Soleimani: non ci accodiamo a Salvini, ma a Maryam Rajavi

Forum di discussione sulla politica italiana, i partiti e le istituzioni.
Connesso
Avatar utente
porterrockwell
Connesso: Sì
Messaggi: 3782
Iscritto il: 9 giu 2019, 11:47
Ha Assegnato: 469 Mi Piace
Ha Ricevuto: 2440 Mi Piace

Soleimani: non ci accodiamo a Salvini, ma a Maryam Rajavi

Messaggio da leggere da porterrockwell »

In Italia gli ignavi ed i sinistrorsi, miagolano, in nome di una presunta politica alta e seria, che Salvini, in relazione alla elimimazione di Soleimani, si è accodato pedissequamente alla inziativa di Trump, insomma all'imperialismo americano come avrebbe detto ai bei tempi suoi l Unità. Propongo a chi non è d'accordo un diverso "accodamento":

http://caratteriliberi.eu/2020/01/04/me ... ctionedit/

La signora Maryam Rajavi, presidente-eletta del Consiglio Nazionale della Resistenza Iraniana (CNRI), ha definito l’eliminazione di Qassem Soleimani e Abu Mehdi Muhandes, capo della forza repressiva Bassij dell’Iraq, un colpo irreparabile al regime clericale.

La signora Rajavi ha affermato che è giunto il momento di cacciare i mullah dalla regione, in particolare da Iraq, Siria e Libano, e di espellere l’IRGC da questi Paesi. In questo modo, l’Iraq, che era stato consegnato dagli Stati Uniti al regime clericale su un piatto d’argento, sarà liberato dal giogo del fascismo religioso che governa l’Iran.

Qassem Soleimani è stato uno dei criminali più perversi nella storia dell’Iran. È stato personalmente coinvolto nel massacro di centinaia di migliaia di persone nella regione e nell’espulsione di milioni di altri dalle loro case.


Cari signori vi piace questo accodamento? O sorcete il naso perchè non potrebbe non piacere a Lilli Gruber?
Scorra come acqua il diritto e la giustizia come un torrente perenne. Amos 5,24
Connesso
Avatar utente
Sayon
Connesso: Sì
Messaggi: 11469
Iscritto il: 9 giu 2019, 7:58
Ha Assegnato: 3595 Mi Piace
Ha Ricevuto: 4657 Mi Piace

Re: Soleimani: non ci accodiamo a Salvini, ma a Maryam Rajavi

Messaggio da leggere da Sayon »

porterrockwell ha scritto: 6 gen 2020, 12:22 In Italia gli ignavi ed i sinistrorsi, miagolano, in nome di una presunta politica alta e seria, che Salvini, in relazione alla elimimazione di Soleimani, si è accodato pedissequamente alla inziativa di Trump, insomma all'imperialismo americano come avrebbe detto ai bei tempi suoi l Unità. Propongo a chi non è d'accordo un diverso "accodamento":

http://caratteriliberi.eu/2020/01/04/me ... ctionedit/

La signora Maryam Rajavi, presidente-eletta del Consiglio Nazionale della Resistenza Iraniana (CNRI), ha definito l’eliminazione di Qassem Soleimani e Abu Mehdi Muhandes, capo della forza repressiva Bassij dell’Iraq, un colpo irreparabile al regime clericale.

La signora Rajavi ha affermato che è giunto il momento di cacciare i mullah dalla regione, in particolare da Iraq, Siria e Libano, e di espellere l’IRGC da questi Paesi. In questo modo, l’Iraq, che era stato consegnato dagli Stati Uniti al regime clericale su un piatto d’argento, sarà liberato dal giogo del fascismo religioso che governa l’Iran.

Qassem Soleimani è stato uno dei criminali più perversi nella storia dell’Iran. È stato personalmente coinvolto nel massacro di centinaia di migliaia di persone nella regione e nell’espulsione di milioni di altri dalle loro case.


