ISLAM

Forum di discussione sulla politica italiana, i partiti e le istituzioni.
Avatar utente
carletto3
Connesso: No
Messaggi: 8090
Iscritto il: 25 giu 2019, 2:20
Ha Assegnato: 436 Mi Piace
Ha Ricevuto: 3215 Mi Piace

Re: ISLAM

Messaggio da leggere da carletto3 »

Mugik ha scritto: 27 giu 2020, 19:49
Sayon ha scritto: 27 giu 2020, 18:55
heyoka ha scritto: 27 giu 2020, 17:32
Mugik ha scritto: 27 giu 2020, 12:05
NN ti illudere che sia cosi lineare la faccenda
Come accenno nel post d'apertura essa discende da questioni teologiche inestricabilmente complesse
Come lo stesso papa ratzi riconosce ,anche la chiesa cattolica si è trovata a fare i conti con le stesse tematiche,risolte a mio parere con una bella arrampicata sugli specchi,qui mi richiamo alla stessa lezione di papa ratzi a ratisbona ,che ora dovrei andarmi a rileggere per saperti specificare meglio
Per farti un esempio significativo san tommaso d'accquino dottore della chiesa ammette la rivolta violenta fino ad arrivare al tirannicidio
davanti a comportamenti che gravemente "offendano" il bonum comune o la comunità
Quì mi tocca spezzare una lancia a favore dell' amico Mugik ( che mi ricorda un pò lo scomparso Bakunin o Sempreasinistra).
E lo faccio prendendo a prestito una delle più famose frase di Gesù, che va bene per i singoli uomini ma va bene anche per TUTTE le religioni ed associazioni umane:
CHI E' SENZA PECCATO SCAGLI LA PRIMA PIETRA!
E vabbe' Heyoccone, siamo tutti un po' colpevoli. Lo siamo stati anche noi, cristiani , come le conversioni violente, le forzature sulla scienza ed anche le sanguinose crociate ma erano altri tempi e la colpa era del tutto dovuta alle iniziative sbagliate della Chiesa e sprovveduti reggenti, non certo del "cristianesimo" per il quale la violenza non doveva esistere. Quindi questo conferma che mentre il cristianesimo si e' evoluto, l' islamismo e' rimasto al Medio Evo. Inutile che Mugik parli delle complesse vicende delle religioni. Caro Mugik i TESTI del cristianesimo sono I Vangeli che riportano la parola di Cristo ed ha messo in archvio la Bibbia, mentre il Giudaismo e' rappresentato ancora dalla Bibbia (un po' violento) e il Corano (che ha violenza immessa dall' uomo) rappresenta l' Islamismo. Forse sarebbe ora che sia il Giudaismo e l' Islamismo si aggiorgino se vogliono essere considerati come "religioni di pace". Per farti stare tranquillo, guarda che io ho vissuto in decine di Paesi islamici e poso tranquillamente paragonarli ad altre nazioni cristiane o Buddiste o Taoiste. Ti assicuro che c'e una bella differenza. Se i piace la pace e la non violenza, stai lontano dalle nazioni islamiche.
Il mio post verteva solo sulla liceità teologica della jiad ,per togliere ogni dubbio ,Mi riferivo a Quando la
"gerarchia" di una fede ,che nel caso islamico si identifica con lo stato e la politica,incita alla ribellione violenta fino alle estreme conseguenze
Questa tematica ha attraversato pure l'occidente cristiano ,l'esempio si san tommaso è eloquente
Nella modernità questa faglia interna pure al cristianesimo ha preso altri connotati ,diversi solo nella forma ,ma dalla sostanza identica ,basti pensare alla teologia della liberazione .e alle forme nostrane di dissobedienza civile alla don milani,e anche se nn c'entra nulla col cristianesimo includo anche la nn violenza di ghandi fino alle estreme conseguenze della propria morte.per digiuno o disobbedienza passiva,il che è pure una forma di violenza capovolta
Ho cercato solo la radice teologica ,senza curarmi dell'attuale stato della situazione assunta oggi nelle diverse civiltà che dipendono da altre questioni, storiche ,economiche,ecc ecc
Insomma detta in 2 parole
Quando una comunità religiosa decide di togliere di mezzo il tiranno,da un punto di vista teologico fino a dove si puo spingere?
ps oggi il tiranno nn si presenta certamente in carne ed ossa ,ma le sue "propaggini" certamente si
Non ho capito!Sai sono un po' tardo.....
Ma cosa c'entra la legittimita' di una qualsiasi religione?Ma quando mai ll Corano ha incitato alla ribellione violenta?Poi scrivi ,come effettivamente è,che sono faglie interne ,di dissenzienti che propagano queste teorie e che riescono ad affermarsi in parte della popolazione.Estremismo interpretativo ad uso e consumo di pochi gruppuscoli .....o Ordini interni come i Francescani e i Domenicani sempre su posizioni opposte,per esempio....nel caso dei cattolici.... e lo stesso nei musulmani...è sempre cio' che l'umanita' ama di piu' : l' "interpretare" sempre e comunque.....anche la voce di Dio.
Ma chi intendi per "tiranno"?
Aiutooooo..... non ci ho capito una mazza......
StreamingTears
La realta' è solo un'allucinazione dovuta a carenza di alcol (...un saggio)
"Gli è tutto sbagliato....gli è tutto da rifa'"
Connesso
Avatar utente
RedWine
Connesso: Sì
Messaggi: 5317
Iscritto il: 9 giu 2019, 14:54
Ha Assegnato: 1194 Mi Piace
Ha Ricevuto: 2885 Mi Piace

