Il sonno (autoindotto) della ragione evoca coglionerie

Forum di discussione sulla politica italiana, i partiti e le istituzioni.
Avatar utente
porterrockwell
Connesso: No
Messaggi: 3842
Iscritto il: 9 giu 2019, 11:47
Ha Assegnato: 480 Mi Piace
Ha Ricevuto: 2486 Mi Piace

Il sonno (autoindotto) della ragione evoca coglionerie

Messaggio da leggere da porterrockwell »

In occasione dell'anniversario del crollo del muro di Berlino qualche voce interessata ha preso un sonnifero per la propria ragione la quale ha generato non i mostri dipinti da Goya, ma una bella coglioneria sui "muri". Gente di sinistra che ai tempi della DDR taceva ora sono contro ogni tipo di muro, di confine. L'anniversario è stata una occasione per riproporre la loro disapprovazione su tutto ciò che proibisce la libera circolazione (in entrata) degli uomini accostando furbescamente il muro di Berlino a quello voluto dal governo USA con il Messico e dal governo israeliani con il territori palestinesi. Insomma l'allora segretario politico del partito comunista della Germania EST era un antesignano di Salvini.
Siccome molti poveri di spirito si attizzano a posizioni del genere ripropongo il celebre discorso di Kennedy a Berlino ( quando ancora c'era il muro, lo preciso per i suddetti poveri):

“Ci sono molte persone nel mondo che non comprendono o che pretendono di non comprendere qual è la grande differenza tra il mondo libero e il mondo comunista.
Che vengano a Berlino!
C'è chi dice che in Europa e altrove noi possiamo lavorare coi comunisti.
Che vengano a Berlino!
La nostra libertà trova certamente molte difficoltà e la nostra democrazia non è perfetta.
Tuttavia non abbiamo mai avuto bisogno,noi, di erigere un muro per impedire al nostro popolo di fuggire.
Il Muro fornisce una dimostrazione eclatante del fallimento del sistema comunista.
Questo fallimento è visibile agli occhi del mondo intero.
Noi non proviamo alcuna soddisfazione vedendo questo Muro, poiché costituisce ai nostri occhi non solo un'offesa alla storia ma soprattutto un'offesa all'umanità.
Tutti gli uomini liberi,ovunque essi vivano, sono cittadini di Berlino.
E per questo , in quanto uomo libero, sono fiero di dire : Io sono un Berlinese.”

Quello, ed era comunista, è stato l'unico muro costruito per non far fuggire i migranti e non per non farli entrare. Sebbene qualche ragione per costruirlo ci fosse.
Scorra come acqua il diritto e la giustizia come un torrente perenne. Amos 5,24
Connesso
Avatar utente
Sayon
Connesso: Sì
Messaggi: 11668
Iscritto il: 9 giu 2019, 7:58
Ha Assegnato: 3695 Mi Piace
Ha Ricevuto: 4734 Mi Piace

Re: Il sonno (autoindotto) della ragione evoca coglionerie

Messaggio da leggere da Sayon »

porterrockwell ha scritto: 11 nov 2019, 12:49 In occasione dell'anniversario del crollo del muro di Berlino qualche voce interessata ha preso un sonnifero per la propria ragione la quale ha generato non i mostri dipinti da Goya, ma una bella coglioneria sui "muri". Gente di sinistra che ai tempi della DDR taceva ora sono contro ogni tipo di muro, di confine. L'anniversario è stata una occasione per riproporre la loro disapprovazione su tutto ciò che proibisce la libera circolazione (in entrata) degli uomini accostando furbescamente il muro di Berlino a quello voluto dal governo USA con il Messico e dal governo israeliani con il territori palestinesi. Insomma l'allora segretario politico del partito comunista della Germania EST era un antesignano di Salvini.
Siccome molti poveri di spirito si attizzano a posizioni del genere ripropongo il celebre discorso di Kennedy a Berlino ( quando ancora c'era il muro, lo preciso per i suddetti poveri):

