Fossi Berlusconi...

Forum di discussione sulla politica italiana, i partiti e le istituzioni.
Avatar utente
carletto3
Connesso: No
Messaggi: 8090
Iscritto il: 25 giu 2019, 2:20
Ha Assegnato: 436 Mi Piace
Ha Ricevuto: 3215 Mi Piace

Re: Fossi Berlusconi...

Messaggio da leggere da carletto3 »

cuneoman ha scritto: 31 dic 2019, 9:34
heyoka ha scritto: 31 dic 2019, 8:55 Da appassionato di Storia vissuta dal vivo e non da quella narrata dai Mangiafuoco di turno, posso dirti che la stragrande maggioranza delle popolazioni che hanno vissuto sulla propria pelle la Guerra Civile Comunista SPACCIATA PER RESISTENZA, hanno una brutta opinione dei Partigiani.
Sopratutto di quelli che militavano nel PCI.
Oggi sappiamo che tutte le stragi Nazifasciste, dalle Fosse Ardeatine a Pedescala, hanno avuto un SOLO mandante.
E si chiama PCI.
A Togliatti una volta gli è scappata questa ammissione.
Magari una fonte non guasterebbe...
heyoka ha scritto: 31 dic 2019, 9:14 Ieri sera ho rivisto dopo molti anni, un film cult degli anni 70.
Soldato Blu.
Il film narra uno degli episodi più truci degli Stati Uniti d' America.
Il massacro di Sand Creek.
I Vincitori, in quel caso, non hanno tenuta nascosto o manipolato quel vigliacco massacro.
Quanti italiani sanno che anche l' Unità d' Italia è stata fatta non solo dagli episodi fiabeschi del libro Cuore, ma sopratutto da molte Sand Creek NOSTRANE, che la Storia e la cinematografia ci tengono nascoste da 170 anni?
Cosa ne sappiamo del Brigantaggio?
Della legge Pica?
Del campo di sterminio di Fenestrelle?
Dei massacri di Pontelandolfo, Casalduni e altri?
Ecco, è questa una delle cose che mi sembra di capire leggendo i vostri post.
La teoria sembra essere che visto che anche dei partigiani hanno ucciso e fatto stragi allora quelle del fascismo passano in secondo piano o non sono mai esistite o sono trascurabili.
E' vero che dovremmo portarle avanti entrambe allo stesso modo, e su questo concordo pienamente, ma da qui a minimizzare 20 anni di atrocità mi sembra stupido. Non ho altri termini.

Anche per il contesto, un conto è il periodo di guerra dove americani, russi, tedeschi, italiani fascisti, italiani partigiani, italiani della Repubblica di Salò facevano azioni irripetibili. Un altro conto era in tempo di pace e come idea di civiltà, creare uno Stato dove tutto è controllato, tutto è punito a discrezione e chi è forte colpisce il debole.
Assurdo pensare che qualcuno voglia tornare a quei metodi, come nessuno nega che non staremmo bene neanche nel post '45 quando tutto era un caos, come pure nel 1918 anche se per motivi diversi
L'ho sempre sostenuto,ma ne rimango sempre piu' convinto:l'italiota medio oltre che la memoria ha corta anche la vista corta...mai oltre i patri confini..
Ero ancora un tenero virgulto quando alla tv comparivano i morti sparati in prossimita' del muro di Berlino.....e lo stesso i giovani e non giovani impiccati durante l'invasione russa in quel di Praga del 68...in perfetta pace nel resto dell'Europa....Eppure si minimizza sino a non parlarne affatto....quello pero' era il regime ispiratore che il PCI voleva imporre all'Italia (diciamo all'Italiota) sventolando il pericolo fascista.
Siccome avvenivano oltre i nostri confini non dovremmo parlarne e limitarci al Fascismo e al Comunismo nostrano....eh no....troppo comodo.
Perche' mai ricordare gli atti del fascismo e mai quelli del Comunismo?Eppure pari sono....anche se il Comunismo lo paragonerei piu' al Nazismo feroce e non al Fascismo.
Se poi un totale stimato di 100 milioni di vittime del comunismo in giro per il mondo in un tretennio sono da minimizzare o trascurare per non ricordare che c'è sempre in Italia chi si professa comunista convinto siamo veramente a posto.
Eppure i partigiani piu' feroci vendicativi e cattivi albergavano nelle fila che parteggiavano per il PCI......e stragi che vi furono furono fasciste e comuniste....ma si continua con "Memoria a gogo'"...si ricordano le nefandezze fasciste e mai quelle rosse.....eppure ce ne furono e terribili e pure a guerra finita.
La realta' è solo un'allucinazione dovuta a carenza di alcol (...un saggio)
"Gli è tutto sbagliato....gli è tutto da rifa'"
Connesso
Avatar utente
Sayon
Connesso: Sì
Messaggi: 11643
Iscritto il: 9 giu 2019, 7:58
Ha Assegnato: 3687 Mi Piace
Ha Ricevuto: 4722 Mi Piace

Re: Fossi Berlusconi...

