Nuovo DPCM, nuovo indice Rt: l'incapacità degli inetti

Forum di discussione sulla politica italiana, i partiti e le istituzioni.
Avatar utente
Shamash
Connesso: No
Messaggi: 1999
Iscritto il: 9 giu 2019, 16:37
Ha Assegnato: 1139 Mi Piace
Ha Ricevuto: 1385 Mi Piace

Nuovo DPCM, nuovo indice Rt: l'incapacità degli inetti

Messaggio da leggere da Shamash »

Un nuovo DPCM si appresta a vedere la luce, che entrerà in vigore il 16 gennaio. In tale contesto, fra le altre cose verrà rivisto anche l'indice Rt, ossia quello strumento di valutazione per determinare "il colore" della regione. Tale dato verrà inasprito, così se l'incidenza settimanale dei casi dovesse essere superiore a 250 ogni 100mila abitanti, scatterebbe in automatico la zona rossa.

A questi signori, però, sfugge "un piccolissimo particolare, direi insignificante e del tutto trascurabile" che però è alla base di qualunque analisi statistica: per accertare tali positivi, bisogna effettuare i tamponi; se il numero di tamponi effettuati ogni giorno cambia in continuazione (anziché restare fisso, come dovrebbe essere) il dato in rapporto ai positivi scoperti non è mai attendibile. Variando infatti tutti gli elementi in gioco, non vi è un parametro fisso a cui attenersi.

Questo è ciò che succede quando si è in balia di soggetti incapaci e sprovvisti di buonsenso.

Fonte: https://www.ansa.it/canale_saluteebenes ... 3b1c3.html

Immagine
«Siate il meglio di qualunque cosa siate» [Martin Luther King]
«Dove regna la saggezza, non vi è alcun conflitto tra pensiero e sentimento» [Carl Gustav Jung]
Connesso
Avatar utente
RedWine
Connesso: Sì
Messaggi: 5318
Iscritto il: 9 giu 2019, 14:54
Ha Assegnato: 1195 Mi Piace
Ha Ricevuto: 2889 Mi Piace

Re: Nuovo DPCM, nuovo indice Rt: l'incapacità degli inetti

Messaggio da leggere da RedWine »

Shamash ha scritto: 10 gen 2021, 11:46 Un nuovo DPCM si appresta a vedere la luce, che entrerà in vigore il 16 gennaio. In tale contesto, fra le altre cose verrà rivisto anche l'indice Rt, ossia quello strumento di valutazione per determinare "il colore" della regione. Tale dato verrà inasprito, così se l'incidenza settimanale dei casi dovesse essere superiore a 250 ogni 100mila abitanti, scatterebbe in automatico la zona rossa.

A questi signori, però, sfugge "un piccolissimo particolare, direi insignificante e del tutto trascurabile" che però è alla base di qualunque analisi statistica: per accertare tali positivi, bisogna effettuare i tamponi; se il numero di tamponi effettuati ogni giorno cambia in continuazione (anziché restare fisso, come dovrebbe essere) il dato in rapporto ai positivi scoperti non è mai attendibile. Variando infatti tutti gli elementi in gioco, non vi è un parametro fisso a cui attenersi.

Questo è ciò che succede quando si è in balia di soggetti incapaci e sprovvisti di buonsenso.

Fonte: https://www.ansa.it/canale_saluteebenes ... 3b1c3.html
il cambiamento del numero di tamponi non incide sul dato statistico. 10% resterà 10% sia che si effettuino 1000 controlli che 10.000.
nel primo caso sarà solo un po meno preciso.
resta il fatto che a mio parere i tamponi andavano bene quando si sperava ancora di individuare i pochi malati e eliminare il virus, oggi i tamponi a tappeto sono soldi e tempo buttati, andrebbero fatti solo ai sintomatici a rischio, per stabilire come curarli, visto che una polmonite virale è ben diversa da una batterica.
"Non avrete nulla e sarete felici". e se non fossi felice? "non ti preoccupare, ti cureremo"
Davos agenda 2030.
Connesso
Avatar utente
heyoka
Connesso: Sì
Messaggi: 8355
Iscritto il: 10 giu 2019, 11:41
Ha Assegnato: 4386 Mi Piace
Ha Ricevuto: 2709 Mi Piace

