In che mondo viviamo?

Forum di discussione sulla politica italiana, i partiti e le istituzioni.
Avatar utente
marinogiuliocesare
Connesso: No
Messaggi: 134
Iscritto il: 23 lug 2019, 11:40
Ha Assegnato: 1 Mi Piace
Ha Ricevuto: 12 Mi Piace

In che mondo viviamo?

Messaggio da leggere da marinogiuliocesare »

Cori razzisti allo stadio; il capo tifoso che poi rincara la dose; una mamma di un bambino "bianco" che gioca al calcio apostrofa un altro bambino nero chiamandolo "negro di m." ; insulti razzisti e minacce alla senatrice Segre cui devono dare addirittura la scorta .... ma in che mondo viviamo?
Avatar utente
Alfa
Connesso: No
Messaggi: 6113
Iscritto il: 8 giu 2019, 16:35
Località: Toscana
Ha Assegnato: 1209 Mi Piace
Ha Ricevuto: 3952 Mi Piace
Contatta:

Re: In che mondo viviamo?

Messaggio da leggere da Alfa »

marinogiuliocesare ha scritto: 7 nov 2019, 12:17 Cori razzisti allo stadio; il capo tifoso che poi rincara la dose; una mamma di un bambino "bianco" che gioca al calcio apostrofa un altro bambino nero chiamandolo "negro di m." ; insulti razzisti e minacce alla senatrice Segre cui devono dare addirittura la scorta .... ma in che mondo viviamo?
Certo che viviamo davvero in uno strano mondo, hai perfettamente ragione, oserei dire totalmente da rifare e con una decina di milioni di idioti da sbattere fuori.
Una donna che in città non può uscire di sera, un autista di bus che per non essere pestato di botte a sangue è costretto a non chiedere il biglietto, idem sul treno. Zone della città interdette alla gente per bene che non hanno nemmeno la scorta, giardini e parchi impossessati dagli spacciatori, vecchi che percepiscono assai meno di un terzo di quello che costa un clandestino, giudici che... dare di "sporco bianco" non è reato, defecare e orinare in pieno centro città è diventato uso di costume italiano e c'è pure chi viene condannato perché ruba una cipolla per fame al supermercato e chi viene assolto pur spacciando droga ai minori perché "lo fa per bisogno".........certo che siamo in un bel mondaccio veramente.

Se poi pensiamo che ci sono pure "certi italiani analgodenti"........per i sani di mente, Forza Salvini è obbligatorio.
Avatar utente
marinogiuliocesare
Connesso: No
Messaggi: 134
Iscritto il: 23 lug 2019, 11:40
Ha Assegnato: 1 Mi Piace
Ha Ricevuto: 12 Mi Piace

Re: In che mondo viviamo?

Messaggio da leggere da marinogiuliocesare »

Alfa ha scritto: 7 nov 2019, 12:37
marinogiuliocesare ha scritto: 7 nov 2019, 12:17 Cori razzisti allo stadio; il capo tifoso che poi rincara la dose; una mamma di un bambino "bianco" che gioca al calcio apostrofa un altro bambino nero chiamandolo "negro di m." ; insulti razzisti e minacce alla senatrice Segre cui devono dare addirittura la scorta .... ma in che mondo viviamo?
Certo che viviamo davvero in uno strano mondo, hai perfettamente ragione, oserei dire totalmente da rifare e con una decina di milioni di idioti da sbattere fuori.
Una donna che in città non può uscire di sera, un autista di bus che per non essere pestato di botte a sangue è costretto a non chiedere il biglietto, idem sul treno. Zone della città interdette alla gente per bene che non hanno nemmeno la scorta, giardini e parchi impossessati dagli spacciatori, vecchi che percepiscono assai meno di un terzo di quello che costa un clandestino, giudici che... dare di "sporco bianco" non è reato, defecare e orinare in pieno centro città è diventato uso di costume italiano e c'è pure chi viene condannato perché ruba una cipolla per fame al supermercato e chi viene assolto pur spacciando droga ai minori perché "lo fa per bisogno".........certo che siamo in un bel mondaccio veramente.

