LA TV SPAZZATURA

Attualità e Cronaca: discussioni sui fatti che accadono in Italia e nel mondo
Avatar utente
albatros
Consigliere
Messaggi: 603
Iscritto il: 25 ott 2020, 19:37
Località: Roma
Has thanked: 387 times
Ti Piace: 245 times

LA TV SPAZZATURA

Messaggio da leggere da albatros »

IO VI ACCUSO
Barbara D’Urso, Maria De Filippi, Alfonso Signorini, Alessia Marcuzzi e tutta la schiera della vostra bolgia infernale… io vi accuso.
Vi accuso di essere tra i principali responsabili del decadimento culturale del nostro Paese, del suo imbarbarimento sociale, della sua corruzione e corrosione morale, della destabilizzazione mentale delle nuove generazioni, dell’impoverimento etico dei nostri giovani, della distorsione educativa dei nostri ragazzi.
Voi, con la vostra televisione trash, i vostri programmi spazzatura, i vostri pseudo spettacoli artefatti, falsi, ingannevoli, meschini, avete contribuito in prima persona e senza scrupoli al Decadentismo del terzo millennio che stavolta, purtroppo, non porta con sé alcun valore ma solo il nulla cosmico.
Siete complici e consapevoli promotori di quel perverso processo mediatico che ha inculcato la convinzione di una realizzazione di sé stessi basata esclusivamente sull’apparenza, sull’ostentazione della fama, del successo e della bellezza, sulla costante ricerca dell’applauso, sull’approvazione del pubblico, sulla costruzione di ciò che gli altri vogliono e non di ciò che siamo.
Questo è il vostro mondo, questo è ciò che da anni vomitate dai vostri studi televisivi.
Avete sdoganato la maleducazione, l’ignoranza, la povertà morale e culturale come modelli di relazioni e riconoscimento sociale, perché i vostri programmi abbondano con il vostro consenso di cafoni, ignoranti e maleducati. Avete regalato fama e trasformato in modelli da imitare personaggi che non hanno valori, non hanno cultura, non hanno alcuno spessore morale.
Rappresentate l’umiliazione dei laureati, la mortificazione di chi studia, di chi investe tempo e risorse nella cultura, di chi frustrato abbandona infine l’Italia perché la ribalta e l’attenzione sono per i teatranti dei vostri programmi.
Parlo da insegnante, che vede i propri alunni emulare esasperatamente gli atteggiamenti di boria, di falsità, di apparenza, di provocazione, di ostentazione, di maleducazione che diffondono i personaggi della vostra televisione; che vede replicare nelle proprie aule le stesse tristi e squallide dinamiche da reality, nella convinzione che sia questo e solo questo il modo di relazionarsi con i propri coetanei e di guadagnarsi la loro accettazione e la loro stima; che vede lo smarrimento, la paura, l’isolamento negli occhi di quei ragazzi che invece non si adeguano, non cedono alla seduzione di questo orribile mondo, ma per questo vengono ripagati con l’emarginazione e la derisione.
Ho visto nei miei anni di insegnamento prima con perplessità, poi con preoccupazione, ora con terrore centinaia di alunni comportarsi come replicanti degli imbarazzanti personaggi che popolano le vostre trasmissioni, per cercare di essere come loro. E provo orrore per il compiacimento che trasudano le vostre conduzioni al cospetto di certi personaggi.
Io vi accuso, dunque, perché di tutto ciò siete responsabili in prima persona.
Spero nella vostra fine professionale e nella vostra estinzione mediatica, perché solo queste potranno essere le giuste pene per gli irreparabili danni causati al Paese.

Marco Galice
Ci saranno sempre degli Eschimesi pronti a dettar norme su come devono comportarsi gli abitanti del Congo durante la calura.
Avatar utente
Ovidio
Senatore
Messaggi: 2443
Iscritto il: 25 set 2020, 17:08
Has thanked: 218 times
Ti Piace: 501 times

