Considerazione sulla formazione del nuovo governo Draghi

Forum di discussione sulla politica italiana, i partiti e le istituzioni.

Sei soddisfatto della scelta dei Ministri che formano il nuovo governo Draghi?

Si, assolutamente
1
5%
No, nemmeno un po'
4
18%
Preferisco giudicare con il tempo
15
68%
Giudizio neutro
2
9%
 
Voti totali: 22

Holubice
Connesso: No

Re: Considerazione sulla formazione del nuovo governo Draghi

Messaggio da leggere da Holubice »

Ratio ha scritto: 13 feb 2021, 14:05

Il post è stato distorto da un flare, assai frequente nelle nane rosse.

Lo vedi... I Nani fanno sempre casini...


Vi saluto ragazzuoli, che qui siamo finalmente tornati gialli, e posso rivedere qualche amico (a 5 mt di distanza e urlando)...

Oh %io, sarebbe più esatto dire che gialli ...

Immagine

... ci resteremo un bel pezzo...



Immagine
Connesso
Avatar utente
Michelangelo
Connesso: Sì
Messaggi: 2246
Iscritto il: 23 giu 2019, 15:00
Ha Assegnato: 3421 Mi Piace
Ha Ricevuto: 1443 Mi Piace

Re: Considerazione sulla formazione del nuovo governo Draghi

Messaggio da leggere da Michelangelo »

Holubice ha scritto: 13 feb 2021, 13:47
Michelangelo ha scritto: 13 feb 2021, 10:23 Votato NO( a prescindere) perché - anche se avesse scelto (come ministri) tutti Premi Nobel- dove c'è Draghi, si deve stare rigorosamente con le spalle rasenti al muro. I suoi "danni", si vedranno con gli anni; mica è così fesso da mostrarsi da subito cinico e spietato! Prima deve farsi amare dagli italici, in modo da essere accolto anche come prossimo PdR ( suppongo) e poi, man mano, verranno a galla i suoi disastri irreparabili .
Perdonami Michelangelo, ma da dove ci stai postando...

Immagine

... da Alfa Proxima Centuari...? In questo preciso momento siamo già al 160% di rapporto Debito/PIL; con un outlook (siero)positivo. Il disastro (secondo me) è già irreparabile. E a galla siamo noi a non rimanerci più per tanto...

C'è poco da fare i preziosi... Anzi, niente...




Immagine
Beh, proprio chi vive sulla Terra, dovrebbe aver visto e constatato( a meno che non sia sceso sulla Terra solo da poco) che: i burocrati/ tecnici / banchieri, notoriamente, hanno fatto più danni degli altri. Non c'è limite al disastro: si può sempre fare peggio. Non poniamo limiti alla "provvidenza" :roll: Poi, ognuno è libero di essere ottimista. Di questi tempi, è' l'unica azione consentita ai cittadini.
“Un popolo che dimentica i fasti del patriottismo è un popolo in decadenza. Il passato segna i doveri dell’avvenire.”
Francesco Crispi
Avatar utente
Salvo
Connesso: No
Messaggi: 740
Iscritto il: 20 dic 2020, 16:55
Ha Assegnato: 56 Mi Piace
Ha Ricevuto: 273 Mi Piace

Re: Considerazione sulla formazione del nuovo governo Draghi

Messaggio da leggere da Salvo »

