Giorgetti, turista marziano?

Forum di discussione sulla politica italiana, i partiti e le istituzioni.
Connesso
Avatar utente
Valerio
Connesso: Sì
Messaggi: 5985
Iscritto il: 8 giu 2019, 20:31
Località: Messina
Ha Assegnato: 3551 Mi Piace
Ha Ricevuto: 2762 Mi Piace

Giorgetti, turista marziano?

Messaggio da leggere da Valerio »

Cambiamo insieme le regole.

Ma la Lega di Salvini dice no al proporzionale! Quindi questo "insieme" per cosa sta? Riguarda forse le elìtes del Maggioritario?

Quando si parla di cambiamento di regole, si parla di riforme. E devono partecipare tutti i cittadini, a pari diritti. E questo lo può garantire solo una Assemblea Costituente eletta con metodo proporzionale!

Ed oggi, in Italia, chi ha "veramente" intenzione di creare regole uguali per tutti, etiche, giuste?

Secondo me, il sogno di Elon Musk si è realizzato, ed abbiamo il nostro primo turista arrivato fresco fresco da Marte. :grin:
Sovranità al Cittadino.
Non abbiamo un pianeta B
In onore dei pennuti heyokani: Non ereditiamo la terra dai nostri antenati, la prendiamo in prestito dai nostri figli.
Connesso
Avatar utente
RedWine
Connesso: Sì
Messaggi: 4868
Iscritto il: 9 giu 2019, 14:54
Ha Assegnato: 1122 Mi Piace
Ha Ricevuto: 2697 Mi Piace

Re: Giorgetti, turista marziano?

Messaggio da leggere da RedWine »

Valerio ha scritto: 12 nov 2019, 7:51 Cambiamo insieme le regole.

Ma la Lega di Salvini dice no al proporzionale! Quindi questo "insieme" per cosa sta? Riguarda forse le elìtes del Maggioritario?

Quando si parla di cambiamento di regole, si parla di riforme. E devono partecipare tutti i cittadini, a pari diritti. E questo lo può garantire solo una Assemblea Costituente eletta con metodo proporzionale!

Ed oggi, in Italia, chi ha "veramente" intenzione di creare regole uguali per tutti, etiche, giuste?

Secondo me, il sogno di Elon Musk si è realizzato, ed abbiamo il nostro primo turista arrivato fresco fresco da Marte. :grin:
la lega è contraria al proporzionale per le normali elezioni politiche, che devono come risultato dare una maggioranza in grado di governare.
mentre è chiaro che un'assemblea costituente può essere solo proporzionale. non per nulla un'assemblea costituente approva a maggioranza semplice, mentre il normale parlamento può approvare direttamente modifiche alla costituzione solo con una maggioranza dei due terzi, se non ci riesce a raggiungere questa altissima maggioranza deve (di fatto) passare attraverso il voto diretto (e quindi proporzionale) degli elettori.
"Non avrete nulla e sarete felici". e se non fossi felice? "non ti preoccupare, ti cureremo"
Davos agenda 2030.
Avatar utente
Alfa
Connesso: No
Messaggi: 5973
Iscritto il: 8 giu 2019, 16:35
Località: Toscana
Ha Assegnato: 1168 Mi Piace
Ha Ricevuto: 3851 Mi Piace
Contatta:

Re: Giorgetti, turista marziano?

Messaggio da leggere da Alfa »

Abbiamo un mezzo maggioritario e vediamo in quali condizioni siamo.....mostri di governi.
Eppure or ora anche la Spagna ci dovrebbe aver dato l'esempio, hanno votato 3 volte in un anno e mezzo!
Bella roba non fare governare chi arriva primo.
Maggioritario con referendum confermativo a metà mandato.

Per quanto riguarda le parole di Giorgetti.... fare inciuci per il bene del paese......se li vuoi bene lo fai votare, altro che ammucchiate.
Connesso
Avatar utente
Valerio
Connesso: Sì
Messaggi: 5985
Iscritto il: 8 giu 2019, 20:31
Località: Messina
Ha Assegnato: 3551 Mi Piace
Ha Ricevuto: 2762 Mi Piace

Re: Giorgetti, turista marziano?

Messaggio da leggere da Valerio »

RedWine ha scritto: 12 nov 2019, 8:48
Valerio ha scritto: 12 nov 2019, 7:51 Cambiamo insieme le regole.