“Ci sono molte persone nel mondo che non comprendono o che pretendono di non comprendere qual è la grande differenza tra il mondo libero e il mondo comunista.
Che vengano a Berlino!
C'è chi dice che in Europa e altrove noi possiamo lavorare coi comunisti.
Che vengano a Berlino!
La nostra libertà trova certamente molte difficoltà e la nostra democrazia non è perfetta.
Tuttavia non abbiamo mai avuto bisogno,noi, di erigere un muro per impedire al nostro popolo di fuggire.
Il Muro fornisce una dimostrazione eclatante del fallimento del sistema comunista.
Questo fallimento è visibile agli occhi del mondo intero.
Noi non proviamo alcuna soddisfazione vedendo questo Muro, poiché costituisce ai nostri occhi non solo un'offesa alla storia ma soprattutto un'offesa all'umanità.
Tutti gli uomini liberi,ovunque essi vivano, sono cittadini di Berlino.
E per questo , in quanto uomo libero, sono fiero di dire : Io sono un Berlinese.”

Quello, ed era comunista, è stato l'unico muro costruito per non far fuggire i migranti e non per non farli entrare. Sebbene qualche ragione per costruirlo ci fosse.
Conferma i pericoli dello sbilanciamento del troppo a destra e troppo a sinistra. Il muro di Berlino era il simbolo di due mondi che non riuscivano a capirsi perche troppo immersi nelle loro ideologie. Capitalismo vs Comunismo era l' equivalente in grande dell' italianissima destra vs sinistra. Sbandare da un polo all' altro per far felici i facinorosi di destra o di sinistra puo' solo creare divisioni e conflitti perpetui.
Avatar utente
carletto3
Connesso: No
Messaggi: 8090
Iscritto il: 25 giu 2019, 2:20
Ha Assegnato: 436 Mi Piace
Ha Ricevuto: 3215 Mi Piace

Re: Il sonno (autoindotto) della ragione evoca coglionerie

Messaggio da leggere da carletto3 »

Sayon ha scritto: 11 nov 2019, 13:19
porterrockwell ha scritto: 11 nov 2019, 12:49 In occasione dell'anniversario del crollo del muro di Berlino qualche voce interessata ha preso un sonnifero per la propria ragione la quale ha generato non i mostri dipinti da Goya, ma una bella coglioneria sui "muri". Gente di sinistra che ai tempi della DDR taceva ora sono contro ogni tipo di muro, di confine. L'anniversario è stata una occasione per riproporre la loro disapprovazione su tutto ciò che proibisce la libera circolazione (in entrata) degli uomini accostando furbescamente il muro di Berlino a quello voluto dal governo USA con il Messico e dal governo israeliani con il territori palestinesi. Insomma l'allora segretario politico del partito comunista della Germania EST era un antesignano di Salvini.
Siccome molti poveri di spirito si attizzano a posizioni del genere ripropongo il celebre discorso di Kennedy a Berlino ( quando ancora c'era il muro, lo preciso per i suddetti poveri):

“Ci sono molte persone nel mondo che non comprendono o che pretendono di non comprendere qual è la grande differenza tra il mondo libero e il mondo comunista.
Che vengano a Berlino!
C'è chi dice che in Europa e altrove noi possiamo lavorare coi comunisti.
Che vengano a Berlino!
La nostra libertà trova certamente molte difficoltà e la nostra democrazia non è perfetta.
Tuttavia non abbiamo mai avuto bisogno,noi, di erigere un muro per impedire al nostro popolo di fuggire.
Il Muro fornisce una dimostrazione eclatante del fallimento del sistema comunista.
Questo fallimento è visibile agli occhi del mondo intero.
Noi non proviamo alcuna soddisfazione vedendo questo Muro, poiché costituisce ai nostri occhi non solo un'offesa alla storia ma soprattutto un'offesa all'umanità.
Tutti gli uomini liberi,ovunque essi vivano, sono cittadini di Berlino.
E per questo , in quanto uomo libero, sono fiero di dire : Io sono un Berlinese.”

