Gentile Liliana, per me invece è incomprensibile che vada a votare

Forum di discussione sulla politica italiana, i partiti e le istituzioni.
Avatar utente
albatros
Connesso: No
Messaggi: 1369
Iscritto il: 25 ott 2020, 19:37
Località: Roma
Ha Assegnato: 1059 Mi Piace
Ha Ricevuto: 941 Mi Piace

Re: Gentile Liliana, per me invece è incomprensibile che vada a votare

Messaggio da leggere da albatros »

Sayon ha scritto: 18 gen 2021, 18:31 La Segre non ragiona con la pancia. Ragiona, da donna intelligente, con il cervello e con responsabilita' civile. Far cadere il governo adesso e' irresponsabile. Sono contento che chi ha fatto la proposta "oscena" sia stato Renzi. Quanto al CdX, spero che FI si dissoci come avave promesso Berlusconi tempo fa. Non si seguono le idee esagitate e fuori tempo di un Salvini o di un Bannon. Si segue il cammino intelligente di creare per prima cosa un CdX compatto con un programma ed un leader valido, e , fra qualche mese si va alle elezioni.


Un atto irresponsabile consiste nel far restare in carica un governo come questo, incapace e impreparato. SOPRATTUTTO perché stiamo vivendo un momento disastroso in cui ci vogliono governanti all'altezza della situazione. In tutto questo gravi responsabilità ha il nostro mummificato presidente, il quale è sempre restio a intervenire in quanto eletto grazie al favore della sinistra, come quelli passati.
Riguardo la signora Segre, se adesso fosse stato in carica un governo di centrodestra, sarebbe intervenuta per farlo cadere, incurante del momento di crisi.
Ci saranno sempre degli Eschimesi pronti a dettar norme su come devono comportarsi gli abitanti del Congo durante la calura.
Connesso
Avatar utente
Sayon
Connesso: Sì
Messaggi: 11181
Iscritto il: 9 giu 2019, 7:58
Ha Assegnato: 3471 Mi Piace
Ha Ricevuto: 4531 Mi Piace

Re: Gentile Liliana, per me invece è incomprensibile che vada a votare

Messaggio da leggere da Sayon »

carletto3 ha scritto: 19 gen 2021, 5:34
Sayon ha scritto: 18 gen 2021, 23:59 Questo lo dici perche non vuoi capire che una persona intelligente e responsabile s'interessa di tutto e lei ha capito che far cadere un governo in questo momento e' SBAGLIATO. Perche vorresti lmitarla a 1-2 soggetti. Visto che ne ha la possibilita', dovrebbe votare SEMPRE seguendo la sua coscienza, e non idee di partito. Senz'altro meglio lei, che i tanti politici da strapazzo che abbiamo in Parlamento.
Mio adorato sentenziatore.....
non avrei mai voluto scrivere qualsiasi cosa sulla Segre ,non interessandomi personalmente e culturalmente....ma a questo punto pagherei anche una cifra per sapere quali meriti culturali e professionali abbia la gentile nonnina Liliana Segre per essere così osannata ,nominata Commendatore della Repubbblica italiana,ricevere una medaglia d'oro,due lauree ad honorem e la carica di senatrice a vita.Lo stesso trattamento perche' non riconoscerlo a qualsiasi superstite ebreo dei campi di stermini nazisti?Gia' perche' a me sembra che quello sia l'unico requisito per le onoreficenze ricevute......ma non sara' anche perche' segue invece le idee di un particolare partito politically correct?
Che malpensante sono....mi batterei le nocche delle dita con un righello millimetrato....una cosi' carina e gentile nonnina ...con i bianchi capelli e una faccina cosi' gentile.....mi sputerei in faccia allo specchio se la mia 3/4 poi non si incavolasse di brutto.
StreamingTears
Liliana Segre rappresenta le persone perseguitate per futili motivi. Rappresenta ogni elettore che abbia subito motificazioni ed ingiustizie. Quanto alla sua esperienza e cultura, tu credi che lei e MILIONI di altri Italiani non ne sappiano di piu' del 50% dei politici italiani? Abbiamo ridotto il livello culturale ed intellettuale della politica cosi in basso che CIASCUNO DI NOI puo' dirsi piu' avanzato di loro.
Avatar utente
carletto3
Connesso: No
Messaggi: 8090
Iscritto il: 25 giu 2019, 2:20
Ha Assegnato: 436 Mi Piace
Ha Ricevuto: 3215 Mi Piace

Re: Gentile Liliana, per me invece è incomprensibile che vada a votare

Messaggio da leggere da carletto3 »