Messaggio da leggere da Sayon »

carletto3 ha scritto: 31 dic 2019, 18:46
cuneoman ha scritto: 31 dic 2019, 9:34
heyoka ha scritto: 31 dic 2019, 8:55 Da appassionato di Storia vissuta dal vivo e non da quella narrata dai Mangiafuoco di turno, posso dirti che la stragrande maggioranza delle popolazioni che hanno vissuto sulla propria pelle la Guerra Civile Comunista SPACCIATA PER RESISTENZA, hanno una brutta opinione dei Partigiani.
Sopratutto di quelli che militavano nel PCI.
Oggi sappiamo che tutte le stragi Nazifasciste, dalle Fosse Ardeatine a Pedescala, hanno avuto un SOLO mandante.
E si chiama PCI.
A Togliatti una volta gli è scappata questa ammissione.
Magari una fonte non guasterebbe...
heyoka ha scritto: 31 dic 2019, 9:14 Ieri sera ho rivisto dopo molti anni, un film cult degli anni 70.
Soldato Blu.
Il film narra uno degli episodi più truci degli Stati Uniti d' America.
Il massacro di Sand Creek.
I Vincitori, in quel caso, non hanno tenuta nascosto o manipolato quel vigliacco massacro.
Quanti italiani sanno che anche l' Unità d' Italia è stata fatta non solo dagli episodi fiabeschi del libro Cuore, ma sopratutto da molte Sand Creek NOSTRANE, che la Storia e la cinematografia ci tengono nascoste da 170 anni?
Cosa ne sappiamo del Brigantaggio?
Della legge Pica?
Del campo di sterminio di Fenestrelle?
Dei massacri di Pontelandolfo, Casalduni e altri?
Ecco, è questa una delle cose che mi sembra di capire leggendo i vostri post.
La teoria sembra essere che visto che anche dei partigiani hanno ucciso e fatto stragi allora quelle del fascismo passano in secondo piano o non sono mai esistite o sono trascurabili.
E' vero che dovremmo portarle avanti entrambe allo stesso modo, e su questo concordo pienamente, ma da qui a minimizzare 20 anni di atrocità mi sembra stupido. Non ho altri termini.

Anche per il contesto, un conto è il periodo di guerra dove americani, russi, tedeschi, italiani fascisti, italiani partigiani, italiani della Repubblica di Salò facevano azioni irripetibili. Un altro conto era in tempo di pace e come idea di civiltà, creare uno Stato dove tutto è controllato, tutto è punito a discrezione e chi è forte colpisce il debole.
Assurdo pensare che qualcuno voglia tornare a quei metodi, come nessuno nega che non staremmo bene neanche nel post '45 quando tutto era un caos, come pure nel 1918 anche se per motivi diversi
L'ho sempre sostenuto,ma ne rimango sempre piu' convinto:l'italiota medio oltre che la memoria ha corta anche la vista corta...mai oltre i patri confini..
Ero ancora un tenero virgulto quando alla tv comparivano i morti sparati in prossimita' del muro di Berlino.....e lo stesso i giovani e non giovani impiccati durante l'invasione russa in quel di Praga del 68...in perfetta pace nel resto dell'Europa....Eppure si minimizza sino a non parlarne affatto....quello pero' era il regime ispiratore che il PCI voleva imporre all'Italia (diciamo all'Italiota) sventolando il pericolo fascista.
Siccome avvenivano oltre i nostri confini non dovremmo parlarne e limitarci al Fascismo e al Comunismo nostrano....eh no....troppo comodo.
Perche' mai ricordare gli atti del fascismo e mai quelli del Comunismo?Eppure pari sono....anche se il Comunismo lo paragonerei piu' al Nazismo feroce e non al Fascismo.
Se poi un totale stimato di 100 milioni di vittime del comunismo in giro per il mondo in un tretennio sono da minimizzare o trascurare per non ricordare che c'è sempre in Italia chi si professa comunista convinto siamo veramente a posto.
Eppure i partigiani piu' feroci vendicativi e cattivi albergavano nelle fila che parteggiavano per il PCI......e stragi che vi furono furono fasciste e comuniste....ma si continua con "Memoria a gogo'"...si ricordano le nefandezze fasciste e mai quelle rosse.....eppure ce ne furono e terribili e pure a guerra finita.
L'operazione nella quale e' ingaggiata la sinistra italiana, parola che abbraccia chiunque non voglia riconoscere alcuna dignita' agli elettori di CdX e destra, e' molto piu' complessa. E riguarda il voler modificare per sempre la Storia. Inculcare nelle giovani menti un'idea dell' Italia fascista e comunista simile a quella di un Cartoon. Da una parte dei mostri, neri, brutali, sgraziati e fascisti e dall' altra i "partigiani" aitanti, onesti, democratici, allegri come la canzone "Bella ciao". Si tratta di un disegno diabolico del tutto simile a un atto di pedofilia. Una corruzione premeditata e immorale dei giovani condannata da Dio e dagli uomini. Piu insisteranno nel negare la verita', piu voti perderanno. Ma l' Italia in questo si e' rivelata nazione di estrema perfidia, incapace non solo di accettare la sua stessa storia, ma perfino di perdonare a suoi propri figli, tutti peccatori, sia di destra che di sinistra. In Italia e' mancato un Mandela che spinse bianchi e neri a rivelare le loro atrocita' ed essere perdonati, sostituito da troppi PdR scelti proprio per la loro capacita' di continuare una finzione.
Avatar utente
cuneoman
Connesso: No
Messaggi: 879
Iscritto il: 16 ago 2019, 23:39