Quello, ed era comunista, è stato l'unico muro costruito per non far fuggire i migranti e non per non farli entrare. Sebbene qualche ragione per costruirlo ci fosse.
Conferma i pericoli dello sbilanciamento del troppo a destra e troppo a sinistra. Il muro di Berlino era il simbolo di due mondi che non riuscivano a capirsi perche troppo immersi nelle loro ideologie. Capitalismo vs Comunismo era l' equivalente in grande dell' italianissima destra vs sinistra. Sbandare da un polo all' altro per far felici i facinorosi di destra o di sinistra puo' solo creare divisioni e conflitti perpetui.
Pereche' non cominciare a definire le due ideologie con il loro vero nome?
Democrazia vs Fascismo di sinistra.......
La realta' è solo un'allucinazione dovuta a carenza di alcol (...un saggio)
"Gli è tutto sbagliato....gli è tutto da rifa'"
Connesso
Avatar utente
Sayon
Connesso: Sì
Messaggi: 11668
Iscritto il: 9 giu 2019, 7:58
Ha Assegnato: 3695 Mi Piace
Ha Ricevuto: 4734 Mi Piace

Re: Il sonno (autoindotto) della ragione evoca coglionerie

Messaggio da leggere da Sayon »

carletto3 ha scritto: 11 nov 2019, 20:38
Sayon ha scritto: 11 nov 2019, 13:19
porterrockwell ha scritto: 11 nov 2019, 12:49 In occasione dell'anniversario del crollo del muro di Berlino qualche voce interessata ha preso un sonnifero per la propria ragione la quale ha generato non i mostri dipinti da Goya, ma una bella coglioneria sui "muri". Gente di sinistra che ai tempi della DDR taceva ora sono contro ogni tipo di muro, di confine. L'anniversario è stata una occasione per riproporre la loro disapprovazione su tutto ciò che proibisce la libera circolazione (in entrata) degli uomini accostando furbescamente il muro di Berlino a quello voluto dal governo USA con il Messico e dal governo israeliani con il territori palestinesi. Insomma l'allora segretario politico del partito comunista della Germania EST era un antesignano di Salvini.
Siccome molti poveri di spirito si attizzano a posizioni del genere ripropongo il celebre discorso di Kennedy a Berlino ( quando ancora c'era il muro, lo preciso per i suddetti poveri):

“Ci sono molte persone nel mondo che non comprendono o che pretendono di non comprendere qual è la grande differenza tra il mondo libero e il mondo comunista.
Che vengano a Berlino!
C'è chi dice che in Europa e altrove noi possiamo lavorare coi comunisti.
Che vengano a Berlino!
La nostra libertà trova certamente molte difficoltà e la nostra democrazia non è perfetta.
Tuttavia non abbiamo mai avuto bisogno,noi, di erigere un muro per impedire al nostro popolo di fuggire.
Il Muro fornisce una dimostrazione eclatante del fallimento del sistema comunista.
Questo fallimento è visibile agli occhi del mondo intero.
Noi non proviamo alcuna soddisfazione vedendo questo Muro, poiché costituisce ai nostri occhi non solo un'offesa alla storia ma soprattutto un'offesa all'umanità.
Tutti gli uomini liberi,ovunque essi vivano, sono cittadini di Berlino.
E per questo , in quanto uomo libero, sono fiero di dire : Io sono un Berlinese.”