Re: LA TV SPAZZATURA

Messaggio da leggere da Ovidio »

albatros ha scritto: 9 mar 2021, 18:02 IO VI ACCUSO
Barbara D’Urso, Maria De Filippi, Alfonso Signorini, Alessia Marcuzzi e tutta la schiera della vostra bolgia infernale… io vi accuso.
Vi accuso di essere tra i principali responsabili del decadimento culturale del nostro Paese, del suo imbarbarimento sociale, della sua corruzione e corrosione morale, della destabilizzazione mentale delle nuove generazioni, dell’impoverimento etico dei nostri giovani, della distorsione educativa dei nostri ragazzi.
Voi, con la vostra televisione trash, i vostri programmi spazzatura, i vostri pseudo spettacoli artefatti, falsi, ingannevoli, meschini, avete contribuito in prima persona e senza scrupoli al Decadentismo del terzo millennio che stavolta, purtroppo, non porta con sé alcun valore ma solo il nulla cosmico.
Siete complici e consapevoli promotori di quel perverso processo mediatico che ha inculcato la convinzione di una realizzazione di sé stessi basata esclusivamente sull’apparenza, sull’ostentazione della fama, del successo e della bellezza, sulla costante ricerca dell’applauso, sull’approvazione del pubblico, sulla costruzione di ciò che gli altri vogliono e non di ciò che siamo.
Questo è il vostro mondo, questo è ciò che da anni vomitate dai vostri studi televisivi.
Avete sdoganato la maleducazione, l’ignoranza, la povertà morale e culturale come modelli di relazioni e riconoscimento sociale, perché i vostri programmi abbondano con il vostro consenso di cafoni, ignoranti e maleducati. Avete regalato fama e trasformato in modelli da imitare personaggi che non hanno valori, non hanno cultura, non hanno alcuno spessore morale.
Rappresentate l’umiliazione dei laureati, la mortificazione di chi studia, di chi investe tempo e risorse nella cultura, di chi frustrato abbandona infine l’Italia perché la ribalta e l’attenzione sono per i teatranti dei vostri programmi.
Parlo da insegnante, che vede i propri alunni emulare esasperatamente gli atteggiamenti di boria, di falsità, di apparenza, di provocazione, di ostentazione, di maleducazione che diffondono i personaggi della vostra televisione; che vede replicare nelle proprie aule le stesse tristi e squallide dinamiche da reality, nella convinzione che sia questo e solo questo il modo di relazionarsi con i propri coetanei e di guadagnarsi la loro accettazione e la loro stima; che vede lo smarrimento, la paura, l’isolamento negli occhi di quei ragazzi che invece non si adeguano, non cedono alla seduzione di questo orribile mondo, ma per questo vengono ripagati con l’emarginazione e la derisione.
Ho visto nei miei anni di insegnamento prima con perplessità, poi con preoccupazione, ora con terrore centinaia di alunni comportarsi come replicanti degli imbarazzanti personaggi che popolano le vostre trasmissioni, per cercare di essere come loro. E provo orrore per il compiacimento che trasudano le vostre conduzioni al cospetto di certi personaggi.
Io vi accuso, dunque, perché di tutto ciò siete responsabili in prima persona.
Spero nella vostra fine professionale e nella vostra estinzione mediatica, perché solo queste potranno essere le giuste pene per gli irreparabili danni causati al Paese.

Marco Galice
Abitando in Svizzera seguo solo canali politici, ma già da questi si può intravisare tutto il degrado da te descritto, che non ha riscontro in A, D, GB, CH. È solo tipicamente italiano.
Tenere sempre a mente la „regola d‘oro“
Avatar utente
Holubice
Deputato
Messaggi: 1136
Iscritto il: 9 apr 2020, 14:11
1
Ti Piace: 217 times

Re: LA TV SPAZZATURA

Messaggio da leggere da Holubice »

Ovidio ha scritto: 9 mar 2021, 19:41
Abitando in Svizzera seguo solo canali politici, ma già da questi si può intravisare tutto il degrado da te descritto, che non ha riscontro in A, D, GB, CH. È solo tipicamente italiano.

La Televisione Italiana asseconda una naturale inclinazione Italiana per l'essere burino.

I ritengo gli Inglesi, in buona parte, dei vandali. Ma la loro televisione di Stato compie ogni giorno un'opera di elevazione del loro livello culturale e sociale. Basta dare una occhiata a che cosa trasmette, e che cosa offre il loro menù:

BBC Podcast



... l'unica trasmissione Rai che potesse essere paragonata, quanto a professionalità e indipendenza, con quelle che il servizio pubblico inglese offre tutti i giorni era Report, di Milena Gabanelli. Che, non a caso, è stata costretta ad andarsene...