Rosanna ha scritto: 19 gen 2021, 23:48 Scusatemi...
Ma non sarebbe il caso di assicurare ad una casa di riposo per novantenni bisognosi di pannolone. .. la signora in questione...insieme al sig Monti e ad altri compagni di merenda?
Lo chiedo per un mio amico..
Rosanna...purtroppo la dicitura di senatore a vita la dice lunga sulla loro funzione.Li potresti anche ricoverare in una bellissima casa di riposo,ma sarebbero capacissimi al momento cruciale di prelevarli di li' anche in barella pur di farli votare.
Il problema è uno solo:il diritto di voto.
Nominane pure quanti ti pare,visti i loro meriti sociali....ma senza diritto di voto,non rappresentando e non essendo stati eletti dal popolo!!
Dai loro pure tutti i diritti istituzionali,ed economici ma non il diritto al voto.Per poter votare devi rappresentare qualcuno...ma chi rappresentano loro se non se stessi?
E' tutto sbagliato ...gli è tutto da rifa'...diceva il Bartali.
E ancora maggior peso avranno tra un po' quando diminuiranno i parlamentari...i parlamentari eletti diminuiscono ma loro rimangono sempre gli stessi....è come se raddoppiassero.
Bye Angry1
La realta' è solo un'allucinazione dovuta a carenza di alcol (...un saggio)
"Gli è tutto sbagliato....gli è tutto da rifa'"
Avatar utente
porterrockwell
Connesso: No
Messaggi: 3727
Iscritto il: 9 giu 2019, 11:47
Ha Assegnato: 458 Mi Piace
Ha Ricevuto: 2405 Mi Piace

Re: Gentile Liliana, per me invece è incomprensibile che vada a votare

Messaggio da leggere da porterrockwell »

Intervengo ancora per ribadire che il concetto del mio post è che dovrebbero essere gli stessi senatori a vita a tirarsi indietro, a non partecipare a votazioni di carattere estremamente politico come una fiducia al governo. Hanno il diritto costituzionale di partecipare al voto, ma, a mio parere, il dovere morale di non parteciparvi in quanto non eletti dal popolo. Mi dolgo che i meriti scientifici e culturali non implichino automaticamente una tale moralità politica. E mi dolgo che quei senatori non capiscano che, se si fossero presentati alle elezioni politiche, non è detto che gli elettori li avrebbero preferiti ad altri con meno meriti scientifici e culturali ma con più validi progetti politici.
I senatori a vita non sono rappresentanti del popolo e quindi si dovrebbero per correttezza astenere dal votare la vita o la caduta di un governo del popolo.
Scorra come acqua il diritto e la giustizia come un torrente perenne. Amos 5,24
Avatar utente
albatros
Connesso: No
Messaggi: 1369
Iscritto il: 25 ott 2020, 19:37
Località: Roma
Ha Assegnato: 1059 Mi Piace
Ha Ricevuto: 941 Mi Piace

Re: Gentile Liliana, per me invece è incomprensibile che vada a votare

Messaggio da leggere da albatros »

Sì, ma in fondo è vero, io non abolirei l'istituzione dei senatori a vita, semplicemente a questo punto stabilirei che, pur avendo il diritto di partecipare ai dibattiti in Parlamento (un loro parere da esterni alla politica potrebbe risultare prezioso), non avessero diritto di voto. Ovviamente sarebbe una carica che potrebbe essere accettata o rifiutata, come di certo sarà anche adesso.
Ci saranno sempre degli Eschimesi pronti a dettar norme su come devono comportarsi gli abitanti del Congo durante la calura.
Avatar utente
Ovidio
Connesso: No
Messaggi: 3554
Iscritto il: 25 set 2020, 17:08
Ha Assegnato: 352 Mi Piace
Ha Ricevuto: 862 Mi Piace

Re: Gentile Liliana, per me invece è incomprensibile che vada a votare

Messaggio da leggere da Ovidio »

albatros ha scritto: 20 gen 2021, 11:16 Sì, ma in fondo è vero, io non abolirei l'istituzione dei senatori a vita, semplicemente a questo punto stabilirei che, pur avendo il diritto di partecipare ai dibattiti in Parlamento (un loro parere da esterni alla politica potrebbe risultare prezioso), non avessero diritto di voto. Ovviamente sarebbe una carica che potrebbe essere accettata o rifiutata, come di certo sarà anche adesso.
Meglio che restino a casa loro, magari a sferruzzare a maga!
Tenere sempre a mente la „regola d‘oro“
Avatar utente
giampieros
Connesso: No
Messaggi: 735
Iscritto il: 17 giu 2019, 20:07
Ha Assegnato: 302 Mi Piace
Ha Ricevuto: 386 Mi Piace

