La banda del dio Mammona

Forum di discussione sulla politica italiana, i partiti e le istituzioni.
Connesso
Avatar utente
Valerio
Connesso: Sì
Messaggi: 5985
Iscritto il: 8 giu 2019, 20:31
Località: Messina
Ha Assegnato: 3551 Mi Piace
Ha Ricevuto: 2762 Mi Piace

La banda del dio Mammona

Messaggio da leggere da Valerio »

https://youtu.be/-Ic825UbBJc

Come fanno a non avere Timor di Dio?
Sovranità al Cittadino.
Non abbiamo un pianeta B
In onore dei pennuti heyokani: Non ereditiamo la terra dai nostri antenati, la prendiamo in prestito dai nostri figli.
Connesso
Avatar utente
Michelangelo
Connesso: Sì
Messaggi: 2196
Iscritto il: 23 giu 2019, 15:00
Ha Assegnato: 3304 Mi Piace
Ha Ricevuto: 1391 Mi Piace

Re: La banda del dio Mammona

Messaggio da leggere da Michelangelo »

Video MOLTO interessante! Smiling Ascoltato tutto.
Sulla task-force Conte, avevo già letto che alcuni di loro facevano parte del gruppo Bilderberg. Quindi personaggi che tutto hanno a cuore, fuorché le problematiche del popolo.
La situazione geopolitica, è decisamente ingarbugliata. L'attuale governo, è in predominanza filo cinese! DENGER! :? Cosa decideranno???
Pur non avendo grande simpatia per la guerrafondaia e casinista America( vorrei che l'Italia fosse come la Svizzera, libera, senza alleati-padroni e senza Nato) ,mi trovo d'accordo con Amodeo. La potenza cinese, se sarà spalleggiata in Europa, mi fa presagire un "effetto cavallette "a livello planetario.
Si è già impadronita dell'Africa. Chi sarà il prossimo?!
* A dirla tutta, più che preoccuparmi per chi si dovrà accaparrare l'appalto per il 5G, mi adopererei affinché il 5G (molto dannoso per la salute e l'ambiente) almeno in Italia non venisse introdotto.
“Un popolo che dimentica i fasti del patriottismo è un popolo in decadenza. Il passato segna i doveri dell’avvenire.”
Francesco Crispi
Holubice
Connesso: No

Re: La banda del dio Mammona

Messaggio da leggere da Holubice »

Michelangelo ha scritto: 17 apr 2020, 21:04 ...
Pur non avendo grande simpatia per la guerrafondaia e casinista America( vorrei che l'Italia fosse come la Svizzera, libera, senza alleati-padroni e senza Nato) ,mi trovo d'accordo con Amodeo. La potenza cinese, se sarà spalleggiata in Europa, mi fa presagire un "effetto cavallette "a livello planetario.
Si è già impadronita dell'Africa. Chi sarà il prossimo?!
* A dirla tutta, più che preoccuparmi per chi si dovrà accaparrare l'appalto per il 5G, mi adopererei affinché il 5G (molto dannoso per la salute e l'ambiente) almeno in Italia non venisse introdotto.
Non so se ti è mai capitato di aprire una azienda, dopo una ventina di anni ritrovarti insolvente, e poi vederti arrivare uno (dal tribunale) che ti si porta via tutto quello che avevi in ditta e (quello che è peggio) ti si porta via il divano, il televisore e l'auto in casa tua. Ecco, questo succede quanto uno va in default. Che poi il default sia di un singolo privato, o a fare il botto sia una intera nazione, poco cambia. Guardate l'Argentina: ha passato una in€u/ata colossale a milioni di risparmiatori in tutto il mondo (i famosi Tango bond..) ed si è vista sequestrare un aeroplano governativo quando questo era atterrato in un Paese estero, perché i suoi debitori lo hanno preso per fare rivalsa e recuperare qualcosa; andatevi a cercare questa vecchia notizia, è tutto vero. Chi si riempe di debiti, non ha più ragione e deve stare zitto. Punto.


Quanto al 5G, informati: sarà molto meno pericoloso della attuale situazione: per funzionare avrà bisogno di una miriade di piccolissime celle/antenne, distribuite un po' ovunque. Se hai fatto studi di elettronica, dovesti sapere che le onde elettromagnetiche aumentano di pericolosità più sono forti. Ora, se prendi una barca e vai in mare aperto, ponendo che hai un albergo con in cima l'antenna con cui trasmetta il tuo cellulare, poniamo, Wind, tu riesci a parlare in campo aperto fino a 5 km di distanza. E' tantissimo, pensa a che potenza lavora il tuo cellulare. Se le antenne diventano milioni di milioni, e agganciano solo persone in pochi centinaia di metri, è un po' come se tu non ti collegassi più ad una unica mega antenna (potentissima, e pericolosa) ma ti agganciassi via, via, come una specie di tarza, ad una antennina più piccola (tipo quelle del wifi) man, mano che ti sposti.

Riassumendo, più piccola è la cella, meno è la potenza necessaria per trasmettere e ricevere, più sicura è la tecnologia. La migliore di tutti è la Bluetooth che, come sapete tutti, se ti allontani di 5/6 metri non ti funziona più. Questo perché le potenze sono veramente bassissime...