Ma la Lega di Salvini dice no al proporzionale! Quindi questo "insieme" per cosa sta? Riguarda forse le elìtes del Maggioritario?

Quando si parla di cambiamento di regole, si parla di riforme. E devono partecipare tutti i cittadini, a pari diritti. E questo lo può garantire solo una Assemblea Costituente eletta con metodo proporzionale!

Ed oggi, in Italia, chi ha "veramente" intenzione di creare regole uguali per tutti, etiche, giuste?

Secondo me, il sogno di Elon Musk si è realizzato, ed abbiamo il nostro primo turista arrivato fresco fresco da Marte. :grin:
la lega è contraria al proporzionale per le normali elezioni politiche, che devono come risultato dare una maggioranza in grado di governare.
mentre è chiaro che un'assemblea costituente può essere solo proporzionale. non per nulla un'assemblea costituente approva a maggioranza semplice, mentre il normale parlamento può approvare direttamente modifiche alla costituzione solo con una maggioranza dei due terzi, se non ci riesce a raggiungere questa altissima maggioranza deve (di fatto) passare attraverso il voto diretto (e quindi proporzionale) degli elettori.
Vediamo un po' di ragionare. I poteri costituzionali sono 3, ed a ragione. Lasciamo da parte la Magistratura, che è un ragionamento a parte.

Discutiamo di Parlamento e Governo.

Il Parlamento è l'organo legislativo, ed è simile, come finalità, ad una Assemblea Costituente. Con lo strumento della creazione di Leggi, disegna l'architettura tecnico giuridica dell'intero stato e di tutta la macchina statale. Per questo occorre che rappresenti le istanze di tutti i Cittadini, su un piano assolutamente paritario, cosa che si può realizzare, in Democrazia, solo con una scelta Proporzionale dei delegati (Parlamentari).

Il Governo è l'organo esecutivo, quello che si occupa di guidare la vita della Nazione in osservanza ai princípi ed alle norme dell'ordinamento giuridico, al quale è soggetto. Questa funzione richiede un esecutivo, con relativo capo, che rappresenti almeno la maggioranza dei Cittadini, vista l'impossibilità di realizzare la Democrazia Diretta. Quindi è palese la necessità che la sua nomina sia fatta con un sistema Maggioritario, da realizzare in modo da non rappresentare solo una minoranza vincente, ma con il sistema della concertazione, una alleanza di forze Maggioritarie.
Sovranità al Cittadino.
Non abbiamo un pianeta B
In onore dei pennuti heyokani: Non ereditiamo la terra dai nostri antenati, la prendiamo in prestito dai nostri figli.
Connesso
Avatar utente
RedWine
Connesso: Sì
Messaggi: 4868
Iscritto il: 9 giu 2019, 14:54
Ha Assegnato: 1122 Mi Piace
Ha Ricevuto: 2697 Mi Piace

Re: Giorgetti, turista marziano?

Messaggio da leggere da RedWine »

Valerio ha scritto: 13 nov 2019, 7:56
RedWine ha scritto: 12 nov 2019, 8:48
Valerio ha scritto: 12 nov 2019, 7:51 Cambiamo insieme le regole.

Ma la Lega di Salvini dice no al proporzionale! Quindi questo "insieme" per cosa sta? Riguarda forse le elìtes del Maggioritario?

Quando si parla di cambiamento di regole, si parla di riforme. E devono partecipare tutti i cittadini, a pari diritti. E questo lo può garantire solo una Assemblea Costituente eletta con metodo proporzionale!

Ed oggi, in Italia, chi ha "veramente" intenzione di creare regole uguali per tutti, etiche, giuste?

Secondo me, il sogno di Elon Musk si è realizzato, ed abbiamo il nostro primo turista arrivato fresco fresco da Marte. :grin:
la lega è contraria al proporzionale per le normali elezioni politiche, che devono come risultato dare una maggioranza in grado di governare.
mentre è chiaro che un'assemblea costituente può essere solo proporzionale. non per nulla un'assemblea costituente approva a maggioranza semplice, mentre il normale parlamento può approvare direttamente modifiche alla costituzione solo con una maggioranza dei due terzi, se non ci riesce a raggiungere questa altissima maggioranza deve (di fatto) passare attraverso il voto diretto (e quindi proporzionale) degli elettori.
Vediamo un po' di ragionare. I poteri costituzionali sono 3, ed a ragione. Lasciamo da parte la Magistratura, che è un ragionamento a parte.