Re: ISLAM

Messaggio da leggere da RedWine »

Mugik ha scritto: 26 giu 2020, 10:29 Papa raatzi inizia spiegandoci che dio in quanto logos cioe unità di ragione e parola ci ama vuole il nostro bene ,detesta la violenza in ogni forma Per qli islamici invece dio è indefinibile assolutamente incondizionato , libero e incommensurabile
nella sua infinita libertà potrebbe nn seguire i nostri schemi logici spingendosi fino al punto di volere il contrario di cio che crediamo ,
Per questo qli islamici si sentono liberi di regolare le questioni di fede di giustizia,di violenza e di caritas riferendosi un dio che incuda la violenza estrema
Qui nn si tratta di capire se l'islam sia teologicamente legittimo.ma lo sia politicamente ,visto che fede e politica per loro sono una sola cosa
Dio è solo logos o anche infinito arbitrio ?
la migliore risposta la trovi leggendo il Corano. in particolare:
Sura XVIII Al-Kahf (La Caverna) http://www.corano.it/corano_testo/18.htm
dal versetto 64 in avanti.
"Non avrete nulla e sarete felici". e se non fossi felice? "non ti preoccupare, ti cureremo"
Davos agenda 2030.
Avatar utente
carletto3
Connesso: No
Messaggi: 8090
Iscritto il: 25 giu 2019, 2:20
Ha Assegnato: 436 Mi Piace
Ha Ricevuto: 3215 Mi Piace

Re: ISLAM

Messaggio da leggere da carletto3 »

RedWine ha scritto: 27 giu 2020, 20:26
Mugik ha scritto: 26 giu 2020, 10:29 Papa raatzi inizia spiegandoci che dio in quanto logos cioe unità di ragione e parola ci ama vuole il nostro bene ,detesta la violenza in ogni forma Per qli islamici invece dio è indefinibile assolutamente incondizionato , libero e incommensurabile
nella sua infinita libertà potrebbe nn seguire i nostri schemi logici spingendosi fino al punto di volere il contrario di cio che crediamo ,
Per questo qli islamici si sentono liberi di regolare le questioni di fede di giustizia,di violenza e di caritas riferendosi un dio che incuda la violenza estrema
Qui nn si tratta di capire se l'islam sia teologicamente legittimo.ma lo sia politicamente ,visto che fede e politica per loro sono una sola cosa
Dio è solo logos o anche infinito arbitrio ?
la migliore risposta la trovi leggendo il Corano. in particolare:
Sura XVIII Al-Kahf (La Caverna) http://www.corano.it/corano_testo/18.htm
dal versetto 64 in avanti.
Ecco adesso io sono veramente nel pallone.....datemi un imam semplice che mi traduca in parole semplici quel guazzabuglio di cazzate.....se ne è in grado...ma non credo... e si ritorna all' "interpretare"...
La realta' è solo un'allucinazione dovuta a carenza di alcol (...un saggio)
"Gli è tutto sbagliato....gli è tutto da rifa'"
Connesso
Avatar utente
RedWine
Connesso: Sì
Messaggi: 5317
Iscritto il: 9 giu 2019, 14:54
Ha Assegnato: 1194 Mi Piace
Ha Ricevuto: 2885 Mi Piace