Come funziona il 5G

Immagine
Tra le tecnologie che potrebbero essere utilizzate, le onde millimetriche che sfruttano porzioni di spettro elevatissime (tra 30 e 300 GHz) ma che presentano molte sfide nell’applicazione reale anche se, teoricamente, permetterebbero di garantire enormi vantaggi. Il 5G, comunque, dovrebbe riuscire a sfruttare porzioni di spettro tra i 6 e i 100 GHz con una soluzione tecnica molto simile al MIMO (Multiple Input Multiple Output) grazie all’utilizzo di multiple antenne installate capillarmente sul territorio. Si parla, infatti, dell’utilizzo di “Small Cell“, che posizionate in maniera capillare garantiranno un elevato grado ci copertura in ogni ambiente.


Immagine
Connesso
Avatar utente
Michelangelo
Connesso: Sì
Messaggi: 2196
Iscritto il: 23 giu 2019, 15:00
Ha Assegnato: 3304 Mi Piace
Ha Ricevuto: 1391 Mi Piace

Re: La banda del dio Mammona

Messaggio da leggere da Michelangelo »

Holubice ha scritto: 17 apr 2020, 22:29
Michelangelo ha scritto: 17 apr 2020, 21:04 ...
Pur non avendo grande simpatia per la guerrafondaia e casinista America( vorrei che l'Italia fosse come la Svizzera, libera, senza alleati-padroni e senza Nato) ,mi trovo d'accordo con Amodeo. La potenza cinese, se sarà spalleggiata in Europa, mi fa presagire un "effetto cavallette "a livello planetario.
Si è già impadronita dell'Africa. Chi sarà il prossimo?!
* A dirla tutta, più che preoccuparmi per chi si dovrà accaparrare l'appalto per il 5G, mi adopererei affinché il 5G (molto dannoso per la salute e l'ambiente) almeno in Italia non venisse introdotto.
Chi si riempe di debiti, non ha più ragione e deve stare zitto. Punto.


....il 5G sarà molto meno pericoloso della attuale situazione: per funzionare avrà bisogno di una miriade di piccolissime celle/antenne, distribuite un po' ovunque.
Riassumendo, più piccola è la cella, meno è la potenza necessaria per trasmettere e ricevere, più sicura è la tecnologia. La migliore di tutti è la Bluetooth che, come sapete tutti, se ti allontani di 5/6 metri non ti funziona più. Questo perché le potenze sono veramente bassissime...

..Tra le tecnologie che potrebbero essere utilizzate, le onde millimetriche che sfruttano porzioni di spettro elevatissime (tra 30 e 300 GHz)...
Sulla questione "alleanza inevitabile", hai ragione. Appare impensabile- utopico. Ma io penso sempre che, anche quando la situazione appare stagnante da decenni o da secoli, si debba continuare ad inseguire il sogno per un cambiamento. E si possa - perché no- estinguere ogni sorta di debito, se si vuole o se si è capaci. Siamo cresciuti a suon di lavaggi del cervello: abbiamo bisogno degli USA o dalla UE per tirare avanti; siamo vincolati dalla Nato; abbiamo un debito insolubile; da soli non saremmo capaci di autogestirci..e cadremo in disgrazia! Forma Mentis cronicizzata. Molto peggio di un debito economico, forse( la mancanza di autostima, per un popolo. Eppure siamo l'Italia, che non è poca cosa! ;) )

Sul 5G mi sono documentato abbastanza e ho letto pareri MOLTO negativi a riguardo. Mi riservo di postare qualche link, in seguito.
In particolare, mi è rimasto impresso il parere di Giulietto Chiesa, persona molto attenta e preparata, che ne parla tutt'altro che bene. Sintetizzando, asserisce che ci cuocerà il cervello! :? :grin: Inoltre, vi è l'aspetto ambientale: per installare la miriade di micro antenne, abbatteranno a sua volta una miriade di alberi, si evince ( suppongo). Il che, non dovrebbe essere di per sé un gran bel vantaggio. Come ho già espresso in un altro topic, a mio modesto parere, anche la tecnologia ad un certo punto penso che debba avere un limite e, ora, iniziare a puntare verso tecnologie diverse - alternative, onde evitare di fare collassare questo povero e indifeso pianeta.
“Un popolo che dimentica i fasti del patriottismo è un popolo in decadenza. Il passato segna i doveri dell’avvenire.”
Francesco Crispi
Avatar utente
Gasiot2
Connesso: No
Messaggi: 697
Iscritto il: 8 giu 2019, 22:01
Ha Assegnato: 219 Mi Piace
Ha Ricevuto: 222 Mi Piace

Re: La banda del dio Mammona

Messaggio da leggere da Gasiot2 »

