Patrick e l'assurdita' italiane

Forum di discussione sulla politica italiana, i partiti e le istituzioni.
Avatar utente
Sayon
Connesso: No
Messaggi: 11205
Iscritto il: 9 giu 2019, 7:58
Ha Assegnato: 3483 Mi Piace
Ha Ricevuto: 4544 Mi Piace

Patrick e l'assurdita' italiane

Messaggio da leggere da Sayon »

Patrick e' un cittadino egiziano ed e' stato arrestato in Egitto per qualche motivo. L' Italia non puo' proteggere o fingere di farlo, ogni cittadino del mondo, solo perche' alcuni di loro sono studenti in Italia. Potrebbe farlo solo se il ragazzo fosse in Italia e si fosse rivolto alle autorita' richiedendo asilo politico.Ma adesso sta a casa sua , c'e andato volontariamente e chi comanda li e' il governo egiziano . Se era amico di Regeni, doveva aspettarsi un interrogatorio sapendo bene lui he e' egiziano e conosce l' Egitto come fanno i loro interrogatori. Il tutto mi sembra una assurdita'. Non mi pare di ricordare se l' Inghilterra abbia mosso un dito per uno studente italiano di Oxford pur essendo Regeni mandato allo sbaraglio da una loro professoressa. Di Italiani veri, rapiti, sequestrati,ed anche uccisi ce ne sono stati parecchi ma le stesse persone che strepitano adesso, e il giornale Repubblica ch eli sostiene, non fecero mai una campagna cosi' risuonate.
Connesso
Avatar utente
serge
Connesso: Sì
Messaggi: 6402
Iscritto il: 9 giu 2019, 8:58
Ha Assegnato: 6460 Mi Piace
Ha Ricevuto: 2272 Mi Piace

Re: Patrick e l'assurdita' italiane

Messaggio da leggere da serge »

Sayon ha scritto: 12 feb 2020, 3:22 Patrick e' un cittadino egiziano ed e' stato arrestato in Egitto per qualche motivo. L' Italia non puo' proteggere o fingere di farlo, ogni cittadino del mondo, solo perche' alcuni di loro sono studenti in Italia. Potrebbe farlo solo se il ragazzo fosse in Italia e si fosse rivolto alle autorita' richiedendo asilo politico.Ma adesso sta a casa sua , c'e andato volontariamente e chi comanda li e' il governo egiziano . Se era amico di Regeni, doveva aspettarsi un interrogatorio sapendo bene lui he e' egiziano e conosce l' Egitto come fanno i loro interrogatori. Il tutto mi sembra una assurdita'. Non mi pare di ricordare se l' Inghilterra abbia mosso un dito per uno studente italiano di Oxford pur essendo Regeni mandato allo sbaraglio da una loro professoressa. Di Italiani veri, rapiti, sequestrati,ed anche uccisi ce ne sono stati parecchi ma le stesse persone che strepitano adesso, e il giornale Repubblica ch eli sostiene, non fecero mai una campagna cosi' risuonate.
Smiling Smiling Smiling Smiling Smiling
Se la libertà di espressione significa qualcosa, allora significa il diritto di dire alla gente ciò che la gente non vorrebbe sentirsi dire. (George Orwell)
Avatar utente
porterrockwell
Connesso: No
Messaggi: 3736
Iscritto il: 9 giu 2019, 11:47
Ha Assegnato: 458 Mi Piace
Ha Ricevuto: 2406 Mi Piace

Re: Patrick e l'assurdita' italiane

Messaggio da leggere da porterrockwell »

