Cacciari bacchetta Conte: la continua emergenza è auto-sepoltura

Forum di discussione sulla politica italiana, i partiti e le istituzioni.
Avatar utente
porterrockwell
Connesso: No
Messaggi: 3825
Iscritto il: 9 giu 2019, 11:47
Ha Assegnato: 477 Mi Piace
Ha Ricevuto: 2483 Mi Piace

Cacciari bacchetta Conte: la continua emergenza è auto-sepoltura

Messaggio da leggere da porterrockwell »

Dunque, l’ex sindaco di Venezia spiega che “la paura è qualcosa di ragionevole, perché siamo in presenza di un’epidemia che non è passata e per la quale non abbiamo strumenti efficaci per combatterla. Ma la paura – sottolinea – non può e non deve trasformarsi in fuga. Dobbiamo capire che, superata una fase di estrema emergenza che poteva anche consigliare il chiudersi in casa, questa non può essere una situazione che si ripete perché altrimenti non si trasforma neanche in fuga ma in morte. In auto-sepoltura”, profetizza. Esempi pratici? “Non è possibile, per esempio, che a Milano su 30mila dipendenti del comune ve ne siano solo tremila in ufficio. Questo significa non fare gli atti e chi paga per questo sono sempre i cittadini più deboli economicamente e culturalmente”.

Questo dice Cacciari ed io aggiungo che se i dipendenti del comune di Milano si facessere pure loro un giro di cassa integrazione con lo stipendio quasi dimezzato invocherebbero il ritorno in ufficio e finirebbero per appendere per i pollici il sindaco Sala. Magari a piazzale Loreto
Scorra come acqua il diritto e la giustizia come un torrente perenne. Amos 5,24
Avatar utente
Shamash
Connesso: No
Messaggi: 1994
Iscritto il: 9 giu 2019, 16:37
Ha Assegnato: 1124 Mi Piace
Ha Ricevuto: 1377 Mi Piace

Re: Cacciari bacchetta Conte: la continua emergenza è auto-sepoltura

Messaggio da leggere da Shamash »

Cacciari ha ragione, ma questi concetti sono stati affermati dalle varie opposizioni per mesi, seppur magari talvolta in modo meno colto e forbito.
Il prof. però deve stare attento: da fine intellettuale, nel sottolineare le colpe del governo, rischia di essere considerato un poveraccio che non sa cosa dice, come del resto avviene con tutti quelli che in modo critico e ragionato non si piegano al potente di turno, qualsiasi nefandezza possa commettere...
«Siate il meglio di qualunque cosa siate» [Martin Luther King]
«Dove regna la saggezza, non vi è alcun conflitto tra pensiero e sentimento» [Carl Gustav Jung]
Rispondi