Secondo dei Dem USA noi alle votazioni facciamo file ridicole

Forum di discussione sulla politica italiana, i partiti e le istituzioni.
Connesso
Avatar utente
Michelangelo
Connesso: Sì
Messaggi: 2246
Iscritto il: 23 giu 2019, 15:00
Ha Assegnato: 3421 Mi Piace
Ha Ricevuto: 1443 Mi Piace

Re: Secondo dei Dem USA noi alle votazioni facciamo file ridicole

Messaggio da leggere da Michelangelo »

Valerio ha scritto: 1 feb 2021, 14:42
Michelangelo ha scritto: 1 feb 2021, 10:38 Sono favorevole solo al voto che avviene dentro ad una cabina elettorale, con testimoni, telecamere, forze dell'ordine.
Penso che un voto da casa, per posta e/o elettronico( tipo bancomat), abbia MOLTE più possibilità di essere truccato ( con estrema difficoltà nel trovare poi le prove del misfatto). In ambito digitale, ormai si è in grado di compiere qualsiasi manfrina; e penso che i Dem abbiano Poteri che Noi umani non possiamo neanche immaginare( cit. Blade Runner ). Oggi, "la Sinistra"( se così la vogliamo chiamare), si è fatta molto aggressiva e temo che in futuro assisteremo a manovre sempre più losche, per impedire che le Destre e il Sovranismo possano prendere piede.
Un voto da casa, è lontano da occhi indiscreti e può essere taroccato in tutte le salse.
Bonifici online non ne fai? Tutto tracciabile e criptato. Se va bene per migliaia di euro andrà bene anche per uno sputacchio di voto, no?

Comunque la sicurezza dipende dalle misure adottate. Ricorda che anche le schede del seggio vengono truccate, falsificate, sostituite, ecc.
Sì, ma un bonifico è una operazione "innocua", dove la Banca ha tutto l'interesse a tutelare il suo cliente e i suoi soldi : tale bonifico, non cambia le sorti di una Nazione; mentre il risultato di una elezione, potrebbe cambiarle ( se a vincere potrebbe essere un partito o un politico scomodo al Potere). Istintivamente, non mi convince. Peraltro, dubito che in questo periodo storico, si voglia apportare modifiche e migliorie a vantaggio dei Popoli e della Democrazia.
“Un popolo che dimentica i fasti del patriottismo è un popolo in decadenza. Il passato segna i doveri dell’avvenire.”
Francesco Crispi
Avatar utente
porterrockwell
Connesso: No
Messaggi: 3775
Iscritto il: 9 giu 2019, 11:47
Ha Assegnato: 465 Mi Piace
Ha Ricevuto: 2430 Mi Piace

Re: Secondo dei Dem USA noi alle votazioni facciamo file ridicole

Messaggio da leggere da porterrockwell »

Sayon ha scritto: 1 feb 2021, 14:54
porterrockwell ha scritto: 31 gen 2021, 17:36 Giovedì i legislatori democratici hanno introdotto un disegno di legge denominato "Legge per il voto a casa", che cerca di "espandere in modo massiccio l'accesso al voto a domicilio", promulgando la registrazione automatica degli elettori e fornendo agli elettori buste prepagate.
Il senatore Ron Wyden (D-Ore.) E il deputato Earl Blumenauer (D-Ore.) Hanno presentato il disegno di legge (pdf), affermando in un comunicato stampa che la legislazione ha lo scopo di "combattere la soppressione degli elettori".
"La nostra democrazia è più forte quando ogni americano può votare, senza stare in linee ridicole o dover prendere una pausa dal lavoro o dalla scuola per esercitare i propri diritti costituzionali", ha detto Wyden in una dichiarazione.

