SPIGOLANDO......

Tutto quello che non riguarda la politica.
Avatar utente
grazia
Connesso: Sì
Messaggi: 959
Iscritto il: 10 giu 2019, 7:53
Ha Assegnato: 51 Mi Piace
Ha Ricevuto: 101 Mi Piace

Re: SPIGOLANDO......

Messaggio da leggere da grazia »

Le origini del cane
.

Le teorie più accreditate sulle origini del cane, sono quello che lo farebbero risalire al suo antenato canis lupus pallipes, il lupo grigio che viveva nell’Europa del nord (compreso Asia e America) più di 14 mila di anni fa.
Il lupo sembrerebbe, infatti, avere lo stesso numero di cromosomi del cane, cioè 78. Sembrerebbe inoltre, da alcuni studi, che questa forma primitiva di canidi si sia spostata dal nord America, dove è nata, verso il vecchio continente.

Altri studi, addirittura, fanno risalire il cane, al lupo lanoso dell’India e del Tibet.


Alleva Salute e Benessere

- Lupoidi: Grandi e muscolosi, con un muso lungo e orecchie a punta, pelo liscio e duro (quelli di pelo corto vengo chiamati cani-lupo) - impiegati di solito nella pastorizia;

- Graioidi: Con collo e corpo snello e slanciato, muso appuntito, testa stretta e allungata – impiegati nella caccia;

- Braccoidi: Massicci e con la testa squadrata, dentatura a forbice, naso grosso e orecchie ben sviluppate, pelo corto e lucido – impiegati di solito come cani da ferma


L’uomo ha agito sulle mutazione del cane, compiendo talvolta accoppiamenti mitrati alla modifica della razza.

Il cane, rispetto al lupo, fin da subito sembra aver conquistato la fiducia dell’uomo. Questa amicizia sembra essersi consolidata col tempo. Risalgono a 12 mila anni i ritrovamenti fossili e i graffiti raffiguranti il rapporto uomo-cane.

E’ plausibile che il cane, per primo, si sia avvicinando agli insediamenti umani per prendere il cibo a loro avanzato; piano abbia accettato la loro presenza e modificato il proprio carattere per assecondare un rapporto di reciproco aiuto. Il cane, come l’uomo, deve aver avuto un’evoluzione nel carattere che l’ha portato da semplice aiuto nella caccia a cane da guardia, ed infine a cane di compagnia.

Leggi altre News sui cani e per rimanere sempre aggiornato sul mondo dei cani, iscriviti alla nostra Newsletter (trovi il form in tutte le pagine)


Avatar utente
giaguaro
Connesso: Sì
Messaggi: 639
Iscritto il: 9 giu 2019, 10:49
Ha Assegnato: 743 Mi Piace
Ha Ricevuto: 282 Mi Piace

Re: SPIGOLANDO......

Messaggio da leggere da giaguaro »

L'OMO E ER SERPENTE

TRILUSSA

Un Omo che dormiva in mezzo a un prato
s'insognò che una donna tanto bella
l'aveva abbraccicato.
Naturarmente, l'Omo, ner vedella,
fece un gran sarto e se svejò; ma, invece
de trovà a quella, vidde ch'un Serpente
je s'era intorcinato intorno ar collo
a rischio de strozzallo come un pollo.
- Ah, sei tu? Meno male!
Me credevo de peggio! - disse l'Omo
mentre se storcinava l'animale.
Ma ciarimase tanto impressionato
che da quel giorno cominciò a confonne
li serpenti e le donne. Tant'è vero
che un'antra notte, mentre s'insognava
d'avé ar collo 'na vipera davero
trovò la mojie che l'abbraccicava.


Non posso insegnare niente a nessuno, posso solo cercare di farli riflettere - SOCRATE
Avatar utente
grazia
Connesso: Sì
Messaggi: 959
Iscritto il: 10 giu 2019, 7:53
Ha Assegnato: 51 Mi Piace
Ha Ricevuto: 101 Mi Piace

Re: SPIGOLANDO......

