Sarò lungo, ma denuncio un ministro Traditore, per vanità.

Forum di discussione sulla politica italiana, i partiti e le istituzioni.
Avatar utente
sabinosarno1
Connesso: No
Messaggi: 1508
Iscritto il: 10 giu 2019, 21:19
Ha Assegnato: 4 Mi Piace
Ha Ricevuto: 852 Mi Piace

Sarò lungo, ma denuncio un ministro Traditore, per vanità.

Messaggio da leggere da sabinosarno1 »

Sarò lungo, ma denuncio un ministro Traditore, per vanità!
Tutti quelli che seguono le vicende di politica internazionale, che quindi studiano, cercano di capire, la politica cinese, sono, in tanta parte, del convincimento che quella si presenta come estremamente pericolosa, ispirata alla tecnica del Soft Power.
In sostanza, la conquista della massima parte del mondo non attraverso le armi ma con l' adulazione dell' economia.
La Cina, ricchissima, si inserisce nelle condizioni di malessere dell' Africa, per esempio, offre enormi aiuti finanziari, e così, di fatto, assoggetta i beneficiati, dai quali esige massimo rispetto e dipendenza non solo economica.
La Cina vuole anche l' Europa, e presta soldi, compra tutto ciò che può, prima beni di solo valore di mercato poi strutture da cui dipende la vita stessa di un Paese. Lo sta facendo con molte nazioni, fra cui l' Italia. Ha inventato la "Via della Seta", una sorta di slitta di Babbo Natale, non solo da 25 dicembre, regala condizioni commerciali apparentemente da svendita, e così si insinua nella vitalità dei Paesi e tenta di assoggettarla.
Il più coglione dei ministri degli Esteri europei, Di Maio, per sentirsi importante, ha già sottoscritto, lui solo si può dire, un accordo che si può in breve definire rovinoso.
Con la vicenda Coronavirus, sta spacciando la sua amica Cina, dispensatrive di virus nefandi, come nostra salvatrice, perché ci ha regalato (?) qualche migliaio di mascherine, quando lui, il Coglione, un mese fa, ne aveva mandate in Cina quintalate, sfornendo i nostri depositi.
Anche la Francia e la Germania hanno ricevuto mascherine dalla Cina, ma a questa, senza manco dire grazie, hanno solo ricordati trattarsi di dovere, per l' esistente patto di reciprocità.
Sta regalando ai cinesi affari miliardari, con grande "dolore" degli Usa e dei partner europei, ma a Di Maio importa poco, il ministero degli Esteri è suo e se lo gioca come gli pare!...
Avatar utente
carletto3
Connesso: No
Messaggi: 8090
Iscritto il: 25 giu 2019, 2:20
Ha Assegnato: 436 Mi Piace
Ha Ricevuto: 3215 Mi Piace

Re: Sarò lungo, ma denuncio un ministro Traditore, per vanità.

Messaggio da leggere da carletto3 »

sabinosarno1 ha scritto: 19 mar 2020, 17:25 Sarò lungo, ma denuncio un ministro Traditore, per vanità!
Tutti quelli che seguono le vicende di politica internazionale, che quindi studiano, cercano di capire, la politica cinese, sono, in tanta parte, del convincimento che quella si presenta come estremamente pericolosa, ispirata alla tecnica del Soft Power.
In sostanza, la conquista della massima parte del mondo non attraverso le armi ma con l' adulazione dell' economia.
La Cina, ricchissima, si inserisce nelle condizioni di malessere dell' Africa, per esempio, offre enormi aiuti finanziari, e così, di fatto, assoggetta i beneficiati, dai quali esige massimo rispetto e dipendenza non solo economica.
La Cina vuole anche l' Europa, e presta soldi, compra tutto ciò che può, prima beni di solo valore di mercato poi strutture da cui dipende la vita stessa di un Paese. Lo sta facendo con molte nazioni, fra cui l' Italia. Ha inventato la "Via della Seta", una sorta di slitta di Babbo Natale, non solo da 25 dicembre, regala condizioni commerciali apparentemente da svendita, e così si insinua nella vitalità dei Paesi e tenta di assoggettarla.
Il più coglione dei ministri degli Esteri europei, Di Maio, per sentirsi importante, ha già sottoscritto, lui solo si può dire, un accordo che si può in breve definire rovinoso.
Con la vicenda Coronavirus, sta spacciando la sua amica Cina, dispensatrive di virus nefandi, come nostra salvatrice, perché ci ha regalato (?) qualche migliaio di mascherine, quando lui, il Coglione, un mese fa, ne aveva mandate in Cina quintalate, sfornendo i nostri depositi.
Anche la Francia e la Germania hanno ricevuto mascherine dalla Cina, ma a questa, senza manco dire grazie, hanno solo ricordati trattarsi di dovere, per l' esistente patto di reciprocità.
Sta regalando ai cinesi affari miliardari, con grande "dolore" degli Usa e dei partner europei, ma a Di Maio importa poco, il ministero degli Esteri è suo e se lo gioca come gli pare!...
Finira' prima o poi questa storia del virussone....
I conti si faranno tutti insieme dopo........
Sento adesso alla tv che in Cina pian piano stanno tornando alla normalita' con ZERO casi nuovi.
La realta' è solo un'allucinazione dovuta a carenza di alcol (...un saggio)
"Gli è tutto sbagliato....gli è tutto da rifa'"
Rispondi