Umberto Eco: "Internet? Ha dato diritto di parola agli imbecilli

Tutto quello che non riguarda la politica.
Avatar utente
Holubice
Senatore
Connesso: No
Messaggi: 1585
Iscritto il: 9 apr 2020, 14:11
Ha Assegnato: 1 Mi Piace
Ha Ricevuto: 386 Mi Piace

Umberto Eco: "Internet? Ha dato diritto di parola agli imbecilli

Messaggio da leggere da Holubice »

Umberto Eco: "Internet? Ha dato diritto di parola agli imbecilli: prima parlavano solo al bar e subito venivano messi a tacere"



"I social media danno diritto di parola a legioni di imbecilli". Parola di Umberto Eco che attacca così internet dopo aver ricevuto all'Università di Torino la laurea honoris causa in "Comunicazione e Cultura dei media". "Prima – ha detto Eco - parlavano solo al bar dopo un bicchiere di vino, senza danneggiare la collettività. Venivano subito messi a tacere, mentre ora hanno lo stesso diritto di parola di un Premio Nobel. È l'invasione degli imbecilli".
Per Eco il web sarebbe un vero e proprio "dramma" perché promuoverebbe "lo scemo del villaggio a detentore della verità". La struttura di internet, secondo Eco, favorirebbe infatti il proliferare di bufale. .." (CONTINUA NEL LINK)



La metto come l'ho trovata...

Immagine


"Ricordatevi sempre che nel nostro Parlamento siedono i nostri rappresentanti. E che ci rappresentano benissimo"
(Indro Montanelli)
Avatar utente
Ovidio
Senatore
Connesso: No
Messaggi: 2424
Iscritto il: 25 set 2020, 17:08
Ha Assegnato: 216 Mi Piace
Ha Ricevuto: 505 Mi Piace

Re: Umberto Eco: "Internet? Ha dato diritto di parola agli imbecilli

Messaggio da leggere da Ovidio »

Mi son sempre rifiutato di leggere Umberto Eco.

Uno che affida il ruolo di investigtore ad un francescano, come lui ha fatto nel nome della rosa, non ha capito nè San Francesco nè i francescani, e quindi non è degno di essere letto.


Tenere sempre a mente la „regola d‘oro“
Avatar utente
albatros
Deputato
Connesso: Sì
Messaggi: 880
Iscritto il: 25 ott 2020, 19:37
Località: Roma
Ha Assegnato: 577 Mi Piace
Ha Ricevuto: 444 Mi Piace

Re: Umberto Eco: "Internet? Ha dato diritto di parola agli imbecilli

Messaggio da leggere da albatros »

Alla fine su Internet trovi uno spaccato dell'Italia così come è, con numerosi imbecilli e assai meno numerose persone intelligenti. Ciò mi sembra normale, del resto bisognerebbe vedere chi fossero per Eco gli imbecilli, sospetto che li situasse preferibilmente a destra...


Ci saranno sempre degli Eschimesi pronti a dettar norme su come devono comportarsi gli abitanti del Congo durante la calura.
Avatar utente
Ovidio
Senatore
Connesso: No
Messaggi: 2424
Iscritto il: 25 set 2020, 17:08
Ha Assegnato: 216 Mi Piace
Ha Ricevuto: 505 Mi Piace

Re: Umberto Eco: "Internet? Ha dato diritto di parola agli imbecilli

Messaggio da leggere da Ovidio »

albatros ha scritto: ↑28 nov 2020, 21:24 Alla fine su Internet trovi uno spaccato dell'Italia così come è, con numerosi imbecilli e assai meno numerose persone intelligenti. Ciò mi sembra normale, del resto bisognerebbe vedere chi fossero per Eco gli imbecilli, sospetto che li situasse preferibilmente a destra...
Quasi certamente!


Tenere sempre a mente la „regola d‘oro“
Avatar utente
Holubice
Senatore
Connesso: No
Messaggi: 1585
Iscritto il: 9 apr 2020, 14:11
Ha Assegnato: 1 Mi Piace
Ha Ricevuto: 386 Mi Piace

Re: Umberto Eco: "Internet? Ha dato diritto di parola agli imbecilli

Messaggio da leggere da Holubice »

albatros ha scritto: ↑28 nov 2020, 21:24 Alla fine su Internet trovi uno spaccato dell'Italia così come è, con numerosi imbecilli e assai meno numerose persone intelligenti. Ciò mi sembra normale, del resto bisognerebbe vedere chi fossero per Eco gli imbecilli, sospetto che li situasse preferibilmente a destra...
Il bagno... Il bagno è sempre in fondo, a destra...