Re: ISLAM

Messaggio da leggere da RedWine »

carletto3 ha scritto: 27 giu 2020, 20:33
RedWine ha scritto: 27 giu 2020, 20:26
Mugik ha scritto: 26 giu 2020, 10:29 Papa raatzi inizia spiegandoci che dio in quanto logos cioe unità di ragione e parola ci ama vuole il nostro bene ,detesta la violenza in ogni forma Per qli islamici invece dio è indefinibile assolutamente incondizionato , libero e incommensurabile
nella sua infinita libertà potrebbe nn seguire i nostri schemi logici spingendosi fino al punto di volere il contrario di cio che crediamo ,
Per questo qli islamici si sentono liberi di regolare le questioni di fede di giustizia,di violenza e di caritas riferendosi un dio che incuda la violenza estrema
Qui nn si tratta di capire se l'islam sia teologicamente legittimo.ma lo sia politicamente ,visto che fede e politica per loro sono una sola cosa
Dio è solo logos o anche infinito arbitrio ?
la migliore risposta la trovi leggendo il Corano. in particolare:
Sura XVIII Al-Kahf (La Caverna) http://www.corano.it/corano_testo/18.htm
dal versetto 64 in avanti.
Ecco adesso io sono veramente nel pallone.....datemi un imam semplice che mi traduca in parole semplici quel guazzabuglio di cazzate.....se ne è in grado...ma non credo... e si ritorna all' "interpretare"...
veramente in questo caso il libro è estremamente chiaro. e sintetizzando al massimo per rispondere alla domanda di Mugik
"Dio è solo logos o anche infinito arbitrio ?"
e facile rispondere che dio è logos, ma gli uomini (i credenti) non possono comprendere le sue azioni, che quindi possono apparire del tutto insensate.
da questa concezione di dio deriva il fatalismo dei mussulmani, che pensano che tutto accade per volere di dio e tutto (bene e male) deve essere accettato.
in pratica il libero arbitrio non è molto valutato ne apprezzato nel pensiero islamico.

in šāʾ Allāh
ovvero 'Se Dio vuole' Bye
"Non avrete nulla e sarete felici". e se non fossi felice? "non ti preoccupare, ti cureremo"
Davos agenda 2030.
Mugik
Connesso: No

Re: ISLAM

Messaggio da leggere da Mugik »

insomma ridotta all'osso la questione è semplice
e' giustificabile per la religione una sorta di "legittima difesa sociale"?
Se un ipotetico tiranno sistematicamente usa violenza alla comunità
La stessa è legittimata a difendersi con qli stessi metodi?
Q deve inginocchiarsi e pregare?
Connesso
Avatar utente
Sayon
Connesso: Sì
Messaggi: 11668
Iscritto il: 9 giu 2019, 7:58
Ha Assegnato: 3695 Mi Piace
Ha Ricevuto: 4733 Mi Piace

Re: ISLAM

Messaggio da leggere da Sayon »

