Povere donne

Forum di discussione sulla politica italiana, i partiti e le istituzioni.
Connesso
Avatar utente
Sayon
Connesso: Sì
Messaggi: 11908
Iscritto il: 9 giu 2019, 7:58
Ha Assegnato: 3799 Mi Piace
Ha Ricevuto: 4851 Mi Piace

Povere donne

Messaggio da leggere da Sayon »

Non c'e nessuna ironia nel mio messaggio. Solo molta pena, molta tristezza perche' all fine le donne sono sempre quelle che vanno a perdere tutto. E' proprio quando le donne credono di aver vinto, che cominciano a perdere. E questo veramente mi dispiasce perche' io mi considero amante delle donne di cui apprezzo praticamente tutto . E' impossibile non amare le donne infatti. Senza di loro, senza le nostre antenate che spazzavano le caverne dell' antichita' alle donne moderne capaci di tutto, sempre mantenendo la loro innata grazia femminile. Le donne sono amanti , ma soprattutto madri, sorelle, amiche, colleghe che hanno reso la vita bella da vivere per noi uomini, dalla nascita alla fine dei nostri giorni. La persona piu amata al mondo resta la mamma, per la quale una volta s'intitolavano le canzoni piu' belle. Il "mamma mia' poi e' divenuto persino il motto per l' Italiani di ogni continente. Gia'... c'era una volta. Perche adesso le possibili madri esultano, mostrano i pollici "up" per le pilole anti-concezionali che in realta' faranno felici solo gli uomini, che potranno continuare la loro vita di irresponsabil, passando l'intero onere di avere o no un figlio alla donna. Di cosa ESULTANO allora le donne? Di restare l' oggetto di svago dell' uomo, la bambola che si fa girare finche' dura e poi la si butta via? Passeranno gli anni, passeranno le carriere, e queste donne esultanti si accorgeranno di aver perso la cosa piu importante della loro vita. L'o scopo stesso del corpo e del' anima femminile. Quello di avere dei figkli, diventare una "mamma", per amare ed essere amata vramente per sSEMPRE. Si troveranno a guardare le straniere, divenute padrone, camminare per le strade con le loro carrozzelle e bambini felici , e si dovranno chiedere Abbiamo veramente vinto? , o ci hanno preso in giro?
Connesso
Avatar utente
Leno Lazzari
Connesso: Sì
Messaggi: 18655
Iscritto il: 10 giu 2019, 21:36
Località: Fiano Romano (RM)
Ha Assegnato: 10692 Mi Piace
Ha Ricevuto: 4405 Mi Piace

Re: Povere donne

Messaggio da leggere da Leno Lazzari »

Sayon, data questa tua frase di cui nel post quì sopra........

..."L'o scopo stesso del corpo e del' anima femminile. Quello di avere dei figkli, diventare una "mamma", per amare ed essere amata vramente per sSEMPRE"...

.........prega il Signore che le femministe e le LGBT non vengano mai a sapere dove abiti .

E comunque trovo il concetto alquanto discutibile .

E per come la conosco dopo quarantadue anni di matrimonio, un figlio e due nipotini mia moglie ti farebbe a fettine .

Immagine

Nessuno é depositario e custode unico della verità.........

E ripeto NESSUNO
La politica è l’arte d’impedire agli avversari di fare la loro

.........ma andare oltre no ?
Avatar utente
sonopuma
Connesso: No
Messaggi: 18
Iscritto il: 11 set 2022, 20:11
Ha Assegnato: 1 Mi Piace
Ha Ricevuto: 20 Mi Piace

Re: Povere donne

Messaggio da leggere da sonopuma »