Re: Fossi Berlusconi...

Messaggio da leggere da cuneoman »

carletto3 ha scritto: 31 dic 2019, 18:46 L'ho sempre sostenuto,ma ne rimango sempre piu' convinto:l'italiota medio oltre che la memoria ha corta anche la vista corta...mai oltre i patri confini..
Ero ancora un tenero virgulto quando alla tv comparivano i morti sparati in prossimita' del muro di Berlino.....e lo stesso i giovani e non giovani impiccati durante l'invasione russa in quel di Praga del 68...in perfetta pace nel resto dell'Europa....Eppure si minimizza sino a non parlarne affatto....quello pero' era il regime ispiratore che il PCI voleva imporre all'Italia (diciamo all'Italiota) sventolando il pericolo fascista.
Siccome avvenivano oltre i nostri confini non dovremmo parlarne e limitarci al Fascismo e al Comunismo nostrano....eh no....troppo comodo.
Perche' mai ricordare gli atti del fascismo e mai quelli del Comunismo?Eppure pari sono....anche se il Comunismo lo paragonerei piu' al Nazismo feroce e non al Fascismo.
Se poi un totale stimato di 100 milioni di vittime del comunismo in giro per il mondo in un tretennio sono da minimizzare o trascurare per non ricordare che c'è sempre in Italia chi si professa comunista convinto siamo veramente a posto.
Eppure i partigiani piu' feroci vendicativi e cattivi albergavano nelle fila che parteggiavano per il PCI......e stragi che vi furono furono fasciste e comuniste....ma si continua con "Memoria a gogo'"...si ricordano le nefandezze fasciste e mai quelle rosse.....eppure ce ne furono e terribili e pure a guerra finita.
Ma i partigiani mica erano comunisti!!!
E poi se guardiamo al di fuori dell'Italia, contiamo si la dittatura comunista, ma allora anche quella americana, quella che ha ucciso milioni di nativi americani in modo violento e gratuito con tanto di stupri e massacri, guardiamo la schiavitù americana, guardiamo il razzismo che è durato almeno fino al 70 se non oltre, guardiamo a Guantanamo e all'appoggio dato alle dittature sudamericane ecc...
Forse è meglio guardare ai nostri confini e pensare che non esiste solo il fascismo e il comunismo, entrambi dovrebbero essere stati superati, cerchiamo qualcosa di meglio anzichè voler sdoganare gli errori passati.

Questi messaggi confermano quanto sostenevo, per non negare le atrocità del fascismo è meglio dire "però anche gli altri...". Ok, schifo il comunismo e schifo il fascismo, sarebbe questo il messaggio da dare. 2 dittature non si annullano, si sommano
Connesso
Avatar utente
serge
Connesso: Sì
Messaggi: 6836
Iscritto il: 9 giu 2019, 8:58
Ha Assegnato: 6799 Mi Piace
Ha Ricevuto: 2386 Mi Piace

Re: Fossi Berlusconi...

