Un conto è credere...

Spazio riservato alle discussioni sulla religione Cristiana

Un conto è credere...

Messaggioda Rosanna » 19/05/2018, 17:02

Un conto è credere, altro è credere di credere.
Credere di credere è il vero dramma di tanti cristiani. Non si crede una volta per tutte. Dio è traguardo e cammino. Credere è cercare Dio ogni giorno, confrontarsi sempre con uomini e donne con occhi più limpidi dei nostri.
Credere è saper ascoltare: chi parla semina.. chi ascolta raccoglie..

Augurandovi un buon fine settimana..porgo a tutti voi..
un carissimo saluto..
“ E la terra, la nostra terra è come noi. Aspra, silenziosa, abitata dal vento di maestrale, dai sacri ulivi e dalle grandiose querce e il falco e l'astore volano sempre alto, verso Dio...
Avatar utente
Rosanna
Amministrazione
 
Messaggi: 2915
Iscritto il: 31/05/2011, 18:33

Re: Un conto è credere...

Messaggioda heyoka » 19/05/2018, 23:05

mipiace
TOSCANA e TRIVENETO LIBERI e SOVRANI!
Avatar utente
heyoka
politico
 
Messaggi: 6966
Iscritto il: 22/11/2011, 14:51

Re: Un conto è credere...

Messaggioda Rosanna » 21/05/2018, 13:09

Aggiungerei altri miei pensieri..ma attendo ..
“ E la terra, la nostra terra è come noi. Aspra, silenziosa, abitata dal vento di maestrale, dai sacri ulivi e dalle grandiose querce e il falco e l'astore volano sempre alto, verso Dio...
Avatar utente
Rosanna
Amministrazione
 
Messaggi: 2915
Iscritto il: 31/05/2011, 18:33

Re: Un conto è credere...

Messaggioda heyoka » 22/05/2018, 5:13

Rosanna ha scritto:Un conto è credere, altro è credere di credere.
Ma il soggetto come fa ad averne contezza?

Credere di credere è il vero dramma di tanti cristiani.
Credo che in qualche caso sia peggiore il Non credere.

Non si crede una volta per tutte. Dio è traguardo e cammino. Credere è cercare Dio ogni giorno, confrontarsi sempre con uomini e donne con occhi più limpidi dei nostri.
mipiace

Credere è saper ascoltare: chi parla semina.. chi ascolta raccoglie...

Questa me la dovresti spiegare meglio
TOSCANA e TRIVENETO LIBERI e SOVRANI!
Avatar utente
heyoka
politico
 
Messaggi: 6966
Iscritto il: 22/11/2011, 14:51

Re: Un conto è credere...

Messaggioda Sayonlytruth » 22/05/2018, 7:38

Non mi porrei tante domande. Credere è credere. La conferma è davanti ai nostri occhi ogni ora del giorno; Io sono stupito dalla vita dal primo giorno della nascita e continuo ad esserlo esattamente come allora- Non ho bisogno di conferme, e se avessi avuto dubbi, gli eventi della mia vita mi hanno insegnato a non averli.
Chi finge di NON credere lo fa solo percè è troppo timido per affermare che crede
Avatar utente
Sayonlytruth
politico
 
Messaggi: 13711
Iscritto il: 27/02/2013, 21:32

Re: Un conto è credere...

Messaggioda heyoka » 22/05/2018, 8:05

Sayonlytruth ha scritto:Non mi porrei tante domande. Credere è credere. La conferma è davanti ai nostri occhi ogni ora del giorno; Io sono stupito dalla vita dal primo giorno della nascita e continuo ad esserlo esattamente come allora- Non ho bisogno di conferme, e se avessi avuto dubbi, gli eventi della mia vita mi hanno insegnato a non averli.
Chi finge di NON credere lo fa solo percè è troppo timido per affermare che crede

Io penso che la fatica più difficile per il Creatore sia stata quella di iniettare il DUBBIO sulla sua esistenza nella mente dell' Uomo.
Perciò anche il NON Credere è opera divina.
Direi la MIGLIORE in ASSOLUTO che ha saputo creare.
Sul perché Dio abbia voluto fare questo io una mezza idea la tengo.
Ma non la dico.
Su questo tema rimango sull' Aventino.
TOSCANA e TRIVENETO LIBERI e SOVRANI!
Avatar utente
heyoka
politico
 
Messaggi: 6966
Iscritto il: 22/11/2011, 14:51

Re: Un conto è credere...

Messaggioda gasiot » 22/05/2018, 8:21

c'è chi ha bisogno di credere e chi ne fa a meno e nella differenza nessuno è superiore all'altro
credere in un dio e non importa quale esso sia può far bene alla vita ma per la vita stessa non è indispensabile
Un intellettuale è un individuo che dice una cosa semplice in modo difficile; un artista è un individuo che dice una cosa difficile in modo semplice.
Avatar utente
gasiot
politico
 
Messaggi: 2192
Iscritto il: 17/10/2009, 21:46

Re: Un conto è credere...

Messaggioda heyoka » 22/05/2018, 8:50

gasiot ha scritto:c'è chi ha bisogno di credere e chi ne fa a meno e nella differenza nessuno è superiore all'altro
credere in un dio e non importa quale esso sia può far bene alla vita ma per la vita stessa non è indispensabile

Sono d' accordo che non è indispensabile CREDERE in una Energia Creativa.
Però trovo strano il Non essere abbastanza CURIOSI per farsi al.e no la domanda.
Non tanto per sapere se esiste questa Energia Creatrice ma almeno per chiedersi ( nel caso esistesse) per quale motivo ha fatto la Creazione.
TOSCANA e TRIVENETO LIBERI e SOVRANI!
Avatar utente
heyoka
politico
 
Messaggi: 6966
Iscritto il: 22/11/2011, 14:51

Re: Un conto è credere...

