Piazza Fontana e l'ipocrisia vergognosa della sinistra

Forum di discussione sulla politica italiana, i partiti e le istituzioni.
Connesso
Avatar utente
Sayon
Connesso: Sì
Messaggi: 11390
Iscritto il: 9 giu 2019, 7:58
Ha Assegnato: 3560 Mi Piace
Ha Ricevuto: 4632 Mi Piace

Piazza Fontana e l'ipocrisia vergognosa della sinistra

Messaggio da leggere da Sayon »

Non sono ne di destra ne di sinistra. Non mi piacciono i furbi, furbetti, ipocriti e faziosi di qualsiasi colore. Anzi mi fanno schifo e li combatto da sempre. E cosi le mattonelle messe a Pza Fontana che parlano di attentato fatto da delinquenti dell' estrema destra e' una prova della [ipocrisia b] di CHIUNQUE le abbia fatte costruire e collocare[/b]. Lasciando stare che e' perfino dubbio he siano stati loro e che ci siano voluti decenni per dare una sentenza, il fatto della vergogna sta che NULLA DI SIMILE e' stato mai fatto per a) i delitti fatti dalle BR b) per ricordare degnamente le loro vittime che includono un capo di governo(!) e c} la nostra RAI ri-divenuta un organo della sinistra e' riuscita a divulgare questa notizia (RAI international) assieme ad altri 5 episodi che riguardavano in maniera negativa la destra o le azioni di una supposta destra.
IPOCRITI! quelle mattonelle servono solo a nascondere gli scempi fatti dalle BR e cercare di ricreare una storia FALSA dove "i ragazzi che hanno sbagliato" della sinistra siano dimenticati e queli di destra rimangano gli unici colpevoli.
Avatar utente
porterrockwell
Connesso: No
Messaggi: 3770
Iscritto il: 9 giu 2019, 11:47
Ha Assegnato: 464 Mi Piace
Ha Ricevuto: 2420 Mi Piace

Re: Piazza Fontana e l'ipocrisia vergognosa della sinistra

Messaggio da leggere da porterrockwell »

A proposito di vergogna della sinistra come sta il compagno Battisti? I suoi fautori non ne parlano
Scorra come acqua il diritto e la giustizia come un torrente perenne. Amos 5,24
Connesso
Avatar utente
serge
Connesso: Sì
Messaggi: 6594
Iscritto il: 9 giu 2019, 8:58
Ha Assegnato: 6608 Mi Piace
Ha Ricevuto: 2329 Mi Piace

Re: Piazza Fontana e l'ipocrisia vergognosa della sinistra

Messaggio da leggere da serge »

Sayon ha scritto: 9 dic 2019, 20:51 Non sono ne di destra ne di sinistra. Non mi piacciono i furbi, furbetti, ipocriti e faziosi di qualsiasi colore. Anzi mi fanno schifo e li combatto da sempre. E cosi le mattonelle messe a Pza Fontana che parlano di attentato fatto da delinquenti dell' estrema destra e' una prova della [ipocrisia b] di CHIUNQUE le abbia fatte costruire e collocare[/b]. Lasciando stare che e' perfino dubbio he siano stati loro e che ci siano voluti decenni per dare una sentenza, il fatto della vergogna sta che NULLA DI SIMILE e' stato mai fatto per a) i delitti fatti dalle BR b) per ricordare degnamente le loro vittime che includono un capo di governo(!) e c} la nostra RAI ri-divenuta un organo della sinistra e' riuscita a divulgare questa notizia (RAI international) assieme ad altri 5 episodi che riguardavano in maniera negativa la destra o le azioni di una supposta destra.
IPOCRITI! quelle mattonelle servono solo a nascondere gli scempi fatti dalle BR e cercare di ricreare una storia FALSA dove "i ragazzi che hanno sbagliato" della sinistra siano dimenticati e queli di destra rimangano gli unici colpevoli.
Caro amico,quello della Banca dell'Agricoltura del 12 dicembre 1969 è uno dei tanti misteri italiani rimasti impuniti.A distanza d'anni,non si conoscono i mandanti di questo e di altri attentati criminali. A chi all'epoca conveniva creare un clima di tensione nel Paese? I susseguenti episodi criminosi confermarono che "qualcuno" voleva giustificare l'avvento di un governo "forte", magari scaturito da un colpo di Stato. Tentativi in tal senso ci furono NON SOLO da parte del principe Valerio borghese,personaggio tristemente famoso quale capo della decima Mas. Il clima di tensione creatosi durante gli anni di piombo portarono,tra l'altro,alla nascita delle BR,con le conseguenze a tutti note. I vari documentati depistaggi dei "servizi" - per i quali alti ufficiali dell'epoca sono stati condannati - unitamente all'indirizzo subito dato alle indagini negli ambienti anarchici,manifestarono l'intenzione di insabbiare il tutto e di tralasciare la ricerca dei veri colpevoli.
Nell'esprimere un giudizio sulla strategia della tensione creatasi ad arte a quei tempi,anche se difficile,bisogna spogliarsi di ogni forma di "tifoseria"(sic) e prendere coscienza che abbiamo assistito a delitti commessi sia da ambienti "neri" che da quelli"rossi". Va da sé,che quelli compiuti dalla fazione "rossa" sono stati più eclatanti e causa di tante vittime innocenti. Non vanno comunque dimenticati gli atti criminosi compiuti da terroristi proclamatisi neofascisti.
Caro amico,ricorda che la faziosità è cattiva consigliera....
Ciao
Bye
Quando i ricchi si fanno la guerra tra loro, sono i poveri a morire.(Jean-Paul Sartre)
Avatar utente
nerorosso
Connesso: No
Messaggi: 5848
Iscritto il: 8 giu 2019, 17:34
Ha Assegnato: 3543 Mi Piace
Ha Ricevuto: 2821 Mi Piace