E' divertente notare come riusciate a infilzare la politica ovunque, come fosse prezzemolo. E' da diverso tempo che ho smesso di parteggiare per questo o quel partito; ovvero da quando ho capito che un partito non è altro che una bandiera con cui incamerare abbastanza voti funzionali ad accaparrarsi appalti, commesse, consulenze, in questa o quella regione, presso questo o quel comune.

Semmai avrete a che fare con un contesto lavorativo che non può fare a meno di vendere i suoi prodotti e/o servizi alle amministrazioni pubbliche, comprenderete bene che le dinamiche (e gli appetiti) sono esattamente gli stessi. Qui, più che altrove, vale l'antico adagio del buon Confucio:

Immagine

"Non importa che il gatto sia bianco o sia nero. Quello che importa è che acchiappi il topo"



Immagine


"Ricordatevi sempre che nel nostro Parlamento siedono i nostri rappresentanti. E che ci rappresentano benissimo"
(Indro Montanelli)
Avatar utente
Ovidio
Senatore
Connesso: No
Messaggi: 2424
Iscritto il: 25 set 2020, 17:08
Ha Assegnato: 216 Mi Piace
Ha Ricevuto: 505 Mi Piace

Re: Umberto Eco: "Internet? Ha dato diritto di parola agli imbecilli

Messaggio da leggere da Ovidio »

Holubice ha scritto: ↑29 nov 2020, 11:46
"Non importa che il gatto sia bianco o sia nero. Quello che importa è che acchiappi il topo"
Il problema è che non acchiappano nessun gatto!


Tenere sempre a mente la „regola d‘oro“
Avatar utente
albatros
Deputato
Connesso: Sì
Messaggi: 880
Iscritto il: 25 ott 2020, 19:37
Località: Roma
Ha Assegnato: 577 Mi Piace
Ha Ricevuto: 444 Mi Piace

Re: Umberto Eco: "Internet? Ha dato diritto di parola agli imbecilli

Messaggio da leggere da albatros »

E' divertente notare come riusciate a infilzare la politica ovunque, come fosse prezzemolo. E' da diverso tempo che ho smesso di parteggiare per questo o quel partito; ovvero da quando ho capito che un partito non è altro che una bandiera con cui incamerare abbastanza voti funzionali ad accaparrarsi appalti, commesse, consulenze, in questa o quella regione, presso questo o quel comune. @Holubice

Quindi a votare non vai?


Ci saranno sempre degli Eschimesi pronti a dettar norme su come devono comportarsi gli abitanti del Congo durante la calura.
Avatar utente
Holubice
Senatore
Connesso: No
Messaggi: 1585
Iscritto il: 9 apr 2020, 14:11
Ha Assegnato: 1 Mi Piace
Ha Ricevuto: 386 Mi Piace

Re: Umberto Eco: "Internet? Ha dato diritto di parola agli imbecilli

Messaggio da leggere da Holubice »

albatros ha scritto: ↑29 nov 2020, 13:33 Quindi a votare non vai?
Con molta fatica. Ogni elezione, con meno voglia e meno convinzione.

Alle ultime elezioni non sono andato. Perché non c'era nessuno dei candidati che meritava la mia crocetta. Facevano uno più schifo dell'altro.


"Ricordatevi sempre che nel nostro Parlamento siedono i nostri rappresentanti. E che ci rappresentano benissimo"
(Indro Montanelli)
Avatar utente
Holubice
Senatore
Connesso: No
Messaggi: 1585
Iscritto il: 9 apr 2020, 14:11
Ha Assegnato: 1 Mi Piace
Ha Ricevuto: 386 Mi Piace

Re: Umberto Eco: "Internet? Ha dato diritto di parola agli imbecilli

Messaggio da leggere da Holubice »

Ovidio ha scritto: ↑28 nov 2020, 20:35 Mi son sempre rifiutato di leggere Umberto Eco.

Uno che affida il ruolo di investigtore ad un francescano, come lui ha fatto nel nome della rosa, non ha capito nè San Francesco nè i francescani, e quindi non è degno di essere letto.
Nel Medio Evo i monaci erano tra i pochi ad essere istruiti. La location ed il personaggio è tutto fuorché fuori luogo.

E questo thread continua a non riscuotere l'interesse che merita...

Immagine


"Ricordatevi sempre che nel nostro Parlamento siedono i nostri rappresentanti. E che ci rappresentano benissimo"
(Indro Montanelli)
Avatar utente
albatros
Deputato
Connesso: Sì
Messaggi: 880
Iscritto il: 25 ott 2020, 19:37
Località: Roma
Ha Assegnato: 577 Mi Piace
Ha Ricevuto: 444 Mi Piace

Re: Umberto Eco: "Internet? Ha dato diritto di parola agli imbecilli

Messaggio da leggere da albatros »

Holubice ha scritto: ↑27 lug 2021, 1:47
Ovidio ha scritto: ↑28 nov 2020, 20:35 Mi son sempre rifiutato di leggere Umberto Eco.

