La vittimizzazione selettiva della violenza!

Forum di discussione sulla politica italiana, i partiti e le istituzioni.
Connesso
Avatar utente
CaneSciolto
Connesso: Sì
Messaggi: 2656
Iscritto il: 9 giu 2019, 9:13
Località: Roma
Ha Assegnato: 290 Mi Piace
Ha Ricevuto: 1539 Mi Piace

La vittimizzazione selettiva della violenza!

Messaggio da leggere da CaneSciolto »

La vittimizzazione selettiva della violenza sulle donne (con annesso quell'autentico stupro linguistico che è il neologismo "femminicidio") serve a far avanzare l'agenda del femminismo.
La vittimizzazione seletttiva della violenza sugli immigrati serve a rinvigorire l'agenda immigrazionista.
La vittimizzazione selettiva della violenza "omofoba" (altro neologismo inventato) serve a fare avanzare l'agenda omosessualista.
Della vittimizzazione selettiva delle vittime degli anni Trenta e Quaranta del XX secolo mi taccio, altrimenti mi cancellano da forum.
La violenza gratuita contro CHIUNQUE è sempre violenza gratuita, l'ingiustizia commessa è sempre ingiustizia, il male perpetuato è sempre male.
La vittimizzazione selettiva non è il modo di rimediare al male, ma solo quello di prepararsi a perpetuarlo in modo diverso. FuckYou
Connesso
Avatar utente
Vento
Connesso: Sì
Messaggi: 2682
Iscritto il: 8 giu 2019, 23:48
Ha Assegnato: 1120 Mi Piace
Ha Ricevuto: 1453 Mi Piace

Re: La vittimizzazione selettiva della violenza!

Messaggio da leggere da Vento »

La distruzione della secolare cultura giuridica, del diritto della persona, che viene smembrata in super-persone e sub-persone, iper-tutelate le prime, ignorate o addirittura colpevolizzate le seconde, a prescindere da ogni oggettiva reale responsabilità. Il virus della lotta di classe trasferito dalle classi alle persone, trasformate in nemici reciproci, donne contro uomini, femmine contro maschi, omosessuali contro eterosessuali, come se non fossero più tutte persone, ma esseri alieni. Il delirio dell'egalité che vuole sostituire all'armonia tra le persone, diverse per natura, ma complementari, in alieni in lotta perpetua.
Fuck Europe FuckYou by Victoria Nuland
Amen and Awoman :lol: egalité
Avatar utente
Sayon
Connesso: No
Messaggi: 11605
Iscritto il: 9 giu 2019, 7:58
Ha Assegnato: 3675 Mi Piace
Ha Ricevuto: 4715 Mi Piace

Re: La vittimizzazione selettiva della violenza!

Messaggio da leggere da Sayon »

CaneSciolto ha scritto: 25 nov 2020, 18:14 La vittimizzazione selettiva della violenza sulle donne (con annesso quell'autentico stupro linguistico che è il neologismo "femminicidio") serve a far avanzare l'agenda del femminismo.
La vittimizzazione seletttiva della violenza sugli immigrati serve a rinvigorire l'agenda immigrazionista.
La vittimizzazione selettiva della violenza "omofoba" (altro neologismo inventato) serve a fare avanzare l'agenda omosessualista.
Della vittimizzazione selettiva delle vittime degli anni Trenta e Quaranta del XX secolo mi taccio, altrimenti mi cancellano da forum.
La violenza gratuita contro CHIUNQUE è sempre violenza gratuita, l'ingiustizia commessa è sempre ingiustizia, il male perpetuato è sempre male.
La vittimizzazione selettiva non è il modo di rimediare al male, ma solo quello di prepararsi a perpetuarlo in modo diverso. FuckYou
C'e poco da elucubrare. Gli uomini la devono smettere d' ammazzare o picchiare le donne. Sono dei vigliacchi ee l'uomo deve essee istruito dalle ELEMENTARI a capire questo concetto. parlo dell' uomo soltanto perche' c'e' una grande disproporzione fra crimini commessi dagli uomini e quelli commessi dalle donne. BASTA Str..ZI con il picchiare ed uccidere le donne, gli uomini si rivelano intellettualente INFERIORI alle donne.
Connesso
Avatar utente
Vento
Connesso: Sì
Messaggi: 2682
Iscritto il: 8 giu 2019, 23:48
Ha Assegnato: 1120 Mi Piace
Ha Ricevuto: 1453 Mi Piace

Re: La vittimizzazione selettiva della violenza!

Messaggio da leggere da Vento »

La sinistra, dopo il fallimento della lotta di classe, ha aperto il nuovo fronte della lotta tra persone. Naturalmente, trattandosi di competizione politica per la conquista del potere negli stati occidentali, si limita alle persone occidentali bianche, mentre non sono in discussione gli uomini neri o arabi o altro, che non la interessano e quindi alle donne possono fare quello che vogliono.
Fuck Europe FuckYou by Victoria Nuland
Amen and Awoman :lol: egalité
Avatar utente
albatros
Connesso: No
Messaggi: 1369
Iscritto il: 25 ott 2020, 19:37
Località: Roma
Ha Assegnato: 1059 Mi Piace
Ha Ricevuto: 941 Mi Piace

Re: La vittimizzazione selettiva della violenza!

