Ma cos'ha nella testa la gente ?

Forum di discussione sulla politica italiana, i partiti e le istituzioni.
Connesso
Avatar utente
Leno Lazzari
Connesso: Sì
Messaggi: 14808
Iscritto il: 10 giu 2019, 21:36
Località: Fiano Romano (RM)
Ha Assegnato: 9576 Mi Piace
Ha Ricevuto: 3744 Mi Piace

Ma cos'ha nella testa la gente ?

Messaggio da leggere da Leno Lazzari »

Trovo bestiale il comportamento di questo idota ma quello degli astanti é forse anche peggio .

“NON PUOI VENIRE IN ITALIA A FARE IL CAZZO CHE TI PARE” - A CHIOGGIA UN MEDICO NERO, NATO IN CAMERUN E A LAVORO PER L’INPS, VIENE AGGREDITO DURANTE UNA VISITA FISCALE - A OFFENDERLO UN OPERAIO CHE DOVEVA TROVARSI A CASA E INVECE ERA AL MARE: “MI INTIMAVA DI METTERE NERO SU BIANCO CHE L’AVEVO TROVATO REGOLARMENTE IN CASA. ALTRIMENTI, MI AVREBBE TAGLIATO LA TESTA” - “MI HA STRAPPATO DALLE MANI IL TABLET E L’HA SCAGLIATO CONTRO LA PARETE. TUTTO IL VICINATO ERA PRESENTE E NESSUNO HA MOSSO UN DITO. “ADESSO TE LA VEDI CON LUI”, MI SCHERNIVANO”

https://www.dagospia.com/?refresh_ce
La politica è l’arte d’impedire agli avversari di fare la loro

.........ma andare oltre no ?
Connesso
Avatar utente
Valerio
Connesso: Sì
Messaggi: 5632
Iscritto il: 8 giu 2019, 20:31
Località: Messina
Ha Assegnato: 3334 Mi Piace
Ha Ricevuto: 2568 Mi Piace

Re: Ma cos'ha nella testa la gente ?

Messaggio da leggere da Valerio »

Data la fonte..... fake?
Sovranità al Cittadino.
Non abbiamo un pianeta B
In onore dei pennuti heyokani: Non ereditiamo la terra dai nostri antenati, la prendiamo in prestito dai nostri figli.
Avatar utente
albatros
Connesso: No
Messaggi: 1369
Iscritto il: 25 ott 2020, 19:37
Località: Roma
Ha Assegnato: 1059 Mi Piace
Ha Ricevuto: 941 Mi Piace

Re: Ma cos'ha nella testa la gente ?

Messaggio da leggere da albatros »

E' riportato da più parti, per esempio qui:
https://www.msn.com/it-it/notizie/itali ... uxbndlbing

Sappiamo che esistono gli imbecilli. Adesso sicuramente per molti quello che è accaduto significherà che l'Italia è un paese razzista. Come se, se un pedone viene investito da una macchina, ciò significhi che l'Italia è un paese di pirati della strada.
Ci saranno sempre degli Eschimesi pronti a dettar norme su come devono comportarsi gli abitanti del Congo durante la calura.
Connesso
Avatar utente
Leno Lazzari
Connesso: Sì
Messaggi: 14808
Iscritto il: 10 giu 2019, 21:36
Località: Fiano Romano (RM)
Ha Assegnato: 9576 Mi Piace
Ha Ricevuto: 3744 Mi Piace

Re: Ma cos'ha nella testa la gente ?

Messaggio da leggere da Leno Lazzari »

Valerio ha scritto: 5 giu 2021, 19:52 Data la fonte..... fake?
No Valerio, ho appena controllato, il fatto é riportato anche da Corriere, La Stampa e il Fatto Quotidiano .

E Dago, a dispetto dei titoli e dei "toni" lo trovo invece più affidabile di molti altri .
La politica è l’arte d’impedire agli avversari di fare la loro

.........ma andare oltre no ?
Connesso
Avatar utente
RedWine
Connesso: Sì
Messaggi: 4292
Iscritto il: 9 giu 2019, 14:54
Ha Assegnato: 1054 Mi Piace
Ha Ricevuto: 2505 Mi Piace

Re: Ma cos'ha nella testa la gente ?