Mugik ha scritto: 27 giu 2020, 19:49
Sayon ha scritto: 27 giu 2020, 18:55
heyoka ha scritto: 27 giu 2020, 17:32
Mugik ha scritto: 27 giu 2020, 12:05
NN ti illudere che sia cosi lineare la faccenda
Come accenno nel post d'apertura essa discende da questioni teologiche inestricabilmente complesse
Come lo stesso papa ratzi riconosce ,anche la chiesa cattolica si è trovata a fare i conti con le stesse tematiche,risolte a mio parere con una bella arrampicata sugli specchi,qui mi richiamo alla stessa lezione di papa ratzi a ratisbona ,che ora dovrei andarmi a rileggere per saperti specificare meglio
Per farti un esempio significativo san tommaso d'accquino dottore della chiesa ammette la rivolta violenta fino ad arrivare al tirannicidio
davanti a comportamenti che gravemente "offendano" il bonum comune o la comunità
Quì mi tocca spezzare una lancia a favore dell' amico Mugik ( che mi ricorda un pò lo scomparso Bakunin o Sempreasinistra).
E lo faccio prendendo a prestito una delle più famose frase di Gesù, che va bene per i singoli uomini ma va bene anche per TUTTE le religioni ed associazioni umane:
CHI E' SENZA PECCATO SCAGLI LA PRIMA PIETRA!
E vabbe' Heyoccone, siamo tutti un po' colpevoli. Lo siamo stati anche noi, cristiani , come le conversioni violente, le forzature sulla scienza ed anche le sanguinose crociate ma erano altri tempi e la colpa era del tutto dovuta alle iniziative sbagliate della Chiesa e sprovveduti reggenti, non certo del "cristianesimo" per il quale la violenza non doveva esistere. Quindi questo conferma che mentre il cristianesimo si e' evoluto, l' islamismo e' rimasto al Medio Evo. Inutile che Mugik parli delle complesse vicende delle religioni. Caro Mugik i TESTI del cristianesimo sono I Vangeli che riportano la parola di Cristo ed ha messo in archvio la Bibbia, mentre il Giudaismo e' rappresentato ancora dalla Bibbia (un po' violento) e il Corano (che ha violenza immessa dall' uomo) rappresenta l' Islamismo. Forse sarebbe ora che sia il Giudaismo e l' Islamismo si aggiorgino se vogliono essere considerati come "religioni di pace". Per farti stare tranquillo, guarda che io ho vissuto in decine di Paesi islamici e poso tranquillamente paragonarli ad altre nazioni cristiane o Buddiste o Taoiste. Ti assicuro che c'e una bella differenza. Se i piace la pace e la non violenza, stai lontano dalle nazioni islamiche.
Il mio post verteva solo sulla liceità teologica della jiad ,per togliere ogni dubbio ,Mi riferivo a Quando la
"gerarchia" di una fede ,che nel caso islamico si identifica con lo stato e la politica,incita alla ribellione violenta fino alle estreme conseguenze
Questa tematica ha attraversato pure l'occidente cristiano ,l'esempio si san tommaso è eloquente
Nella modernità questa faglia interna pure al cristianesimo ha preso altri connotati ,diversi solo nella forma ,ma dalla sostanza identica ,basti pensare alla teologia della liberazione .e alle forme nostrane di dissobedienza civile alla don milani,e anche se nn c'entra nulla col cristianesimo includo anche la nn violenza di ghandi fino alle estreme conseguenze della propria morte.per digiuno o disobbedienza passiva,il che è pure una forma di violenza capovolta
Ho cercato solo la radice teologica ,senza curarmi dell'attuale stato della situazione assunta oggi nelle diverse civiltà che dipendono da altre questioni, storiche ,economiche,ecc ecc
Insomma detta in 2 parole
Quando una comunità religiosa decide di togliere di mezzo il tiranno,da un punto di vista teologico fino a dove si puo spingere?
ps oggi il tiranno nn si presenta certamente in carne ed ossa ,ma le sue "propaggini" certamente si
Hai toccato un punto fondamentale, e persino tragico. Alla tua domanda, la risposta di un critiano e' semplice. Anche se si tratta di un tiranno, un "cristiano" dal punto di vista teologico, non ha alcuna obbligazione ad intervenire. Nel caso dell' Islam, la religione interferisce con la politica e la sostituisce perfino nella conduzione di un Paese. Da qui il ripetuto uso di uccisioni, esecuzioni, attentanti e frequente uso della violenza per l eliminazione di "tiranni" e " infedeli" . In pratica l'islamisno permette e glorifica un assassino o una strage se la si riesce a giustificare come un'applicazione o difesa di un principio religioso. Bell' nsegnamento!
Avatar utente
nerorosso
Connesso: No
Messaggi: 5850
Iscritto il: 8 giu 2019, 17:34
Ha Assegnato: 3553 Mi Piace
Ha Ricevuto: 2822 Mi Piace

Re: ISLAM

Messaggio da leggere da nerorosso »

Mugik ha scritto: 27 giu 2020, 21:29 insomma ridotta all'osso la questione è semplice
e' giustificabile per la religione una sorta di "legittima difesa sociale"?
Se un ipotetico tiranno sistematicamente usa violenza alla comunità
La stessa è legittimata a difendersi con qli stessi metodi?
Q deve inginocchiarsi e pregare?
Per rifarmi alla tua ipotesi di tiranno, io credo che i popoli quando giungono al limite si ribellano, e si difendono appunto con gli stessi metodi.
La cosiddetta "teologia della liberazione" sosteneva questo principio se non erro, in ambito cristiano cattolico.