Holubice ha scritto: 17 apr 2020, 22:29
Michelangelo ha scritto: 17 apr 2020, 21:04 ...
Pur non avendo grande simpatia per la guerrafondaia e casinista America( vorrei che l'Italia fosse come la Svizzera, libera, senza alleati-padroni e senza Nato) ,mi trovo d'accordo con Amodeo. La potenza cinese, se sarà spalleggiata in Europa, mi fa presagire un "effetto cavallette "a livello planetario.
Si è già impadronita dell'Africa. Chi sarà il prossimo?!
* A dirla tutta, più che preoccuparmi per chi si dovrà accaparrare l'appalto per il 5G, mi adopererei affinché il 5G (molto dannoso per la salute e l'ambiente) almeno in Italia non venisse introdotto.
Non so se ti è mai capitato di aprire una azienda, dopo una ventina di anni ritrovarti insolvente, e poi vederti arrivare uno (dal tribunale) che ti si porta via tutto quello che avevi in ditta e (quello che è peggio) ti si porta via il divano, il televisore e l'auto in casa tua. Ecco, questo succede quanto uno va in default. Che poi il default sia di un singolo privato, o a fare il botto sia una intera nazione, poco cambia. Guardate l'Argentina: ha passato una in€u/ata colossale a milioni di risparmiatori in tutto il mondo (i famosi Tango bond..) ed si è vista sequestrare un aeroplano governativo quando questo era atterrato in un Paese estero, perché i suoi debitori lo hanno preso per fare rivalsa e recuperare qualcosa; andatevi a cercare questa vecchia notizia, è tutto vero. Chi si riempe di debiti, non ha più ragione e deve stare zitto. Punto.


Quanto al 5G, informati: sarà molto meno pericoloso della attuale situazione: per funzionare avrà bisogno di una miriade di piccolissime celle/antenne, distribuite un po' ovunque. Se hai fatto studi di elettronica, dovesti sapere che le onde elettromagnetiche aumentano di pericolosità più sono forti. Ora, se prendi una barca e vai in mare aperto, ponendo che hai un albergo con in cima l'antenna con cui trasmetta il tuo cellulare, poniamo, Wind, tu riesci a parlare in campo aperto fino a 5 km di distanza. E' tantissimo, pensa a che potenza lavora il tuo cellulare. Se le antenne diventano milioni di milioni, e agganciano solo persone in pochi centinaia di metri, è un po' come se tu non ti collegassi più ad una unica mega antenna (potentissima, e pericolosa) ma ti agganciassi via, via, come una specie di tarza, ad una antennina più piccola (tipo quelle del wifi) man, mano che ti sposti.

Riassumendo, più piccola è la cella, meno è la potenza necessaria per trasmettere e ricevere, più sicura è la tecnologia. La migliore di tutti è la Bluetooth che, come sapete tutti, se ti allontani di 5/6 metri non ti funziona più. Questo perché le potenze sono veramente bassissime...

Come funziona il 5G

Immagine
Tra le tecnologie che potrebbero essere utilizzate, le onde millimetriche che sfruttano porzioni di spettro elevatissime (tra 30 e 300 GHz) ma che presentano molte sfide nell’applicazione reale anche se, teoricamente, permetterebbero di garantire enormi vantaggi. Il 5G, comunque, dovrebbe riuscire a sfruttare porzioni di spettro tra i 6 e i 100 GHz con una soluzione tecnica molto simile al MIMO (Multiple Input Multiple Output) grazie all’utilizzo di multiple antenne installate capillarmente sul territorio. Si parla, infatti, dell’utilizzo di “Small Cell“, che posizionate in maniera capillare garantiranno un elevato grado ci copertura in ogni ambiente.


Immagine
ops ...volevo citare l'articolo e non metterci l'ok
Non lo metto perchè questo ragionamento sul 5g mi fa venire in mente che sia fatto solo per quelli di città, per dare più velocità di connessione solo a loro
Il che di per se non è un male ,ma penso che anche tutti quelli che vivono lontano dai grossi agglomerati umani debbano avere qualche possibilità di essere connessi al mondo
Gia adesso c'è un gran lavoro per la fibra ottica , che naturalmente privilegia città e zone industriali , non è ancora finita e già si passa a questa capillare miriade di antenne
Ed io che sono arrivato con anni di ritardo per avere un ripetitore wifi a 6 km di distanza dopo che la linea telefonica era obsoleta ho la prospettiva futura di essere connesso solo quando questo ripetitore sarà conveniente per il gestore telefonico e comunque a velocità ridotta
P.S. pare che in giro ci sia una moria strana di uccelli , li vedo raccogliere a sacchi e si dice che sia a causa di queste piccole onde elettromagnetiche ....forse piccole per noi umani ma enormi per loro, e questo non è un bel presagio
“Se un uomo è uno stupido, non lo emancipi dalla sua stupidità col mandarlo all'università. Semplicemente lo trasformi in uno stupido addestrato, dieci volte più pericoloso.”
DESMOND BAGLEY
Connesso
Avatar utente
Valerio
Connesso: Sì
Messaggi: 5985
Iscritto il: 8 giu 2019, 20:31
Località: Messina
Ha Assegnato: 3551 Mi Piace
Ha Ricevuto: 2762 Mi Piace

Re: La banda del dio Mammona

Messaggio da leggere da Valerio »

Non esistono reti chiuse, per definizione. Quindi non esistono reti sicure.

Se la Cina potrà inserirsi nelle nostre, altrettanto potrà fare l'America. Trump sta giocando una partita strana, pericolosa per tutti. È lui (ma anche Obama) che ha fatto di tutto per allontanare l'Europa dalla Russia, come ora fa con la Cina.