_________________________________



Libertà di stampa, l’Italia crolla: ora è al 77° posto



"...Nella classifica stilata da Reporter senza frontiere perdiamo 4 posizioni. Fra le cause i giornalisti intimiditi o minacciati di morte. Meglio di noi anche Burkina Faso e Botswana..." (CONTINUA NEL LINK)
"Ricordatevi sempre che nel nostro Parlamento siedono i nostri rappresentanti. E che ci rappresentano benissimo"
(Indro Montanelli)
leno
Deputato
Messaggi: 1435
Iscritto il: 10 giu 2019, 21:36
1
Località: Fiano Romano (RM)
Has thanked: 923 times
Ti Piace: 330 times

Re: LA TV SPAZZATURA

Messaggio da leggere da leno »

Non avete ancora evidenziato il livello infimo di certi programmi di approfondimento politico la dove si parla di un politico o di un partito senza che sia presente il diretto interessato .

E mi astengo dal commentare programmi come La Casa o L'Isola dei famosi VIP che io considero semplicemente dei "succhia cervelli" .
La politica è l’arte d’impedire agli avversari di fare la loro

.........ma andare oltre no ?
Avatar utente
Shamash
Deputato
Messaggi: 990
Iscritto il: 9 giu 2019, 16:37
1
Has thanked: 146 times
Ti Piace: 423 times

Re: LA TV SPAZZATURA

Messaggio da leggere da Shamash »

Pienamente d'accordo con l'accusa verso tutti questi programmi-spazzatura.
Tuttavia, vi invito a valutare la questione sotto un'altra luce: i programmi televisivi sono confezionati per un pubblico, perché senza di esso non esisterebbero (perché comunque costano parecchio).
Ora, visto che la D'Urso (e gli altri programmi citati la seguono da vicino) è sempre campionessa di ascolti, significa che il pubblico vuole questo genere di trasmissioni. Perché se nessuno si sintonizzasse, di certo i vertici aziendali si farebbero alcune domande e cambierebbero la programmazione.

Fosse per me, creerei un palinsesto di soli documentari (scientifici, storici, tecnologici, culturali, politici ecc) a reti unificate.
«Siate il meglio di qualunque cosa siate» [Martin Luther King]
«Dove regna la saggezza, non vi è alcun conflitto tra pensiero e sentimento» [Carl Gustav Jung]
Avatar utente
Alfa
Senatore
Messaggi: 4079
Iscritto il: 8 giu 2019, 16:35
1
Has thanked: 528 times
Ti Piace: 1547 times

Re: LA TV SPAZZATURA

Messaggio da leggere da Alfa »

Se non portassero odiens non porterebbero pubblicità, e l'odiens cosa lo porta? La gente che guarda questi programmi e che sommati rappresentano la maggioranza degli spettatori TV e perciò la massiccia maggioranza del popolo italiano.
Non avete pensato che siano programmi fatti su misura per gli imbecilli degli italiani e che questi siano la maggioranza assoluta?
Non sono loro che vanno contro corrente, ma purtroppo è la minoranza che addirittura agisce in tacito consenso a questi imbecilli. Ogni popolo ha i programmi TV che si merita, fatti a misura per il cervello della maggioranza della popolazione. Proprio come i governi.

Sapete quante ore complessive vengono trasmesse dalle tv GIORNALMENTE riguardo al covid, mascherine, assembramenti, vaccini ecc,? più di 100 ore al giorno nei soli programmi nazionali. Non esiste altra nazione al mondo, non perchè siamo i più attenti alla pandemia, ma solo perchè siamo un popolo di cialtroni, paranoici, succubi e dementi.
leno
Deputato
Messaggi: 1435
Iscritto il: 10 giu 2019, 21:36
1
Località: Fiano Romano (RM)
Has thanked: 923 times
Ti Piace: 330 times

Re: LA TV SPAZZATURA

Messaggio da leggere da leno »

Shamash ha scritto: 18 mar 2021, 19:03 Pienamente d'accordo con l'accusa verso tutti questi programmi-spazzatura.
Tuttavia, vi invito a valutare la questione sotto un'altra luce: i programmi televisivi sono confezionati per un pubblico, perché senza di esso non esisterebbero (perché comunque costano parecchio).
Ora, visto che la D'Urso (e gli altri programmi citati la seguono da vicino) è sempre campionessa di ascolti, significa che il pubblico vuole questo genere di trasmissioni. Perché se nessuno si sintonizzasse, di certo i vertici aziendali si farebbero alcune domande e cambierebbero la programmazione.

Fosse per me, creerei un palinsesto di soli documentari (scientifici, storici, tecnologici, culturali, politici ecc) a reti unificate.
E' proprio come dici, le TV, tanto la RAI che le private offrono quello che al popolino piace perchè a loro fa gola il denaro derivante dalla pubblicità che attirano i programmi più visti .