. Solo molta pena, molta tristezza perche' all fine le donne sono sempre quelle che vanno a perdere tutto.
E' proprio quando le donne credono di aver vinto, che cominciano a perdere.
Dalla lettura del testo successivo sembra che “perdere tutto” sia una sintesi del concetto relativo alll’assenza di maternità
E questo veramente mi dispiasce perche' io mi considero amante delle donne di cui apprezzo praticamente tutto . E' impossibile non amare le donne infatti. Senza di loro, senza le nostre antenate che spazzavano le caverne dell' antichita' alle donne moderne capaci di tutto, sempre mantenendo la loro innata grazia femminile. Le donne sono amanti , ma soprattutto madri, sorelle, amiche, colleghe che hanno reso la vita bella da vivere per noi uomini, dalla nascita alla fine dei nostri giorni.
Quindi donne ammirabili perchè soprattutto madri?
La persona piu amata al mondo resta la mamma, per la quale una volta s'intitolavano le canzoni piu' belle. Il "mamma mia' poi e' divenuto persino il motto per l' Italiani di ogni continente. Gia'... c'era una volta. Perche adesso le possibili madri esultano, mostrano i pollici "up" per le pilole anti-concezionali che in realta' faranno felici solo gli uomini, che potranno continuare la loro vita di irresponsabil, passando l'intero onere di avere o no un figlio alla donna.
Per caso Le sfiora l’idea che la decisione della genitorialità possa essere una scelta condivisa in una coppia?
Di cosa ESULTANO allora le donne? Di restare l' oggetto di svago dell' uomo, la bambola che si fa girare finche' dura e poi la si butta via?
Solo “oggetto di svago” una donna? Forse per qualche uomo... Se tale si può chiamare un essere umano che considera oggetto di svago un’altra persona.
Passeranno gli anni, passeranno le carriere, e queste donne esultanti si accorgeranno di aver perso la cosa piu importante della loro vita. L'o scopo stesso del corpo e del' anima femminile. Quello di avere dei figkli, diventare una "mamma", per amare ed essere amata vramente per sSEMPRE.
Per caso le sfiora l’idea che una donna è una persona con tutti gli annessi e connessi poteri autodecisionali? L’amore di un figlio, peraltro, non è mai scontato proprio perchè è un’altra persona.

Si troveranno a guardare le straniere, divenute padrone, camminare per le strade con le loro carrozzelle e bambini felici , e si dovranno chiedere Abbiamo veramente vinto? , o ci hanno preso in giro?
Potrebbe essere.... Ma chi le ha prese in giro? A chi dovrebbero addossare una eventuale scelta personale?

P.S. Lei, che ha giudicato sbagliata la mia immagine per aver messo un gatto al posto di un puma sappia che Puma era il nome della mia gattina che resterà per sempre nel mio cuore. Magari un pochino di calma nei giudizi sarebbe talvolta opportuna
Avatar utente
Ginger
Connesso: No
Messaggi: 784
Iscritto il: 10 mar 2021, 9:40
Ha Assegnato: 428 Mi Piace
Ha Ricevuto: 462 Mi Piace

Re: Povere donne

Messaggio da leggere da Ginger »

Sayon ha scritto: 22 apr 2023, 6:53 Non c'e nessuna ironia nel mio messaggio. Solo molta pena, molta tristezza perche' all fine le donne sono sempre quelle che vanno a perdere tutto. E' proprio quando le donne credono di aver vinto, che cominciano a perdere. E questo veramente mi dispiasce perche' io mi considero amante delle donne di cui apprezzo praticamente tutto . E' impossibile non amare le donne infatti. Senza di loro, senza le nostre antenate che spazzavano le caverne dell' antichita' alle donne moderne capaci di tutto, sempre mantenendo la loro innata grazia femminile. Le donne sono amanti , ma soprattutto madri, sorelle, amiche, colleghe che hanno reso la vita bella da vivere per noi uomini, dalla nascita alla fine dei nostri giorni. La persona piu amata al mondo resta la mamma, per la quale una volta s'intitolavano le canzoni piu' belle. Il "mamma mia' poi e' divenuto persino il motto per l' Italiani di ogni continente. Gia'... c'era una volta. Perche adesso le possibili madri esultano, mostrano i pollici "up" per le pilole anti-concezionali che in realta' faranno felici solo gli uomini, che potranno continuare la loro vita di irresponsabil, passando l'intero onere di avere o no un figlio alla donna. Di cosa ESULTANO allora le donne? Di restare l' oggetto di svago dell' uomo, la bambola che si fa girare finche' dura e poi la si butta via? Passeranno gli anni, passeranno le carriere, e queste donne esultanti si accorgeranno di aver perso la cosa piu importante della loro vita. L'o scopo stesso del corpo e del' anima femminile. Quello di avere dei figkli, diventare una "mamma", per amare ed essere amata vramente per sSEMPRE. Si troveranno a guardare le straniere, divenute padrone, camminare per le strade con le loro carrozzelle e bambini felici , e si dovranno chiedere Abbiamo veramente vinto? , o ci hanno preso in giro?
:orrore:
Scusa...solo per curiosità...quale sarebbe invece lo scopo del corpo e dell'anima maschile?
Avatar utente
Fede
Connesso: No
Messaggi: 428
Iscritto il: 3 ago 2019, 18:18
Ha Assegnato: 114 Mi Piace
Ha Ricevuto: 349 Mi Piace

