In Italia, cercasi disperatamente...antisemitismo!

Forum di discussione sulla politica italiana, i partiti e le istituzioni.
Avatar utente
sabinosarno1
Connesso: No
Messaggi: 1508
Iscritto il: 10 giu 2019, 21:19
Ha Assegnato: 4 Mi Piace
Ha Ricevuto: 852 Mi Piace

In Italia, cercasi disperatamente...antisemitismo!

Messaggio da leggere da sabinosarno1 »

Ma non ce n' è. Certi sentimenti, se ci sono, si avvertono nel sentire della gente, se ne discute nei bar, si percepiscono tra la gente, e proprio non ce n' é! Tracce, è vero, sono nelle serate a La7, nei TG della RAI, nelle fantasie malate Sinistre, ma lì è roba da propaganda, lugubre financo.
I Sinistri insistono: ma a Parenzo, a Gad Lerner, arrivano offese, minacce, e tanto odio! A Gad Lerner, David Parenzo!?
No, cari Sinistri, là non è questione di antisemitismo, è che... Tant' è che pure io, di certo non antisemita, a volte...insomma, che proprio te le levano dalle mani!
Connesso
Avatar utente
Sayon
Connesso: Sì
Messaggi: 11391
Iscritto il: 9 giu 2019, 7:58
Ha Assegnato: 3561 Mi Piace
Ha Ricevuto: 4632 Mi Piace

Re: In Italia, cercasi disperatamente...antisemitismo!

Messaggio da leggere da Sayon »

sabinosarno1 ha scritto: 18 gen 2020, 13:51 Ma non ce n' è. Certi sentimenti, se ci sono, si avvertono nel sentire della gente, se ne discute nei bar, si percepiscono tra la gente, e proprio non ce n' é! Tracce, è vero, sono nelle serate a La7, nei TG della RAI, nelle fantasie malate Sinistre, ma lì è roba da propaganda, lugubre financo.
I Sinistri insistono: ma a Parenzo, a Gad Lerner, arrivano offese, minacce, e tanto odio! A Gad Lerner, David Parenzo!?
No, cari Sinistri, là non è questione di antisemitismo, è che... Tant' è che pure io, di certo non antisemita, a volte...insomma, che proprio te le levano dalle mani!
L'antisemitismo in Italia e' creato da quelli che ne...parlano. E lo vogliono per che' possano fintamente combatterlo. Amarcord. Due esempi al contrario. A Roma, gli ebrei sono fra i piu "romani" di tutti. Avevo al'epoca del mio liceo tanti amici che a pensarci, dopo, erano di religione ebrei. Ebbe'? Eravamo tutti uguali e alcuni di loro erano i piu' simpatici ed amici di tutti.A Washington c'e' il monumento al' Olocausto con i nomi dei tanti che si trasferirono in Israele. Bene, lo scritto parlava di tedeschi, russi, polacchi, spagnoli, francesi che si trasferirono in Israele, dopo la guerra. Di italiani, nessuno. Perche'? Perche' erano 100% italiani e ben integrati. Non avevano bisogno di partire, come non c'e bisogno adesso di parlarne. L' antisemitismo e' creato da che ne parla e di conseguenza deliberatamente lo provoca.
Avatar utente
carletto3
Connesso: No
Messaggi: 8090
Iscritto il: 25 giu 2019, 2:20
Ha Assegnato: 436 Mi Piace
Ha Ricevuto: 3215 Mi Piace

Re: In Italia, cercasi disperatamente...antisemitismo!

Messaggio da leggere da carletto3 »