Discutiamo di Parlamento e Governo.

Il Parlamento è l'organo legislativo, ed è simile, come finalità, ad una Assemblea Costituente. Con lo strumento della creazione di Leggi, disegna l'architettura tecnico giuridica dell'intero stato e di tutta la macchina statale. Per questo occorre che rappresenti le istanze di tutti i Cittadini, su un piano assolutamente paritario, cosa che si può realizzare, in Democrazia, solo con una scelta Proporzionale dei delegati (Parlamentari).

Il Governo è l'organo esecutivo, quello che si occupa di guidare la vita della Nazione in osservanza ai princípi ed alle norme dell'ordinamento giuridico, al quale è soggetto. Questa funzione richiede un esecutivo, con relativo capo, che rappresenti almeno la maggioranza dei Cittadini, vista l'impossibilità di realizzare la Democrazia Diretta. Quindi è palese la necessità che la sua nomina sia fatta con un sistema Maggioritario, da realizzare in modo da non rappresentare solo una minoranza vincente, ma con il sistema della concertazione, una alleanza di forze Maggioritarie.
non riesco a capire cosa intendi per "una alleanza di forze Maggioritarie", se sei maggioritario non hai bisogno di alleanze

comunque in estrema sintesi.
un'assemblea costituente scrive la costituzione FINE (non fa leggi e non esprime governi)
il parlamento in base alla costituzione scrive le leggi esprime e controlla il governo
la corte costituzionale verifica che le leggi espresse siano conformi alla costituzione
il governo gestisce lo stato in base alle leggi
la magistratura verifica che queste leggi siano rispettate. (e certo non controlla il governo)

naturalmente è tutto molto piu complicato e interconnesso, come gia detto il parlamento puo modificare, attraverso una procedura molto lunga e complicata, la costituzione, ma non confondiamo un'assemblea costituzionale con una parlamentare.
nessuno stato moderno ha un'assemblea parlamentare espressa in modo proporzionale, il semplice motivo e che questo tipo di parlamento è troppo soggetto al ricatto di piccole minoranze, che di fatto lo paralizzano.
un governo tecnicamente può essere "di minoranza" https://it.wikipedia.org/wiki/Governo_di_minoranza
"Non avrete nulla e sarete felici". e se non fossi felice? "non ti preoccupare, ti cureremo"
Davos agenda 2030.
Connesso
Avatar utente
Sayon
Connesso: Sì
Messaggi: 11175
Iscritto il: 9 giu 2019, 7:58
Ha Assegnato: 3470 Mi Piace
Ha Ricevuto: 4527 Mi Piace

Re: Giorgetti, turista marziano?

Messaggio da leggere da Sayon »

RedWine ha scritto: 13 nov 2019, 10:21
Valerio ha scritto: 13 nov 2019, 7:56
RedWine ha scritto: 12 nov 2019, 8:48
Valerio ha scritto: 12 nov 2019, 7:51 Cambiamo insieme le regole.

Ma la Lega di Salvini dice no al proporzionale! Quindi questo "insieme" per cosa sta? Riguarda forse le elìtes del Maggioritario?

Quando si parla di cambiamento di regole, si parla di riforme. E devono partecipare tutti i cittadini, a pari diritti. E questo lo può garantire solo una Assemblea Costituente eletta con metodo proporzionale!

Ed oggi, in Italia, chi ha "veramente" intenzione di creare regole uguali per tutti, etiche, giuste?

Secondo me, il sogno di Elon Musk si è realizzato, ed abbiamo il nostro primo turista arrivato fresco fresco da Marte. :grin:
la lega è contraria al proporzionale per le normali elezioni politiche, che devono come risultato dare una maggioranza in grado di governare.
mentre è chiaro che un'assemblea costituente può essere solo proporzionale. non per nulla un'assemblea costituente approva a maggioranza semplice, mentre il normale parlamento può approvare direttamente modifiche alla costituzione solo con una maggioranza dei due terzi, se non ci riesce a raggiungere questa altissima maggioranza deve (di fatto) passare attraverso il voto diretto (e quindi proporzionale) degli elettori.
Vediamo un po' di ragionare. I poteri costituzionali sono 3, ed a ragione. Lasciamo da parte la Magistratura, che è un ragionamento a parte.

Discutiamo di Parlamento e Governo.