E far girare tutto é sempre lo sterco del diavolo .
La politica è l’arte d’impedire agli avversari di fare la loro

.........ma andare oltre no ?
Avatar utente
Shamash
Deputato
Messaggi: 990
Iscritto il: 9 giu 2019, 16:37
1
Has thanked: 146 times
Ti Piace: 423 times

Re: LA TV SPAZZATURA

Messaggio da leggere da Shamash »

leno ha scritto: 20 mar 2021, 19:49 E' proprio come dici, le TV, tanto la RAI che le private offrono quello che al popolino piace perchè a loro fa gola il denaro derivante dalla pubblicità che attirano i programmi più visti .

E far girare tutto é sempre lo sterco del diavolo .
Per forza, è da lì che traggono la loro sopravvivenza economica. Dunque offrono quello che il pubblico vuole.
E visto che gli spettatori fruiscono volentieri di contenuti scadenti, loro propongono quello che la gente chiede.
E risparmiano parecchio. Hai idea di quanto costi un programma di questo genere rispetto ad un documentario? ;)
«Siate il meglio di qualunque cosa siate» [Martin Luther King]
«Dove regna la saggezza, non vi è alcun conflitto tra pensiero e sentimento» [Carl Gustav Jung]
leno
Deputato
Messaggi: 1435
Iscritto il: 10 giu 2019, 21:36
1
Località: Fiano Romano (RM)
Has thanked: 923 times
Ti Piace: 330 times

Re: LA TV SPAZZATURA

Messaggio da leggere da leno »

Shamash ha scritto: 21 mar 2021, 10:07
leno ha scritto: 20 mar 2021, 19:49 E' proprio come dici, le TV, tanto la RAI che le private offrono quello che al popolino piace perchè a loro fa gola il denaro derivante dalla pubblicità che attirano i programmi più visti .

E far girare tutto é sempre lo sterco del diavolo .
Per forza, è da lì che traggono la loro sopravvivenza economica. Dunque offrono quello che il pubblico vuole.
E visto che gli spettatori fruiscono volentieri di contenuti scadenti, loro propongono quello che la gente chiede.
E risparmiano parecchio. Hai idea di quanto costi un programma di questo genere rispetto ad un documentario? ;)
SO che hanno costi altissimi ma non saprei quantificarli .
La politica è l’arte d’impedire agli avversari di fare la loro

.........ma andare oltre no ?
Avatar utente
Shamash
Deputato
Messaggi: 990
Iscritto il: 9 giu 2019, 16:37
1
Has thanked: 146 times
Ti Piace: 423 times

Re: LA TV SPAZZATURA

Messaggio da leggere da Shamash »

leno ha scritto: 21 mar 2021, 11:33 SO che hanno costi altissimi ma non saprei quantificarli .
Seppur siano campi assai differenti fra loro e non sia quindi corretto fare paragoni, i costi fra programmi tv e documentari sono profondamente diversi.
Nel primo caso (programmi tv), il costo è dato da esigenze tecniche (oltre al materiale di scena), guadagno degli autori, consulenze artistiche e cachet di eventuali personalità famose che vi partecipano.
Quest'ultimo dato può far lievitare moltissimo il costo totale, giacché il "VIP" di turno può anche chiedere cifre stellari per apparire.
Limitandoci quindi agli aspetti squisitamente tecnici, un programma può variare in termini assai generali fra i 350.000 e i 700/800.000 euro.

Un documentario (BBC Planet Earth), invece, mediamente costa sui 2.2 milioni di dollari. Inteso a singola puntata trasmessa in tv.
In esso vi sono costi della troupe, che può restare in giro per il mondo per mesi, così come attrezzature di ripresa costosissime e ad altissima risoluzione, consulenze scientifiche e un lavoro di ricerca documentale impressionante.

Nel caso in cui, paradossalmente, si arrivasse a spendere la stessa cifra fra le due fattispecie in oggetto, non vi sarebbe comunque alcuna reciprocità qualitativa. Ma i primi, i programmi-spazzatura sono seguitissimi, mentre i documentari no. Ecco che seguendo la logica del profitto, i primi vengono trasmessi (almeno da noi) con minor o quasi nulla frequenza. :cry:
«Siate il meglio di qualunque cosa siate» [Martin Luther King]
«Dove regna la saggezza, non vi è alcun conflitto tra pensiero e sentimento» [Carl Gustav Jung]
Rispondi