Messaggio da leggere da RedWine »

leno ha scritto: 5 giu 2021, 20:54
Valerio ha scritto: 5 giu 2021, 19:52 Data la fonte..... fake?
No Valerio, ho appena controllato, il fatto é riportato anche da Corriere, La Stampa e il Fatto Quotidiano .

E Dago, a dispetto dei titoli e dei "toni" lo trovo invece più affidabile di molti altri .
un alterco tra un medico e un lavoratore in malattia che non era poi troppo malato.
cose che succedono spesso, il medico ha fatto il suo dovere denunciandolo.
ma,
se il medico non fosse stato nero, il Corriere, La Stampa e il Fatto Quotidiano avrebbero dato la notizia? ci sarebbe stato un solo giornale disposto a pubblicare un trafiletto in cronaca dell'accaduto?
"Non avrete nulla e sarete felici". e se non fossi felice? "non ti preoccupare, ti cureremo"
Davos agenda 2030.
Connesso
Avatar utente
Leno Lazzari
Connesso: Sì
Messaggi: 14808
Iscritto il: 10 giu 2019, 21:36
Località: Fiano Romano (RM)
Ha Assegnato: 9576 Mi Piace
Ha Ricevuto: 3744 Mi Piace

Re: Ma cos'ha nella testa la gente ?

Messaggio da leggere da Leno Lazzari »

RedWine ha scritto: 5 giu 2021, 22:37
leno ha scritto: 5 giu 2021, 20:54
Valerio ha scritto: 5 giu 2021, 19:52 Data la fonte..... fake?
No Valerio, ho appena controllato, il fatto é riportato anche da Corriere, La Stampa e il Fatto Quotidiano .

E Dago, a dispetto dei titoli e dei "toni" lo trovo invece più affidabile di molti altri .
un alterco tra un medico e un lavoratore in malattia che non era poi troppo malato.
cose che succedono spesso, il medico ha fatto il suo dovere denunciandolo.
ma,
se il medico non fosse stato nero, il Corriere, La Stampa e il Fatto Quotidiano avrebbero dato la notizia? ci sarebbe stato un solo giornale disposto a pubblicare un trafiletto in cronaca dell'accaduto?
Probabilmente no, caro Redwine, ma che vuoi, il giornalismo italiano questo é :?
La politica è l’arte d’impedire agli avversari di fare la loro

.........ma andare oltre no ?
Avatar utente
giaguaro
Connesso: No
Messaggi: 782
Iscritto il: 9 giu 2019, 10:49
Ha Assegnato: 928 Mi Piace
Ha Ricevuto: 427 Mi Piace

Re: Ma cos'ha nella testa la gente ?

Messaggio da leggere da giaguaro »

Solo per dimostrare che purtroppo, in Italia, esistono lavoratori eccessivamente poltroni e furbacchioni, mi permetto di raccontare la vecchia storia tristemente vissuta da un mio amico medico, avvenuta circa quarant'anni fa. L'amico medico, che esercitava la professione di medico di base in un piccolo paese non lontano dalla città dove abito, fu chiamato d'urgenza, di primo mattino, dalla moglie di un operaio dipendente da un'azienda esistente nei dintorni, perchè il marito stava molto male e non poteva recarsi al lavoro. Il medico fece quanto allora era di consuetudine, si recò immediatamente a visitarlo a domicilio. Quando arrivò, la moglie del malato gli disse che il marito era in bagno per necessità impellenti dovute ad una diarrea che lo aveva colpito e demolito durante tutta la notte. Quando l'infermo uscì tutto depresso e claudicante, confermò la storia che gli aveva raccontato la moglie. L'amico, giovane medico ancora poco esperto, gli diede uno sguardo, lo visitò sommariamente, gli fece la ricetta per le medicine necessarie, e gli consegnò un certificato che attestava che il malato aveva la necessità di tre giorni di cura e di riposo.
Il giorno successivo bussò alla porta del malato il medico di controllo inviato dall'azienda dove lavorava. Poichè non lo trovò in casa si fece dire dove lo avrebbe potuto trovare, ma la moglie disse che non sapeva dove si fosse recato.
Mentre non so quali siano state le conseguenze che ha subito l'operaio diarroico, l'amico medico fu denunciato e condannato penalmente a sei mesi di carcere. Con la conseguenza della perdita del posto di lavoro.
Per poter sopravvivere, poi, l'amico medico fu costretto a riprendere gli studi ed a specializzarsi in un'altra attività di medicina che gli potesse consentire di aprire uno studio medico indipendente.
Se quel paziente ed il medico si fossero rincontrati non so cosa sarebbe successo e cosa si sarebbero detti ... ma la realtà è che chi riesce a fregare il prossimo difficilmente si pente e chiede scusa!
Non posso insegnare niente a nessuno, posso solo cercare di farli riflettere - SOCRATE
Connesso
Avatar utente
RedWine
Connesso: Sì
Messaggi: 4292
Iscritto il: 9 giu 2019, 14:54
Ha Assegnato: 1054 Mi Piace
Ha Ricevuto: 2505 Mi Piace