Cari signori vi piace questo accodamento? O sorcete il naso perchè non potrebbe non piacere a Lilli Gruber?
Ma quale ragionamento fai? Questi sono gli errori che fanno i lacche' e non le persone intelligenti. Trump sta facendo politica "INTERNA". Tuto quelo che fa adesso gli serve per evitare di essere sconfito alle prossime elezioni. E' riuscito a cancellare ogni notizia e pubblicita' per i suoi avversari democratici ed ha dimostrato (a differenza di Reagan che non le faceva) di fare cose esagerate solo allo scopo di fare i SUOI interessi , e non certo degli USA. E' definitivamente un uomo molto pericoloso per la sua nazione e per le nazioni che hanno personaggi di una stupidita' ESTREMA come Salvini. Nel frattempo, l' IRAK ha chiesto di mandar via i soldati americani e Trump si e' distinto per aver cercato di manipolare il voto della UN (come fece Bush quando provoco' la guerra disatrosa contro Saddam), altri soldati americani sono stati uccisi in Kenia e gia in Germania c'e' stato il primo attentato terrorista. Dire adesso di essere pro-Trump e non di fare da pacieri e' l' equivalente dell' appoggio a Hitler di Mussolini invece che scegliere la posizione della Spagna e Svizzera. E soprattutto non diciamo falsi. Che c'entrano la Gruber o Soleimani in questo? Non stiamo mica discutendo se votare Lega o PD, Qui di mezzo c'e' l' Italia ancora influenzata dai DUE IDIOTI chiamati Salvini e Di Maio (agli Esteri!) che devono assolutamente uscire dalla politica italiana.
Connesso
Avatar utente
porterrockwell
Connesso: Sì
Messaggi: 3782
Iscritto il: 9 giu 2019, 11:47
Ha Assegnato: 469 Mi Piace
Ha Ricevuto: 2440 Mi Piace

Re: Soleimani: non ci accodiamo a Salvini, ma a Maryam Rajavi

Messaggio da leggere da porterrockwell »

Sayon ha scritto: 6 gen 2020, 12:39
porterrockwell ha scritto: 6 gen 2020, 12:22 In Italia gli ignavi ed i sinistrorsi, miagolano, in nome di una presunta politica alta e seria, che Salvini, in relazione alla elimimazione di Soleimani, si è accodato pedissequamente alla inziativa di Trump, insomma all'imperialismo americano come avrebbe detto ai bei tempi suoi l Unità. Propongo a chi non è d'accordo un diverso "accodamento":

http://caratteriliberi.eu/2020/01/04/me ... ctionedit/

La signora Maryam Rajavi, presidente-eletta del Consiglio Nazionale della Resistenza Iraniana (CNRI), ha definito l’eliminazione di Qassem Soleimani e Abu Mehdi Muhandes, capo della forza repressiva Bassij dell’Iraq, un colpo irreparabile al regime clericale.

La signora Rajavi ha affermato che è giunto il momento di cacciare i mullah dalla regione, in particolare da Iraq, Siria e Libano, e di espellere l’IRGC da questi Paesi. In questo modo, l’Iraq, che era stato consegnato dagli Stati Uniti al regime clericale su un piatto d’argento, sarà liberato dal giogo del fascismo religioso che governa l’Iran.

Qassem Soleimani è stato uno dei criminali più perversi nella storia dell’Iran. È stato personalmente coinvolto nel massacro di centinaia di migliaia di persone nella regione e nell’espulsione di milioni di altri dalle loro case.


