Il Mio Documentario Vaccinale: medico di famiglia e in due hub vaccinali.

Vota i sondaggi attivi o crea un sondaggio personalizzato.
Avatar utente
Alfa
Senatore
Connesso: Sì
Messaggi: 4857
Iscritto il: 8 giu 2019, 16:35
Località: Toscana
Ha Assegnato: 684 Mi Piace
Ha Ricevuto: 2027 Mi Piace
Contatta:

Il Mio Documentario Vaccinale: medico di famiglia e in due hub vaccinali.

Messaggio da leggere da Alfa »

Allora iniziamo.
Soffrendo di due malattie immunitarie, comincio elencando i miei farmaci:
1) Medrol (cortisone) dai 4mg ai 16mg gg a secondo del bisogno e a volte anche associato a Deltacortene.
2) Metotrexate da 16mg o 24mg, una iniezione a settimana solo nei periodi peggiori per un totale di 8 iniezioni per ciclo terapeutico. Il Metotrexate è praticamente una leggera chemioterapia somministrata per via intramuscolo.
3) farmaci per la pressione arteriosa alta dovuta ai medicinali
4) nessun medico dell'hub da me visitato aveva il cartellino con il proprio nome visibile sul camice, chissà il perchè.
5) giuro sui miei morti della vericidità di quanto riportato.

Stamani telefono al mio medico chiedendoli se con le mie patologie e i medicinali che assumo, dovrei farmi il vaccino. Mi risponde: "in base alle patologie si, riguardo alla terapia che assumi non voglio prendermi alcuna responsabilità. Non posso e non voglio dirti un si o un no. Vai in un hab vaccinale e senti cosa ti dicono."
Vado in un hab, chiedo alla signora accettatrice esponendole il problema e lei mi dice che devo parlare con un medico. Bene, sono appunto lì per questo. Si allontana e torna dicendomi che il medico era disponibile. Mi accompagna e mi presenta. Un medico di colore (questo solo per la cronaca) di non più 27/28anni. Espongo il problema e senza chiedermi alcuna informazione sulle dosi dei medicinali che sto assumendo attualmente, mi dice di si, posso vaccinarmi. Li dico queste esplicite parole: "ha visto che assumo il cortisone?" Mi risponde si. Li dico ancora: " ha visto gli altri medicinali che assumo?" Ancora una volta mi risponde si. Li dico ancora: "ma lei conosce il metotrexate, sa che roba è?" Ecco la risposta che non mi sarei mai aspettato: "è una medicina." Non vedendo arrivare le telecamere di Scherzi a Parte, lo ringrazio dicendoli "facciamo finta di aver scherzato", saluto e vado via.
Vado in un altro hab per cercare una valida risposta alla mia domanda. Lì, mi chiamano una dottoressa e finalmente mi trovo davanti una persona che risponde in modo chiaro e preciso alla mia domanda dicendomi: "senta, parliamoci chiaro, se lei oggi sta assumendo il cortisone insieme al metotrexate, se si vaccina è come se le venisse iniettato acqua distillata e non un vaccino." Le rispondo che stando meglio di salute sto assumendo solo 4 mg di cortisone al giorno e da un paio di mesi niente metotrexate, lei mi risponde: "in questo caso può vaccinarsi, ma gli anticorpi che le si creeranno potrebbero essero solo il 50 o il 60% max rispetto a un paziente che non assume questo farmaco."
Insomma, dopo aver perso una giornata per sapere se potrei vaccinarmi o no, il vaccino mi coprirebbe praticamente niente o poco.
Scusate ma, credo proprio che le mani addosso per questo cazzo, cazzo, cazzo e "stracazzo" di vaccino, non me le farò mettere, MAI!
Stò facendo una campagna "strumentale" no vax? Decidete voi!
Questo post di Alfa Per questo post (total 5):
nerorosso, eta, Michelangelo, Rosanna, heyoka
Reputazione: 55.56%
 


Site Admin
Avatar utente
Leno Lazzari
Senatore
Connesso: Sì
Messaggi: 3274
Iscritto il: 10 giu 2019, 21:36
Località: Fiano Romano (RM)
Ha Assegnato: 2364 Mi Piace
Ha Ricevuto: 759 Mi Piace

Re: Documentario vaccinale: medico di famiglia e in due hub vaccinali.

Messaggio da leggere da Leno Lazzari »

Mia cugina di Cascia (in realtà una frazione) ha un anno più di me (73) e da anni e anche lei per una brutta condizione da malattia autoimmune é costretta a dosi pesanti di cortisone, tanto che se lo dimentica o lo finisce (sia mai !) i dolori sono insopportabili .