Magari, i miei due stronzetti, se metteste le elezioni di domenica come in tutti i paesi seri ....!!!
Dunque le file ai seggi sono motivo di disincentivare la partecipazione al voto secondo i suddetti stronzetti. Grandi passioni democratiche in USA !!! Io per votare contro Conte starei in fila per due ore
Punto No, 1 : In Italia mi sembra che si puo' votare il sabato, la domenica e , mi pare, anche il lunedi mattina. Negli USA, si vota in un giorno LAVORATIVO con code spaventose. Il sistema era sfruttato soprattutto per "impedire" il vito a persone dipendenti, senza macchina, ovvero i piu poveri. Ecco perche' il votare per posta sta diventando cosi popolare.
Punto No, 2 : Il metodo del voto per posta (fatto come negli USA) diventera' popolare anche in Italia. Questo perche' permettera a TUTTI di votare, incluso i malati, gli anziani, chi sta fuori del suo Paese, chi vuole andare a sciare o al mare. E' quindi non solo un sistema piu' giusto, ma di assoluta fiducia. Chi vuole scommetttere che sara' introdotto in tutta l' Europa? Nella mia esperienza e' il sistema piu' "democratico" che esista. Quello he vi fa confondere le idee e' la parola "per posta", ma in effetti si tratta solo di depostare il voto, sigillato, dovunque ci sia un controllo. Ad esempio al seggio elettorale, municipio, ufficio postale o questura durante un periodo prestabilito.
Tu sogni da desto. Intanto bisogna vedere quanti elettori per seggio ci sono in USA. Certo che se per ogni seggio mettono 2000 iscritti anziche i nostri 600-700 la fila c'è per forza. Poi di sabato non si vota MAI. Al sabato ci sono le operazioni di insediamento del seggio, quindi stai dicendo una cazzata. Poi va bene anche per posta, ma il momento della compilazione della scheda e della chiusura della busta deve avvenire in privato, assolutamente in privato.. Un nonno con demenza senile in Italia difficilemente vota e non può essere aiutato da qualcuno. L'aiuto dentro il seggio,comprovato da certificato medico, può avvenire solo per inablità fisica, non intellettuale. Quando ho fatto il presidente di seggio e mi son trovato davanti a dei certificati medici ho fatto comunque qualche domanda al votante per assicurarmi che ragionasse normalmente. A casa o in una comunità non ci sono garanzie di voto non estorto e non eterodiretto. Sayon, avrai girato mezzo mondo ma l'importante ti è sfuggito. Non è mai troppo tardi per mettersi in pari. E poi smettila con la frignata che i poveri senza auto non possono andare a votare? Ma ci prendi per il culo?
Scorra come acqua il diritto e la giustizia come un torrente perenne. Amos 5,24
Connesso
Avatar utente
Sayon
Connesso: Sì
Messaggi: 11426
Iscritto il: 9 giu 2019, 7:58
Ha Assegnato: 3574 Mi Piace
Ha Ricevuto: 4641 Mi Piace

Re: Secondo dei Dem USA noi alle votazioni facciamo file ridicole

Messaggio da leggere da Sayon »

porterrockwell ha scritto: 1 feb 2021, 18:25
Sayon ha scritto: 1 feb 2021, 14:54
porterrockwell ha scritto: 31 gen 2021, 17:36 Giovedì i legislatori democratici hanno introdotto un disegno di legge denominato "Legge per il voto a casa", che cerca di "espandere in modo massiccio l'accesso al voto a domicilio", promulgando la registrazione automatica degli elettori e fornendo agli elettori buste prepagate.
Il senatore Ron Wyden (D-Ore.) E il deputato Earl Blumenauer (D-Ore.) Hanno presentato il disegno di legge (pdf), affermando in un comunicato stampa che la legislazione ha lo scopo di "combattere la soppressione degli elettori".
"La nostra democrazia è più forte quando ogni americano può votare, senza stare in linee ridicole o dover prendere una pausa dal lavoro o dalla scuola per esercitare i propri diritti costituzionali", ha detto Wyden in una dichiarazione.