Nel frattempo impone sanzioni che danneggiano più gli alleati, come l'Italia, che i paesi ai quali sono dirette. La nostra Economia che si stava riprendendo con le esportazioni in Russia, ha subito una forte penalizzazione. Mi chiedo: sono ancora nostri alleati?

Dall'altra parte l'Europa, Francia in testa, ha sempre fatto di tutto per danneggiare i nostri affari, vedi Libia, gas russo, via della seta. Ad essa si è poi aggiunta anche la Germania, che non vuole la nostra ripresa, e questo è palese.

La Cina vuole fare affari. Noi pure. Ma perché i Bilderberg, che sappiamo ostili a noi, si intromettono nei nostri rapporti con la Cina? Temono la nostra concorrenza? Ma fino a ieri erano un tutt'uno con Wall Street, cosa sono oggi?

È un gioco molto strano, ma giocato su di un tavolo foderato con la nostra pelle.

Trump attacca diplomaticamente la Cina e minaccia noi per i nostri rapporti con essa, come ha già fatto con la Russia.

Il Governo non capisce niente e si muove eterodiretto. Alla fine noi resteremo isolati dal mondo e spiazzati. E come meravigliarsi con Di Maio a dirigere la Farnesina?

Che casino!
Sovranità al Cittadino.
Non abbiamo un pianeta B
In onore dei pennuti heyokani: Non ereditiamo la terra dai nostri antenati, la prendiamo in prestito dai nostri figli.
Connesso
Avatar utente
serge
Connesso: Sì
Messaggi: 6354
Iscritto il: 9 giu 2019, 8:58
Ha Assegnato: 6413 Mi Piace
Ha Ricevuto: 2255 Mi Piace

Re: La banda del dio Mammona

Messaggio da leggere da serge »

."....Il Governo non capisce niente e si muove eterodiretto. Alla fine noi resteremo isolati dal mondo e spiazzati. E come meravigliarsi con Di Maio a dirigere la Farnesina? "
Smiling Smiling Smiling
“Non so con quali armi si combatterà la Terza guerra mondiale, ma la Quarta sì: con bastoni e pietre.”(Albert Einstein)
Holubice
Connesso: No

Re: La banda del dio Mammona

Messaggio da leggere da Holubice »

Michelangelo ha scritto: 17 apr 2020, 23:36 ...
In particolare, mi è rimasto impresso il parere di Giulietto Chiesa, persona molto attenta e preparata, che ne parla tutt'altro che bene. Sintetizzando, asserisce che ci cuocerà il cervello! :? :grin: Inoltre, vi è l'aspetto ambientale: per installare la miriade di micro antenne, abbatteranno a sua volta una miriade di alberi, si evince ( suppongo). Il che, non dovrebbe essere di per sé un gran bel vantaggio. Come ho già espresso in un altro topic, a mio modesto parere, anche la tecnologia ad un certo punto penso che debba avere un limite e, ora, iniziare a puntare verso tecnologie diverse - alternative, onde evitare di fare collassare questo povero e indifeso pianeta.
Giulietto Chiesa non è un (bravo) ingegnere in elettronica.

Io penso che ognuno debba parlare di quello che conosce. Io non mi metto a discettare di Medicina, o di Musica Classica, o di Arte Moderna. Perché non ne so niente e/o non me ne importa molto.

Non penso che si abbatteranno tutti questi alberi. Quando hanno messo le antenne per il GSM, le hanno piazzate in cima agli alberghi, e ai grossi condomini. Soprattutto perché costava meno, rispetto a fare delle torri ex novo.

Qui dovendo essere piazzate milioni di antennine, tipo quelle del tuo comodissimo wifi, a cui (scommetto) ti stai collegando comodamente ora, e che non ti da noia, né ti fa perdere il sonno. Quello che dovrai controllare (tu e Chiesa) è la potenza in Decibel emanata alle nuove antenne: se sarà la stessa del tuo wifi, sarà tutto meglio per noi.

Da quello che ci ho capito, il grosso dei dati passerà sui cavi sotterranei in fibra delle nostre città. Queste antennine 5G saranno soltanto l'ultimo forellino che collegherà (nell'arco di 100/200 metri circa) i cellulari o computer da servire.

Insomma, con il GSM avevamo questo....

Immagine

... mentre con il 5G avremo una specie di questo...

Immagine


Beer
Holubice
Connesso: No

Re: La banda del dio Mammona

Messaggio da leggere da Holubice »

Michelangelo ha scritto: 17 apr 2020, 23:36 ...
Sulla questione "alleanza inevitabile", hai ragione. Appare impensabile- utopico. Ma io penso sempre che, anche quando la situazione appare stagnante da decenni o da secoli, si debba continuare ad inseguire il sogno per un cambiamento. E si possa - perché no- estinguere ogni sorta di debito, se si vuole o se si è capaci. Siamo cresciuti a suon di lavaggi del cervello: abbiamo bisogno degli USA o dalla UE per tirare avanti; siamo vincolati dalla Nato; abbiamo un debito insolubile; da soli non saremmo capaci di autogestirci..e cadremo in disgrazia! Forma Mentis cronicizzata. Molto peggio di un debito economico, forse( la mancanza di autostima, per un popolo. Eppure siamo l'Italia, che non è poca cosa! ;) )
...
Siamo stagnanti, inseguire un sogno... E soprattutto l'ultima che hai detto che mi fa perdere il sono: SIAMO L'ITALIA...!
Seguimi nel mio ragionamento....