Premesso che aspetterò di vedere all'opera il governo Draghi per farmi qualche idea (a differenza di Platone non ho idee preconcette), ma tengo a mente che questo è un governo di emergenza, confezionato in quattro e quattr'otto al fine di far fronte alle due ineludibili ed indifferibili emergenze (sanitaria ed economico-sociale conseguente). Soltanto per questa emergenza non si è -giustamente- sciolto il Parlamento per nuove elezioni. Proprio per questo non mi aspetto che il governo Draghi si intesti 'riforme' più o meno epocali (anche se fossero utili) diverse da quelle strettamente necessarie per conseguire le risorse del Recovery Fund, perché si tratterebbe di una sorta di 'abuso' politico della mission indicata dal presidente Mattarella, quale garante della Costituzione. Per quelle riforme 'epocali' ci vorrà un nuovo governo di un nuovo Parlamento, espressione di un patto sociale validato dall'elettorato. Per questa stessa ragione il governo Draghi non dovrà neppure distruggere le riforme avviate dai due governi precedenti di questa legislatura (penso in particolare all'avvio della riforma della giustizia, operata da Bonafede, che peraltro è in linea con le finalità, sollecitate dall'Ue e condizionali alla concessione delle risorse finanziarie, di speditezza delle procedure civili e penali, in vista di pronunce definitive nel merito e non di improcedibilità per prescrizione). Ma la scelta della Cartabia al ministero della giustizia mi fa sorgere qualche dubbio.
Holubice
Connesso: No

Re: Considerazione sulla formazione del nuovo governo Draghi

Messaggio da leggere da Holubice »

Michelangelo ha scritto: 13 feb 2021, 15:00 Beh, proprio chi vive sulla Terra, dovrebbe aver visto e constatato( a meno che non sia sceso sulla Terra solo da poco) che: i burocrati/ tecnici / banchieri, notoriamente, hanno fatto più danni degli altri. Non c'è limite al disastro: si può sempre fare peggio. Non poniamo limiti alla "provvidenza" :roll: Poi, ognuno è libero di essere ottimista. Di questi tempi, è' l'unica azione consentita ai cittadini.
Perdonami, ma io ho da sempre l'impressione opposta...

A me sembra che da sempre, ogni due per tre, debbano accorrere dei governi di tecnici (leggi persone competenti) per ripianare ai danni, e agli immani buchi di bilancio, che di volta in volta hanno fatto i cosiddetti governi politici legittimati. Il governo Ciampi, il Governo Dini, il governo Monti. Potremmo andare indietro di parecchio negli anni, fino ai tempi di D'Azeglio.

In questi giorni Grillo ha ripreso una frase di Platone, questa:

"Non conosco nessun metodo per aver successo nella vita. Ma ne conosco uno per aver un sicuro fallimento: accontentare tutti"

... che è quello che hanno fatto, chi più, chi meno, tutti gli inquilini di Palazzo Chigi in 150 anni di storia Patria. Gente che ci ha sempre 'lisciato per il pelo', permettendoci di andare in pensione con i famosi (nel mondo) 18 anni, 6 mesi e un giorno di contributi versati, piuttosto che con i 11.000 euro di imponibile lordo di molti nostri lavoratori autonomi (magari possessori di 8 appartamenti e Mercedes). Vuoi qualche esempio? Ti riporto qualcosa di vivo e vegeto, con cui ho parlato giusto 2 ore fa:

Immagine

Il mio amico R. di mestiere fa il pompiere. Lavora in una caserma dei pompieri di provincia, una di quelle stazioni sonnacchiose in cui, tranne nel sabato domenica in cui dei ventenni sbornioni si vanno ad impiantare contro un lampione, in tutte le altre nottate non capita (quasi mai) un ca$$o. Fa un unico turno di 12 ore filate, dalle 8 del mattino alle 8 della sera, oppure dalle 8 della sera fino alle 8 del mattino. Nei turni di notte, quasi sempre, se ne va a dormire con la tuta e gli stivali calzati, dorme della grossa, nessuno chiama in centrale, si alza il mattino riposato con in tasca 12 ore di turno notturno. Poi ha 2 giorni e mezzo di riposto (prima di riprendere il servizio), due giorni e mezzo in cui ha tempo (e forse) per fare uno (o due) altri lavori in nero. Infatti, siccome prima di indossare la divisa faceva il geometra, si porta dietro il laptop e, tutta la notte, continua a progettare edifici, pergolati, garage, per lo studio in cui in precedenza lavorava. Conosco personalmente 5 pompieri, tutti e tre fanno, nell'ordine:
  • Il pompiere + il geometra
  • Il pompiere + Il venditore di infissi
  • Il pompiere + l'apicultore su larga scala
  • Il pompiere + il manager di una grossa squadra sportiva
  • Il pompiere + il fornaio (il padre ha la bottega da panettiere)
Anche io Michelangelo, negli ultimi 5 anni, ho fatto due lavori, ma ne faccio uno (il principale) che mi fa stare per strada dalle 7:30 del mattino, fino alle 17:30 del pomeriggio (con 15 minuti per magiare un panino), a cui ho dovuto affiancare un lavoro nei locali il sabato e la domenica perché con il lavoro principale, tolte le spese (a mio carico) per gli spostamenti mi rimangono 700/750 euro netti, del tutto insufficienti per mandare avanti una famiglia con figli. A forza di lavorare 7 giorni su 7, 5 anni di fila, mi sono consumato le cartilagini delle caviglie e del ginocchio. I miei 5 amici pompieri (che fanno i |om|ini) riposandosi tutta la settimana, possono fare un secondo lavoro senza affanno alcuno. Ti posso riportare l'esempio di amici vigili urbani, impiegati dell'ufficio anagrafe del comune (che fanno pratiche automobilistiche tutti i pomeriggi, visto che fanno solo mezza giornata, e tanti altri). Questa gente ha visto un bel mondo. Pensi che io solo mi sia accorto di queste storture? E chi sono quelli che selezionano questi campioni del 'sudore'? A quei concorsi si presentano sempre in 15.000 mila: i primi 10 vincitori dovrebbero sempre avere 4/5 lauree, parlare 4/5 lingue europee (più un paio di lingue morte), risolvere problemi matematici lasciati irrisolti da Newton e da Turing. Quando ci hai a che fare, invece, ti trovi sempre di fronte persone che non si sanno mettere un dito nel €u/o...

____________________________________


Poi veniamo all'altra metà del cielo... Gli autonomi (e anomimi)... Per lavoro devo girare parecchio (e a miei spese, porco %io) e mi capita di andare da dei clienti che stanno in casolari di campagna ristrutturati, non so se hai presente quelle case coloniche rimesse a nuovo, con alta siepe, piccola (o grande) piscina, a volte campo da tennis). Molte di questi casolari mi fanno diventare matto per ritrovarli, perché molto spesso non hanno nessun numero civico sul cancello, e neanche nessun cognome e nome del padrone. Per molto tempo mi è toccato chiedere in giro ai vicini del casolare da raggiungere, chiedi a questo, chiedi a quello, fino a che non trovi uno che ti dice: << Secondo me è quello là. Non da nessuna confidenza, nessuno sa come si chiama, ma siccome conosco tutti quelli di questa via, tranne quello che cerchi tu, per esclusione deve essere lui>>. In una di queste mie quotidiane odissee, chiesi ad una signora piuttosto scafata, a cui confessai queste mi pene, e lei mi disse: <<Se non trovi il nome sul campanello e hanno rimosso il civico, è qualcuno che ha qualcosa da nascondere: di solito sono persone che non vogliono pagare una ICI monster su un immobile accatastato come seconda casa, gente che si separa in modo fittizio, intesta la villetta ristrutturata di campagna alla moglie ed evade il balzello>>

Immagine

Proprio ieri ho sentito lo zio Fester (al secolo Sallustri direttore del Giornale) paventare lo spettro di una riforma (ed un aggiornamento) del Catasto. Non so in che modo lavorino i mezze maniche del Catasto (presumo con pergamente e tabule di cera), ma penso che uno Stato meno connivente con i nostri contribuenti lazzaroni ci metterebbe due minuti a far levare in volo un drone con molta autonomia, fargli fare una foto palmo, a palmo di tutti gli immobili, analizzare quelli che hanno provocato una 'subitanea' separazione, e ad inchiappettarsi i renitenti all'erario. Perché il nostro Stato non lo fa? Perché nella Penisola su cui siamo accampati vive una Maggioranza Silenziosa (che lo sa lei perché se ne sta zitta...) a cui le cose sono sempre andate bene così.