Magari, i miei due stronzetti, se metteste le elezioni di domenica come in tutti i paesi seri ....!!!
Dunque le file ai seggi sono motivo di disincentivare la partecipazione al voto secondo i suddetti stronzetti. Grandi passioni democratiche in USA !!! Io per votare contro Conte starei in fila per due ore
Punto No, 1 : In Italia mi sembra che si puo' votare il sabato, la domenica e , mi pare, anche il lunedi mattina. Negli USA, si vota in un giorno LAVORATIVO con code spaventose. Il sistema era sfruttato soprattutto per "impedire" il vito a persone dipendenti, senza macchina, ovvero i piu poveri. Ecco perche' il votare per posta sta diventando cosi popolare.
Punto No, 2 : Il metodo del voto per posta (fatto come negli USA) diventera' popolare anche in Italia. Questo perche' permettera a TUTTI di votare, incluso i malati, gli anziani, chi sta fuori del suo Paese, chi vuole andare a sciare o al mare. E' quindi non solo un sistema piu' giusto, ma di assoluta fiducia. Chi vuole scommetttere che sara' introdotto in tutta l' Europa? Nella mia esperienza e' il sistema piu' "democratico" che esista. Quello he vi fa confondere le idee e' la parola "per posta", ma in effetti si tratta solo di depostare il voto, sigillato, dovunque ci sia un controllo. Ad esempio al seggio elettorale, municipio, ufficio postale o questura durante un periodo prestabilito.
Tu sogni da desto. Intanto bisogna vedere quanti elettori per seggio ci sono in USA. Certo che se per ogni seggio mettono 2000 iscritti anziche i nostri 600-700 la fila c'è per forza. Poi di sabato non si vota MAI. Al sabato ci sono le operazioni di insediamento del seggio, quindi stai dicendo una cazzata. Poi va bene anche per posta, ma il momento della compilazione della scheda e della chiusura della busta deve avvenire in privato, assolutamente in privato.. Un nonno con demenza senile in Italia difficilemente vota e non può essere aiutato da qualcuno. L'aiuto dentro il seggio,comprovato da certificato medico, può avvenire solo per inablità fisica, non intellettuale. Quando ho fatto il presidente di seggio e mi son trovato davanti a dei certificati medici ho fatto comunque qualche domanda al votante per assicurarmi che ragionasse normalmente. A casa o in una comunità non ci sono garanzie di voto non estorto e non eterodiretto. Sayon, avrai girato mezzo mondo ma l'importante ti è sfuggito. Non è mai troppo tardi per mettersi in pari. E poi smettila con la frignata che i poveri senza auto non possono andare a votare? Ma ci prendi per il culo?
In America se non hai la macchina, non vai da nessuna parte. I mezzi pubblici sono scarsi e i posti elettorali molto pochi. Per non parlare delle regioni rurali dove le distanze sono immense.
I vecchietti sono gelosissimi del loro voto. Mettono le loro crocette e chiudono la busta. A differenza dell' andare al seggio a fare la fila, stanno nella loro stanzetta o cucina, e fanno da soli. O magari sentono chi gli da consigli, esattamente come quando vanno a votare a piedi.
Le truffe, se ci sono avvengano solo allo scrutinio. Il voto postale consiste nell' essere REGISTRATI come votanti, mettere le crocette alla lista, chiudere la busta, imbucarla o portarla direttamente al seggio, ufficio postale, municipio dove ci sono appositi cassoni che vengono svuotati ogni qualche ora e portati alla sede elettorale. Rassegnati Porter, Trump ha perso per tante ragioni, meno che per brogli elettorali.
Avatar utente
porterrockwell
Connesso: No
Messaggi: 3775
Iscritto il: 9 giu 2019, 11:47
Ha Assegnato: 465 Mi Piace
Ha Ricevuto: 2430 Mi Piace

Re: Secondo dei Dem USA noi alle votazioni facciamo file ridicole

Messaggio da leggere da porterrockwell »

Basterebbe che in USA ci fossere molti punti di voto come in Italia. Poi neppure la distribuzione delle cassette postali elettorali era omogenea in certi stati USA, quelli in cui le elezioni sono state gestite da una associazione privata foraggiata da Zuckerberg, con maggiori quantità nelle zone con più iscritti dem ( una su 4000 abitanti ) e minori ( 1 per 70.000 abitanti) nelle zone con più republbicani.
Scorra come acqua il diritto e la giustizia come un torrente perenne. Amos 5,24
Connesso
Avatar utente
nerorosso
Connesso: Sì
Messaggi: 5849
Iscritto il: 8 giu 2019, 17:34
Ha Assegnato: 3543 Mi Piace
Ha Ricevuto: 2822 Mi Piace

Re: Secondo dei Dem USA noi alle votazioni facciamo file ridicole

Messaggio da leggere da nerorosso »

Fermo restando che io rimango per il voto esercitato di persona in un seggio e depositato personalmente nell'urna. Però, almeno teoricamente, anche il voto online potrebbe essere sicuro. A me è capitato di votare a un sondaggio, e dopo aver riprovato, il sistema mi rispondeva che avevo già votato, e che non potevo rifarlo.
Si trattava di cosa di poca importanza, non ricordo neppure l'argomento, ma se il sistema funziona così non vedo perchè non dovrebbe funzionare per le elezioni.