_______________________________________________________________

Non pensi che, invece, i 4.650.000 milioni di statali italiani assunti in esubero, e in modo clientelare che (quasi sempre) non fanno un ca$$o tutto il giorno e, riposati, fanno altri 2/3 lavoretti in nero il pomeriggio, senza versare nessuna tassa e/o contributo, rubando il lavoro a chi ne avrebbe davvero bisogno ma, visto i prezzi stracciati da loro praticati, si vedono tagliate le gambe da queste doppiamente piattole? Questa gente qui, che gli andrebbe fatto...?

Come pure quei milioni di lavoratori autonomi che dichiarano la metà dei redditi dei lavoratori dipendenti ma, fino a ieri, avevano il doppio della propensione alla spesa, beh, anche questi, dove li vogliamo mettere?

Figli cari, basta con questa |u@netta che è tutta colpa di Giuseppi. Lo sai che c'è, l'Italia è, né più, né meno, una riedizione del treno ...

Immagine

... Oriente Express, dove alla fine si scopre che tutti i personaggi sono colpevoli. Che tutti, a turno, hanno inferto la loro brava coltellata...

______________________________________________________

Per suffragare le mie tesi, ti riscodello questa vecchia lettera, ma sempre attuale...

Chi evade le tasse è tre volte ladro

Immagine

"Chi evade le tasse è tre volte ladro.
La prima volta perchè sottrae risorse alla comunità in cui vive. Risorse che non potranno essere destinate a scuole, ospedali, strade. La seconda perchè altri cittadini devono pagare di più a causa sua. La terza perchè comunque il triladro usa le strutture del Paese a sbafo.
Evadere le tasse è come rapinare, anzi meglio, è una rapina senza rischio: al posto del palo ci sono i politici.
Pubblico una lettera sull’argomento.

“Caro Beppe,
sono anche io un ligure (trapiantato per lavoro a Milano, ma o prima o poi tornerò). Ho un argomento molto di moda ma che in realtà nessuno affronta mai seriamente: l’evasione fiscale, che è il primo problema del nostro Paese.

Tutti i governi lo mettono all’ordine del giorno ma, destra o sinistra non importa, e’ la solita presa per in giro.
Infatti risolvere l’evasione fiscale significherebbe perdere
immediatamente tutti i voti di intere categorie.

E mi spiace scrivere i soliti luoghi comuni, ma in Italia le tasse vengono pagate solo dai dipendenti.
Come e’ possibile che i 2/3 dichiarino da 6.000 a 15.000 Euro all’anno ? Come e’ possibile che ci sono solo 50.000 persone che dichiarano più di 200.000 Euro all’anno?
E solo 150.000 persone dichiarano tra 100.000 e 200.000 Euro all’anno? Conta solo i notai, i dentisti, i farmacisti gli oculisti e gli avvocati e i concessionari di auto che sicuramente guadagnano queste cifre: sono sicuramente più di tutti i contribuenti citati sopra.
E infatti nell’ultimo anno sono state vendute in Italia più di 100.000 auto di lusso e ci sono 70.000 panfili di più di 17 metri.

Io sono dipendente di una multinazionale e non mi lamento per nulla di quello che guadagno, anzi ritengo di avere un ottimo stipendio, sono nella categoria tra 100.000 e 200.000, ma sentendo queste statistiche mi dovrei sentire uno dei pochi ricchi italiani, e invece sono uno qualsiasi e ci sono sicuramente tantissime persone che guadagnano molto più di me e non pagano nulla (e si vede anche dalle auto, dalle case e dal tenore di vita che mantengono).

E lasciami aggiungere che la lotta all’evasione non è impossibile come ci vogliono fare credere, ma e’ semplicissima, basterebbe che la Guardia di Finanza vada a controllare tutti quelli che dichiarano tra 6.000 e 10.000 euro all’anno, e questi o sono tutti ospiti di ostelli pubblici e mangiano alla mensa della Caritas o, a seconda della casa in cui vivono e dell’auto con cui viaggiano sono tutti liberi professionisti o commercianti che evadono il 99% di quello che guadagnano.

Mi ricordo che all’università io pagavo la fascia più alta della mensa ma usavo treno e tram, e d’estate lavoravo in spiaggia per guadagnare qualcosa, i figli di operai erano in fascia 2 o 3 e c’era tutta una lista di amici che avevano la fascia più bassa, o che addirittura mangiavano gratis e avevano la camera alla Casa dello studente gratis, però venivano in università con la coupè nuova o col suzukino…. indovina cosa facevano i papà?"
(CONTINUA NEL LINK))





"Niente spaventa di più gli Italiani di uno stato che davvero gli faccia rispettare tutte le leggi, e che davvero gli faccia pagare tutte le tasse"
(L'ho letto da qualche parte, ah, si l'aveva detta Confucio...)



