La Vanità secondo Qohelet

Forum di discussione sulla politica italiana, i partiti e le istituzioni.
Connesso
Avatar utente
heyoka
Connesso: Sì
Messaggi: 8205
Iscritto il: 10 giu 2019, 11:41
Ha Assegnato: 4275 Mi Piace
Ha Ricevuto: 2648 Mi Piace

La Vanità secondo Qohelet

Messaggio da leggere da heyoka »

«Vanità, dal lat. vanitas,-atis, astr. di vanus.»

(Giacomo Devoto [1])
«Vano» può significare vuoto, ma anche inutile, futile, inconsistente, fugace, inane; più apparenza che sostanza. La connotazione del termine e dei suoi derivati quindi è negativa, oltre che duplice, nel senso di:

assenza di corporeità, mancanza di consistenza materiale;
mancanza di efficacia o di utilità. Inconsistenza; fugacità.
Credo che per Chi legge Qohelet nella sua interezza, sia evidente che la vanitas di cui parla è riferita a quella che ho evidenziato.
La vita è come un ponte, puoi attraversarla ma non costruirci una casa sopra.
(Proverbio dei Sioux)
Avatar utente
carletto3
Connesso: No
Messaggi: 8090
Iscritto il: 25 giu 2019, 2:20
Ha Assegnato: 436 Mi Piace
Ha Ricevuto: 3215 Mi Piace

Re: La Vanità secondo Qohelet

Messaggio da leggere da carletto3 »

heyoka ha scritto: 10 giu 2020, 7:53 «Vanità, dal lat. vanitas,-atis, astr. di vanus.»

(Giacomo Devoto [1])
«Vano» può significare vuoto, ma anche inutile, futile, inconsistente, fugace, inane; più apparenza che sostanza. La connotazione del termine e dei suoi derivati quindi è negativa, oltre che duplice, nel senso di:

assenza di corporeità, mancanza di consistenza materiale;
mancanza di efficacia o di utilità. Inconsistenza; fugacità.
Credo che per Chi legge Qohelet nella sua interezza, sia evidente che la vanitas di cui parla è riferita a quella che ho evidenziato.
Heyoka ,adesso non per continuare a bollire il lesso......ma non riesco capire questa tua precisazione in cosa si differenzi da quella che gia' mi sono divertito a illustrare nel mio post!
Forse non mi sono spiegato bene....sara' colpa mia sicuramente.
Facciamo una premessa:il significato di una parola (di un termine o di un lemma) variano a seconda dell'epoca in cui questa viene usata,e dell'occasione....e te lo spiega anche il Cardinale quando fa l'esempio della parola Labor (Latino) che ti offre almeno cinque diverse scelte se tradotto in italiano :sm. lavoro, sforzo, operosità, fatica, pena, impresa, disgrazia.
Detto questo passiamo alla parola Vanita':se io dico che una persona è vanitosa,tu capisci immediatamente il tipo di persona che è....ma questo non comporta che la persona sia effettivamente vuota....ma che per lui è importante l'apparire ,l'essere cosiderata,che vuole emergere e distinguersi ad ogni costo dagli altri....ed è da questo che deriva la sua rovina....il suo peccare perche' a volte in nome di questo desiderio spasmodico (della Vanita') si commettono anche prepotenze, soprusi e nefandezze.
Comunque ti faccio due esempi di persone dotate di una vanita' sconfinata:Einstein e Oscar Wilde come faresti a dire di essi che erano persone vuote?Come è vero che è un peccato orrendo per alcuni,per altri puo' anche essere un peccatuccio minore....nel loro caso era un peccatuccio minore.Non mi vengono in mente adesso altri casi di peccati maggiori se non uno... ma non so se sia fattibile... quello di Nerone che per passare alla storia come colui che aveva rinnovato una parte di Roma, la fece incendiare per poterla poi ricostruire piu' bella e piu moderna di pria...passando sopra a decine di migliaia di morti in quell'incendio.
Non so se sono riuscito a spiegare cosa significa la Vanita'...ma certamente il " Vanitas vanitatum ...omnia vanitas " latino, è adottabile anche oggi... e da' una sua interpretazione semplice,nella sua semplicita' dimostrativa, per spiegare come qualsiasi tipo di Vanita' si prenda in considerazione nelle azioni umane che si discostino dalla modestia,semplicità, umiltà.(che sono i suoi esatti contrari) rappresentino solo un peccato.
PS:Qohelet cosa volesse dire lo sa solo lui.......ognuno lo legge come vuole ...prima o poi discuteremo anche di un altro peccato mortale:l'interpretare.
Bye
La realta' è solo un'allucinazione dovuta a carenza di alcol (...un saggio)
"Gli è tutto sbagliato....gli è tutto da rifa'"
Connesso
Avatar utente
heyoka
Connesso: Sì
Messaggi: 8205
Iscritto il: 10 giu 2019, 11:41
Ha Assegnato: 4275 Mi Piace
Ha Ricevuto: 2648 Mi Piace

