Sabato 10 Ottobre, Roma: Marcia della liberazione (contro la dittatura italica)

Forum di discussione sulla politica italiana, i partiti e le istituzioni.
Avatar utente
Michelangelo
Connesso: No
Messaggi: 2196
Iscritto il: 23 giu 2019, 15:00
Ha Assegnato: 3308 Mi Piace
Ha Ricevuto: 1391 Mi Piace

Sabato 10 Ottobre, Roma: Marcia della liberazione (contro la dittatura italica)

Messaggio da leggere da Michelangelo »

So che l'argomento non suscita particolare interesse, ma....
Questo sabato, a Roma ( 10 /10 2020 ) ci sarà una importante manifestazione, in cui parteciperanno tutti i cittadini, indistintamente( uomini di destra, sinistra, centro, neutrali...) dotati di orgoglio, dignità e patriottismo, che finalmente metteranno da parte l'astio e le rivalità politico-ideologiche, per un unico fine e obbiettivo comune: riottenere la libertà sottratta ( azione che è stata perpetrata dal governo, col pretesto del virus, il quale certamente esiste, ma che non legittima la violazione permanente dei diritti Costituzionali ) sia come cittadini, che, in senso ampio - al di là dell'attuale situazione: "dittatura sanitaria" - come Nazione; ovvero, pretendere il ripristino della nostra Sovranità .
All'evento, parteciperanno anche questi Neo Partiti politici:
Liberiamo l'Italia;
Italexit ( di Paragone);
Vox Italia;
Fronte Sovranista
.

Programma: https://www.liberiamolitalia.org/2020/0 ... -lappello/

Messaggio di Enrico Montesano ( che parteciperà all'evento )


Video (lunghissimo: 1 ora abbondante) in cui viene spiegato il senso e la finalità della manifestazione.
“Un popolo che dimentica i fasti del patriottismo è un popolo in decadenza. Il passato segna i doveri dell’avvenire.”
Francesco Crispi
Avatar utente
Alfa
Connesso: No
Messaggi: 5988
Iscritto il: 8 giu 2019, 16:35
Località: Toscana
Ha Assegnato: 1172 Mi Piace
Ha Ricevuto: 3855 Mi Piace
Contatta:

Re: Sabato 10 Ottobre, Roma: Marcia della liberazione (contro la dittatura italica)

Messaggio da leggere da Alfa »

Michelangelo ha scritto: 7 ott 2020, 11:36 So che l'argomento non suscita particolare interesse, ma....
Questo sabato, a Roma ( 10 /10 2020 ) ci sarà una importante manifestazione, in cui parteciperanno tutti i cittadini, indistintamente( uomini di destra, sinistra, centro, neutrali...) dotati di orgoglio, dignità e patriottismo, che finalmente metteranno da parte l'astio e le rivalità politico-ideologiche, per un unico fine e obbiettivo comune: riottenere la libertà sottratta ( azione che è stata perpetrata dal governo, col pretesto del virus, il quale certamente esiste, ma che non legittima la violazione permanente dei diritti Costituzionali ) sia come cittadini, che, in senso ampio - al di là dell'attuale situazione: "dittatura sanitaria" - come Nazione; ovvero, pretendere il ripristino della nostra Sovranità .
All'evento, parteciperanno anche questi Neo Partiti politici:
Liberiamo l'Italia;
Italexit ( di Paragone);
Vox Italia;
Fronte Sovranista
.

Programma: https://www.liberiamolitalia.org/2020/0 ... -lappello/

Messaggio di Enrico Montesano ( che parteciperà all'evento )


Video (lunghissimo: 1 ora abbondante) in cui viene spiegato il senso e la finalità della manifestazione.
Suppongo anche questa sia una manifestazione rigorosamente moderata, cioè a uso e piacimento del governo. Tempo perso, servono solo a farsi dichiarare flop.
Avatar utente
Michelangelo
Connesso: No
Messaggi: 2196
Iscritto il: 23 giu 2019, 15:00
Ha Assegnato: 3308 Mi Piace
Ha Ricevuto: 1391 Mi Piace

