Domandona!!

Forum di discussione sulla politica italiana, i partiti e le istituzioni.
Connesso
Avatar utente
Valerio
Connesso: Sì
Messaggi: 6141
Iscritto il: 8 giu 2019, 20:31
Località: Messina
Ha Assegnato: 3664 Mi Piace
Ha Ricevuto: 2822 Mi Piace

Re: Domandona!!

Messaggio da leggere da Valerio »

carletto3 ha scritto: 29 nov 2020, 21:01
CaneSciolto ha scritto: 29 nov 2020, 20:51
carletto3 ha scritto: 29 nov 2020, 19:45

Dogghe......un diplomino è qualcosa in piu' che ti arricchisce,ma non è detto che non serva una laurea per costruire, operare chirurgicamente,o esercitare una professione qualsiasi dove occorre una solida e ampia cultura tecnica scientifica sul groppone per essere in grado di esercitare.
In Politica pero' non necessita...anzi...se non sbaglio decenni fa fu fatto Veronesi ,ministro della Sanita',avrebbe fatto disastri pazzeschi se non l'avessero fermato in tempo.Diresti che Veronesi non avrebbe potuto fare il ministro della Sanita' visto il quasi Nobel?
Semmai stranamente sono d'accordo con il buon Sayonne che ogni tanto (raramente) ne azzecca una...che occorra una solida cultura umanistica sul groppone....il che supplisce la eventuale mancanza del mio adorato Buonsenso.
Anche nel settore di tua competenza esistono i cani da tartufo e quelli per ciechi...ma costano loro anni di duro addestramento per trovare tartufi o accompagnare un cieco.... facile invece alzare una zampa e pisciare al muro....oppure elargirti affetto e dedizione.
In Politica pero' non necessita..
...allora nemmeno un titolo di studio necessita per fare lo spazzino o mille altri mestieri!
Certo...ma vuoi mettere come spazza uno spazzino diplomato da uno spazzino con la 5° elementare?
Piuttosto,lasciando perdere le bischerate, preoccupati della Patrimoniale proposta dal duo comico Fratoianni Orfini...anche sulla prima casa!!! Come se non ci fosse gia' una patrimoniale chiamata IMU!!...per non parlare dei prelievi sul CC....i comunistacci non si smentiscono mai....ce l'ho con chi sostiene che i comunisti in italia sono spariti....
Mi sento chiamato in causa.

Continuo a sostenere che l'ideologia comunista sia ormai scomparsa (per fortuna, perché come sistema ha fallito con danni enormi per tutte le popolazioni).

Il che non significa che tutto il sottobosco di merdacce che si inserivano nei gruppi di potere sia anch'esso finito nel dimenticatoio.

Avete tutti un'immagine della Politica come missione. Cosa che ideologicamente ed eticamente è un atteggiamento da persone per bene. Per bene ma non realiste, diciamo da illusi o sognatori, un po' superficiali per non dire "bracioloni".

Il maggior difetto della Democrazia è che la base, il popolo, non ha competenza o capacità su quello che occorre ad esercitare l'arte del governo della nazione. Per questo sceglie i propri candidati con lo stesso sistema col quale si sceglie un acquisto (anche importante), cioè riponendo fiducia negli imbonitori o nei venditori più bravi.

Nel caso della politica si tratta di "venditori di immagine". E di acquirenti "bracioloni" (pensate alle sardine".

Ho letto I vostri interventi, ho perfino apprezzato le idee partigiane di Sayon, ma devo rilevare che tutti, indistintamente, avete dimenticato l'elemento più importante.

La saggezza, quella che il Carletto spaccia per buon senso della casalinga di Voghera.

Un altro dato emerge con vigore. Molti hanno auspicato un titolo scolastico, come competenza implicita, dimenticando come evidenziato da alcuni, che molti "professionisti accreditati" abbiano causato danni anche peggiori di quelli causati da un venditore di bibite.

Ribaltiamo il problema, siamo in Democrazia. Quindi abbiamo il diritto di scegliere. La domanda è:

siamo in grado di scegliere? ne abbiamo la capacità o la competenza?

Cucú FuckYou
Sovranità al Cittadino.
Non abbiamo un pianeta B
In onore dei pennuti heyokani: Non ereditiamo la terra dai nostri antenati, la prendiamo in prestito dai nostri figli.
Avatar utente
carletto3
Connesso: No
Messaggi: 8090
Iscritto il: 25 giu 2019, 2:20
Ha Assegnato: 436 Mi Piace
Ha Ricevuto: 3215 Mi Piace

Re: Domandona!!