Il Parlamento è l'organo legislativo, ed è simile, come finalità, ad una Assemblea Costituente. Con lo strumento della creazione di Leggi, disegna l'architettura tecnico giuridica dell'intero stato e di tutta la macchina statale. Per questo occorre che rappresenti le istanze di tutti i Cittadini, su un piano assolutamente paritario, cosa che si può realizzare, in Democrazia, solo con una scelta Proporzionale dei delegati (Parlamentari).

Il Governo è l'organo esecutivo, quello che si occupa di guidare la vita della Nazione in osservanza ai princípi ed alle norme dell'ordinamento giuridico, al quale è soggetto. Questa funzione richiede un esecutivo, con relativo capo, che rappresenti almeno la maggioranza dei Cittadini, vista l'impossibilità di realizzare la Democrazia Diretta. Quindi è palese la necessità che la sua nomina sia fatta con un sistema Maggioritario, da realizzare in modo da non rappresentare solo una minoranza vincente, ma con il sistema della concertazione, una alleanza di forze Maggioritarie.
non riesco a capire cosa intendi per "una alleanza di forze Maggioritarie", se sei maggioritario non hai bisogno di alleanze

comunque in estrema sintesi.
un'assemblea costituente scrive la costituzione FINE (non fa leggi e non esprime governi)
il parlamento in base alla costituzione scrive le leggi esprime e controlla il governo
la corte costituzionale verifica che le leggi espresse siano conformi alla costituzione
il governo gestisce lo stato in base alle leggi
la magistratura verifica che queste leggi siano rispettate. (e certo non controlla il governo)

naturalmente è tutto molto piu complicato e interconnesso, come gia detto il parlamento puo modificare, attraverso una procedura molto lunga e complicata, la costituzione, ma non confondiamo un'assemblea costituzionale con una parlamentare.
nessuno stato moderno ha un'assemblea parlamentare espressa in modo proporzionale, il semplice motivo e che questo tipo di parlamento è troppo soggetto al ricatto di piccole minoranze, che di fatto lo paralizzano.
un governo tecnicamente può essere "di minoranza" https://it.wikipedia.org/wiki/Governo_di_minoranza
Siano benedette le minoranze che fanno cadere i governi, almeno in Italia! Immagina i danni che puo' fare un governo inesperto o fazioso lasciato "governare" per 5 anni! Lo abbiamo visto con i governi (imposti) piddini che di fatto ci hanno riempito d'immigranti, valorizzato pratiche sociali innominabili e fermato l'intero sviluppo economico del Paese. Vogliamo ripeterlo con altri governi, che, solo sulla carta risultano appetibili? Meglio far cadere un governo prima che combini troppi guai. Abbiamo rischiato molto con i Grillini, e io sinceramente non vedo alcun partito possa garantire allo stesso tempo democrazia e riforme beneficiali per il cittadino. In Italia non ci si puo' fidare piu' di nessuno, e io preferisco l'obbligo di far nascere coalizioni le piu vaste possibili abbracciando cosi' un elettorato di diverse tendenze. E quindi Giorgetti piu che un turista da Marte, e' un uomo che vive in un mondo dalle grandi illusioni.
Connesso
Avatar utente
Valerio
Connesso: Sì
Messaggi: 5985
Iscritto il: 8 giu 2019, 20:31
Località: Messina
Ha Assegnato: 3551 Mi Piace
Ha Ricevuto: 2762 Mi Piace

Re: Giorgetti, turista marziano?

Messaggio da leggere da Valerio »

RedWine ha scritto: 13 nov 2019, 10:21
Valerio ha scritto: 13 nov 2019, 7:56
RedWine ha scritto: 12 nov 2019, 8:48
Valerio ha scritto: 12 nov 2019, 7:51 Cambiamo insieme le regole.

Ma la Lega di Salvini dice no al proporzionale! Quindi questo "insieme" per cosa sta? Riguarda forse le elìtes del Maggioritario?

Quando si parla di cambiamento di regole, si parla di riforme. E devono partecipare tutti i cittadini, a pari diritti. E questo lo può garantire solo una Assemblea Costituente eletta con metodo proporzionale!

Ed oggi, in Italia, chi ha "veramente" intenzione di creare regole uguali per tutti, etiche, giuste?