A costo di venirvi a noia: c'è chi ruba con la mano sinistra (i miei pompieri), c'è chi ruba con la mano destra (i residenti delle magioni anonime). Ma sempre ladri sono.

In questa Penisola i soli ad aver diritto di parola sono i dipendenti privati con sostituto di imposta alla fonte, volgarmente chiamati quelli 'sotto padrone': si sono sempre dovuti guadagnare fino all'ultimo copeco della loro busta paga, hanno un cuneo fiscale enorme rispetto agli altri Paesi nostri vicini e competitor, perché devono mantenere i 5 pompieri e pagare le gabelle evase dei manieri misteriosi.

E questa è la Minoranza, non so se Silenziosa, di sicuro quella che se l'è sempre presa nel €u/o...

Immagine



P.S.
Scusate se uso, qua e là, qualche francesismo, ma è necessario per la chiarezza espositiva....
Connesso
Avatar utente
serge
Connesso: Sì
Messaggi: 6612
Iscritto il: 9 giu 2019, 8:58
Ha Assegnato: 6615 Mi Piace
Ha Ricevuto: 2333 Mi Piace

Re: Considerazione sulla formazione del nuovo governo Draghi

Messaggio da leggere da serge »

Amico caro,hai esposto in forma semplice e chiara molte delle tante storture del Bel Paese.
Bravo.
Ciao
Bye
Quando i ricchi si fanno la guerra tra loro, sono i poveri a morire.(Jean-Paul Sartre)
Avatar utente
Ovidio
Connesso: No
Messaggi: 3554
Iscritto il: 25 set 2020, 17:08
Ha Assegnato: 352 Mi Piace
Ha Ricevuto: 862 Mi Piace

Re: Considerazione sulla formazione del nuovo governo Draghi

Messaggio da leggere da Ovidio »

serge ha scritto: 14 feb 2021, 9:58 Amico caro,hai esposto in forma semplice e chiara molte delle tante storture del Bel Paese.
Bravo.
Ciao
Bye
Ciao Serge, l'avatar mutante! Chi è l'amico caro? Metti i virgolettati se no non ti si capisce!
Tenere sempre a mente la „regola d‘oro“
Connesso
Avatar utente
Leno Lazzari
Connesso: Sì
Messaggi: 17360
Iscritto il: 10 giu 2019, 21:36
Località: Fiano Romano (RM)
Ha Assegnato: 10416 Mi Piace
Ha Ricevuto: 4212 Mi Piace

Re: Considerazione sulla formazione del nuovo governo Draghi

Messaggio da leggere da Leno Lazzari »

Si, assolutamente 0............ Nessun voto

No, nemmeno un po'........... 4 - 20%

Preferisco giudicare con il tempo......... 14 - 70%

Giudizio neutro........ 2 - 10%


Io sono nel gruppone dei 14 perchè non sono disposto ad abbracciare senza se e senz ma la teoria del Draghi che svenderà i pochi restanti asset del paese . E il fatto che abbia sempre tenuto l'appartamento di Roma e la casa in Umbria (dove si fa accompagnare ogni sera) per me dimostrano quanto meno attaccamento alla sua terra-patria .

Immaginehttps://i.pinimg.com/originals/08/1b/a6 ... 7e3f1e.jpg
La politica è l’arte d’impedire agli avversari di fare la loro

.........ma andare oltre no ?
Connesso
Avatar utente
giaguaro
Connesso: Sì
Messaggi: 802
Iscritto il: 9 giu 2019, 10:49
Ha Assegnato: 936 Mi Piace
Ha Ricevuto: 435 Mi Piace

Re: Considerazione sulla formazione del nuovo governo Draghi

Messaggio da leggere da giaguaro »

Ho votato: "Preferisco giudicare con il tempo".

