Segnalo al prof. Cardini i nomi degli oppositori iraniani uccisi

Forum di discussione sulla politica italiana, i partiti e le istituzioni.
Avatar utente
porterrockwell
Connesso: No
Messaggi: 3827
Iscritto il: 9 giu 2019, 11:47
Ha Assegnato: 478 Mi Piace
Ha Ricevuto: 2483 Mi Piace

Segnalo al prof. Cardini i nomi degli oppositori iraniani uccisi

Messaggio da leggere da porterrockwell »

Uno storico come Franco Cardini, che afferma che in Iran non c'è regime, deve leggere il manifesto degli oppositori iraniani che elenca i morti già identificati a novembre scorso uccisi durante manifestazioni in tutto il paese.
Se è tutta una balla lo dimostri:
http://caratteriliberi.eu/2019/11/29/in ... -iraniana/

l'elenco è a fine articolo
Scorra come acqua il diritto e la giustizia come un torrente perenne. Amos 5,24
Avatar utente
carletto3
Connesso: No
Messaggi: 8090
Iscritto il: 25 giu 2019, 2:20
Ha Assegnato: 436 Mi Piace
Ha Ricevuto: 3215 Mi Piace

Re: Segnalo al prof. Cardini i nomi degli oppositori iraniani uccisi

Messaggio da leggere da carletto3 »

porterrockwell ha scritto: 18 gen 2020, 12:38 Uno storico come Franco Cardini, che afferma che in Iran non c'è regime, deve leggere il manifesto degli oppositori iraniani che elenca i morti già identificati a novembre scorso uccisi durante manifestazioni in tutto il paese.
Se è tutta una balla lo dimostri:
http://caratteriliberi.eu/2019/11/29/in ... -iraniana/

l'elenco è a fine articolo
Non so cosa abbia detto Cardini,ma in linea di massima,in punta di legge,non ha tutti i torti....anche se in pratica ha torto marcio.
E' una caratteristica di tutti i sinistri ,anche di un livello elevatissimo come quello di Cardini,applicare la teoria e disapplicarla a seconda dell'occasione e della convenienza.
In questo caso,secondo quello che hai scritto ,avrebbe detto il giusto.Ufficialmente e in punta di diritto in Iran vige la Democrazia...ci sono libere elezioni e sia il Presidente che i deputati vengono eletti democraticamente..ed eserecitano sia il potere esecutivo che quello legislativo.Peccato pero' che queste attivita' siano controllate e giudicate da un'altra organizzazione non governativa ,quella dei religiosi,non eletti ma cooptati ,il Consiglio dei Guardiani,che giudicano le leggi che vengono prodotte dal Parlamento secondo il metro del Corano.
Di fatto in Iran esiste una Democrazia ufficiale e un controllo su questa Democrazia fatta su giudizio religioso.
Ora a seconda del momento,della condizione politica in cui ti esprimi,e di fronte a chi,puoi tranquillamente affermare che in Iran esiste la Democrazia....non come la intendiamo noi,ma una Democrazia sotto il controllo teocratico.
Concludendo:in Iran esiste un regime democratico....basta che non disattenda le leggi Coraniche....ergo non è ne' un regime ne' una dittatura....ma una cosa per noi un po' strana.
Ma a te paiono normali gli Islamici?
La realta' è solo un'allucinazione dovuta a carenza di alcol (...un saggio)
"Gli è tutto sbagliato....gli è tutto da rifa'"
Avatar utente
porterrockwell
Connesso: No
Messaggi: 3827
Iscritto il: 9 giu 2019, 11:47
Ha Assegnato: 478 Mi Piace
Ha Ricevuto: 2483 Mi Piace