Uno che affida il ruolo di investigtore ad un francescano, come lui ha fatto nel nome della rosa, non ha capito nè San Francesco nè i francescani, e quindi non è degno di essere letto.
Nel Medio Evo i monaci erano tra i pochi ad essere istruiti. La location ed il personaggio è tutto fuorché fuori luogo.

E questo thread continua a non riscuotere l'interesse che merita...

Immagine
Tutti oggi possiedono un computer. Tantissimi si dilettano con i social, e come sempre la quantità va a scapito della qualità. La cosa mi sembra abbastanza ovvia, a parte la retorica del dare democraticamente spazio ad ognuno. Mi ricordo che una volta, tanti anni fa, radio Radicale, che allora andava per la maggiore, per una forma di protesta lasciò a tutti campo libero per esprimere quello che si voleva. Non ti dico quello che venne fuori, anni prima di internet. Un campionario di balordaggini, sconcezze, insulti, bestemmie da non credere.


Ci saranno sempre degli Eschimesi pronti a dettar norme su come devono comportarsi gli abitanti del Congo durante la calura.
Avatar utente
nerorosso
Senatore
Connesso: Sì
Messaggi: 3476
Iscritto il: 8 giu 2019, 17:34
Ha Assegnato: 934 Mi Piace
Ha Ricevuto: 1048 Mi Piace

Re: Umberto Eco: "Internet? Ha dato diritto di parola agli imbecilli

Messaggio da leggere da nerorosso »

albatros ha scritto: ↑27 lug 2021, 22:10
Holubice ha scritto: ↑27 lug 2021, 1:47
Ovidio ha scritto: ↑28 nov 2020, 20:35 Mi son sempre rifiutato di leggere Umberto Eco.

Uno che affida il ruolo di investigtore ad un francescano, come lui ha fatto nel nome della rosa, non ha capito nè San Francesco nè i francescani, e quindi non è degno di essere letto.
Nel Medio Evo i monaci erano tra i pochi ad essere istruiti. La location ed il personaggio è tutto fuorché fuori luogo.

E questo thread continua a non riscuotere l'interesse che merita...

Immagine
Tutti oggi possiedono un computer. Tantissimi si dilettano con i social, e come sempre la quantità va a scapito della qualità. La cosa mi sembra abbastanza ovvia, a parte la retorica del dare democraticamente spazio ad ognuno. Mi ricordo che una volta, tanti anni fa, radio Radicale, che allora andava per la maggiore, per una forma di protesta lasciò a tutti campo libero per esprimere quello che si voleva. Non ti dico quello che venne fuori, anni prima di internet. Un campionario di balordaggini, sconcezze, insulti, bestemmie da non credere.
Ricordo!!! :mrgreen:

Mi pare fosse anche in quell'occasione perché volevano togliergli la convenzione per le dirette parlamentari. Per protesta misero in onda per alcuni giorni h24 le telefonate degli ascoltatori.
40 secondi a telefonata, non è molto tempo. Ma in 40 secondi hai tempo di dire cose intelligenti o bestialità, e da quel che ricordo ne venne fuori un "bestiario italiano" mica da poco…


PATRIA O MUERTE!!!

(Fidel Castro)
Avatar utente
Holubice
Senatore
Connesso: No
Messaggi: 1585
Iscritto il: 9 apr 2020, 14:11
Ha Assegnato: 1 Mi Piace
Ha Ricevuto: 386 Mi Piace

Re: Umberto Eco: "Internet? Ha dato diritto di parola agli imbecilli

Messaggio da leggere da Holubice »

albatros ha scritto: ↑27 lug 2021, 22:10 Tutti oggi possiedono un computer. Tantissimi si dilettano con i social, e come sempre la quantità va a scapito della qualità. La cosa mi sembra abbastanza ovvia, a parte la retorica del dare democraticamente spazio ad ognuno. Mi ricordo che una volta, tanti anni fa, radio Radicale, che allora andava per la maggiore, per una forma di protesta lasciò a tutti campo libero per esprimere quello che si voleva. Non ti dico quello che venne fuori, anni prima di internet. Un campionario di balordaggini, sconcezze, insulti, bestemmie da non credere.
Si, me lo ricordo... Andava in onda dopo una certa ora, le telefonate arrivano a caso ed andavano in diretta su tutto il territorio nazionale. Qui puoi trovare qualche chicca...





Immagine


"Ricordatevi sempre che nel nostro Parlamento siedono i nostri rappresentanti. E che ci rappresentano benissimo"
(Indro Montanelli)
Rispondi