15 anni a Salvini?

Forum di discussione sulla politica italiana, i partiti e le istituzioni.
Connesso
Avatar utente
Valerio
Connesso: Sì
Messaggi: 6130
Iscritto il: 8 giu 2019, 20:31
Località: Messina
Ha Assegnato: 3656 Mi Piace
Ha Ricevuto: 2816 Mi Piace

15 anni a Salvini?

Messaggio da leggere da Valerio »

Il pm chiede questa pena per il "sequestro di persona" dei migranti sulla nave militare Diciotti.

Evidentemente il buon senso è ormai del tutto assente dalle teste dei magistrati.

Salvini era Ministro dell'Interno. Non aveva competenza sulla nave militare, ma ne aveva sulla violazione delle frontiere.

La Diciotti ha raccolto i finti naufraghi e li ha portati in un porto italiano su ordine di Toninelli e della Trenta, proprio per ordire un'azione di contrasto a Salvini. Una delle tante provocazioni dei pentastellati "contro" uno scomodo alleato di governo, per creare ad arte un caso che potesse essere usato dalla magistratura "amica" per abbattere Salvini.

Salvini non ha ordinato di trattenerli a bordo. Ha solo vietato che venissero sbarcati in Italia, cosa nelle sue competenze.

E qui casca l'asino grillino! Il Presidente del Consiglio poteva superare il cortocircuito istituzionale, ordinando lo sbarco dei finti naufraghi! E facendo cadere il Governo.

I colpevoli di sequestro, quindi sono Conte, Trenta e Toninelli.

Ma, guarda caso, si vuole processare il leader della Lega. Forse perché è l'unico vero pericolo per questo governo rubato?
Sovranità al Cittadino.
Non abbiamo un pianeta B
In onore dei pennuti heyokani: Non ereditiamo la terra dai nostri antenati, la prendiamo in prestito dai nostri figli.
Connesso
Avatar utente
Valerio
Connesso: Sì
Messaggi: 6130
Iscritto il: 8 giu 2019, 20:31
Località: Messina
Ha Assegnato: 3656 Mi Piace
Ha Ricevuto: 2816 Mi Piace

Re: 15 anni a Salvini?

Messaggio da leggere da Valerio »

Leggo ora che la nave è la Gregoretti della Guardia Costiera.

Ma il ragionamento non cambia. Chi ha mandato la nave militare a raccogliere il centinaio di finti naufraghi, prelevandoli da altre navi?

Non c'è neanche stato un salvataggio diretto!
Sovranità al Cittadino.
Non abbiamo un pianeta B
In onore dei pennuti heyokani: Non ereditiamo la terra dai nostri antenati, la prendiamo in prestito dai nostri figli.
Avatar utente
Giurista
Connesso: No
Messaggi: 137
Iscritto il: 8 giu 2019, 21:15
Località: Napoli

Re: 15 anni a Salvini?

Messaggio da leggere da Giurista »

Valerio ha scritto: 18 dic 2019, 7:36 Leggo ora che la nave è la Gregoretti della Guardia Costiera.

Ma il ragionamento non cambia. Chi ha mandato la nave militare a raccogliere il centinaio di finti naufraghi, prelevandoli da altre navi?

Non c'è neanche stato un salvataggio diretto!
Il ragionamento cambia....di molto.
Una nave militare rappresenta l'Italia, è l'esenzione territoriale del nostro Stato. E' come se fossero sbarcati in Italia nel momento stesso in cui misero piede sulla nave.

E' questo che critico alle politiche immigratorie messe in atto dalla Lega: sono estremamente contraddittorie.
La democrazia è il potere di un popolo informato.
Alexis de Tocqueville

Non condivido la tua idea, ma darei la vita perche' tu la possa esprimere.
Voltaire
Avatar utente
Giurista
Connesso: No
Messaggi: 137
Iscritto il: 8 giu 2019, 21:15
Località: Napoli

Re: 15 anni a Salvini?

Messaggio da leggere da Giurista »

15 anni mi sembrano eccessivi.
La democrazia è il potere di un popolo informato.
Alexis de Tocqueville

Non condivido la tua idea, ma darei la vita perche' tu la possa esprimere.
Voltaire
Avatar utente
carletto3
Connesso: No
Messaggi: 8090
Iscritto il: 25 giu 2019, 2:20
Ha Assegnato: 436 Mi Piace
Ha Ricevuto: 3215 Mi Piace

Re: 15 anni a Salvini?