Se poi pensiamo che ci sono pure "certi italiani analgodenti"........per i sani di mente, Forza Salvini è obbligatorio.
apprezzo la tua vena polemica, che ha anche qualche ragione. Però non ti chiedi che, forse, Meloni e Salvini qualche dubbio sulla responsabilità di tutto questo clima d''odio potrebbero averlo, anche se in buona fede?
Connesso
Avatar utente
heyoka
Connesso: Sì
Messaggi: 8205
Iscritto il: 10 giu 2019, 11:41
Ha Assegnato: 4275 Mi Piace
Ha Ricevuto: 2648 Mi Piace

Re: In che mondo viviamo?

Messaggio da leggere da heyoka »

Io sono sempre della idea che i PECCATORI sono una conseguenza dei FARISEI.
La vita è come un ponte, puoi attraversarla ma non costruirci una casa sopra.
(Proverbio dei Sioux)
Connesso
Avatar utente
Valerio
Connesso: Sì
Messaggi: 6130
Iscritto il: 8 giu 2019, 20:31
Località: Messina
Ha Assegnato: 3656 Mi Piace
Ha Ricevuto: 2816 Mi Piace

Re: In che mondo viviamo?

Messaggio da leggere da Valerio »

marinogiuliocesare ha scritto: 7 nov 2019, 12:17 Cori razzisti allo stadio; il capo tifoso che poi rincara la dose; una mamma di un bambino "bianco" che gioca al calcio apostrofa un altro bambino nero chiamandolo "negro di m." ; insulti razzisti e minacce alla senatrice Segre cui devono dare addirittura la scorta .... ma in che mondo viviamo?
Tutta roba per darvi modo di distrarre l'attenzione dallo schifo che state facendo al governo.
Sovranità al Cittadino.
Non abbiamo un pianeta B
In onore dei pennuti heyokani: Non ereditiamo la terra dai nostri antenati, la prendiamo in prestito dai nostri figli.
Avatar utente
Alfa
Connesso: No
Messaggi: 6113
Iscritto il: 8 giu 2019, 16:35
Località: Toscana
Ha Assegnato: 1209 Mi Piace
Ha Ricevuto: 3952 Mi Piace
Contatta:

Re: In che mondo viviamo?

Messaggio da leggere da Alfa »

marinogiuliocesare ha scritto: 7 nov 2019, 19:33
Alfa ha scritto: 7 nov 2019, 12:37
marinogiuliocesare ha scritto: 7 nov 2019, 12:17 Cori razzisti allo stadio; il capo tifoso che poi rincara la dose; una mamma di un bambino "bianco" che gioca al calcio apostrofa un altro bambino nero chiamandolo "negro di m." ; insulti razzisti e minacce alla senatrice Segre cui devono dare addirittura la scorta .... ma in che mondo viviamo?
Certo che viviamo davvero in uno strano mondo, hai perfettamente ragione, oserei dire totalmente da rifare e con una decina di milioni di idioti da sbattere fuori.
Una donna che in città non può uscire di sera, un autista di bus che per non essere pestato di botte a sangue è costretto a non chiedere il biglietto, idem sul treno. Zone della città interdette alla gente per bene che non hanno nemmeno la scorta, giardini e parchi impossessati dagli spacciatori, vecchi che percepiscono assai meno di un terzo di quello che costa un clandestino, giudici che... dare di "sporco bianco" non è reato, defecare e orinare in pieno centro città è diventato uso di costume italiano e c'è pure chi viene condannato perché ruba una cipolla per fame al supermercato e chi viene assolto pur spacciando droga ai minori perché "lo fa per bisogno".........certo che siamo in un bel mondaccio veramente.

Se poi pensiamo che ci sono pure "certi italiani analgodenti"........per i sani di mente, Forza Salvini è obbligatorio.
apprezzo la tua vena polemica, che ha anche qualche ragione. Però non ti chiedi che, forse, Meloni e Salvini qualche dubbio sulla responsabilità di tutto questo clima d''odio potrebbero averlo, anche se in buona fede?
Allo stadio di Verona saranno stati una decina di imbecilli, dal video forse meno.
Saremo tutti contenti se in tutta Italia oggi 7 novembre, ci fossero stati solamente 10 danni fisici e non solo orali verso italiani ad opera dei sig. migranti, ma questi non contano.
Partiamo dal fatto che sporco italiano o sporco bianco non è reato e........a Verona non è successo proprio niente, solo tre o quattro buuu indirizzati a un viziato miliardario molto peggio di Fabrizio Corona, ma ancora a piede libero.
Da notare le differenze, quelli dei semplici buu noi li chiamiamo imbecilli, mentre per voi i violentatori, picchiatori, spacciatori e incivili di colore sono solo dei poveri migranti che spesso lo fanno per bisogno.
Avete manifestato con tanto di striscioni e bandiera per due spari con ferimenti, ma avete voltato le spalle per una ragazza fatta a pezzi e messa in valigia, non dimentcatelo, potrebbe accadere a qualche donna di casa vostra, 24h su 24h e 7gg su 7gg.