Messaggio da leggere da grazia »

on c’è mai stato secolo senza che nascesse uno o anche più
“arruffapopoli”ovvero personaggi che si improvvisano tribuni,
la cui tecnica è parlare non già al cervello, né al cuore , né allo
stomaco della gente ma alla pancia e al fegato. Obiettivo
liberare scardinare per sostituire. La parola “arruffapopolo è
stata coniata nel 1849 dal poeta Giuseppe Giusti che scrisse
al riguardo questa poesia:


"L'ARRUFFAPOPOLI"



Ateo, salmista, apostolo d'inganno,
vile, se t'odia; se ti palpa, abietto;
monco al ferro, centimano al sacchetto;
nel no, maestro di color che sanno;


sotto l'ammanto dello stoico panno
cela il cor marcio e 'l mal dell'intelletto;
invidioso, oltracotante, inetto;
libera larva di plebeo tiranno:


tutto sfa, nulla fa, tutto disprezza;
sonnambulo ha il cervello e la scrittura,
sofista pregno d'infeconda asprezza:


fecondità del mulo, a cui Natura
diè forte il calcio e più l'ostinatezza,
ed i c.oglioni per c.oglionatura.

Giuseppe Giusti 1818


Avatar utente
grazia
Connesso: Sì
Messaggi: 959
Iscritto il: 10 giu 2019, 7:53
Ha Assegnato: 51 Mi Piace
Ha Ricevuto: 101 Mi Piace

Re: SPIGOLANDO......

Messaggio da leggere da grazia »

Non posso darti soluzioni


Non posso darti soluzioni per tutti i problema della vita
Non ho risposte per i... tuoi dubbi o timori,
però posso ascoltarli e dividerli con te

Non posso cambiare né il tuo passato né il tuo futuro
Però quando serve starò vicino a te

Non posso evitarti di precipitare,
solamente posso offrirti la mia mano
perché ti sostenga e non cadi

La tua allegria, il tuo successo e il tuo trionfo non sono i miei
Però gioisco sinceramente quando ti vedo felice

Non giudico le decisioni che prendi nella vita
Mi limito ad appoggiarti a stimolarti e aiutarti se me lo chiedi

Non posso tracciare limiti dentro i quali devi muoverti,
Però posso offrirti lo spazio necessario per crescere

Non posso evitare la tua sofferenza,
quando qualche pena ti tocca il cuore
Però posso piangere con te e raccogliere i pezzi per rimetterlo a nuovo.

Non posso dirti né cosa sei né cosa devi essere
Solamente posso volerti come sei ed essere tuo amico.


Jorge Luis Borges


Avatar utente
grazia
Connesso: Sì
Messaggi: 959
Iscritto il: 10 giu 2019, 7:53
Ha Assegnato: 51 Mi Piace
Ha Ricevuto: 101 Mi Piace

Re: SPIGOLANDO......

Messaggio da leggere da grazia »

'angolo del sorriso

[media] LA PIZZERIA[/media]