Re: Segnalo al prof. Cardini i nomi degli oppositori iraniani uccisi

Messaggio da leggere da porterrockwell »

carletto3 ha scritto: 18 gen 2020, 13:05
porterrockwell ha scritto: 18 gen 2020, 12:38 Uno storico come Franco Cardini, che afferma che in Iran non c'è regime, deve leggere il manifesto degli oppositori iraniani che elenca i morti già identificati a novembre scorso uccisi durante manifestazioni in tutto il paese.
Se è tutta una balla lo dimostri:
http://caratteriliberi.eu/2019/11/29/in ... -iraniana/

l'elenco è a fine articolo
Non so cosa abbia detto Cardini,ma in linea di massima,in punta di legge,non ha tutti i torti....anche se in pratica ha torto marcio.
E' una caratteristica di tutti i sinistri ,anche di un livello elevatissimo come quello di Cardini,applicare la teoria e disapplicarla a seconda dell'occasione e della convenienza.
In questo caso,secondo quello che hai scritto ,avrebbe detto il giusto.Ufficialmente e in punta di diritto in Iran vige la Democrazia...ci sono libere elezioni e sia il Presidente che i deputati vengono eletti democraticamente..ed eserecitano sia il potere esecutivo che quello legislativo.Peccato pero' che queste attivita' siano controllate e giudicate da un'altra organizzazione non governativa ,quella dei religiosi,non eletti ma cooptati ,il Consiglio dei Guardiani,che giudicano le leggi che vengono prodotte dal Parlamento secondo il metro del Corano.
Di fatto in Iran esiste una Democrazia ufficiale e un controllo su questa Democrazia fatta su giudizio religioso.
Ora a seconda del momento,della condizione politica in cui ti esprimi,e di fronte a chi,puoi tranquillamente affermare che in Iran esiste la Democrazia....non come la intendiamo noi,ma una Democrazia sotto il controllo teocratico.
Concludendo:in Iran esiste un regime democratico....basta che non disattenda le leggi Coraniche....ergo non è ne' un regime ne' una dittatura....ma una cosa per noi un po' strana.
Ma a te paiono normali gli Islamici?
Ecco cosa ha detto Cardini:
https://www.ariannaeditrice.it/articoli ... -dell-iran
Estraendo:
Lungi dall’essere una democrazia perfetta (esistono, le “democrazie perfette”?), l’Iran non è quindi nemmeno un “regime”.
Scorra come acqua il diritto e la giustizia come un torrente perenne. Amos 5,24
Avatar utente
carletto3
Connesso: No
Messaggi: 8090
Iscritto il: 25 giu 2019, 2:20
Ha Assegnato: 436 Mi Piace
Ha Ricevuto: 3215 Mi Piace

Re: Segnalo al prof. Cardini i nomi degli oppositori iraniani uccisi

Messaggio da leggere da carletto3 »

Dipende dal significato che viene dato al termine "democrazia" L'etimologia della parola "potere del popolo" in Iran è rispettata in quanto al potere ci sono politici eletti regolarmente...ma siccome la' vige la legge islamica religiosa ....si puo' dire che esiste una democrazia controllata da un'autorita' riconosciuta da tutto popolo,quella di Allah.Lo so che secondo la nostra visione è un regime teocratico,ma secondo sempre la nostra visione...Il controllo si esercita sugli errori che l'esecutivo e il legislativo possono commettere contro il volere del Corano,per il resto vige una liberta' incredibile rispetto agli altri paesi islamici...
Insomma Cardini ha esposto perfettamente la situazione islamica dell'Iran....possiamo accettarla o no....dipende da noi.
La realta' è solo un'allucinazione dovuta a carenza di alcol (...un saggio)
"Gli è tutto sbagliato....gli è tutto da rifa'"
Avatar utente
porterrockwell
Connesso: No
Messaggi: 3827
Iscritto il: 9 giu 2019, 11:47
Ha Assegnato: 478 Mi Piace
Ha Ricevuto: 2483 Mi Piace

Re: Segnalo al prof. Cardini i nomi degli oppositori iraniani uccisi

Messaggio da leggere da porterrockwell »