Un consiglio a chi sta sulle balle il Fabrizio Corona nero, invece di fischiarlo o fare i soliti stupidi buu....applausi, ogni volta che tocca palla applausi, questo sarebbe lo smacco migliore per quel viziato.
Connesso
Avatar utente
Sayon
Connesso: Sì
Messaggi: 11426
Iscritto il: 9 giu 2019, 7:58
Ha Assegnato: 3574 Mi Piace
Ha Ricevuto: 4641 Mi Piace

Re: In che mondo viviamo?

Messaggio da leggere da Sayon »

Bah, governo e razzismo sono due cose diverse. Il governo non riesce a decollare e forse non riuscira' mai a farlo, ma indubbiamente il RAZZISMO in Italia e' aumentato. E non mi riferisco ai cretinotti di Verona, ma a chi cerca persino di giustificare quegli atti. Balotelli sara' antipatico, ma e' un Italiano. E quei veronesi di MRDA saranno bianchi, ma come coscienza ce l' hanno veramente nera.
Avatar utente
Alfa
Connesso: No
Messaggi: 6113
Iscritto il: 8 giu 2019, 16:35
Località: Toscana
Ha Assegnato: 1209 Mi Piace
Ha Ricevuto: 3952 Mi Piace
Contatta:

Re: In che mondo viviamo?

Messaggio da leggere da Alfa »

Sayon ha scritto: 7 nov 2019, 21:11 Bah, governo e razzismo sono due cose diverse. Il governo non riesce a decollare e forse non riuscira' mai a farlo, ma indubbiamente il RAZZISMO in Italia e' aumentato. E non mi riferisco ai cretinotti di Verona, ma a chi cerca persino di giustificare quegli atti. Balotelli sara' antipatico, ma e' un Italiano. E quei veronesi di MRDA saranno bianchi, ma come coscienza ce l' hanno veramente nera.
Eccola la, stavamo in pensiero, oggi ci mancava la tua cazzata giornaliera.
Dici VERONESI DI MERDA per una manciata di buu.
Ora gli spacciatori, i picchiatori di bigliettai, i violentatori eccetera, abbi le palle per chiamarli NERI DI MERDA o peggio, avanti!
Tu non batti per la pari stanne certo!
A offendere gli italiani per qualche verbo ci metti un attimo perché sai di essere protetto e non offendi i neri nemmeno per i peggiori reati commessi contro la persona.
Vatti a fare un giro, suonatello.
Connesso
Avatar utente
nerorosso
Connesso: Sì
Messaggi: 5849
Iscritto il: 8 giu 2019, 17:34
Ha Assegnato: 3543 Mi Piace
Ha Ricevuto: 2822 Mi Piace

Re: In che mondo viviamo?

Messaggio da leggere da nerorosso »

Che palle!!!

Sta storia dei "buu" ai calciatori neri ha francamente stancato qualunque persona non veda il mondo attraverso le lenti deformanti del politicamente corretto.

Da che esiste il calcio i giocatori della squadra avversaria sono sempre stati oggetto di sfottò anche pesanti, chiedere a Liberi Pensieri che è un tifoso…

Aggiungo di mio: qualcuno ricorda l'acquisto da parte della Juventus del calciatore del Cagliari Pietro Paolo Virdis?
Inizialmente veniva accolto dalla curva juventina al grido corale ed entusiasta di "pietropaolo, pietropaolo…"

Dopo i suoi modesti risultati in campo, la stessa tifoseria cominciò a intonare il coro di "pecoraro, pecoraro…"

Quanto ai "buu", sono ben piccola cosa…
SLAVA ROSSIJA!!! 🇷🇺
Connesso
Avatar utente
Vento
Connesso: Sì
Messaggi: 2635
Iscritto il: 8 giu 2019, 23:48
Ha Assegnato: 1098 Mi Piace
Ha Ricevuto: 1431 Mi Piace

Re: In che mondo viviamo?