Anche a lei é stato sconsigliato il vaccino e per sua fortuna é fatalista, quindi niente paranoia .
Questo post di Leno Lazzari piace a:
Rosanna
Reputazione: 11.11%
 


La politica è l’arte d’impedire agli avversari di fare la loro

.........ma andare oltre no ?
Avatar utente
Alfa
Senatore
Connesso: Sì
Messaggi: 4857
Iscritto il: 8 giu 2019, 16:35
Località: Toscana
Ha Assegnato: 684 Mi Piace
Ha Ricevuto: 2027 Mi Piace
Contatta:

Re: Documentario vaccinale: medico di famiglia e in due hub vaccinali.

Messaggio da leggere da Alfa »

Leno Lazzari ha scritto: ↑16 set 2021, 22:11 Mia cugina di Cascia (in realtà una frazione) ha un anno più di me (73) e da anni e anche lei per una brutta condizione da malattia autoimmune é costretta a dosi pesanti di cortisone, tanto che se lo dimentica o lo finisce (sia mai !) i dolori sono insopportabili .

Anche a lei é stato sconsigliato il vaccino e per sua fortuna é fatalista, quindi niente paranoia .
Il problema è che a noi nessuno fa i tamponi gratis, mentre ai migranti clandestini viene concesso anche il culo.
E' un paese civile questo? Ma che vadino a morì ammazzati, sono solo dei pezzi di merda, Speranza e Draghi in primis!
Questo post di Alfa Per questo post (total 4):
Leno Lazzari, eta, Rosanna, heyoka
Reputazione: 44.44%
 


Site Admin
Avatar utente
Leno Lazzari
Senatore
Connesso: Sì
Messaggi: 3274
Iscritto il: 10 giu 2019, 21:36
Località: Fiano Romano (RM)
Ha Assegnato: 2364 Mi Piace
Ha Ricevuto: 759 Mi Piace

Re: Documentario vaccinale: medico di famiglia e in due hub vaccinali.

Messaggio da leggere da Leno Lazzari »

Alfa ha scritto: ↑16 set 2021, 22:17
Leno Lazzari ha scritto: ↑16 set 2021, 22:11 Mia cugina di Cascia (in realtà una frazione) ha un anno più di me (73) e da anni e anche lei per una brutta condizione da malattia autoimmune é costretta a dosi pesanti di cortisone, tanto che se lo dimentica o lo finisce (sia mai !) i dolori sono insopportabili .

Anche a lei é stato sconsigliato il vaccino e per sua fortuna é fatalista, quindi niente paranoia .
Il problema è che a noi nessuno fa i tamponi gratis, mentre ai migranti viene concesso anche il culo.
E' un paese civile questo? Ma che vadino a morì ammazzati, sono solo dei pezzi di merda, Speranza e Draghi in primis!
Ne parlavo con mia moglie a cena col TG che andava .

Tutto okay se come nel caso di mio figlio e nuora portano a casa due stipendi pieni più reperibilità e straordinari, ma chi campa da partita IVA farlocca e porta a casa tipo € 800-900 e ha uno o due figli?

Qualche eccezione dovranno per forza farla !
Questo post di Leno Lazzari piace a:
Rosanna
Reputazione: 11.11%
 


La politica è l’arte d’impedire agli avversari di fare la loro

.........ma andare oltre no ?
Avatar utente
nerorosso
Senatore
Connesso: Sì
Messaggi: 3443
Iscritto il: 8 giu 2019, 17:34
Ha Assegnato: 913 Mi Piace
Ha Ricevuto: 1011 Mi Piace

Re: Il Mio Documentario Vaccinale: medico di famiglia e in due hub vaccinali.

Messaggio da leggere da nerorosso »

Alfa ha scritto: ↑16 set 2021, 21:49 Allora iniziamo.
Soffrendo di due malattie immunitarie, comincio elencando i miei farmaci:
1) Medrol (cortisone) dai 4mg ai 16mg gg a secondo del bisogno e a volte anche associato a Deltacortene.
2) Metotrexate da 16mg o 24mg, una iniezione a settimana solo nei periodi peggiori per un totale di 8 iniezioni per ciclo terapeutico. Il Metotrexate è praticamente una leggera chemioterapia somministrata per via intramuscolo.
3) farmaci per la pressione arteriosa alta dovuta ai medicinali
4) nessun medico dell'hub da me visitato aveva il cartellino con il proprio nome visibile sul camice, chissà il perchè.
5) giuro sui miei morti della vericidità di quanto riportato.