Cari signori vi piace questo accodamento? O sorcete il naso perchè non potrebbe non piacere a Lilli Gruber?
Ma quale ragionamento fai? Questi sono gli errori che fanno i lacche' e non le persone intelligenti. Trump sta facendo politica "INTERNA". Tuto quelo che fa adesso gli serve per evitare di essere sconfito alle prossime elezioni. E' riuscito a cancellare ogni notizia e pubblicita' per i suoi avversari democratici ed ha dimostrato (a differenza di Reagan che non le faceva) di fare cose esagerate solo allo scopo di fare i SUOI interessi , e non certo degli USA. E' definitivamente un uomo molto pericoloso per la sua nazione e per le nazioni che hanno personaggi di una stupidita' ESTREMA come Salvini. Nel frattempo, l' IRAK ha chiesto di mandar via i soldati americani e Trump si e' distinto per aver cercato di manipolare il voto della UN (come fece Bush quando provoco' la guerra disatrosa contro Saddam), altri soldati americani sono stati uccisi in Kenia e gia in Germania c'e' stato il primo attentato terrorista. Dire adesso di essere pro-Trump e non di fare da pacieri e' l' equivalente dell' appoggio a Hitler di Mussolini invece che scegliere la posizione della Spagna e Svizzera. E soprattutto non diciamo falsi. Che c'entrano la Gruber o Soleimani in questo? Non stiamo mica discutendo se votare Lega o PD, Qui di mezzo c'e' l' Italia ancora influenzata dai DUE IDIOTI chiamati Salvini e Di Maio (agli Esteri!) che devono assolutamente uscire dalla politica italiana.
No Sayon, l'impeachment fa il gioco di Trump e non lo impensierisce. Nel 2020 salteranno fuori le risultanze dell'indagine penale in corso sul Russiagate ed il clan Hillary ne uscirà massacrato. La situazione economica interna USA non è sfavorevole a Trump, di che dovrebbe preoccuparsi? Per quel che riguarda la Gruber è vero che io e te non discutiamo su chi votare, ma la Lilli è sempre finalizzata ad orientare il voto .
Scorra come acqua il diritto e la giustizia come un torrente perenne. Amos 5,24
Avatar utente
Fede
Connesso: No
Messaggi: 428
Iscritto il: 3 ago 2019, 18:18
Ha Assegnato: 114 Mi Piace
Ha Ricevuto: 349 Mi Piace

Re: Soleimani: non ci accodiamo a Salvini, ma a Maryam Rajavi

Messaggio da leggere da Fede »

porterrockwell ha scritto: 6 gen 2020, 12:22 In Italia gli ignavi ed i sinistrorsi, miagolano, in nome di una presunta politica alta e seria, che Salvini, in relazione alla elimimazione di Soleimani, si è accodato pedissequamente alla inziativa di Trump, insomma all'imperialismo americano come avrebbe detto ai bei tempi suoi l Unità. Propongo a chi non è d'accordo un diverso "accodamento":

http://caratteriliberi.eu/2020/01/04/me ... ctionedit/

La signora Maryam Rajavi, presidente-eletta del Consiglio Nazionale della Resistenza Iraniana (CNRI), ha definito l’eliminazione di Qassem Soleimani e Abu Mehdi Muhandes, capo della forza repressiva Bassij dell’Iraq, un colpo irreparabile al regime clericale.

La signora Rajavi ha affermato che è giunto il momento di cacciare i mullah dalla regione, in particolare da Iraq, Siria e Libano, e di espellere l’IRGC da questi Paesi. In questo modo, l’Iraq, che era stato consegnato dagli Stati Uniti al regime clericale su un piatto d’argento, sarà liberato dal giogo del fascismo religioso che governa l’Iran.

Qassem Soleimani è stato uno dei criminali più perversi nella storia dell’Iran. È stato personalmente coinvolto nel massacro di centinaia di migliaia di persone nella regione e nell’espulsione di milioni di altri dalle loro case.


Cari signori vi piace questo accodamento? O sorcete il naso perchè non potrebbe non piacere a Lilli Gruber?
Non e' questione di accodarsi a qualcosa o qualcuno. E' questione di evitare, a volte, di prendere una posizione troppo rapidamente. Non ha nessun senso, in questo momento, creare le condizioni per una conflittualita' interna al CDX e soprattutto tra la stessa Lega.
Per me poteva starsene zitto stavolta.