PS
Vedo che che anche tu citi la teologia della liberazione nel post citato da Sayon.
SLAVA ROSSIJA!!! 🇷🇺
Connesso
Avatar utente
RedWine
Connesso: Sì
Messaggi: 5317
Iscritto il: 9 giu 2019, 14:54
Ha Assegnato: 1194 Mi Piace
Ha Ricevuto: 2885 Mi Piace

Re: ISLAM

Messaggio da leggere da RedWine »

Mugik ha scritto: 27 giu 2020, 21:29 insomma ridotta all'osso la questione è semplice
e' giustificabile per la religione una sorta di "legittima difesa sociale"?
Se un ipotetico tiranno sistematicamente usa violenza alla comunità
La stessa è legittimata a difendersi con qli stessi metodi?
Q deve inginocchiarsi e pregare?
un tiranno è un tiranno!
non esiste sistema religioso o civile che giustifichi la violazione della legge impunemente.
il problema consiste dalla fonte di origine di suddetta legge.
la differenza tra islam e cristianesimo è che quest'ultimo fino dalle origini distingue tra legge civile (al tempo il diritto romano) e religiosa, nei vari secoli e regioni europee è prevalsa l'una o l'altra, mentre l'islam considera le leggi civili inferiori imperfette e fallibili in quanto create dagli uomini, mentre solo la legge di dio, ossia il corano, è quella a cui gli uomini devono ubbidire, come conseguenza le leggi civili devono essere conformi al dettato coranico.
ne consegue che un cristiano ha quasi il dovere di insorgere contro quello che in coscienza giudica un tiranno, (divisione dei poteri e libero arbitrio), mentre un mussulmano tendenzialmente finche il tiranno formalmente segue le leggi coraniche deve accettarlo come volontà di dio.
questo in teoria, in pratica.... nella storia è successo di tutto e anche l'opposto.
"Non avrete nulla e sarete felici". e se non fossi felice? "non ti preoccupare, ti cureremo"
Davos agenda 2030.
Avatar utente
carletto3
Connesso: No
Messaggi: 8090
Iscritto il: 25 giu 2019, 2:20
Ha Assegnato: 436 Mi Piace
Ha Ricevuto: 3215 Mi Piace

Re: ISLAM

Messaggio da leggere da carletto3 »

RedWine ha scritto: 27 giu 2020, 23:37
Mugik ha scritto: 27 giu 2020, 21:29 insomma ridotta all'osso la questione è semplice
e' giustificabile per la religione una sorta di "legittima difesa sociale"?
Se un ipotetico tiranno sistematicamente usa violenza alla comunità
La stessa è legittimata a difendersi con qli stessi metodi?
Q deve inginocchiarsi e pregare?
un tiranno è un tiranno!
non esiste sistema religioso o civile che giustifichi la violazione della legge impunemente.
il problema consiste dalla fonte di origine di suddetta legge.
la differenza tra islam e cristianesimo è che quest'ultimo fino dalle origini distingue tra legge civile (al tempo il diritto romano) e religiosa, nei vari secoli e regioni europee è prevalsa l'una o l'altra, mentre l'islam considera le leggi civili inferiori imperfette e fallibili in quanto create dagli uomini, mentre solo la legge di dio, ossia il corano, è quella a cui gli uomini devono ubbidire, come conseguenza le leggi civili devono essere conformi al dettato coranico.
ne consegue che un cristiano ha quasi il dovere di insorgere contro quello che in coscienza giudica un tiranno, (divisione dei poteri e libero arbitrio), mentre un mussulmano tendenzialmente finche il tiranno formalmente segue le leggi coraniche deve accettarlo come volontà di dio.
questo in teoria, in pratica.... nella storia è successo di tutto e anche l'opposto.
Guarda che la differenza fondamentale tra la religione cattolica e l'islamica si basa su un principo basilare.Nell'islam il fedele è soggiogato completamente,anima e corpo a Dio e ai suoi voleri.Nella cattolica no...i casini nascono da questo.Gli stati islamici sono costretti a costruirsi sul Corano....
La realta' è solo un'allucinazione dovuta a carenza di alcol (...un saggio)
"Gli è tutto sbagliato....gli è tutto da rifa'"
Connesso
Avatar utente
RedWine
Connesso: Sì
Messaggi: 5317
Iscritto il: 9 giu 2019, 14:54
Ha Assegnato: 1194 Mi Piace
Ha Ricevuto: 2885 Mi Piace