Penso che Draghi abbia maturato una buona base di competenze piuttosto vasta e che abbia accettato l'incarico di governare per cercare di salvare questa povera Italia dal disastro in cui è sprofondata. Credo che i Ministri dovranno adeguarsi alle sue direttive.
Staremo a vedere!
Non posso insegnare niente a nessuno, posso solo cercare di farli riflettere - SOCRATE
Connesso
Avatar utente
Sayon
Connesso: Sì
Messaggi: 11426
Iscritto il: 9 giu 2019, 7:58
Ha Assegnato: 3574 Mi Piace
Ha Ricevuto: 4641 Mi Piace

Re: Considerazione sulla formazione del nuovo governo Draghi

Messaggio da leggere da Sayon »

Vorrei spiegare il perche del mio "assoluto" consenso al governo Draghi. Questo governo e' stato creato al tavolino con un'esperta considerazione dei fatti. Ogni scelta ha un suo preciso motivo. Draghi poteva fare un governo dei "migliori" in asoluto mettendo piu' tecnici, ma ha deciso di fare un governo che gli assicuri l' appoggio di tutti i "partiti" e soprattutto di operare senza fracassi interni. Questo spiega ampiamente la conferma di Speranza e Di Maio, due mediocri ministri che pero' rappresentano partiti importanti ed hanno entrambi imparato a stare calmi. Due ministri immaturi ma in crescita, che non causeranno danno lasciando operare (come gia' fecero con Conte) il capo governo e i sottosegretari. Una camomilla quindi per PD, LEU e 5stelle, quest'ultimo calmierato anche dalla presenza di Cingolani, una ottima idea di Grillo, che potrebbe risultare veramente utile oer l' Italia se messa in pratica. Della Lega ha confermato Giorgetti, l' antitesi di Salvini, un lavoratore invece di un fracassone, guadagnandosi la fidu ia dei vecchi Lega Nord e immobilizando Salvini che dovra' star "buono" o trasformarsi in un Renzi rompi-collioni con brutta fine assicurata. Renzi anche e' stato messo a tacere, avendo perso un ministro e basicamente messo alla porta. Forza Italia e' stata premiata con ben tee ministri di cui due donne molto brave come la Gelmini e Carfagna (ma ce ne sono altre ancota e Brunetta, dinamico, super-lavoratore. :Posizioni chiave sono occupate da tecnici, mentre il PD ha consevato seggi che contano. In pratica un governo da partita a scacchi, pensato intelligentemente da Draghi con l' aiuto di Berlusca e veterani per assicurarsi un Governo lavoratore e tranquillo, con il supporto di tutti i partiti. Resta la Meloni che da unica all' opposizione rubera' altri voti dalla Lega e 5Stelle. Capito quindi? Ecco il motico del lio "assoluto" gradimento. Un goberno intelligentemente creato.
Connesso
Avatar utente
serge
Connesso: Sì
Messaggi: 6612
Iscritto il: 9 giu 2019, 8:58
Ha Assegnato: 6615 Mi Piace
Ha Ricevuto: 2333 Mi Piace

Re: Considerazione sulla formazione del nuovo governo Draghi

Messaggio da leggere da serge »

Ovidio ha scritto: 14 feb 2021, 12:20
serge ha scritto: 14 feb 2021, 9:58 Amico caro,hai esposto in forma semplice e chiara molte delle tante storture del Bel Paese.
Bravo.
Ciao
Bye
Ciao Serge, l'avatar mutante! Chi è l'amico caro? Metti i virgolettati se no non ti si capisce!
Naturalmente,il caro Holubice.
ciao
Bye
Quando i ricchi si fanno la guerra tra loro, sono i poveri a morire.(Jean-Paul Sartre)
Connesso
Avatar utente
Leno Lazzari
Connesso: Sì
Messaggi: 17360
Iscritto il: 10 giu 2019, 21:36
Località: Fiano Romano (RM)
Ha Assegnato: 10416 Mi Piace
Ha Ricevuto: 4212 Mi Piace