Re: Povere donne

Messaggio da leggere da Fede »

Sayon ha scritto: 22 apr 2023, 6:53 Non c'e nessuna ironia nel mio messaggio. Solo molta pena, molta tristezza perche' all fine le donne sono sempre quelle che vanno a perdere tutto. E' proprio quando le donne credono di aver vinto, che cominciano a perdere. E questo veramente mi dispiasce perche' io mi considero amante delle donne di cui apprezzo praticamente tutto . E' impossibile non amare le donne infatti. Senza di loro, senza le nostre antenate che spazzavano le caverne dell' antichita' alle donne moderne capaci di tutto, sempre mantenendo la loro innata grazia femminile. Le donne sono amanti , ma soprattutto madri, sorelle, amiche, colleghe che hanno reso la vita bella da vivere per noi uomini, dalla nascita alla fine dei nostri giorni. La persona piu amata al mondo resta la mamma, per la quale una volta s'intitolavano le canzoni piu' belle. Il "mamma mia' poi e' divenuto persino il motto per l' Italiani di ogni continente. Gia'... c'era una volta. Perche adesso le possibili madri esultano, mostrano i pollici "up" per le pilole anti-concezionali che in realta' faranno felici solo gli uomini, che potranno continuare la loro vita di irresponsabil, passando l'intero onere di avere o no un figlio alla donna. Di cosa ESULTANO allora le donne? Di restare l' oggetto di svago dell' uomo, la bambola che si fa girare finche' dura e poi la si butta via? Passeranno gli anni, passeranno le carriere, e queste donne esultanti si accorgeranno di aver perso la cosa piu importante della loro vita. L'o scopo stesso del corpo e del' anima femminile. Quello di avere dei figkli, diventare una "mamma", per amare ed essere amata vramente per sSEMPRE. Si troveranno a guardare le straniere, divenute padrone, camminare per le strade con le loro carrozzelle e bambini felici , e si dovranno chiedere Abbiamo veramente vinto? , o ci hanno preso in giro?
Questo pensiero di Sayon e' fantastico. Sono pienamente d'accordo con lui.
Le Donne sono e sono state il fulcro della evoluzione e del progresso, a volte protagoniste e a volte comprimarie insostituibili.
Il vero problema e' che le donne, oggi, non riescono a capire un aspetto fondamentale del loro ruolo: STANNO PER ESSERE SOSTITUITE.
Mi spiego: oggi come oggi non frega a nessuno la demografia, anzi, i piu' svegli capiscono che siamo troppi in questo mondo in base alle risorse ed una decrescita demografica sarebbe l'ideale. Ora... Considerando che a livello sessuale, sempre maggiormente, le donne biologiche possono essere sostituite son uomini trans (grazie alle fantastiche politiche gender), il ruolo di queste inizia diventare molto poco utile. E scusate la crudezza dei concetti, ma ci vuole.
Fondamentalmente, secondo le politiche Woke, possiamo essere tutti donne e quindi, le biologiche perdono di importanza.
Non e' da ieri che dei trans si iscrivono a competizioni sportive e stravincono grazie ad una struttura fisica maschile. Solo ultimamente, qualcuno inizia a rendersi conto del problema. Fatto e' che , fino a prova contraria, e' molto piu' semplice, essere MtF che FtM, anche passando per la chirurgia.
Quindi io penso che OGGI COME OGGI, le DONNE BIOLOGICHE, dovrebbero opporsi con tutte le loro forze a questo andazzo gender che solo poche Nazioni hanno il coraggio di combattere.
Non fare nulla...e' dichiarare la resa. Paradossalmente, opporsi alla cultura woke, gender, lgtqprmst+-, significa fare l'interesse delle DONNE.
A me non cambia nulla... la mia e' solo una considerazione personale ed al limite un consiglio: FATEVI VALERE PRIMA CHE SIA TROPPO TARDI.