Quello, ed era comunista, è stato l'unico muro costruito per non far fuggire i migranti e non per non farli entrare. Sebbene qualche ragione per costruirlo ci fosse.
Conferma i pericoli dello sbilanciamento del troppo a destra e troppo a sinistra. Il muro di Berlino era il simbolo di due mondi che non riuscivano a capirsi perche troppo immersi nelle loro ideologie. Capitalismo vs Comunismo era l' equivalente in grande dell' italianissima destra vs sinistra. Sbandare da un polo all' altro per far felici i facinorosi di destra o di sinistra puo' solo creare divisioni e conflitti perpetui.
Pereche' non cominciare a definire le due ideologie con il loro vero nome?
Democrazia vs Fascismo di sinistra.......
A cosa ti riferisci? Agli anni 50, 70 o 2000? Il capitalismo e' la deprazvazione della democrazia, come il comunismo e' la depravazione del socialismo. I due opposti politici vanno sempre insieme. Se hai un eccesso a sinistra, avrai come reazione un eccesso alla destra perche' ogni sbandamento politico provoca una contro-reazione opposta. E' la terza legge della dinamica. Lo Jing e Yang filosofico. Fateglielo capire ai Legaioli di non sbilanciarsi troppo.
Avatar utente
porterrockwell
Connesso: No
Messaggi: 3842
Iscritto il: 9 giu 2019, 11:47
Ha Assegnato: 480 Mi Piace
Ha Ricevuto: 2486 Mi Piace

Re: Il sonno (autoindotto) della ragione evoca coglionerie

Messaggio da leggere da porterrockwell »

Sayon ha scritto: 11 nov 2019, 20:59
carletto3 ha scritto: 11 nov 2019, 20:38
Sayon ha scritto: 11 nov 2019, 13:19
porterrockwell ha scritto: 11 nov 2019, 12:49
........ I due opposti politici vanno sempre insieme. Se hai un eccesso a sinistra, avrai come reazione un eccesso alla destra perche' ogni sbandamento politico provoca una contro-reazione opposta. E' la terza legge della dinamica. Lo Jing e Yang filosofico. Fateglielo capire ai Legaioli di non sbilanciarsi troppo.
Sayon scusa ma vorrei una precisazione. Su quali temi i legaioli si sbilanciano troppo a destra ?
Scorra come acqua il diritto e la giustizia come un torrente perenne. Amos 5,24
Avatar utente
carletto3
Connesso: No
Messaggi: 8090
Iscritto il: 25 giu 2019, 2:20
Ha Assegnato: 436 Mi Piace
Ha Ricevuto: 3215 Mi Piace

Re: Il sonno (autoindotto) della ragione evoca coglionerie

Messaggio da leggere da carletto3 »

Sayon ha scritto: 11 nov 2019, 20:59
carletto3 ha scritto: 11 nov 2019, 20:38
Sayon ha scritto: 11 nov 2019, 13:19
porterrockwell ha scritto: 11 nov 2019, 12:49 In occasione dell'anniversario del crollo del muro di Berlino qualche voce interessata ha preso un sonnifero per la propria ragione la quale ha generato non i mostri dipinti da Goya, ma una bella coglioneria sui "muri". Gente di sinistra che ai tempi della DDR taceva ora sono contro ogni tipo di muro, di confine. L'anniversario è stata una occasione per riproporre la loro disapprovazione su tutto ciò che proibisce la libera circolazione (in entrata) degli uomini accostando furbescamente il muro di Berlino a quello voluto dal governo USA con il Messico e dal governo israeliani con il territori palestinesi. Insomma l'allora segretario politico del partito comunista della Germania EST era un antesignano di Salvini.
Siccome molti poveri di spirito si attizzano a posizioni del genere ripropongo il celebre discorso di Kennedy a Berlino ( quando ancora c'era il muro, lo preciso per i suddetti poveri):

“Ci sono molte persone nel mondo che non comprendono o che pretendono di non comprendere qual è la grande differenza tra il mondo libero e il mondo comunista.
Che vengano a Berlino!
C'è chi dice che in Europa e altrove noi possiamo lavorare coi comunisti.
Che vengano a Berlino!
La nostra libertà trova certamente molte difficoltà e la nostra democrazia non è perfetta.
Tuttavia non abbiamo mai avuto bisogno,noi, di erigere un muro per impedire al nostro popolo di fuggire.
Il Muro fornisce una dimostrazione eclatante del fallimento del sistema comunista.
Questo fallimento è visibile agli occhi del mondo intero.
Noi non proviamo alcuna soddisfazione vedendo questo Muro, poiché costituisce ai nostri occhi non solo un'offesa alla storia ma soprattutto un'offesa all'umanità.
Tutti gli uomini liberi,ovunque essi vivano, sono cittadini di Berlino.
E per questo , in quanto uomo libero, sono fiero di dire : Io sono un Berlinese.”