Re: ISLAM

Messaggio da leggere da RedWine »

carletto3 ha scritto: 28 giu 2020, 9:38 Guarda che la differenza fondamentale tra la religione cattolica e l'islamica si basa su un principo basilare.Nell'islam il fedele è soggiogato completamente,anima e corpo a Dio e ai suoi voleri.Nella cattolica no...i casini nascono da questo.Gli stati islamici sono costretti a costruirsi sul Corano....
Allah ha un numero verde a cui chiamarlo per avere istruzioni dettagliate?
la situazione è un po... anzi MOLTO piu complessa
ad esempio per il corano c'è la questione dei versetti abrogati e di quelli abroganti, c'è il problema che di alcuni termini si è perso il significato, poi c'è l'enorme peso che nelle società islamiche hanno i detti del profeta e dei primi compagni (sono centinaia di migliaia) di cui decine di migliaia "riconosciuti" come veri e gli altri in vari modi contestati, poi c'è la tradizione, che come nella chiesa cattolica ha quasi forza di legge, ci sono quattro scuole coraniche, stranamente tutte riconosciute come valide, e molti scismi oltre i due principali sciiti e sunniti... in altre parole la società islamica è molto varieggiata e complessa, basta vedere storicamente quante società diverse ha prodotto, dalle piu aperte e tolleranti (per l'epoca) alle piu fanatiche e chiuse.
e soprattutto c'è la Umma, la comunità dei credenti. è soprattutto su questa che si basa l'islam. (e per cui è pericoloso). se tu leggessi il corano, scopriresti che tutto ruota intorno a questa "entità", quindi NON il singolo, ma la comunità, che naturalmente al tempo della scrittura dello stesso ruotava intorno a maometto.

poi, fenomeno tipico delle società occidentali, c'è gente che di tutto quanto sopra se ne frega, e si mette al leggere il corano senza nessuna interpretazione mediazione ne conoscenza, diventa un fondamentalista e si mette ad accoltellare la gente pensando di andare in paradiso, e purtroppo il corano in molti passi sembra dargli ragione.
"Non avrete nulla e sarete felici". e se non fossi felice? "non ti preoccupare, ti cureremo"
Davos agenda 2030.
Avatar utente
Shamash
Connesso: No
Messaggi: 1998
Iscritto il: 9 giu 2019, 16:37
Ha Assegnato: 1138 Mi Piace
Ha Ricevuto: 1382 Mi Piace

Re: ISLAM

Messaggio da leggere da Shamash »

Ciò che si affronta nel topic è diretta conseguenza delle culture squisitamente (o parzialmente) teocratiche, dove la religione è strumentale alla politica e, a cascata, anche gli altri poteri ne sono una derivazione più o meno diretta o comunque condizionati da essa. Esempi tipici sono, storicamente, il mondo ebreo, mentre Paesi attualmente di stampo teocratico sono certamente l'Arabia Saudita e l'Iran (attenzione, non tutto l'Islam, che oltre a varie correnti e interpretazioni, dispone di numerose sfaccettature geograficamente specifiche).
Anche la religione cattolica, almeno sino all'epoca dell'Inquisizione, poteva essere assimilabile sotto molti aspetti ad una teocrazia, seppur non in termini prettamente tecnici.

Ora dirò qualcosa che farà storcere il naso a qualcuno (e mi aspetto già i rimproveri di heyoka, ne sono consapevole :grin: ):
la religione è un'invenzione dell'uomo, al di là del credere in entità superiori, in quanto esplicazione di una forma di potere per soggiogare i popoli. Non a caso, infatti, molte religioni hanno dato vita nei millenni a scontri sanguinosi. Caso a sé quelle più affini a correnti filosofiche, come il buddhismo.
A tal proposito, condivido a larghe linee il pensiero di Nietzsche sulla tematica (seppur estesa all'analisi della decadenza del mondo Occidentale e dei suoi valori), tuttavia l'Uomo, ha dato vita alle religioni e ad entità superiori con la finalità di trovare appagamento nelle proprie fatiche e negli sforzi, guadagnandosi così una ricompensa dopo la morte, oltre a togliersi un pesante fardello di dolori e colpe, alleviate da tale entità benevola e rassicurante. Per tornare quindi a riappropriarsi appieno della propria vita, egli deve necessariamente andare oltre tutto ciò (Übermensch).
«Siate il meglio di qualunque cosa siate» [Martin Luther King]
«Dove regna la saggezza, non vi è alcun conflitto tra pensiero e sentimento» [Carl Gustav Jung]
Avatar utente
carletto3
Connesso: No
Messaggi: 8090
Iscritto il: 25 giu 2019, 2:20
Ha Assegnato: 436 Mi Piace
Ha Ricevuto: 3215 Mi Piace