Immagine
Connesso
Avatar utente
Michelangelo
Connesso: Sì
Messaggi: 2196
Iscritto il: 23 giu 2019, 15:00
Ha Assegnato: 3304 Mi Piace
Ha Ricevuto: 1391 Mi Piace

Re: La banda del dio Mammona

Messaggio da leggere da Michelangelo »

Gasiot ha scritto: 18 apr 2020, 8:20 ..
P.S. pare che in giro ci sia una moria strana di uccelli , li vedo raccogliere a sacchi e si dice che sia a causa di queste piccole onde elettromagnetiche ....forse piccole per noi umani ma enormi per loro, e questo non è un bel presagio
Sì, la moria anomala di uccelli e insetti ( come le api, che sono molto importanti) potrebbe dipendere dalle nuove antenne 5G ( che sono già in fase di sperimentazione in Italia) L'altro problema, oggettivo, è che gli alberi interferiranno - dicono gli esperti - con le frequenze; dunque, si presuppone che andranno abbattuti( laddove servisse) per agevolare il passaggio delle onde.

Qui, un breve video, con una intervista poco rassicurante.
“Un popolo che dimentica i fasti del patriottismo è un popolo in decadenza. Il passato segna i doveri dell’avvenire.”
Francesco Crispi
Holubice
Connesso: No

Re: La banda del dio Mammona

Messaggio da leggere da Holubice »

Valerio ha scritto: 18 apr 2020, 9:14 Non esistono reti chiuse, per definizione. Quindi non esistono reti sicure.
Se la Cina potrà inserirsi nelle nostre, altrettanto potrà fare l'America. Trump sta giocando una partita strana, pericolosa per tutti. È lui (ma anche Obama) che ha fatto di tutto per allontanare l'Europa dalla Russia, come ora fa con la Cina.
Nel frattempo impone sanzioni che danneggiano più gli alleati, come l'Italia, che i paesi ai quali sono dirette. La nostra Economia che si stava riprendendo con le esportazioni in Russia, ha subito una forte penalizzazione. Mi chiedo: sono ancora nostri alleati?
Dall'altra parte l'Europa, Francia in testa, ha sempre fatto di tutto per danneggiare i nostri affari, vedi Libia, gas russo, via della seta. Ad essa si è poi aggiunta anche la Germania, che non vuole la nostra ripresa, e questo è palese.
La Cina vuole fare affari. Noi pure. Ma perché i Bilderberg, che sappiamo ostili a noi, si intromettono nei nostri rapporti con la Cina? Temono la nostra concorrenza? Ma fino a ieri erano un tutt'uno con Wall Street, cosa sono oggi?
È un gioco molto strano, ma giocato su di un tavolo foderato con la nostra pelle.
Trump attacca diplomaticamente la Cina e minaccia noi per i nostri rapporti con essa, come ha già fatto con la Russia.
Il Governo non capisce niente e si muove eterodiretto. Alla fine noi resteremo isolati dal mondo e spiazzati. E come meravigliarsi con Di Maio a dirigere la Farnesina?
Che casino!


Hai fatto un'analisi perfetta. Manca solo una chiosa, che qui sotto ci sta a pennello...

"In vita mia, io non ho mai conosciuto nessuno più cinico di una Nazione..."


Immagine

(Charles De Gaulle)


Immagine
Holubice
Connesso: No

Re: La banda del dio Mammona

Messaggio da leggere da Holubice »

Michelangelo ha scritto: 18 apr 2020, 11:02 Sì, la moria anomala di uccelli e insetti ( come le api, che sono molto importanti) potrebbe dipendere dalle nuove antenne 5G ( che sono già in fase di sperimentazione in Italia) L'altro problema, oggettivo, è che gli alberi interferiranno - dicono gli esperti - con le frequenze; dunque, si presuppone che andranno abbattuti( laddove servisse) per agevolare il passaggio delle onde.

Qui, un breve video, con una intervista poco rassicurante....
"La scienza è parlare di quello che si conosce, non di quello che non si conosce"

(Confucio)


Prima ti devi prendere una laurea in ingegneria elettronica, poi puoi valutare (a ragione) se il 5G sia, o meno, più salutare del GSM.


P.S.
Se hai fretta, puoi iscriverti ad un buon Istituto Tecnico per l'Industria, indirizzo elettronica, ed uscirne fuori con 100/100...

:mrgreen:
Connesso
Avatar utente
Michelangelo
Connesso: Sì
Messaggi: 2196
Iscritto il: 23 giu 2019, 15:00
Ha Assegnato: 3304 Mi Piace
Ha Ricevuto: 1391 Mi Piace

Re: La banda del dio Mammona

Messaggio da leggere da Michelangelo »

Valerio ha scritto: 18 apr 2020, 9:14 Non esistono reti chiuse, per definizione. Quindi non esistono reti sicure.

Se la Cina potrà inserirsi nelle nostre, altrettanto potrà fare l'America. Trump sta giocando una partita strana, pericolosa per tutti. È lui (ma anche Obama) che ha fatto di tutto per allontanare l'Europa dalla Russia, come ora fa con la Cina.