Fede
Una malattia (o patologia) è una condizione anormale di un organismo vivente, causata da alterazioni organiche o funzionali.
Connesso
Avatar utente
porterrockwell
Connesso: Sì
Messaggi: 3782
Iscritto il: 9 giu 2019, 11:47
Ha Assegnato: 469 Mi Piace
Ha Ricevuto: 2440 Mi Piace

Re: Soleimani: non ci accodiamo a Salvini, ma a Maryam Rajavi

Messaggio da leggere da porterrockwell »

Fede ha scritto: 6 gen 2020, 13:58

Qassem Soleimani è stato uno dei criminali più perversi nella storia dell’Iran. È stato personalmente coinvolto nel massacro di centinaia di migliaia di persone nella regione e nell’espulsione di milioni di altri dalle loro case.



Non e' questione di accodarsi a qualcosa o qualcuno. E' questione di evitare, a volte, di prendere una posizione troppo rapidamente. Non ha nessun senso, in questo momento, creare le condizioni per una conflittualita' interna al CDX e soprattutto tra la stessa Lega.
Per me poteva starsene zitto stavolta.

Fede
Evitare di prendere posizione troppo rapidamente? Sembra una frase di quei parlamentari inglesi che criticavano le denunce di Churchill sul riarmo nazista e affermavano che il loro obiettivo principale era la PACE.
E non si dica che Trump l'ha ordinato per sviare l'opinione pubblica. In tre anni di presidenza non aveva fatto nulla nonostante le fire polemiche dei democratici sul Russiagate. L'impeachment poi a detta di giornalisti seri è un autogoal dei democratici.
Quando occorre ci vogliono forti mani, forti menti e forti cuori.
Scorra come acqua il diritto e la giustizia come un torrente perenne. Amos 5,24
Avatar utente
Fede
Connesso: No
Messaggi: 428
Iscritto il: 3 ago 2019, 18:18
Ha Assegnato: 114 Mi Piace
Ha Ricevuto: 349 Mi Piace

Re: Soleimani: non ci accodiamo a Salvini, ma a Maryam Rajavi

Messaggio da leggere da Fede »

porterrockwell ha scritto: 6 gen 2020, 17:15
Fede ha scritto: 6 gen 2020, 13:58

Qassem Soleimani è stato uno dei criminali più perversi nella storia dell’Iran. È stato personalmente coinvolto nel massacro di centinaia di migliaia di persone nella regione e nell’espulsione di milioni di altri dalle loro case.



Non e' questione di accodarsi a qualcosa o qualcuno. E' questione di evitare, a volte, di prendere una posizione troppo rapidamente. Non ha nessun senso, in questo momento, creare le condizioni per una conflittualita' interna al CDX e soprattutto tra la stessa Lega.
Per me poteva starsene zitto stavolta.

Fede
Evitare di prendere posizione troppo rapidamente? Sembra una frase di quei parlamentari inglesi che criticavano le denunce di Churchill sul riarmo nazista e affermavano che il loro obiettivo principale era la PACE.
E non si dica che Trump l'ha ordinato per sviare l'opinione pubblica. In tre anni di presidenza non aveva fatto nulla nonostante le fire polemiche dei democratici sul Russiagate. L'impeachment poi a detta di giornalisti seri è un autogoal dei democratici.
Quando occorre ci vogliono forti mani, forti menti e forti cuori.
D'accordo, sempre e quando ci sia una finalita' politica.
Schierarsi dalla parte degli Usa non aiuta in questo momento ne la Lega ne il CDX, e parlo a livello nazionale. Perche' ci sono leghisti a cui non frega nulla di cosa succede a Baghdad e altri a cui stanno sulle palle gli americani della dottrina Monroe. Chiedo: ha senso un intervento del genere in questo momento?
Secondo me no.