carletto3 ha scritto: 18 gen 2020, 17:47 Dipende dal significato che viene dato al termine "democrazia" L'etimologia della parola "potere del popolo" in Iran è rispettata in quanto al potere ci sono politici eletti regolarmente...ma siccome la' vige la legge islamica religiosa ....si puo' dire che esiste una democrazia controllata da un'autorita' riconosciuta da tutto popolo,quella di Allah.Lo so che secondo la nostra visione è un regime teocratico,ma secondo sempre la nostra visione...Il controllo si esercita sugli errori che l'esecutivo e il legislativo possono commettere contro il volere del Corano,per il resto vige una liberta' incredibile rispetto agli altri paesi islamici...
Insomma Cardini ha esposto perfettamente la situazione islamica dell'Iran....possiamo accettarla o no....dipende da noi.
E quanti e quali partiti partecipano alle elezioni? E i guardiani della rivoluzione non hanno la stessa funzione che avevano la milizia fascista e le SS tedesche?
Scorra come acqua il diritto e la giustizia come un torrente perenne. Amos 5,24
Avatar utente
carletto3
Connesso: No
Messaggi: 8090
Iscritto il: 25 giu 2019, 2:20
Ha Assegnato: 436 Mi Piace
Ha Ricevuto: 3215 Mi Piace

Re: Segnalo al prof. Cardini i nomi degli oppositori iraniani uccisi

Messaggio da leggere da carletto3 »

porterrockwell ha scritto: 18 gen 2020, 19:53
carletto3 ha scritto: 18 gen 2020, 17:47 Dipende dal significato che viene dato al termine "democrazia" L'etimologia della parola "potere del popolo" in Iran è rispettata in quanto al potere ci sono politici eletti regolarmente...ma siccome la' vige la legge islamica religiosa ....si puo' dire che esiste una democrazia controllata da un'autorita' riconosciuta da tutto popolo,quella di Allah.Lo so che secondo la nostra visione è un regime teocratico,ma secondo sempre la nostra visione...Il controllo si esercita sugli errori che l'esecutivo e il legislativo possono commettere contro il volere del Corano,per il resto vige una liberta' incredibile rispetto agli altri paesi islamici...
Insomma Cardini ha esposto perfettamente la situazione islamica dell'Iran....possiamo accettarla o no....dipende da noi.
E quanti e quali partiti partecipano alle elezioni? E i guardiani della rivoluzione non hanno la stessa funzione che avevano la milizia fascista e le SS tedesche?
Alla prima domanda non so rispondere...alla seconda sì...non sono guardiani della Rivoluzione...sono i Guardiani di Allah...ad essi è deputato il rispetto del Corano nelle leggi emanate e nel comportamento del governo e dei parlamentari...tutto cio' che non confligge con le leggi coraniche è permesso.Non è la stesa cosa delle milizie fasciste e delle SS....il loro compito è approvato dal popolo islamico religioso.
La realta' è solo un'allucinazione dovuta a carenza di alcol (...un saggio)
"Gli è tutto sbagliato....gli è tutto da rifa'"
Avatar utente
porterrockwell
Connesso: No
Messaggi: 3827
Iscritto il: 9 giu 2019, 11:47
Ha Assegnato: 478 Mi Piace
Ha Ricevuto: 2483 Mi Piace

Re: Segnalo al prof. Cardini i nomi degli oppositori iraniani uccisi

Messaggio da leggere da porterrockwell »

carletto3 ha scritto: 18 gen 2020, 20:10
porterrockwell ha scritto: 18 gen 2020, 19:53
carletto3 ha scritto: 18 gen 2020, 17:47 Dipende dal significato che viene dato al termine "democrazia" L'etimologia della parola "potere del popolo" in Iran è rispettata in quanto al potere ci sono politici eletti regolarmente...ma siccome la' vige la legge islamica religiosa ....si puo' dire che esiste una democrazia controllata da un'autorita' riconosciuta da tutto popolo,quella di Allah.Lo so che secondo la nostra visione è un regime teocratico,ma secondo sempre la nostra visione...Il controllo si esercita sugli errori che l'esecutivo e il legislativo possono commettere contro il volere del Corano,per il resto vige una liberta' incredibile rispetto agli altri paesi islamici...
Insomma Cardini ha esposto perfettamente la situazione islamica dell'Iran....possiamo accettarla o no....dipende da noi.
E quanti e quali partiti partecipano alle elezioni? E i guardiani della rivoluzione non hanno la stessa funzione che avevano la milizia fascista e le SS tedesche?
Alla prima domanda non so rispondere...alla seconda sì...non sono guardiani della Rivoluzione...sono i Guardiani di Allah...ad essi è deputato il rispetto del Corano nelle leggi emanate e nel comportamento del governo e dei parlamentari...tutto cio' che non confligge con le leggi coraniche è permesso.Non è la stesa cosa delle milizie fasciste e delle SS....il loro compito è approvato dal popolo islamico religioso.
Uhhm, anche il fascismo parlava di "rivoluzione fascista" e la milizia era la guardia rivoluzionaria. Laica o religiosa era sempre qualcosa che impediva a chi non la pensava come loro di fare politica. la teocrazia è regime. Senza se e senza ma; così la vedo io assieme a milioni di persone.
Scorra come acqua il diritto e la giustizia come un torrente perenne. Amos 5,24
Avatar utente
carletto3
Connesso: No
Messaggi: 8090
Iscritto il: 25 giu 2019, 2:20
Ha Assegnato: 436 Mi Piace
Ha Ricevuto: 3215 Mi Piace

