175 miliardi! Parlandone "intelligenti"...

Forum di discussione sulla politica italiana, i partiti e le istituzioni.
Avatar utente
sabinosarno1
Connesso: No
Messaggi: 1508
Iscritto il: 10 giu 2019, 21:19
Ha Assegnato: 4 Mi Piace
Ha Ricevuto: 852 Mi Piace

175 miliardi! Parlandone "intelligenti"...

Messaggio da leggere da sabinosarno1 »

Cioè da non esperti, senza euforia sciocca, strumentale, ma pure senza pregiudizi ideologici.da ostinazione.....
Chiariamoci subito che si tratta di una prima indicazione, una proposta che andrà discussa, poi approvata, con conseguente effettivo esborso delle somme decise a partire dal 2021!!!
Ad oggi, circa la metà della quota assegnataci, quindi un bel po' dei 175 miliardi!, sarebbe a fondo perduto, ma non è del tutto chiaro se, anche per questa, si dovrà indicare i motivi di spesa, e se questi abbisognino di essere approvati. Non è da acuti osservare che questa condizione sarebbe una certa qual riduzione della nostra sovranità, o, se si vuole, indipendenza.
Saremmo oggettivamente "controllati", ma giustamente, per alcuni, dovendosi riconoscere all' Europa il diritto di sapere in anticipo il buon fine della sua munificenza...
Gioiscono i Sinistri, che stravedono per l' Europa; mugugnano, scettici, i Destri, a cui la sola parola Europa dà l' orticaria...
Noi "intelligenti" sorridiamo, valutiamo e stiamo attenti.
Avatar utente
carletto3
Connesso: No
Messaggi: 8090
Iscritto il: 25 giu 2019, 2:20
Ha Assegnato: 436 Mi Piace
Ha Ricevuto: 3215 Mi Piace

Re: 175 miliardi! Parlandone "intelligenti"...

Messaggio da leggere da carletto3 »

sabinosarno1 ha scritto: 28 mag 2020, 7:16 Cioè da non esperti, senza euforia sciocca, strumentale, ma pure senza pregiudizi ideologici.da ostinazione.....
Chiariamoci subito che si tratta di una prima indicazione, una proposta che andrà discussa, poi approvata, con conseguente effettivo esborso delle somme decise a partire dal 2021!!!
Ad oggi, circa la metà della quota assegnataci, quindi un bel po' dei 175 miliardi!, sarebbe a fondo perduto, ma non è del tutto chiaro se, anche per questa, si dovrà indicare i motivi di spesa, e se questi abbisognino di essere approvati. Non è da acuti osservare che questa condizione sarebbe una certa qual riduzione della nostra sovranità, o, se si vuole, indipendenza.
Saremmo oggettivamente "controllati", ma giustamente, per alcuni, dovendosi riconoscere all' Europa il diritto di sapere in anticipo il buon fine della sua munificenza...
Gioiscono i Sinistri, che stravedono per l' Europa; mugugnano, scettici, i Destri, a cui la sola parola Europa dà l' orticaria...
Noi "intelligenti" sorridiamo, valutiamo e stiamo attenti.
La cosa è di una semplicita' estrema....l'ha capita persino la mia cara Casalinga.....
L'Europa ci anticipa immediatamente i soldi che dovremo versare nei prossimi 10 anni.......siccome non li puo' stampare ex novo,ci restituisce tutti insieme oggi i soldi che verseremo in futuro.Guarda caso che noi ogni anno versiamo in Europa 17 miliardi e ci propongono adesso 170 miliardi in dieci anni da restituire.
L'inghippo sta nel fatto che dovremmo subire un controllo strettissimo di lorsignori e non potremo spenderli come vogliamo,ma come vogliono loro.
Allora se dobbiamo indebitarci,tanto vale farlo emettendo noi buoni del tesoro tra noi italiani.Potremmo spenderli secondo necessita' e non come vogliono loro...e senza controlli europei.
Non è difficile.......
La realta' è solo un'allucinazione dovuta a carenza di alcol (...un saggio)
"Gli è tutto sbagliato....gli è tutto da rifa'"
Avatar utente
sabinosarno1
Connesso: No
Messaggi: 1508
Iscritto il: 10 giu 2019, 21:19
Ha Assegnato: 4 Mi Piace
Ha Ricevuto: 852 Mi Piace

Re: 175 miliardi! Parlandone "intelligenti"...