Stamani telefono al mio medico chiedendoli se con le mie patologie e i medicinali che assumo, dovrei farmi il vaccino. Mi risponde: "in base alle patologie si, riguardo alla terapia che assumi non voglio prendermi alcuna responsabilità. Non posso e non voglio dirti un si o un no. Vai in un hab vaccinale e senti cosa ti dicono."
Vado in un hab, chiedo alla signora accettatrice esponendole il problema e lei mi dice che devo parlare con un medico. Bene, sono appunto lì per questo. Si allontana e torna dicendomi che il medico era disponibile. Mi accompagna e mi presenta. Un medico di colore (questo solo per la cronaca) di non più 27/28anni. Espongo il problema e senza chiedermi alcuna informazione sulle dosi dei medicinali che sto assumendo attualmente, mi dice di si, posso vaccinarmi. Li dico queste esplicite parole: "ha visto che assumo il cortisone?" Mi risponde si. Li dico ancora: " ha visto gli altri medicinali che assumo?" Ancora una volta mi risponde si. Li dico ancora: "ma lei conosce il metotrexate, sa che roba è?" Ecco la risposta che non mi sarei mai aspettato: "è una medicina." Non vedendo arrivare le telecamere di Scherzi a Parte, lo ringrazio dicendoli "facciamo finta di aver scherzato", saluto e vado via.
Vado in un altro hab per cercare una valida risposta alla mia domanda. Lì, mi chiamano una dottoressa e finalmente mi trovo davanti una persona che risponde in modo chiaro e preciso alla mia domanda dicendomi: "senta, parliamoci chiaro, se lei oggi sta assumendo il cortisone insieme al metotrexate, se si vaccina è come se le venisse iniettato acqua distillata e non un vaccino." Le rispondo che stando meglio di salute sto assumendo solo 4 mg di cortisone al giorno e da un paio di mesi niente metotrexate, lei mi risponde: "in questo caso può vaccinarsi, ma gli anticorpi che le si creeranno potrebbero essero solo il 50 o il 60% max rispetto a un paziente che non assume questo farmaco."
Insomma, dopo aver perso una giornata per sapere se potrei vaccinarmi o no, il vaccino mi coprirebbe praticamente niente o poco.
Scusate ma, credo proprio che le mani addosso per questo cazzo, cazzo, cazzo e "stracazzo" di vaccino, non me le farò mettere, MAI!
Stò facendo una campagna "strumentale" no vax? Decidete voi!
Concordo in toto.

Pur essendo io uno che, grazie al cielo, fino a questi miei 57 anni sono sempre stato sano, e mai ho avuto bisogno di assumere medicinali se non per patologie transitorie, proprio per questo, e sulla scorta della mia personale esperienza, non vedo perchè mai dovrei farmi iniettare il "siero genico sperimentale"
A chiunque voglia farsela cedo molto volentieri, pure altruisticamente, la dose a me destinata…
Questo post di nerorosso piace a:
Rosanna
Reputazione: 11.11%
 


PATRIA O MUERTE!!!

(Fidel Castro)
Avatar utente
eta
Candidato Politico
Connesso: Sì
Messaggi: 158
Iscritto il: 8 giu 2019, 21:03
Ha Assegnato: 98 Mi Piace
Ha Ricevuto: 96 Mi Piace

Re: Il Mio Documentario Vaccinale: medico di famiglia e in due hub vaccinali.

Messaggio da leggere da eta »

Visto che vi siete messi a nudo lo faccio anch'io, causa incidente spettacolare in moto ipersportiva di grossa cilindrata una parte del mio cervello sta progressivamente morendo, malattia neurologica degenerativa ed anche allergia stagionale, non ho chiesto se posso fare il vaccino oppure no, dato che non mi fido di nessuno vado per istinto, sto già rubando giorni di tranquillità al mio destino già segnato, ognuno di noi ha la propria storia e sta a noi farla proseguire nel migliore dei modi con la propria libertà di decisione.
Questo post di eta piace a:
Rosanna
Reputazione: 11.11%
 


Avatar utente
Leno Lazzari
Senatore
Connesso: Sì
Messaggi: 3274
Iscritto il: 10 giu 2019, 21:36
Località: Fiano Romano (RM)
Ha Assegnato: 2364 Mi Piace
Ha Ricevuto: 759 Mi Piace

Re: Il Mio Documentario Vaccinale: medico di famiglia e in due hub vaccinali.