Messaggio da leggere da carletto3 »

Giurista ha scritto: 18 dic 2019, 9:11
Valerio ha scritto: 18 dic 2019, 7:36 Leggo ora che la nave è la Gregoretti della Guardia Costiera.

Ma il ragionamento non cambia. Chi ha mandato la nave militare a raccogliere il centinaio di finti naufraghi, prelevandoli da altre navi?

Non c'è neanche stato un salvataggio diretto!
Il ragionamento cambia....di molto.
Una nave militare rappresenta l'Italia, è l'esenzione territoriale del nostro Stato. E' come se fossero sbarcati in Italia nel momento stesso in cui misero piede sulla nave.

E' questo che critico alle politiche immigratorie messe in atto dalla Lega: sono estremamente contraddittorie.
IL fatto è,che sono clandestini oltre che "naufraghi"....si possono far sbarcare ,pur se naufraghi sul nostro territorio delle pesone senza documenti e che potrebbero essere pericolosi assassini jadisti o portatori di gravi malattie epidemiche o criminali incalliti nel proprio paese di origine? Cosa sarebbe cambiato in meglio facendoli sbarcare e rinchiuderli immediatamente sotto controllo diretto nelle patrie questure invece di stare liberi su un ponte di una nave curati e accuditi come bambini?
In fin dei conti quattro giorni sono una normale sosta per delle persone quando si9ano da identificare e per i necessari controlli medici da eseguire....come minimo..... e sono i normali controlli di sicurezza che si verificano in qualsiasi paese civile.
Ma pare che alla magistratura sicula non interessi la sicurezza dei propri conterranei.....
Povera Italia...che magistratura!!!!!
La realta' è solo un'allucinazione dovuta a carenza di alcol (...un saggio)
"Gli è tutto sbagliato....gli è tutto da rifa'"
Avatar utente
Shamash
Connesso: No
Messaggi: 1973
Iscritto il: 9 giu 2019, 16:37
Ha Assegnato: 1085 Mi Piace
Ha Ricevuto: 1361 Mi Piace

Re: 15 anni a Salvini?

Messaggio da leggere da Shamash »

Giurista ha scritto: 18 dic 2019, 9:11 E' questo che critico alle politiche immigratorie messe in atto dalla Lega: sono estremamente contraddittorie.
Non vi è contraddizione, in quanto la Gregoretti è una nave militare che fa capo ad una Capitaneria di Porto (Guardia Costiera) che a sua volta fa capo al Ministero delle infrastrutture e dei trasporti, al Ministero dell'ambiente, al Ministero delle politiche agricole, alimentari e forestali e soprattutto al Ministero della difesa.
I responsabili da processare dovrebbero essere, dunque:
Valerio ha scritto: 18 dic 2019, 6:38 I colpevoli di sequestro, quindi sono Conte, Trenta e Toninelli.
Salvini, in quanto Ministro dell'Interno è stato coerente con la linea di condotta di salvaguardia del territorio italiano.
Aggiungo che, andando oltre a tutto ciò, sarebbe stato opportuno operare un blocco navale per fermare a monte questa inammissibile tratta di esseri umani, riducendo anche le perdite in mare. Ma con persone di tale calibro al Governo, si è visto come abbiano saputo gestire magistralmente la faccenda... WWE.gif
«Siate il meglio di qualunque cosa siate» [Martin Luther King]
«Dove regna la saggezza, non vi è alcun conflitto tra pensiero e sentimento» [Carl Gustav Jung]
Avatar utente
Giurista
Connesso: No
Messaggi: 137
Iscritto il: 8 giu 2019, 21:15
Località: Napoli

Re: 15 anni a Salvini?

Messaggio da leggere da Giurista »

carletto3 ha scritto: 18 dic 2019, 9:27
Giurista ha scritto: 18 dic 2019, 9:11
Valerio ha scritto: 18 dic 2019, 7:36 Leggo ora che la nave è la Gregoretti della Guardia Costiera.

Ma il ragionamento non cambia. Chi ha mandato la nave militare a raccogliere il centinaio di finti naufraghi, prelevandoli da altre navi?

Non c'è neanche stato un salvataggio diretto!
Il ragionamento cambia....di molto.
Una nave militare rappresenta l'Italia, è l'esenzione territoriale del nostro Stato. E' come se fossero sbarcati in Italia nel momento stesso in cui misero piede sulla nave.