Re: Gentile Liliana, per me invece è incomprensibile che vada a votare

Messaggio da leggere da giampieros »

Per la Signora Liliana Segre io ho il massimo rispetto e la massima comprensione. Qualunque cosa sopra le righe dovesse dire, la comprendo e la perdono già da ora. Credo che le ragioni siano chiare e non necessiti specificarle.
La Senatrice Segre ha tutto il diritto di andare in Senato a votare: con o senza barella; con o senza pannolone. Naturalmente ha il diritto di votare per ciò che ritiene giusto ed ha anche il diritto di dire di essere indignata. Su questo punto mi piacerebbe però farmi spiegare il perché della sua indignazione. Innanzitutto indignata verso chi? Verso Renzi che ha legittimamente portato il suo gruppo parlamentare fuori dalla maggioranza? Indignata verso i senatori che hanno votato "NO" alla fiducia? Indignata verso i cittadini come me che se fossero stati senatori avrebbero votato NO? Indignata verso i cittadini, sempre come me, che voteranno un partito che ha negato la fiducia a Conte?
Vede Signora Liliana, io dissento da chi ha data la fiducia a Conte; sono avversario di chi vota LeU, M5S, PD... sono invece indignato per quell'orrore agghiacciante di cui Lei Signora è stata vittima innocente. Sono indignato per la Giustizia cinese; per il regime iraniano; per i più elementari diritti umani violati in Egitto, in Turchia, a Cuba, in Pakistan... Ci si indigna di fronte ad atti criminali, di fronte alla protervia, all'arroganza, alla prevaricazione... non ci si indigna con chi la pensa diversamente da noi. Votare la sfiducia ad un governo non è un crimine, non è una nefandezza, è la democratica espressione del proprio pensiero e delle proprie idee. E' quella libertà di pensiero che Lei ha utilizzato votando SI' alla fiducia. Non mi sognerei mai di dire che sono indignato per questo! Dico che dissento, che ho un'opinione diversa dalla sua ma mai e poi mai direi che sono indignato, soprattutto indignato verso di Lei, per quello che Lei è e per quello che rappresenta.
Avatar utente
Ovidio
Connesso: No
Messaggi: 3554
Iscritto il: 25 set 2020, 17:08
Ha Assegnato: 352 Mi Piace
Ha Ricevuto: 862 Mi Piace

Re: Gentile Liliana, per me invece è incomprensibile che vada a votare

Messaggio da leggere da Ovidio »

giampieros ha scritto: 20 gen 2021, 13:46 Per la Signora Liliana Segre io ho il massimo rispetto e la massima comprensione. Qualunque cosa sopra le righe dovesse dire, la comprendo e la perdono già da ora. Credo che le ragioni siano chiare e non necessiti specificarle.
La Senatrice Segre ha tutto il diritto di andare in Senato a votare: con o senza barella; con o senza pannolone. Naturalmente ha il diritto di votare per ciò che ritiene giusto ed ha anche il diritto di dire di essere indignata. Su questo punto mi piacerebbe però farmi spiegare il perché della sua indignazione. Innanzitutto indignata verso chi? Verso Renzi che ha legittimamente portato il suo gruppo parlamentare fuori dalla maggioranza? Indignata verso i senatori che hanno votato "NO" alla fiducia? Indignata verso i cittadini come me che se fossero stati senatori avrebbero votato NO? Indignata verso i cittadini, sempre come me, che voteranno un partito che ha negato la fiducia a Conte?
Vede Signora Liliana, io dissento da chi ha data la fiducia a Conte; sono avversario di chi vota LeU, M5S, PD... sono invece indignato per quell'orrore agghiacciante di cui Lei Signora è stata vittima innocente. Sono indignato per la Giustizia cinese; per il regime iraniano; per i più elementari diritti umani violati in Egitto, in Turchia, a Cuba, in Pakistan... Ci si indigna di fronte ad atti criminali, di fronte alla protervia, all'arroganza, alla prevaricazione... non ci si indigna con chi la pensa diversamente da noi. Votare la sfiducia ad un governo non è un crimine, non è una nefandezza, è la democratica espressione del proprio pensiero e delle proprie idee. E' quella libertà di pensiero che Lei ha utilizzato votando SI' alla fiducia. Non mi sognerei mai di dire che sono indignato per questo! Dico che dissento, che ho un'opinione diversa dalla sua ma mai e poi mai direi che sono indignato, soprattutto indignato verso di Lei, per quello che Lei è e per quello che rappresenta.
Ben detto Giampiero!
Tenere sempre a mente la „regola d‘oro“
Avatar utente
heyoka
Connesso: No
Messaggi: 7833
Iscritto il: 10 giu 2019, 11:41
Ha Assegnato: 4082 Mi Piace
Ha Ricevuto: 2473 Mi Piace