Messaggio da leggere da Leno Lazzari »

Caro Eta, più ne sento, e dispetto dei miei quasi 72 anni, e più mi convinco di avere fortuna .

Curiosità........a Roma, in altri tempi, non si parlava di avere o no avere culo, infatti
s'usava "essere nato col fiore al culo" .
Questo post di Leno Lazzari piace a:
Rosanna
Reputazione: 11.11%
 


La politica è l’arte d’impedire agli avversari di fare la loro

.........ma andare oltre no ?
Avatar utente
carletto3
Senatore
Connesso: No
Messaggi: 5988
Iscritto il: 25 giu 2019, 2:20
Ha Assegnato: 203 Mi Piace
Ha Ricevuto: 1706 Mi Piace

Re: Il Mio Documentario Vaccinale: medico di famiglia e in due hub vaccinali.

Messaggio da leggere da carletto3 »

Alfa ha scritto: ↑16 set 2021, 21:49 Allora iniziamo.
Soffrendo di due malattie immunitarie, comincio elencando i miei farmaci:
1) Medrol (cortisone) dai 4mg ai 16mg gg a secondo del bisogno e a volte anche associato a Deltacortene.
2) Metotrexate da 16mg o 24mg, una iniezione a settimana solo nei periodi peggiori per un totale di 8 iniezioni per ciclo terapeutico. Il Metotrexate è praticamente una leggera chemioterapia somministrata per via intramuscolo.
3) farmaci per la pressione arteriosa alta dovuta ai medicinali
4) nessun medico dell'hub da me visitato aveva il cartellino con il proprio nome visibile sul camice, chissà il perchè.
5) giuro sui miei morti della vericidità di quanto riportato.

Stamani telefono al mio medico chiedendoli se con le mie patologie e i medicinali che assumo, dovrei farmi il vaccino. Mi risponde: "in base alle patologie si, riguardo alla terapia che assumi non voglio prendermi alcuna responsabilità. Non posso e non voglio dirti un si o un no. Vai in un hab vaccinale e senti cosa ti dicono."
Vado in un hab, chiedo alla signora accettatrice esponendole il problema e lei mi dice che devo parlare con un medico. Bene, sono appunto lì per questo. Si allontana e torna dicendomi che il medico era disponibile. Mi accompagna e mi presenta. Un medico di colore (questo solo per la cronaca) di non più 27/28anni. Espongo il problema e senza chiedermi alcuna informazione sulle dosi dei medicinali che sto assumendo attualmente, mi dice di si, posso vaccinarmi. Li dico queste esplicite parole: "ha visto che assumo il cortisone?" Mi risponde si. Li dico ancora: " ha visto gli altri medicinali che assumo?" Ancora una volta mi risponde si. Li dico ancora: "ma lei conosce il metotrexate, sa che roba è?" Ecco la risposta che non mi sarei mai aspettato: "è una medicina." Non vedendo arrivare le telecamere di Scherzi a Parte, lo ringrazio dicendoli "facciamo finta di aver scherzato", saluto e vado via.
Vado in un altro hab per cercare una valida risposta alla mia domanda. Lì, mi chiamano una dottoressa e finalmente mi trovo davanti una persona che risponde in modo chiaro e preciso alla mia domanda dicendomi: "senta, parliamoci chiaro, se lei oggi sta assumendo il cortisone insieme al metotrexate, se si vaccina è come se le venisse iniettato acqua distillata e non un vaccino." Le rispondo che stando meglio di salute sto assumendo solo 4 mg di cortisone al giorno e da un paio di mesi niente metotrexate, lei mi risponde: "in questo caso può vaccinarsi, ma gli anticorpi che le si creeranno potrebbero essero solo il 50 o il 60% max rispetto a un paziente che non assume questo farmaco."
Insomma, dopo aver perso una giornata per sapere se potrei vaccinarmi o no, il vaccino mi coprirebbe praticamente niente o poco.
Scusate ma, credo proprio che le mani addosso per questo cazzo, cazzo, cazzo e "stracazzo" di vaccino, non me le farò mettere, MAI!
Stò facendo una campagna "strumentale" no vax? Decidete voi!
La risposta piu' corretta è quella della dottoressa....secondo il mio umilissimo parere...cioe' è quella che mi sarei aspettata da un medico serio.
Il metatrexate blocca la sintesi dell'acido folico e il cortisone anche se somministrato in dosi basse ma costantemente per mesi abbassa sicuramente la produzioni di anticorpi...
Consiglio spassionato,ma rivolgiti a un medico pero', è quello di fare ,se ti vuoi vaccinare almeno dopo aver sospeso i corticosteroidi un po' di ACTH lo farei (senti il medico per il dosaggio di questo ormone fisiologico),per ripristinare il normale feed back dell'asse ipofisi-surrene,(questo per riportare la tua fisiologica produzione di cortisolo) e poi fatti il vaccino dopo una quindicina di giorni.(sempre con gli steroidi sospesi momentaneamente)
Puoi vaccinarti anche nelle condizioni in cui sei...una protezione al 30/50 % è sempre meglio di nessuna protezione.
Comunque questo che ti ho scritto è teorico...devi sentire un medico serio (non di colore)
PS: al primo ti garantisco che avrei messo le mani nel muso nero!!!
FuckYou
Questo post di carletto3 Per questo post (total 2):
Rosanna, Valerio
Reputazione: 22.22%
 