Quello, ed era comunista, è stato l'unico muro costruito per non far fuggire i migranti e non per non farli entrare. Sebbene qualche ragione per costruirlo ci fosse.
Conferma i pericoli dello sbilanciamento del troppo a destra e troppo a sinistra. Il muro di Berlino era il simbolo di due mondi che non riuscivano a capirsi perche troppo immersi nelle loro ideologie. Capitalismo vs Comunismo era l' equivalente in grande dell' italianissima destra vs sinistra. Sbandare da un polo all' altro per far felici i facinorosi di destra o di sinistra puo' solo creare divisioni e conflitti perpetui.
Pereche' non cominciare a definire le due ideologie con il loro vero nome?
Democrazia vs Fascismo di sinistra.......
A cosa ti riferisci? Agli anni 50, 70 o 2000? Il capitalismo e' la deprazvazione della democrazia, come il comunismo e' la depravazione del socialismo. I due opposti politici vanno sempre insieme. Se hai un eccesso a sinistra, avrai come reazione un eccesso alla destra perche' ogni sbandamento politico provoca una contro-reazione opposta. E' la terza legge della dinamica. Lo Jing e Yang filosofico. Fateglielo capire ai Legaioli di non sbilanciarsi troppo.
Non dire eresie.....il Socialismo ,quello vero è la parte nobile della politica....per me è persino democratico.
Il comunismo è il nazismo dell'epoca.....le stragi etniche compiute dai comunisti non hanno pari nel mondo e in tutte le epoche....e in Italia si ergono a giudici altrui...dando o non dando patenti di democrazia....zitti dovrebbero stare e vergognarsi di essere comunisti o discendenti dei comunisti....sono tarati ormai geneticamente.
Il Capitalismo è frutto del liberismo ...se vuoi della democrazia liberale.....chi sa fare ed è bravo fa i soldini....in USA ad esempio funziona così.
La realta' è solo un'allucinazione dovuta a carenza di alcol (...un saggio)
"Gli è tutto sbagliato....gli è tutto da rifa'"
Connesso
Avatar utente
Sayon
Connesso: Sì
Messaggi: 11668
Iscritto il: 9 giu 2019, 7:58
Ha Assegnato: 3695 Mi Piace
Ha Ricevuto: 4734 Mi Piace

Re: Il sonno (autoindotto) della ragione evoca coglionerie

Messaggio da leggere da Sayon »

carletto3 ha scritto: 12 nov 2019, 12:53
Sayon ha scritto: 11 nov 2019, 20:59
carletto3 ha scritto: 11 nov 2019, 20:38
Sayon ha scritto: 11 nov 2019, 13:19