Re: Segnalo al prof. Cardini i nomi degli oppositori iraniani uccisi

Messaggio da leggere da carletto3 »

porterrockwell ha scritto: 18 gen 2020, 20:16
carletto3 ha scritto: 18 gen 2020, 20:10
porterrockwell ha scritto: 18 gen 2020, 19:53
carletto3 ha scritto: 18 gen 2020, 17:47 Dipende dal significato che viene dato al termine "democrazia" L'etimologia della parola "potere del popolo" in Iran è rispettata in quanto al potere ci sono politici eletti regolarmente...ma siccome la' vige la legge islamica religiosa ....si puo' dire che esiste una democrazia controllata da un'autorita' riconosciuta da tutto popolo,quella di Allah.Lo so che secondo la nostra visione è un regime teocratico,ma secondo sempre la nostra visione...Il controllo si esercita sugli errori che l'esecutivo e il legislativo possono commettere contro il volere del Corano,per il resto vige una liberta' incredibile rispetto agli altri paesi islamici...
Insomma Cardini ha esposto perfettamente la situazione islamica dell'Iran....possiamo accettarla o no....dipende da noi.
E quanti e quali partiti partecipano alle elezioni? E i guardiani della rivoluzione non hanno la stessa funzione che avevano la milizia fascista e le SS tedesche?
Alla prima domanda non so rispondere...alla seconda sì...non sono guardiani della Rivoluzione...sono i Guardiani di Allah...ad essi è deputato il rispetto del Corano nelle leggi emanate e nel comportamento del governo e dei parlamentari...tutto cio' che non confligge con le leggi coraniche è permesso.Non è la stesa cosa delle milizie fasciste e delle SS....il loro compito è approvato dal popolo islamico religioso.
Uhhm, anche il fascismo parlava di "rivoluzione fascista" e la milizia era la guardia rivoluzionaria. Laica o religiosa era sempre qualcosa che impediva a chi non la pensava come loro di fare politica. la teocrazia è regime. Senza se e senza ma; così la vedo io assieme a milioni di persone.
Certo....hai perfettamente ragione...una teocrazia la considero anch'io un regime,ma io sono ateo...il fatto è che se in Italia la stragrande maggioranza fosse davvero devota e religiosa non vedrebbe male un controllo del Vaticano sulla correttezza cattolica-cristiana delle leggi emanate dal Parlamento.In pratica è una censura di fatto religiosa sull'attivita' del governo .
Ti ripeto è una visione locale secondo i loro usi e costumi,che a noi puo' apparire l'antitesi della visione greca latina della funzione democratica del governo e di una Democrazia ma è una loro scelta e non sta a noi discuterla.
La realta' è solo un'allucinazione dovuta a carenza di alcol (...un saggio)
"Gli è tutto sbagliato....gli è tutto da rifa'"
Avatar utente
porterrockwell
Connesso: No
Messaggi: 3827
Iscritto il: 9 giu 2019, 11:47
Ha Assegnato: 478 Mi Piace
Ha Ricevuto: 2483 Mi Piace

Re: Segnalo al prof. Cardini i nomi degli oppositori iraniani uccisi

Messaggio da leggere da porterrockwell »

carletto3 ha scritto: 18 gen 2020, 20:34
porterrockwell ha scritto: 18 gen 2020, 20:16
carletto3 ha scritto: 18 gen 2020, 20:10
porterrockwell ha scritto: 18 gen 2020, 19:53