Re: Sabato 10 Ottobre, Roma: Marcia della liberazione (contro la dittatura italica)

Messaggio da leggere da Michelangelo »

Alfa ha scritto: 7 ott 2020, 12:13
Suppongo anche questa sia una manifestazione rigorosamente moderata, cioè a uso e piacimento del governo. Tempo perso, servono solo a farsi dichiarare flop.
Sì infatti, moderata.
Effettivamente, se e quando questi manifestanti ottengono il permesso, significa che tale manifestazione risulta funzionale al governo. Gli fa comodo; perché ogni manifestazione che risulta un FLOP ( dal punto di vista numerico e che non produce nessun cambiamento) indebolisce di volta in volta l'animo dei cittadini, sino a portalo alla RESA totale.
Mi sembra di aver capito che attualmente ci sia il divieto di fare manifestazioni. Quindi, avendo (gli organizzatori) detto che la faranno in ogni caso, potrebbe essere interessante seguire i risvolti.
Però, anche andare a votare, a conti fatti, è pressoché inutile ed è puntualmente un flop( la condizione dell'Italia è sempre la stessa da decenni); ma non possiamo fare altro che continuare a illuderci che un giorno i nostri politici sapranno fare qualcosa di buono. Dovendo scegliere, personalmente, considero potenzialmente più efficaci le manifestazioni-le proteste popolari, che non il voto . Votare, senza prima modificare radicalmente le fondamenta e la filosofia della politica, non potrà sortire alcun effetto ( penso). L'Italia, continuerebbe ad essere la SERVA del Mondo, con qualsiasi governo.
“Un popolo che dimentica i fasti del patriottismo è un popolo in decadenza. Il passato segna i doveri dell’avvenire.”
Francesco Crispi
Connesso
Avatar utente
Valerio
Connesso: Sì
Messaggi: 5987
Iscritto il: 8 giu 2019, 20:31
Località: Messina
Ha Assegnato: 3553 Mi Piace
Ha Ricevuto: 2764 Mi Piace

Re: Sabato 10 Ottobre, Roma: Marcia della liberazione (contro la dittatura italica)

Messaggio da leggere da Valerio »

Michelangelo ha scritto: 7 ott 2020, 14:05
Alfa ha scritto: 7 ott 2020, 12:13
Suppongo anche questa sia una manifestazione rigorosamente moderata, cioè a uso e piacimento del governo. Tempo perso, servono solo a farsi dichiarare flop.
Sì infatti, moderata.
Effettivamente, se e quando questi manifestanti ottengono il permesso, significa che tale manifestazione risulta funzionale al governo. Gli fa comodo; perché ogni manifestazione che risulta un FLOP ( dal punto di vista numerico e che non produce nessun cambiamento) indebolisce di volta in volta l'animo dei cittadini, sino a portalo alla RESA totale.
Mi sembra di aver capito che attualmente ci sia il divieto di fare manifestazioni. Quindi, avendo (gli organizzatori) detto che la faranno in ogni caso, potrebbe essere interessante seguire i risvolti.
Però, anche andare a votare, a conti fatti, è pressoché inutile ed è puntualmente un flop( la condizione dell'Italia è sempre la stessa da decenni); ma non possiamo fare altro che continuare a illuderci che un giorno i nostri politici sapranno fare qualcosa di buono. Dovendo scegliere, personalmente, considero potenzialmente più efficaci le manifestazioni-le proteste popolari, che non il voto . Votare, senza prima modificare radicalmente le fondamenta e la filosofia della politica, non potrà sortire alcun effetto ( penso). L'Italia, continuerebbe ad essere la SERVA del Mondo, con qualsiasi governo.
Basta dare la colpa agli italiani!

Non è colpa nostra se non ci sono politici di razza e con idee rivoluzionarie. Chiediamoci perché la politica italiana attiri solo gente che aspira a realizzare le proprie ambizioni.

Se vogliamo capire cosa manca, oggi, analizziamo la discesa in campo di Berlusconi.