Messaggio da leggere da serge »

cuneoman ha scritto: 1 gen 2020, 20:47
carletto3 ha scritto: 31 dic 2019, 18:46 L'ho sempre sostenuto,ma ne rimango sempre piu' convinto:l'italiota medio oltre che la memoria ha corta anche la vista corta...mai oltre i patri confini..
Ero ancora un tenero virgulto quando alla tv comparivano i morti sparati in prossimita' del muro di Berlino.....e lo stesso i giovani e non giovani impiccati durante l'invasione russa in quel di Praga del 68...in perfetta pace nel resto dell'Europa....Eppure si minimizza sino a non parlarne affatto....quello pero' era il regime ispiratore che il PCI voleva imporre all'Italia (diciamo all'Italiota) sventolando il pericolo fascista.
Siccome avvenivano oltre i nostri confini non dovremmo parlarne e limitarci al Fascismo e al Comunismo nostrano....eh no....troppo comodo.
Perche' mai ricordare gli atti del fascismo e mai quelli del Comunismo?Eppure pari sono....anche se il Comunismo lo paragonerei piu' al Nazismo feroce e non al Fascismo.
Se poi un totale stimato di 100 milioni di vittime del comunismo in giro per il mondo in un tretennio sono da minimizzare o trascurare per non ricordare che c'è sempre in Italia chi si professa comunista convinto siamo veramente a posto.
Eppure i partigiani piu' feroci vendicativi e cattivi albergavano nelle fila che parteggiavano per il PCI......e stragi che vi furono furono fasciste e comuniste....ma si continua con "Memoria a gogo'"...si ricordano le nefandezze fasciste e mai quelle rosse.....eppure ce ne furono e terribili e pure a guerra finita.
Ma i partigiani mica erano comunisti!!!
E poi se guardiamo al di fuori dell'Italia, contiamo si la dittatura comunista, ma allora anche quella americana, quella che ha ucciso milioni di nativi americani in modo violento e gratuito con tanto di stupri e massacri, guardiamo la schiavitù americana, guardiamo il razzismo che è durato almeno fino al 70 se non oltre, guardiamo a Guantanamo e all'appoggio dato alle dittature sudamericane ecc...
Forse è meglio guardare ai nostri confini e pensare che non esiste solo il fascismo e il comunismo, entrambi dovrebbero essere stati superati, cerchiamo qualcosa di meglio anzichè voler sdoganare gli errori passati.

Questi messaggi confermano quanto sostenevo, per non negare le atrocità del fascismo è meglio dire "però anche gli altri...". Ok, schifo il comunismo e schifo il fascismo, sarebbe questo il messaggio da dare. 2 dittature non si annullano, si sommano
Smiling
Un autentico cretino, difficile a trovarsi in questi tempi in cui i cretini si camuffano da intelligenti. (Andrea Camilleri)
Connesso
Avatar utente
Sayon
Connesso: Sì
Messaggi: 11643
Iscritto il: 9 giu 2019, 7:58
Ha Assegnato: 3687 Mi Piace
Ha Ricevuto: 4722 Mi Piace

Re: Fossi Berlusconi...

Messaggio da leggere da Sayon »

serge ha scritto: 2 gen 2020, 16:10
cuneoman ha scritto: 1 gen 2020, 20:47
carletto3 ha scritto: 31 dic 2019, 18:46 L'ho sempre sostenuto,ma ne rimango sempre piu' convinto:l'italiota medio oltre che la memoria ha corta anche la vista corta...mai oltre i patri confini..
Ero ancora un tenero virgulto quando alla tv comparivano i morti sparati in prossimita' del muro di Berlino.....e lo stesso i giovani e non giovani impiccati durante l'invasione russa in quel di Praga del 68...in perfetta pace nel resto dell'Europa....Eppure si minimizza sino a non parlarne affatto....quello pero' era il regime ispiratore che il PCI voleva imporre all'Italia (diciamo all'Italiota) sventolando il pericolo fascista.
Siccome avvenivano oltre i nostri confini non dovremmo parlarne e limitarci al Fascismo e al Comunismo nostrano....eh no....troppo comodo.
Perche' mai ricordare gli atti del fascismo e mai quelli del Comunismo?Eppure pari sono....anche se il Comunismo lo paragonerei piu' al Nazismo feroce e non al Fascismo.
Se poi un totale stimato di 100 milioni di vittime del comunismo in giro per il mondo in un tretennio sono da minimizzare o trascurare per non ricordare che c'è sempre in Italia chi si professa comunista convinto siamo veramente a posto.
Eppure i partigiani piu' feroci vendicativi e cattivi albergavano nelle fila che parteggiavano per il PCI......e stragi che vi furono furono fasciste e comuniste....ma si continua con "Memoria a gogo'"...si ricordano le nefandezze fasciste e mai quelle rosse.....eppure ce ne furono e terribili e pure a guerra finita.
Ma i partigiani mica erano comunisti!!!
E poi se guardiamo al di fuori dell'Italia, contiamo si la dittatura comunista, ma allora anche quella americana, quella che ha ucciso milioni di nativi americani in modo violento e gratuito con tanto di stupri e massacri, guardiamo la schiavitù americana, guardiamo il razzismo che è durato almeno fino al 70 se non oltre, guardiamo a Guantanamo e all'appoggio dato alle dittature sudamericane ecc...
Forse è meglio guardare ai nostri confini e pensare che non esiste solo il fascismo e il comunismo, entrambi dovrebbero essere stati superati, cerchiamo qualcosa di meglio anzichè voler sdoganare gli errori passati.

