Ottenuto un "mini-cervello" con un gene dei Neanderthal

Moderatori: heyoka, Ovidio

Avatar utente
Shamash
Deputato
Messaggi: 961
Iscritto il: 9 giu 2019, 16:37
1
Has thanked: 139 times
Ti Piace: 405 times

Aa Ottenuto un "mini-cervello" con un gene dei Neanderthal

Messaggio da leggere da Shamash »

Un team di ricerca dell’Università della California a San Diego coordinato da Cleber Trujillo e Alysson Muotri ha ricreato un "mini cervello" in laboratorio (un organoide), utilizzando un gene dei Neanderthal, con la finalità di comprendere come il cervello (dei Sapiens) si sia evoluto.
Ebbene, questo ha mostrato delle differenze sostanziali. La ricerca dimostra come un singolo gene possa influenzare lo sviluppo cerebrale, tuttavia non si sa ancora come e quando ciò sia avvenuto durante la nostra storia evolutiva. Ci sono peraltro altri 60 geni da studiare (singolarmente o combinati) e che apriranno le porte ad ulteriori conoscenze.

Ciò sarà utile anche negli studi della psicologia evoluzionistica e cognitiva, così come quella sociale contemporanea (con le dovute cautele, perché entrano in gioco anche altri fattori, non solo biologici e neurobiologici o fisiologici) e quindi nella comprensione del comportamento (adattamento, sociale, linguistico e creativo).

I Sapiens scalzarono i Neanderthal nel percorso evolutivo, nonostante questi ultimi fossero più forti fisicamente. Ciò denota, quindi, che nell'evoluzione siano state preferibili altre qualità, come appunto capacità cerebrali di più alto livello.

Fonte: https://www.ansa.it/canale_scienza_tecn ... 2bdfd.html
«Siate il meglio di qualunque cosa siate» [Martin Luther King]
«Dove regna la saggezza, non vi è alcun conflitto tra pensiero e sentimento» [Carl Gustav Jung]
Avatar utente
heyoka
Senatore
Messaggi: 5203
Iscritto il: 10 giu 2019, 11:41
1
Has thanked: 1673 times
Ti Piace: 848 times

Re: Ottenuto un mini-cervello con un gene dei Neanderthal

Messaggio da leggere da heyoka »

Escludi che quel gene sia arrivato con una astronave.... magari anche naturale????
:mrgreen:
SEcondo me , la Grande Energia Pensante deve avere delle potenzialità a NOI inimmaginabii.
D' altronde ha avuto Miliardi di eoni di tempo per evolversi.
Tanto più che era compressa in una prigionia, che doveva sviluppare qualcosa di DIVINO per poter liberarsi.
E' dimostrato Scientificamente, almeno credo, che un soggetto costretto in prigionia, sviluppa una capacità di ingegno e di fantasia che se fosse stato libero non avrebbe potuto sviluppare.
Questo è un post che merita di passare sotto la nostra Giurisdizione, Shamash.
La vita è come un ponte, puoi attraversarla ma non costruirci una casa sopra.
(Proverbio dei Sioux)
Avatar utente
Ovidio
Senatore
Messaggi: 2404
Iscritto il: 25 set 2020, 17:08
Has thanked: 217 times
Ti Piace: 484 times

Re: Ottenuto un mini-cervello con un gene dei Neanderthal

Messaggio da leggere da Ovidio »

heyoka ha scritto: 12 feb 2021, 16:01 Questo è un post che merita di passare sotto la nostra Giurisdizione, Shamash.
Anche perchè...
Shamash ha scritto: 12 feb 2021, 15:15 ...
Ciò sarà utile anche negli studi della psicologia evoluzionistica e cognitiva, così come quella sociale contemporanea (con le dovute cautele, perché entrano in gioco anche altri fattori, non solo biologici e neurobiologici o fisiologici) e quindi nella comprensione del comportamento (adattamento, sociale, linguistico e creativo).
Tenere sempre a mente la „regola d‘oro“
Avatar utente
Shamash
Deputato
Messaggi: 961
Iscritto il: 9 giu 2019, 16:37
1
Has thanked: 139 times
Ti Piace: 405 times

Re: Ottenuto un mini-cervello con un gene dei Neanderthal

Messaggio da leggere da Shamash »

heyoka ha scritto: 12 feb 2021, 16:01 Questo è un post che merita di passare sotto la nostra Giurisdizione, Shamash.
Ovidio ha scritto: 12 feb 2021, 18:05 Anche perchè...
Spostato. Vediamo cosa ne viene fuori... :roll:
Ovidio ha scritto: 12 feb 2021, 18:05
Shamash ha scritto: 12 feb 2021, 15:15 perché entrano in gioco anche altri fattori, non solo biologici e neurobiologici o fisiologici)
Mi riferisco alla cultura (evocata e trasmessa) che, insieme agli elementi intrinsecamente neurologici, plasma il comportamento umano.
«Siate il meglio di qualunque cosa siate» [Martin Luther King]
«Dove regna la saggezza, non vi è alcun conflitto tra pensiero e sentimento» [Carl Gustav Jung]
Avatar utente
carletto3
Senatore
Messaggi: 4598
Iscritto il: 25 giu 2019, 2:20
1
Has thanked: 178 times
Ti Piace: 1058 times