E poi, diciamocelo: dove sono i partiti? Io ricordo ancora due partiti che erano vere fucine: l'MSI poi AN, ed il PSI.
Sovranità al Cittadino.
Non abbiamo un pianeta B
In onore dei pennuti heyokani: Non ereditiamo la terra dai nostri antenati, la prendiamo in prestito dai nostri figli.
Avatar utente
Michelangelo
Connesso: No
Messaggi: 2196
Iscritto il: 23 giu 2019, 15:00
Ha Assegnato: 3308 Mi Piace
Ha Ricevuto: 1391 Mi Piace

Re: Sabato 10 Ottobre, Roma: Marcia della liberazione (contro la dittatura italica)

Messaggio da leggere da Michelangelo »

Valerio ha scritto: 7 ott 2020, 15:20
Basta dare la colpa agli italiani!

Non è colpa nostra se non ci sono politici di razza e con idee rivoluzionarie. Chiediamoci perché la politica italiana attiri solo gente che aspira a realizzare le proprie ambizioni.

Se vogliamo capire cosa manca, oggi, analizziamo la discesa in campo di Berlusconi.

E poi, diciamocelo: dove sono i partiti? Io ricordo ancora due partiti che erano vere fucine: l'MSI poi AN, ed il PSI.
Infatti, esatto Smiling
Non può essere colpa degli italiani, ma della merce scadente che noi italiani siamo costretti a scegliere sul banco .
Ma se noi italiani non diamo un messaggio chiaro e forte a tali politici mediocri ( tramite, appunto, manifestazioni incisive ; voti di protesta - come il NO al Referendum - o, all'occorrenza, astensione di massa alle votazioni- 60-70% ), costoro continueranno a crogiolarsi sugli allori e vivacchiare alla giornata ( tanto i 20.000 euro al mese, arrivano lo stesso).
Dopo la volontaria ( su ordine internazionale) distruzione della Prima Repubblica-tangentopoli, e dunque distruzione della Politica medesima, non ci sono più politici di spessore, capaci di difendere (un minimo) l'Italia... e dotati di "visione".
E poi... prendendo in prestito il ritornello della canzone di Sordi, con adeguata modifica: " Ma..... n'do' vai.... se la MONETA non ce l'hai? " :grin:
“Un popolo che dimentica i fasti del patriottismo è un popolo in decadenza. Il passato segna i doveri dell’avvenire.”
Francesco Crispi
Avatar utente
Ovidio
Connesso: No
Messaggi: 3554
Iscritto il: 25 set 2020, 17:08
Ha Assegnato: 352 Mi Piace
Ha Ricevuto: 862 Mi Piace

Re: Sabato 10 Ottobre, Roma: Marcia della liberazione (contro la dittatura italica)

Messaggio da leggere da Ovidio »

Valerio ha scritto: 7 ott 2020, 15:20
Michelangelo ha scritto: 7 ott 2020, 14:05

Sì infatti, moderata.
Effettivamente, se e quando questi manifestanti ottengono il permesso, significa che tale manifestazione risulta funzionale al governo. Gli fa comodo; perché ogni manifestazione che risulta un FLOP ( dal punto di vista numerico e che non produce nessun cambiamento) indebolisce di volta in volta l'animo dei cittadini, sino a portalo alla RESA totale.
Mi sembra di aver capito che attualmente ci sia il divieto di fare manifestazioni. Quindi, avendo (gli organizzatori) detto che la faranno in ogni caso, potrebbe essere interessante seguire i risvolti.
Però, anche andare a votare, a conti fatti, è pressoché inutile ed è puntualmente un flop( la condizione dell'Italia è sempre la stessa da decenni); ma non possiamo fare altro che continuare a illuderci che un giorno i nostri politici sapranno fare qualcosa di buono. Dovendo scegliere, personalmente, considero potenzialmente più efficaci le manifestazioni-le proteste popolari, che non il voto . Votare, senza prima modificare radicalmente le fondamenta e la filosofia della politica, non potrà sortire alcun effetto ( penso). L'Italia, continuerebbe ad essere la SERVA del Mondo, con qualsiasi governo.
Basta dare la colpa agli italiani!

Non è colpa nostra se non ci sono politici di razza e con idee rivoluzionarie. Chiediamoci perché la politica italiana attiri solo gente che aspira a realizzare le proprie ambizioni.