Re: Piazza Fontana e l'ipocrisia vergognosa della sinistra

Messaggio da leggere da nerorosso »

serge ha scritto: 10 dic 2019, 11:48
Sayon ha scritto: 9 dic 2019, 20:51 Non sono ne di destra ne di sinistra. Non mi piacciono i furbi, furbetti, ipocriti e faziosi di qualsiasi colore. Anzi mi fanno schifo e li combatto da sempre. E cosi le mattonelle messe a Pza Fontana che parlano di attentato fatto da delinquenti dell' estrema destra e' una prova della [ipocrisia b] di CHIUNQUE le abbia fatte costruire e collocare[/b]. Lasciando stare che e' perfino dubbio he siano stati loro e che ci siano voluti decenni per dare una sentenza, il fatto della vergogna sta che NULLA DI SIMILE e' stato mai fatto per a) i delitti fatti dalle BR b) per ricordare degnamente le loro vittime che includono un capo di governo(!) e c} la nostra RAI ri-divenuta un organo della sinistra e' riuscita a divulgare questa notizia (RAI international) assieme ad altri 5 episodi che riguardavano in maniera negativa la destra o le azioni di una supposta destra.
IPOCRITI! quelle mattonelle servono solo a nascondere gli scempi fatti dalle BR e cercare di ricreare una storia FALSA dove "i ragazzi che hanno sbagliato" della sinistra siano dimenticati e queli di destra rimangano gli unici colpevoli.
Caro amico,quello della Banca dell'Agricoltura del 12 dicembre 1969 è uno dei tanti misteri italiani rimasti impuniti.A distanza d'anni,non si conoscono i mandanti di questo e di altri attentati criminali. A chi all'epoca conveniva creare un clima di tensione nel Paese? I susseguenti episodi criminosi confermarono che "qualcuno" voleva giustificare l'avvento di un governo "forte", magari scaturito da un colpo di Stato. Tentativi in tal senso ci furono NON SOLO da parte del principe Valerio borghese,personaggio tristemente famoso quale capo della decima Mas. Il clima di tensione creatosi durante gli anni di piombo portarono,tra l'altro,alla nascita delle BR,con le conseguenze a tutti note. I vari documentati depistaggi dei "servizi" - per i quali alti ufficiali dell'epoca sono stati condannati - unitamente all'indirizzo subito dato alle indagini negli ambienti anarchici,manifestarono l'intenzione di insabbiare il tutto e di tralasciare la ricerca dei veri colpevoli.
Nell'esprimere un giudizio sulla strategia della tensione creatasi ad arte a quei tempi,anche se difficile,bisogna spogliarsi di ogni forma di "tifoseria"(sic) e prendere coscienza che abbiamo assistito a delitti commessi sia da ambienti "neri" che da quelli"rossi". Va da sé,che quelli compiuti dalla fazione "rossa" sono stati più eclatanti e causa di tante vittime innocenti. Non vanno comunque dimenticati gli atti criminosi compiuti da terroristi proclamatisi neofascisti.
Caro amico,ricorda che la faziosità è cattiva consigliera....
Ciao
Bye
Concordo, anche se nelle stragi bombarole credo fosse forte l'influenza di servizi stranieri.
SLAVA ROSSIJA!!! 🇷🇺
Avatar utente
porterrockwell
Connesso: No
Messaggi: 3770
Iscritto il: 9 giu 2019, 11:47
Ha Assegnato: 464 Mi Piace
Ha Ricevuto: 2420 Mi Piace

Re: Piazza Fontana e l'ipocrisia vergognosa della sinistra

Messaggio da leggere da porterrockwell »