sabinosarno1 ha scritto: 18 gen 2020, 13:51 Ma non ce n' è. Certi sentimenti, se ci sono, si avvertono nel sentire della gente, se ne discute nei bar, si percepiscono tra la gente, e proprio non ce n' é! Tracce, è vero, sono nelle serate a La7, nei TG della RAI, nelle fantasie malate Sinistre, ma lì è roba da propaganda, lugubre financo.
I Sinistri insistono: ma a Parenzo, a Gad Lerner, arrivano offese, minacce, e tanto odio! A Gad Lerner, David Parenzo!?
No, cari Sinistri, là non è questione di antisemitismo, è che... Tant' è che pure io, di certo non antisemita, a volte...insomma, che proprio te le levano dalle mani!
Vedi come sono fatti a sinistra?
Si invoca subito l'antisemitismo quando bisognerebbe dire che due bischeri sono e due bischeri rimangono...anche se fossero islamici o buddisti....
Qua c'entra solo l'idiozia congenita....e contro quella non puoi invocare alcunche'....ma i compagni vanno difesi ad ogni costo...
La realta' è solo un'allucinazione dovuta a carenza di alcol (...un saggio)
"Gli è tutto sbagliato....gli è tutto da rifa'"
Connesso
Avatar utente
RedWine
Connesso: Sì
Messaggi: 5132
Iscritto il: 9 giu 2019, 14:54
Ha Assegnato: 1163 Mi Piace
Ha Ricevuto: 2821 Mi Piace

Re: In Italia, cercasi disperatamente...antisemitismo!

Messaggio da leggere da RedWine »

sabinosarno1 ha scritto: 18 gen 2020, 13:51 Ma non ce n' è. Certi sentimenti, se ci sono, si avvertono nel sentire della gente, se ne discute nei bar, si percepiscono tra la gente, e proprio non ce n' é! Tracce, è vero, sono nelle serate a La7, nei TG della RAI, nelle fantasie malate Sinistre, ma lì è roba da propaganda, lugubre financo.
I Sinistri insistono: ma a Parenzo, a Gad Lerner, arrivano offese, minacce, e tanto odio! A Gad Lerner, David Parenzo!?
No, cari Sinistri, là non è questione di antisemitismo, è che... Tant' è che pure io, di certo non antisemita, a volte...insomma, che proprio te le levano dalle mani!
un certo antisemitismo permane a destra nelle teste un po bacate di certi nostalgici.
poi c'è l'antisemitismo di sinistra, piu concreto e numeroso di chi odia il diabolico duo israele/usa fonte di tutti i mali del mondo.
e per finire l'antisemitismo mussulmano di importazione.
i mezzi di informazione mainstream e politicamente corretti, vedono solo il primo anche se al contrario degli altri due, è socialmente e politicamente insignificante.
"Non avrete nulla e sarete felici". e se non fossi felice? "non ti preoccupare, ti cureremo"
Davos agenda 2030.
Connesso
Avatar utente
Vento
Connesso: Sì
Messaggi: 2628
Iscritto il: 8 giu 2019, 23:48
Ha Assegnato: 1092 Mi Piace
Ha Ricevuto: 1429 Mi Piace

Re: In Italia, cercasi disperatamente...antisemitismo!

Messaggio da leggere da Vento »

Antisemitismo, razzismo, fascismo, sono i manganelli della sinistra. Sono parole senza un significato preciso e servono solo ad intimidire e creare assurdi sensi di colpa nella gente, per zittirla e poi manipolarla. Servono in pratica ad istituire la censura, ad impedire di riflettere liberamente sulla storia e sulla politica. Servono ai cd semiti ad avere un potere speciale sugli altri, ricordando i torti subiti e colpevolizzandone tutti.
Nel delirio censorio vengono accusati di antisemitismo anche i semiti stessi, ma quegli altri. Ricordo che popoli semiti sono gli ebrei, ma anche gli arabi e altri ancora, tutti quelli che parlano lingue semitiche e abitano il Medioriente e il NordAfrica, a occhio e croce. Così è ridicolo sentire anche semiti accusati di antisemitismo, come i Palestinesi. Questo perché non si tollera che si parli esplicitamente, in positivo o negativo che sia, del popolo eletto, come si parla di tutti gli altri popoli della terra.
Fuck Europe FuckYou by Victoria Nuland
Amen and Awoman :lol: egalité
Connesso
Avatar utente
Sayon
Connesso: Sì
Messaggi: 11391
Iscritto il: 9 giu 2019, 7:58
Ha Assegnato: 3561 Mi Piace
Ha Ricevuto: 4632 Mi Piace

Re: In Italia, cercasi disperatamente...antisemitismo!