Re: La Vanità secondo Qohelet

Messaggio da leggere da heyoka »

L' altro giorno un ragazzino di 13 anni è affogato in un fiume vicino a casa mia.
Nella cronaca del GdV che raccontava la tragedia era scritto che subito i suoi amici lo hanno soccorso ed un infermiere presente al fatto ha subito tentato in tutti i modi di salvarlo, sia con massaggi cardiaci che con la respirazione bocca a bocca
Il redattore di quell' articolo concludeva scrivendo che
OGNI TENTATIVO PER SALVARGLI LA VITA E' STATO VANO.
Mi dici, Carletto, cosa c' entra in questa frase l' esser vani" che traduci ed interpreti TU????
Se tu leggi BENE Qoelet, non ci vuole Ravasi per capire che la vanità di cui parla Qoelet non è quella riferita all' essere vanitosi o superbi, ma l' amara contestazione che nonnostante tutto il nostro indaffararsi sotto il Sole, alla fine niente avviene per merito del nostro indaffararsi ma, come direbbe Mia Nonna che era molto più saggia anche della tua casalinga di Voghera, che:
NON SI MUOVE FOGLIA CHE DIO NON VOGLIA!
La vita è come un ponte, puoi attraversarla ma non costruirci una casa sopra.
(Proverbio dei Sioux)
Connesso
Avatar utente
heyoka
Connesso: Sì
Messaggi: 8205
Iscritto il: 10 giu 2019, 11:41
Ha Assegnato: 4275 Mi Piace
Ha Ricevuto: 2648 Mi Piace

Re: La Vanità secondo Qohelet

Messaggio da leggere da heyoka »

PS:Qohelet cosa volesse dire lo sa solo lui.......ognuno lo legge come vuole ...prima o poi discuteremo anche di un altro peccato mortale:l'interpretare.
Nel caso di Qoelet, credo sia abbastanza chiaro capire cosa intendeva dirci nel suo stupendo libro.
Magari non si può essere d' accordo e sono molti anche tra i Kattolici ( specie se KollionKomunisti) che non amano quello che scrive Qoelet ma sono certo che anche gli Scienziati non amino il suo modo di pensare.
Figurati se possono amarlo i ricercatori scientifici di vaccini e medicinali.
Se potessero, Qohelet lo metterebbero al rogo.

D' accordo con te, invece, se si aprisse una bella discussione sull' INTERPRETARE, che tu definisci un peccato mortale.
Che in alcuni casi può essere veramente un peccato MORTALE, mentre in altri non lo reputo neanche un peccato veniale.
La vita è come un ponte, puoi attraversarla ma non costruirci una casa sopra.
(Proverbio dei Sioux)
Avatar utente
carletto3
Connesso: No
Messaggi: 8090
Iscritto il: 25 giu 2019, 2:20
Ha Assegnato: 436 Mi Piace
Ha Ricevuto: 3215 Mi Piace

Re: La Vanità secondo Qohelet

Messaggio da leggere da carletto3 »