Se vogliamo capire cosa manca, oggi, analizziamo la discesa in campo di Berlusconi.

E poi, diciamocelo: dove sono i partiti? Io ricordo ancora due partiti che erano vere fucine: l'MSI poi AN, ed il PSI.
Almirante e Craxi, un vento nuovo nella politica italiana, purtroppo spazzato via
Tenere sempre a mente la „regola d‘oro“
Avatar utente
Ovidio
Connesso: No
Messaggi: 3554
Iscritto il: 25 set 2020, 17:08
Ha Assegnato: 352 Mi Piace
Ha Ricevuto: 862 Mi Piace

Re: Sabato 10 Ottobre, Roma: Marcia della liberazione (contro la dittatura italica)

Messaggio da leggere da Ovidio »

Michelangelo ha scritto: 7 ott 2020, 15:46
Valerio ha scritto: 7 ott 2020, 15:20
Basta dare la colpa agli italiani!

Non è colpa nostra se non ci sono politici di razza e con idee rivoluzionarie. Chiediamoci perché la politica italiana attiri solo gente che aspira a realizzare le proprie ambizioni.

Se vogliamo capire cosa manca, oggi, analizziamo la discesa in campo di Berlusconi.

E poi, diciamocelo: dove sono i partiti? Io ricordo ancora due partiti che erano vere fucine: l'MSI poi AN, ed il PSI.
Infatti, esatto Smiling
Non può essere colpa degli italiani, ma della merce scadente che noi italiani siamo costretti a scegliere sul banco .
Ma se noi italiani non diamo un messaggio chiaro e forte a tali politici mediocri ( tramite, appunto, manifestazioni incisive ; voti di protesta - come il NO al Referendum - o, all'occorrenza, astensione di massa alle votazioni- 60-70% ), costoro continueranno a crogiolarsi sugli allori e vivacchiare alla giornata ( tanto i 20.00 euro al mese, arrivano lo stesso).
Dopo la volontaria ( su ordine internazionale) distruzione della Prima Repubblica-tangentopoli, e dunque distruzione della Politica medesima, non ci sono più politici di spessore, capaci di difendere (un minimo) l'Italia... e dotati di "visione".
E poi... prendendo in prestito il ritornello della canzone di Sordi, con adeguata modifica: " Ma..... n'do' vai.... se la MONETA non ce l'hai? " :grin:
Si deve fare la voce forte in piazza (ma in modo pacifico) e sui media (ma con giuste argomentazioni).

Forse così si riesce a rivoltare la politica come un calzino.

Occorrono idee nuove!

Proviamo a farlo in Forum politico. Ma come?
Tenere sempre a mente la „regola d‘oro“
Avatar utente
Alfa
Connesso: No
Messaggi: 5988
Iscritto il: 8 giu 2019, 16:35
Località: Toscana
Ha Assegnato: 1172 Mi Piace
Ha Ricevuto: 3855 Mi Piace
Contatta:

Re: Sabato 10 Ottobre, Roma: Marcia della liberazione (contro la dittatura italica)

Messaggio da leggere da Alfa »

Ovidio ha scritto: 7 ott 2020, 16:16 Proviamo a farlo in Forum politico. Ma come?
Un modo esiste, ma non conosco effettivamente la resa del risultato.
Per esempio la raccolta di firme online. Esiste un sito specifico per questo. Crei il quesito da far firmare, indichi il numero delle adesioni che vuoi raccogliere prima di chiuderlo e una volta raggiunto il quorum stabilito, il sistema invia una mail alla persona che hai indicato per far pervenire il tutto, es; il Presidente della Repubblica.
Certo Forum Politico non basta, il link del quesito andrebbe condiviso più volte da tutti su Facebook, Twitter, Whatsapp, ecc
Mi piacerebbe poterlo fare per il Maggioritario con Referendum Popolare confermativo della maggioranza a metà mandato.
Ma ci sono anche altre cose.
Avatar utente
Ovidio
Connesso: No
Messaggi: 3554
Iscritto il: 25 set 2020, 17:08
Ha Assegnato: 352 Mi Piace
Ha Ricevuto: 862 Mi Piace