Messaggio da leggere da Sayon »

Vento ha scritto: 18 gen 2020, 22:22 Antisemitismo, razzismo, fascismo, sono i manganelli della sinistra. Sono parole senza un significato preciso e servono solo ad intimidire e creare assurdi sensi di colpa nella gente, per zittirla e poi manipolarla. Servono in pratica ad istituire la censura, ad impedire di riflettere liberamente sulla storia e sulla politica. Servono ai cd semiti ad avere un potere speciale sugli altri, ricordando i torti subiti e colpevolizzandone tutti.
Nel delirio censorio vengono accusati di antisemitismo anche i semiti stessi, ma quegli altri. Ricordo che popoli semiti sono gli ebrei, ma anche gli arabi e altri ancora, tutti quelli che parlano lingue semitiche e abitano il Medioriente e il NordAfrica, a occhio e croce. Così è ridicolo sentire anche semiti accusati di antisemitismo, come i Palestinesi. Questo perché non si tollera che si parli esplicitamente, in positivo o negativo che sia, del popolo eletto, come si parla di tutti gli altri popoli della terra.
Indubbio che la sinistra vive di "cliches". Fascista, antisemita, razzista sono slogans che gli servono per dimostrare che loro sono i difensori della verita' e della giustizia. E' la piu grande falsita' della storia, ma ormai vivono di questo. Importante pertanto a chi e' di destra di non far loro il favore di dire, troppo spesso, sciocchezze che poi verranno usate dalla sinistra come "prove".
Connesso
Avatar utente
Vento
Connesso: Sì
Messaggi: 2628
Iscritto il: 8 giu 2019, 23:48
Ha Assegnato: 1092 Mi Piace
Ha Ricevuto: 1429 Mi Piace

Re: In Italia, cercasi disperatamente...antisemitismo!

Messaggio da leggere da Vento »

Sayon ha scritto: 18 gen 2020, 22:32
Vento ha scritto: 18 gen 2020, 22:22 Antisemitismo, razzismo, fascismo, sono i manganelli della sinistra. Sono parole senza un significato preciso e servono solo ad intimidire e creare assurdi sensi di colpa nella gente, per zittirla e poi manipolarla. Servono in pratica ad istituire la censura, ad impedire di riflettere liberamente sulla storia e sulla politica. Servono ai cd semiti ad avere un potere speciale sugli altri, ricordando i torti subiti e colpevolizzandone tutti.
Nel delirio censorio vengono accusati di antisemitismo anche i semiti stessi, ma quegli altri. Ricordo che popoli semiti sono gli ebrei, ma anche gli arabi e altri ancora, tutti quelli che parlano lingue semitiche e abitano il Medioriente e il NordAfrica, a occhio e croce. Così è ridicolo sentire anche semiti accusati di antisemitismo, come i Palestinesi. Questo perché non si tollera che si parli esplicitamente, in positivo o negativo che sia, del popolo eletto, come si parla di tutti gli altri popoli della terra.
Indubbio che la sinistra vive di "cliches". Fascista, antisemita, razzista sono slogans che gli servono per dimostrare che loro sono i difensori della verita' e della giustizia. E' la piu grande falsita' della storia, ma ormai vivono di questo. Importante pertanto a chi e' di destra di non far loro il favore di dire, troppo spesso, sciocchezze che poi verranno usate dalla sinistra come "prove".
Non so a cosa ti riferisci. Sono preoccupato perché la libertà, di pensiero e di parola, sta tramontando. In Francia, Renaud Camus è stato condannato per aver criticato l'immigrazione. Il main stream, o come cavolo si voglia chiamare chi controlla le nostre società anche in modo extra-istituzionale, ci costringe a subire scelte politiche disastrose, tappandoci la bocca e addirittura mandandoci in galera per reati demenziali e inesistenti, come l'istigazione all'odio. Siamo, nell'Europa occidentale, in una vera dittatura. Altro che fascismo, peggio.
Fuck Europe FuckYou by Victoria Nuland
Amen and Awoman :lol: egalité
Avatar utente
cuneoman
Connesso: No
Messaggi: 879
Iscritto il: 16 ago 2019, 23:39

Re: In Italia, cercasi disperatamente...antisemitismo!