heyoka ha scritto: 10 giu 2020, 14:12 L' altro giorno un ragazzino di 13 anni è affogato in un fiume vicino a casa mia.
Nella cronaca del GdV che raccontava la tragedia era scritto che subito i suoi amici lo hanno soccorso ed un infermiere presente al fatto ha subito tentato in tutti i modi di salvarlo, sia con massaggi cardiaci che con la respirazione bocca a bocca
Il redattore di quell' articolo concludeva scrivendo che
OGNI TENTATIVO PER SALVARGLI LA VITA E' STATO VANO.
Mi dici, Carletto, cosa c' entra in questa frase l' esser vani" che traduci ed interpreti TU????
Se tu leggi BENE Qoelet, non ci vuole Ravasi per capire che la vanità di cui parla Qoelet non è quella riferita all' essere vanitosi o superbi, ma l' amara contestazione che nonnostante tutto il nostro indaffararsi sotto il Sole, alla fine niente avviene per merito del nostro indaffararsi ma, come direbbe Mia Nonna che era molto più saggia anche della tua casalinga di Voghera, che:
NON SI MUOVE FOGLIA CHE DIO NON VOGLIA!
Heyoka....ma ti metti a fare il Protagora o l'Eutidemo del Forum con il tuo povero Carletto?
Cacchiussss...
Sai perche' la lingua italiana e la sua progenitrice morta, il latino ,rappresentano i piu' alti e raffinati linguaggi del mondo?
Perche' ogni parola,verbo , avverbio ecc... hanno diversi significati a seconda di come ,dove,quando e in quale occasione vengono usati..
Pero' Il significato della frase citata è uno solo... e tradotto alla lettera dal latino ,significa che ,usato come superlativo,la piu' grande vanita' è la vanita' stessa,che fa compiere all'uomo ogni suo gesto ,è la sua molla perversa interna....che dimostra che "tutto è vanita'".Il che porta alla considerazione conseguente che nell'Ecclesiaste sia stata creata per dimostrare la vacuita' delle azioni dell'uomo rispetto a quelle di Dio e del Creato.
Il che ci porta ulteriormente all'altra considerazione conseguente che la Vanita' dell'uomo è un peccato per Dio.
E sai perche'?Perche'tutto l'affano che mette l'uomo nei sui gesti,è il risultato del peccato di Vanita'....un suo desiderio spasmodico di distinguersi e superare gli altri nell'apparire,persino di eguagliarsi a un Dio....e come dicevo prima,il commettere per ottenere cio' a volte anche delitti orrendi.
Non so piu' come spiegarlo......Heyoka ad un sempliciotto come me i discorsi filosofici fanno venire il mal di testa......
PS:non commettere l'errore di confondere la Vanita' con la Superbia.....sono due cose agli antipodi tra di loro.
Sweating
La realta' è solo un'allucinazione dovuta a carenza di alcol (...un saggio)
"Gli è tutto sbagliato....gli è tutto da rifa'"
Connesso
Avatar utente
Sayon
Connesso: Sì
Messaggi: 11426
Iscritto il: 9 giu 2019, 7:58
Ha Assegnato: 3574 Mi Piace
Ha Ricevuto: 4641 Mi Piace

Re: La Vanità secondo Qohelet

Messaggio da leggere da Sayon »

carletto3 ha scritto: 10 giu 2020, 20:10
heyoka ha scritto: 10 giu 2020, 14:12 L' altro giorno un ragazzino di 13 anni è affogato in un fiume vicino a casa mia.
Nella cronaca del GdV che raccontava la tragedia era scritto che subito i suoi amici lo hanno soccorso ed un infermiere presente al fatto ha subito tentato in tutti i modi di salvarlo, sia con massaggi cardiaci che con la respirazione bocca a bocca
Il redattore di quell' articolo concludeva scrivendo che
OGNI TENTATIVO PER SALVARGLI LA VITA E' STATO VANO.
Mi dici, Carletto, cosa c' entra in questa frase l' esser vani" che traduci ed interpreti TU????
Se tu leggi BENE Qoelet, non ci vuole Ravasi per capire che la vanità di cui parla Qoelet non è quella riferita all' essere vanitosi o superbi, ma l' amara contestazione che nonnostante tutto il nostro indaffararsi sotto il Sole, alla fine niente avviene per merito del nostro indaffararsi ma, come direbbe Mia Nonna che era molto più saggia anche della tua casalinga di Voghera, che:
NON SI MUOVE FOGLIA CHE DIO NON VOGLIA!
Heyoka....ma ti metti a fare il Protagora o l'Eutidemo del Forum con il tuo povero Carletto?
Cacchiussss...
Sai perche' la lingua italiana e la sua progenitrice morta, il latino ,rappresentano i piu' alti e raffinati linguaggi del mondo?
Perche' ogni parola,verbo , avverbio ecc... hanno diversi significati a seconda di come ,dove,quando e in quale occasione vengono usati..
Pero' Il significato della frase citata è uno solo... e tradotto alla lettera dal latino ,significa che ,usato come superlativo,la piu' grande vanita' è la vanita' stessa,che fa compiere all'uomo ogni suo gesto ,è la sua molla perversa interna....che dimostra che "tutto è vanita'".Il che porta alla considerazione conseguente che nell'Ecclesiaste sia stata creata per dimostrare la vacuita' delle azioni dell'uomo rispetto a quelle di Dio e del Creato.
Il che ci porta ulteriormente all'altra considerazione conseguente che la Vanita' dell'uomo è un peccato per Dio.
E sai perche'?Perche'tutto l'affano che mette l'uomo nei sui gesti,è il risultato del peccato di Vanita'....un suo desiderio spasmodico di distinguersi e superare gli altri nell'apparire,persino di eguagliarsi a un Dio....e come dicevo prima,il commettere per ottenere cio' a volte anche delitti orrendi.
Non so piu' come spiegarlo......Heyoka ad un sempliciotto come me i discorsi filosofici fanno venire il mal di testa......
PS:non commettere l'errore di confondere la Vanita' con la Superbia.....sono due cose agli antipodi tra di loro.
SweatCerto che battere Heyoccone in Teologia e' molto arduo, ma Carletto cista riuscendo magnificamente. Entro nella discussione solo per chiarire una cosa. C'e un solo difetto umano che Dio rifiuta ed e' l'arroganza, la superbia, il credersi superiore. Ma siccome DIO e' solo amore lascia che gli arroganti, essendo tutto sommato degli stupidi, si puniscono da soli. Finiscono sempre male.
La vanita' invece e' solo superficialita'. Ci si esibisce come la ruota del pavone, ma non si intende far male a nessuno. Conclusione sayonesca: l' arroganza e' stupidita' ma anche un grave peccato che puo' fare grossi danni; la vanita' e' come i costumi di Magioglio, un po' sciocchini ma non fanno male a nessuno.
Avatar utente
carletto3
Connesso: No
Messaggi: 8090
Iscritto il: 25 giu 2019, 2:20
Ha Assegnato: 436 Mi Piace
Ha Ricevuto: 3215 Mi Piace