Fede
Una malattia (o patologia) è una condizione anormale di un organismo vivente, causata da alterazioni organiche o funzionali.
Connesso
Avatar utente
porterrockwell
Connesso: Sì
Messaggi: 3782
Iscritto il: 9 giu 2019, 11:47
Ha Assegnato: 469 Mi Piace
Ha Ricevuto: 2440 Mi Piace

Re: Soleimani: non ci accodiamo a Salvini, ma a Maryam Rajavi

Messaggio da leggere da porterrockwell »

Fede ha scritto: 6 gen 2020, 17:40
porterrockwell ha scritto: 6 gen 2020, 17:15
Fede ha scritto: 6 gen 2020, 13:58

Qassem Soleimani è stato uno dei criminali più perversi nella storia dell’Iran. È stato personalmente coinvolto nel massacro di centinaia di migliaia di persone nella regione e nell’espulsione di milioni di altri dalle loro case.



Non e' questione di accodarsi a qualcosa o qualcuno. E' questione di evitare, a volte, di prendere una posizione troppo rapidamente. Non ha nessun senso, in questo momento, creare le condizioni per una conflittualita' interna al CDX e soprattutto tra la stessa Lega.
Per me poteva starsene zitto stavolta.

Fede
Evitare di prendere posizione troppo rapidamente? Sembra una frase di quei parlamentari inglesi che criticavano le denunce di Churchill sul riarmo nazista e affermavano che il loro obiettivo principale era la PACE.
E non si dica che Trump l'ha ordinato per sviare l'opinione pubblica. In tre anni di presidenza non aveva fatto nulla nonostante le fire polemiche dei democratici sul Russiagate. L'impeachment poi a detta di giornalisti seri è un autogoal dei democratici.
Quando occorre ci vogliono forti mani, forti menti e forti cuori.
D'accordo, sempre e quando ci sia una finalita' politica.
Schierarsi dalla parte degli Usa non aiuta in questo momento ne la Lega ne il CDX, e parlo a livello nazionale. Perche' ci sono leghisti a cui non frega nulla di cosa succede a Baghdad e altri a cui stanno sulle palle gli americani della dottrina Monroe. Chiedo: ha senso un intervento del genere in questo momento?
Secondo me no.


Fede
Solo una domanda. Gli altri in Italia con chi si schierano? Facciamo finta che glielo chieda Maryam Rajavi
Scorra come acqua il diritto e la giustizia come un torrente perenne. Amos 5,24
Avatar utente
Gasiot2
Connesso: No
Messaggi: 697
Iscritto il: 8 giu 2019, 22:01
Ha Assegnato: 219 Mi Piace
Ha Ricevuto: 222 Mi Piace

Re: Soleimani: non ci accodiamo a Salvini, ma a Maryam Rajavi

Messaggio da leggere da Gasiot2 »

Bella domanda
Pare che conte si appelli all'europa affinchè parli a nome di tutti
Qualche figura minore si preoccupa che quei droni non siano partiti proprio dall'italia ma in genere leggo solo appelli generici alla pace e civile convivenza
Ma nel trambusto generale c'è comunque una netta divisione tra chi considera il personaggio defunto come un eroe /patriota che però operava fuori sede e chi lo considera un istigatore di stragi varie che voleva sostituire con la sua religione l'ordinamento dell'iraq
Salvini non credo sia neppure entrato nel merito di questa questione , visto che nel governo italiano non si entra senza il benestare USA ha fatto un passo in quella direzione ...poteva farlo perchè non essendo al governo non spetta a lui prendere adesso decisioni imbarazzanti
“Se un uomo è uno stupido, non lo emancipi dalla sua stupidità col mandarlo all'università. Semplicemente lo trasformi in uno stupido addestrato, dieci volte più pericoloso.”
DESMOND BAGLEY
Connesso
Avatar utente
Sayon
Connesso: Sì
Messaggi: 11469
Iscritto il: 9 giu 2019, 7:58
Ha Assegnato: 3595 Mi Piace
Ha Ricevuto: 4657 Mi Piace