Messaggio da leggere da cuneoman »

Va bene, ma se non si vuole passare per antisemiti e dare adito alla sinistra di poter parlare, allora forse sarebbe meglio urlare a Gad Lerner "cretino" anzichè "ebreo". E forse dare alla Kyenge del "gorilla" è peggio che dirle che è "ignorante" o "incapace per il suo ruolo". E ai meridionali dire "persone a cui piace l'assistenzialismo" anzichè "merde".
Connesso
Avatar utente
Vento
Connesso: Sì
Messaggi: 2628
Iscritto il: 8 giu 2019, 23:48
Ha Assegnato: 1092 Mi Piace
Ha Ricevuto: 1429 Mi Piace

Re: In Italia, cercasi disperatamente...antisemitismo!

Messaggio da leggere da Vento »

cuneoman ha scritto: 19 gen 2020, 0:36 Va bene, ma se non si vuole passare per antisemiti e dare adito alla sinistra di poter parlare, allora forse sarebbe meglio urlare a Gad Lerner "cretino" anzichè "ebreo". E forse dare alla Kyenge del "gorilla" è peggio che dirle che è "ignorante" o "incapace per il suo ruolo". E ai meridionali dire "persone a cui piace l'assistenzialismo" anzichè "merde".
No, sbagli. Abbiamo il diritto di dissentire dalla scelta di abolire i confini e trasformare il nostro paese in terra di nessuno. Chi inveisce contro gli immigrati clandestini non è razzista, ma semplicemente rivendica il diritto di dominus nella propria terra.
E' la sinistra intrigante che deforma le cose, inventandosi odi razziali a fronte di semplici risentimenti, che non esisterebbero se i vari popoli fossero rispettosi della case altrui, entrandovi nel rispetto delle regole, non invadendoli.
Chi vuole che l'Europa continui ad essere la casa degli europei, invece di essere invasa da popoli estranei, come sono giustappunto camiti e semiti, se li vogliamo chiamare così, ha ragioni da vendere. Occorre tornare alla normalità subito: si entra nei paesi altrui nel rispetto delle leggi e col passaporto, come sempre stato ovunque nel mondo. Punto.
Per quanto riguarda i meridionali, si tratta di prendere atto che non esiste una nazione italiana, per ragioni storiche, perché vi si sono opposti la Chiesa per secoli ed i comunisti col loro internazionalismo. Non resta che adottare un assetto federale, rispettoso di tradizioni e mentalità locali e sperare che l'Europa, totalmente ripensata, decolli.
Fuck Europe FuckYou by Victoria Nuland
Amen and Awoman :lol: egalité
Avatar utente
cuneoman
Connesso: No
Messaggi: 879
Iscritto il: 16 ago 2019, 23:39

Re: In Italia, cercasi disperatamente...antisemitismo!

Messaggio da leggere da cuneoman »

Vento ha scritto: 19 gen 2020, 9:30
cuneoman ha scritto: 19 gen 2020, 0:36 Va bene, ma se non si vuole passare per antisemiti e dare adito alla sinistra di poter parlare, allora forse sarebbe meglio urlare a Gad Lerner "cretino" anzichè "ebreo". E forse dare alla Kyenge del "gorilla" è peggio che dirle che è "ignorante" o "incapace per il suo ruolo". E ai meridionali dire "persone a cui piace l'assistenzialismo" anzichè "merde".
No, sbagli. Abbiamo il diritto di dissentire dalla scelta di abolire i confini e trasformare il nostro paese in terra di nessuno. Chi inveisce contro gli immigrati clandestini non è razzista, ma semplicemente rivendica il diritto di dominus nella propria terra.
E' la sinistra intrigante che deforma le cose, inventandosi odi razziali a fronte di semplici risentimenti, che non esisterebbero se i vari popoli fossero rispettosi della case altrui, entrandovi nel rispetto delle regole, non invadendoli.
Chi vuole che l'Europa continui ad essere la casa degli europei, invece di essere invasa da popoli estranei, come sono giustappunto camiti e semiti, se li vogliamo chiamare così, ha ragioni da vendere. Occorre tornare alla normalità subito: si entra nei paesi altrui nel rispetto delle leggi e col passaporto, come sempre stato ovunque nel mondo. Punto.
Per quanto riguarda i meridionali, si tratta di prendere atto che non esiste una nazione italiana, per ragioni storiche, perché vi si sono opposti la Chiesa per secoli ed i comunisti col loro internazionalismo. Non resta che adottare un assetto federale, rispettoso di tradizioni e mentalità locali e sperare che l'Europa, totalmente ripensata, decolli.
Come ho scritto, se critichi una persona per la sua fede religiosa, pelle, luogo di nascita allora è razzismo, come scritto anche nella costituzione. Se invece non si generalizza ma si guarda la persona davanti e la si critica per cosa dice o cosa fa non è razzismo.