Messaggio da leggere da Vento »

Sayon ha scritto: 7 nov 2019, 21:11 Bah, governo e razzismo sono due cose diverse. Il governo non riesce a decollare e forse non riuscira' mai a farlo, ma indubbiamente il RAZZISMO in Italia e' aumentato. E non mi riferisco ai cretinotti di Verona, ma a chi cerca persino di giustificare quegli atti. Balotelli sara' antipatico, ma e' un Italiano. E quei veronesi di MRDA saranno bianchi, ma come coscienza ce l' hanno veramente nera.
Il caos globalista travolge gli animi, crea paure giustificate e richiede soluzioni, che presuppongono modi diversi di vedere. Egalité è il delirio che sta distruggendo il mondo, uguaglianza intesa in senso ebete, che distrugge culture, caratteri costruiti nel tempo, le anime delle società, disprezzate e distrutte, lasciando il vuoto, il nulla.
Prima che sia troppo tardi occorre ribellarsi a questo processo, partito dal Medio Oriente tanto tanto tempo fa, che sta annichilendo la cultura europea e piano piano tutto il mondo.
Le società devono riscoprire la propria storia e anima e riappropriarsi della propria terra, dove la cultura è nata e ha le radici, difendendola dagli estranei. Non si tratta di chiudere tutte le porte, ma di chiarire e diversificare ruoli e posizioni. Ognuno deve avere la propria cultura e casa e se decide di vivere altrove, in casa altrui, deve rispettarla, e non interferire nelle sua cose interne che non lo riguardano.
Non esistono cittadini del mondo, questo è il delirio egualitario che non ha senso e distrugge le società. Chi vive in casa altrui deve avere e ricevere rispetto, ma restando fuori dalle questioni di quella società. Occorre restituire senso al concetto di cittadinanza, distinguendo tra ospite, che gode dei diritti civili, e cittadino, che gode anche dei diritti politici.
Fuck Europe FuckYou by Victoria Nuland
Amen and Awoman :lol: egalité
Connesso
Avatar utente
Sayon
Connesso: Sì
Messaggi: 11426
Iscritto il: 9 giu 2019, 7:58
Ha Assegnato: 3574 Mi Piace
Ha Ricevuto: 4641 Mi Piace

Re: In che mondo viviamo?

Messaggio da leggere da Sayon »

Alfa ha scritto: 7 nov 2019, 21:18
Sayon ha scritto: 7 nov 2019, 21:11 Bah, governo e razzismo sono due cose diverse. Il governo non riesce a decollare e forse non riuscira' mai a farlo, ma indubbiamente il RAZZISMO in Italia e' aumentato. E non mi riferisco ai cretinotti di Verona, ma a chi cerca persino di giustificare quegli atti. Balotelli sara' antipatico, ma e' un Italiano. E quei veronesi di MRDA saranno bianchi, ma come coscienza ce l' hanno veramente nera.
Eccola la, stavamo in pensiero, oggi ci mancava la tua cazzata giornaliera.
Dici VERONESI DI MERDA per una manciata di buu.
Ora gli spacciatori, i picchiatori di bigliettai, i violentatori eccetera, abbi le palle per chiamarli NERI DI MERDA o peggio, avanti!
Tu non batti per la pari stanne certo!
A offendere gli italiani per qualche verbo ci metti un attimo perché sai di essere protetto e non offendi i neri nemmeno per i peggiori reati commessi contro la persona.
Vatti a fare un giro, suonatello.
Lo faccio di proposito, Deliberatamente e conscientemente. Sono contrario all' immigrazione indisciplinata, penso che i buuu non siano quasi mai espressione di razzismo, non mi piace il carattere di Balotelli ma non tollero le persone che umiliano gli altri con parole velenose. Non vedo quindi perche' essere gentile con quel veronese o gruppo di veronesi che dichiarando Balotelli non italiano lo stanno profondamente offendendo ed umiliando , distruggendo tutto il buono fatto dai suoi genitori adottivi e dallo stesso Balotelli. Questa e' l' attitudine che io combatto, ho combattuto e combattero' sempre, e che generalmente definisce chi e' ignorante, grezzo di mente, e vuole solo umiliare gli altri. Chi umilia sara' umiliato, e quindi il veronese e chi come lui resta un 'veronese di MERDA.
Connesso
Avatar utente
Michelangelo
Connesso: Sì
Messaggi: 2246
Iscritto il: 23 giu 2019, 15:00
Ha Assegnato: 3421 Mi Piace
Ha Ricevuto: 1443 Mi Piace

Re: In che mondo viviamo?