E quanti e quali partiti partecipano alle elezioni? E i guardiani della rivoluzione non hanno la stessa funzione che avevano la milizia fascista e le SS tedesche?
Alla prima domanda non so rispondere...alla seconda sì...non sono guardiani della Rivoluzione...sono i Guardiani di Allah...ad essi è deputato il rispetto del Corano nelle leggi emanate e nel comportamento del governo e dei parlamentari...tutto cio' che non confligge con le leggi coraniche è permesso.Non è la stesa cosa delle milizie fasciste e delle SS....il loro compito è approvato dal popolo islamico religioso.
Uhhm, anche il fascismo parlava di "rivoluzione fascista" e la milizia era la guardia rivoluzionaria. Laica o religiosa era sempre qualcosa che impediva a chi non la pensava come loro di fare politica. la teocrazia è regime. Senza se e senza ma; così la vedo io assieme a milioni di persone.
Certo....hai perfettamente ragione...una teocrazia la considero anch'io un regime,ma io sono ateo...il fatto è che se in Italia la stragrande maggioranza fosse davvero devota e religiosa non vedrebbe male un controllo del Vaticano sulla correttezza cattolica-cristiana delle leggi emanate dal Parlamento.In pratica è una censura di fatto religiosa sull'attivita' del governo .
Ti ripeto è una visione locale secondo i loro usi e costumi,che a noi puo' apparire l'antitesi della visione greca latina della funzione democratica del governo e di una Democrazia ma è una loro scelta e non sta a noi discuterla.
E i 147 uccisi elencati come si inseriscono nella visione locale? Ma stiamo scherzando?
Scorra come acqua il diritto e la giustizia come un torrente perenne. Amos 5,24
Avatar utente
nerorosso
Connesso: No
Messaggi: 5849
Iscritto il: 8 giu 2019, 17:34
Ha Assegnato: 3548 Mi Piace
Ha Ricevuto: 2822 Mi Piace

Re: Segnalo al prof. Cardini i nomi degli oppositori iraniani uccisi

Messaggio da leggere da nerorosso »

porterrockwell ha scritto: 19 gen 2020, 20:24
carletto3 ha scritto: 18 gen 2020, 20:34
porterrockwell ha scritto: 18 gen 2020, 20:16
carletto3 ha scritto: 18 gen 2020, 20:10

Alla prima domanda non so rispondere...alla seconda sì...non sono guardiani della Rivoluzione...sono i Guardiani di Allah...ad essi è deputato il rispetto del Corano nelle leggi emanate e nel comportamento del governo e dei parlamentari...tutto cio' che non confligge con le leggi coraniche è permesso.Non è la stesa cosa delle milizie fasciste e delle SS....il loro compito è approvato dal popolo islamico religioso.
Uhhm, anche il fascismo parlava di "rivoluzione fascista" e la milizia era la guardia rivoluzionaria. Laica o religiosa era sempre qualcosa che impediva a chi non la pensava come loro di fare politica. la teocrazia è regime. Senza se e senza ma; così la vedo io assieme a milioni di persone.
Certo....hai perfettamente ragione...una teocrazia la considero anch'io un regime,ma io sono ateo...il fatto è che se in Italia la stragrande maggioranza fosse davvero devota e religiosa non vedrebbe male un controllo del Vaticano sulla correttezza cattolica-cristiana delle leggi emanate dal Parlamento.In pratica è una censura di fatto religiosa sull'attivita' del governo .
Ti ripeto è una visione locale secondo i loro usi e costumi,che a noi puo' apparire l'antitesi della visione greca latina della funzione democratica del governo e di una Democrazia ma è una loro scelta e non sta a noi discuterla.
E i 147 uccisi elencati come si inseriscono nella visione locale? Ma stiamo scherzando?
E gli 11 morti e 2500 feriti di cui molti gravi nella "democratica" Francia macroniana
Come si inseriscono nelle particolarità locali?
E la "macelleria messicana" di Genova 2001 come si inserisce nelle particolarità italiane, e le brutalità militari U$A in occasione di varie proteste (Seattle, New York in occasione di "occupy Wall Street") come si inseriscono?