Re: Gentile Liliana, per me invece è incomprensibile che vada a votare

Messaggio da leggere da heyoka »

Ovidio ha scritto: 20 gen 2021, 14:02
giampieros ha scritto: 20 gen 2021, 13:46 Per la Signora Liliana Segre io ho il massimo rispetto e la massima comprensione. Qualunque cosa sopra le righe dovesse dire, la comprendo e la perdono già da ora. Credo che le ragioni siano chiare e non necessiti specificarle.
La Senatrice Segre ha tutto il diritto di andare in Senato a votare: con o senza barella; con o senza pannolone. Naturalmente ha il diritto di votare per ciò che ritiene giusto ed ha anche il diritto di dire di essere indignata. Su questo punto mi piacerebbe però farmi spiegare il perché della sua indignazione. Innanzitutto indignata verso chi? Verso Renzi che ha legittimamente portato il suo gruppo parlamentare fuori dalla maggioranza? Indignata verso i senatori che hanno votato "NO" alla fiducia? Indignata verso i cittadini come me che se fossero stati senatori avrebbero votato NO? Indignata verso i cittadini, sempre come me, che voteranno un partito che ha negato la fiducia a Conte?
Vede Signora Liliana, io dissento da chi ha data la fiducia a Conte; sono avversario di chi vota LeU, M5S, PD... sono invece indignato per quell'orrore agghiacciante di cui Lei Signora è stata vittima innocente. Sono indignato per la Giustizia cinese; per il regime iraniano; per i più elementari diritti umani violati in Egitto, in Turchia, a Cuba, in Pakistan... Ci si indigna di fronte ad atti criminali, di fronte alla protervia, all'arroganza, alla prevaricazione... non ci si indigna con chi la pensa diversamente da noi. Votare la sfiducia ad un governo non è un crimine, non è una nefandezza, è la democratica espressione del proprio pensiero e delle proprie idee. E' quella libertà di pensiero che Lei ha utilizzato votando SI' alla fiducia. Non mi sognerei mai di dire che sono indignato per questo! Dico che dissento, che ho un'opinione diversa dalla sua ma mai e poi mai direi che sono indignato, soprattutto indignato verso di Lei, per quello che Lei è e per quello che rappresenta.
Ben detto Giampiero!
Quotone anche per me.
La vita è come un ponte, puoi attraversarla ma non costruirci una casa sopra.
(Proverbio dei Sioux)
Rosanna
Connesso: No

Re: Gentile Liliana, per me invece è incomprensibile che vada a votare

Messaggio da leggere da Rosanna »

carletto3 ha scritto: 20 gen 2021, 5:20
Rosanna ha scritto: 19 gen 2021, 23:48 Scusatemi...
Ma non sarebbe il caso di assicurare ad una casa di riposo per novantenni bisognosi di pannolone. .. la signora in questione...insieme al sig Monti e ad altri compagni di merenda?
Lo chiedo per un mio amico..
Rosanna...purtroppo la dicitura di senatore a vita la dice lunga sulla loro funzione.Li potresti anche ricoverare in una bellissima casa di riposo,ma sarebbero capacissimi al momento cruciale di prelevarli di li' anche in barella pur di farli votare.
Il problema è uno solo:il diritto di voto.
Nominane pure quanti ti pare,visti i loro meriti sociali....ma senza diritto di voto,non rappresentando e non essendo stati eletti dal popolo!!
Dai loro pure tutti i diritti istituzionali,ed economici ma non il diritto al voto.Per poter votare devi rappresentare qualcuno...ma chi rappresentano loro se non se stessi?
E' tutto sbagliato ...gli è tutto da rifa'...diceva il Bartali.
E ancora maggior peso avranno tra un po' quando diminuiranno i parlamentari...i parlamentari eletti diminuiscono ma loro rimangono sempre gli stessi....è come se raddoppiassero.
Bye Angry1
Parlavo dei nostri senatori a vita ... diventati tutti irrimediabilmente ... incapaci di intendere e di volere ... e perciò...permanentemente invalidi mentali...
Avatar utente
albatros
Connesso: No
Messaggi: 1369
Iscritto il: 25 ott 2020, 19:37
Località: Roma
Ha Assegnato: 1059 Mi Piace
Ha Ricevuto: 941 Mi Piace