Pizzeria Google, buona sera...
- Pizzeria cosa? -
Pizzeria Google, signore. Cosa vuole ordinare?
- Ma, questo non era il numero della pizzeria Gino?
- Si signore, ma Google ha comprato la pizzeria e ora il servizio è più completo.
- Va bé, posso ordinare?
- Certo signor Rossi. Vuole la solita pizza?
- La solita pizza, ma lei sa mio nome? Lei mi conosce?
- E per l'identificatore di chiamate, controllando il suo numero di telefono le ultime 37 volte che ha ordinato una pizza, ha ordinato quattro formaggi.
- Non me lo sarei mai immaginato... voglio proprio la quattro formaggi!
- Signore, posso darle un suggerimento?
- Certo! Avete una nuova pizza nel menù?
- No signore, il menu non è diverso da prima, ma mi permetterei di suggerirle una pizza alla ricotta e rucola.
- Ricotta?!! Rucola?!! Nooooo! Io odio queste cose.
- Ma signore, è una cosa buona per la sua salute, e anche perché il suo colesterolo non va così bene.
- Cosa?!!
- Abbiamo l'informazione dal laboratorio dove ha fatto le sue analisi, incrociando il suo nome e il suo telefono possiamo vedere il livello del colesterolo...
- Non voglio una pizza così, anche perché prendo la mia medicina per il colesterolo e posso mangiare quello che voglio.
- Signore, mi dispiace ma lei non ha preso la sua medicina ultimamente. - Come lo sa? Ma lei mi sta guardando tutto il tempo?!
- Abbiamo accesso ai dati di tutte le farmacie della città. L'ultima volta che ha comprato la sua medicina fu tre mesi fa e la scatola contiene solo trenta compresse.
- E' vero, porca miseria, ma lei come lo sa?
- Per la sua carta di credito...
- Cosaaaaa?!! -
Lei compra sempre la sua medicina nella farmacia Sori che le fa degli sconti se paga con la carta di credito della banca BANK. Grazie ai dati che abbiamo nel nostro data base sui suoi movimenti con la carta di credito, sappiamo che da tre mesi lei non ha comprato niente in questa farmacia. Ma l'ha utilizzata in altri negozi, questo vuol dire che non l'ha persa.
- E se avessi pagato in contante in farmacia?? Cosa mi dici ora??
- Lei paga 800 euro in contante alla sua domestica tutti i mesi e il resto delle spese le fa con la carta di credito.
- Come sa quanto pago la domestica??
- Lei paga i contributi e le tasse.
- Ma vai a c...!!
- Signore mi dispiace, ma è tutto nello schermo. Ho il dovere di aiutarla. Credo che lei dovrebbe chiedere un appuntamento con il suo dottore, già che a quello scorso lei non è andato e portargli i risultati delle analisi, cosi le può cambiare i farmaci.
- Senti caro, sono stanco, non ce la faccio più, sono stufo di INTERNET, del PC, del XXI secolo, della mancanza della Privacy, dei DATA BASE, di questo paese e di tutti voi!!!
- Ma, signore...
- Stai zitto!!! Me ne vado lontano da qui. In un paese dove non ci sia INTERNET, né computer, né telefono e né gente che mi controlla!!!
- Ho capito... - Userò la mia carta di credito per l'ultima volta per comprare un biglietto aereo e andarmene via il più lontano possibile!
- Va bene, signor Rossi.
- Puoi cancellare la mia pizza!
- Nessun problema, già cancellata. Solo una ultima cosa...
- Cosa vuoi?!!!
- Ha il passaporto scaduto...


Avatar utente
grazia
Connesso: Sì
Messaggi: 959
Iscritto il: 10 giu 2019, 7:53
Ha Assegnato: 51 Mi Piace
Ha Ricevuto: 101 Mi Piace

Re: SPIGOLANDO......

Messaggio da leggere da grazia »

LETTERA DI ADDIO

Gabriel Garcia Marquez

Se Dio, per un istante, dimenticasse che sono un pupazzetto di
stoffa e mi donasse un pezzo di vita, probabilmente non direi
tutto quello che penso, ma in fin dei conti, penserei tutto quello
che dico.

Darei valore alle cose non per quanto valgono, ma per quello
che esprimono .

Dormirei poco, sognerei di più, capendo che per ogni minuto
in cui chiudiamo gli occhi perdiamo sessanta secondi di luce.

Andrei quando gli altri si fermano, mi risveglierei quando gli
altri si coricano.

Ascolterei quando gli altri parlano e… come saprei godermi
un buon gelato al cioccolato!

Se Dio mi facesse dono di un ritaglio di vita vestirei senza fronzoli,
mi butterei di pancia al sole, lasciando scoperto non solo il mio
corpo, ma pure la mia anima.

Dio mio, se io avessi un cuore, scriverei il mio odio sul ghiaccio
e attenderei così l’arrivo del sole.

Dipingerei con un sogno di Van Gogh, sulle stelle, una poesia
di Benedetti; e una canzone di Serrat sarebbe la serenata che
offrirei alla luna.

Annaffierei con le mie lacrime le rose, per sentire il dolore delle
loro spine, e l’incarnato bacio di quei petali…

Non lascerei passare un solo giorno senza dire alla gente che la amo.
Ad ogni donna e ad ogni uomo farei capire che sono loro i miei prescelti
e vivrei innamorato dell’amore.

Agli uomini dimostrerei che sbagliano quando pensano che uno
smette di innamorarsi perché invecchia, ignorando che uno
invecchia proprio perché ha smesso di innamorarsi!