Re: Ottenuto un mini-cervello con un gene dei Neanderthal

Messaggio da leggere da carletto3 »

Shamash ha scritto: 12 feb 2021, 15:15 Un team di ricerca dell’Università della California a San Diego coordinato da Cleber Trujillo e Alysson Muotri ha ricreato un "mini cervello" in laboratorio (un organoide), utilizzando un gene dei Neanderthal, con la finalità di comprendere come il cervello (dei Sapiens) si sia evoluto.
Ebbene, questo ha mostrato delle differenze sostanziali. La ricerca dimostra come un singolo gene possa influenzare lo sviluppo cerebrale, tuttavia non si sa ancora come e quando ciò sia avvenuto durante la nostra storia evolutiva. Ci sono peraltro altri 60 geni da studiare (singolarmente o combinati) e che apriranno le porte ad ulteriori conoscenze.

Ciò sarà utile anche negli studi della psicologia evoluzionistica e cognitiva, così come quella sociale contemporanea (con le dovute cautele, perché entrano in gioco anche altri fattori, non solo biologici e neurobiologici o fisiologici) e quindi nella comprensione del comportamento (adattamento, sociale, linguistico e creativo).

I Sapiens scalzarono i Neanderthal nel percorso evolutivo, nonostante questi ultimi fossero più forti fisicamente. Ciò denota, quindi, che nell'evoluzione siano state preferibili altre qualità, come appunto capacità cerebrali di più alto livello.

Fonte: https://www.ansa.it/canale_scienza_tecn ... 2bdfd.html
Le bufale girano anche all'ANSA......che un DNA si sia conservato intatto di uno scimmione di 40-200000 anni fa non ci credo nemmeno se lo vedo....forse qualche piccolo frammento e rovinato...che poi si sia riusciti a innestarlo in un tessuto umano recente per sviluppare una corteccia cerebrale va oltre la pura fantascienza.
Forse Sayonne ci potrebbe riuscire ...forse!!!
La realta' è solo un'allucinazione dovuta a carenza di alcol (...un saggio)
Avatar utente
Ovidio
Senatore
Messaggi: 2404
Iscritto il: 25 set 2020, 17:08
Has thanked: 217 times
Ti Piace: 484 times

Re: Ottenuto un mini-cervello con un gene dei Neanderthal

Messaggio da leggere da Ovidio »

Shamash ha scritto: 12 feb 2021, 18:20
heyoka ha scritto: 12 feb 2021, 16:01 Questo è un post che merita di passare sotto la nostra Giurisdizione, Shamash.
Ovidio ha scritto: 12 feb 2021, 18:05 Anche perchè...
Spostato. Vediamo cosa ne viene fuori... :roll:
Ovidio ha scritto: 12 feb 2021, 18:05
Shamash ha scritto: 12 feb 2021, 15:15 perché entrano in gioco anche altri fattori, non solo biologici e neurobiologici o fisiologici)
Mi riferisco alla cultura (evocata e trasmessa) che, insieme agli elementi intrinsecamente neurologici, plasma il comportamento umano.
Questo mi era chiaro. Il tema cultura è anche connesso con etica, a sua volta connesso con morale, a sua volta connesso con metafisica!
Tenere sempre a mente la „regola d‘oro“
Avatar utente
Shamash
Deputato
Messaggi: 961
Iscritto il: 9 giu 2019, 16:37
1
Has thanked: 139 times
Ti Piace: 405 times

Re: Ottenuto un mini-cervello con un gene dei Neanderthal

Messaggio da leggere da Shamash »

carletto3 ha scritto: 12 feb 2021, 18:28 Le bufale girano anche all'ANSA... [...] non ci credo nemmeno se lo vedo...
Anche l'articolo del NYT riporta, con maggiori dettagli, l'esperimento (Fonte: https://www.nytimes.com/2021/02/11/scie ... noids.html)
Dr. Muotri and Dr. Semendeferi teamed up with evolutionary biologists who study fossilized DNA. Those researchers have been able to reconstruct the entire genome of Neanderthals by piecing together genetic fragments from their bones.
The evolutionary biologists identified 61 genes that may have played a crucial role in the evolution of modern humans. Each of those genes has a mutation that’s unique to our species
Dr. Muotri and his colleagues wondered what would happen to a brain organoid if they took out one of those mutations, changing a gene back to the way it was in our distant ancestors’ genomes.
«Siate il meglio di qualunque cosa siate» [Martin Luther King]
«Dove regna la saggezza, non vi è alcun conflitto tra pensiero e sentimento» [Carl Gustav Jung]
Rispondi