Re: Gentile Liliana, per me invece è incomprensibile che vada a votare

Messaggio da leggere da albatros »

Ovidio ha scritto: 20 gen 2021, 13:10
albatros ha scritto: 20 gen 2021, 11:16 Sì, ma in fondo è vero, io non abolirei l'istituzione dei senatori a vita, semplicemente a questo punto stabilirei che, pur avendo il diritto di partecipare ai dibattiti in Parlamento (un loro parere da esterni alla politica potrebbe risultare prezioso), non avessero diritto di voto. Ovviamente sarebbe una carica che potrebbe essere accettata o rifiutata, come di certo sarà anche adesso.
Meglio che restino a casa loro, magari a sferruzzare a maga!
Io invece preferirei di gran lunga alcuni personaggi che si sono distinti nei loro settori specifici rispetto ai politicanti squallidi, impreparati e ignoranti che abbiamo oggi.
Ci saranno sempre degli Eschimesi pronti a dettar norme su come devono comportarsi gli abitanti del Congo durante la calura.
Avatar utente
serge
Connesso: No
Messaggi: 6366
Iscritto il: 9 giu 2019, 8:58
Ha Assegnato: 6433 Mi Piace
Ha Ricevuto: 2255 Mi Piace

Re: Gentile Liliana, per me invece è incomprensibile che vada a votare

Messaggio da leggere da serge »

giampieros ha scritto: 20 gen 2021, 13:46 Per la Signora Liliana Segre io ho il massimo rispetto e la massima comprensione. Qualunque cosa sopra le righe dovesse dire, la comprendo e la perdono già da ora. Credo che le ragioni siano chiare e non necessiti specificarle.
La Senatrice Segre ha tutto il diritto di andare in Senato a votare: con o senza barella; con o senza pannolone. Naturalmente ha il diritto di votare per ciò che ritiene giusto ed ha anche il diritto di dire di essere indignata. Su questo punto mi piacerebbe però farmi spiegare il perché della sua indignazione. Innanzitutto indignata verso chi? Verso Renzi che ha legittimamente portato il suo gruppo parlamentare fuori dalla maggioranza? Indignata verso i senatori che hanno votato "NO" alla fiducia? Indignata verso i cittadini come me che se fossero stati senatori avrebbero votato NO? Indignata verso i cittadini, sempre come me, che voteranno un partito che ha negato la fiducia a Conte?
Vede Signora Liliana, io dissento da chi ha data la fiducia a Conte; sono avversario di chi vota LeU, M5S, PD... sono invece indignato per quell'orrore agghiacciante di cui Lei Signora è stata vittima innocente. Sono indignato per la Giustizia cinese; per il regime iraniano; per i più elementari diritti umani violati in Egitto, in Turchia, a Cuba, in Pakistan... Ci si indigna di fronte ad atti criminali, di fronte alla protervia, all'arroganza, alla prevaricazione... non ci si indigna con chi la pensa diversamente da noi. Votare la sfiducia ad un governo non è un crimine, non è una nefandezza, è la democratica espressione del proprio pensiero e delle proprie idee. E' quella libertà di pensiero che Lei ha utilizzato votando SI' alla fiducia. Non mi sognerei mai di dire che sono indignato per questo! Dico che dissento, che ho un'opinione diversa dalla sua ma mai e poi mai direi che sono indignato, soprattutto indignato verso di Lei, per quello che Lei è e per quello che rappresenta.
Intervento in gran parte condivisibile.
Bye
“Non so con quali armi si combatterà la Terza guerra mondiale, ma la Quarta sì: con bastoni e pietre.”(Albert Einstein)
Avatar utente
Shamash
Connesso: No
Messaggi: 1962
Iscritto il: 9 giu 2019, 16:37
Ha Assegnato: 1038 Mi Piace
Ha Ricevuto: 1360 Mi Piace

Re: Gentile Liliana, per me invece è incomprensibile che vada a votare

Messaggio da leggere da Shamash »

Rosanna ha scritto: 19 gen 2021, 23:48 Ma non sarebbe il caso di assicurare ad una casa di riposo
Esagerata! Addirittura una casa di riposo! Per taluni basterebbe una stanza...
Rosanna ha scritto: 19 gen 2021, 23:48 sig Monti e ad altri compagni di merenda
...magari 2x3m :grin: :geek:
«Siate il meglio di qualunque cosa siate» [Martin Luther King]
«Dove regna la saggezza, non vi è alcun conflitto tra pensiero e sentimento» [Carl Gustav Jung]
Rispondi