La Svezia lancia la caccia ai migranti privi di documenti

Discussioni riguardanti la politica europea
Avatar utente
Shamash
Connesso: No
Messaggi: 1913
Iscritto il: 9 giu 2019, 16:37
Ha Assegnato: 922 Mi Piace
Ha Ricevuto: 1351 Mi Piace

La Svezia lancia la caccia ai migranti privi di documenti

Messaggio da leggere da Shamash »

Misure previste dal Governo svedese per scovare persone presenti sul territorio nazionale illegalmente.
“Chi non ha il diritto di stare in Svezia deve essere espulso”, afferma Maria Stenergard, Ministro dell'immigrazione.
Saranno previsti quindi controlli d'identità, compreso il prelievo del DNA e obbligo per i dipendenti pubblici di denunciare le persone irregolari.
Questa strategia è volta ad un miglior controllo di chi si trova in Svezia illegalmente, combattere quindi l'appropriazione indebita di prestazioni sociali e la criminalità organizzata.

Si stimano, in termini generali, circa 100mila soggetti (dati del partito al Governo), mentre i dati della Polizia di frontiera stimano circa 18mila, di cui 10mila "scomparsi".

Chapeau! :applausi: Quando lo facciamo anche in Italia? :P

https://www.agi.it/estero/news/2022-12- ... -19120101/
«Siate il meglio di qualunque cosa siate» [Martin Luther King]
«Dove regna la saggezza, non vi è alcun conflitto tra pensiero e sentimento» [Carl Gustav Jung]
Connesso
Avatar utente
Vento
Connesso: Sì
Messaggi: 2479
Iscritto il: 8 giu 2019, 23:48
Ha Assegnato: 1025 Mi Piace
Ha Ricevuto: 1356 Mi Piace

Re: La Svezia lancia la caccia ai migranti privi di documenti

Messaggio da leggere da Vento »

La 'superpotenza umanitaria' sta recuperando il senno, dopo i deliri della retorica sinistra. Bisogna vedere se sono ancora in tempo, oppure il paese è già rovinato dalla immigrazione, che comunque non credo sia così forsennata e caotica come in Italia. Speriamo che siano le prime incrinature nella demenza occidentale del politically correct e che anche la Germania recuperi la salute mentale, ma la vedo dura.
Amen and Awoman :lol: egalité
Fuck Europe FuckYou by Victoria Nuland
Rispondi