Re: Ma cos'ha nella testa la gente ?

Messaggio da leggere da RedWine »

giaguaro ha scritto: 6 giu 2021, 13:04 Solo per dimostrare che purtroppo, in Italia, esistono lavoratori eccessivamente poltroni e furbacchioni, mi permetto di raccontare la vecchia storia tristemente vissuta da un mio amico medico, avvenuta circa quarant'anni fa. L'amico medico, che esercitava la professione di medico di base in un piccolo paese non lontano dalla città dove abito, fu chiamato d'urgenza, di primo mattino, dalla moglie di un operaio dipendente da un'azienda esistente nei dintorni, perchè il marito stava molto male e non poteva recarsi al lavoro. Il medico fece quanto allora era di consuetudine, si recò immediatamente a visitarlo a domicilio. Quando arrivò, la moglie del malato gli disse che il marito era in bagno per necessità impellenti dovute ad una diarrea che lo aveva colpito e demolito durante tutta la notte. Quando l'infermo uscì tutto depresso e claudicante, confermò la storia che gli aveva raccontato la moglie. L'amico, giovane medico ancora poco esperto, gli diede uno sguardo, lo visitò sommariamente, gli fece la ricetta per le medicine necessarie, e gli consegnò un certificato che attestava che il malato aveva la necessità di tre giorni di cura e di riposo.
Il giorno successivo bussò alla porta del malato il medico di controllo inviato dall'azienda dove lavorava. Poichè non lo trovò in casa si fece dire dove lo avrebbe potuto trovare, ma la moglie disse che non sapeva dove si fosse recato.
Mentre non so quali siano state le conseguenze che ha subito l'operaio diarroico, l'amico medico fu denunciato e condannato penalmente a sei mesi di carcere. Con la conseguenza della perdita del posto di lavoro.
Per poter sopravvivere, poi, l'amico medico fu costretto a riprendere gli studi ed a specializzarsi in un'altra attività di medicina che gli potesse consentire di aprire uno studio medico indipendente.
Se quel paziente ed il medico si fossero rincontrati non so cosa sarebbe successo e cosa si sarebbero detti ... ma la realtà è che chi riesce a fregare il prossimo difficilmente si pente e chiede scusa!
scusa, ma non ho capito nulla.
per quale motivo il medico fu denunciato condannato e licenziato????
forse il certificato lo ha fatto senza visionare il paziente e mettendosi d'accordo con lo stesso per un certificato falso?
"Non avrete nulla e sarete felici". e se non fossi felice? "non ti preoccupare, ti cureremo"
Davos agenda 2030.
Connesso
Avatar utente
nerorosso
Connesso: Sì
Messaggi: 5647
Iscritto il: 8 giu 2019, 17:34
Ha Assegnato: 3321 Mi Piace
Ha Ricevuto: 2745 Mi Piace

Re: Ma cos'ha nella testa la gente ?