Questi messaggi confermano quanto sostenevo, per non negare le atrocità del fascismo è meglio dire "però anche gli altri...". Ok, schifo il comunismo e schifo il fascismo, sarebbe questo il messaggio da dare. 2 dittature non si annullano, si sommano
Smiling
D'accordo "schifo il comunismo dettato da Stalin e schifo il fascismo coadiuvato da Hitler". Le idee generali del comunismo e fascismo non erano malvagie. Avevano un proposito positivo che si perso nel tempo per entrambi. Il loro guaio peggiore? Essere agli estremi, troppo a destra e troppo a sinistra. Non ci sara' mai un governo accettabile se rimarra' incapace di divenire e restare moderato. La saggezza sta sempre nel mezzo, anche se non soddisfera' mai chi vuole delle misure forti.
Avatar utente
cuneoman
Connesso: No
Messaggi: 879
Iscritto il: 16 ago 2019, 23:39

Re: Fossi Berlusconi...

Messaggio da leggere da cuneoman »

Sayon ha scritto: 2 gen 2020, 18:59 D'accordo "schifo il comunismo dettato da Stalin e schifo il fascismo coadiuvato da Hitler". Le idee generali del comunismo e fascismo non erano malvagie. Avevano un proposito positivo che si perso nel tempo per entrambi. Il loro guaio peggiore? Essere agli estremi, troppo a destra e troppo a sinistra. Non ci sara' mai un governo accettabile se rimarra' incapace di divenire e restare moderato. La saggezza sta sempre nel mezzo, anche se non soddisfera' mai chi vuole delle misure forti.
A livello di ideologie non sono la stessa cosa. Nella pratica schifo entrambe, ma la teoria del comunismo è vivere tutti allo stesso livello, dividendo il lavoro e profitti. Il problema e realizzarlo senza la "Fattoria degli Animali" di Orwell e non è poco!!

Invece il fascismo nasce come soppressione dei deboli, il manganello, il moschetto. Il fascismo è una dittatura, anche crudele. Mentre questo non è detto per il comunismo.
Poi come ho scritto, non è previsto nella teoria, ma nella pratica il potere mette gola a chi lo ha e a chi non lo vuole lasciare, quindi il mio è un discorso forse utopistico. Volevo solo evidenziare che il fascismo nasce e cresce solo se può sottomettere con la violenza e la paura il suo popolo, creando ingiustizie,disparità e privilegi.
Avatar utente
Gasiot2
Connesso: No
Messaggi: 697
Iscritto il: 8 giu 2019, 22:01
Ha Assegnato: 219 Mi Piace
Ha Ricevuto: 222 Mi Piace

Re: Fossi Berlusconi...

Messaggio da leggere da Gasiot2 »

Hai evidenziato due aspetti interessanti ma quello che hanno in comune è che entrambi non prevedono democrazia, quindi hai ragione a schifarli entrambi nella pratica e lascerei perdere la teoria
“Se un uomo è uno stupido, non lo emancipi dalla sua stupidità col mandarlo all'università. Semplicemente lo trasformi in uno stupido addestrato, dieci volte più pericoloso.”
DESMOND BAGLEY
Avatar utente
Shamash
Connesso: No
Messaggi: 1998
Iscritto il: 9 giu 2019, 16:37
Ha Assegnato: 1137 Mi Piace
Ha Ricevuto: 1382 Mi Piace

Re: Fossi Berlusconi...