A un bambino darei le ali, ma lascerei che da solo imparasse a
volare.

Ai vecchi insegnerei che la morte non è fatta di vecchiaia, ma di
oblio. Tante cose ho imparato, da voi uomini…

Ho imparato che tutti quanti vogliono vivere sulla cima della
montagna, senza capire che la vera felicità sta nel modo di
salire quel pendio.

Ho imparato che quando un neonato afferra col suo piccolo pugno,
per la prima volta, il dito di suo padre, lo fa per sempre.

Ho imparato che un uomo ha il diritto di guardare un altro uomo
dall’alto in basso soltanto quando si appresta ad aiutarlo a rialzarsi.
Sono tante le cose che ho potuto imparare da voi, ma in verità di
poco mi serviranno, perché quando mi metteranno dentro quella
valigia starò, infelicemente, già morendo.

Dì sempre quel che senti e fa quello che pensi.

Se sapessi che oggi è l’ultima volta che ti vedrò dormire, ti abbraccerei
forte e chiederei al Signore di poter essere il guardiano della tua anima.
Se sapessi che è questa l’ultima volta che ti vedrò uscire da quella porta
, ti darei un abbraccio, un bacio e ti chiamerei poi indietro per continuare
a darteli.

Se sapessi che questa è l’ultima volta che sentirò la tua voce,
registrerei ognuna delle tue parole per poter ascoltarle una e
un’altra volta, all’infinito.

Se sapessi che sono questi gli ultimi minuti che mi restano per
guardarti, ti direi “ti amo”, senza pensare, scioccamente, che tu
lo sai da sempre. C’è sempre un domani e la vita di solito ci offre
la possibilità di rifare ogni cosa per bene, ma se mi sbagliassi e
l’oggi fosse tutto quanto ci rimane, mi piacerebbe dirti questo,
che ti amo, e che non mi riuscirà di dimenticarti.

Nessuno, vecchio o giovane, ha il domani assicurato. Oggi potrebbe
essere l’ultima volta che vedi coloro che contano per te.
Per questo non aspettare, fallo ora , perchè se quel domani infine
non arriva, rimpiangerai il giorno in cui non trovasti il tempo di un
sorriso, un abbraccio, un bacio; troppo occupato per concedere alla
vita la sua ultima grazia.

Tieni coloro che ami vicino al cuore, sussurragli all’orecchio che
hai bisogno di loro, amali, trattali bene, e trova del tempo
per dire “mi dispiace”, “scusami”, “ per favore”, “grazie” ,
voglio dire, tutte quelle parole d’amore che hai in grembo.
Nessuno ti ricorderà per i tuoi pensieri segreti. Chiedi la
forza e la saggezza per esprimerli.
Dimostra ai tuoi amici quanto tieni a loro.



P.S. Alcuni dicono che questa lettera
non è di Marquez, tutto può essere, ma comunque se
fosse di Johnny Welch come altri sostengono è pur
sempre una bellissima lettera!


Avatar utente
giaguaro
Connesso: Sì
Messaggi: 639
Iscritto il: 9 giu 2019, 10:49
Ha Assegnato: 743 Mi Piace
Ha Ricevuto: 282 Mi Piace

Re: SPIGOLANDO......

Messaggio da leggere da giaguaro »

T R I L U S S A

LA MARGHERITA (1)


Una bella Margherita
che fioriva in mezzo a un prato
fu acciaccata da un serpente,
da un serpente avvelenato.
-- Se sapessi -- disse er fiore --
tutto il male che me fai!
E er dolore che me dài
quanta gente lo risente!
Certamente nu' lo sai!
Ogni donna innammorata,
che vò legge la fortuna,
ner vedemme m'ariccoje(2)
pe' decide da le foje,
che me strappa una per una,
s'è infelice o fortunata:
e vò vede se l'amore
se conserva sempre uguale,
e me chiede se l'amante
je vò bene o je vò male....
Io, pe' falla più felice,
pe' levalla da le pene,
fo der tutto che la foja
che je dice "Me vò bene"
sia quell'urtima che sfoja.
Dove c'è la Margherita
c'è er bon core e la speranza,
c'è la fede, c'è l'amore
ch'è er più bello de la vita....
Ogni fiore a 'ste parole
rispettoso la guardò,
e perfino il Girasole
piantò er sole e s'inchinò.

