Il vostro computer vi sta friggendo le cervella...?

Spazio alla Scienza e alla Tecnologia! Teorie, concetti, analisi, scoperte e tanto altro!
Avatar utente
nerorosso
Senatore
Messaggi: 2821
Iscritto il: 8 giu 2019, 17:34
1
Has thanked: 630 times
Ti Piace: 629 times

Re: Il vostro computer vi sta friggendo le cervella...?

Messaggio da leggere da nerorosso »

Holubice ha scritto: 28 feb 2021, 0:23
Shamash ha scritto: 27 feb 2021, 19:21
Esatto. Spesso si grida allo scandalo quando non si conosce appieno qualcosa o il suo potenziale. Come la scrittura, appunto.
Certo, queste nuove tecnologie tendono a modificare il nostro comportamento (e, più "a monte" a livello cerebrale il funzionamento dei processi neurobiologici), oltretutto in tempi evoluzionistici molto brevi, in relazione all'evoluzione stessa dell'essere umano, tuttavia credo che l'istupidimento che si osserva nelle persone negli ultimi anni, sia dovuto anche ad un depauperamento di altri fattori, quali la motivazione, lo spirito di sacrificio, la creatività e tanto altro. Insomma, al di là dei processi neurologici, questi strumenti tendono inevitabilmente a fornire "la pappa pronta" alle persone che non sono più spinte a rimboccarsi le maniche nel creare qualcosa e tirar fuori le proprie abilità.
Viene da sé, quindi, che non è colpa del mezzo in sé, bensì dell'uso che ne facciamo. Possiamo trarne enorme vantaggio (nello studio, nel lavoro e tanto altro), ma se ci facessimo sostituire nelle nostre capacità, avremmo un potenziale inespresso, una stupidità autoindotta...
Con la scrittura abbiamo da tempo una certa dimestichezza. Più o meno da quando facevamo delle pitture rupestri. I giornali e i libri (con le loro miniature) ne sono la loro logica evoluzione.

E' con la Televisione che abbiamo fatto un salto. Secondo me, verso il vuoto. Nel libro "Fahrenheit 451"...



... il protagonista, che era un pompiere al contrario con lo specifico compito di bruciare tutti i libri in circolazione, questo pompiere aveva una moglie che, nella sua casa, aveva tutte le pareti completamente ricoperte da enormi televisori che trasmettevano 24 ore su 24 propaganda di regime. Mi chiedo, vi chiedo ...



... quanto è grande il vostro televisore? Ne avete uno solo, relegato nel tinello, oppure ne avete pure uno in cucina, un altro nel vostro talamo, ed altri due nelle camerette dei ragazzi?

Insomma, se guardiamo la situazione intorno a noi con un occhio smaliziato e onesto, lo scenario distopico di quel libro fantascientifico alla nostra realtà di tutti i giorni gli fa un gran bel |i||o//o...


Immagine
Mah, io ho 42" in cucina e basta, e di solito lo uso per i documentari di Focus o per qualche (pochi) film decente. Però qui mi ricollego al post poco più sopra di ciarli, nella frase che evidenzio in neretto (sorvolando sul resto)
ciarli ha scritto: 27 feb 2021, 15:07 il PC, le TV etc stanno faccendo debole il biceps del cervello o il musculo principale del concentrazione. le figure, i colori e i suoni vengono troppo faccilmente nel cervello senza essere bisogno di usare questo muscolo. e in oltre l'insulina del cervello o la dopamina e troppo agittata e con li anni avremmo diabete del cervello.
Giusto per fare un esempio: suppongo tu abbia letto "Il signore degli anelli" di Tolkien, un tomo di oltre 1000 pagine, credo attorno alle 1300, che io ho divorato in una settimana. E' una lettura che ti stimola la mente solo a "visualizzare" gli scenari descritti, stupendamente a mio parere, dall'autore.
Ora, suppongo tu abbia pure visto la trilogia filmica, oltre 9 ore complessive, realizzata con un budget pazzesco. Ebbene, secondo me, per quel che può valere, le oltre 9 ore avrebbero potuto pure essere 18 e la trilogia essere una penta o esalogia, ma non avrebbero mai potuto eguagliare le sensazioni provate leggendo il romanzo integrale.

PS
Stesso dicasi per l'edizione integrale di "20.000 leghe sotto i mari" di Jules Verne. Quasi 400 pagine di minuziose descrizioni...
PATRIA O MUERTE!!!

(Fidel Castro)
Avatar utente
Holubice
Deputato
Messaggi: 1148
Iscritto il: 9 apr 2020, 14:11
1
Ti Piace: 219 times

Re: Il vostro computer vi sta friggendo le cervella...?

