DIO È MORTO?????

Moderatori: Ovidio, heyoka

Avatar utente
heyoka
Senatore
Messaggi: 4690
Iscritto il: 10 giu 2019, 11:41
1
Has thanked: 1472 times
Ti Piace: 662 times

Re: DIO È MORTO?????

Messaggio da leggere da heyoka »

carletto3 ha scritto: 19 feb 2021, 19:27 Heyoka.....non vuoi leggere e allora te lo chiedo io.
Cosa ti da' la certezza che Dio si occupi costantemente di noi?Chi ti dice che gli Dei ,che esistono certamente*, si occupino di noi ...esseri insignificanti per loro?
* Ps: se posso pensare a loro significa che possono anche esistere....non nella forma che noi conosciamo e ne siamo coscienti magari...(se una cosa la posso pensare allora esiste)
(O'...l'hai voluta la sezione Metafisica?Allora pedala...)
Bye
Io non ho certezze. Faccio ipotesi nel tentativo di annodare quei fili pendenti che trovo nel mio ricercare.
Visto che come MICRO energia pensante la attività che mi piace fi più è giocare a nascondino, ipotizzo che la MACRO energia pensante abbia i miei stessi gusti.
E vedo che molti di quei fili legano.
Ma rimaniamo nelke ipotesi.
La vita è come un ponte, puoi attraversarla ma non costruirci una casa sopra.
(Proverbio dei Sioux)
Avatar utente
Holubice
Deputato
Messaggi: 787
Iscritto il: 9 apr 2020, 14:11
Ti Piace: 103 times

Re: DIO È MORTO?????

Messaggio da leggere da Holubice »

heyoka ha scritto: 14 feb 2021, 9:15 ...
D' accordo. Ma mettiti nei panni degli ateisti e degli agnostici.
Se questo DIO (che io personalmente preferisco chiamarlo Grande Energia Pensante: GEP) invece di fare il figlio di puttana che si nasconde, andasse dai nostri Scienzati e portasse tutti i documenti necessari per essere idendificato(1), senza ombra di DUBBIO, tutta questa questione sulla Sua esistenza o meno, non sarebbe finalmente chiarita e Noi Umani potremmo indaffararci su altre questioni?
Io, a volte, non riesco a capirlo. FORSE. 🤩🤩🤩🤩🤩🤩🤩🤩🤩🤩🤩
E non metto nel conto i CREDENTI per paura e per tradizione catechistica, che altrimenti mi tocca lanciare pietre senza pietà, che non sarebbe nel mio spirito(2).
Un ateo ti chiederebbe di non chiamarlo ateista, e nemmeno ateo, ma semplicemente non credente. Aggiungendo subito che, per non fare torto nessuno, non crede nemmeno alla Fatina, né a Babbo Natale.

Detto questo, leggi le Scritture. Ma, una volta tanto, senza acchiappare le mosche...


Dal mio Testo Sacro di Riferimento:
Spoiler:
1)
Avverrà come di un uomo che, partendo per un viaggio, chiamò i suoi servi e consegnò loro i suoi beni. [15]A uno diede cinque talenti, a un altro due, a un altro uno, a ciascuno secondo la sua capacità, e partì. [16]Colui che aveva ricevuto cinque talenti, andò subito a impiegarli e ne guadagnò altri cinque. [17]Così anche quello che ne aveva ricevuti due, ne guadagnò altri due. [18]Colui invece che aveva ricevuto un solo talento, andò a fare una buca nel terreno e vi nascose il denaro del suo padrone. [19]Dopo molto tempo il padrone di quei servi tornò, e volle regolare i conti con loro. [20]Colui che aveva ricevuto cinque talenti, ne presentò altri cinque, dicendo: Signore, mi hai consegnato cinque talenti; ecco, ne ho guadagnati altri cinque. [21]Bene, servo buono e fedele, gli disse il suo padrone, sei stato fedele nel poco, ti darò autorità su molto; prendi parte alla gioia del tuo padrone. [22]Presentatosi poi colui che aveva ricevuto due talenti, disse: Signore, mi hai consegnato due talenti; vedi, ne ho guadagnati altri due. [23]Bene, servo buono e fedele, gli rispose il padrone, sei stato fedele nel poco, ti darò autorità su molto; prendi parte alla gioia del tuo padrone. [24]Venuto infine colui che aveva ricevuto un solo talento, disse: Signore, so che sei un uomo duro, che mieti dove non hai seminato e raccogli dove non hai sparso; [25]per paura andai a nascondere il tuo talento sotterra; ecco qui il tuo. [26]Il padrone gli rispose: Servo malvagio e infingardo, sapevi che mieto dove non ho seminato e raccolgo dove non ho sparso; [27]avresti dovuto affidare il mio denaro ai banchieri e così, ritornando, avrei ritirato il mio con l'interesse. [28]Toglietegli dunque il talento, e datelo a chi ha i dieci talenti. [29]Perché a chiunque ha sarà dato e sarà nell'abbondanza; ma a chi non ha sarà tolto anche quello che ha. [30]E il servo fannullone gettatelo fuori nelle tenebre; là sarà pianto e stridore di denti.