Messaggio da leggere da carletto3 »

Valerio ha scritto: 30 nov 2020, 4:44
carletto3 ha scritto: 29 nov 2020, 21:01
CaneSciolto ha scritto: 29 nov 2020, 20:51
In Politica pero' non necessita..
...allora nemmeno un titolo di studio necessita per fare lo spazzino o mille altri mestieri!
Certo...ma vuoi mettere come spazza uno spazzino diplomato da uno spazzino con la 5° elementare?
Piuttosto,lasciando perdere le bischerate, preoccupati della Patrimoniale proposta dal duo comico Fratoianni Orfini...anche sulla prima casa!!! Come se non ci fosse gia' una patrimoniale chiamata IMU!!...per non parlare dei prelievi sul CC....i comunistacci non si smentiscono mai....ce l'ho con chi sostiene che i comunisti in italia sono spariti....
Mi sento chiamato in causa.

Continuo a sostenere che l'ideologia comunista sia ormai scomparsa (per fortuna, perché come sistema ha fallito con danni enormi per tutte le popolazioni).

Il che non significa che tutto il sottobosco di merdacce che si inserivano nei gruppi di potere sia anch'esso finito nel dimenticatoio.

Avete tutti un'immagine della Politica come missione. Cosa che ideologicamente ed eticamente è un atteggiamento da persone per bene. Per bene ma non realiste, diciamo da illusi o sognatori, un po' superficiali per non dire "bracioloni".

Il maggior difetto della Democrazia è che la base, il popolo, non ha competenza o capacità su quello che occorre ad esercitare l'arte del governo della nazione. Per questo sceglie i propri candidati con lo stesso sistema col quale si sceglie un acquisto (anche importante), cioè riponendo fiducia negli imbonitori o nei venditori più bravi.

Nel caso della politica si tratta di "venditori di immagine". E di acquirenti "bracioloni" (pensate alle sardine".

Ho letto I vostri interventi, ho perfino apprezzato le idee partigiane di Sayon, ma devo rilevare che tutti, indistintamente, avete dimenticato l'elemento più importante.

La saggezza, quella che il Carletto spaccia per buon senso della casalinga di Voghera.

Un altro dato emerge con vigore. Molti hanno auspicato un titolo scolastico, come competenza implicita, dimenticando come evidenziato da alcuni, che molti "professionisti accreditati" abbiano causato danni anche peggiori di quelli causati da un venditore di bibite.

Ribaltiamo il problema, siamo in Democrazia. Quindi abbiamo il diritto di scegliere. La domanda è:

siamo in grado di scegliere? ne abbiamo la capacità o la competenza?

Cucú FuckYou
Valerio....una precisazione pero' la devo fare...
guarda che tra la Saggezza e il mio definito Buonsenso c'è un abisso ......
La Saggezza è qualcosa che acquisisci in anni e anni di esperienza e delle cose vissute di norma in prima persona e riguarda il tuo vissuto ....il mio Buonsenso è solo una capacita' naturale di valutare le cose per le necessita' pratiche quotidiane e prendere una decisione adatta al fine che ti prefiggi.
La saggezza è qualcosa di personalissimo non spazia sul "Tutto" ....il Buon senso invece sì.....
FuckYou
La realta' è solo un'allucinazione dovuta a carenza di alcol (...un saggio)
"Gli è tutto sbagliato....gli è tutto da rifa'"
Avatar utente
Ovidio
Connesso: No
Messaggi: 3554
Iscritto il: 25 set 2020, 17:08
Ha Assegnato: 352 Mi Piace
Ha Ricevuto: 862 Mi Piace

Re: Domandona!!

Messaggio da leggere da Ovidio »

carletto3 ha scritto: 30 nov 2020, 9:39
Valerio ha scritto: 30 nov 2020, 4:44
carletto3 ha scritto: 29 nov 2020, 21:01
Certo...ma vuoi mettere come spazza uno spazzino diplomato da uno spazzino con la 5° elementare?
Piuttosto,lasciando perdere le bischerate, preoccupati della Patrimoniale proposta dal duo comico Fratoianni Orfini...anche sulla prima casa!!! Come se non ci fosse gia' una patrimoniale chiamata IMU!!...per non parlare dei prelievi sul CC....i comunistacci non si smentiscono mai....ce l'ho con chi sostiene che i comunisti in italia sono spariti....
Mi sento chiamato in causa.

Continuo a sostenere che l'ideologia comunista sia ormai scomparsa (per fortuna, perché come sistema ha fallito con danni enormi per tutte le popolazioni).