Re: La Vanità secondo Qohelet

Messaggio da leggere da carletto3 »

Sayon ha scritto: 11 giu 2020, 1:05
carletto3 ha scritto: 10 giu 2020, 20:10
heyoka ha scritto: 10 giu 2020, 14:12 L' altro giorno un ragazzino di 13 anni è affogato in un fiume vicino a casa mia.
Nella cronaca del GdV che raccontava la tragedia era scritto che subito i suoi amici lo hanno soccorso ed un infermiere presente al fatto ha subito tentato in tutti i modi di salvarlo, sia con massaggi cardiaci che con la respirazione bocca a bocca
Il redattore di quell' articolo concludeva scrivendo che
OGNI TENTATIVO PER SALVARGLI LA VITA E' STATO VANO.
Mi dici, Carletto, cosa c' entra in questa frase l' esser vani" che traduci ed interpreti TU????
Se tu leggi BENE Qoelet, non ci vuole Ravasi per capire che la vanità di cui parla Qoelet non è quella riferita all' essere vanitosi o superbi, ma l' amara contestazione che nonnostante tutto il nostro indaffararsi sotto il Sole, alla fine niente avviene per merito del nostro indaffararsi ma, come direbbe Mia Nonna che era molto più saggia anche della tua casalinga di Voghera, che:
NON SI MUOVE FOGLIA CHE DIO NON VOGLIA!
Heyoka....ma ti metti a fare il Protagora o l'Eutidemo del Forum con il tuo povero Carletto?
Cacchiussss...
Sai perche' la lingua italiana e la sua progenitrice morta, il latino ,rappresentano i piu' alti e raffinati linguaggi del mondo?
Perche' ogni parola,verbo , avverbio ecc... hanno diversi significati a seconda di come ,dove,quando e in quale occasione vengono usati..
Pero' Il significato della frase citata è uno solo... e tradotto alla lettera dal latino ,significa che ,usato come superlativo,la piu' grande vanita' è la vanita' stessa,che fa compiere all'uomo ogni suo gesto ,è la sua molla perversa interna....che dimostra che "tutto è vanita'".Il che porta alla considerazione conseguente che nell'Ecclesiaste sia stata creata per dimostrare la vacuita' delle azioni dell'uomo rispetto a quelle di Dio e del Creato.
Il che ci porta ulteriormente all'altra considerazione conseguente che la Vanita' dell'uomo è un peccato per Dio.
E sai perche'?Perche'tutto l'affano che mette l'uomo nei sui gesti,è il risultato del peccato di Vanita'....un suo desiderio spasmodico di distinguersi e superare gli altri nell'apparire,persino di eguagliarsi a un Dio....e come dicevo prima,il commettere per ottenere cio' a volte anche delitti orrendi.
Non so piu' come spiegarlo......Heyoka ad un sempliciotto come me i discorsi filosofici fanno venire il mal di testa......
PS:non commettere l'errore di confondere la Vanita' con la Superbia.....sono due cose agli antipodi tra di loro.
SweatCerto che battere Heyoccone in Teologia e' molto arduo, ma Carletto cista riuscendo magnificamente. Entro nella discussione solo per chiarire una cosa. C'e un solo difetto umano che Dio rifiuta ed e' l'arroganza, la superbia, il credersi superiore. Ma siccome DIO e' solo amore lascia che gli arroganti, essendo tutto sommato degli stupidi, si puniscono da soli. Finiscono sempre male.
La vanita' invece e' solo superficialita'. Ci si esibisce come la ruota del pavone, ma non si intende far male a nessuno. Conclusione sayonesca: l' arroganza e' stupidita' ma anche un grave peccato che puo' fare grossi danni; la vanita' e' come i costumi di Magioglio, un po' sciocchini ma non fanno male a nessuno.
E bravo Sayon...vedi che quando non insisti sulla politica riesci anche a capire e a ragionare come una persona grande?
PS: Dio perdona ....io no!Era un titolo di un filmaccio vecchio di poco tempo fa.....Non concordo sulla vanita'....vuoi un esempio deleterio al massimo grado di cosa puo' fare la Vanita' ? Tie' ...Conte ,il tuo amato presidente del Consiglio.
Bye
La realta' è solo un'allucinazione dovuta a carenza di alcol (...un saggio)
"Gli è tutto sbagliato....gli è tutto da rifa'"
Connesso
Avatar utente
heyoka
Connesso: Sì
Messaggi: 8205
Iscritto il: 10 giu 2019, 11:41
Ha Assegnato: 4275 Mi Piace
Ha Ricevuto: 2648 Mi Piace