Messaggio da leggere da albatros »

CaneSciolto ha scritto: 25 nov 2020, 18:14 La vittimizzazione selettiva della violenza sulle donne (con annesso quell'autentico stupro linguistico che è il neologismo "femminicidio") serve a far avanzare l'agenda del femminismo.
La vittimizzazione seletttiva della violenza sugli immigrati serve a rinvigorire l'agenda immigrazionista.
La vittimizzazione selettiva della violenza "omofoba" (altro neologismo inventato) serve a fare avanzare l'agenda omosessualista.
Della vittimizzazione selettiva delle vittime degli anni Trenta e Quaranta del XX secolo mi taccio, altrimenti mi cancellano da forum.
La violenza gratuita contro CHIUNQUE è sempre violenza gratuita, l'ingiustizia commessa è sempre ingiustizia, il male perpetuato è sempre male.
La vittimizzazione selettiva non è il modo di rimediare al male, ma solo quello di prepararsi a perpetuarlo in modo diverso. FuckYou
Ciò che dici è interessante. Un popolo che è stato vittima in un certo periodo storico viene "vittimizzato" in eterno. In modo che, se in un altro periodo storico diviene a sua volta persecutore di altre vittime, il tutto passa sotto silenzio. Perché deve rimanere quel ruolo di vittima stabilito all'inizio.
Ci saranno sempre degli Eschimesi pronti a dettar norme su come devono comportarsi gli abitanti del Congo durante la calura.
Avatar utente
Sayon
Connesso: No
Messaggi: 11605
Iscritto il: 9 giu 2019, 7:58
Ha Assegnato: 3675 Mi Piace
Ha Ricevuto: 4715 Mi Piace

Re: La vittimizzazione selettiva della violenza!

Messaggio da leggere da Sayon »

Ma le statistiche le guardate?. Intanto ieri un uomo ha ammazzato a coltellate una donna.
Adesso aspettate 1-2 giorni. Ci sara' un'altro uomo che ammazzera' un'altra donna.
Non e' me' la "sinistra" ne' la cristallizzazione della" vitima" che neha la colpa: e' l' ignoranza, stupidita' degli uomini che si perpetua da padre a nipote proprio perche non si accetta che noi uomini siamo dei BRUTI in pectore per colpa della pessima educazione che abbiamo e del nostro modo di pensare. Finche la pensate cosi' allegramentre, ci sara' un altro coglione "uomo" che ammazzera' una donna perche la "ama". In realta' perche' e' un bambinone stupido ed ignorante, che non accetta di vedere una donna a lui superiore.
Connesso
Avatar utente
porterrockwell
Connesso: Sì
Messaggi: 3825
Iscritto il: 9 giu 2019, 11:47
Ha Assegnato: 477 Mi Piace
Ha Ricevuto: 2483 Mi Piace

Re: La vittimizzazione selettiva della violenza!

Messaggio da leggere da porterrockwell »

Ma scusate tutti quanti, se le femmine fossero per DNA muscolarmente più forti degli uomini, secondo voi in una scenata famigliare chi se la beccherebbe la coltellata? L'uomo o la donna?
Chi si prenderebbe delle botte in casa e racconterebbe al pronto soccorso che è caduto dalle scale? L'uomo o la donna? Per forza in una famiglia incasinata se si arriva ai fatti è quasi sempre la donna che soccombe.
Certo non si dovrebbe mai arrivare ai fatti e ci vorrebbe una diversa educazione dei maschi, educazione però che quasi sempre è carente nelle donne che sarebbero da questi più ascoltate: le madri.
Scorra come acqua il diritto e la giustizia come un torrente perenne. Amos 5,24
Connesso
Avatar utente
CaneSciolto
Connesso: Sì
Messaggi: 2656
Iscritto il: 9 giu 2019, 9:13
Località: Roma
Ha Assegnato: 290 Mi Piace
Ha Ricevuto: 1539 Mi Piace

Re: La vittimizzazione selettiva della violenza!

Messaggio da leggere da CaneSciolto »

porterrockwell ha scritto: 26 nov 2020, 19:24 Ma scusate tutti quanti, se le femmine fossero per DNA muscolarmente più forti degli uomini, secondo voi in una scenata famigliare chi se la beccherebbe la coltellata? L'uomo o la donna?
Chi si prenderebbe delle botte in casa e racconterebbe al pronto soccorso che è caduto dalle scale? L'uomo o la donna? Per forza in una famiglia incasinata se si arriva ai fatti è quasi sempre la donna che soccombe.
Certo non si dovrebbe mai arrivare ai fatti e ci vorrebbe una diversa educazione dei maschi, educazione però che quasi sempre è carente nelle donne che sarebbero da questi più ascoltate: le madri.
...io ricordo che da piccolo quando stavo a pranzo dai nonni, nonna si incazzava sempre con il nonno e quest'ultimo prendeva certe mattarellate sul groppone da nonna, da far paura. Nonna diceva sempre che il mattarello aveva due funzioni essenziali, la prima per spianare la pasta e fare le fettuccine, la seconda per far passare tutti i dolori al nonno...infatti, con una bella mattarellata sulla schiena di nonno, lui non sentiva piu' gli altri cento dolori che aveva, ma solo quello della mattarellata sul groppone! Beer4 FuckYou
Rispondi