Re: Nuovo DPCM, nuovo indice Rt: l'incapacità degli inetti

Messaggio da leggere da heyoka »

Shamash ha scritto: 10 gen 2021, 11:46 Un nuovo DPCM si appresta a vedere la luce, che entrerà in vigore il 16 gennaio. In tale contesto, fra le altre cose verrà rivisto anche l'indice Rt, ossia quello strumento di valutazione per determinare "il colore" della regione. Tale dato verrà inasprito, così se l'incidenza settimanale dei casi dovesse essere superiore a 250 ogni 100mila abitanti, scatterebbe in automatico la zona rossa.

A questi signori, però, sfugge "un piccolissimo particolare, direi insignificante e del tutto trascurabile" che però è alla base di qualunque analisi statistica: per accertare tali positivi, bisogna effettuare i tamponi; se il numero di tamponi effettuati ogni giorno cambia in continuazione (anziché restare fisso, come dovrebbe essere) il dato in rapporto ai positivi scoperti non è mai attendibile. Variando infatti tutti gli elementi in gioco, non vi è un parametro fisso a cui attenersi.

Questo è ciò che succede quando si è in balia di soggetti incapaci e sprovvisti di buonsenso.

Fonte: https://www.ansa.it/canale_saluteebenes ... 3b1c3.html

Immagine
Oltretutto, qualcuno E QUESTO QUALCUNO DOVREBBE ESSERE IL POPOLO, dovrebbe dire a questi KOLLIONI di Scienziati e ai Don Abbondio dei Politici che, da che mondo e mondo, come diceva mia nonna:
Ad una certa età si MUORE di Vecchiaia.
E voler andare contro natura, si fanno solo DANNI che possono diventare irreversibili!
La vita è come un ponte, puoi attraversarla ma non costruirci una casa sopra.
(Proverbio dei Sioux)
Avatar utente
Shamash
Connesso: No
Messaggi: 1999
Iscritto il: 9 giu 2019, 16:37
Ha Assegnato: 1139 Mi Piace
Ha Ricevuto: 1385 Mi Piace

Re: Nuovo DPCM, nuovo indice Rt: l'incapacità degli inetti

Messaggio da leggere da Shamash »

RedWine ha scritto: 10 gen 2021, 11:57 il cambiamento del numero di tamponi non incide sul dato statistico. 10% resterà 10% sia che si effettuino 1000 controlli che 10.000.
nel primo caso sarà solo un po meno preciso.
Il cambiamento del numero di tamponi eseguiti incide profondamente sul dato perché non è detto che il numero di positivi sia sempre il medesimo, cresca o diminuisca. Un mese fa, infatti, con 170/190mila tamponi si arrivava anche a 40mila positivi, oggi con circa 100mila tamponi si ha un dato di circa 20mila persone positive. Settimana scorsa, con circa 60/70 mila tamponi, il dato era approssimativamente a 14mila positivi.
È un principio che è alla base della statistica. Almeno un dato deve restare fisso, affinché vi sia una parametro di riferimento. Altrimenti il risultato, qualunque esso sia, sarà inattendibile perché inconfrontabile.
RedWine ha scritto: 10 gen 2021, 11:57 oggi i tamponi a tappeto sono soldi e tempo buttati, andrebbero fatti solo ai sintomatici a rischio, per stabilire come curarli, visto che una polmonite virale è ben diversa da una batterica.
Esatto, controlli mirati e non generici, con costi esorbitanti, laboratori intasati e un risultato del tutto inutile.
«Siate il meglio di qualunque cosa siate» [Martin Luther King]
«Dove regna la saggezza, non vi è alcun conflitto tra pensiero e sentimento» [Carl Gustav Jung]
Avatar utente
Ovidio
Connesso: No
Messaggi: 3554
Iscritto il: 25 set 2020, 17:08
Ha Assegnato: 352 Mi Piace
Ha Ricevuto: 862 Mi Piace