Re: La Vanità secondo Qohelet

Messaggio da leggere da heyoka »

carletto3 ha scritto: 11 giu 2020, 9:19
E bravo Sayon...vedi che quando non insisti sulla politica riesci anche a capire e a ragionare come una persona grande?
PS: Dio perdona ....io no!Era un titolo di un filmaccio vecchio di poco tempo fa.....Non concordo sulla vanita'....vuoi un esempio deleterio al massimo grado di cosa puo' fare la Vanita' ? Tie' ...Conte ,il tuo amato presidente del Consiglio.
Bye
Concordo sul giudizio che dai a Conte.
In entrambi i modi con cui leggi il termine Vanità.
Il primo è quello di un Conte VANITOSO, in quanto LUI si crede uno dei migliori PdC che l' italia abbia avuto.
Ma questo non sarebbe molto importante o deleterio per i TROTONI d' Italia.

L' altro significato che possiamo dare alla VANITA' del governo Conte, è che le iniziative prodotte dal Governo Conte, qualcuno le può giudicare
a) OTTIME perchè hanno salvato gli Italiani da guai peggiori.
b) BUONE perchè tutto sommato nessuno è perfetto.
c) DISCRETE perchè poteva fare molto meglio.
d) VANE perchè non sono servite a NIENTE.
e) CATTIVE perchè ha fatto peggio che se non avesse fatto niente.
f) PESSIME perchè peggio di così.....

Vedi Carletto quante alternative di giudizio ci sono nel termine VANO, non inteso nel giudizio MORALE ma in quello PRATICO di ciò che ognuno di noi fa SOTTO IL SOLE???
Per quanto mi riguarda io reputo Conte una persona Vanitosa sotto il profilo caratteriale ma PESSIMA sotto il profilo professionale.
Pertanto in politica ( ma vale anche nella vita personale di ognuno di noi) possiamo avere dei PdC che sono UMILI caratterialmente ma OTTIMI nei risultati professionali che producono ( per fare un esempio mi viene in mente ZAIA).
Altri che sono un pò RUDI caratterialmente ma BRAVI nel portare a buon fine gli obbiettivi che si sono prefissi, e penso a Salvini Ministro degli Interni.
Altri ancora, Vanitosi quasi come Conte ma indubbiamente più capaci come il Berluska.
La vita è come un ponte, puoi attraversarla ma non costruirci una casa sopra.
(Proverbio dei Sioux)
Connesso
Avatar utente
giaguaro
Connesso: Sì
Messaggi: 802
Iscritto il: 9 giu 2019, 10:49
Ha Assegnato: 936 Mi Piace
Ha Ricevuto: 435 Mi Piace