Conferma i pericoli dello sbilanciamento del troppo a destra e troppo a sinistra. Il muro di Berlino era il simbolo di due mondi che non riuscivano a capirsi perche troppo immersi nelle loro ideologie. Capitalismo vs Comunismo era l' equivalente in grande dell' italianissima destra vs sinistra. Sbandare da un polo all' altro per far felici i facinorosi di destra o di sinistra puo' solo creare divisioni e conflitti perpetui.
Pereche' non cominciare a definire le due ideologie con il loro vero nome?
Democrazia vs Fascismo di sinistra.......
A cosa ti riferisci? Agli anni 50, 70 o 2000? Il capitalismo e' la deprazvazione della democrazia, come il comunismo e' la depravazione del socialismo. I due opposti politici vanno sempre insieme. Se hai un eccesso a sinistra, avrai come reazione un eccesso alla destra perche' ogni sbandamento politico provoca una contro-reazione opposta. E' la terza legge della dinamica. Lo Jing e Yang filosofico. Fateglielo capire ai Legaioli di non sbilanciarsi troppo.
Non dire eresie.....il Socialismo ,quello vero è la parte nobile della politica....per me è persino democratico.
Il comunismo è il nazismo dell'epoca.....le stragi etniche compiute dai comunisti non hanno pari nel mondo e in tutte le epoche....e in Italia si ergono a giudici altrui...dando o non dando patenti di democrazia....zitti dovrebbero stare e vergognarsi di essere comunisti o discendenti dei comunisti....sono tarati ormai geneticamente.
Il Capitalismo è frutto del liberismo ...se vuoi della democrazia liberale.....chi sa fare ed è bravo fa i soldini....in USA ad esempio funziona così.
Carletto, carletto leggi il post con piu' attenzione. Io sto parlando BENE del socialismo (la sua degenerazione sfocia in comunismo) e della democrazia (la sua degenerazione sfocia nel capitalismo). Dov'e' l' eresia quindi? Il punto che faccio da sempre e' ben chiaro: sono gli eccessi che devono essere evitati, e per evitarli conviene essere moderati perche un dialogo fra una destra moderata e una sinistra moderata sara' sempre possibile, Non ci sara' mai pace invece fra due opposti politici troppo spostati a destra o sinistra, Il possibile dialogo verra' rimpiazzato da accuse ed odio reciproco.
Avatar utente
Gasiot2
Connesso: No
Messaggi: 697
Iscritto il: 8 giu 2019, 22:01
Ha Assegnato: 219 Mi Piace
Ha Ricevuto: 222 Mi Piace

Re: Il sonno (autoindotto) della ragione evoca coglionerie

Messaggio da leggere da Gasiot2 »

sono gli eccessi che devono essere evitati, e per evitarli conviene essere moderati perche un dialogo fra una destra moderata e una sinistra moderata sara' sempre possibile,
Dovresti spiegarmi meglio cosa o chi consideri eccessi da evitare ,perchè il tuo attaccare continuamente ed ossessivamente salvini come fosse il duce mi fa pensare che sia il solo ed unico eccesso vivente
Capisco che uno zingaretti non sia affatto spostato troppo a sinistra , casomai lo sono le sue stampelle alla boldrini ed a destra ci sarebbe solo casapound che è l'unico partito che pure senza voti si fa presente ogni tanto
Tuttavia tra il cdx ed i csx oggi rimangono evidenti differenze di vedute sul modo di gestire il paese ,e sono tutti abbastanza moderati , secondo me fin troppo quindi un dialogo tra i due lo posso vedere solo su grandi riforme come il sistema elettorale o le autonomie regionali ma non certo per governare insieme
Quindi solo sulla forma ma non sulla sostanza
“Se un uomo è uno stupido, non lo emancipi dalla sua stupidità col mandarlo all'università. Semplicemente lo trasformi in uno stupido addestrato, dieci volte più pericoloso.”
DESMOND BAGLEY
Connesso
Avatar utente
Sayon
Connesso: Sì
Messaggi: 11668
Iscritto il: 9 giu 2019, 7:58
Ha Assegnato: 3695 Mi Piace
Ha Ricevuto: 4734 Mi Piace

Re: Il sonno (autoindotto) della ragione evoca coglionerie

Messaggio da leggere da Sayon »