Secondo me, il sogno di Elon Musk si è realizzato, ed abbiamo il nostro primo turista arrivato fresco fresco da Marte. :grin:
la lega è contraria al proporzionale per le normali elezioni politiche, che devono come risultato dare una maggioranza in grado di governare.
mentre è chiaro che un'assemblea costituente può essere solo proporzionale. non per nulla un'assemblea costituente approva a maggioranza semplice, mentre il normale parlamento può approvare direttamente modifiche alla costituzione solo con una maggioranza dei due terzi, se non ci riesce a raggiungere questa altissima maggioranza deve (di fatto) passare attraverso il voto diretto (e quindi proporzionale) degli elettori.
Vediamo un po' di ragionare. I poteri costituzionali sono 3, ed a ragione. Lasciamo da parte la Magistratura, che è un ragionamento a parte.

Discutiamo di Parlamento e Governo.

Il Parlamento è l'organo legislativo, ed è simile, come finalità, ad una Assemblea Costituente. Con lo strumento della creazione di Leggi, disegna l'architettura tecnico giuridica dell'intero stato e di tutta la macchina statale. Per questo occorre che rappresenti le istanze di tutti i Cittadini, su un piano assolutamente paritario, cosa che si può realizzare, in Democrazia, solo con una scelta Proporzionale dei delegati (Parlamentari).

Il Governo è l'organo esecutivo, quello che si occupa di guidare la vita della Nazione in osservanza ai princípi ed alle norme dell'ordinamento giuridico, al quale è soggetto. Questa funzione richiede un esecutivo, con relativo capo, che rappresenti almeno la maggioranza dei Cittadini, vista l'impossibilità di realizzare la Democrazia Diretta. Quindi è palese la necessità che la sua nomina sia fatta con un sistema Maggioritario, da realizzare in modo da non rappresentare solo una minoranza vincente, ma con il sistema della concertazione, una alleanza di forze Maggioritarie.
non riesco a capire cosa intendi per "una alleanza di forze Maggioritarie", se sei maggioritario non hai bisogno di alleanze

comunque in estrema sintesi.
un'assemblea costituente scrive la costituzione FINE (non fa leggi e non esprime governi)
il parlamento in base alla costituzione scrive le leggi esprime e controlla il governo
la corte costituzionale verifica che le leggi espresse siano conformi alla costituzione
il governo gestisce lo stato in base alle leggi
la magistratura verifica che queste leggi siano rispettate. (e certo non controlla il governo)

naturalmente è tutto molto piu complicato e interconnesso, come gia detto il parlamento puo modificare, attraverso una procedura molto lunga e complicata, la costituzione, ma non confondiamo un'assemblea costituzionale con una parlamentare.
nessuno stato moderno ha un'assemblea parlamentare espressa in modo proporzionale, il semplice motivo e che questo tipo di parlamento è troppo soggetto al ricatto di piccole minoranze, che di fatto lo paralizzano.
un governo tecnicamente può essere "di minoranza" https://it.wikipedia.org/wiki/Governo_di_minoranza
Non so più come devo esprimermi.

Ho proposto, con un ragionamento democratico, di tenere separate le gestioni dei due poteri, Legislativo ed Esecutivo.

Per garantire una corretta applicazione dei principi fondamentali della Democrazia. Primo fra tutti il famoso "uno vale uno".

Per questo il "disegno" della struttura dello Stato, realizzato per mezzo delle Leggi, deve essere deciso in Parlamento con una maggioranza dei consensi nel merito, che non rappresenta la maggioranza delle opinioni, ma rappresenta una maggioranza derivata da una concertazione di proposte allargata a tutte le forze politiche. Dove ognuno dia il suo contributo ed ottenga un parziale riconoscimento. Fino ad arrivare alla legittimazione del 50%+1.

L'esecutivo, invece, non si può permettere di raggiungere il 50% + 1 per ogni provvedimento. Deve quindi avere già in sé questo "peso" politico.

A tal fine, la migliore soluzione è quella di un Esecutivo eletto con un Sistema Maggioritario a doppio turno. In atto il migliore trovato.

Ma questo garantisce solo in parte la legittimazione "democratica" dell'Esecutivo. Ed in questo la mia proposta di eleggere l'Esecutivo con un sistema che incorpora esponenti di maggioranza ed opposizione in modo da raggiungere la quota "limite" del 50% + 1.


PS. Quel "cambiamo insieme le regole" richiama il ragionamento che sta alla base della Assemblea Costituente.
Sovranità al Cittadino.
Non abbiamo un pianeta B
In onore dei pennuti heyokani: Non ereditiamo la terra dai nostri antenati, la prendiamo in prestito dai nostri figli.
Rispondi