la nascita (mai citata) del Berlusconi I senza maggioranza

Confronto, discussioni e testimonianze inerenti la storia e la cultura
Avatar utente
ereticamente
Connesso: No
Messaggi: 630
Iscritto il: 20 ott 2021, 18:03
Ha Assegnato: 53 Mi Piace
Ha Ricevuto: 210 Mi Piace

la nascita (mai citata) del Berlusconi I senza maggioranza

Messaggio da leggere da ereticamente »

Nella storia italiana, il centrodestra ha spesso accusato gli avversari di governare senza avere avuto la maggioranza del voto.
Con la solita faccia di bronzo, il centrodestra dimentica che il Berlusconi I nacque senza maggioranza (no, Berlusconi non aveva avuto la maggioranza), che il suo più importante ministro (l'onnipotente Tremonti) era stato eletto in un altro partito.

dalla pagina wikipedia dedicata a Luigi Grillo:

https://it.wikipedia.org/wiki/Luigi_Grillo

(Luigi Grilllo)Nel 1994 è eletto al Senato con Partito Popolare di Mino Martinazzoli. L'astensione di tre senatori fu determinante per il voto di fiducia al primo governo Berlusconi. Al termine delle elezioni tenutesi in quell'anno, al Senato, il centro-destra ottenne 156 seggi contro i 159 delle opposizioni. Il primo governo Berlusconi ottenne la fiducia con 159 voti a favore e 153 contrari, uno più del necessario, grazie al “Sì” dei Senatori a Vita Gianni Agnelli, Francesco Cossiga e Giovanni Leone e all'uscita dall'aula, al momento del voto, di Vittorio Cecchi Gori, Tommaso Zanoletti, Stefano Cusumano e Luigi Grillo, che abbassarono il quorum a 158 voti.

Aderisce a Forza Italia nel 1994, divenendo membro del comitato di presidenza e sottosegretario alla Presidenza del Consiglio.



dalla pagina wikipedia dedicata a Giulio Tremonti:

https://it.wikipedia.org/wiki/Giulio_Tremonti


(Giulio Tremonti)Per un breve periodo, nel 1993, ha fatto parte di Alleanza Democratica, e poi del movimento politico fondato da Mario Segni, il Patto Segni, con il quale venne eletto deputato nel 1994. Appena eletto, Tremonti passò, attraverso la "Fondazione Liberaldemocratica", a Forza Italia e votò la fiducia al primo governo Berlusconi, nel quale divenne Ministro delle finanze.


Rispondi