Nel frattempo impone sanzioni che danneggiano più gli alleati, come l'Italia, che i paesi ai quali sono dirette. La nostra Economia che si stava riprendendo con le esportazioni in Russia, ha subito una forte penalizzazione. Mi chiedo: sono ancora nostri alleati?

Dall'altra parte l'Europa, Francia in testa, ha sempre fatto di tutto per danneggiare i nostri affari, vedi Libia, gas russo, via della seta. Ad essa si è poi aggiunta anche la Germania, che non vuole la nostra ripresa, e questo è palese.

La Cina vuole fare affari. Noi pure. Ma perché i Bilderberg, che sappiamo ostili a noi, si intromettono nei nostri rapporti con la Cina? Temono la nostra concorrenza? Ma fino a ieri erano un tutt'uno con Wall Street, cosa sono oggi?

È un gioco molto strano, ma giocato su di un tavolo foderato con la nostra pelle.

Trump attacca diplomaticamente la Cina e minaccia noi per i nostri rapporti con essa, come ha già fatto con la Russia.

Il Governo non capisce niente e si muove eterodiretto. Alla fine noi resteremo isolati dal mondo e spiazzati. E come meravigliarsi con Di Maio a dirigere la Farnesina?

Che casino!
Saresti più favorevole all'apertura alla Cina? Non so, io credo che sarebbe il classico "dalla padella alla brace". Ho il forte sospetto che la Cina ci rigirerebbe come un calzino molto più degli USA, dietro la sua apparente "mitezza". Poi, ingenuamente, mi illudo che Trump stia davvero tentando( maldestramente) - tra una azione opportunistica e l'altra - di buttare giù il deep state! Chissà ( sognare non costa niente :grin: ).
A differenza dei cordiali, sorridenti ed eleganti Obama e la Clinton, che ci vanno a nozze col deep state.
Dovendo scegliere tra un alleato alternativo agli USA, io opterei per la Russia( se proprio è imprescindibile avere un TUTORE)
E' impossibile capirci qualcosa di geopolitica. Vediamo e sappiamo solo una piccola porzione sulle dinamiche e sui movimenti.
L'Italia... come sempre, ha davanti a sé sempre e solo vicoli ciechi.
“Un popolo che dimentica i fasti del patriottismo è un popolo in decadenza. Il passato segna i doveri dell’avvenire.”
Francesco Crispi
Connesso
Avatar utente
Michelangelo
Connesso: Sì
Messaggi: 2196
Iscritto il: 23 giu 2019, 15:00
Ha Assegnato: 3304 Mi Piace
Ha Ricevuto: 1391 Mi Piace

Re: La banda del dio Mammona

Messaggio da leggere da Michelangelo »

Holubice ha scritto: 18 apr 2020, 11:10
Michelangelo ha scritto: 18 apr 2020, 11:02 Sì, la moria anomala di uccelli e insetti ( come le api, che sono molto importanti) potrebbe dipendere dalle nuove antenne 5G ( che sono già in fase di sperimentazione in Italia) L'altro problema, oggettivo, è che gli alberi interferiranno - dicono gli esperti - con le frequenze; dunque, si presuppone che andranno abbattuti( laddove servisse) per agevolare il passaggio delle onde.

Qui, un breve video, con una intervista poco rassicurante....
"La scienza è parlare di quello che si conosce, non di quello che non si conosce"

(Confucio)


Prima ti devi prendere una laurea in ingegneria elettronica, poi puoi valutare (a ragione) se il 5G sia, o meno, più salutare del GSM.


P.S.
Se hai fretta, puoi iscriverti ad un buon Istituto Tecnico per l'Industria, indirizzo elettronica, ed uscirne fuori con 100/100...

:mrgreen:
Diffidare di uno strumento tecnologico quando non si è esperti nel settore, è sbagliato ESATTAMENTE quanto accettarlo ( serenamente) sapendo che NON sono stati fatti - ad oggi - adeguati studi scientifici sugli effetti collatterali.

(ME MEDESIMO
)
;)
“Un popolo che dimentica i fasti del patriottismo è un popolo in decadenza. Il passato segna i doveri dell’avvenire.”
Francesco Crispi
Connesso
Avatar utente
Michelangelo
Connesso: Sì
Messaggi: 2196
Iscritto il: 23 giu 2019, 15:00
Ha Assegnato: 3304 Mi Piace
Ha Ricevuto: 1391 Mi Piace

Re: La banda del dio Mammona

Messaggio da leggere da Michelangelo »

Holubice ha scritto: 18 apr 2020, 10:55
Michelangelo ha scritto: 17 apr 2020, 23:36 ...
Sulla questione "alleanza inevitabile", hai ragione. Appare impensabile- utopico. Ma io penso sempre che, anche quando la situazione appare stagnante da decenni o da secoli, si debba continuare ad inseguire il sogno per un cambiamento. E si possa - perché no- estinguere ogni sorta di debito, se si vuole o se si è capaci. Siamo cresciuti a suon di lavaggi del cervello: abbiamo bisogno degli USA o dalla UE per tirare avanti; siamo vincolati dalla Nato; abbiamo un debito insolubile; da soli non saremmo capaci di autogestirci..e cadremo in disgrazia! Forma Mentis cronicizzata. Molto peggio di un debito economico, forse( la mancanza di autostima, per un popolo. Eppure siamo l'Italia, che non è poca cosa! ;) )
...
Siamo stagnanti, inseguire un sogno... E soprattutto l'ultima che hai detto che mi fa perdere il sono: SIAMO L'ITALIA...!
Seguimi nel mio ragionamento....