La realta' è solo un'allucinazione dovuta a carenza di alcol (...un saggio)
Avatar utente
Rosanna
Senatore
Connesso: No
Messaggi: 1982
Iscritto il: 8 giu 2019, 21:03
Ha Assegnato: 1545 Mi Piace
Ha Ricevuto: 630 Mi Piace

Re: Il Mio Documentario Vaccinale: medico di famiglia e in due hub vaccinali.

Messaggio da leggere da Rosanna »

eta ha scritto: ↑17 set 2021, 6:36 Visto che vi siete messi a nudo lo faccio anch'io, causa incidente spettacolare in moto ipersportiva di grossa cilindrata una parte del mio cervello sta progressivamente morendo, malattia neurologica degenerativa ed anche allergia stagionale, non ho chiesto se posso fare il vaccino oppure no, dato che non mi fido di nessuno vado per istinto, sto già rubando giorni di tranquillità al mio destino già segnato, ognuno di noi ha la propria storia e sta a noi farla proseguire nel migliore dei modi con la propria libertà di decisione.
Con la propria libertà di decisione....
Ti mando un grande abbraccio..



Con Matteo Salvini.. ❤ Una sarda x Un' Italia che c'è anche se viene zittita o irrisa o insultata. Guai a chi la tocca o la ruba o la invade. Ed io aggiungo: Guai a chi la svende e la rovina in cambio di sporchi interessi personali.
Avatar utente
Rosanna
Senatore
Connesso: No
Messaggi: 1982
Iscritto il: 8 giu 2019, 21:03
Ha Assegnato: 1545 Mi Piace
Ha Ricevuto: 630 Mi Piace

Re: Il Mio Documentario Vaccinale: medico di famiglia e in due hub vaccinali.

Messaggio da leggere da Rosanna »

carletto3 ha scritto: ↑17 set 2021, 12:03
Alfa ha scritto: ↑16 set 2021, 21:49 Allora iniziamo.
Soffrendo di due malattie immunitarie, comincio elencando i miei farmaci:
1) Medrol (cortisone) dai 4mg ai 16mg gg a secondo del bisogno e a volte anche associato a Deltacortene.
2) Metotrexate da 16mg o 24mg, una iniezione a settimana solo nei periodi peggiori per un totale di 8 iniezioni per ciclo terapeutico. Il Metotrexate è praticamente una leggera chemioterapia somministrata per via intramuscolo.
3) farmaci per la pressione arteriosa alta dovuta ai medicinali
4) nessun medico dell'hub da me visitato aveva il cartellino con il proprio nome visibile sul camice, chissà il perchè.
5) giuro sui miei morti della vericidità di quanto riportato.