E' questo che critico alle politiche immigratorie messe in atto dalla Lega: sono estremamente contraddittorie.
IL fatto è,che sono clandestini oltre che "naufraghi"....si possono far sbarcare ,pur se naufraghi sul nostro territorio delle pesone senza documenti e che potrebbero essere pericolosi assassini jadisti o portatori di gravi malattie epidemiche o criminali incalliti nel proprio paese di origine? Cosa sarebbe cambiato in meglio facendoli sbarcare e rinchiuderli immediatamente sotto controllo diretto nelle patrie questure invece di stare liberi su un ponte di una nave curati e accuditi come bambini?
In fin dei conti quattro giorni sono una normale sosta per delle persone quando si9ano da identificare e per i necessari controlli medici da eseguire....come minimo..... e sono i normali controlli di sicurezza che si verificano in qualsiasi paese civile.
Ma pare che alla magistratura sicula non interessi la sicurezza dei propri conterranei.....
Povera Italia...che magistratura!!!!!
Ribadisco che la questione processuale montata intorno al già ministro Salvini è gonfiata. Fatto sta che secondo i soliti accordi, ma anche secondo logica, non si può tacciare qualcuno di essere attentatore se non con fatti certi. L'onere della prova sembra essere in capo allo stato ospitante e prima di dire" tu non entri" bisogna mettere in piedi dispendiose indagini giudiziarie da condurre sul territorio italiano.
La democrazia è il potere di un popolo informato.
Alexis de Tocqueville

Non condivido la tua idea, ma darei la vita perche' tu la possa esprimere.
Voltaire
Avatar utente
Giurista
Connesso: No
Messaggi: 137
Iscritto il: 8 giu 2019, 21:15
Località: Napoli

Re: 15 anni a Salvini?

Messaggio da leggere da Giurista »

Shamash ha scritto: 18 dic 2019, 9:30
Giurista ha scritto: 18 dic 2019, 9:11 E' questo che critico alle politiche immigratorie messe in atto dalla Lega: sono estremamente contraddittorie.
Non vi è contraddizione, in quanto la Gregoretti è una nave militare che fa capo ad una Capitaneria di Porto (Guardia Costiera) che a sua volta fa capo al Ministero delle infrastrutture e dei trasporti, al Ministero dell'ambiente, al Ministero delle politiche agricole, alimentari e forestali e soprattutto al Ministero della difesa.
I responsabili da processare dovrebbero essere, dunque:
Valerio ha scritto: 18 dic 2019, 6:38 I colpevoli di sequestro, quindi sono Conte, Trenta e Toninelli.
Salvini, in quanto Ministro dell'Interno è stato coerente con la linea di condotta di salvaguardia del territorio italiano.
Aggiungo che, andando oltre a tutto ciò, sarebbe stato opportuno operare un blocco navale per fermare a monte questa inammissibile tratta di esseri umani, riducendo anche le perdite in mare. Ma con persone di tale calibro al Governo, si è visto come abbiano saputo gestire magistralmente la faccenda... WWE.gif
Quali motivazioni oggettive hanno giustificato il blocco navale?
Salvini aveva il dovere e l'obbligo di "difendere i confini" (magari apriamo un post su cosa si intenda per confine in un contesto Comunitario), ma di farlo nei limiti e nelle competenze del suo ministero.
La democrazia è il potere di un popolo informato.
Alexis de Tocqueville

Non condivido la tua idea, ma darei la vita perche' tu la possa esprimere.
Voltaire
Connesso
Avatar utente
heyoka
Connesso: Sì
Messaggi: 8205
Iscritto il: 10 giu 2019, 11:41
Ha Assegnato: 4275 Mi Piace
Ha Ricevuto: 2648 Mi Piace

Re: 15 anni a Salvini?

Messaggio da leggere da heyoka »

Se non ricordo male, anche con il nuovo Ministro Giallorosso sono stati sequestrati in mare per oltre 10 giorni molti migranti.
Guarda caso nessun giornale ne ha parlato, il Papa non ha fatto alcun appello contro la barbarie, Formigli, Floris, Gruber e Fazio MUTI come sardine al pari dei loro colleghi di Corsera, Repubblica, Stampa, Sole24, Avvenire, Espresso e Famiglia Cristiana.
Fratoianni, Delrio e soci sono rimasti a terra e NESSUNA PROCURA ha messo sotto accusa il Ministro Lamorgese.
Fosse vivo Pannella sono certo ne avrebbe fatto uno sciopero della fame.
NB. Per i TROTONI e Sardine.
I poveri migranti sono stati liberati da quel sequestro proprio il giorno dopo le elezioni
in Umbria, che comunque il governo ha perso Nonnostante il SILENZIO mediatico giudiziario.
La vita è come un ponte, puoi attraversarla ma non costruirci una casa sopra.
(Proverbio dei Sioux)
Avatar utente
Shamash
Connesso: No
Messaggi: 1973
Iscritto il: 9 giu 2019, 16:37
Ha Assegnato: 1085 Mi Piace
Ha Ricevuto: 1361 Mi Piace

Re: 15 anni a Salvini?