Le cosiddette "democrazie liberali" sono "regime" non meno che la Repubblica Islamica di Persia.
O forse vi illudete che cambiando il colore del governo si cambino le cose in meglio?

Destra o sinistra sono tutti sottoposti al vaglio dei loro "datori di lavoro", che NON SONO GLI ELETTORI.
E anche nel "democratico occidente" le scelte politiche o le leggi sono sottoposte al vaglio della nostrana "guida della rivoluzione" che di volta in volta può essere la magistratura, le varie "supreme corti" o altri poteri.
TUTTO è "regime"…
SLAVA ROSSIJA!!! 🇷🇺
Avatar utente
carletto3
Connesso: No
Messaggi: 8090
Iscritto il: 25 giu 2019, 2:20
Ha Assegnato: 436 Mi Piace
Ha Ricevuto: 3215 Mi Piace

Re: Segnalo al prof. Cardini i nomi degli oppositori iraniani uccisi

Messaggio da leggere da carletto3 »

nerorosso ha scritto: 19 gen 2020, 20:51
porterrockwell ha scritto: 19 gen 2020, 20:24
carletto3 ha scritto: 18 gen 2020, 20:34
porterrockwell ha scritto: 18 gen 2020, 20:16
Uhhm, anche il fascismo parlava di "rivoluzione fascista" e la milizia era la guardia rivoluzionaria. Laica o religiosa era sempre qualcosa che impediva a chi non la pensava come loro di fare politica. la teocrazia è regime. Senza se e senza ma; così la vedo io assieme a milioni di persone.
Certo....hai perfettamente ragione...una teocrazia la considero anch'io un regime,ma io sono ateo...il fatto è che se in Italia la stragrande maggioranza fosse davvero devota e religiosa non vedrebbe male un controllo del Vaticano sulla correttezza cattolica-cristiana delle leggi emanate dal Parlamento.In pratica è una censura di fatto religiosa sull'attivita' del governo .
Ti ripeto è una visione locale secondo i loro usi e costumi,che a noi puo' apparire l'antitesi della visione greca latina della funzione democratica del governo e di una Democrazia ma è una loro scelta e non sta a noi discuterla.
E i 147 uccisi elencati come si inseriscono nella visione locale? Ma stiamo scherzando?
E gli 11 morti e 2500 feriti di cui molti gravi nella "democratica" Francia macroniana
Come si inseriscono nelle particolarità locali?
E la "macelleria messicana" di Genova 2001 come si inserisce nelle particolarità italiane, e le brutalità militari U$A in occasione di varie proteste (Seattle, New York in occasione di "occupy Wall Street") come si inseriscono?

Le cosiddette "democrazie liberali" sono "regime" non meno che la Repubblica Islamica di Persia.
O forse vi illudete che cambiando il colore del governo si cambino le cose in meglio?

Destra o sinistra sono tutti sottoposti al vaglio dei loro "datori di lavoro", che NON SONO GLI ELETTORI.
E anche nel "democratico occidente" le scelte politiche o le leggi sono sottoposte al vaglio della nostrana "guida della rivoluzione" che di volta in volta può essere la magistratura, le varie "supreme corti" o altri poteri.
TUTTO è "regime"…
Nessuno ha mai detto e mai potra' sostenere che .la Democrazia sia giusta e priva di eccessi....tutto sta nel scegliere il tipo di democrazia meno cruento e illiberale....
Nessun sistema al potere è privo di violenza,piu' o meno velata....basta sapersi adattare ...
StreamingTears
La realta' è solo un'allucinazione dovuta a carenza di alcol (...un saggio)
"Gli è tutto sbagliato....gli è tutto da rifa'"
Avatar utente
nerorosso
Connesso: No
Messaggi: 5849
Iscritto il: 8 giu 2019, 17:34
Ha Assegnato: 3548 Mi Piace
Ha Ricevuto: 2822 Mi Piace

Re: Segnalo al prof. Cardini i nomi degli oppositori iraniani uccisi

Messaggio da leggere da nerorosso »

carletto3 ha scritto: 19 gen 2020, 21:49Nessuno ha mai detto e mai potra' sostenere che .la Democrazia sia giusta e priva di eccessi....tutto sta nel scegliere il tipo di democrazia meno cruento e illiberale....
Nessun sistema al potere è privo di violenza,piu' o meno velata....basta sapersi adattare ...