Messaggio da leggere da Shamash »

cuneoman ha scritto: 2 gen 2020, 21:45 Invece il fascismo nasce come soppressione dei deboli, il manganello, il moschetto. Il fascismo è una dittatura, anche crudele. Mentre questo non è detto per il comunismo.
Come capita sempre (ed è dovuto in buona misura alla natura umana), è inevitabile che da una teoria (seppur logica ma utopica) si scada in devianze, soprusi e fatti atroci. Entrambe le ideologie sono partite da basi teoriche che poi sono state storpiate a piacimento per perseguire fini molto meno nobili e giustificare le mire folli dei leader che ben conosciamo a livello storico.

Sotto molti aspetti, il comunismo (nella sua rappresentazione pratica, ben evidente in Russia e a Cuba, ad esempio) è peggiore.
A differenza del Fascismo (e del Nazismo) che sono dittature, il Comunismo (o, per esser ancora più corretti Stalinismo e Castrismo) sono "dittature nascoste" che hanno fatto danni immensi. In Russia, con le Grandi Purghe si parla di circa 10 milioni di morti solo per ripulire il partito da presunti cospiratori. Non che Hitler fosse un angioletto, ma se l'è presa con minoranze (ebrei in primo luogo), con chi era considerato "diverso" o non tedesco, mentre in Russia le vittime erano il popolo stesso.
Cuba ha fatto una fine simile, con le malefatte di una famiglia di delinquenti che, ancora oggi, ha lasciato una nazione alla fame più assoluta, senza diritti e in condizioni di vita estremamente precarie.
cuneoman ha scritto: 2 gen 2020, 21:45 A livello di ideologie non sono la stessa cosa. Nella pratica schifo entrambe, ma la teoria del comunismo è vivere tutti allo stesso livello, dividendo il lavoro e profitti. Il problema e realizzarlo senza la "Fattoria degli Animali" di Orwell e non è poco!!
A livello teorico sarebbe anche bello, seppur comunque ingiusto. Non è corretto infatti essere tutti sullo stesso livello: chi lavora di più, studia di più, si impegna di più è giusto ottenga di più. Che poi nella pratica non avvenga sempre tutto ciò, è tutt'altra questione...
Ma qui si ritorna alla natura umana, tutt'altro che perfetta.
«Siate il meglio di qualunque cosa siate» [Martin Luther King]
«Dove regna la saggezza, non vi è alcun conflitto tra pensiero e sentimento» [Carl Gustav Jung]
Avatar utente
cuneoman
Connesso: No
Messaggi: 879
Iscritto il: 16 ago 2019, 23:39

Re: Fossi Berlusconi...

Messaggio da leggere da cuneoman »

Gasiot ha scritto: 2 gen 2020, 21:54 Hai evidenziato due aspetti interessanti ma quello che hanno in comune è che entrambi non prevedono democrazia, quindi hai ragione a schifarli entrambi nella pratica e lascerei perdere la teoria
Concordo. Anche perchè di comunismi ne abbiamo provati tanti e non ricordo molti comunisti democratici!! Se Nerorosso mi potesse aiutare... E la teoria fine a se stessa serve a ben poco!!
Avatar utente
cuneoman
Connesso: No
Messaggi: 879
Iscritto il: 16 ago 2019, 23:39

Re: Fossi Berlusconi...

Messaggio da leggere da cuneoman »

Shamash ha scritto: 2 gen 2020, 22:13 Come capita sempre (ed è dovuto in buona misura alla natura umana), è inevitabile che da una teoria (seppur logica ma utopica) si scada in devianze, soprusi e fatti atroci. Entrambe le ideologie sono partite da basi teoriche che poi sono state storpiate a piacimento per perseguire fini molto meno nobili e giustificare le mire folli dei leader che ben conosciamo a livello storico.