Ok, qui lo dico e qui pure lo nego. Per me l'unico sistema elettorale valido rimane quello esercitato di persona in un seggio depositando la propria scheda elettorale nell'urna.
SLAVA ROSSIJA!!! 🇷🇺
Connesso
Avatar utente
Sayon
Connesso: Sì
Messaggi: 11426
Iscritto il: 9 giu 2019, 7:58
Ha Assegnato: 3574 Mi Piace
Ha Ricevuto: 4641 Mi Piace

Re: Secondo dei Dem USA noi alle votazioni facciamo file ridicole

Messaggio da leggere da Sayon »

nerorosso ha scritto: 1 feb 2021, 23:09 Fermo restando che io rimango per il voto esercitato di persona in un seggio e depositato personalmente nell'urna. Però, almeno teoricamente, anche il voto online potrebbe essere sicuro. A me è capitato di votare a un sondaggio, e dopo aver riprovato, il sistema mi rispondeva che avevo già votato, e che non potevo rifarlo.
Si trattava di cosa di poca importanza, non ricordo neppure l'argomento, ma se il sistema funziona così non vedo perchè non dovrebbe funzionare per le elezioni.

Ok, qui lo dico e qui pure lo nego. Per me l'unico sistema elettorale valido rimane quello esercitato di persona in un seggio depositando la propria scheda elettorale nell'urna.
E l' abitudine Neroro'. Se tu vivessi negli USA, e avessi le tue idee "rosse", staresti in prima linea a favore dei sistemi postali e online, gli unici che permettono alle masse popolari d'esercitare il loro diritto al voto. Qui, soprattutto negli Stati del Sud ex coloniali, i "bianchi" hanno fatto di TUTTO per impedire ai neri di votare. Ancora adesso il diritto al voto e' negato ad intere categorie di persone che in Italia ne avrebbero il diritto. Il concetto stesso del voto in un giorno lavorativo era un sistema per limitare l' accesso al voto ai piu' poveri. E una delle ragioni che Trump ha perso in Georgia e' proprio perche' finalmente i neri hanno avuto la possibilita' di votare -per posta - senza chiedere un giorno di permesso. L' elezione 2020 rappresenta la fine di tante cose, e l' affermazione degli Stati Uniti come il primo Stato che rappresenta tutte le razze e tutti i colori..
Connesso
Avatar utente
nerorosso
Connesso: Sì
Messaggi: 5849
Iscritto il: 8 giu 2019, 17:34
Ha Assegnato: 3543 Mi Piace
Ha Ricevuto: 2822 Mi Piace

Re: Secondo dei Dem USA noi alle votazioni facciamo file ridicole

Messaggio da leggere da nerorosso »

Sayon ha scritto: 1 feb 2021, 23:18
nerorosso ha scritto: 1 feb 2021, 23:09 Fermo restando che io rimango per il voto esercitato di persona in un seggio e depositato personalmente nell'urna. Però, almeno teoricamente, anche il voto online potrebbe essere sicuro. A me è capitato di votare a un sondaggio, e dopo aver riprovato, il sistema mi rispondeva che avevo già votato, e che non potevo rifarlo.
Si trattava di cosa di poca importanza, non ricordo neppure l'argomento, ma se il sistema funziona così non vedo perchè non dovrebbe funzionare per le elezioni.

Ok, qui lo dico e qui pure lo nego. Per me l'unico sistema elettorale valido rimane quello esercitato di persona in un seggio depositando la propria scheda elettorale nell'urna.
E l' abitudine Neroro'. Se tu vivessi negli USA, e avessi le tue idee "rosse", staresti in prima linea a favore dei sistemi postali e online, gli unici che permettono alle masse popolari d'esercitare il loro diritto al voto. Qui, soprattutto negli Stati del Sud ex coloniali, i "bianchi" hanno fatto di TUTTO per impedire ai neri di votare. Ancora adesso il diritto al voto e' negato ad intere categorie di persone che in Italia ne avrebbero il diritto. Il concetto stesso del voto in un giorno lavorativo era un sistema per limitare l' accesso al voto ai piu' poveri. E una delle ragioni che Trump ha perso in Georgia e' proprio perche' finalmente i neri hanno avuto la possibilita' di votare -per posta - senza chiedere un giorno di permesso. L' elezione 2020 rappresenta la fine di tante cose, e l' affermazione degli Stati Uniti come il primo Stato che rappresenta tutte le razze e tutti i colori..
Sayon, quanto tu dici è assolutamente vero, ma solo appunto riferito agli U$A. Qui siamo in Europa, dove in tutti gli Stati si vota la domenica, e dove il contesto demografico è assai diverso a parte forse la Russia, anche se pure li si vota la domenica, e la partecipazione al voto non è lasciata come in U$A al caso e alla buona volontà degli elettori.
Inoltre fino ad ora in Europa, oltre ad avere una densità abitativa decisamente superiore, si sono sempre avuti stati etnici, dove tutte le porcate U$A chè hai ben descritto non avrebbero avuto senso in tempi di suffragio universale.
A meno che non si lasci spazio a certi odiosi radical-chic che teorizzano il voto riservato solo "a chi ha gli strumenti culturali".
Di sti maiali ne abbiamo avuto un paio di esempi anche qui sul forum...