Appunto. E i cittadini si adattano appunto al sistema in cui vivono.
Ma viste le nefandezze di cui si macchiano le "democrazie liberali", che poi tanto liberali non sono con chi protesta, non scandalizziamoci troppo (non tu) per talune caratteristiche di sistemi politici a noi estranei, che pure per la presenza di un sistema elettivo sono comunque da considerarsi "democrazie".

PS
Porter mi riferisco a te... ;)

PPS
Pensate quanto sono "democratici" gli U$A, dove chiunque vada al governo l'americano della strada deve attendersi solo condizioni sempre peggiori…
SLAVA ROSSIJA!!! 🇷🇺
Avatar utente
porterrockwell
Connesso: No
Messaggi: 3827
Iscritto il: 9 giu 2019, 11:47
Ha Assegnato: 478 Mi Piace
Ha Ricevuto: 2483 Mi Piace

Re: Segnalo al prof. Cardini i nomi degli oppositori iraniani uccisi

Messaggio da leggere da porterrockwell »

nerorosso ha scritto: 19 gen 2020, 20:51
porterrockwell ha scritto: 19 gen 2020, 20:24
carletto3 ha scritto: 18 gen 2020, 20:34
porterrockwell ha scritto: 18 gen 2020, 20:16
Uhhm, anche il fascismo parlava di "rivoluzione fascista" e la milizia era la guardia rivoluzionaria. Laica o religiosa era sempre qualcosa che impediva a chi non la pensava come loro di fare politica. la teocrazia è regime. Senza se e senza ma; così la vedo io assieme a milioni di persone.
Certo....hai perfettamente ragione...una teocrazia la considero anch'io un regime,ma io sono ateo...il fatto è che se in Italia la stragrande maggioranza fosse davvero devota e religiosa non vedrebbe male un controllo del Vaticano sulla correttezza cattolica-cristiana delle leggi emanate dal Parlamento.In pratica è una censura di fatto religiosa sull'attivita' del governo .
Ti ripeto è una visione locale secondo i loro usi e costumi,che a noi puo' apparire l'antitesi della visione greca latina della funzione democratica del governo e di una Democrazia ma è una loro scelta e non sta a noi discuterla.
E i 147 uccisi elencati come si inseriscono nella visione locale? Ma stiamo scherzando?
E gli 11 morti e 2500 feriti di cui molti gravi nella "democratica" Francia macroniana
Come si inseriscono nelle particolarità locali?
E la "macelleria messicana" di Genova 2001 come si inserisce nelle particolarità italiane, e le brutalità militari U$A in occasione di varie proteste (Seattle, New York in occasione di "occupy Wall Street") come si inseriscono?

Le cosiddette "democrazie liberali" sono "regime" non meno che la Repubblica Islamica di Persia.
O forse vi illudete che cambiando il colore del governo si cambino le cose in meglio?

Destra o sinistra sono tutti sottoposti al vaglio dei loro "datori di lavoro", che NON SONO GLI ELETTORI.
E anche nel "democratico occidente" le scelte politiche o le leggi sono sottoposte al vaglio della nostrana "guida della rivoluzione" che di volta in volta può essere la magistratura, le varie "supreme corti" o altri poteri.
TUTTO è "regime"…
Vorrei puntualizzare che l’Organizzazione dei Mojahedin del Popolo Iraniano parla di almeno 450 morti di cui i 147 sono stati da essa identificati ed elencati. Sono aride cifre?
Ma certo, dappertutto è regime. Ma com'è che i rifugiati politici di tante nazioni vengono qua in Europa, USA e Canada e non in Iran ?
Scorra come acqua il diritto e la giustizia come un torrente perenne. Amos 5,24
Avatar utente
carletto3
Connesso: No
Messaggi: 8090
Iscritto il: 25 giu 2019, 2:20
Ha Assegnato: 436 Mi Piace
Ha Ricevuto: 3215 Mi Piace