Note: 1 = Margherita di Savoia regina d'Italia: scritta dopo l'uccisione di Umberto I a Monza (29 luglio 1900).
2 = Mi coglie.

- Agosto 1900 -


Non posso insegnare niente a nessuno, posso solo cercare di farli riflettere - SOCRATE
Avatar utente
grazia
Connesso: Sì
Messaggi: 959
Iscritto il: 10 giu 2019, 7:53
Ha Assegnato: 51 Mi Piace
Ha Ricevuto: 101 Mi Piace

Re: SPIGOLANDO......

Messaggio da leggere da grazia »

Come Sapere se sei di Destra o di Sinistra




È importante sapere se sei di destra o di sinistra per decidere la tua prospettiva futura. In genere, la gente di sinistra favorisce l'equità sociale, mentre quella di destra ritiene che queste cose avvengano naturalmente. Leggendo questo articolo scoprirai a quale categoria appartieni, quindi cominciamo!
Passaggi

Immagine titolata Tell Whether You're Right Wing or Left Wing Step 1
1
Valuta le posizioni politiche.
Le persone di sinistra sostengono:
Programmi di benessere sociale (buoni pasto, riparo per i senzatetto, benefici per la disoccupazione)
Libertà di religione e separazione della chiesa dallo stato
Tasse più alte o progressive
Ambientalismo
Protezionismo degli scambi
Espansione del governo in nuove aree
Regolamentazioni dei sindacati e delle industrie
Cambio sociale o giustizia sociale
Diritti dei lavoratori
Le persone di destra sostengono:
Riforme del governo-programmi di assistenza finanziati
Valori religiosi o tradizionali, permettendo alle istituzioni di rimpiazzare i servizi del governo
Conservatorismo
Nazionalismo
Tasse ridotte (anche per i ricchi)
Libertà internazionale - accordi sugli scambi
Limitare il controllo del governo sulle attività degli imprenditori
Ridurre le regolamentazioni industriali

Osserva il linguaggio che usano per descriversi.
La gente di centro-sinistra si descrive come: progressista, socialdemocratica o socioliberista.
La gente di estrema sinistra si descrive come anticapitalista, comunista, socialista, socialista libertaria (anarchica).
La gente di centro-destra si descrive come: conservatrice, capitalista o liberista.
La gente di estrema destra si descrive come nazionalista, conservatrice, tradizionalista, spesso clericale e contraria alla democrazia.
Il fascismo è considerato un'ideologia dell'estrema destra, che in origine mescolava elementi di socialismo (non marxista), nazionalismo, repubblicanesimo, laicismo, interventismo militare e violenza di strada, che poi si è spostato verso posizioni conservatrici, clericali e di fatto è stato una dittatura.
Anche il nazismo nasce come fusione tra socialismo e nazionalismo (nazionalsocialismo) che però prese i connotati di un regime totalitario, razzista, violento e guerrafondaio.
Le persone di centro credono di essere in una posizione moderata rispetto alla destra e alla sinistra.
Liberali e democristiani (detti anche "popolari") si collocano al centro. Per il resto non esiste una chiara definizione di "centro".

Controlla queste qualità per sapere quelle che ti appartengono e quindi collocarti a destra, sinistra, centro o altro.


Consigli

La gente di destra crede che il governo intervenga troppo negli affari dei privati. Crede che l'autorità del governo e delle leggi controlla il libero mercato.Alcuni esempi di gente di destra: Winston Churchill, Ronald Reagan e Margaret Thatcher.
La gente di sinistra crede che il governo sia importante per la giustizia sociale e che quindi debba intervenire per aiutare gli individui per questo scopo. Alcuni esempi di gente di sinistra: Tony Benn, Fidel Castro, Mahatma Gandhi e Nelson Mandela.