Stamani telefono al mio medico chiedendoli se con le mie patologie e i medicinali che assumo, dovrei farmi il vaccino. Mi risponde: "in base alle patologie si, riguardo alla terapia che assumi non voglio prendermi alcuna responsabilità. Non posso e non voglio dirti un si o un no. Vai in un hab vaccinale e senti cosa ti dicono."
Vado in un hab, chiedo alla signora accettatrice esponendole il problema e lei mi dice che devo parlare con un medico. Bene, sono appunto lì per questo. Si allontana e torna dicendomi che il medico era disponibile. Mi accompagna e mi presenta. Un medico di colore (questo solo per la cronaca) di non più 27/28anni. Espongo il problema e senza chiedermi alcuna informazione sulle dosi dei medicinali che sto assumendo attualmente, mi dice di si, posso vaccinarmi. Li dico queste esplicite parole: "ha visto che assumo il cortisone?" Mi risponde si. Li dico ancora: " ha visto gli altri medicinali che assumo?" Ancora una volta mi risponde si. Li dico ancora: "ma lei conosce il metotrexate, sa che roba è?" Ecco la risposta che non mi sarei mai aspettato: "è una medicina." Non vedendo arrivare le telecamere di Scherzi a Parte, lo ringrazio dicendoli "facciamo finta di aver scherzato", saluto e vado via.
Vado in un altro hab per cercare una valida risposta alla mia domanda. Lì, mi chiamano una dottoressa e finalmente mi trovo davanti una persona che risponde in modo chiaro e preciso alla mia domanda dicendomi: "senta, parliamoci chiaro, se lei oggi sta assumendo il cortisone insieme al metotrexate, se si vaccina è come se le venisse iniettato acqua distillata e non un vaccino." Le rispondo che stando meglio di salute sto assumendo solo 4 mg di cortisone al giorno e da un paio di mesi niente metotrexate, lei mi risponde: "in questo caso può vaccinarsi, ma gli anticorpi che le si creeranno potrebbero essero solo il 50 o il 60% max rispetto a un paziente che non assume questo farmaco."
Insomma, dopo aver perso una giornata per sapere se potrei vaccinarmi o no, il vaccino mi coprirebbe praticamente niente o poco.
Scusate ma, credo proprio che le mani addosso per questo cazzo, cazzo, cazzo e "stracazzo" di vaccino, non me le farò mettere, MAI!
Stò facendo una campagna "strumentale" no vax? Decidete voi!
La risposta piu' corretta è quella della dottoressa....secondo il mio umilissimo parere...cioe' è quella che mi sarei aspettata da un medico serio.
Il metatrexate blocca la sintesi dell'acido folico e il cortisone anche se somministrato in dosi basse ma costantemente per mesi abbassa sicuramente la produzioni di anticorpi...
Consiglio spassionato,ma rivolgiti a un medico pero', è quello di fare ,se ti vuoi vaccinare almeno dopo aver sospeso i corticosteroidi un po' di ACTH lo farei (senti il medico per il dosaggio di questo ormone fisiologico),per ripristinare il normale feed back dell'asse ipofisi-surrene,(questo per riportare la tua fisiologica produzione di cortisolo) e poi fatti il vaccino dopo una quindicina di giorni.(sempre con gli steroidi sospesi momentaneamente)
Puoi vaccinarti anche nelle condizioni in cui sei...una protezione al 30/50 % è sempre meglio di nessuna protezione.
Comunque questo che ti ho scritto è teorico...devi sentire un medico serio (non di colore)
PS: al primo ti garantisco che avrei messo le mani nel muso nero!!!
FuckYou
Io so di una mia amica che è stata vaccinata mentre si trovava sotto trattamento cortisonico x una infiammazione alle ghiandole salivari.
Lo stesso medico di base che le aveva prescritto il cortisone ... le ha somministrato il vaccino presso la promocamera...
😱😱😱😱😱😱😱😱
Questo post di Rosanna piace a:
Leno Lazzari
Reputazione: 11.11%
 



Con Matteo Salvini.. ❤ Una sarda x Un' Italia che c'è anche se viene zittita o irrisa o insultata. Guai a chi la tocca o la ruba o la invade. Ed io aggiungo: Guai a chi la svende e la rovina in cambio di sporchi interessi personali.
Avatar utente
Rosanna
Senatore
Connesso: No
Messaggi: 1982
Iscritto il: 8 giu 2019, 21:03
Ha Assegnato: 1545 Mi Piace
Ha Ricevuto: 630 Mi Piace

Re: Il Mio Documentario Vaccinale: medico di famiglia e in due hub vaccinali.

Messaggio da leggere da Rosanna »

Poveri noi!!!



Con Matteo Salvini.. ❤ Una sarda x Un' Italia che c'è anche se viene zittita o irrisa o insultata. Guai a chi la tocca o la ruba o la invade. Ed io aggiungo: Guai a chi la svende e la rovina in cambio di sporchi interessi personali.
Avatar utente
Leno Lazzari
Senatore
Connesso: Sì
Messaggi: 3274
Iscritto il: 10 giu 2019, 21:36
Località: Fiano Romano (RM)
Ha Assegnato: 2364 Mi Piace
Ha Ricevuto: 759 Mi Piace

Re: Il Mio Documentario Vaccinale: medico di famiglia e in due hub vaccinali.