Re: Segnalo al prof. Cardini i nomi degli oppositori iraniani uccisi

Messaggio da leggere da carletto3 »

porterrockwell ha scritto: 20 gen 2020, 9:20
nerorosso ha scritto: 19 gen 2020, 20:51
porterrockwell ha scritto: 19 gen 2020, 20:24
carletto3 ha scritto: 18 gen 2020, 20:34

Certo....hai perfettamente ragione...una teocrazia la considero anch'io un regime,ma io sono ateo...il fatto è che se in Italia la stragrande maggioranza fosse davvero devota e religiosa non vedrebbe male un controllo del Vaticano sulla correttezza cattolica-cristiana delle leggi emanate dal Parlamento.In pratica è una censura di fatto religiosa sull'attivita' del governo .
Ti ripeto è una visione locale secondo i loro usi e costumi,che a noi puo' apparire l'antitesi della visione greca latina della funzione democratica del governo e di una Democrazia ma è una loro scelta e non sta a noi discuterla.
E i 147 uccisi elencati come si inseriscono nella visione locale? Ma stiamo scherzando?
E gli 11 morti e 2500 feriti di cui molti gravi nella "democratica" Francia macroniana
Come si inseriscono nelle particolarità locali?
E la "macelleria messicana" di Genova 2001 come si inserisce nelle particolarità italiane, e le brutalità militari U$A in occasione di varie proteste (Seattle, New York in occasione di "occupy Wall Street") come si inseriscono?

Le cosiddette "democrazie liberali" sono "regime" non meno che la Repubblica Islamica di Persia.
O forse vi illudete che cambiando il colore del governo si cambino le cose in meglio?

Destra o sinistra sono tutti sottoposti al vaglio dei loro "datori di lavoro", che NON SONO GLI ELETTORI.
E anche nel "democratico occidente" le scelte politiche o le leggi sono sottoposte al vaglio della nostrana "guida della rivoluzione" che di volta in volta può essere la magistratura, le varie "supreme corti" o altri poteri.
TUTTO è "regime"…
Vorrei puntualizzare che l’Organizzazione dei Mojahedin del Popolo Iraniano parla di almeno 450 morti di cui i 147 sono stati da essa identificati ed elencati. Sono aride cifre?
Ma certo, dappertutto è regime. Ma com'è che i rifugiati politici di tante nazioni vengono qua in Europa, USA e Canada e non in Iran ?
Non mi pare difficile:perche' noi abbiamo scelto una democrazia meno cruenta delle altre....
Ma fossi un Islamico integralista fervente,potrei anche scegliere l'IRAN dove vivere.Certo non ci andrei se non fossi
un islamico integralista fervente....infatti chi non è cerca di scappare o opporsi.
La realta' è solo un'allucinazione dovuta a carenza di alcol (...un saggio)
"Gli è tutto sbagliato....gli è tutto da rifa'"
Avatar utente
porterrockwell
Connesso: No
Messaggi: 3827
Iscritto il: 9 giu 2019, 11:47
Ha Assegnato: 478 Mi Piace
Ha Ricevuto: 2483 Mi Piace

Re: Segnalo al prof. Cardini i nomi degli oppositori iraniani uccisi

Messaggio da leggere da porterrockwell »

carletto3 ha scritto: 20 gen 2020, 13:13 ime"…

Non mi pare difficile:perche' noi abbiamo scelto una democrazia meno cruenta delle altre....
Ma fossi un Islamico integralista fervente,potrei anche scegliere l'IRAN dove vivere.Certo non ci andrei se non fossi
un islamico integralista fervente....infatti chi non è cerca di scappare o opporsi.
[/quote]
Noi non abbiamo scelto questa democrazia, ce l'hanno regalata gli americani evitando che ce la dessero Togliatti e Stalin, poche storie.
Ci avranno dato una democrazia cruenta come un pugno con il guantone da pugile. Quella che offriva la controparte era cruenta come un pugno nudo ornato con un tirapugni d'acciaio.
Con tutto il rispetto leggo dei distinguo degni di un propagandista PCI anni cinquanta. Quindi lascio ad altri l'ultima parola e personalmente "passo e chiudo" .
Scorra come acqua il diritto e la giustizia come un torrente perenne. Amos 5,24
Rispondi