Gli stati generali

Forum di discussione sulla politica italiana, i partiti e le istituzioni.
Connesso
Avatar utente
serge
Connesso: Sì
Messaggi: 6633
Iscritto il: 9 giu 2019, 8:58
Ha Assegnato: 6642 Mi Piace
Ha Ricevuto: 2343 Mi Piace

Gli stati generali

Messaggio da leggere da serge »

Quando sento parlare degli stati generali mi viene in mente la rivoluzione francese del 1789. Tutt'altra cosa quanto voluto dal malato di protagonismo,tale Giuseppe Conte, che a suo dire dovrebbero dettare le linee per la rinascita del Paese. Un grande boiata,a mio parere! Per decidere il da farsi, a più riprese il Presidente del consiglio ha incontrato partiti,sindacati e parti sociali; oltre a ciò ha nominato una squadra di “esperti”(!) che ha partorito il solito libro dei sogni. Di più,all'adunata (!) dovrebbero partecipare eminenti esponenti europei: a quale titolo? Forse per dettarci- sarebbe più giusto dire imporre – le proprie linee guida?La mania di protagonismo del nostro Primo ministro ha ormai superato ogni limite sin qui immaginabile: cosa aspettano i suoi “alleati” di governo a farlo tornare tra le righe?
Angry1
Un autentico cretino, difficile a trovarsi in questi tempi in cui i cretini si camuffano da intelligenti. (Andrea Camilleri)
Connesso
Avatar utente
Sayon
Connesso: Sì
Messaggi: 11462
Iscritto il: 9 giu 2019, 7:58
Ha Assegnato: 3593 Mi Piace
Ha Ricevuto: 4652 Mi Piace

Re: Gli stati generali

Messaggio da leggere da Sayon »

serge ha scritto: 11 giu 2020, 16:56 Quando sento parlare degli stati generali mi viene in mente la rivoluzione francese del 1789. Tutt'altra cosa quanto voluto dal malato di protagonismo,tale Giuseppe Conte, che a suo dire dovrebbero dettare le linee per la rinascita del Paese. Un grande boiata,a mio parere! Per decidere il da farsi, a più riprese il Presidente del consiglio ha incontrato partiti,sindacati e parti sociali; oltre a ciò ha nominato una squadra di “esperti”(!) che ha partorito il solito libro dei sogni. Di più,all'adunata (!) dovrebbero partecipare eminenti esponenti europei: a quale titolo? Forse per dettarci- sarebbe più giusto dire imporre – le proprie linee guida?La mania di protagonismo del nostro Primo ministro ha ormai superato ogni limite sin qui immaginabile: cosa aspettano i suoi “alleati” di governo a farlo tornare tra le righe?
Angry1
Non sono d'accordo. Il dialogo e' sempre utile ed in Italia e' praticato troppo poco. Preferiamo URLARE invettive, mandare a quel Paese, lamentarci, mentre i un dialogo aperto, persone educate di ogni gruppo sociale ed esperti hanno la possibilita' di discutere e spiegare e capire. Non vi sentite male a guardare i programmi politici italiani dove la gente SBRAITA, parla assieme agli altrti, grida e cosi' via. Una PESSIMA abitudine e di cafoneria che persino u intellettuale come Sgarbi pratica. In Italia manca l' EDUCAZIONE e lo scambio d'idee darebbe l' opportunita' anche ai partiti di CdX e di destra di dire la loro.Io personalmente mi trovo a disagio ad ascoltare gente come Giordano ad esempio. La cafoneria non e' certo indice di conoscimenti. Dobbiamo cominciare ad apprezzare le persone "pacate" o saremo sempre guidati dagli strilloni, l' impulso e l'incapacita' d'ascoltare gli altri.
Connesso
Avatar utente
porterrockwell
Connesso: Sì
Messaggi: 3781
Iscritto il: 9 giu 2019, 11:47
Ha Assegnato: 469 Mi Piace
Ha Ricevuto: 2437 Mi Piace

Re: Gli stati generali

Messaggio da leggere da porterrockwell »

Conte prima scimmiotta Churchill ora i rivoluzionari francesi. Ma quali stati generali, si facciano libere elezioni e basta !!!
Facendo il parallelismo con la storia di Francia, lui dove crede di essere, nel terzo stato? Lui è nel secondo, nella nobiltà globalista. Lui sarebbe destinato alla ghigliottina se si ritornasse a quei tempi.
Scorra come acqua il diritto e la giustizia come un torrente perenne. Amos 5,24
Avatar utente
carletto3
Connesso: No
Messaggi: 8090
Iscritto il: 25 giu 2019, 2:20
Ha Assegnato: 436 Mi Piace
Ha Ricevuto: 3215 Mi Piace