Re: Soleimani: non ci accodiamo a Salvini, ma a Maryam Rajavi

Messaggio da leggere da Sayon »

Gasiot ha scritto: 6 gen 2020, 18:11 Bella domanda
Pare che conte si appelli all'europa affinchè parli a nome di tutti
Qualche figura minore si preoccupa che quei droni non siano partiti proprio dall'italia ma in genere leggo solo appelli generici alla pace e civile convivenza
Ma nel trambusto generale c'è comunque una netta divisione tra chi considera il personaggio defunto come un eroe /patriota che però operava fuori sede e chi lo considera un istigatore di stragi varie che voleva sostituire con la sua religione l'ordinamento dell'iraq
Salvini non credo sia neppure entrato nel merito di questa questione , visto che nel governo italiano non si entra senza il benestare USA ha fatto un passo in quella direzione ...poteva farlo perchè non essendo al governo non spetta a lui prendere adesso decisioni imbarazzanti
Vedo che qualcuno comincia a ragionare anche fra i Legaioli. In pratica Trump sta usando le parole e le pratiche dei nazisti, solo moltiplicate x 100 dato che e' un pazzoide megalomane. Basterebbe una frase come quella di bombardare altrettante citta' quanti i prigionieri americani (generalmente spie) per giudicarlo un matto o almeno un sadico calcolatore. I Trump sono gli uomini che distruggono le civilizzazioni e non bisogna appoggiarli MAI. Ma Salvini apre la bocca e parla!
Eccovi articolo Washington Post (per chi legge in inglese):https://www.washingtonpost.com/opinions ... iran-mess/
Avatar utente
Gasiot2
Connesso: No
Messaggi: 697
Iscritto il: 8 giu 2019, 22:01
Ha Assegnato: 219 Mi Piace
Ha Ricevuto: 222 Mi Piace

Re: Soleimani: non ci accodiamo a Salvini, ma a Maryam Rajavi

Messaggio da leggere da Gasiot2 »

Eccovi articolo Washington Post (per chi legge in inglese):https://www.washingtonpost.com/opinions ... iran-mess/
lo leggo anche in italiano ma è un pò complicato per la pubblicità invasiva ,però mi sembra un giornale piuttosto di parte , un pò come repubblica qui da noi
“Se un uomo è uno stupido, non lo emancipi dalla sua stupidità col mandarlo all'università. Semplicemente lo trasformi in uno stupido addestrato, dieci volte più pericoloso.”
DESMOND BAGLEY
Avatar utente
carletto3
Connesso: No
Messaggi: 8090
Iscritto il: 25 giu 2019, 2:20
Ha Assegnato: 436 Mi Piace
Ha Ricevuto: 3215 Mi Piace

Re: Soleimani: non ci accodiamo a Salvini, ma a Maryam Rajavi

Messaggio da leggere da carletto3 »

Repeat:
a me l'uccisione di Qassem Soleimani con il rischio di scatenare attentati e persino una guerricciola in questo momento preciso suona tanto come un'arma di distrazione di massa?
A breve ci sara' il tentativo di impeachment di Trump...e con uno scatenarsi di attentati e guerricciola con possibile escalation,Cina e Russia che si fronteggiano,mezzo medio-oriente in subbuglio, chi avra' il coraggio di far restare gli USA senza presidente anche se per breve periodo?
Cito sempre Andreotti in questi casi.....a pensar male si fa peccato...ma spesso ci si azzecca.
PS:Sono anni che si sa chi era l'ucciso,cosa faceva,come si muoveva,quando e dove....perche' mai adesso quando piu' o meno quei posti erano abbastanza tranquilli?Si sapevaq che la sua morte violenta avrebbe scatenato un putiferio,l'uomo era amato laggiu'.
La realta' è solo un'allucinazione dovuta a carenza di alcol (...un saggio)
"Gli è tutto sbagliato....gli è tutto da rifa'"
Connesso
Avatar utente
porterrockwell
Connesso: Sì
Messaggi: 3782
Iscritto il: 9 giu 2019, 11:47
Ha Assegnato: 469 Mi Piace
Ha Ricevuto: 2440 Mi Piace