Messaggio da leggere da Leno Lazzari »

Rosanna ha scritto: ↑17 set 2021, 14:28
carletto3 ha scritto: ↑17 set 2021, 12:03
Alfa ha scritto: ↑16 set 2021, 21:49 Allora iniziamo.
Soffrendo di due malattie immunitarie, comincio elencando i miei farmaci:
1) Medrol (cortisone) dai 4mg ai 16mg gg a secondo del bisogno e a volte anche associato a Deltacortene.
2) Metotrexate da 16mg o 24mg, una iniezione a settimana solo nei periodi peggiori per un totale di 8 iniezioni per ciclo terapeutico. Il Metotrexate è praticamente una leggera chemioterapia somministrata per via intramuscolo.
3) farmaci per la pressione arteriosa alta dovuta ai medicinali
4) nessun medico dell'hub da me visitato aveva il cartellino con il proprio nome visibile sul camice, chissà il perchè.
5) giuro sui miei morti della vericidità di quanto riportato.

Stamani telefono al mio medico chiedendoli se con le mie patologie e i medicinali che assumo, dovrei farmi il vaccino. Mi risponde: "in base alle patologie si, riguardo alla terapia che assumi non voglio prendermi alcuna responsabilità. Non posso e non voglio dirti un si o un no. Vai in un hab vaccinale e senti cosa ti dicono."
Vado in un hab, chiedo alla signora accettatrice esponendole il problema e lei mi dice che devo parlare con un medico. Bene, sono appunto lì per questo. Si allontana e torna dicendomi che il medico era disponibile. Mi accompagna e mi presenta. Un medico di colore (questo solo per la cronaca) di non più 27/28anni. Espongo il problema e senza chiedermi alcuna informazione sulle dosi dei medicinali che sto assumendo attualmente, mi dice di si, posso vaccinarmi. Li dico queste esplicite parole: "ha visto che assumo il cortisone?" Mi risponde si. Li dico ancora: " ha visto gli altri medicinali che assumo?" Ancora una volta mi risponde si. Li dico ancora: "ma lei conosce il metotrexate, sa che roba è?" Ecco la risposta che non mi sarei mai aspettato: "è una medicina." Non vedendo arrivare le telecamere di Scherzi a Parte, lo ringrazio dicendoli "facciamo finta di aver scherzato", saluto e vado via.
Vado in un altro hab per cercare una valida risposta alla mia domanda. Lì, mi chiamano una dottoressa e finalmente mi trovo davanti una persona che risponde in modo chiaro e preciso alla mia domanda dicendomi: "senta, parliamoci chiaro, se lei oggi sta assumendo il cortisone insieme al metotrexate, se si vaccina è come se le venisse iniettato acqua distillata e non un vaccino." Le rispondo che stando meglio di salute sto assumendo solo 4 mg di cortisone al giorno e da un paio di mesi niente metotrexate, lei mi risponde: "in questo caso può vaccinarsi, ma gli anticorpi che le si creeranno potrebbero essero solo il 50 o il 60% max rispetto a un paziente che non assume questo farmaco."
Insomma, dopo aver perso una giornata per sapere se potrei vaccinarmi o no, il vaccino mi coprirebbe praticamente niente o poco.
Scusate ma, credo proprio che le mani addosso per questo cazzo, cazzo, cazzo e "stracazzo" di vaccino, non me le farò mettere, MAI!
Stò facendo una campagna "strumentale" no vax? Decidete voi!
La risposta piu' corretta è quella della dottoressa....secondo il mio umilissimo parere...cioe' è quella che mi sarei aspettata da un medico serio.
Il metatrexate blocca la sintesi dell'acido folico e il cortisone anche se somministrato in dosi basse ma costantemente per mesi abbassa sicuramente la produzioni di anticorpi...
Consiglio spassionato,ma rivolgiti a un medico pero', è quello di fare ,se ti vuoi vaccinare almeno dopo aver sospeso i corticosteroidi un po' di ACTH lo farei (senti il medico per il dosaggio di questo ormone fisiologico),per ripristinare il normale feed back dell'asse ipofisi-surrene,(questo per riportare la tua fisiologica produzione di cortisolo) e poi fatti il vaccino dopo una quindicina di giorni.(sempre con gli steroidi sospesi momentaneamente)
Puoi vaccinarti anche nelle condizioni in cui sei...una protezione al 30/50 % è sempre meglio di nessuna protezione.
Comunque questo che ti ho scritto è teorico...devi sentire un medico serio (non di colore)
PS: al primo ti garantisco che avrei messo le mani nel muso nero!!!
FuckYou
Io so di una mia amica che è stata vaccinata mentre si trovava sotto trattamento cortisonico x una infiammazione alle ghiandole salivari.
Lo stesso medico di base che le aveva prescritto il cortisone ... le ha somministrato il vaccino presso la promocamera...
😱😱😱😱😱😱😱😱
Laurea presa coi punti del Mulino Bianco ?
Questo post di Leno Lazzari piace a:
Rosanna
Reputazione: 11.11%
 