_______________________________________________________________

Non pensi che, invece, i 4.650.000 milioni di statali italiani assunti in esubero, e in modo clientelare che (quasi sempre) non fanno un ca$$o tutto il giorno e, riposati, fanno altri 2/3 lavoretti in nero il pomeriggio, senza versare nessuna tassa e/o contributo, rubando il lavoro a chi ne avrebbe davvero bisogno ma, visto i prezzi stracciati da loro praticati, si vedono tagliate le gambe da queste doppiamente piattole? Questa gente qui, che gli andrebbe fatto...?

Come pure quei milioni di lavoratori autonomi che dichiarano la metà dei redditi dei lavoratori dipendenti ma, fino a ieri, avevano il doppio della propensione alla spesa, beh, anche questi, dove li vogliamo mettere?

Figli cari, basta con questa |u@netta che è tutta colpa di Giuseppi. Lo sai che c'è, l'Italia è, né più, né meno, una riedizione del treno ...


... Oriente Express, dove alla fine si scopre che tutti i personaggi sono colpevoli. Che tutti, a turno, hanno inferto la loro brava coltellata...

______________________________________________________


Per suffragare le mie tesi, ti riscodello questa vecchia lettera, ma sempre attuale...


"Chi evade le tasse è tre volte ladro.
La prima volta perchè sottrae risorse alla comunità in cui vive. Risorse che non potranno essere destinate a scuole, ospedali, strade. La seconda perchè altri cittadini devono pagare di più a causa sua. La terza perchè comunque il triladro usa le strutture del Paese a sbafo.
Evadere le tasse è come rapinare, anzi meglio, è una rapina senza rischio: al posto del palo ci sono i politici.
Pubblico una lettera sull’argomento.

"Niente spaventa di più gli Italiani di uno stato che davvero gli faccia rispettare tutte le leggi, e che davvero gli faccia pagare tutte le tasse"
(L'ho letto da qualche parte, ah, si l'aveva detta Confucio...)



Denigrare l'Italia e sottovalutarla, è una brutta abitudine. Come dicevo, gli altri popoli osannano la loro nazione, pur non avendo valido motivo( noi lo abbiamo il valido motivo: per la nostra Storia, per l'eccellenza produttiva, la Genialità e per la "Bellezza") e fanno sempre e solo i loro interessi. Il nostro atteggiamento verso la nostra nazione è invece umile e ipercritico.
Sono i nostri rappresentanti politici che sputtanano pedissequamente e vanificano il valore dell'Italia e del suo popolo. Comunemente detti Traditori della Patria. Non il contrario.
L'equazione che hai sentenziato ( cittadini cialtroni = governanti cialtroni) a mio modo di vedere è errata. Andrebbe invertita.
A un buon Padre educatore(Stato, Governo), seguirà un figlio( cittadino) diligente.
Secondo il mio modesto punto di vista, hai una visione "idealizzata" dello Stato.
Il mio parere è questo: Lo Stato e la società in generale, per come è stata concepita ( sino ad oggi), non MIRA a generare progresso, benessere, ordine, disciplina....e sopratutto felicità.
Nei confronti del popolo, opera in codesta maniera: destabilizzazione, vessazione, insicurezza, incertezza, frenesia. Sennò non potrebbe manovrarlo ( il popolo) a proprio piacimento.
Ergo, siamo dei soldatini che eseguiamo come degli automi ciò che lo Stato e la Società ci ordina; lo facciamo ( chi più chi meno), pur consapevoli che le loro imposizioni sono in maggioranza inique o illogiche. (Poi, è indubbio che ci sia anche chi ci marcia in tutto ciò. Ovvero,Il disonesto seriale )

In altre parole, lo Stato, a mio parere, dovrebbe avere la capacità di farsi stimare, NON di farsi odiare come ha sempre fatto. Come si suol dire, ad una azione corrisponde poi una reazione proporzionata: Se, oltre ad una burocrazia, di per sé, asfissiante, lo Stato impone una tassazione di un 50% o 70% , si genera una evasione "fisiologica" - lotta per la sopravvivenza( per chi non è benestante ovviamente); se intensifichi la caccia all'evasore con punizioni esemplari, il risultato sarà, tendenzialmente il seguente: chiusura dell'attività = un disoccupato in più per strada.
Per cui ,a mio modesto parere, una tassazione umana e ragionevole del 15-20%, potrebbe essere agevolmente pagata( per intero) da tutti e un salario dignitoso e proporzionato al carovita, scongiurerebbero tali fenomeni ( illegalità).
E, generando- a sua volta- la tanto sognata e osteggiata felicità dei cittadini. L'incubo più angosciante dello Stato: vedere il proprio popolo...FELICE! :mrgreen:
“Un popolo che dimentica i fasti del patriottismo è un popolo in decadenza. Il passato segna i doveri dell’avvenire.”
Francesco Crispi
Rispondi