Sull'immigrazione invece hai ragione, ma se il PD ha le sue colpe, il CDx tutto ha le sue, da un lato si è praticamente proibito di entrare in Italia in modo regolare, perfino per gli universitari non è semplice, poi si fanno dei condoni per regolarizzare e si tengono le leggi per non punire i piccoli-medi delinquenti... In pratica è un invito a venire in Italia, ma solo se sei un delinquente o se vuoi lavorare in nero
Connesso
Avatar utente
Vento
Connesso: Sì
Messaggi: 2628
Iscritto il: 8 giu 2019, 23:48
Ha Assegnato: 1092 Mi Piace
Ha Ricevuto: 1429 Mi Piace

Re: In Italia, cercasi disperatamente...antisemitismo!

Messaggio da leggere da Vento »

cuneoman ha scritto: 20 gen 2020, 0:19
Vento ha scritto: 19 gen 2020, 9:30
cuneoman ha scritto: 19 gen 2020, 0:36 Va bene, ma se non si vuole passare per antisemiti e dare adito alla sinistra di poter parlare, allora forse sarebbe meglio urlare a Gad Lerner "cretino" anzichè "ebreo". E forse dare alla Kyenge del "gorilla" è peggio che dirle che è "ignorante" o "incapace per il suo ruolo". E ai meridionali dire "persone a cui piace l'assistenzialismo" anzichè "merde".
No, sbagli. Abbiamo il diritto di dissentire dalla scelta di abolire i confini e trasformare il nostro paese in terra di nessuno. Chi inveisce contro gli immigrati clandestini non è razzista, ma semplicemente rivendica il diritto di dominus nella propria terra.
E' la sinistra intrigante che deforma le cose, inventandosi odi razziali a fronte di semplici risentimenti, che non esisterebbero se i vari popoli fossero rispettosi della case altrui, entrandovi nel rispetto delle regole, non invadendoli.
Chi vuole che l'Europa continui ad essere la casa degli europei, invece di essere invasa da popoli estranei, come sono giustappunto camiti e semiti, se li vogliamo chiamare così, ha ragioni da vendere. Occorre tornare alla normalità subito: si entra nei paesi altrui nel rispetto delle leggi e col passaporto, come sempre stato ovunque nel mondo. Punto.
Per quanto riguarda i meridionali, si tratta di prendere atto che non esiste una nazione italiana, per ragioni storiche, perché vi si sono opposti la Chiesa per secoli ed i comunisti col loro internazionalismo. Non resta che adottare un assetto federale, rispettoso di tradizioni e mentalità locali e sperare che l'Europa, totalmente ripensata, decolli.
Come ho scritto, se critichi una persona per la sua fede religiosa, pelle, luogo di nascita allora è razzismo, come scritto anche nella costituzione. Se invece non si generalizza ma si guarda la persona davanti e la si critica per cosa dice o cosa fa non è razzismo.