Messaggio da leggere da sabinosarno1 »

carletto3 ha scritto: 28 mag 2020, 11:58
sabinosarno1 ha scritto: 28 mag 2020, 7:16 Cioè da non esperti, senza euforia sciocca, strumentale, ma pure senza pregiudizi ideologici.da ostinazione.....
Chiariamoci subito che si tratta di una prima indicazione, una proposta che andrà discussa, poi approvata, con conseguente effettivo esborso delle somme decise a partire dal 2021!!!
Ad oggi, circa la metà della quota assegnataci, quindi un bel po' dei 175 miliardi!, sarebbe a fondo perduto, ma non è del tutto chiaro se, anche per questa, si dovrà indicare i motivi di spesa, e se questi abbisognino di essere approvati. Non è da acuti osservare che questa condizione sarebbe una certa qual riduzione della nostra sovranità, o, se si vuole, indipendenza.
Saremmo oggettivamente "controllati", ma giustamente, per alcuni, dovendosi riconoscere all' Europa il diritto di sapere in anticipo il buon fine della sua munificenza...
Gioiscono i Sinistri, che stravedono per l' Europa; mugugnano, scettici, i Destri, a cui la sola parola Europa dà l' orticaria...
Noi "intelligenti" sorridiamo, valutiamo e stiamo attenti.
La cosa è di una semplicita' estrema....l'ha capita persino la mia cara Casalinga.....
L'Europa ci anticipa immediatamente i soldi che dovremo versare nei prossimi 10 anni.......siccome non li puo' stampare ex novo,ci restituisce tutti insieme oggi i soldi che verseremo in futuro.Guarda caso che noi ogni anno versiamo in Europa 17 miliardi e ci propongono adesso 170 miliardi in dieci anni da restituire.
L'inghippo sta nel fatto che dovremmo subire un controllo strettissimo di lorsignori e non potremo spenderli come vogliamo,ma come vogliono loro.
Allora se dobbiamo indebitarci,tanto vale farlo emettendo noi buoni del tesoro tra noi italiani.Potremmo spenderli secondo necessita' e non come vogliono loro...e senza controlli europei.
Non è difficile.......
Non diciamo cazzate. Le mostre quote rimarrebbero comunque dovute, "donatici" i 75 miliardi di cui si parla. Semmai, l' unica cosa da definire meglio è la condizionalità, che, nel caso, sarebbe la cura di definire credibili piani di rilancio, iniziative per l' occupazione ed il miglioramento dei servizi.
Avatar utente
carletto3
Connesso: No
Messaggi: 8090
Iscritto il: 25 giu 2019, 2:20
Ha Assegnato: 436 Mi Piace
Ha Ricevuto: 3215 Mi Piace

Re: 175 miliardi! Parlandone "intelligenti"...

Messaggio da leggere da carletto3 »

sabinosarno1 ha scritto: 28 mag 2020, 18:25
carletto3 ha scritto: 28 mag 2020, 11:58
sabinosarno1 ha scritto: 28 mag 2020, 7:16 Cioè da non esperti, senza euforia sciocca, strumentale, ma pure senza pregiudizi ideologici.da ostinazione.....
Chiariamoci subito che si tratta di una prima indicazione, una proposta che andrà discussa, poi approvata, con conseguente effettivo esborso delle somme decise a partire dal 2021!!!
Ad oggi, circa la metà della quota assegnataci, quindi un bel po' dei 175 miliardi!, sarebbe a fondo perduto, ma non è del tutto chiaro se, anche per questa, si dovrà indicare i motivi di spesa, e se questi abbisognino di essere approvati. Non è da acuti osservare che questa condizione sarebbe una certa qual riduzione della nostra sovranità, o, se si vuole, indipendenza.
Saremmo oggettivamente "controllati", ma giustamente, per alcuni, dovendosi riconoscere all' Europa il diritto di sapere in anticipo il buon fine della sua munificenza...
Gioiscono i Sinistri, che stravedono per l' Europa; mugugnano, scettici, i Destri, a cui la sola parola Europa dà l' orticaria...
Noi "intelligenti" sorridiamo, valutiamo e stiamo attenti.
La cosa è di una semplicita' estrema....l'ha capita persino la mia cara Casalinga.....
L'Europa ci anticipa immediatamente i soldi che dovremo versare nei prossimi 10 anni.......siccome non li puo' stampare ex novo,ci restituisce tutti insieme oggi i soldi che verseremo in futuro.Guarda caso che noi ogni anno versiamo in Europa 17 miliardi e ci propongono adesso 170 miliardi in dieci anni da restituire.
L'inghippo sta nel fatto che dovremmo subire un controllo strettissimo di lorsignori e non potremo spenderli come vogliamo,ma come vogliono loro.
Allora se dobbiamo indebitarci,tanto vale farlo emettendo noi buoni del tesoro tra noi italiani.Potremmo spenderli secondo necessita' e non come vogliono loro...e senza controlli europei.
Non è difficile.......
Non diciamo cazzate. Le mostre quote rimarrebbero comunque dovute, "donatici" i 75 miliardi di cui si parla. Semmai, l' unica cosa da definire meglio è la condizionalità, che, nel caso, sarebbe la cura di definire credibili piani di rilancio, iniziative per l' occupazione ed il miglioramento dei servizi.
Sabino....
mi fa specie......ti faccio una domandina semplice semplice :secodo te il prossimo anno dovremo versare alla UE 17+ 8 miliardi o 8 miliardi ....o 34 miliardi? Ci donano una seppia in umido...i 75 a fondo perduto sono i nostri.......dei 14 che ogni anno versiamo.....A' Sabi'....e ti controllano dove li spendi....
La realta' è solo un'allucinazione dovuta a carenza di alcol (...un saggio)
"Gli è tutto sbagliato....gli è tutto da rifa'"
Avatar utente
Gasiot2
Connesso: No
Messaggi: 697
Iscritto il: 8 giu 2019, 22:01
Ha Assegnato: 219 Mi Piace
Ha Ricevuto: 222 Mi Piace