Sotto molti aspetti, il comunismo (nella sua rappresentazione pratica, ben evidente in Russia e a Cuba, ad esempio) è peggiore.
A differenza del Fascismo (e del Nazismo) che sono dittature, il Comunismo (o, per esser ancora più corretti Stalinismo e Castrismo) sono "dittature nascoste" che hanno fatto danni immensi. In Russia, con le Grandi Purghe si parla di circa 10 milioni di morti solo per ripulire il partito da presunti cospiratori. Non che Hitler fosse un angioletto, ma se l'è presa con minoranze (ebrei in primo luogo), con chi era considerato "diverso" o non tedesco, mentre in Russia le vittime erano il popolo stesso.
Cuba ha fatto una fine simile, con le malefatte di una famiglia di delinquenti che, ancora oggi, ha lasciato una nazione alla fame più assoluta, senza diritti e in condizioni di vita estremamente precarie.
A me non è mai piaciuta la gara a chi ha fatto più morti. Primo la Russia aveva una popolazione maggiore, e quindi per forza ci sono stati più morti. Secondo me 10 milioni di russi + 6 milioni di ebrei fa 16 milioni e non "4 in più". Schifo entrambi. Poi Cuba come buona parte dei paesi socialisti sudamericani hanno avuto nel migliore dei casi gli embarghi americani, vediamo ora l'IRAN che non può avere neanche amicizie europee grazie a Trump. Nel peggiore dei casi i dittatori sono stati messi dagli Stati Uniti (Piano Condor) per la battaglia mondiale USA-Comunisti. Quindi che facciamo, contiamo anche le vittime di Pinocher e Videla con quelle americane? E i morti in Vietnam, americani compresi, quelli dell'agente arancio, bombe al fosforo e napalm? Le morti si sommano, punto!! E a rimetterci è sempre il popolo.
PS Avrei aggiunto anche le vittime dell'11 settembre, cittadini americani, ma poi passerei per un complottista... E poi magari dovrei aggiungere anche qualche strage italiana visti i depistaggi, meglio non addentrarci
Avatar utente
Shamash
Connesso: No
Messaggi: 1998
Iscritto il: 9 giu 2019, 16:37
Ha Assegnato: 1137 Mi Piace
Ha Ricevuto: 1382 Mi Piace

Re: Fossi Berlusconi...

Messaggio da leggere da Shamash »

Gasiot ha scritto: 2 gen 2020, 21:54 hanno in comune è che entrambi non prevedono democrazia, quindi hai ragione a schifarli entrambi
👏🏼 Pienamente d'accordo. È questo il punto. Speriamo non si rivedano più e, quelli ancora esistenti, si estinguano quanto prima.
«Siate il meglio di qualunque cosa siate» [Martin Luther King]
«Dove regna la saggezza, non vi è alcun conflitto tra pensiero e sentimento» [Carl Gustav Jung]
Avatar utente
Shamash
Connesso: No
Messaggi: 1998
Iscritto il: 9 giu 2019, 16:37
Ha Assegnato: 1137 Mi Piace
Ha Ricevuto: 1382 Mi Piace

Re: Fossi Berlusconi...

Messaggio da leggere da Shamash »

cuneoman ha scritto: 2 gen 2020, 22:25 A me non è mai piaciuta la gara a chi ha fatto più morti. Primo la Russia aveva una popolazione maggiore, e quindi per forza ci sono stati più morti.
Nessuna gara, ci mancherebbe. Come già detto, entrambe le ideologie sono folli e hanno fatto danni immensi, sterminando milioni di persone.
Il punto è che, fra folli, una ha un fondamento di logica (e mi scuso per l'ossimoro): perseguitare chi è ritenuto diverso, su base etnica.
Ciò non significa giustificare, sia chiaro, bensì essere comprensibile (seppur agli occhi di un pazzo psicopatico che portava i baffi in modo buffo).
Dall'altro lato è stata fatta lo stessa cosa, ma con la popolazione del Paese stesso. Ragioni politiche (Russia), ragioni pratiche, etniche o economiche (Germania)? Poco importa, sono entrambe da condannare senza il minimo battito di ciglia.
La questione però che una sia peggiore perché una dittatura, non regge. L'altra pur non essendolo ufficialmente, ha fatto più danni (e non solo perché la popolazione è più numerosa). Più danni non solo in termini di vite umane, ma come mancanza totale di diritti, condizioni umane ed economiche pessime e così via, ma in modo subdolo, non ufficiale come appunto sarebbe una dittatura.
Cuba, da parte sua, è ufficialmente una Repubblica presidenziale socialista, mentre nella pratica e nella realtà è una dittatura di stampo marxista-leninista atroce.
«Siate il meglio di qualunque cosa siate» [Martin Luther King]
«Dove regna la saggezza, non vi è alcun conflitto tra pensiero e sentimento» [Carl Gustav Jung]
Avatar utente
cuneoman
Connesso: No
Messaggi: 879
Iscritto il: 16 ago 2019, 23:39

Re: Fossi Berlusconi...