Messaggio da leggere da Holubice »

nerorosso ha scritto: 28 feb 2021, 1:44 ...
Giusto per fare un esempio: suppongo tu abbia letto "Il signore degli anelli" di Tolkien, un tomo di oltre 1000 pagine, credo attorno alle 1300, che io ho divorato in una settimana. E' una lettura che ti stimola la mente solo a "visualizzare" gli scenari descritti, stupendamente a mio parere, dall'autore.
Ora, suppongo tu abbia pure visto la trilogia filmica, oltre 9 ore complessive, realizzata con un budget pazzesco. Ebbene, secondo me, per quel che può valere, le oltre 9 ore avrebbero potuto pure essere 18 e la trilogia essere una penta o esalogia, ma non avrebbero mai potuto eguagliare le sensazioni provate leggendo il romanzo integrale.
PS
Stesso dicasi per l'edizione integrale di "20.000 leghe sotto i mari" di Jules Verne. Quasi 400 pagine di minuziose descrizioni...
Ce ne siamo accorti tutti: quando vediamo una riduzione cinematografica (mai termine più azzeccato) ne rimaniamo sempre delusi: quell'attore non ha il fisico per il ruolo, quella sceneggiatura è del tutto inappropriata, sono stati tagliati dei pezzi importantissimi (contenuti nel libro) che il regista ha dovuto sacrificare per stare dentro l'ora e mezza della pellicola e, soprattutto, gli attori del cast non recitano mai nella maniera in cui avrebbero dovuto farlo. Perché?



A mio modesto modo di vedere, quando ci imbattiamo nelle pagine di un buon libro, quello che facciamo con l'autore è un lavoro in società: lui ci tratteggia solo alcuni particolari essenziali di questo o quel personaggio, di questa o quella ambientazione, siamo poi noi, con la nostra sconfinata immaginazione, a costruire tutto il resto. E questa è una cosa che un film, per sua natura, non potrà mai fare. Insomma, ogni libro letto è fatto per metà dalla mano dello scrittore, e per l'altra metà dalla nostra fantasia.


Vi sembra poco...?




Immagine
"Ricordatevi sempre che nel nostro Parlamento siedono i nostri rappresentanti. E che ci rappresentano benissimo"
(Indro Montanelli)
Avatar utente
Ovidio
Senatore
Messaggi: 2443
Iscritto il: 25 set 2020, 17:08
Has thanked: 218 times
Ti Piace: 501 times

Re: Il vostro computer vi sta friggendo le cervella...?

Messaggio da leggere da Ovidio »

Holubice ha scritto: 28 feb 2021, 0:23 Mi chiedo, vi chiedo ...



... quanto è grande il vostro televisore? Ne avete uno solo, relegato nel tinello, oppure ne avete pure uno in cucina, un altro nel vostro talamo, ed altri due nelle camerette dei ragazzi?
Uno solo, di circa 40 cm in diametro, chiuso in un armadio a tue ante che vengono aperte la sera per i telegiornali.
Tenere sempre a mente la „regola d‘oro“
Avatar utente
Ovidio
Senatore
Messaggi: 2443
Iscritto il: 25 set 2020, 17:08
Has thanked: 218 times
Ti Piace: 501 times

Re: Il vostro computer vi sta friggendo le cervella...?

Messaggio da leggere da Ovidio »

Consiglio a tutti su questo argomento di leggere

Alessandro Baricco, "the game"
Tenere sempre a mente la „regola d‘oro“
ciarli
Aspirante Politico
Messaggi: 21
Iscritto il: 26 feb 2021, 16:13
Has thanked: 2 times
Ti Piace: 1 time

Re: Il vostro computer vi sta friggendo le cervella...?

Messaggio da leggere da ciarli »

literatura o i libri sono un altra forma danneggiosa del cervello!
per tradurre una parola nella forma visiva come lo imagini tu devi consumare molto energia e devi sforzare il cervello troppe volte. per esempio nitsche e impazzito perche leggeva troppo e non perche aveva dei genitori pazzi(germani) come pretendono cierti storici. in lui si vedono le line austriache della saggezza della faccia.
Avatar utente
Holubice
Deputato
Messaggi: 1148
Iscritto il: 9 apr 2020, 14:11
1
Ti Piace: 219 times

Re: Il vostro computer vi sta friggendo le cervella...?

Messaggio da leggere da Holubice »

ciarli ha scritto: 1 mar 2021, 12:13 literatura o i libri sono un altra forma danneggiosa del cervello!
per tradurre una parola nella forma visiva come lo imagini tu devi consumare molto energia e devi sforzare il cervello troppe volte. per esempio nitsche e impazzito perche leggeva troppo e non perche aveva dei genitori pazzi(germani) come pretendono cierti storici. in lui si vedono le line austriache della saggezza della faccia.



Immagine
"Ricordatevi sempre che nel nostro Parlamento siedono i nostri rappresentanti. E che ci rappresentano benissimo"
(Indro Montanelli)
Rispondi