Messaggio da leggere da Michelangelo »

marinogiuliocesare ha scritto: 7 nov 2019, 19:33
Alfa ha scritto: 7 nov 2019, 12:37
marinogiuliocesare ha scritto: 7 nov 2019, 12:17 Cori razzisti allo stadio; il capo tifoso che poi rincara la dose; una mamma di un bambino "bianco" che gioca al calcio apostrofa un altro bambino nero chiamandolo "negro di m." ; insulti razzisti e minacce alla senatrice Segre cui devono dare addirittura la scorta .... ma in che mondo viviamo?
Certo che viviamo davvero in uno strano mondo, hai perfettamente ragione, oserei dire totalmente da rifare e con una decina di milioni di idioti da sbattere fuori.
Una donna che in città non può uscire di sera, un autista di bus che per non essere pestato di botte a sangue è costretto a non chiedere il biglietto, idem sul treno. Zone della città interdette alla gente per bene che non hanno nemmeno la scorta, giardini e parchi impossessati dagli spacciatori, vecchi che percepiscono assai meno di un terzo di quello che costa un clandestino, giudici che... dare di "sporco bianco" non è reato, defecare e orinare in pieno centro città è diventato uso di costume italiano e c'è pure chi viene condannato perché ruba una cipolla per fame al supermercato e chi viene assolto pur spacciando droga ai minori perché "lo fa per bisogno".........certo che siamo in un bel mondaccio veramente.

Se poi pensiamo che ci sono pure "certi italiani analgodenti"........per i sani di mente, Forza Salvini è obbligatorio.
apprezzo la tua vena polemica, che ha anche qualche ragione. Però non ti chiedi che, forse, Meloni e Salvini qualche dubbio sulla responsabilità di tutto questo clima d''odio potrebbero averlo, anche se in buona fede?
Salvini e Meloni sono le ULTIME persone responsabili del razzismo o del fascismo, che si limitano a difendere la nostra Patria , tanto deturpata e disprezzata ( DIFENDERLA, è il dovere primario e prioritario di un governatore)
Questo odio, lo crea proprio la nuova sinistra( la nuova ideologia della sinistra); lo crea per cercare di ELIMINARE il suo rivale politico, non riuscendoci con metodi leciti e "leali" ( il consenso del popolo).
La sinistra odierna, NON dovrebbe concentrare le sue energie per combattere il suo rivale, ma dovrebbe combattere la SUA nuova ideologia, che è completamente stravolta rispetto ai suoi principi originali .
Il razzismo è sempre esistito, nella stessa identica misura di oggi. Anche in assenza di extracomunitari, l'Italia è sempre stata razzista - come ha detto nerorosso -tra concittadini( il NORD contro il SUD).

Negli stadi, in ambito calcistico ( negli altri sport- vedi RUGBY e tutti gli altri - non mi risulta ci siano azioni razziste) il tifoso "fanatico e idiota", compie queste azioni ignobili (oltre all'essere dotato di cattiveria insita nella propria natura) per innervosire l'avversario e indurlo all'errore, come per l'esempio della politica: quando la sinistra non riesce a "vincere" con metodi LEALI, usa metodi scorretti .
il tifoso di calcio, è tendenzialmente anti-sportivo. Lo vediamo, banalmente, in occasione di una partita di Champions League, dove magari gioca la Juventus contro il Real Madrid, in cui gli odiatori della Juve italiani, preferiscono tifare il Real ( azione anti-sportiva e anti-italiana)
Anti-sportivo lo è di per sé il calcio, come sport: dove i giocatori simulano di avere subito un fallo, ad esempio.