Gasiot ha scritto: 12 nov 2019, 17:53
sono gli eccessi che devono essere evitati, e per evitarli conviene essere moderati perche un dialogo fra una destra moderata e una sinistra moderata sara' sempre possibile,
Dovresti spiegarmi meglio cosa o chi consideri eccessi da evitare ,perchè il tuo attaccare continuamente ed ossessivamente salvini come fosse il duce mi fa pensare che sia il solo ed unico eccesso vivente
Capisco che uno zingaretti non sia affatto spostato troppo a sinistra , casomai lo sono le sue stampelle alla boldrini ed a destra ci sarebbe solo casapound che è l'unico partito che pure senza voti si fa presente ogni tanto
Tuttavia tra il cdx ed i csx oggi rimangono evidenti differenze di vedute sul modo di gestire il paese ,e sono tutti abbastanza moderati , secondo me fin troppo quindi un dialogo tra i due lo posso vedere solo su grandi riforme come il sistema elettorale o le autonomie regionali ma non certo per governare insieme
Quindi solo sulla forma ma non sulla sostanza
Beh, lo sai. Si puo' guardare e non vedere o fingere di non vedere. La sinistra solo in teoria non wsembra avere eccessi. Il fatto di essere stata al governo senza elezioni per 9 anni, e'di per se stesso un eccesso, mentre i Grillini sono una vera minaccia e da considerare piu a sinistra del PD. Se non parlo spesso di loro, e' perche' le mie critiche sono "scontate". BASTA con i Grillini, BASTA con i governi piddini. Una democrazia deve vivere di alternanze politiche, e in Italia questo non e' avvenuto per anni. Passiamo alla destra: parlo molto di Salvini perche con lui il CdX esiste solo quando gli fa comodo come per le Regionali. Per il resto Salvini si e' dimostrato infido ne precipitarsi nelle braccia di Di Maio, sciocco nel portare prima i Grillini e poi il PD al potere, populista e avventurista nel suo comportamento pubblico diretto a formare un governo personale. Ma soprattutto ho paura che Salvini, troppo esaltato da media e sostenitori, si monti la testa e , non essendo granche' d'intelligente, faccia altri errori, magari riportando la sinistra al potere. In poche parole se da un lato c'e' un nemico in discesa di assensi,ma con idee chiare, dall' altro c'e un eccesso di consensi ma idee molto confuse. Nella 'sostanza' alle politiche, grazie a Salvini e la sua deriva a destra potrebbe mancare del tutto un CdX unito, e la vittoria.
Avatar utente
Gasiot2
Connesso: No
Messaggi: 697
Iscritto il: 8 giu 2019, 22:01
Ha Assegnato: 219 Mi Piace
Ha Ricevuto: 222 Mi Piace

Re: Il sonno (autoindotto) della ragione evoca coglionerie

Messaggio da leggere da Gasiot2 »

E ci risiamo con la deriva a destra ..ma dove sarebbe ?
Non ti preoccupare così tanto che di
Destra nella lega c'è ben poco e lo dimostra il fatto che anche i fratelli d'Italia crescono e non a spese della lega
Credo che il consenso della lega sia dovuto alla voglia di cambiare rispetto al csx . La deriva fascista è solo nella solita propaganda
“Se un uomo è uno stupido, non lo emancipi dalla sua stupidità col mandarlo all'università. Semplicemente lo trasformi in uno stupido addestrato, dieci volte più pericoloso.”
DESMOND BAGLEY
Avatar utente
carletto3
Connesso: No
Messaggi: 8090
Iscritto il: 25 giu 2019, 2:20
Ha Assegnato: 436 Mi Piace
Ha Ricevuto: 3215 Mi Piace

Re: Il sonno (autoindotto) della ragione evoca coglionerie

Messaggio da leggere da carletto3 »