Il che non significa che tutto il sottobosco di merdacce che si inserivano nei gruppi di potere sia anch'esso finito nel dimenticatoio.

Avete tutti un'immagine della Politica come missione. Cosa che ideologicamente ed eticamente è un atteggiamento da persone per bene. Per bene ma non realiste, diciamo da illusi o sognatori, un po' superficiali per non dire "bracioloni".

Il maggior difetto della Democrazia è che la base, il popolo, non ha competenza o capacità su quello che occorre ad esercitare l'arte del governo della nazione. Per questo sceglie i propri candidati con lo stesso sistema col quale si sceglie un acquisto (anche importante), cioè riponendo fiducia negli imbonitori o nei venditori più bravi.

Nel caso della politica si tratta di "venditori di immagine". E di acquirenti "bracioloni" (pensate alle sardine".

Ho letto I vostri interventi, ho perfino apprezzato le idee partigiane di Sayon, ma devo rilevare che tutti, indistintamente, avete dimenticato l'elemento più importante.

La saggezza, quella che il Carletto spaccia per buon senso della casalinga di Voghera.

Un altro dato emerge con vigore. Molti hanno auspicato un titolo scolastico, come competenza implicita, dimenticando come evidenziato da alcuni, che molti "professionisti accreditati" abbiano causato danni anche peggiori di quelli causati da un venditore di bibite.

Ribaltiamo il problema, siamo in Democrazia. Quindi abbiamo il diritto di scegliere. La domanda è:

siamo in grado di scegliere? ne abbiamo la capacità o la competenza?

Cucú FuckYou
Valerio....una precisazione pero' la devo fare...
guarda che tra la Saggezza e il mio definito Buonsenso c'è un abisso ......
La Saggezza è qualcosa che acquisisci in anni e anni di esperienza e delle cose vissute di norma in prima persona e riguarda il tuo vissuto ....il mio Buonsenso è solo una capacita' naturale di valutare le cose per le necessita' pratiche quotidiane e prendere una decisione adatta al fine che ti prefiggi.
La saggezza è qualcosa di personalissimo non spazia sul "Tutto" ....il Buon senso invece sì.....
FuckYou
Ma in realtà in democrazia non entra in gioco nè la saggezza, nè il buon senso, ma la necessità.

La gente vota in base ai propri bisogni, in base a come percepisce la propria vita, in base alle sue soddisfazioni o insoddisfazioni.

La Merkel ha avuto lunga vita perché ha dato al popolo tedesco anni di relativo benessere.
Tenere sempre a mente la „regola d‘oro“
Avatar utente
carletto3
Connesso: No
Messaggi: 8090
Iscritto il: 25 giu 2019, 2:20
Ha Assegnato: 436 Mi Piace
Ha Ricevuto: 3215 Mi Piace

Re: Domandona!!

Messaggio da leggere da carletto3 »

Ovidio ha scritto: 30 nov 2020, 10:44
carletto3 ha scritto: 30 nov 2020, 9:39
Valerio ha scritto: 30 nov 2020, 4:44

Mi sento chiamato in causa.

Continuo a sostenere che l'ideologia comunista sia ormai scomparsa (per fortuna, perché come sistema ha fallito con danni enormi per tutte le popolazioni).

Il che non significa che tutto il sottobosco di merdacce che si inserivano nei gruppi di potere sia anch'esso finito nel dimenticatoio.

Avete tutti un'immagine della Politica come missione. Cosa che ideologicamente ed eticamente è un atteggiamento da persone per bene. Per bene ma non realiste, diciamo da illusi o sognatori, un po' superficiali per non dire "bracioloni".

Il maggior difetto della Democrazia è che la base, il popolo, non ha competenza o capacità su quello che occorre ad esercitare l'arte del governo della nazione. Per questo sceglie i propri candidati con lo stesso sistema col quale si sceglie un acquisto (anche importante), cioè riponendo fiducia negli imbonitori o nei venditori più bravi.

Nel caso della politica si tratta di "venditori di immagine". E di acquirenti "bracioloni" (pensate alle sardine".

Ho letto I vostri interventi, ho perfino apprezzato le idee partigiane di Sayon, ma devo rilevare che tutti, indistintamente, avete dimenticato l'elemento più importante.

La saggezza, quella che il Carletto spaccia per buon senso della casalinga di Voghera.

Un altro dato emerge con vigore. Molti hanno auspicato un titolo scolastico, come competenza implicita, dimenticando come evidenziato da alcuni, che molti "professionisti accreditati" abbiano causato danni anche peggiori di quelli causati da un venditore di bibite.