Re: ISLAM

Messaggio da leggere da carletto3 »

RedWine ha scritto: 28 giu 2020, 10:47
carletto3 ha scritto: 28 giu 2020, 9:38 Guarda che la differenza fondamentale tra la religione cattolica e l'islamica si basa su un principo basilare.Nell'islam il fedele è soggiogato completamente,anima e corpo a Dio e ai suoi voleri.Nella cattolica no...i casini nascono da questo.Gli stati islamici sono costretti a costruirsi sul Corano....
Allah ha un numero verde a cui chiamarlo per avere istruzioni dettagliate?
la situazione è un po... anzi MOLTO piu complessa
ad esempio per il corano c'è la questione dei versetti abrogati e di quelli abroganti, c'è il problema che di alcuni termini si è perso il significato, poi c'è l'enorme peso che nelle società islamiche hanno i detti del profeta e dei primi compagni (sono centinaia di migliaia) di cui decine di migliaia "riconosciuti" come veri e gli altri in vari modi contestati, poi c'è la tradizione, che come nella chiesa cattolica ha quasi forza di legge, ci sono quattro scuole coraniche, stranamente tutte riconosciute come valide, e molti scismi oltre i due principali sciiti e sunniti... in altre parole la società islamica è molto varieggiata e complessa, basta vedere storicamente quante società diverse ha prodotto, dalle piu aperte e tolleranti (per l'epoca) alle piu fanatiche e chiuse.
e soprattutto c'è la Umma, la comunità dei credenti. è soprattutto su questa che si basa l'islam. (e per cui è pericoloso). se tu leggessi il corano, scopriresti che tutto ruota intorno a questa "entità", quindi NON il singolo, ma la comunità, che naturalmente al tempo della scrittura dello stesso ruotava intorno a maometto.

poi, fenomeno tipico delle società occidentali, c'è gente che di tutto quanto sopra se ne frega, e si mette al leggere il corano senza nessuna interpretazione mediazione ne conoscenza, diventa un fondamentalista e si mette ad accoltellare la gente pensando di andare in paradiso, e purtroppo il corano in molti passi sembra dargli ragione.
Il numero verde corrisponderebbe a qualche saggio imam che darebbe la sua interpretazione....
Nulla da dettagliare solo da accettare ...se non vogliamo telefonare all'U.C.A.S (ufficio complicazionoi affari semplici).
"Muhammad (volgarmente "Maometto") definisce l'islam come sottomissione totale al Dio unico quale atteggiamento fondamentale del credente" ogni volta che qualcuno prova a discostarsi dalle sue leggi viene punito severamente qua in Terra.
Dio invece ha dotato i suoi figli del libero arbitrio.....rieservandosi la punibilita' della colpa della trasgressione di fede nell'Aldila' e non qua in Terra....
La differenza tra i due Monoteismi è tutta qua ....ma è abissale!
Il che fa la sua porca differenza...Papi o Imam del cavolo......
La realta' è solo un'allucinazione dovuta a carenza di alcol (...un saggio)
"Gli è tutto sbagliato....gli è tutto da rifa'"
Connesso
Avatar utente
heyoka
Connesso: Sì
Messaggi: 8337
Iscritto il: 10 giu 2019, 11:41
Ha Assegnato: 4377 Mi Piace
Ha Ricevuto: 2703 Mi Piace