Sayon ha scritto: 12 feb 2020, 3:22 Patrick e' un cittadino egiziano ed e' stato arrestato in Egitto per qualche motivo. L' Italia non puo' proteggere o fingere di farlo, ogni cittadino del mondo, solo perche' alcuni di loro sono studenti in Italia. Potrebbe farlo solo se il ragazzo fosse in Italia e si fosse rivolto alle autorita' richiedendo asilo politico.Ma adesso sta a casa sua , c'e andato volontariamente e chi comanda li e' il governo egiziano . Se era amico di Regeni, doveva aspettarsi un interrogatorio sapendo bene lui he e' egiziano e conosce l' Egitto come fanno i loro interrogatori. Il tutto mi sembra una assurdita'. Non mi pare di ricordare se l' Inghilterra abbia mosso un dito per uno studente italiano di Oxford pur essendo Regeni mandato allo sbaraglio da una loro professoressa. Di Italiani veri, rapiti, sequestrati,ed anche uccisi ce ne sono stati parecchi ma le stesse persone che strepitano adesso, e il giornale Repubblica ch eli sostiene, non fecero mai una campagna cosi' risuonate.
Sayon sono pienamente d'accordo. Qualcuno a sinistra adesso fa filtrare la bufala che l'egiziano studente a Bologna fosse ritornato in Egitto per cercare informazioni su Regeni. Così avrebbero due vittime da mettere mussoliniscamente sul piatto della protesta contro l'Egitto.
Scorra come acqua il diritto e la giustizia come un torrente perenne. Amos 5,24
Avatar utente
Alfa
Connesso: No
Messaggi: 5993
Iscritto il: 8 giu 2019, 16:35
Località: Toscana
Ha Assegnato: 1172 Mi Piace
Ha Ricevuto: 3857 Mi Piace
Contatta:

Re: Patrick e l'assurdita' italiane

Messaggio da leggere da Alfa »

Sayon ha scritto: 12 feb 2020, 3:22 Patrick e' un cittadino egiziano ed e' stato arrestato in Egitto per qualche motivo. L' Italia non puo' proteggere o fingere di farlo, ogni cittadino del mondo, solo perche' alcuni di loro sono studenti in Italia. Potrebbe farlo solo se il ragazzo fosse in Italia e si fosse rivolto alle autorita' richiedendo asilo politico.Ma adesso sta a casa sua , c'e andato volontariamente e chi comanda li e' il governo egiziano . Se era amico di Regeni, doveva aspettarsi un interrogatorio sapendo bene lui he e' egiziano e conosce l' Egitto come fanno i loro interrogatori. Il tutto mi sembra una assurdita'. Non mi pare di ricordare se l' Inghilterra abbia mosso un dito per uno studente italiano di Oxford pur essendo Regeni mandato allo sbaraglio da una loro professoressa. Di Italiani veri, rapiti, sequestrati,ed anche uccisi ce ne sono stati parecchi ma le stesse persone che strepitano adesso, e il giornale Repubblica ch eli sostiene, non fecero mai una campagna cosi' risuonate.
Bene, vedo che stamani ti sei sfilato l'ago dalla vena. :mrgreen:
Condivido pienamente, bravo.

PS: vedi quanto è bello essere lucidi? :grin:
Avatar utente
Sayon
Connesso: No
Messaggi: 11205
Iscritto il: 9 giu 2019, 7:58
Ha Assegnato: 3483 Mi Piace
Ha Ricevuto: 4544 Mi Piace

Re: Patrick e l'assurdita' italiane

Messaggio da leggere da Sayon »

Alfa ha scritto: 12 feb 2020, 11:13
Sayon ha scritto: 12 feb 2020, 3:22 Patrick e' un cittadino egiziano ed e' stato arrestato in Egitto per qualche motivo. L' Italia non puo' proteggere o fingere di farlo, ogni cittadino del mondo, solo perche' alcuni di loro sono studenti in Italia. Potrebbe farlo solo se il ragazzo fosse in Italia e si fosse rivolto alle autorita' richiedendo asilo politico.Ma adesso sta a casa sua , c'e andato volontariamente e chi comanda li e' il governo egiziano . Se era amico di Regeni, doveva aspettarsi un interrogatorio sapendo bene lui he e' egiziano e conosce l' Egitto come fanno i loro interrogatori. Il tutto mi sembra una assurdita'. Non mi pare di ricordare se l' Inghilterra abbia mosso un dito per uno studente italiano di Oxford pur essendo Regeni mandato allo sbaraglio da una loro professoressa. Di Italiani veri, rapiti, sequestrati,ed anche uccisi ce ne sono stati parecchi ma le stesse persone che strepitano adesso, e il giornale Repubblica ch eli sostiene, non fecero mai una campagna cosi' risuonate.
Bene, vedo che stamani ti sei sfilato l'ago dalla vena. :mrgreen:
Condivido pienamente, bravo.

PS: vedi quanto è bello essere lucidi? :grin:
Sai Alfa? Ti rivelo un segreto. Io l' ago nella vena non ce l'ho avuto MAI.
Te lo sogni tu quando dico le verita' per te un po' piu scomode.
Rispondi