Concordo con Nerorosso. Le stragi di allora furono eterodirette. Come certi governi italiani di oggi, aggiungo.
Scorra come acqua il diritto e la giustizia come un torrente perenne. Amos 5,24
Connesso
Avatar utente
heyoka
Connesso: Sì
Messaggi: 8178
Iscritto il: 10 giu 2019, 11:41
Ha Assegnato: 4262 Mi Piace
Ha Ricevuto: 2629 Mi Piace

Re: Piazza Fontana e l'ipocrisia vergognosa della sinistra

Messaggio da leggere da heyoka »

porterrockwell ha scritto: 10 dic 2019, 14:42 Concordo con Nerorosso. Le stragi di allora furono eterodirette. Come certi governi italiani di oggi, aggiungo.
CONCORDO pure io.
La vita è come un ponte, puoi attraversarla ma non costruirci una casa sopra.
(Proverbio dei Sioux)
Connesso
Avatar utente
Sayon
Connesso: Sì
Messaggi: 11390
Iscritto il: 9 giu 2019, 7:58
Ha Assegnato: 3560 Mi Piace
Ha Ricevuto: 4632 Mi Piace

Re: Piazza Fontana e l'ipocrisia vergognosa della sinistra

Messaggio da leggere da Sayon »

porterrockwell ha scritto: 10 dic 2019, 14:42 Concordo con Nerorosso. Le stragi di allora furono eterodirette. Come certi governi italiani di oggi, aggiungo.
Si ma il punto che faccio e' che le mattonelle, assieme al Museo della Resistenza, inaugurato ieri hanno lo scopo PALESE di creare dei miti a favore di falsi eroi che al contrario hanno bisogno di essere de-mistificati. Non voglio aprire anch'io vecchie ferite,visto che sono loro che le aprono, ma nella mia vita io di falsita' ne ho viste tante sia in Italia che all' estero (ad esempio nei miei viaggi in Eritrea, Somalia, Etiopia) e l' unica conclusione alla quale sono arrivato e' che in Italia serve un PdR coraggioso e conciliatore che RIVELI le atrocita' di moltiissimi "eroi" della resistenza chiamati partigiani allo scopo pero' non di creare odio ma far finalmente conoscere la VERITA alle nuove generazioni. Quello invece che vedo e' un preciso calcolo politico di passare tutte le colpe a chi non si dichiari simpateticp alle idee, manipolate, posticce e al 85% false, dell'attuale sinistra. La verita' deve essere detta al 100%, apertamente, come hanno fatto in Germania e Francia, non camuffandola con astuzia e piu falsita. Il tentativo di camuffaggio e' perfettamente comprensibile: se venisse fuori tutta la verita', noi Italiani dovremmo solo vergognarci. Altro che eroi, altro che partigiani, altro che vittime: l'Italia ha sempre scelto di uccidere i propri cittadini per motivi politici e permettere invece agli stranieri ogni tipo di barbarie: le foibe e (forse) la stessa Piazza Fontana lo attestano.
Avatar utente
cuneoman
Connesso: No
Messaggi: 879
Iscritto il: 16 ago 2019, 23:39

Re: Piazza Fontana e l'ipocrisia vergognosa della sinistra

Messaggio da leggere da cuneoman »