Re: Soleimani: non ci accodiamo a Salvini, ma a Maryam Rajavi

Messaggio da leggere da porterrockwell »

carletto3 ha scritto: 6 gen 2020, 19:15 Repeat:
a me l'uccisione di Qassem Soleimani con il rischio di scatenare attentati e persino una guerricciola in questo momento preciso suona tanto come un'arma di distrazione di massa?
A breve ci sara' il tentativo di impeachment di Trump...e con uno scatenarsi di attentati e guerricciola con possibile escalation,Cina e Russia che si fronteggiano,mezzo medio-oriente in subbuglio, chi avra' il coraggio di far restare gli USA senza presidente anche se per breve periodo?
Cito sempre Andreotti in questi casi.....a pensar male si fa peccato...ma spesso ci si azzecca.
PS:Sono anni che si sa chi era l'ucciso,cosa faceva,come si muoveva,quando e dove....perche' mai adesso quando piu' o meno quei posti erano abbastanza tranquilli?Si sapevaq che la sua morte violenta avrebbe scatenato un putiferio,l'uomo era amato laggiu'.
Si, ma è di pochi mesi fa che gli iraniani hanno abbattuto un drone americano e catturato una petroliera americana. Il tutto quando Trump non aveva fatto interventi militari di sorta. Gli iraniani stavano diventando troppo intrapprendenti e chissà che altro hanno combinato sotto copertura. Ora è arrivato l'altolà. E molto chiaro anche.
E poi, lo ripeto, rispondete alle dure posizioni della democratica iraniana !!!!!!!!!!!
Scorra come acqua il diritto e la giustizia come un torrente perenne. Amos 5,24
Avatar utente
carletto3
Connesso: No
Messaggi: 8090
Iscritto il: 25 giu 2019, 2:20
Ha Assegnato: 436 Mi Piace
Ha Ricevuto: 3215 Mi Piace

Re: Soleimani: non ci accodiamo a Salvini, ma a Maryam Rajavi

Messaggio da leggere da carletto3 »

porterrockwell ha scritto: 6 gen 2020, 19:39
carletto3 ha scritto: 6 gen 2020, 19:15 Repeat:
a me l'uccisione di Qassem Soleimani con il rischio di scatenare attentati e persino una guerricciola in questo momento preciso suona tanto come un'arma di distrazione di massa?
A breve ci sara' il tentativo di impeachment di Trump...e con uno scatenarsi di attentati e guerricciola con possibile escalation,Cina e Russia che si fronteggiano,mezzo medio-oriente in subbuglio, chi avra' il coraggio di far restare gli USA senza presidente anche se per breve periodo?
Cito sempre Andreotti in questi casi.....a pensar male si fa peccato...ma spesso ci si azzecca.
PS:Sono anni che si sa chi era l'ucciso,cosa faceva,come si muoveva,quando e dove....perche' mai adesso quando piu' o meno quei posti erano abbastanza tranquilli?Si sapevaq che la sua morte violenta avrebbe scatenato un putiferio,l'uomo era amato laggiu'.
Si, ma è di pochi mesi fa che gli iraniani hanno abbattuto un drone americano e catturato una petroliera americana. Il tutto quando Trump non aveva fatto interventi militari di sorta. Gli iraniani stavano diventando troppo intrapprendenti e chissà che altro hanno combinato sotto copertura. Ora è arrivato l'altolà. E molto chiaro anche.
E poi, lo ripeto, rispondete alle dure posizioni della democratica iraniana !!!!!!!!!!!
Magari una piccola spiegazione documentata da parte di Trump non ci starebbe male....tanto per calmare gli animi e poter prendere una posizione.MI ricordo sempre quando gli USA attaccarono l'Iraq e Powell all'ONU fece vedere la bottiglietta con la motivazione che secondo lui conteneva un micidiale gas che avrebbe dovuto servire come arma di distruzione di massa....mai ritrovato in Iraq.
Si sta scatenando l'Inferno sulla parola di Trump....mai visto un atto di fede mondiale di tanta potenza.
L'altola' non si ottiene uccidendo il generale piu' amato del paese nemico....anzi....si rafforza da quelle parti l'odio antioccidentale.
Magari non facendo volare droni da quelle parti ,e rafforzare la difesa militare con scorta e pattugliamenti sempre di navi militari,per le navi mercantili che passano da quelle parti sarebbe molto piu' utile.
Vorrei vedere cosa succederebbe se in USA ,un missile scagliato da un drone di marca Iraniana avesse ucciso Joseph Dunford (nuovo capo di stato maggiore in USA.
La realta' è solo un'allucinazione dovuta a carenza di alcol (...un saggio)
"Gli è tutto sbagliato....gli è tutto da rifa'"
Connesso
Avatar utente
porterrockwell
Connesso: Sì
Messaggi: 3782
Iscritto il: 9 giu 2019, 11:47
Ha Assegnato: 469 Mi Piace
Ha Ricevuto: 2440 Mi Piace