Messaggio da leggere da Shamash »

Giurista ha scritto: 18 dic 2019, 10:12 Quali motivazioni oggettive hanno giustificato il blocco navale?
La disciplina del blocco navale ne prevede la possibilità in relazione alla legittima difesa. Ne sono evidente oggetto le ONG che, operando in violazione di quanto stabilito dall'allora Ministero dell'Interno, potevano configurarsi come attività di pirateria. Dunque il blocco diviene lecito per difendere i confini nazionali. Che poi non sia una strategia risolutiva, soprattutto a lungo termine, è pacifico, tuttavia argina un problema imminente e urgente.
Giurista ha scritto: 18 dic 2019, 10:12 Salvini aveva il dovere e l'obbligo di "difendere i confini" (magari apriamo un post su cosa si intenda per confine in un contesto Comunitario), ma di farlo nei limiti e nelle competenze del suo ministero.
Ed è quello che ha fatto.
Il confine è la delimitazione geopolitica di uno Stato che ne esercita il potere in modo sovrano.
Secondo la Convenzione di Montego Bay, tale limite si può estendere sino a 12 miglia marine in quelle che sono considerate acque territoriali (art. 3).
L'ambito comunitario non ha alcun rilievo. I confini di un Paese sono di esclusiva competenza di quest'ultimo e anche quando fa parte di un contesto più ampio conserva la sovranità nazionale. Gli stati europei ne hanno "ceduta" solo in ambito economico e doganale (interno).
Particolare attenzione merita l'art. 19 della medesima Convenzione, che recita:
[...]
Il passaggio di una nave straniera è considerato pregiudizievole per la pace, il buon ordine e la sicurezza dello Stato costiero se, nel mare territoriale, la nave è impegnata in una qualsiasi delle seguenti attività:
[...]
g) il carico o lo scarico di materiali, valuta o persone in violazione delle leggi e dei regolamenti doganali, fiscali, sanitari o di immigrazione vigenti nello Stato costiero.
Un po' quello che ha commesso la Rackete. Si è preferito interpretare la necessità di salvataggio di vite umane anziché dare peso a tutte le violazioni commesse in tale atto. Ma questa è tutt'altra storia...
«Siate il meglio di qualunque cosa siate» [Martin Luther King]
«Dove regna la saggezza, non vi è alcun conflitto tra pensiero e sentimento» [Carl Gustav Jung]
Avatar utente
carletto3
Connesso: No
Messaggi: 8090
Iscritto il: 25 giu 2019, 2:20
Ha Assegnato: 436 Mi Piace
Ha Ricevuto: 3215 Mi Piace

Re: 15 anni a Salvini?

Messaggio da leggere da carletto3 »

Giurista ha scritto: 18 dic 2019, 10:06
carletto3 ha scritto: 18 dic 2019, 9:27
Giurista ha scritto: 18 dic 2019, 9:11
Valerio ha scritto: 18 dic 2019, 7:36 Leggo ora che la nave è la Gregoretti della Guardia Costiera.

Ma il ragionamento non cambia. Chi ha mandato la nave militare a raccogliere il centinaio di finti naufraghi, prelevandoli da altre navi?

Non c'è neanche stato un salvataggio diretto!
Il ragionamento cambia....di molto.
Una nave militare rappresenta l'Italia, è l'esenzione territoriale del nostro Stato. E' come se fossero sbarcati in Italia nel momento stesso in cui misero piede sulla nave.