Fede
Una malattia (o patologia) è una condizione anormale di un organismo vivente, causata da alterazioni organiche o funzionali.
Connesso
Avatar utente
Sayon
Connesso: Sì
Messaggi: 11908
Iscritto il: 9 giu 2019, 7:58
Ha Assegnato: 3799 Mi Piace
Ha Ricevuto: 4851 Mi Piace

Re: Povere donne

Messaggio da leggere da Sayon »

Ginger ha scritto: 22 apr 2023, 15:48
Sayon ha scritto: 22 apr 2023, 6:53 Non c'e nessuna ironia nel mio messaggio. Solo molta pena, molta tristezza perche' all fine le donne sono sempre quelle che vanno a perdere tutto. E' proprio quando le donne credono di aver vinto, che cominciano a perdere. E questo veramente mi dispiasce perche' io mi considero amante delle donne di cui apprezzo praticamente tutto . E' impossibile non amare le donne infatti. Senza di loro, senza le nostre antenate che spazzavano le caverne dell' antichita' alle donne moderne capaci di tutto, sempre mantenendo la loro innata grazia femminile. Le donne sono amanti , ma soprattutto madri, sorelle, amiche, colleghe che hanno reso la vita bella da vivere per noi uomini, dalla nascita alla fine dei nostri giorni. La persona piu amata al mondo resta la mamma, per la quale una volta s'intitolavano le canzoni piu' belle. Il "mamma mia' poi e' divenuto persino il motto per l' Italiani di ogni continente. Gia'... c'era una volta. Perche adesso le possibili madri esultano, mostrano i pollici "up" per le pilole anti-concezionali che in realta' faranno felici solo gli uomini, che potranno continuare la loro vita di irresponsabil, passando l'intero onere di avere o no un figlio alla donna. Di cosa ESULTANO allora le donne? Di restare l' oggetto di svago dell' uomo, la bambola che si fa girare finche' dura e poi la si butta via? Passeranno gli anni, passeranno le carriere, e queste donne esultanti si accorgeranno di aver perso la cosa piu importante della loro vita. L'o scopo stesso del corpo e del' anima femminile. Quello di avere dei figkli, diventare una "mamma", per amare ed essere amata vramente per sSEMPRE. Si troveranno a guardare le straniere, divenute padrone, camminare per le strade con le loro carrozzelle e bambini felici , e si dovranno chiedere Abbiamo veramente vinto? , o ci hanno preso in giro?
:orrore:
Scusa...solo per curiosità...quale sarebbe invece lo scopo del corpo e dell'anima maschile?
ginger perche me lo chiedi? Potresti arrivarci da sola. In un altro post ti ho detto che io ragiono in termini ancestrali, e non con le idee banali di chi crede che il mondoe' nato oggi. L' umanita' esiste da otre centomila anni e noi non siamo altro che gli EREDI, ovvero abbiamo dentro di noi lo spirito, l' esperienza e il fisico dei nostri antenati. Allora, guarda attentamente il corpo del' uomo,, invece di quelo di una donna di cui abbiamo parlato priima. L'uomo e' piu forte, robusto, e fortemente attirato dal corpo femminile. E' stato creato quindi essenzialmente per cercare il cibo (lavoro), difendere la famiglia e amare ripetutamente la donna, perche', ai fini della natura, contribuisca a far continuare la specie. Siamo nel 2020, e le cose non sono cambiate granche': l' uomo integrato nella natura ha il DOVERE di lavorare, proteggere la sua famiglia ed amare la donna. Gli omosessuali, transgender e femministe sono presenti, ma non sono essenziali. Fanno da tappezzeria multicolore.L' umanita' (in senso lato) sopravvivera' finche' esisteranno veri uomini e vere donne.
P.S. la donna puo ' e deve lavorare.Lo ha sempre fatto.
Rispondi