Allora alcuni scribi e farisei lo interrogarono: «Maestro, vorremmo che tu ci facessi vedere un segno». Ed egli rispose: [39]«Una generazione perversa e adultera pretende un segno! Ma nessun segno le sarà dato, se non il segno di Giona profeta. [40]Come infatti Giona rimase tre giorni e tre notti nel ventre del pesce, così il Figlio dell'uomo resterà tre giorni e tre notti nel cuore della terra. [41]Quelli di Nìnive si alzeranno a giudicare questa generazione e la condanneranno, perché essi si convertirono alla predicazione di Giona. Ecco, ora qui c'è più di Giona! [42]La regina del sud si leverà a giudicare questa generazione e la condannerà, perché essa venne dall'estremità della terra per ascoltare la sapienza di Salomone; ecco, ora qui c'è più di Salomone!

Otto giorni dopo i discepoli erano di nuovo in casa e c'era con loro anche Tommaso. Venne Gesù, a porte chiuse, si fermò in mezzo a loro e disse: «Pace a voi!». [27]Poi disse a Tommaso: «Metti qua il tuo dito e guarda le mie mani; stendi la tua mano, e mettila nel mio costato; e non essere più incredulo ma credente!». [28]Rispose Tommaso: «Mio Signore e mio Dio!». [29]Gesù gli disse: «Perché mi hai veduto, hai creduto: beati quelli che pur non avendo visto crederanno!».

______________________________________

2)
Disse ancora questa parabola per alcuni che presumevano di esser giusti e disprezzavano gli altri: [10]«Due uomini salirono al tempio a pregare: uno era fariseo e l'altro pubblicano. [11]Il fariseo, stando in piedi, pregava così tra sé: O Dio, ti ringrazio che non sono come gli altri uomini, ladri, ingiusti, adùlteri, e neppure come questo pubblicano. [12]Digiuno due volte la settimana e pago le decime di quanto possiedo. [13]Il pubblicano invece, fermatosi a distanza, non osava nemmeno alzare gli occhi al cielo, ma si batteva il petto dicendo: O Dio, abbi pietà di me peccatore. [14]Io vi dico: questi tornò a casa sua giustificato, a differenza dell'altro, perché chi si esalta sarà umiliato e chi si umilia sarà esaltato».



Immagine
"Ricordatevi sempre che nel nostro Parlamento siedono i nostri rappresentanti. E che ci rappresentano benissimo"
(Indro Montanelli)
Avatar utente
Vento
Consigliere
Messaggi: 624
Iscritto il: 8 giu 2019, 23:48
1
Has thanked: 152 times
Ti Piace: 148 times

Re: DIO È MORTO?????

Messaggio da leggere da Vento »

Non frequento il territorio religioso e forse farei meglio a non disturbare. Due considerazioni. Mi pare che Dio muoia e nasca in continuazione: la Tv per esempio sembra un formidabile generatore, o almeno diffusore, di dei, magari effimeri, come i virologi, sciieenziaati divinizzati, sacerdoti della nuova religione scientista abbracciata anche da Francesco. Evidentemente il nostro ha fiutato il vento, ha sentito che il suo Dio e datore di lavoro, sta morendo e si butta sul nascituro, insieme alla Greta.
Insomma sembra che gli umani abbiano necessità e capacità di generare dei. Forse ho una visione piatta, laica della cosa; certo vedo il grande ruolo che le religioni hanno nella vita collettiva degli umani. Certe religioni diventano imperi, come l'Islam, ma anche il Cristianesimo, oggi in declino.
Per fortuna, perché considero il Cristianesimo una forma di conquista e colonizzazione dell'Europa da parte del Medio oriente, che prima finisce e meglio è. La causa prima della nostra debolezza etica e corruzione è a mio parere dovuta all’arrivo dal MOriente della religione cristiana. Il cristianesimo, come lo sciismo, è religione del lamento, come spiega Elias Canetti, e la compassione (cristiana o buddista che sia) è grande virtù, ma ha il suo prezzo: il diffondersi del degrado e la perdita della rettitudine.
I germani hanno avuto Lutero che li ha riscattati dal dominio semita del cristianesimo, noi sbaviamo dietro al Francesco di turno. La malattia tedesca è (o forse era) opposta, speculare: una pienezza di se acritica e incontrollata, un complesso di superiorità che porta spesso al delirio, al bisogno di dominio e alla distruzione, come insegna la storia recente, ma anche la mitologia. Spero che l'Europa non scompaia travolta dagli alieni secondo il suo attuale progetto suicida e lentamente sappia ricostruirsi un'anima propria, non scopiazzata, grazie ad una religione costruita, magari ispirandosi alle sue antiche forme.
Avatar utente
heyoka
Senatore
Messaggi: 4690
Iscritto il: 10 giu 2019, 11:41
1
Has thanked: 1472 times
Ti Piace: 662 times

Re: DIO È MORTO?????

Messaggio da leggere da heyoka »

Vento ha scritto: 21 feb 2021, 14:07 Non frequento il territorio religioso e forse farei meglio a non disturbare.
Come AUTORE del topic, sappi che sei il benvenuto a bordo. Io credo che le religioni sono come le nostre mamme che ci nutrono con il loro latte fino allo svezzamento. Il peccato MORTALE è non riuscire a staccarsi da quelle tette. Il peccato Veniale è quello di ripudiare la propria madre invece che ringraziarla per il dono che ci ha fatto, senza per questo rimanere un mammone.
Se ti può rasserenare sappi che mi trovo più a mio agio, dialogare con gli agnostici e gli atei, piuttosto che con i baciapile. :mrgreen:
La vita è come un ponte, puoi attraversarla ma non costruirci una casa sopra.
(Proverbio dei Sioux)
Rispondi