Avvertenze


Fai attenzione ai termini quali estrema destra, centro-sinistra o quando il centro non è specificato. Il Partito Democratico è considerato per la maggior parte di sinistra negli Stati Uniti, mentre in Europa può essere considerato di centro-destra.
Le etichette politiche possono avere significati diversi in base alle nazioni o periodi storici. Un "liberale" australiano sostiene il Partito Liberale Nazionalista di destra, mentre in America un "liberale" sostiene il Partito Democratico di sinistra.
Ci sono molti quiz online per stabilire a quale fascia politica appartieni, ma molti di questi non sono affidabili. Alcuni potrebbero essere contraffatti per indurre la gente ad etichettarsi in uno specifico settore. Altri potrebbero essere semplicemente erronei.
Si potrebbero perdere informazioni importanti comprimendo l'intero spettro politico in un singolo asse. Due politici potrebbero non essere d'accordo su ogni argomento importante e quindi vengono chiamati moderati. Alcuni preferiscono un modello a 2 dimensioni, con problemi economici su un asse e libertà personale sull'altro. Altri preferiscono anche modelli con più dimensioni.

wikiHow


Avatar utente
grazia
Connesso: Sì
Messaggi: 959
Iscritto il: 10 giu 2019, 7:53
Ha Assegnato: 51 Mi Piace
Ha Ricevuto: 101 Mi Piace

Re: SPIGOLANDO......

Messaggio da leggere da grazia »

La politica

Trilussa

Ner modo de pensà c’è un gran divario:

mi’ padre è democratico cristiano,

e, siccome è impiegato ar Vaticano,

tutte le sere recita er rosario;



de tre fratelli, Giggi ch’è er più anziano

è socialista rivoluzzionario;

io invece so’ monarchico, ar contrario

de Ludovico ch’è repubblicano.



Prima de cena liticamo spesso

pe’ via de ’sti princìpi benedetti:

chi vo’ qua, chi vo’ là... Pare un congresso!



Famo l’ira de Dio! Ma appena mamma

ce dice che so’ cotti li spaghetti

semo tutti d’accordo ner programma.


Avatar utente
grazia
Connesso: Sì
Messaggi: 959
Iscritto il: 10 giu 2019, 7:53
Ha Assegnato: 51 Mi Piace
Ha Ricevuto: 101 Mi Piace

Re: SPIGOLANDO......

Messaggio da leggere da grazia »

LA DEMOCRAZIA NON SEMPRE SI PUO' ESPORTARE

10 luglio qui su Huffpost ci chiedevamo con plateale scetticismo se la democrazia fosse un bene esportabile come scarpe Nike o pollo del Kentucky. Lo spunto arrivava da Kabul, dove il ritiro delle forze militari dei Volenterosi induceva a pronosticare il ritorno dei talebani nella capitale entro fine anno. È invece bastato poco più di un mese, e una decina di giorni di marcia senza sparare un colpo. Non lo si sottolinea per darci un tono: eravamo già in ritardo anche noi. Ma vale la pena sottolinearlo per restituire il giusto apprezzamento a una politica capace di cogliere la portata del disimpegno in Afghanistan fuori tempo massimo, guardando al Var le immagini disperanti dell’aeroporto e commentandole in stile rubicondo, perché prima, secondo recente e ubertosa tradizione, era troppo impegnata a spremere in quotidiane frivolezze le sue migliori energie. Questo abbiamo, perché è quanto sappiamo produrre: leadership che non sapevamo guardare oltre il domani, poi solo all’oggi e adesso dedite allo ieri. Bell’affare.

Scrivevamo, allora, che la democrazia non è un bene esportabile, riferendoci all’Afghanistan e in parte al malsicuro Iraq, perché la democrazia non è soltanto un insieme di regole ma soprattutto una disposizione mentale e culturale (Robert Conquest) nata in Europa due millenni e mezzo fa nell’Atene di Pericle, passata dalla Magna Carta, da Oliver Cromwell e poi dalla Gloriosa rivoluzione in Inghilterra, dalla Guerra d’Indipendenza americana (caso interessante di importazione della democrazia con uso di armi), dalla Rivoluzione francese, dalle svariate dichiarazioni dei diritti dell’uomo, insomma un lunghissimo, dibattutissimo, sanguinoso percorso in fondo al quale le democrazie occidentali oggi non sono una soluzione finale ma un esperimento in cammino, talvolta in evoluzione altre in involuzione, e messo a faticosa prova dagli accidenti della vita, come ora il virus.