Il VERO razzismo ( di cui preoccuparsi) è quello perpetrato dalle varie menti eccelse di sinistra, che manifestano disprezzo e odio verso i propri concittadini.
Si difendono a spada tratta i ROM - che vivono scippando liberamente nelle nostre città ; Si difendono a spada tratta gli immigrati, che - sapendo quanto siamo "buonisti"- arrivano in massa, sia quelli realmente disperati( molto pochi) e sia i potenziali delinquenti( in maggioranza)
L'attenzione incondizionata verso lo straniero e il totale disinteresse nei confronti dei nostri poveri e altrettanto ( o peggiori) disperati concittadini, rappresenta il vero e preoccupante razzismo della nostra società.

Sul fascismo di destra, non c'è traccia oggettiva: ( al di là dei 4 estremisti imbecilli che offendono la Segre o altre azioni -ignobili ma isolate - di questo tipo)
Viceversa, abbiamo una vasta gamma di azioni REALMENTE fasciste di sinistra:
E' stata sottratta la sovranità all'Italia per metterla nelle mani della dittatura fascista-nazista UE ( responsabile italiano di tale azione, Prodi, uomo di sinistra )
Venne spodestato dal governo - con una spallata - Berlusconi, per far sì che si insediasse un governo di sinistra ( responsabile di tale azione , Napolitano - uomo di sinistra )
Abbiamo avuto una sequenza di governi di sinistra NON ELETTI (azione tipicamente fascista)
I fatti recenti: La Segre, persona del quale avere massimo rispetto e solidarietà, ha proposto un emendamento-riforma ( un emendamento che a suo tempo aveva tentato di attuare la Boldrini) dove sono state inserite tante "postille" , le quali unite assieme eliminerebbero (in soldoni) la LIBERTA' di PENSIERO( se DIVERSO da quello della sinistra ) e la libertà di manifestare il patriottismo. Altra forma ( celata..neanche tanto) di fascismo.
Genericamente, Il modus operandi della sinistra attuale, è sostanzialmente quello di IMPEDIRE che l'elettore voti a DESTRA.
METODO, appunto, tipicamente fascista.
In altre parole, le persone pericolose non sono la Meloni o Salvini, ma a mio avviso lo sono gli intellettuali( o pseudo tali) del tipo Mughini , Vauro, Friedman, Saviano, Gruber... e tanti altri, che diffondono la fobia del fascismo e del razzismo (illusorio), ignorando il proprio e reale fascismo( di pensiero) e il razzismo che questi dimostrano verso gli italiani.
“Un popolo che dimentica i fasti del patriottismo è un popolo in decadenza. Il passato segna i doveri dell’avvenire.”
Francesco Crispi
Connesso
Avatar utente
serge
Connesso: Sì
Messaggi: 6612
Iscritto il: 9 giu 2019, 8:58
Ha Assegnato: 6615 Mi Piace
Ha Ricevuto: 2333 Mi Piace

Re: In che mondo viviamo?

Messaggio da leggere da serge »

nerorosso ha scritto: 7 nov 2019, 23:32 Che palle!!!

Sta storia dei "buu" ai calciatori neri ha francamente stancato qualunque persona non veda il mondo attraverso le lenti deformanti del politicamente corretto.

Da che esiste il calcio i giocatori della squadra avversaria sono sempre stati oggetto di sfottò anche pesanti, chiedere a Liberi Pensieri che è un tifoso…

Aggiungo di mio: qualcuno ricorda l'acquisto da parte della Juventus del calciatore del Cagliari Pietro Paolo Virdis?
Inizialmente veniva accolto dalla curva juventina al grido corale ed entusiasta di "pietropaolo, pietropaolo…"

Dopo i suoi modesti risultati in campo, la stessa tifoseria cominciò a intonare il coro di "pecoraro, pecoraro…"

Quanto ai "buu", sono ben piccola cosa…
A mio modesto parere, il cretino era in campo,oltre che sugli spalti.....
Sweating
Quando i ricchi si fanno la guerra tra loro, sono i poveri a morire.(Jean-Paul Sartre)
Avatar utente
Alfa
Connesso: No
Messaggi: 6113
Iscritto il: 8 giu 2019, 16:35
Località: Toscana
Ha Assegnato: 1209 Mi Piace
Ha Ricevuto: 3952 Mi Piace
Contatta:

Re: In che mondo viviamo?