Messaggioda gasiot » 22/05/2018, 10:53

ahia...energia creativa e religione
non sono cose obbligatoriamente connesse e pensare alla creazione non necessita mica per forza di un dio da venerare e seguirne poi gli insegnamenti tradotti da specialisti del nostro tempo
Un intellettuale è un individuo che dice una cosa semplice in modo difficile; un artista è un individuo che dice una cosa difficile in modo semplice.
Avatar utente
gasiot
politico
 
Messaggi: 2192
Iscritto il: 17/10/2009, 21:46

Re: Un conto è credere...

Messaggioda Sayonlytruth » 22/05/2018, 11:32

gasiot ha scritto:ahia...energia creativa e religione
non sono cose obbligatoriamente connesse e pensare alla creazione non necessita mica per forza di un dio da venerare e seguirne poi gli insegnamenti tradotti da specialisti del nostro tempo


Le "cose" non esistono ma sono create da qualcosa che le ha precedute. Andando a ritroso si arriva al nulla- Non esiste piu una °cosa° quando si arriva alla formazione degli Universi. Non esiste nulla di materiale su cui basarsi. E allora o si crede in Dio o non si crede a nulla- Per quanto riguarda DIo ci sono tradizioni che ne parlano, la piu importante quella di un personaggio storico come Cristo di cui abbiamo almeno quattro diari (i Vangeli) delle sue azioni e delle sue parole. giorno per giorno. Non ci sono "altri" dio: Ebrei ed Arabi adorano lo stesso Dio dei Cristiani. Le altre civilta hanno solo filosofi o grandi personalita che hanno dato insegnamenti morali. Le civilta piu arretrate hanno idoli. Si puo esssere atei senza problemi se si osserva una condotta morale idonea.
Devi anche capire Io sono stato testimone (in realta come soggetto) di eventi straordinari- Per me dubitare sarebbe impossibile. Questi episodi sono descritti (assieme a centinaia di altri. solo avventurosi ) nei tre libri che ho pubblicato-
Avatar utente
Sayonlytruth
politico
 
Messaggi: 13711
Iscritto il: 27/02/2013, 21:32

Re: Un conto è credere...

Messaggioda heyoka » 22/05/2018, 11:42

gasiot ha scritto:ahia...energia creativa e religione
non sono cose obbligatoriamente connesse e pensare alla creazione non necessita mica per forza di un dio da venerare e seguirne poi gli insegnamenti tradotti da specialisti del nostro tempo

Non necessita certamente.
Le religioni nascono come tentativo di fare u a risposta alla domanda del PERCHÉ del Creato.
E se, come dice Sayon, il Creato così fantasioso non nasce dal nulla, ma quantomeno da UN PENSIERO e dal successivo PROGETTO e dalla sua successiva REALUZZAZIOBE ( forse non ancora del tutto compiuta) una creatura come l' Uomo può anche essere curioso di porsi una domanda.
Qual' è lo scopo di tutta la creazione?
Perché faccio fatica a pensare che uno/a si inventi qualcosa di così straordinario senza averne un motivo.
TOSCANA e TRIVENETO LIBERI e SOVRANI!
Avatar utente
heyoka
politico
 
Messaggi: 6966
Iscritto il: 22/11/2011, 14:51

Re: Un conto è credere...

Messaggioda gasiot » 22/05/2018, 12:01

e perchè in questo microscopico spazio che abbiamo noi nel tempo dovremmo avere una risposta al perchè e come tutto è iniziato millenni di anni fà ?
la risposta facile facile è appunto credere in un essere supremo ,un dio ,un creatore ...e può anche essere vero ,ma non può essere l'unica risposta possibile
Un intellettuale è un individuo che dice una cosa semplice in modo difficile; un artista è un individuo che dice una cosa difficile in modo semplice.
Avatar utente
gasiot
politico
 
Messaggi: 2192
Iscritto il: 17/10/2009, 21:46

Re: Un conto è credere...

Messaggioda heyoka » 22/05/2018, 13:04

gasiot ha scritto:e perchè in questo microscopico spazio che abbiamo noi nel tempo dovremmo avere una risposta al perchè e come tutto è iniziato millenni di anni fà ?
la risposta facile facile è appunto credere in un essere supremo ,un dio ,un creatore ...e può anche essere vero ,ma non può essere l'unica risposta possibile

Certo!
Ad esempio?
TOSCANA e TRIVENETO LIBERI e SOVRANI!
Avatar utente
heyoka
politico
 
Messaggi: 6966
Iscritto il: 22/11/2011, 14:51

Re: Un conto è credere...

Messaggioda gasiot » 22/05/2018, 15:03

heyoka ha scritto:
gasiot ha scritto:e perchè in questo microscopico spazio che abbiamo noi nel tempo dovremmo avere una risposta al perchè e come tutto è iniziato millenni di anni fà ?
la risposta facile facile è appunto credere in un essere supremo ,un dio ,un creatore ...e può anche essere vero ,ma non può essere l'unica risposta possibile

Certo!
Ad esempio?

non lo so
evoluzione naturale da forme di vita proveniente da lontano oppure evoluzione artificiale indotta.....mi appassiona poco scoprirlo nel mio breve spazio a disposizione
Un intellettuale è un individuo che dice una cosa semplice in modo difficile; un artista è un individuo che dice una cosa difficile in modo semplice.
Avatar utente
gasiot
politico
 
Messaggi: 2192
Iscritto il: 17/10/2009, 21:46


Torna a Cristianesimo

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 8 ospiti
cron