E' questo che critico alle politiche immigratorie messe in atto dalla Lega: sono estremamente contraddittorie.
IL fatto è,che sono clandestini oltre che "naufraghi"....si possono far sbarcare ,pur se naufraghi sul nostro territorio delle pesone senza documenti e che potrebbero essere pericolosi assassini jadisti o portatori di gravi malattie epidemiche o criminali incalliti nel proprio paese di origine? Cosa sarebbe cambiato in meglio facendoli sbarcare e rinchiuderli immediatamente sotto controllo diretto nelle patrie questure invece di stare liberi su un ponte di una nave curati e accuditi come bambini?
In fin dei conti quattro giorni sono una normale sosta per delle persone quando si9ano da identificare e per i necessari controlli medici da eseguire....come minimo..... e sono i normali controlli di sicurezza che si verificano in qualsiasi paese civile.
Ma pare che alla magistratura sicula non interessi la sicurezza dei propri conterranei.....
Povera Italia...che magistratura!!!!!
Ribadisco che la questione processuale montata intorno al già ministro Salvini è gonfiata. Fatto sta che secondo i soliti accordi, ma anche secondo logica, non si può tacciare qualcuno di essere attentatore se non con fatti certi. L'onere della prova sembra essere in capo allo stato ospitante e prima di dire" tu non entri" bisogna mettere in piedi dispendiose indagini giudiziarie da condurre sul territorio italiano.
E io riinsisto....
Se si arriva illegalmente,o incidentalmentre,senza documenti da paesi "pericolosi" dovrebbe esserci almeno la sicurezza per gli indigeni che colui che arriva sia dimostrato che è una persona perbene....e lo stesso per eventuali portatori di malattie contagiose a possibile diffusione epidemica.Comunque...ammesso che si vogliano chiudere tutti e due gli occhi , in un impeto criminale di buonismo assoluto,si possono anche far sbarcare ma non lasciati liberi di circolare sul terriotorio...ma come dicevo nell'altro post vorrei che fossero almeno tenuti isolati dalla popolazione fino ad accertamenti eseguiti...cosa cambierebbe per loro a stare liberi su una nave e /o costretti in qualche campo isolati e controllati a vista?
Di piu'....se l'onere della prova spetta al paese ospitante,significa che il clandestino possa girare tranquillamente senza documenti certi e senza alcun controllo sul nostro territorio una volta sbarcato.Non funziona così almeno per chi non ha documenti in nessun paese del mondo cosiddetto civile.....
Da tutto cio' logica dice che , da cittadino italiano ,la cosa mi farebbe altamente incazzare....e se sucedesse qualcosa di violento a me o di contagioso potrei anche denunciare chi li ha messi in liberta' in italia prima di controllarli.
La realta' è solo un'allucinazione dovuta a carenza di alcol (...un saggio)
"Gli è tutto sbagliato....gli è tutto da rifa'"
Avatar utente
Alfa
Connesso: No
Messaggi: 6113
Iscritto il: 8 giu 2019, 16:35
Località: Toscana
Ha Assegnato: 1209 Mi Piace
Ha Ricevuto: 3952 Mi Piace
Contatta:

Re: 15 anni a Salvini?

Messaggio da leggere da Alfa »

Ma quale sequestro, sequestrato è chi è rinchiuso senza la possibilità di uscire, segregato, se in quel frangente passava una qualunque ong e avesse voluto caricarli erano liberi di andarsene dove e quando volevano.
La solita storia della magistratura sinistra che oltre agli stipendi d'oro che becca ci fa spendere altri soldi per i suoi "capricci". Buffoni malefici!
Avatar utente
Giurista
Connesso: No
Messaggi: 137
Iscritto il: 8 giu 2019, 21:15
Località: Napoli

Re: 15 anni a Salvini?

Messaggio da leggere da Giurista »

Shamash ha scritto: 18 dic 2019, 11:38
Giurista ha scritto: 18 dic 2019, 10:12 Quali motivazioni oggettive hanno giustificato il blocco navale?
La disciplina del blocco navale ne prevede la possibilità in relazione alla legittima difesa. Ne sono evidente oggetto le ONG che, operando in violazione di quanto stabilito dall'allora Ministero dell'Interno, potevano configurarsi come attività di pirateria. Dunque il blocco diviene lecito per difendere i confini nazionali. Che poi non sia una strategia risolutiva, soprattutto a lungo termine, è pacifico, tuttavia argina un problema imminente e urgente.
Giurista ha scritto: 18 dic 2019, 10:12 Salvini aveva il dovere e l'obbligo di "difendere i confini" (magari apriamo un post su cosa si intenda per confine in un contesto Comunitario), ma di farlo nei limiti e nelle competenze del suo ministero.
Ed è quello che ha fatto.
Il confine è la delimitazione geopolitica di uno Stato che ne esercita il potere in modo sovrano.
Secondo la Convenzione di Montego Bay, tale limite si può estendere sino a 12 miglia marine in quelle che sono considerate acque territoriali (art. 3).
L'ambito comunitario non ha alcun rilievo. I confini di un Paese sono di esclusiva competenza di quest'ultimo e anche quando fa parte di un contesto più ampio conserva la sovranità nazionale. Gli stati europei ne hanno "ceduta" solo in ambito economico e doganale (interno).
Particolare attenzione merita l'art. 19 della medesima Convenzione, che recita:
[...]
Il passaggio di una nave straniera è considerato pregiudizievole per la pace, il buon ordine e la sicurezza dello Stato costiero se, nel mare territoriale, la nave è impegnata in una qualsiasi delle seguenti attività:
[...]
g) il carico o lo scarico di materiali, valuta o persone in violazione delle leggi e dei regolamenti doganali, fiscali, sanitari o di immigrazione vigenti nello Stato costiero.
Un po' quello che ha commesso la Rackete. Si è preferito interpretare la necessità di salvataggio di vite umane anziché dare peso a tutte le violazioni commesse in tale atto. Ma questa è tutt'altra storia...
Tutto ciò si applica anche per una nave della Marina italiana?
La democrazia è il potere di un popolo informato.
Alexis de Tocqueville