La politica è l’arte d’impedire agli avversari di fare la loro

.........ma andare oltre no ?
Avatar utente
serge
Senatore
Connesso: Sì
Messaggi: 3243
Iscritto il: 9 giu 2019, 8:58
Ha Assegnato: 2380 Mi Piace
Ha Ricevuto: 835 Mi Piace

Re: Il Mio Documentario Vaccinale: medico di famiglia e in due hub vaccinali.

Messaggio da leggere da serge »

eta ha scritto: ↑17 set 2021, 6:36 Visto che vi siete messi a nudo lo faccio anch'io, causa incidente spettacolare in moto ipersportiva di grossa cilindrata una parte del mio cervello sta progressivamente morendo, malattia neurologica degenerativa ed anche allergia stagionale, non ho chiesto se posso fare il vaccino oppure no, dato che non mi fido di nessuno vado per istinto, sto già rubando giorni di tranquillità al mio destino già segnato, ognuno di noi ha la propria storia e sta a noi farla proseguire nel migliore dei modi con la propria libertà di decisione.
Caro amico,per quanto possa servire, ti esprimo tutta la mia solidarietà e ti auguro una lunga e(possibilmente) SANA lunga vita in questa valle di lacrime.
ciao


Se gli italiani mi daranno fiducia conto di essere "pro-tempore" per i prossimi 20 anni. (Matteo Salvini)
Avatar utente
Rosanna
Senatore
Connesso: No
Messaggi: 1982
Iscritto il: 8 giu 2019, 21:03
Ha Assegnato: 1545 Mi Piace
Ha Ricevuto: 630 Mi Piace

Re: Il Mio Documentario Vaccinale: medico di famiglia e in due hub vaccinali.

Messaggio da leggere da Rosanna »

Leno Lazzari ha scritto: ↑17 set 2021, 14:32
Rosanna ha scritto: ↑17 set 2021, 14:28
carletto3 ha scritto: ↑17 set 2021, 12:03

La risposta piu' corretta è quella della dottoressa....secondo il mio umilissimo parere...cioe' è quella che mi sarei aspettata da un medico serio.
Il metatrexate blocca la sintesi dell'acido folico e il cortisone anche se somministrato in dosi basse ma costantemente per mesi abbassa sicuramente la produzioni di anticorpi...
Consiglio spassionato,ma rivolgiti a un medico pero', è quello di fare ,se ti vuoi vaccinare almeno dopo aver sospeso i corticosteroidi un po' di ACTH lo farei (senti il medico per il dosaggio di questo ormone fisiologico),per ripristinare il normale feed back dell'asse ipofisi-surrene,(questo per riportare la tua fisiologica produzione di cortisolo) e poi fatti il vaccino dopo una quindicina di giorni.(sempre con gli steroidi sospesi momentaneamente)
Puoi vaccinarti anche nelle condizioni in cui sei...una protezione al 30/50 % è sempre meglio di nessuna protezione.
Comunque questo che ti ho scritto è teorico...devi sentire un medico serio (non di colore)
PS: al primo ti garantisco che avrei messo le mani nel muso nero!!!
FuckYou
Io so di una mia amica che è stata vaccinata mentre si trovava sotto trattamento cortisonico x una infiammazione alle ghiandole salivari.
Lo stesso medico di base che le aveva prescritto il cortisone ... le ha somministrato il vaccino presso la promocamera...
😱😱😱😱😱😱😱😱
Laurea presa coi punti del Mulino Bianco ?
😂😂😂😂



Con Matteo Salvini.. ❤ Una sarda x Un' Italia che c'è anche se viene zittita o irrisa o insultata. Guai a chi la tocca o la ruba o la invade. Ed io aggiungo: Guai a chi la svende e la rovina in cambio di sporchi interessi personali.
Rispondi