Neanche la pandemia rallenta le cazzate di Repubblica

Forum di discussione sulla politica italiana, i partiti e le istituzioni.
Avatar utente
porterrockwell
Connesso: No
Messaggi: 3775
Iscritto il: 9 giu 2019, 11:47
Ha Assegnato: 465 Mi Piace
Ha Ricevuto: 2430 Mi Piace

Neanche la pandemia rallenta le cazzate di Repubblica

Messaggio da leggere da porterrockwell »

https://www.repubblica.it/esteri/2020/0 ... 253894720/

Bastano a Repubblica poche righe sulla guarigione di Boris Johnson per inserirvi le solite cazzate per i suoi lettori più omologati_

Nel video di ieri, il premier, apparso visibilmente provato e pallido, ha anche ringraziato tutti i medici e la “meravigliosa" sanità pubblica britannica che “mi ha salvato la vita”. In particolare, Johnson si è soffermato su due infermieri che “sono stati al mio fianco ogni secondo e senza di loro non sarei qui: Jenny dalla Nuova Zelanda e Luis, dal PortoGalli”. Ossia la neozelandese Jenny McGee e il giovane portoghese Luis Pitarma, che lavorano al St Thomas. Sono gli “angeli di Boris”, sottolinea il tabloid Sun stamattina. Due angeli stranieri, di cui un europeo, dopo le tante cattiverie contro gli immigrati soprattutto prima e dopo il referendum sulla Brexit, nel quale Johnson è stato il massimo esponente per l’uscita dall’Ue.

Repubblica ci spieghi quali CATTIVERIE e soprattutto chi le ha dette. Messe due parole lì così il reader beota di Repubblica pensa a Johnson in automatico. Peccato che Johnson dopo le "tante cattiverie" abbia tre ministri di origine indiana su 21 e non tre ministri minori, ma Interni, Finanze ed Industria.
Poi se le cattiverie le ha dette contro le "risorse" che le varie Carole di turno ci portano, ha fatto più che bene.
Scorra come acqua il diritto e la giustizia come un torrente perenne. Amos 5,24
Rispondi