Re: Sabato 10 Ottobre, Roma: Marcia della liberazione (contro la dittatura italica)

Messaggio da leggere da Ovidio »

Alfa ha scritto: 7 ott 2020, 16:29
Ovidio ha scritto: 7 ott 2020, 16:16 Proviamo a farlo in Forum politico. Ma come?
Un modo esiste, ma non conosco effettivamente la resa del risultato.
Per esempio la raccolta di firme online. Esiste un sito specifico per questo. Crei il quesito da far firmare, indichi il numero delle adesioni che vuoi raccogliere prima di chiuderlo e una volta raggiunto il quorum stabilito, il sistema invia una mail alla persona che hai indicato per far pervenire il tutto, es; il Presidente della Repubblica.
Certo Forum Politico non basta, il link del quesito andrebbe condiviso più volte da tutti su Facebook, Twitter, Whatsapp, ecc
Mi piacerebbe poterlo fare per il Maggioritario con Referendum Popolare confermativo della maggioranza a metà mandato.
Ma ci sono anche altre cose.
Ma penso che il primo passo sia sempre quello di formulare una proposta accettabile da sottoporre in rete.

Mi è parso che il forum politico abbia le competenze intellettuali, ci si potrebbe provare.

Temi da parte mia? L‘Europa, il referendum propositivo e ... la moneta (con riforma dell‘economia).

Solo idee, molto vaghe.
Tenere sempre a mente la „regola d‘oro“
Connesso
Avatar utente
Vento
Connesso: Sì
Messaggi: 2560
Iscritto il: 8 giu 2019, 23:48
Ha Assegnato: 1062 Mi Piace
Ha Ricevuto: 1390 Mi Piace

Re: Sabato 10 Ottobre, Roma: Marcia della liberazione (contro la dittatura italica)

Messaggio da leggere da Vento »

Ma come?
Stanno invadendo l'Italia e gli italiani non sanno a cosa ribellarsi?

Solo che sollevare questo tema significa andare allo scontro coi nemici interni che l'invasione progettano e usano.
E allora si ripiega su questioni di per sé oscure e opinabili, come le misure igieniche per il virus, tema su cui invece bisognerebbe smettere di polemizzare, cercando di capire e seguire il buon senso.
Fuck Europe FuckYou by Victoria Nuland
Amen and Awoman :lol: egalité
Connesso
Avatar utente
serge
Connesso: Sì
Messaggi: 6397
Iscritto il: 9 giu 2019, 8:58
Ha Assegnato: 6452 Mi Piace
Ha Ricevuto: 2269 Mi Piace

Re: Sabato 10 Ottobre, Roma: Marcia della liberazione (contro la dittatura italica)

Messaggio da leggere da serge »

Ovidio ha scritto: 7 ott 2020, 16:12
Valerio ha scritto: 7 ott 2020, 15:20

Basta dare la colpa agli italiani!

Non è colpa nostra se non ci sono politici di razza e con idee rivoluzionarie. Chiediamoci perché la politica italiana attiri solo gente che aspira a realizzare le proprie ambizioni.

Se vogliamo capire cosa manca, oggi, analizziamo la discesa in campo di Berlusconi.

E poi, diciamocelo: dove sono i partiti? Io ricordo ancora due partiti che erano vere fucine: l'MSI poi AN, ed il PSI.
Almirante e Craxi, un vento nuovo nella politica italiana, purtroppo spazzato via
Giorgio Almirante,il “vento nuovo della politica”? Parliamo della stessa persona che aderì alla Repubblica Sociale Italiana  e fu nominato capo gabinetto del ministero della Cultura Popolare ? Ma per favore!
Angry1 Angry1 Angry1
“Non so con quali armi si combatterà la Terza guerra mondiale, ma la Quarta sì: con bastoni e pietre.”(Albert Einstein)
Connesso
Avatar utente
Valerio
Connesso: Sì
Messaggi: 5987
Iscritto il: 8 giu 2019, 20:31
Località: Messina
Ha Assegnato: 3553 Mi Piace
Ha Ricevuto: 2764 Mi Piace