serge ha scritto: 10 dic 2019, 11:48 Caro amico,quello della Banca dell'Agricoltura del 12 dicembre 1969 è uno dei tanti misteri italiani rimasti impuniti.A distanza d'anni,non si conoscono i mandanti di questo e di altri attentati criminali. A chi all'epoca conveniva creare un clima di tensione nel Paese? I susseguenti episodi criminosi confermarono che "qualcuno" voleva giustificare l'avvento di un governo "forte", magari scaturito da un colpo di Stato. Tentativi in tal senso ci furono NON SOLO da parte del principe Valerio borghese,personaggio tristemente famoso quale capo della decima Mas. Il clima di tensione creatosi durante gli anni di piombo portarono,tra l'altro,alla nascita delle BR,con le conseguenze a tutti note. I vari documentati depistaggi dei "servizi" - per i quali alti ufficiali dell'epoca sono stati condannati - unitamente all'indirizzo subito dato alle indagini negli ambienti anarchici,manifestarono l'intenzione di insabbiare il tutto e di tralasciare la ricerca dei veri colpevoli.
Nell'esprimere un giudizio sulla strategia della tensione creatasi ad arte a quei tempi,anche se difficile,bisogna spogliarsi di ogni forma di "tifoseria"(sic) e prendere coscienza che abbiamo assistito a delitti commessi sia da ambienti "neri" che da quelli"rossi". Va da sé,che quelli compiuti dalla fazione "rossa" sono stati più eclatanti e causa di tante vittime innocenti. Non vanno comunque dimenticati gli atti criminosi compiuti da terroristi proclamatisi neofascisti.
Caro amico,ricorda che la faziosità è cattiva consigliera....
Ciao
Bye
Quoto anche io.
Penso che nessuno difenda le BR e le loro azioni, ci sono molte targhe commemorative sparse per l'Italia. Quindi è giusto ricordare anche il terrorismo di destra, per non dimenticare, sopratutto i depistaggi e lo Stato da che parte si è schierato. Cosa che ha fatto molteplici volte nella storia italiana, spesso perchè non abbiamo mai ricambiato la classe politica, per dire, Prodi e Napolitano erano a conoscenza di particolari nel rapimento di Moro... Pure Andreotti era presente, come possiamo sperare che ci rivelino i segreti di Stato se questo potrebbe far cadere qualche testa politica o eredità di partito?
La CIA finanziava la DC e ne imponeva alcune "ragioni di Stato", Gladio ad esempio, forse alcune stragi, probabilmente Ustica... Sui governi attuali non saprei, si confonde il nostro Paese corrotto, evasore, mafia in Parlamento, raccomandati & inetti con un'Europa cattiva che ci impone di non lasciare l'immondizia per strada, non dare i soldi alla mafia, non costruire opere inutili, non buttare i soldi dalla finestra. Un po di verità esiste nel controllo Europeo rispetto all'Italia, ma il grosso lo facciamo noi rovinando un Paese che potrebbe essere tranquillamente il primo in Europa
Connesso
Avatar utente
heyoka
Connesso: Sì
Messaggi: 8178
Iscritto il: 10 giu 2019, 11:41
Ha Assegnato: 4262 Mi Piace
Ha Ricevuto: 2629 Mi Piace

Re: Piazza Fontana e l'ipocrisia vergognosa della sinistra

Messaggio da leggere da heyoka »

Si ma il punto che faccio e' che le mattonelle, assieme al Museo della Resistenza, inaugurato ieri hanno lo scopo PALESE di creare deiMITI a favore di falsi eroi che al contrario hanno bisogno di essere de-mistificati.
QUOTONE per il mio amico Sayon.
E prendo lo spunto per aprire un topic sui MITI.
Io, per esempio, sono convinto che molti racconti fatti nei Vangeli, siano in realtà delle FAKE, per creare il Mito.
La vita è come un ponte, puoi attraversarla ma non costruirci una casa sopra.
(Proverbio dei Sioux)
Connesso
Avatar utente
Sayon
Connesso: Sì
Messaggi: 11390
Iscritto il: 9 giu 2019, 7:58
Ha Assegnato: 3560 Mi Piace
Ha Ricevuto: 4632 Mi Piace

Re: Piazza Fontana e l'ipocrisia vergognosa della sinistra

Messaggio da leggere da Sayon »

heyoka ha scritto: 11 dic 2019, 13:12
Si ma il punto che faccio e' che le mattonelle, assieme al Museo della Resistenza, inaugurato ieri hanno lo scopo PALESE di creare deiMITI a favore di falsi eroi che al contrario hanno bisogno di essere de-mistificati.
QUOTONE per il mio amico Sayon.
E prendo lo spunto per aprire un topic sui MITI.
Io, per esempio, sono convinto che molti racconti fatti nei Vangeli, siano in realtà delle FAKE, per creare il Mito.
Heyoccone, i "racconti" dei Vangeli sono ricavati da testimoni oculari degli stessi, o ricavati dalla testimonianza di persone che li avevano visti di persona. Sono anche "logici" se pensi che la missione di Cristo era quello di cambiare l' intero apparato religioso Ebraico senza usare forza e con un esercito di gente rozza come pescatori e contadini. La FORZA del Vangelo e' la sua semplicita' accessibile e comprensibile a TUTTI. Ci sono , e' vero, alcuni miracoli, necessari all' inizio della sua missione, per attirare l' attenzione delle persone. Ma le sue parole non ne parlano mai. La vera FORZA e' l' esempio che Gesu dava di persona ed esigeva dai suoi seguaci. Il miracolo vero e' proprio quello di non averli fatti per salvare la sua propria vita. Conclusione: i MITI sono quelli basati sulla falsita' e misrappresentazione dei fatti (vedi Resistenza), non quelli basati sulla documentazione esatta dei fatti. E, contrariamente a quello che tu pens, io CREDO nei Miti e Leggende degli storici antichi perche so che sono basati sui fatti. Cone Schlieman credette nell' esistenza di Troia (e la trovo') io sono interessato ai Miti dei Greci ed Ittiti perche sono certo che ci sono spiegazioni dietro gli stessi. I Miti sono spesso delle deformazioni di fatti veri, troppo addolciti o resi eleganti dagli scrittori. Se gratti e togli la crosta edulcorata, troverai i fatti.
Rispondi