Ribaltiamo il problema, siamo in Democrazia. Quindi abbiamo il diritto di scegliere. La domanda è:

siamo in grado di scegliere? ne abbiamo la capacità o la competenza?

Cucú FuckYou
Valerio....una precisazione pero' la devo fare...
guarda che tra la Saggezza e il mio definito Buonsenso c'è un abisso ......
La Saggezza è qualcosa che acquisisci in anni e anni di esperienza e delle cose vissute di norma in prima persona e riguarda il tuo vissuto ....il mio Buonsenso è solo una capacita' naturale di valutare le cose per le necessita' pratiche quotidiane e prendere una decisione adatta al fine che ti prefiggi.
La saggezza è qualcosa di personalissimo non spazia sul "Tutto" ....il Buon senso invece sì.....
FuckYou
Ma in realtà in democrazia non entra in gioco nè la saggezza, nè il buon senso, ma la necessità.

La gente vota in base ai propri bisogni, in base a come percepisce la propria vita, in base alle sue soddisfazioni o insoddisfazioni.

La Merkel ha avuto lunga vita perché ha dato al popolo tedesco anni di relativo benessere.
La Merkel è l'esatta copia della perfetta Casalinga di Voghera...80 kili di Buonsenso.
ps: l'esigenza di uno stato di necessita' la puoi soddisfare con Buonsenso o alla Carlona....fai il paragone dei provvedimenti presi per la necessita' dlla pandmia tra la germania (Merkel) e il Governicchio italiano (Conte) ....IL gigante (Merkel) e la Bambina .....
La realta' è solo un'allucinazione dovuta a carenza di alcol (...un saggio)
"Gli è tutto sbagliato....gli è tutto da rifa'"
Avatar utente
Ovidio
Connesso: No
Messaggi: 3554
Iscritto il: 25 set 2020, 17:08
Ha Assegnato: 352 Mi Piace
Ha Ricevuto: 862 Mi Piace

Re: Domandona!!

Messaggio da leggere da Ovidio »

carletto3 ha scritto: 30 nov 2020, 13:51
Ovidio ha scritto: 30 nov 2020, 10:44
carletto3 ha scritto: 30 nov 2020, 9:39

Valerio....una precisazione pero' la devo fare...
guarda che tra la Saggezza e il mio definito Buonsenso c'è un abisso ......
La Saggezza è qualcosa che acquisisci in anni e anni di esperienza e delle cose vissute di norma in prima persona e riguarda il tuo vissuto ....il mio Buonsenso è solo una capacita' naturale di valutare le cose per le necessita' pratiche quotidiane e prendere una decisione adatta al fine che ti prefiggi.
La saggezza è qualcosa di personalissimo non spazia sul "Tutto" ....il Buon senso invece sì.....
FuckYou
Ma in realtà in democrazia non entra in gioco nè la saggezza, nè il buon senso, ma la necessità.

La gente vota in base ai propri bisogni, in base a come percepisce la propria vita, in base alle sue soddisfazioni o insoddisfazioni.

La Merkel ha avuto lunga vita perché ha dato al popolo tedesco anni di relativo benessere.
La Merkel è l'esatta copia della perfetta Casalinga di Voghera...80 kili di Buonsenso.
ps: l'esigenza di uno stato di necessita' la puoi soddisfare con Buonsenso o alla Carlona....fai il paragone dei provvedimenti presi per la necessita' dlla pandmia tra la germania (Merkel) e il Governicchio italiano (Conte) ....IL gigante (Merkel) e la Bambina .....
Sono d'accordo di dare il governo alla casalinga di Voghera.
Tenere sempre a mente la „regola d‘oro“
Avatar utente
Studente
Connesso: No
Messaggi: 412
Iscritto il: 9 nov 2020, 12:14
Ha Assegnato: 9 Mi Piace
Ha Ricevuto: 46 Mi Piace

Re: Domandona!!

Messaggio da leggere da Studente »

La Merkel ha un dottorato di ricerca e non e' mai stata una casalinga....
La Merkel ha buon senso perché é una scienziata, e quindi capisce i numeri e quello che é possibile e realmente fattibile e quello che sono fantasie, questo é il suo segreto
Un popolo perdente é ossessionato dal proprio passato
Un popolo vincente é ossessionato dal proprio futuro
Connesso
Avatar utente
serge
Connesso: Sì
Messaggi: 6633
Iscritto il: 9 giu 2019, 8:58
Ha Assegnato: 6642 Mi Piace
Ha Ricevuto: 2343 Mi Piace

Re: Domandona!!