Sull'immigrazione invece hai ragione, ma se il PD ha le sue colpe, il CDx tutto ha le sue, da un lato si è praticamente proibito di entrare in Italia in modo regolare, perfino per gli universitari non è semplice, poi si fanno dei condoni per regolarizzare e si tengono le leggi per non punire i piccoli-medi delinquenti... In pratica è un invito a venire in Italia, ma solo se sei un delinquente o se vuoi lavorare in nero
Nelle reazioni emotive ci si rivolge agli aspetti più caratteristici delle persone. Se litigo con uno particolarmente alto, lo apostroferò come spilungone, ma non vuol dire he ce l'ho con quelli alti, ce l'ho con quello li che mi ha fatto del male. Così è quando si reagisce ad una invasione. Gi invasori africani saranno visti come persone di pelle scura, ovviamente, ma non significa che ce l'ho con tutti gli africani o con tutti i neri, ce l'ho con quelli che ci invadono e anzi apprezzo gli altri più civili che se ne stanno tranquilli a casa loro. Non ci vuole molto a capirlo, ma la sinistra è maestra di propaganda e sfrutta le menti deboli con queste manipolazioni mentali, con cui vince anche le elezioni.
Che vuol dire che è proibito entrare in Italia in modo regolare? Se hai il passaporto puoi venire e stare il tempo previsto, oppure trovare un lavoro e fermarti. Distorci sempre le cose. Vuoi forse dire che c'è gente che vorrebbe venire, ma non ha i soldi? O che non saprebbe cosa fare qui e come viverci? E allora? Vuol dire che non è il caso di venire.
Fuck Europe FuckYou by Victoria Nuland
Amen and Awoman :lol: egalité
Avatar utente
cuneoman
Connesso: No
Messaggi: 879
Iscritto il: 16 ago 2019, 23:39

Re: In Italia, cercasi disperatamente...antisemitismo!

Messaggio da leggere da cuneoman »

Dico che se sei cinese o iraniano o russo non è per niente facile venire a lavorare in Italia a meno che non lavori per una grande multinazionale che riesce a dissipare l'immensa burocrazia, e questo vale anche se sei un medico o uno scienziato. Sono le leggi fatte per limitare l'arrivo di extracomunitari dimenticandosi che la Romania è comunitaria e gli USA no!! Buona parte di queste leggi sono quelle di inizio 2000 dove contemporaneamente sono stati regolarizzati 600.000 immigrati che suggerisce il sistema attuale, vieni in Italia che poi una legge per metterti in regola arriva. Forse. Nel frattempo però...

Capisco il discorso sugli spilungoni come sui "nani" ad esempio, ma le frasi ripetute all'infinito possono diventare verità e chi negli anni '20 continuava a dare la colpa di tutto agli ebrei, tutti gli ebrei, alla fine ne ha ammazzati alcuni milioni, solo perchè ebrei. A Macerata un leghista (che poteva essere pidino o grillino) si è messo a sparare a tutti gli immigrati di pelle scura che incontrava. Certo, era un pazzo, ma uno che frequentava persone che continuavano a dare la colpa "agli spilungoni". Quindi è questo che dicevo io e dice la sinistra, accusate il senegalese delinquente perchè piscia nel parco in pieno giorno, oppure quello che si lava nella fontana cittadina. Ma non dategli del "negro", "spilungone" o "terrorista", ditegli che è un uomo sporco, rozzo, che non rispetta le leggi in vigore nel paese che lo aiuta. E fatelo con lui, non con tutti quelli che provengono dal suo paese, la Kienge per fare un esempio di una che certo non faceva pipi per strada o era venuta a raccogliere pomodori in nero.

Poi c'è il passo due, perchè alla destra fa comodo lasciare queste persone in mezzo alla strada e ostacolare la giustizia quando vuole condannarli? Perchè quando difendi i miliardari dalle manette lo fai anche per il libanese che si prende una multa per avere l'auto senza assicurazione, niente prescrizione, niente carcere sotto i 4 anni, 3 gradi di giudizio a nostre spese perchè nullatenenti, impossibilità di essere in regola e quindi obbligato a lavorare in nero o per le mafie locali... Partiamo con il fargli capire che l'Italia non è il paese che puoi fare cosa vuoi e restare impunito, poi forse i delinquenti e i parassiti non verrebbero da noi invitando anche gli amici e parenti!!
Avatar utente
cuneoman
Connesso: No
Messaggi: 879
Iscritto il: 16 ago 2019, 23:39

Re: In Italia, cercasi disperatamente...antisemitismo!

Messaggio da leggere da cuneoman »

Aggiungo un aneddoto realmente accaduto al mio paese, notizia scritta sul giornale il giorno dopo, per far capire meglio di cosa può passare nella mente di uno che viene in Italia:

Centro storico, sabato notte, non c'era nessuno. Arrestato un africano che andava contromano (è senso unico) ubriaco su un Ape Piaggio. Leggera resistenza a pubblico ufficiale, niente di che, era ubriaco.
Ora è a piede libero in attesa del processo.