Re: Nuovo DPCM, nuovo indice Rt: l'incapacità degli inetti

Messaggio da leggere da Ovidio »

Shamash ha scritto: 10 gen 2021, 12:06
RedWine ha scritto: 10 gen 2021, 11:57 il cambiamento del numero di tamponi non incide sul dato statistico. 10% resterà 10% sia che si effettuino 1000 controlli che 10.000.
nel primo caso sarà solo un po meno preciso.
Il cambiamento del numero di tamponi eseguiti incide profondamente sul dato perché non è detto che il numero di positivi sia sempre il medesimo, cresca o diminuisca. Un mese fa, infatti, con 170/190mila tamponi si arrivava anche a 40mila positivi, oggi con circa 100mila tamponi si ha un dato di circa 20mila persone positive. Settimana scorsa, con circa 60/70 mila tamponi, il dato era approssimativamente a 14mila positivi.
È un principio che è alla base della statistica. Almeno un dato deve restare fisso, affinché vi sia una parametro di riferimento. Altrimenti il risultato, qualunque esso sia, sarà inattendibile perché inconfrontabile.
RedWine ha scritto: 10 gen 2021, 11:57 oggi i tamponi a tappeto sono soldi e tempo buttati, andrebbero fatti solo ai sintomatici a rischio, per stabilire come curarli, visto che una polmonite virale è ben diversa da una batterica.
Esatto, controlli mirati e non generici, con costi esorbitanti, laboratori intasati e un risultato del tutto inutile.
Il dato che rimane fisso è che si tamponano umani. Resto dell'idea di redwine, che raramente sragiona, anche se spesso alza il gomito!
Tenere sempre a mente la „regola d‘oro“
Avatar utente
Shamash
Connesso: No
Messaggi: 1999
Iscritto il: 9 giu 2019, 16:37
Ha Assegnato: 1139 Mi Piace
Ha Ricevuto: 1385 Mi Piace

Re: Nuovo DPCM, nuovo indice Rt: l'incapacità degli inetti

Messaggio da leggere da Shamash »

Ovidio ha scritto: 10 gen 2021, 12:46 Il dato che rimane fisso è che si tamponano umani.
Eh, grazie al piffero! :grin:
«Siate il meglio di qualunque cosa siate» [Martin Luther King]
«Dove regna la saggezza, non vi è alcun conflitto tra pensiero e sentimento» [Carl Gustav Jung]
Avatar utente
carletto3
Connesso: No
Messaggi: 8090
Iscritto il: 25 giu 2019, 2:20
Ha Assegnato: 436 Mi Piace
Ha Ricevuto: 3215 Mi Piace

Re: Nuovo DPCM, nuovo indice Rt: l'incapacità degli inetti

Messaggio da leggere da carletto3 »

Ma cosa avete tutti da lamentarvi?
Gadeamus tutti insieme invece!!!!Ma state scherzando?Questo governo ha un pregio innegabile:
Vi ha colorato la vita!!!
Potenza del Potere costituto!!!
FuckYou Beer4 StreamingTears
La realta' è solo un'allucinazione dovuta a carenza di alcol (...un saggio)
"Gli è tutto sbagliato....gli è tutto da rifa'"
Avatar utente
Ovidio
Connesso: No
Messaggi: 3554
Iscritto il: 25 set 2020, 17:08
Ha Assegnato: 352 Mi Piace
Ha Ricevuto: 862 Mi Piace

Re: Nuovo DPCM, nuovo indice Rt: l'incapacità degli inetti

Messaggio da leggere da Ovidio »

carletto3 ha scritto: 10 gen 2021, 13:26 Ma cosa avete tutti da lamentarvi?
Gadeamus tutti insieme invece!!!!Ma state scherzando?Questo governo ha un pregio innegabile:
Vi ha colorato la vita!!!
Potenza del Potere costituto!!!
FuckYou Beer4 StreamingTears
Se non ci fossi tu a risollevarci gli spiriti!
Tenere sempre a mente la „regola d‘oro“
Rispondi