Non condivido la tua idea, ma darei la vita perche' tu la possa esprimere.
Voltaire
Avatar utente
giampieros
Connesso: No
Messaggi: 735
Iscritto il: 17 giu 2019, 20:07
Ha Assegnato: 302 Mi Piace
Ha Ricevuto: 386 Mi Piace

Re: 15 anni a Salvini?

Messaggio da leggere da giampieros »

Giurista ha scritto: 18 dic 2019, 9:11
Valerio ha scritto: 18 dic 2019, 7:36 Leggo ora che la nave è la Gregoretti della Guardia Costiera.

Ma il ragionamento non cambia. Chi ha mandato la nave militare a raccogliere il centinaio di finti naufraghi, prelevandoli da altre navi?

Non c'è neanche stato un salvataggio diretto!
Il ragionamento cambia....di molto.
Una nave militare rappresenta l'Italia, è l'esenzione territoriale del nostro Stato. E' come se fossero sbarcati in Italia nel momento stesso in cui misero piede sulla nave.

E' questo che critico alle politiche immigratorie messe in atto dalla Lega: sono estremamente contraddittorie.
Senti, io non sono un giurista ma tutte le navi in acque internazionali sono un'estensione dello Stato di cui battono bandiera.
Come entrano nelle acque territoriali di un altro Paese le navi militari continuano ad appartenere al loro Stato, quelle mercantili no. Anche i naufraghi a bordo della Open Arms sono in territorio spagnolo.
Come dite voi giuristi? "Summum ius summa iniuria?" Vuol dire che troppe Leggi generano molta ingiustizia. Vuol anche dire che interpretazioni troppo pignole e troppo lontane dal buon senso, generano somma ingiustizia. Entrambi i casi sembrano fatti apposta per descrivere il sistema giuridico italiano.
Pensare di mettere in galera per 15 anni un ministro che ha impedito lo sbarco di migranti sul territorio quando non erano più naufraghi; non erano più in balia delle onde (se mai c'erano stati); non erano in pericolo di vita; erano curati ed assistiti ed i casi critici (??!) già fatti sbarcare, bisogna essere... non so che cosa...anzi, lo so ma non voglio togliervi il piacere di inventarlo.
Avatar utente
Shamash
Connesso: No
Messaggi: 1973
Iscritto il: 9 giu 2019, 16:37
Ha Assegnato: 1085 Mi Piace
Ha Ricevuto: 1361 Mi Piace

Re: 15 anni a Salvini?

Messaggio da leggere da Shamash »

Giurista ha scritto: 18 dic 2019, 15:11 Tutto ciò si applica anche per una nave della Marina italiana?
Il problema qui verte sull'interpretazione.
È pacifico che ciò non riguardi intrinsecamente una nave italiana, essendo essa stessa parte della competenza territoriale e di sovranità di un Paese, tuttavia si pone l'accento su ragioni di sicurezza nazionale impedendo lo sbarco di immigrati clandestini irregolari (la nave ha recuperato tali individui pochi giorni dopo l'approvazione del decreto sicurezza-bis).
Le persone a bordo sono poi state fatte scendere a seguito dell'accordo con cinque Paesi che ne hanno dato la disponibilità per l'accoglienza.
Nulla da eccepire quindi.
«Siate il meglio di qualunque cosa siate» [Martin Luther King]
«Dove regna la saggezza, non vi è alcun conflitto tra pensiero e sentimento» [Carl Gustav Jung]
Rispondi