Re: La Vanità secondo Qohelet

Messaggio da leggere da giaguaro »

Per me, in un periodo come quello trascorso obbligatoriamente e necessariamente chiusi in casa a causa del COVID 19, il significato di: "DI' VANO" è una giornata trascorsa annoiati sdraiati in un "sofa' ", alias "ottomana", alias "canapè", alias "dormeuse". Se si va a vedere, in concreto, anche il tempo trascorso sdraiati su un "divano", quindi, non è altro che un giorno "vuoto, ma anche inutile, futile, inconsistente, fugace, inane"
Scusatemi, forse sono ancora fuori di testa!
Bye Bye
Non posso insegnare niente a nessuno, posso solo cercare di farli riflettere - SOCRATE
Connesso
Avatar utente
Sayon
Connesso: Sì
Messaggi: 11426
Iscritto il: 9 giu 2019, 7:58
Ha Assegnato: 3574 Mi Piace
Ha Ricevuto: 4641 Mi Piace

Re: La Vanità secondo Qohelet

Messaggio da leggere da Sayon »

giaguaro ha scritto: 11 giu 2020, 13:22 Per me, in un periodo come quello trascorso obbligatoriamente e necessariamente chiusi in casa a causa del COVID 19, il significato di: "DI' VANO" è una giornata trascorsa annoiati sdraiati in un "sofa' ", alias "ottomana", alias "canapè", alias "dormeuse". Se si va a vedere, in concreto, anche il tempo trascorso sdraiati su un "divano", quindi, non è altro che un giorno "vuoto, ma anche inutile, futile, inconsistente, fugace, inane"
Scusatemi, forse sono ancora fuori di testa!
Bye Bye
Io non vedo Conte come vanitoso, ma come una persona seria in un governo con ministri di merda e con una opposizione che non gli permette neanche di parlare in un momento di profonda crisi pandemica. Vanitoso invece e' ai miei occhi Salvini. Vi ricordate i suoi interventi dalle spiagge o con i giacconi convinto di essere 'bello" e simpatico? Altri vanitosi sono Sgarbi, un po' Di Maio, Gualtieri, Grillo e logicamente molte donne, inclusa la simpatica Meloncina. Ma a lei la perdono perche' donna,
Avatar utente
carletto3
Connesso: No
Messaggi: 8090
Iscritto il: 25 giu 2019, 2:20
Ha Assegnato: 436 Mi Piace
Ha Ricevuto: 3215 Mi Piace

Re: La Vanità secondo Qohelet

Messaggio da leggere da carletto3 »

Sayon ha scritto: 11 giu 2020, 18:16
giaguaro ha scritto: 11 giu 2020, 13:22 Per me, in un periodo come quello trascorso obbligatoriamente e necessariamente chiusi in casa a causa del COVID 19, il significato di: "DI' VANO" è una giornata trascorsa annoiati sdraiati in un "sofa' ", alias "ottomana", alias "canapè", alias "dormeuse". Se si va a vedere, in concreto, anche il tempo trascorso sdraiati su un "divano", quindi, non è altro che un giorno "vuoto, ma anche inutile, futile, inconsistente, fugace, inane"
Scusatemi, forse sono ancora fuori di testa!
Bye Bye
Io non vedo Conte come vanitoso, ma come una persona seria in un governo con ministri di merda e con una opposizione che non gli permette neanche di parlare in un momento di profonda crisi pandemica. Vanitoso invece e' ai miei occhi Salvini. Vi ricordate i suoi interventi dalle spiagge o con i giacconi convinto di essere 'bello" e simpatico? Altri vanitosi sono Sgarbi, un po' Di Maio, Gualtieri, Grillo e logicamente molte donne, inclusa la simpatica Meloncina. Ma a lei la perdono perche' donna,
Ma perche' Sayon insisti con i commenti politici?Lascia perdere......non ti si adattano.Dai retta al Carletto tuo. In tre righi e mezzo hai infilato tante di quelle castronerie da essere sufficenti per una settimana.....
BangHead BangHead BangHead
La realta' è solo un'allucinazione dovuta a carenza di alcol (...un saggio)
"Gli è tutto sbagliato....gli è tutto da rifa'"
Rispondi