Messaggio da leggere da nerorosso »

giaguaro ha scritto: 6 giu 2021, 13:04 Solo per dimostrare che purtroppo, in Italia, esistono lavoratori eccessivamente poltroni e furbacchioni, mi permetto di raccontare la vecchia storia tristemente vissuta da un mio amico medico, avvenuta circa quarant'anni fa. L'amico medico, che esercitava la professione di medico di base in un piccolo paese non lontano dalla città dove abito, fu chiamato d'urgenza, di primo mattino, dalla moglie di un operaio dipendente da un'azienda esistente nei dintorni, perchè il marito stava molto male e non poteva recarsi al lavoro. Il medico fece quanto allora era di consuetudine, si recò immediatamente a visitarlo a domicilio. Quando arrivò, la moglie del malato gli disse che il marito era in bagno per necessità impellenti dovute ad una diarrea che lo aveva colpito e demolito durante tutta la notte. Quando l'infermo uscì tutto depresso e claudicante, confermò la storia che gli aveva raccontato la moglie. L'amico, giovane medico ancora poco esperto, gli diede uno sguardo, lo visitò sommariamente, gli fece la ricetta per le medicine necessarie, e gli consegnò un certificato che attestava che il malato aveva la necessità di tre giorni di cura e di riposo.
Il giorno successivo bussò alla porta del malato il medico di controllo inviato dall'azienda dove lavorava. Poichè non lo trovò in casa si fece dire dove lo avrebbe potuto trovare, ma la moglie disse che non sapeva dove si fosse recato.
Mentre non so quali siano state le conseguenze che ha subito l'operaio diarroico, l'amico medico fu denunciato e condannato penalmente a sei mesi di carcere. Con la conseguenza della perdita del posto di lavoro.
Per poter sopravvivere, poi, l'amico medico fu costretto a riprendere gli studi ed a specializzarsi in un'altra attività di medicina che gli potesse consentire di aprire uno studio medico indipendente.
Se quel paziente ed il medico si fossero rincontrati non so cosa sarebbe successo e cosa si sarebbero detti ... ma la realtà è che chi riesce a fregare il prossimo difficilmente si pente e chiede scusa!
Stupido il paziente. A maggior ragione se sei un "finto malato" non ti allontani da casa nelle fasce orarie di controllo.
Mi paiono poi strane le circostanze conseguenti.
Sicuro di non aver esagerato un tantinello?
SLAVA ROSSIJA!!! 🇷🇺
Connesso
Avatar utente
Leno Lazzari
Connesso: Sì
Messaggi: 14808
Iscritto il: 10 giu 2019, 21:36
Località: Fiano Romano (RM)
Ha Assegnato: 9576 Mi Piace
Ha Ricevuto: 3744 Mi Piace

Re: Ma cos'ha nella testa la gente ?

Messaggio da leggere da Leno Lazzari »

Ed ecco allora dal MIO vissuto . La nostra medico curante, che é sempre stata molto precisa e attenta, a una parte dei suoi pazienti, noi compresi, faceva il certificato anche soltanto dietro telefonata da casa . Ma per altri, e mi ci sono trovato un paio di volte, la risposta che metteva in riga i furbetti era "venga in studio e vediamo" . Chiaro che così facendo qualche paziente lo aveva pure perso ma non gliene importava nulla .
La politica è l’arte d’impedire agli avversari di fare la loro

.........ma andare oltre no ?
Connesso
Avatar utente
Valerio
Connesso: Sì
Messaggi: 5632
Iscritto il: 8 giu 2019, 20:31
Località: Messina
Ha Assegnato: 3334 Mi Piace
Ha Ricevuto: 2568 Mi Piace

Re: Ma cos'ha nella testa la gente ?

Messaggio da leggere da Valerio »