Re: 175 miliardi! Parlandone "intelligenti"...

Messaggio da leggere da Gasiot2 »

sabinosarno1 ha scritto: 28 mag 2020, 18:25
carletto3 ha scritto: 28 mag 2020, 11:58
sabinosarno1 ha scritto: 28 mag 2020, 7:16 Cioè da non esperti, senza euforia sciocca, strumentale, ma pure senza pregiudizi ideologici.da ostinazione.....
Chiariamoci subito che si tratta di una prima indicazione, una proposta che andrà discussa, poi approvata, con conseguente effettivo esborso delle somme decise a partire dal 2021!!!
Ad oggi, circa la metà della quota assegnataci, quindi un bel po' dei 175 miliardi!, sarebbe a fondo perduto, ma non è del tutto chiaro se, anche per questa, si dovrà indicare i motivi di spesa, e se questi abbisognino di essere approvati. Non è da acuti osservare che questa condizione sarebbe una certa qual riduzione della nostra sovranità, o, se si vuole, indipendenza.
Saremmo oggettivamente "controllati", ma giustamente, per alcuni, dovendosi riconoscere all' Europa il diritto di sapere in anticipo il buon fine della sua munificenza...
Gioiscono i Sinistri, che stravedono per l' Europa; mugugnano, scettici, i Destri, a cui la sola parola Europa dà l' orticaria...
Noi "intelligenti" sorridiamo, valutiamo e stiamo attenti.
La cosa è di una semplicita' estrema....l'ha capita persino la mia cara Casalinga.....
L'Europa ci anticipa immediatamente i soldi che dovremo versare nei prossimi 10 anni.......siccome non li puo' stampare ex novo,ci restituisce tutti insieme oggi i soldi che verseremo in futuro.Guarda caso che noi ogni anno versiamo in Europa 17 miliardi e ci propongono adesso 170 miliardi in dieci anni da restituire.
L'inghippo sta nel fatto che dovremmo subire un controllo strettissimo di lorsignori e non potremo spenderli come vogliamo,ma come vogliono loro.
Allora se dobbiamo indebitarci,tanto vale farlo emettendo noi buoni del tesoro tra noi italiani.Potremmo spenderli secondo necessita' e non come vogliono loro...e senza controlli europei.
Non è difficile.......
Non diciamo cazzate. Le mostre quote rimarrebbero comunque dovute, "donatici" i 75 miliardi di cui si parla. Semmai, l' unica cosa da definire meglio è la condizionalità, che, nel caso, sarebbe la cura di definire credibili piani di rilancio, iniziative per l' occupazione ed il miglioramento dei servizi.
Caro sabino..da quando non abbiamo più una nostra moneta , bisogna sempre chiederci da dove mi prendono i soldi che ci danno
“Se un uomo è uno stupido, non lo emancipi dalla sua stupidità col mandarlo all'università. Semplicemente lo trasformi in uno stupido addestrato, dieci volte più pericoloso.”
DESMOND BAGLEY
Rispondi