Re: Considerazione sulla formazione del nuovo governo Draghi

Messaggio da leggere da Leno Lazzari »

Rosanna ha scritto: 12 feb 2021, 21:00
Alfa ha scritto: 12 feb 2021, 20:56 Sondaggio e commenti sulla formazione del governo Draghi
Non stimo Draghi e non apprezzo la nuova formazione di Governo fatta di cadaveri riesumati.
Beni ritrovata Rosanna .

La sccelta dei politici, di cui a naso direi Draghi avrebbe volentieri fatto a meno tout court,
deve essere stata "concordata" con Mattarella nell'ottica di coinvolgere i partiti (senza il
cui consenso non andrebbe da nessuna parte) nelle quatto caselle in cui ha voluto i tecnici
che lui ritiene imprescindibili e funzionali al suo programma economico per il paese .
La politica è l’arte d’impedire agli avversari di fare la loro

.........ma andare oltre no ?
Holubice
Connesso: No

Re: Considerazione sulla formazione del nuovo governo Draghi

Messaggio da leggere da Holubice »

leno ha scritto: 14 feb 2021, 16:56
La sccelta dei politici, di cui a naso direi Draghi avrebbe volentieri fatto a meno tout court,
deve essere stata "concordata" con Mattarella nell'ottica di coinvolgere i partiti (senza il
cui consenso non andrebbe da nessuna parte) nelle quatto caselle in cui ha voluto i tecnici
che lui ritiene imprescindibili e funzionali al suo programma economico per il paese .

Concordo...

Il buon Draghi doveva in qualche modo dare qualche contentino a questi politici 'puri' (in senso lato). Se facciamo una disamina degli incarichi, si nota chiaramente che ai politici sono stati assegnati quasi sempre dei ministeri alle varie ed eventuali, o alle superca$$ole prematurate ...

Immagine
Ministro per i rapporti col Parlamento: Federico D’Incà
Ministro dell’innovazione tecnologica e della transizione digitale: Vittorio Colao
Ministro per la pubblica amministrazione: Renato Brunetta
Ministro per affari generali e autonomie: Maria Stella Gelmini
Ministro per il sud e la coesione territoriale: Mara Carfagna
Ministro delle Politiche giovanili: Fabiana Dadone
Ministro delle pari opportunità e della famiglia: Elena Bonetti
Ministro delle Disabilità: Erika Stefani
Ministro del turismo: Massimo Garavaglia
Ministro degli affari esteri e della cooperazione internazionale: Luigi Di Maio
Ministro dell’interno: Luciana Lamorgese
Ministro della giustizia: Marta Cartabia
Ministro della difesa: Lorenzo Guerini
Ministro dell’economia e delle finanze: Daniele Franco
Ministro dello sviluppo economico: Giancarlo Giorgetti
Ministro delle politiche agricole, alimentari e forestali: Stefano Patuanelli
Ministro per la transizione ecologica: Roberto Cingolani
Ministro delle infrastrutture e dei trasporti: Enrico Giovannini
Ministro del lavoro e delle politiche sociali: Andrea Orlando
Ministro dell’istruzione: Patrizio Bianchi
Ministro dell’università e della ricerca: Cristina Messa
Ministro della cultura: Dario Franceschini
Ministro della salute: Roberto Speranza
Segretario del Consiglio dei Ministri: Roberto Garofoli

La lista, infatti, è lunghissima. La Carfagna, tanto per dire, è venuta a sapere di essere stata nominata ministra da una sua amica, via sms, dopo che quest'ultima lo aveva sentito in TV...