Sayon ha scritto: 12 nov 2019, 19:18
Gasiot ha scritto: 12 nov 2019, 17:53
sono gli eccessi che devono essere evitati, e per evitarli conviene essere moderati perche un dialogo fra una destra moderata e una sinistra moderata sara' sempre possibile,
Dovresti spiegarmi meglio cosa o chi consideri eccessi da evitare ,perchè il tuo attaccare continuamente ed ossessivamente salvini come fosse il duce mi fa pensare che sia il solo ed unico eccesso vivente
Capisco che uno zingaretti non sia affatto spostato troppo a sinistra , casomai lo sono le sue stampelle alla boldrini ed a destra ci sarebbe solo casapound che è l'unico partito che pure senza voti si fa presente ogni tanto
Tuttavia tra il cdx ed i csx oggi rimangono evidenti differenze di vedute sul modo di gestire il paese ,e sono tutti abbastanza moderati , secondo me fin troppo quindi un dialogo tra i due lo posso vedere solo su grandi riforme come il sistema elettorale o le autonomie regionali ma non certo per governare insieme
Quindi solo sulla forma ma non sulla sostanza
Beh, lo sai. Si puo' guardare e non vedere o fingere di non vedere. La sinistra solo in teoria non wsembra avere eccessi. Il fatto di essere stata al governo senza elezioni per 9 anni, e'di per se stesso un eccesso, mentre i Grillini sono una vera minaccia e da considerare piu a sinistra del PD. Se non parlo spesso di loro, e' perche' le mie critiche sono "scontate". BASTA con i Grillini, BASTA con i governi piddini. Una democrazia deve vivere di alternanze politiche, e in Italia questo non e' avvenuto per anni. Passiamo alla destra: parlo molto di Salvini perche con lui il CdX esiste solo quando gli fa comodo come per le Regionali. Per il resto Salvini si e' dimostrato infido ne precipitarsi nelle braccia di Di Maio, sciocco nel portare prima i Grillini e poi il PD al potere, populista e avventurista nel suo comportamento pubblico diretto a formare un governo personale. Ma soprattutto ho paura che Salvini, troppo esaltato da media e sostenitori, si monti la testa e , non essendo granche' d'intelligente, faccia altri errori, magari riportando la sinistra al potere. In poche parole se da un lato c'e' un nemico in discesa di assensi,ma con idee chiare, dall' altro c'e un eccesso di consensi ma idee molto confuse. Nella 'sostanza' alle politiche, grazie a Salvini e la sua deriva a destra potrebbe mancare del tutto un CdX unito, e la vittoria.
Solo chi non sa vedere non nota gli eccessi della sinistra......osserva come fa propaganda antidestra e anti Salvini e te ne accorgerai subito...sta ricostruendo un antifascismo quando il fascismo era distrutto e scomparso.... che prima o poi sfocera' in violenza dove la sinistra ci sa sguazzare a perfezione....senza un nemico la sinistra non vive..... e Salvini e un neofascismo inesistente ma che stanno riesumando, sembrano fatti apposta per diventare i nemici perfetti.Non ti sei accorto che ogni occasione è buona per incitare ad un antifascismo ridicolo?
La realta' è solo un'allucinazione dovuta a carenza di alcol (...un saggio)
"Gli è tutto sbagliato....gli è tutto da rifa'"
Connesso
Avatar utente
Valerio
Connesso: Sì
Messaggi: 6207
Iscritto il: 8 giu 2019, 20:31
Località: Messina
Ha Assegnato: 3705 Mi Piace
Ha Ricevuto: 2850 Mi Piace

Re: Il sonno (autoindotto) della ragione evoca coglionerie

Messaggio da leggere da Valerio »

Sayon ha scritto: 11 nov 2019, 13:19 Conferma i pericoli dello sbilanciamento del troppo a destra e troppo a sinistra. Il muro di Berlino era il simbolo di due mondi che non riuscivano a capirsi perche troppo immersi nelle loro ideologie. Capitalismo vs Comunismo era l' equivalente in grande dell' italianissima destra vs sinistra. Sbandare da un polo all' altro per far felici i facinorosi di destra o di sinistra puo' solo creare divisioni e conflitti perpetui.
Sayonlytruth, mi meraviglio! Il conflitto era fra due diversi imperialismi, quello Capitalista e quello dirigista/comunista, ma il fine non era affermare la bontà della propria ideologia, bensì solo quello di espandere la propria area di influenza. Beer

PS. E mi fa specie la ingenuità che scrivi sul Capitalismo. Questo è il massimo sistema Liberale (non liberista) che consente la formazione e la crescita di una sana Economia, etica e sociale, e che consente lo sviluppo culturale, la stabilizzazione e la soddisfazione di tutte le giuste istanze popolari.

Ma quando questa enorme forza rimane senza controllo degenera nella finanza liberista che, come un tumore, assorbe risorse togliendole alla Comunità e concentrandole in una fascia non superiore al 5% della popolazione.
Sovranità al Cittadino.
Non abbiamo un pianeta B
In onore dei pennuti heyokani: Non ereditiamo la terra dai nostri antenati, la prendiamo in prestito dai nostri figli.
Rispondi