giaguaro ha scritto: 6 giu 2021, 13:04 Solo per dimostrare che purtroppo, in Italia, esistono lavoratori eccessivamente poltroni e furbacchioni, mi permetto di raccontare la vecchia storia tristemente vissuta da un mio amico medico, avvenuta circa quarant'anni fa. L'amico medico, che esercitava la professione di medico di base in un piccolo paese non lontano dalla città dove abito, fu chiamato d'urgenza, di primo mattino, dalla moglie di un operaio dipendente da un'azienda esistente nei dintorni, perchè il marito stava molto male e non poteva recarsi al lavoro. Il medico fece quanto allora era di consuetudine, si recò immediatamente a visitarlo a domicilio. Quando arrivò, la moglie del malato gli disse che il marito era in bagno per necessità impellenti dovute ad una diarrea che lo aveva colpito e demolito durante tutta la notte. Quando l'infermo uscì tutto depresso e claudicante, confermò la storia che gli aveva raccontato la moglie. L'amico, giovane medico ancora poco esperto, gli diede uno sguardo, lo visitò sommariamente, gli fece la ricetta per le medicine necessarie, e gli consegnò un certificato che attestava che il malato aveva la necessità di tre giorni di cura e di riposo.
Il giorno successivo bussò alla porta del malato il medico di controllo inviato dall'azienda dove lavorava. Poichè non lo trovò in casa si fece dire dove lo avrebbe potuto trovare, ma la moglie disse che non sapeva dove si fosse recato.
Mentre non so quali siano state le conseguenze che ha subito l'operaio diarroico, l'amico medico fu denunciato e condannato penalmente a sei mesi di carcere. Con la conseguenza della perdita del posto di lavoro.
Per poter sopravvivere, poi, l'amico medico fu costretto a riprendere gli studi ed a specializzarsi in un'altra attività di medicina che gli potesse consentire di aprire uno studio medico indipendente.
Se quel paziente ed il medico si fossero rincontrati non so cosa sarebbe successo e cosa si sarebbero detti ... ma la realtà è che chi riesce a fregare il prossimo difficilmente si pente e chiede scusa!
Esperienza personale. Avevo subito un intervento per ernia inguinale.

Il mio medico certificó all'ente una settimana di convalescenza. L'ente mandó la visita fiscale. Il medico mi disse, "sono pazzi, dopo un intervento chirurgico chiedono la visita fiscale. Le do altre 2 settimane."

Rifiutai, e dopo una settimana tornai in servizio.

Avrei gradito più di una settimana, ma l'umiliazione di essere reputato un lavativo e simulatore mi fece rifiutare la giusta convalescenza.

Quindi, c'è di tutto, nella medicina del lavoro.
Sovranità al Cittadino.
Non abbiamo un pianeta B
In onore dei pennuti heyokani: Non ereditiamo la terra dai nostri antenati, la prendiamo in prestito dai nostri figli.
Avatar utente
serge
Connesso: No
Messaggi: 6207
Iscritto il: 9 giu 2019, 8:58
Ha Assegnato: 6306 Mi Piace
Ha Ricevuto: 2206 Mi Piace

Re: Ma cos'ha nella testa la gente ?

Messaggio da leggere da serge »

albatros ha scritto: 5 giu 2021, 20:34 E' riportato da più parti, per esempio qui:
https://www.msn.com/it-it/notizie/itali ... uxbndlbing

Sappiamo che esistono gli imbecilli. Adesso sicuramente per molti quello che è accaduto significherà che l'Italia è un paese razzista. Come se, se un pedone viene investito da una macchina, ciò significhi che l'Italia è un paese di pirati della strada.
E' fuori dubbio che nel Paese esistono degli imbecilli, ma credo che la maggioranza degli italiani non lo sia. E nemmeno razzista. O sbaglio?
Bye
L’uomo superiore è universale e non fazioso. L’uomo dappoco è fazioso e non universale.(Confucio)
Connesso
Avatar utente
Leno Lazzari
Connesso: Sì
Messaggi: 14808
Iscritto il: 10 giu 2019, 21:36
Località: Fiano Romano (RM)
Ha Assegnato: 9576 Mi Piace
Ha Ricevuto: 3744 Mi Piace

Re: Ma cos'ha nella testa la gente ?

Messaggio da leggere da Leno Lazzari »

serge ha scritto: 6 giu 2021, 14:59
albatros ha scritto: 5 giu 2021, 20:34 E' riportato da più parti, per esempio qui:
https://www.msn.com/it-it/notizie/itali ... uxbndlbing

Sappiamo che esistono gli imbecilli. Adesso sicuramente per molti quello che è accaduto significherà che l'Italia è un paese razzista. Come se, se un pedone viene investito da una macchina, ciò significhi che l'Italia è un paese di pirati della strada.
E' fuori dubbio che nel Paese esistono degli imbecilli, ma credo che la maggioranza degli italiani non lo sia. E nemmeno razzista. O sbaglio?
Bye
Il problema é la minoranza rumorosa .

Ragà, non so voi ma quì si sta ragionando di ferie estive e le nostre con tutta probabilità saranno in Austria vicino a Kirchbach, il paesino di mia moglie .

Questo é il posto dove andremo a stare e dove siamo già stati in passato .