Re: ISLAM

Messaggio da leggere da heyoka »

carletto3 ha scritto: 28 giu 2020, 11:15
Dio invece ha dotato i suoi figli del libero arbitrio.....rieservandosi la punibilita' della colpa della trasgressione di fede nell'Aldila' e non qua in Terra....
La differenza tra i due Monoteismi è tutta qua ....ma è abissale!
Il che fa la sua porca differenza...Papi o Imam del cavolo......
Io però una deroga a questa differenza la metterei in atto, per quanto riguarda il Cristianesimo.
O pensi che sarebbe proprio del tutto male poter vedere qualche testa di qualche Imam Cattolico, ruzzolare per qualche via di Roma o di Pistoia, giusto per accontentare anche il nostro Alfa? :mrgreen:
La vita è come un ponte, puoi attraversarla ma non costruirci una casa sopra.
(Proverbio dei Sioux)
Avatar utente
carletto3
Connesso: No
Messaggi: 8090
Iscritto il: 25 giu 2019, 2:20
Ha Assegnato: 436 Mi Piace
Ha Ricevuto: 3215 Mi Piace

Re: ISLAM

Messaggio da leggere da carletto3 »

heyoka ha scritto: 28 giu 2020, 15:20
carletto3 ha scritto: 28 giu 2020, 11:15
Dio invece ha dotato i suoi figli del libero arbitrio.....rieservandosi la punibilita' della colpa della trasgressione di fede nell'Aldila' e non qua in Terra....
La differenza tra i due Monoteismi è tutta qua ....ma è abissale!
Il che fa la sua porca differenza...Papi o Imam del cavolo......
Io però una deroga a questa differenza la metterei in atto, per quanto riguarda il Cristianesimo.
O pensi che sarebbe proprio del tutto male poter vedere qualche testa di qualche Imam Cattolico, ruzzolare per qualche via di Roma o di Pistoia, giusto per accontentare anche il nostro Alfa? :mrgreen:
Questo è un altro problema....che esula dai dettami cristiani...ma molto....molto terreno.Non sarebbe comunque una opzione da scartare....
;)
La realta' è solo un'allucinazione dovuta a carenza di alcol (...un saggio)
"Gli è tutto sbagliato....gli è tutto da rifa'"
Connesso
Avatar utente
Sayon
Connesso: Sì
Messaggi: 11668
Iscritto il: 9 giu 2019, 7:58
Ha Assegnato: 3695 Mi Piace
Ha Ricevuto: 4733 Mi Piace

Re: ISLAM

Messaggio da leggere da Sayon »

carletto3 ha scritto: 28 giu 2020, 20:29
heyoka ha scritto: 28 giu 2020, 15:20
carletto3 ha scritto: 28 giu 2020, 11:15
Dio invece ha dotato i suoi figli del libero arbitrio.....rieservandosi la punibilita' della colpa della trasgressione di fede nell'Aldila' e non qua in Terra....
La differenza tra i due Monoteismi è tutta qua ....ma è abissale!
Il che fa la sua porca differenza...Papi o Imam del cavolo......
Io però una deroga a questa differenza la metterei in atto, per quanto riguarda il Cristianesimo.
O pensi che sarebbe proprio del tutto male poter vedere qualche testa di qualche Imam Cattolico, ruzzolare per qualche via di Roma o di Pistoia, giusto per accontentare anche il nostro Alfa? :mrgreen:
Questo è un altro problema....che esula dai dettami cristiani...ma molto....molto terreno.Non sarebbe comunque una opzione da scartare....
;)
Bravo Carletto. La differenza fra le due religioni e' ABISSALE perche' la religione islamica interferisce con la vita sociale e politica dell' uomo, PRIVANDOLO della livberta' di libero arbitrio, mentre la religione cristiana, se capita, non interferisce affatto con la vita politica e sociale dell' uomo e lascia a lui la scelta di
a) credere che ci sia un DIO ed una vita spirituale e
b) agire secondo regole morali impostate sull' amore verso il prossimo (non violenza)
IL crisianesimo pertanto non impone nulla, lasciando l'uomo libero di credere che Dio non esista e che la vita si riduca a qualche decina di anni passati sulla terra.
Ed adesso bacchettiamo Heyoccone. Il Papa si limita a dare dei consigli "morali". Non segue politiche, non vota PD o Lega. Sbaglia invece chi crede che lo faccia, dando un valore politico che il cristianesimo assolutamente non richiede. Dai a Cesare quello che e' di Cesare e a Dio quello che e' di Dio, che poi si riduce ad amare il prossimo come a se stesso. Altro che odio e Paradiso se ammazzi qualche "infedele" come esplicitamente richiedono alcune Sura del Corano.
Rispondi