Messaggio da leggere da Alfa »

nerorosso ha scritto: 7 nov 2019, 23:32 Che palle!!!

Sta storia dei "buu" ai calciatori neri ha francamente stancato qualunque persona non veda il mondo attraverso le lenti deformanti del politicamente corretto.

Da che esiste il calcio i giocatori della squadra avversaria sono sempre stati oggetto di sfottò anche pesanti, chiedere a Liberi Pensieri che è un tifoso…

Aggiungo di mio: qualcuno ricorda l'acquisto da parte della Juventus del calciatore del Cagliari Pietro Paolo Virdis?
Inizialmente veniva accolto dalla curva juventina al grido corale ed entusiasta di "pietropaolo, pietropaolo…"

Dopo i suoi modesti risultati in campo, la stessa tifoseria cominciò a intonare il coro di "pecoraro, pecoraro…"

Quanto ai "buu", sono ben piccola cosa…
Ricordo che al tempo del terremoto che colpì anche Avellino, allora in serie A, in campo dagli spalti gridavano "terremotati", ai fiorentini "alluvionati e forza Arno, oggi se si azzardassero a gridare a un nero di tornare sul barcone e osannare il mare perché lo ingolli.....come è stato fatto anche ai siciliani osannando la lava dell'Etna, verrebbe giù il mondo.
Connesso
Avatar utente
Sayon
Connesso: Sì
Messaggi: 11426
Iscritto il: 9 giu 2019, 7:58
Ha Assegnato: 3574 Mi Piace
Ha Ricevuto: 4641 Mi Piace

Re: In che mondo viviamo?

Messaggio da leggere da Sayon »

Alfa ha scritto: 8 nov 2019, 18:03
nerorosso ha scritto: 7 nov 2019, 23:32 Che palle!!!

Sta storia dei "buu" ai calciatori neri ha francamente stancato qualunque persona non veda il mondo attraverso le lenti deformanti del politicamente corretto.

Da che esiste il calcio i giocatori della squadra avversaria sono sempre stati oggetto di sfottò anche pesanti, chiedere a Liberi Pensieri che è un tifoso…

Aggiungo di mio: qualcuno ricorda l'acquisto da parte della Juventus del calciatore del Cagliari Pietro Paolo Virdis?
Inizialmente veniva accolto dalla curva juventina al grido corale ed entusiasta di "pietropaolo, pietropaolo…"

Dopo i suoi modesti risultati in campo, la stessa tifoseria cominciò a intonare il coro di "pecoraro, pecoraro…"

Quanto ai "buu", sono ben piccola cosa…
Ricordo che al tempo del terremoto che colpì anche Avellino, allora in serie A, in campo dagli spalti gridavano "terremotati", ai fiorentini "alluvionati e forza Arno, oggi se si azzardassero a gridare a un nero di tornare sul barcone e osannare il mare perché lo ingolli.....come è stato fatto anche ai siciliani osannando la lava dell'Etna, verrebbe giù il mondo.
Caro Alfa non c'e' niente da essere fieri ad essere razzisti, Hai ragione che gli Italiani lo sono di natura, ad esempio sono incapace di sostenere la propria squadra, preferendo invece fischiare gli avversari. Il razzismo in questo caso e' un campanilismo di tipo provinciale o addirittura paesano che puo' essere "tollerato" ma deve essere scoraggiato perche troppo dannoso per l' Italia stessa. Cosa ci abbiamo guadagnato con la spaccatura Nord e Sud? Cosa ci abbiamo guadagnato a non essere riusciti a creare una grande nazione? Cosa ci abbiamo guadagnato a odiarci cosi violentemente, e continuare a farlo dopo 70 anni dalla fine della guerra? E cosa ci guadagniamo a rinnegare la nazionalita' dei nuovi italiani che ci servono a sostituire gli italiani MAI NATI? Allora, visto che non ci guadagniamo nulla, occorre trattare duramente chi lo fa in maniera incosciente, volgare o umiliante. Non e' vero che l' anti-razzismo sia monopolio della sinistra italiana anche se e' vero che le manifestazioni piu' esplicite vengano troppo spesso dalle destre italiane e da partiti ancorati al regionalismo.. Occorre ammetterlo e rimediare
Rispondi