A cinque minuti a piedi c'é una sorta di pista (non asfaltata) he costeggia il fiume Geil) e a trecento metri dalla parte opposta inizia un sentiero che tra piante d'alto fusto porta su a un pascolo comunale con una vista da valle delle fate .

Tra l'altro, mio figlio e nuora volevano provare alla tanto decantata Bormio ma primo erano addirittura scostanti (persino restii a dare informazioni oltre i prezzi) e comunque questi sono più alti mediamente del doppio rispetto alla Carinzia .

https://www.booking.com/hotel/at/guesth ... v1rfmnVPVo
La politica è l’arte d’impedire agli avversari di fare la loro

.........ma andare oltre no ?
Avatar utente
giaguaro
Connesso: No
Messaggi: 782
Iscritto il: 9 giu 2019, 10:49
Ha Assegnato: 928 Mi Piace
Ha Ricevuto: 427 Mi Piace

Re: Ma cos'ha nella testa la gente ?

Messaggio da leggere da giaguaro »

RedWine ha scritto: 6 giu 2021, 13:41
giaguaro ha scritto: 6 giu 2021, 13:04 Solo per dimostrare che purtroppo, in Italia, esistono lavoratori eccessivamente poltroni e furbacchioni, mi permetto di raccontare la vecchia storia tristemente vissuta da un mio amico medico, avvenuta circa quarant'anni fa. L'amico medico, che esercitava la professione di medico di base in un piccolo paese non lontano dalla città dove abito, fu chiamato d'urgenza, di primo mattino, dalla moglie di un operaio dipendente da un'azienda esistente nei dintorni, perchè il marito stava molto male e non poteva recarsi al lavoro. Il medico fece quanto allora era di consuetudine, si recò immediatamente a visitarlo a domicilio. Quando arrivò, la moglie del malato gli disse che il marito era in bagno per necessità impellenti dovute ad una diarrea che lo aveva colpito e demolito durante tutta la notte. Quando l'infermo uscì tutto depresso e claudicante, confermò la storia che gli aveva raccontato la moglie. L'amico, giovane medico ancora poco esperto, gli diede uno sguardo, lo visitò sommariamente, gli fece la ricetta per le medicine necessarie, e gli consegnò un certificato che attestava che il malato aveva la necessità di tre giorni di cura e di riposo.
Il giorno successivo bussò alla porta del malato il medico di controllo inviato dall'azienda dove lavorava. Poichè non lo trovò in casa si fece dire dove lo avrebbe potuto trovare, ma la moglie disse che non sapeva dove si fosse recato.
Mentre non so quali siano state le conseguenze che ha subito l'operaio diarroico, l'amico medico fu denunciato e condannato penalmente a sei mesi di carcere. Con la conseguenza della perdita del posto di lavoro.
Per poter sopravvivere, poi, l'amico medico fu costretto a riprendere gli studi ed a specializzarsi in un'altra attività di medicina che gli potesse consentire di aprire uno studio medico indipendente.
Se quel paziente ed il medico si fossero rincontrati non so cosa sarebbe successo e cosa si sarebbero detti ... ma la realtà è che chi riesce a fregare il prossimo difficilmente si pente e chiede scusa!
scusa, ma non ho capito nulla.
per quale motivo il medico fu denunciato condannato e licenziato????
forse il certificato lo ha fatto senza visionare il paziente e mettendosi d'accordo con lo stesso per un certificato falso?
Sicuramente il medico non era d'accordo con il paziente, e certamente non ha redatto un certificato falso volontariamente. Purtroppo, anche lui si rese conto, nel tempo, di aver creduto a quanto gli avevano raccontato il finto malato e la moglie, senza approfondire con la dovuta attenzione,la situazione. Cosa che avevo già chiarito nel riepilogo dei fatti.
Per quanto riguarda il processo ed il licenziamento posso garantire che la cosa è vera.
Forse a quei tempi i controllori e le autorità competenti erano molto più severi di quelli di oggi, e sicuramente anche loro devono aver interpretato la cosa allo stesso modo di come hai sospettato tu, egregio RedWine.
Posso solo riferire che lui, dopo la condanna, si lamentò dicendo: "Cosa dovevo fare, infilargli il dito nel culo?"
Non posso insegnare niente a nessuno, posso solo cercare di farli riflettere - SOCRATE
Rispondi