Il fallimento del reddito di cittadinanza

Forum di discussione sulla politica italiana, i partiti e le istituzioni.
Connesso
Avatar utente
serge
Connesso: Sì
Messaggi: 6879
Iscritto il: 9 giu 2019, 8:58
Ha Assegnato: 6833 Mi Piace
Ha Ricevuto: 2395 Mi Piace

Il fallimento del reddito di cittadinanza

Messaggio da leggere da serge »

Ricordo la faccia di quegli imbecilli che gioivano da un balcone, convinti di avere eliminato la povertà.Ricordo anche il sorriso di sufficienza di quel imbecille che alzava trionfante il drappo sulla prima tessera emessa per riscuotere il reddito di cittadinanza.
In verità questo strumento è nato per avviare al lavoro disoccupati nullatenenti; il compito di ridurre la povertà è una misura assistenziale affidata alle risorse messe in campo dallo Stato, attraverso strumenti adeguati che niente hanno a che fare con l'occupazione .A mio avviso, le risorse messe a disposizione dalla legge finanziaria andavano spese in altro modo,sia incrementando le forme assistenziali esistenti,sia dando un aiuto concreto alle (ormai poche) aziende ancora in attività,ad esempio riducendo loro il carico fiscale.Credo sia imbarazzante la risultante tra costo e risultato ( in altre circostanze cara agli imbecilli del terrazzino) a conferma del fatto che in Italia il buon senso non è presente in chi ci governa con ideologie che lasciano il tempo che trovano.
Bye
Un autentico cretino, difficile a trovarsi in questi tempi in cui i cretini si camuffano da intelligenti. (Andrea Camilleri)
Avatar utente
Alfa
Connesso: No
Messaggi: 6229
Iscritto il: 8 giu 2019, 16:35
Località: Toscana
Ha Assegnato: 1252 Mi Piace
Ha Ricevuto: 4058 Mi Piace
Contatta:

Re: Il fallimento del reddito di cittadinanza

Messaggio da leggere da Alfa »

serge ha scritto: 25 feb 2020, 10:45 Ricordo la faccia di quegli imbecilli che gioivano da un balcone, convinti di avere eliminato la povertà.Ricordo anche il sorriso di sufficienza di quel imbecille che alzava trionfante il drappo sulla prima tessera emessa per riscuotere il reddito di cittadinanza.
In verità questo strumento è nato per avviare al lavoro disoccupati nullatenenti; il compito di ridurre la povertà è una misura assistenziale affidata alle risorse messe in campo dallo Stato, attraverso strumenti adeguati che niente hanno a che fare con l'occupazione .A mio avviso, le risorse messe a disposizione dalla legge finanziaria andavano spese in altro modo,sia incrementando le forme assistenziali esistenti,sia dando un aiuto concreto alle (ormai poche) aziende ancora in attività,ad esempio riducendo loro il carico fiscale.Credo sia imbarazzante la risultante tra costo e risultato ( in altre circostanze cara agli imbecilli del terrazzino) a conferma del fatto che in Italia il buon senso non è presente in chi ci governa con ideologie che lasciano il tempo che trovano.
Bye
io invece mi ricordo quel 32% di imbecilli che gli hanno votati.

Se pensiamo che per quell'imbecille di Di Maio, ora che siamo in emergenza, lui, lo scugnizzo, ci ha svuotato di mascherine prottettive per regalarle alla Cina......

Aumentano le richieste di mascherine da parte ospedali e forze dell'ordine, ma, come riconosciuto dal ministero dell'Interno, vi sono "difficoltà di approvvigionamento". Il peccato originale risale alle prime due settimane di febbraio, quando il coronavirus intensificò la sua diffusione in Cina. Per via della riduzione delle forniture cinesi, da cui provengono la maggior parte delle mascherine, "dalla prima settimana di febbraio i magazzini europei e americani sono vuoti", riferisce a Il Giornale Andrea Spasciani, titolare di una ditta di Varesa che le commercializza. Ma non è tutto: il ministero degli Esteri ci ha messo del suo, regalando imprudentemente circa 2 tonnellate di materiale sanitario alla Cina, tra cui le introvabili mascherine.
Avatar utente
Gasiot2
Connesso: No
Messaggi: 697
Iscritto il: 8 giu 2019, 22:01
Ha Assegnato: 219 Mi Piace
Ha Ricevuto: 222 Mi Piace

Re: Il fallimento del reddito di cittadinanza

Messaggio da leggere da Gasiot2 »

Alfa ha scritto: 25 feb 2020, 22:56
serge ha scritto: 25 feb 2020, 10:45 Ricordo la faccia di quegli imbecilli che gioivano da un balcone, convinti di avere eliminato la povertà.Ricordo anche il sorriso di sufficienza di quel imbecille che alzava trionfante il drappo sulla prima tessera emessa per riscuotere il reddito di cittadinanza.
In verità questo strumento è nato per avviare al lavoro disoccupati nullatenenti; il compito di ridurre la povertà è una misura assistenziale affidata alle risorse messe in campo dallo Stato, attraverso strumenti adeguati che niente hanno a che fare con l'occupazione .A mio avviso, le risorse messe a disposizione dalla legge finanziaria andavano spese in altro modo,sia incrementando le forme assistenziali esistenti,sia dando un aiuto concreto alle (ormai poche) aziende ancora in attività,ad esempio riducendo loro il carico fiscale.Credo sia imbarazzante la risultante tra costo e risultato ( in altre circostanze cara agli imbecilli del terrazzino) a conferma del fatto che in Italia il buon senso non è presente in chi ci governa con ideologie che lasciano il tempo che trovano.
Bye
io invece mi ricordo quel 32% di imbecilli che gli hanno votati.