Il punto, voglio dire, è che la democrazia non è altro che il passaggio della ricerca della felicità dall’aldilà all’al di qua. A un certo punto (con tutte le minchiate e gli eccessi dell’Illuminismo e della Rivoluzione francese) l’uomo ha deciso di non accontentarsi di ubbidire ai mille Hirohito da cui è stato dominato in cambio di un premio ultraterreno, ma ha deciso di costruirsi la sua felicità qui e ora. Il resto è conseguenza. Si sono tagliate le teste dei re, si sono inventate le costituzioni, i diritti umani, i suffragi prima parziali poi universali, e si è ridotta la religione a questione privata. Dunque la domanda è: come si esporta la democrazia dove questo interminabile dibattito non è forse nemmeno stato abbozzato, dove la religione è questione niente affatto privata ma totalmente pubblica e, attraverso la Sharia, alla de Maistre, fa discendere da Dio le regole e le punizioni? La risposta arriva da Kabul, dove le meraviglie della democrazia si sono dissolte in dieci giorni davanti alla sciabola ordinatrice degli emissari celesti.

Resta un punto: chi crede nella democrazia, nel suo inesausto percorso verso il possibile e non verso il perfetto, chi crede nei suoi valori universali, tesi a dichiarare l’inviolabile unicità dell’essere umano, non dovrà mai rinunciare a diffonderla. Ma basta guardare in casa nostra, dove la democrazia è considerata un diritto e non una estenuante e quotidiana conquista, e dunque è allegramente maltrattata a ogni capriccio, per sapere che non è una vittoria per ovunque e nemmeno per sempre.

MATTIA FELTRI


Avatar utente
grazia
Connesso: Sì
Messaggi: 959
Iscritto il: 10 giu 2019, 7:53
Ha Assegnato: 51 Mi Piace
Ha Ricevuto: 101 Mi Piace

Re: SPIGOLANDO......

Messaggio da leggere da grazia »

ER SOMARO E ER LEONE

Trilussa


Un Somaro diceva: - Anticamente,
quanno nun c'era la democrazzia,
la classe nostra nun valeva gnente.
Mi' nonno, infatti, per avé raggione
se coprì co' la pelle d'un Leone
e fu trattato rispettosamente.

- So' cambiati li tempi, amico caro:
- fece el Leone - ormai la pelle mia
nun serve più nemmeno da riparo.
Oggi, purtroppo, ho perso l'infruenza,
e ogni tanto so' io che pe' prudenza
me copro co' la pelle de somaro!


Avatar utente
grazia
Connesso: Sì
Messaggi: 959
Iscritto il: 10 giu 2019, 7:53
Ha Assegnato: 51 Mi Piace
Ha Ricevuto: 101 Mi Piace

Re: SPIGOLANDO......

Messaggio da leggere da grazia »

Amor proprio

dal Dizionario Filosofico di Voltaire

Uno straccione dei dintorni di Madrid chiedeva con gran dignità l’elemosina; un passante lo apostrofò: «Non vi vergognate di fare questo mestiere ignobile, mentre potreste lavorare?» «Signore,» rispose il mendicante, «io vi ho chiesto del denaro, non dei consigli»; poi gli voltò le spalle conservando tutta la sua dignità castigliana. Era uno straccione orgoglioso, questo signore, e la sua vanità veniva ferita per un nonnulla. Chiedeva l’elemosina per amor di se stesso e, sempre per amor di se stesso, non tollerava rimproveri.

Un missionario, viaggiando in India, incontrò un fachiro carico di catene, nudo come una scimmia, sdraiato bocconi, che si faceva frustare per i peccati dei suoi compatrioti, i quali gli gettavano qualche soldo. «Che rinuncia a se stesso!» diceva uno degli spettatori. «Rinuncia a me stesso?» ribatté il fachiro. «Sappi che io mi faccio frustare il deretano in questo mondo solo per fare altrettanto con voi nell’altro, quando voi sarete cavalli e io cavaliere.»