Messaggio da leggere da serge »

giampieros ha scritto: 29 nov 2020, 17:56
Crossfire ha scritto: 29 nov 2020, 16:26 Purtroppo è il problema che si sta ponendo alla base delle democrazie odierne. La qualità è nemica della democrazia.
Bisogna avere i voti, per avere i voti bisogna allargare il consenso. per allargare il consenso bisogna adeguarsi di modo che tutti capiscano. Semplificare, abbassare il livello. Più ci si abbassa, più il discorso viene volutamente semplificato, più la soluzione sembra semplice. A prova di scemo.
E quindi, un laureato che si esprime con termini troppo ricercati, o semplicemente farò un ragionamento che va oltre il bianco il nero, non avrà mai il consenso. Perché è una élite, e come tale odiato. Appartiene ai circoletti, come tale odiato. E quindi si vota chi non ha esperienza ne conoscenze, ma è più o meno simpatico rispetto alla sua controparte.
Io non anticipo la risposta, non sono volgare e non mi piace abbassarmi.
E' vero ma non è sempre stato così. Direi che l'ascesa dei 5 Stelle ha avuto un ruolo determinante nell'abbassare il livello culturale del Parlamento, del Governo e della classe politica. Non è sempre stato così: al di là di laurea o non laurea abbiamo avuto Andreotti, D'Alema, Amato, Spadolini, Nenni...
abbiamo avuto anche Monti, Fornero e fior di laureati, professori, magnifici rettori... non mi pare sia stato un governo che abbia dato grandi prove di sapienza politica. Insomma, io non darei proprio questa fondamentale importanza al curriculum scolastico (D'Alema non è laureato, Enrico Mattei credo che avesse la terza media) mentre invece parlare inglese e magari un'altra lingua, almeno per certi ministeri dovrebbe essere importante. Per chiarire meglio, è ovvio che specialmente nel 2020, avere una laurea dovrebbe essere normale per un Ministro della Repubblica... se poi qualcuno non ce l'ha, va bene lo stesso e non ci sarebbe nulla di cui scandalizzarsi se non dicesse magari che Pinochet fu dittatore del Venezuela...
Smiling
Un autentico cretino, difficile a trovarsi in questi tempi in cui i cretini si camuffano da intelligenti. (Andrea Camilleri)
Connesso
Avatar utente
serge
Connesso: Sì
Messaggi: 6633
Iscritto il: 9 giu 2019, 8:58
Ha Assegnato: 6642 Mi Piace
Ha Ricevuto: 2343 Mi Piace

Re: Domandona!!

Messaggio da leggere da serge »

Shamash ha scritto: 29 nov 2020, 19:04 Hanno già risposto correttamente in diversi, tuttavia aggiungerei che generalmente in politica vanno persone che non hanno una professione (e, spesso, studi pregressi). Di conseguenza viene da sé che chi ha un titolo di studio superiore e una professione, avrà ben altri interessi nella vita.
Oltre a ciò, viviamo in un paradosso: da un lato oggi studiare è molto più accessibile rispetto ad epoche passate, per contro però il livello (l'impegno, la volontà di applicarsi, il sistema scolastico, insomma chiamalo come vuoi) sono infimi. Conseguenza? Una generazione di semi-analfabeti, con una società che premia sempre più gli influencer su instagram e tiktok, che fanno gli scemi monetizzando a volte milioni di euro e dimentica chi invece studia e realizza cose importanti.

Venendo al quesito circa la necessità di un titolo di studio "minimo" per l'accesso a professioni più "umili", credo sia comunque corretto. Non tanto per la professione in sé, ma perché oggi è il minimo avere un certo grado di istruzione. Ciò è fondamentale nella vita, non è solo funzionale al lavoro.
Il diploma o la laurea non solo "servono" (nel senso proprio di "servire", "occorrere") per svolgere una professione, bensì per costruire un individuo e renderlo cosciente del mondo in cui vive, oltre a dotarlo di capacità critica di ragionamento.

Il problema è da vedere quindi al contrario: non è eccessivo che un operatore ecologico sia almeno diplomato, bensì è scandaloso che chi gestisce un'intera nazione non sia altamente qualificato. Bene servirsi di esperti, bene essere dotati di buonsenso, ma aver studiato (e aver accumulato anche un certo grado di esperienza) non guasterebbero affatto. ;)
Smiling Smiling Smiling
Un autentico cretino, difficile a trovarsi in questi tempi in cui i cretini si camuffano da intelligenti. (Andrea Camilleri)
Rispondi