Capisci di cosa stiamo parlando? Se il reato è inesistente resterà lì a farsi processare per anni a nostre spese, poi dirà che non ha i soldi per pagare la multa. Se fosse un reato grave andrebbe in un altro paese italiano con un altro nome (ora è più difficile, prima era usanza comune specie dai rumeni prima dell'ingresso in UE) a continuare a delinquere, era diffuso dalle bande dei piccoli furti nelle abitazioni.

Quindi certe cose ce le creiamo noi e chi difende questi sistemi che attirano chi vuole venire in Italia per delinquere e disincentivano chi vuol venire da noi per lavorare, magari con una laurea.
Connesso
Avatar utente
Vento
Connesso: Sì
Messaggi: 2628
Iscritto il: 8 giu 2019, 23:48
Ha Assegnato: 1092 Mi Piace
Ha Ricevuto: 1429 Mi Piace

Re: In Italia, cercasi disperatamente...antisemitismo!

Messaggio da leggere da Vento »

Non capisco se ci fai o se ci sei, se sei incapace di ragionamento lineare, razionale o se hai la mente definitivamente distorta dalla propaganda comunista, che è effettivamente diventata una forma mentis. Gli ebrei sono stati bersaglio del risentimento, non solo di Hitler, ma di tutti i popoli che hanno frequentato, perché nessuna società potrà mai accettare presenze di gente che non si integra per principio (religione e nazionalità sono per loro la stessa cosa) e quindi inevitabilmente ostacola la vita di una società. E gli ebrei lo sanno e con discrezione tra loro si interrogano sul perché fanno saltare i nervi agli altri. Ricordo un commento a radio radicale su un convegno di ebrei, sugli ebrei, dove appunto si chiedevano dove avevano sbagliato coi tedeschi. Ora finalmente hanno una casa loro e la smetteranno di lamentarsi: se non si trovano bene nei paesi che li ospitano, possono andarsene in Israele, come già sta avvenendo, specie dalla Francia, cacciati dai loro fratelli semiti (che poi dopo sistemeranno anche i padroni di casa). Altro che razzismo! Voi confondete le idee alla gente e impedite una sana comprensione degli accadimenti, suscitate reazioni isteriche nelle persone fragili (come il giovane di Macerata, che per colpa vostra sarà uno dei pochi a farsi la galera in questo paese demenziale), che poi sbandierate come conferma delle vostre tesi deliranti.
Fuck Europe FuckYou by Victoria Nuland
Amen and Awoman :lol: egalité
Avatar utente
cuneoman
Connesso: No
Messaggi: 879
Iscritto il: 16 ago 2019, 23:39

Re: In Italia, cercasi disperatamente...antisemitismo!

Messaggio da leggere da cuneoman »

Vento ha scritto: 20 gen 2020, 13:25 Non capisco se ci fai o se ci sei, se sei incapace di ragionamento lineare, razionale o se hai la mente definitivamente distorta dalla propaganda comunista, che è effettivamente diventata una forma mentis. Gli ebrei sono stati bersaglio del risentimento, non solo di Hitler, ma di tutti i popoli che hanno frequentato, perché nessuna società potrà mai accettare presenze di gente che non si integra per principio (religione e nazionalità sono per loro la stessa cosa) e quindi inevitabilmente ostacola la vita di una società. E gli ebrei lo sanno e con discrezione tra loro si interrogano sul perché fanno saltare i nervi agli altri. Ricordo un commento a radio radicale su un convegno di ebrei, sugli ebrei, dove appunto si chiedevano dove avevano sbagliato coi tedeschi. Ora finalmente hanno una casa loro e la smetteranno di lamentarsi: se non si trovano bene nei paesi che li ospitano, possono andarsene in Israele, come già sta avvenendo, specie dalla Francia, cacciati dai loro fratelli semiti (che poi dopo sistemeranno anche i padroni di casa). Altro che razzismo! Voi confondete le idee alla gente e impedite una sana comprensione degli accadimenti, suscitate reazioni isteriche nelle persone fragili (come il giovane di Macerata, che per colpa vostra sarà uno dei pochi a farsi la galera in questo paese demenziale), che poi sbandierate come conferma delle vostre tesi deliranti.
Ecco, questo è razzismo!! :geek:
Rispondi