Quanti hanno detto che l’amore di sé è la base di tutti i nostri sentimenti e di tutte le nostre azioni hanno dunque avuto pienamente ragione, in India, in Spagna, e in tutta la terra abitabile: e come nessuno scrive per dimostrare agli uomini che hanno una faccia, non c’è bisogno di provar loro che hanno dell’amor proprio. Questo amor proprio è lo strumento della nostra conversazione; assomiglia allo strumento che ci serve a perpetuare la specie: ci è necessario, ci è caro, ci procura piacere, ma bisogna tenerlo nascosto.


Avatar utente
grazia
Connesso: Sì
Messaggi: 959
Iscritto il: 10 giu 2019, 7:53
Ha Assegnato: 51 Mi Piace
Ha Ricevuto: 101 Mi Piace

Re: SPIGOLANDO......

Messaggio da leggere da grazia »

L' AMOR PROPRIO

Trilussa

Quanno er Bagarozzetto de la rogna
guardò un compagno drento ar microscopio,
invece de morì da la vergogna
s'intese stuzzicà ne l'amor propio;
tanto che disse: - In fonno in fonno poi
vedo che semo granni pure noi!


Avatar utente
grazia
Connesso: Sì
Messaggi: 959
Iscritto il: 10 giu 2019, 7:53
Ha Assegnato: 51 Mi Piace
Ha Ricevuto: 101 Mi Piace

Re: SPIGOLANDO......

Messaggio da leggere da grazia »

COME VA?

Si tratta di immaginare come vari personaggi, animali e cose risponderebbero alla domanda: Come va?

Alcuni personaggi rispondono:

Il santo: Ho un cerchio alla testa.
La fata: Ho il colpo della strega.
Dracula: Mi sento proprio in vena.
L’orologiaio: Non vedo l’ora.
L’inquilino sfrattato: Che disdetta!
Il calvo: Ho un diavolo per capello.
Il matematico: Ho problemi di calcoli.
Il pilota: Ho la testa fra le nuvole.
L'astronauta: Ho la luna di traverso.
Il paracadutista: Non ci casco più.
Il giardiniere: Sono rimasto al verde.
Il miliardario: Mi esprimerò in parole povere ...
Il medico, dopo aver visitato un paziente: Non tutti i mali vengono per nuocere.

Gli oggetti rispondono:
Il rubinetto vecchio: Siamo agli sgoccioli.
Il brufolo: Scusate lo sfogo.
Il fiammifero: Io ne ho piene le scatole!
Il fucile: Che mi venga un colpo!
La candela: C'era una volta....
Il limone: Il tempo stringe.
Il dizionario: Sono senza parole.
La cassaforte: Che combinazione!
Il dado di carne: Tutto fa brodo.

Gli animali rispondono:
Il bruco: Mi sento un verme.
Il cane: Ho una bella gatta da pelare.
Il serpente: Non sto più nella pelle.
Il drago: Ho la gola in fiamme.


Avatar utente
grazia
Connesso: Sì
Messaggi: 959
Iscritto il: 10 giu 2019, 7:53
Ha Assegnato: 51 Mi Piace
Ha Ricevuto: 101 Mi Piace

Re: SPIGOLANDO......

Messaggio da leggere da grazia »

STORIELLA CINESE

Questa è la storia di 4 persone chiamate OGNUNO, QUALCUNO, CIASCUNO E NESSUNO.
C’era un lavoro importante da fare e OGNUNO era sicuro che QUALCUNO l’avrebbe fatto. CIASCUNO avrebbe potuto farlo ma NESSUNO lo fece. QUALCUNO si arrabbiò perché era un lavoro di OGNUNO.

OGNUNO pensò che CIASCUNO poteva farlo, ma NESSUNO capì che OGNUNO non l’avrebbe fatto. Finì che OGNUNO incolpò QUALCUNO perché NESSUNO fece ciò che CIASCUNO avrebbe potuto fare.”

Dopo aver letto questa storiella deduco che prima di dare un nome a qualcuno bisogna che ciascuno di noi sappia che un domani ognuno potrebbe pentirsi di quello che ha scelto e nessuno purtroppo riuscirà a trovare il modo di porvi rimedio


Rispondi