Se pensiamo che per quell'imbecille di Di Maio, ora che siamo in emergenza, lui, lo scugnizzo, ci ha svuotato di mascherine prottettive per regalarle alla Cina......

Aumentano le richieste di mascherine da parte ospedali e forze dell'ordine, ma, come riconosciuto dal ministero dell'Interno, vi sono "difficoltà di approvvigionamento". Il peccato originale risale alle prime due settimane di febbraio, quando il coronavirus intensificò la sua diffusione in Cina. Per via della riduzione delle forniture cinesi, da cui provengono la maggior parte delle mascherine, "riferisce dalla prima settimana di febbraio i magazzini europei e americani sono vuoti", a Il Giornale Andrea Spasciani, titolare di una ditta di Varesa che le commercializza. Ma non è tutto: il ministero degli Esteri ci ha messo del suo, regalando imprudentemente circa 2 tonnellate di materiale sanitario alla Cina, tra cui le introvabili mascherine.
e dove le ha trovate ste mascherine ?
il giro sarebbe che il commerciante italiano compra le mascherine in cina , il di maio nonostante i magazzini vuoti , le compra dal commerciante e poi le regala ai cinesi
c'è qualcosa di poco chiaro
“Se un uomo è uno stupido, non lo emancipi dalla sua stupidità col mandarlo all'università. Semplicemente lo trasformi in uno stupido addestrato, dieci volte più pericoloso.”
DESMOND BAGLEY
Avatar utente
Alfa
Connesso: No
Messaggi: 6229
Iscritto il: 8 giu 2019, 16:35
Località: Toscana
Ha Assegnato: 1252 Mi Piace
Ha Ricevuto: 4058 Mi Piace
Contatta:

Re: Il fallimento del reddito di cittadinanza

Messaggio da leggere da Alfa »

Gasiot ha scritto: 26 feb 2020, 11:12
Alfa ha scritto: 25 feb 2020, 22:56
serge ha scritto: 25 feb 2020, 10:45 Ricordo la faccia di quegli imbecilli che gioivano da un balcone, convinti di avere eliminato la povertà.Ricordo anche il sorriso di sufficienza di quel imbecille che alzava trionfante il drappo sulla prima tessera emessa per riscuotere il reddito di cittadinanza.
In verità questo strumento è nato per avviare al lavoro disoccupati nullatenenti; il compito di ridurre la povertà è una misura assistenziale affidata alle risorse messe in campo dallo Stato, attraverso strumenti adeguati che niente hanno a che fare con l'occupazione .A mio avviso, le risorse messe a disposizione dalla legge finanziaria andavano spese in altro modo,sia incrementando le forme assistenziali esistenti,sia dando un aiuto concreto alle (ormai poche) aziende ancora in attività,ad esempio riducendo loro il carico fiscale.Credo sia imbarazzante la risultante tra costo e risultato ( in altre circostanze cara agli imbecilli del terrazzino) a conferma del fatto che in Italia il buon senso non è presente in chi ci governa con ideologie che lasciano il tempo che trovano.
Bye
io invece mi ricordo quel 32% di imbecilli che gli hanno votati.

Se pensiamo che per quell'imbecille di Di Maio, ora che siamo in emergenza, lui, lo scugnizzo, ci ha svuotato di mascherine prottettive per regalarle alla Cina......

Aumentano le richieste di mascherine da parte ospedali e forze dell'ordine, ma, come riconosciuto dal ministero dell'Interno, vi sono "difficoltà di approvvigionamento". Il peccato originale risale alle prime due settimane di febbraio, quando il coronavirus intensificò la sua diffusione in Cina. Per via della riduzione delle forniture cinesi, da cui provengono la maggior parte delle mascherine, "riferisce dalla prima settimana di febbraio i magazzini europei e americani sono vuoti", a Il Giornale Andrea Spasciani, titolare di una ditta di Varesa che le commercializza. Ma non è tutto: il ministero degli Esteri ci ha messo del suo, regalando imprudentemente circa 2 tonnellate di materiale sanitario alla Cina, tra cui le introvabili mascherine.
e dove le ha trovate ste mascherine ?
il giro sarebbe che il commerciante italiano compra le mascherine in cina , il di maio nonostante i magazzini vuoti , le compra dal commerciante e poi le regala ai cinesi
c'è qualcosa di poco chiaro
Leggi: https://www.liberoquotidiano.it/news/it ... genza.html
Rispondi