Immagine
Connesso
Avatar utente
Leno Lazzari
Connesso: Sì
Messaggi: 17360
Iscritto il: 10 giu 2019, 21:36
Località: Fiano Romano (RM)
Ha Assegnato: 10416 Mi Piace
Ha Ricevuto: 4212 Mi Piace

Re: Considerazione sulla formazione del nuovo governo Draghi

Messaggio da leggere da Leno Lazzari »

Holubice ha scritto: 14 feb 2021, 18:13
leno ha scritto: 14 feb 2021, 16:56
La sccelta dei politici, di cui a naso direi Draghi avrebbe volentieri fatto a meno tout court,
deve essere stata "concordata" con Mattarella nell'ottica di coinvolgere i partiti (senza il
cui consenso non andrebbe da nessuna parte) nelle quatto caselle in cui ha voluto i tecnici
che lui ritiene imprescindibili e funzionali al suo programma economico per il paese .

Concordo...

Il buon Draghi doveva in qualche modo dare qualche contentino a questi politici 'puri' (in senso lato). Se facciamo una disamina degli incarichi, si nota chiaramente che ai politici sono stati assegnati quasi sempre dei ministeri alle varie ed eventuali, o alle superca$$ole prematurate ...

Immagine
Ministro per i rapporti col Parlamento: Federico D’Incà
Ministro dell’innovazione tecnologica e della transizione digitale: Vittorio Colao
Ministro per la pubblica amministrazione: Renato Brunetta
Ministro per affari generali e autonomie: Maria Stella Gelmini
Ministro per il sud e la coesione territoriale: Mara Carfagna
Ministro delle Politiche giovanili: Fabiana Dadone
Ministro delle pari opportunità e della famiglia: Elena Bonetti
Ministro delle Disabilità: Erika Stefani
Ministro del turismo: Massimo Garavaglia
Ministro degli affari esteri e della cooperazione internazionale: Luigi Di Maio
Ministro dell’interno: Luciana Lamorgese
Ministro della giustizia: Marta Cartabia
Ministro della difesa: Lorenzo Guerini
Ministro dell’economia e delle finanze: Daniele Franco
Ministro dello sviluppo economico: Giancarlo Giorgetti
Ministro delle politiche agricole, alimentari e forestali: Stefano Patuanelli
Ministro per la transizione ecologica: Roberto Cingolani
Ministro delle infrastrutture e dei trasporti: Enrico Giovannini
Ministro del lavoro e delle politiche sociali: Andrea Orlando
Ministro dell’istruzione: Patrizio Bianchi
Ministro dell’università e della ricerca: Cristina Messa
Ministro della cultura: Dario Franceschini
Ministro della salute: Roberto Speranza
Segretario del Consiglio dei Ministri: Roberto Garofoli

La lista, infatti, è lunghissima. La Carfagna, tanto per dire, è venuta a sapere di essere stata nominata ministra da una sua amica, via sms, dopo che quest'ultima lo aveva sentito in TV...


Immagine
Giusta e apprezzata percisazione .

Immaginehttps://www.google.it/url?sa=i&url=http ... AdAAAAABAJ
La politica è l’arte d’impedire agli avversari di fare la loro

.........ma andare oltre no ?
Connesso
Avatar utente
Leno Lazzari
Connesso: Sì
Messaggi: 17360
Iscritto il: 10 giu 2019, 21:36
Località: Fiano Romano (RM)
Ha Assegnato: 10416 Mi Piace
Ha Ricevuto: 4212 Mi Piace

Re: Considerazione sulla formazione del nuovo governo Draghi

Messaggio da leggere da Leno Lazzari »

Immagine

Mi sto impiccando con le immagini da Google .
La politica è l’arte d’impedire agli avversari di fare la loro

.........ma andare oltre no ?
Rispondi