Re: Gli stati generali

Messaggio da leggere da carletto3 »

serge ha scritto: 11 giu 2020, 16:56 Quando sento parlare degli stati generali mi viene in mente la rivoluzione francese del 1789. Tutt'altra cosa quanto voluto dal malato di protagonismo,tale Giuseppe Conte, che a suo dire dovrebbero dettare le linee per la rinascita del Paese. Un grande boiata,a mio parere! Per decidere il da farsi, a più riprese il Presidente del consiglio ha incontrato partiti,sindacati e parti sociali; oltre a ciò ha nominato una squadra di “esperti”(!) che ha partorito il solito libro dei sogni. Di più,all'adunata (!) dovrebbero partecipare eminenti esponenti europei: a quale titolo? Forse per dettarci- sarebbe più giusto dire imporre – le proprie linee guida?La mania di protagonismo del nostro Primo ministro ha ormai superato ogni limite sin qui immaginabile: cosa aspettano i suoi “alleati” di governo a farlo tornare tra le righe?
Angry1
Ma non hai afferrato a cosa servono questi Stati Generali convocati a Villa Panphili?Non per avere idee e opinioni...ma per tacitarli quando la scure si abbattra' sugli Italiani...per fare in modo che convincano i propri apparteneti a non ribellarsi...qua nessuno si rende conto di cosa si sta per abbattersi sull'Italia in campo economico e sociale...
Per me è l'estremo e inutile tentativo di avere una pace sociale nei prossimi mesi......vedrai quanto sbaglio.... (e sperioamo che sbagli...)
La realta' è solo un'allucinazione dovuta a carenza di alcol (...un saggio)
"Gli è tutto sbagliato....gli è tutto da rifa'"
Connesso
Avatar utente
serge
Connesso: Sì
Messaggi: 6633
Iscritto il: 9 giu 2019, 8:58
Ha Assegnato: 6642 Mi Piace
Ha Ricevuto: 2343 Mi Piace

Re: Gli stati generali

Messaggio da leggere da serge »

Sayon ha scritto: 11 giu 2020, 18:00
serge ha scritto: 11 giu 2020, 16:56 Quando sento parlare degli stati generali mi viene in mente la rivoluzione francese del 1789. Tutt'altra cosa quanto voluto dal malato di protagonismo,tale Giuseppe Conte, che a suo dire dovrebbero dettare le linee per la rinascita del Paese. Un grande boiata,a mio parere! Per decidere il da farsi, a più riprese il Presidente del consiglio ha incontrato partiti,sindacati e parti sociali; oltre a ciò ha nominato una squadra di “esperti”(!) che ha partorito il solito libro dei sogni. Di più,all'adunata (!) dovrebbero partecipare eminenti esponenti europei: a quale titolo? Forse per dettarci- sarebbe più giusto dire imporre – le proprie linee guida?La mania di protagonismo del nostro Primo ministro ha ormai superato ogni limite sin qui immaginabile: cosa aspettano i suoi “alleati” di governo a farlo tornare tra le righe?
Angry1
Non sono d'accordo. Il dialogo e' sempre utile ed in Italia e' praticato troppo poco. Preferiamo URLARE invettive, mandare a quel Paese, lamentarci, mentre i un dialogo aperto, persone educate di ogni gruppo sociale ed esperti hanno la possibilita' di discutere e spiegare e capire. Non vi sentite male a guardare i programmi politici italiani dove la gente SBRAITA, parla assieme agli altrti, grida e cosi' via. Una PESSIMA abitudine e di cafoneria che persino u intellettuale come Sgarbi pratica. In Italia manca l' EDUCAZIONE e lo scambio d'idee darebbe l' opportunita' anche ai partiti di CdX e di destra di dire la loro.Io personalmente mi trovo a disagio ad ascoltare gente come Giordano ad esempio. La cafoneria non e' certo indice di conoscimenti. Dobbiamo cominciare ad apprezzare le persone "pacate" o saremo sempre guidati dagli strilloni, l' impulso e l'incapacita' d'ascoltare gli altri.
Tutto giusto,ma mi pare che da mesi il Primo Ministro incontri e parli - anche troppo - con le parti sociali. Dal comitato di esperti DA LUI NOMINATO,dovrebbe avere ricevuto un valido aiuto per decidere le sorti del Paese.A questo punto serve solo AGIRE OGGI,non a lunga scadenza come annunciato in uno dei suoi tanti,troppi proclami. E' in grado di farlo? Chi vivrà vedrà.......
Bye
Un autentico cretino, difficile a trovarsi in questi tempi in cui i cretini si camuffano da intelligenti. (Andrea Camilleri)
Rispondi