Re: Sabato 10 Ottobre, Roma: Marcia della liberazione (contro la dittatura italica)

Messaggio da leggere da Valerio »

Ovidio ha scritto: 7 ott 2020, 16:41
Alfa ha scritto: 7 ott 2020, 16:29
Un modo esiste, ma non conosco effettivamente la resa del risultato.
Per esempio la raccolta di firme online. Esiste un sito specifico per questo. Crei il quesito da far firmare, indichi il numero delle adesioni che vuoi raccogliere prima di chiuderlo e una volta raggiunto il quorum stabilito, il sistema invia una mail alla persona che hai indicato per far pervenire il tutto, es; il Presidente della Repubblica.
Certo Forum Politico non basta, il link del quesito andrebbe condiviso più volte da tutti su Facebook, Twitter, Whatsapp, ecc
Mi piacerebbe poterlo fare per il Maggioritario con Referendum Popolare confermativo della maggioranza a metà mandato.
Ma ci sono anche altre cose.
Ma penso che il primo passo sia sempre quello di formulare una proposta accettabile da sottoporre in rete.

Mi è parso che il forum politico abbia le competenze intellettuali, ci si potrebbe provare.

Temi da parte mia? L‘Europa, il referendum propositivo e ... la moneta (con riforma dell‘economia).

Solo idee, molto vaghe.
Il mio lavoro era di progettare corsi di formazione.

Per chi non lo sa, tutte le iniziative progettuali hanno le stesse metodologie, anche quelle che potrebbero sembrare più leggere, come quella che riguardava il mio lavoro, fino alle ricerche in settori fisici, tecnologici, ingegneristici, sociali, farmacologici, politici, economici.

Non ha importanza quale settore tratti, sono più o meno le stesse procedure. L'organizzazione del modo di procedere nella progettazione di una iniziativa è influenzata solo marginalmente dalla specifica strumentazione e tecnologia impiegate.

Ricordo ancora i miei primi tentativi, maneggiando quadriche e coniche, di trasformare i risultati di laboratorio fisico in curve matematiche in grado di descrivere un esperimento e tradurlo in una serie di equazioni che descrivesse, per approssimazioni successive, le leggi fisiche relative alle misure rilevate in un esame di laboratorio.

Sembra molto tecnologico, ed effettivamente non è bello come la legge definita da una singola equazione dettata da un genio matematico, ma per le previsioni computerizzate andava benissimo.

Ma, a parte la complessità di calcolo, il modo di trovare una soluzione non era diverso da una qualunque altra metodologia di progetto.

Questo, caro Ovidio, per dire che mettere insieme dei cervelli a studiare possibili soluzioni a qualunque problema prescinde dalla natura del problema.

Un partito, uno vero, dovrebbe fare forti investimenti per creare un nucleo pensante alle proprie dipendenze, e non solo per studiare le campagne elettorali, ma anche per creare una proposta politica con la quale vincere le elezioni.

Che, mi dispiace dirlo in questo Forum di leghisti, è cosa un po' diversa dall'andare alle sorgenti del Po per raccogliere una provetta d'acqua e poi sparare cazzate a Pontida. :mrgreen:
Sovranità al Cittadino.
Non abbiamo un pianeta B
In onore dei pennuti heyokani: Non ereditiamo la terra dai nostri antenati, la prendiamo in prestito dai nostri figli.
Avatar utente
Michelangelo
Connesso: No
Messaggi: 2196
Iscritto il: 23 giu 2019, 15:00
Ha Assegnato: 3308 Mi Piace
Ha Ricevuto: 1391 Mi Piace

Re: Sabato 10 Ottobre, Roma: Marcia della liberazione (contro la dittatura italica)

Messaggio da leggere da Michelangelo »

Diretta manifestazione

“Un popolo che dimentica i fasti del patriottismo è un popolo in decadenza. Il passato segna i doveri dell’avvenire.”
Francesco Crispi
Avatar utente
Alfa
Connesso: No
Messaggi: 5988
Iscritto il: 8 giu 2019, 16:35
Località: Toscana
Ha Assegnato: 1172 Mi Piace
Ha Ricevuto: 3855 Mi Piace
Contatta:

Re: Sabato 10 Ottobre, Roma: Marcia della liberazione (contro la dittatura italica)

Messaggio da leggere da Alfa »

Un manifestante senza mascherina è stato arrestato a Roma dalle forze dell'ordine al sit-in dei negazionisti del Covid, in piazza San Giovanni. Al momento del fermo alcuni contestatori hanno urlato "vergogna, vergogna", mentre altri si sono avvicinati ai poliziotti dicendo: "Ci dovete arrestare tutti".
Fonte TGcom24
Avatar utente
Ovidio
Connesso: No
Messaggi: 3554
Iscritto il: 25 set 2020, 17:08
Ha Assegnato: 352 Mi Piace
Ha Ricevuto: 862 Mi Piace

Re: Sabato 10 Ottobre, Roma: Marcia della liberazione (contro la dittatura italica)

Messaggio da leggere da Ovidio »

Valerio ha scritto: 7 ott 2020, 18:02
Ovidio ha scritto: 7 ott 2020, 16:41

Ma penso che il primo passo sia sempre quello di formulare una proposta accettabile da sottoporre in rete.

Mi è parso che il forum politico abbia le competenze intellettuali, ci si potrebbe provare.

Temi da parte mia? L‘Europa, il referendum propositivo e ... la moneta (con riforma dell‘economia).

Solo idee, molto vaghe.
Il mio lavoro era di progettare corsi di formazione.

Per chi non lo sa, tutte le iniziative progettuali hanno le stesse metodologie, anche quelle che potrebbero sembrare più leggere, come quella che riguardava il mio lavoro, fino alle ricerche in settori fisici, tecnologici, ingegneristici, sociali, farmacologici, politici, economici.

Non ha importanza quale settore tratti, sono più o meno le stesse procedure. L'organizzazione del modo di procedere nella progettazione di una iniziativa è influenzata solo marginalmente dalla specifica strumentazione e tecnologia impiegate.

Ricordo ancora i miei primi tentativi, maneggiando quadriche e coniche, di trasformare i risultati di laboratorio fisico in curve matematiche in grado di descrivere un esperimento e tradurlo in una serie di equazioni che descrivesse, per approssimazioni successive, le leggi fisiche relative alle misure rilevate in un esame di laboratorio.

Sembra molto tecnologico, ed effettivamente non è bello come la legge definita da una singola equazione dettata da un genio matematico, ma per le previsioni computerizzate andava benissimo.

Ma, a parte la complessità di calcolo, il modo di trovare una soluzione non era diverso da una qualunque altra metodologia di progetto.

Questo, caro Ovidio, per dire che mettere insieme dei cervelli a studiare possibili soluzioni a qualunque problema prescinde dalla natura del problema.

Un partito, uno vero, dovrebbe fare forti investimenti per creare un nucleo pensante alle proprie dipendenze, e non solo per studiare le campagne elettorali, ma anche per creare una proposta politica con la quale vincere le elezioni.

Che, mi dispiace dirlo in questo Forum di leghisti, è cosa un po' diversa dall'andare alle sorgenti del Po per raccogliere una provetta d'acqua e poi sparare cazzate a Pontida. :mrgreen:
Hai ragione, ma le mie sono esternazioni spontanee dovute a una intima frustrazione davanti a delle cose che vanno in un dato modo, mentre potrebbero andare in altre direzioni (notevolmente migliori).

È solo uno sfogo. Come c’è lo sfogo della critica, molto bene offerto dal forum, ci dovrebbe anche essere lo sfogo di provare a formulare nuove vie, solo una formulazione, niente di più, solo per dire ... sarebbe possibile ..., sarebbe bello se ...

Questo è offerto purtroppo a icone mediatiche che seguirei volentieri se solo vi fossero.

Concordo pienamente su quello che dici a proposito di cosa dovrebbe offrire un partito.

Attualmente, per la stragrande maggioranza di noi, ti offre solo di votare. Un pò poco!
Tenere sempre a mente la „regola d‘oro“
Rispondi