PS
Stavolta il "mi piace" è vero e meritato.

PPS
Pare che per Trump abbiano votato moltissimi "latinos"…
SLAVA ROSSIJA!!! 🇷🇺
Connesso
Avatar utente
Sayon
Connesso: Sì
Messaggi: 11426
Iscritto il: 9 giu 2019, 7:58
Ha Assegnato: 3574 Mi Piace
Ha Ricevuto: 4641 Mi Piace

Re: Secondo dei Dem USA noi alle votazioni facciamo file ridicole

Messaggio da leggere da Sayon »

nerorosso ha scritto: 2 feb 2021, 0:20
Sayon ha scritto: 1 feb 2021, 23:18
nerorosso ha scritto: 1 feb 2021, 23:09 Fermo restando che io rimango per il voto esercitato di persona in un seggio e depositato personalmente nell'urna. Però, almeno teoricamente, anche il voto online potrebbe essere sicuro. A me è capitato di votare a un sondaggio, e dopo aver riprovato, il sistema mi rispondeva che avevo già votato, e che non potevo rifarlo.
Si trattava di cosa di poca importanza, non ricordo neppure l'argomento, ma se il sistema funziona così non vedo perchè non dovrebbe funzionare per le elezioni.

Ok, qui lo dico e qui pure lo nego. Per me l'unico sistema elettorale valido rimane quello esercitato di persona in un seggio depositando la propria scheda elettorale nell'urna.
E l' abitudine Neroro'. Se tu vivessi negli USA, e avessi le tue idee "rosse", staresti in prima linea a favore dei sistemi postali e online, gli unici che permettono alle masse popolari d'esercitare il loro diritto al voto. Qui, soprattutto negli Stati del Sud ex coloniali, i "bianchi" hanno fatto di TUTTO per impedire ai neri di votare. Ancora adesso il diritto al voto e' negato ad intere categorie di persone che in Italia ne avrebbero il diritto. Il concetto stesso del voto in un giorno lavorativo era un sistema per limitare l' accesso al voto ai piu' poveri. E una delle ragioni che Trump ha perso in Georgia e' proprio perche' finalmente i neri hanno avuto la possibilita' di votare -per posta - senza chiedere un giorno di permesso. L' elezione 2020 rappresenta la fine di tante cose, e l' affermazione degli Stati Uniti come il primo Stato che rappresenta tutte le razze e tutti i colori..
Sayon, quanto tu dici è assolutamente vero, ma solo appunto riferito agli U$A. Qui siamo in Europa, dove in tutti gli Stati si vota la domenica, e dove il contesto demografico è assai diverso a parte forse la Russia, anche se pure li si vota la domenica, e la partecipazione al voto non è lasciata come in U$A al caso e alla buona volontà degli elettori.
Inoltre fino ad ora in Europa, oltre ad avere una densità abitativa decisamente superiore, si sono sempre avuti stati etnici, dove tutte le porcate U$A chè hai ben descritto non avrebbero avuto senso in tempi di suffragio universale.
A meno che non si lasci spazio a certi odiosi radical-chic che teorizzano il voto riservato solo "a chi ha gli strumenti culturali".
Di sti maiali ne abbiamo avuto un paio di esempi anche qui sul forum...

PS
Stavolta il "mi piace" è vero e meritato.

PPS
Pare che per Trump abbiano votato moltissimi "latinos"…
Sei una delle persone piu' sincere del Forum ed e' per questo che ti do la mia opinione in chiave"nerorossiana. Nel mondo siamo piu' o meno tutti uguali. Per questo che io mi trovo bene (e male) dappertutto. Posso parlare male degli USA (sono spietato con Trump) ma posso anche parlarne molto bene. Abbiamo tuti due anime: quella del bene e quella del male. Agli USA e dagli USA possiamo insegnare o imparare tante cose. Noi europei, possiamo imparare soprattutto la loro efficienza e capacita' d'organizzazione. Io so che le cose che pratico qui, presto o tardi saranno praticate in Italia. Vedi l'uso delle carte da credito e bancomat, ad esempio. E, quasi certamente. il sistema delle elezioni. Se non oggi, entro 5-7 anni.
Rispondi