Messaggio da leggere da cuneoman »

Shamash ha scritto: 2 gen 2020, 22:37 Cuba, da parte sua, è ufficialmente una Repubblica presidenziale socialista, mentre nella pratica e nella realtà è una dittatura di stampo marxista-leninista atroce.
Atroci secondo me sono quei paesi che torturano il loro popolo, quindi l'URSS, ma anche gli attuali Emirati Arabi amici degli USA, oppure i dittatori sudamericani messi dagli Stati Uniti o la Germania con i propri cittadini ebrei. Sì, perchè erano ebrei, ma anche tedeschi, bambini, donne, vecchi e uomini, senza distinzione.

Poi è stata la Germania a creare la WW2, che facciamo, diamo a loro la colpa di tutti i morti del conflitto visto che se non fosse stato per loro non ci sarebbero stati?
Sono discorsi davvero inutili, considerare un morto tedesco o ebreo o russo, sempre morto è e magari dopo sofferenze immense che per fortuna noi non conosciamo.

Trovo interessante invece questa affermazione:
Shamash ha scritto: 2 gen 2020, 22:37 Il punto è che, fra folli, una ha un fondamento di logica (e mi scuso per l'ossimoro): perseguitare chi è ritenuto diverso, su base etnica. [...]
Dall'altro lato è stata fatta lo stessa cosa, ma con la popolazione del Paese stesso. Ragioni politiche (Russia), ragioni pratiche, etniche o economiche (Germania)? [...] Più danni non solo in termini di vite umane, ma come mancanza totale di diritti, condizioni umane ed economiche pessime e così via, ma in modo subdolo, non ufficiale come appunto sarebbe una dittatura.
Non ho capito se il punto è averlo fatto di nascosto o cosa è successo.
Di nascosto anche per la Germania, dei campi di concentramento si è scoperto solo dopo la fine della guerra e solo perchè a vincere furono gli alleati.
Sul come, da un lato c'è un cinismo, razzismo e ragioni economiche (Germania). Dall'altro sopratutto STUPIDITA'.
Le purghe ecc erano follia pura, come quella tedesca, sarebbe potuta capitare a entrambi.

Io con stupidità mi riferisco alle carestie indotte https://it.wikipedia.org/wiki/Carestie_ ... _Sovietica , agli "esperimenti sociali" come l'Affare Nazino https://it.wikipedia.org/wiki/Affare_Nazino , alle idee bislacche di creare una industria metallurgica approssimativa o arare i campi fino a 6 metri di profondità.

Germania o URSS, quando hai un pazzo al potere che nessuno può contestare, la differenza la fa solo quanto sia pazzo il leader
Avatar utente
Shamash
Connesso: No
Messaggi: 1998
Iscritto il: 9 giu 2019, 16:37
Ha Assegnato: 1137 Mi Piace
Ha Ricevuto: 1382 Mi Piace

Re: Fossi Berlusconi...

Messaggio da leggere da Shamash »

cuneoman ha scritto: 2 gen 2020, 23:14 Sono discorsi davvero inutili, considerare un morto tedesco o ebreo o russo, sempre morto è e magari dopo sofferenze immense che per fortuna noi non conosciamo.
Esatto, sono fatti scabrosi frutto di folli devianze ideologiche che sono servite come alibi dei rispettivi leader, come appunto:
cuneoman ha scritto: 2 gen 2020, 23:14 Germania o URSS, quando hai un pazzo al potere che nessuno può contestare, la differenza la fa solo quanto sia pazzo il leader
Tutto è partito da questa affermazione, certamente contestabile proprio alla luce di quanto emerso:
cuneoman ha scritto: 2 gen 2020, 21:45 la teoria del comunismo è vivere tutti allo stesso livello, dividendo il lavoro e profitti.

Invece il fascismo nasce come soppressione dei deboli, il manganello, il moschetto. Il fascismo è una dittatura, anche crudele. Mentre questo non è detto per il comunismo.
«Siate il meglio di qualunque cosa siate» [Martin Luther King]
«Dove regna la saggezza, non vi è alcun conflitto tra pensiero e sentimento» [Carl Gustav Jung]
Avatar utente
cuneoman
Connesso: No
Messaggi: 879
Iscritto il: 16 ago 2019, 23:39

Re: Fossi Berlusconi...

Messaggio da leggere da cuneoman »

Smiling

Come ho spiegato, una cosa è la teoria della ideologia, un altro la pratica. E quando ti torturano o uccidono in massa, la teoria interessa poco!!

Bye
Rispondi