Re: Soleimani: non ci accodiamo a Salvini, ma a Maryam Rajavi

Messaggio da leggere da porterrockwell »

carletto3 ha scritto: 6 gen 2020, 20:15
Vorrei vedere cosa succederebbe se in USA ,un missile scagliato da un drone di marca Iraniana avesse ucciso Joseph Dunford (nuovo capo di stato maggiore in USA.
Una reazione tipo post 11 settembre. E poi stavolta quelli che minacciano vendette sono noti a tutti. Non sono dei Bin Laden nascosti in anfratti sconosciuti. Che stiano bene all'occhio !!!
Scorra come acqua il diritto e la giustizia come un torrente perenne. Amos 5,24
Connesso
Avatar utente
Sayon
Connesso: Sì
Messaggi: 11469
Iscritto il: 9 giu 2019, 7:58
Ha Assegnato: 3595 Mi Piace
Ha Ricevuto: 4657 Mi Piace

Re: Soleimani: non ci accodiamo a Salvini, ma a Maryam Rajavi

Messaggio da leggere da Sayon »

Gasiot ha scritto: 6 gen 2020, 18:34
Eccovi articolo Washington Post (per chi legge in inglese):https://www.washingtonpost.com/opinions ... iran-mess/
lo leggo anche in italiano ma è un pò complicato per la pubblicità invasiva ,però mi sembra un giornale piuttosto di parte , un pò come repubblica qui da noi
Certo il Washington Post ha tendenze democratiche, ma e' un giornale di grosso rilievo e, normalmente, gli americani appoggiano i loro Presidenti in caso di guerre o episodi che riguardino i loro soldati. Trump sta disgustando non solo i democratici, ma chiunque ha ancora fiducia nella "lealta'" insita nella nazione americana. E' un milionario venuto fuori da finte bancarotte. dichiarazioni oscene sulle donne, almeno 50 denunce da parte loro, vilipendio e accordi con potenze straniere per distruggere la Clinton, comportamento da persona senza scrupoli verso chi non esegue i suoi ordini. Vederlo come "vicino" alle politiche italiane della Lega e' semplicemente ridicolo. E' un uomo da tenere sempre a una certa distanza, o si perdera' l' onore come certamente lo perdera' lui. Presto o tardi lo faranno fuori come i tanti prepotenti prima di lui. La giustizia americana, al contrario di quella Italiana, non perdona nessuno anche se sbaglia al primo tentativo.
Rispondi