Il mondo dei sogni.

Moderatori: Ovidio, heyoka

Avatar utente
heyoka
Senatore
Messaggi: 4654
Iscritto il: 10 giu 2019, 11:41
1
Has thanked: 1464 times
Ti Piace: 657 times

Re: Il mondo dei sogni.

Messaggio da leggere da heyoka »

Michelangelo ha scritto: 21 feb 2021, 19:19 Pensi che ci sia necessariamente un regista? Non è detto.
Ma non è detto nemmeno il contrario. Io mi ricordo di aver visto dei film, dove non riuscivo a capirci niente e ti assicuro che nella locandina c' era scritto il nome del regista. E più il film era incomprensibile e più il regista era famoso.
Ancora meglio con i dipinti di arte moderna. Una confusione di colori messi qua e là, ma erano opere di grandi artisti e quei quattro scarabocchi valevano una fortuna. E poi dovevi pagare un' altra bella cifra per trovare l' esperto che te li spiegava.
E nessuno ha mai messo in dubbio che quei scarabocchi o quei film non avessero un AUTORE.
Com' è che quando questi capolavori non hanno un autore Umano, vi fate venire tutte queste PATURNIE negazioniste?
Il cervello, durante il sonno, sputa fuori( spesso alla rinfusa) tutto quello che ha immagazzinato nell'hard disk cerebrale: passioni, fobie, traumi (relativi alla nostra parte adulta) e situazioni mai vissute, fantasiose ( relative - deduco - alla parte infantile, che continua ad essere attiva in noi).
Oppure, il regista - o meglio - il "responsabile" dei nostri sogni sconclusionati, potrebbe essere il precedente proprietario della nostra anima, che intrufolandosi furtivamente durante il sonno ( ovvero, quando noi abbassiamo la guardia e non siamo più Padroni del nostro corpo /cervello ), genera un corto circuito di pensieri e elaborazioni.
* Questa Sezione è contagiosa! Ma che sto a dì ? :?
Il precedente proprietario? icon_climb2
La vita è come un ponte, puoi attraversarla ma non costruirci una casa sopra.
(Proverbio dei Sioux)
Avatar utente
Michelangelo
Deputato
Messaggi: 1305
Iscritto il: 23 giu 2019, 15:00
1
Has thanked: 1040 times
Ti Piace: 425 times

Re: Il mondo dei sogni.

Messaggio da leggere da Michelangelo »

heyoka ha scritto: 22 feb 2021, 0:22
Michelangelo ha scritto: 21 feb 2021, 19:19
[...]Oppure, il regista - o meglio - il "responsabile" dei nostri sogni sconclusionati, potrebbe essere il precedente proprietario della nostra anima, che intrufolandosi furtivamente durante il sonno ( ovvero, quando noi abbassiamo la guardia e non siamo più Padroni del nostro corpo /cervello ), genera un corto circuito di pensieri e elaborazioni.
* Questa Sezione è contagiosa! Ma che sto a dì ? :?
Il precedente proprietario? icon_climb2
:mrgreen:
Mi riferivo all'ipotesi della "reincarnazione".
Alcuni sostengono che tutti potremmo aver vissuto( o forse solo alcuni di noi) una precedente vita ( in altre vesti).
Ad avvalorare questa tesi, avanzo questa ipotesi( pur consapevole che possa essere discutibile):
Analizzando la mia "storia": Quando ero un infante ( in particolare dai 10 ai 13 anni ) avevo una passione incondizionata e irrazionale verso il disegno e la scultura ( e predisposizione naturale; abilità creative insolite ) e talvolta - tale e tanta era la passione sopracitata - che, pur essendo un bambino dal carattere molto "solare" , quando subentrava prepotentemente l'estro creativo, preferivo rimanere in casa a completare un disegno o una scultura; stregato dal fascino dell'ARTE.
N.B. Tutto ciò, pur essendo un grande appassionato di calcio( pure bravino) e avendo un campetto da calcetto a 20 metri da casa mia. Gli amichetti mi citofonavo per aggregarmi a giocare con loro , ma io - a volte - preferivo rimanere a disegnare. FOLLIA pura! ( mi viene da pensare oggi) :?
ERGO: Oggi, seppur tale passione artistica mi sia rimasta, non farei MAI una simile rinuncia ( a favore dell'ARTE). E dunque, mi sovviene il dubbio che - quando ero un infante - subivo le "pressioni" di qualche entità (artista reincarnato), FISSATO con il disegno la scultura e tutt'ora ,costui, penso che sia ancora presente e magari mi rompe le balle durante il sonno e/o tenta ( con scarsi risultati) di "dominarmi" in altre circostanze :grin:
“Un popolo che dimentica i fasti del patriottismo è un popolo in decadenza. Il passato segna i doveri dell’avvenire.”
Francesco Crispi
Avatar utente
heyoka
Senatore
Messaggi: 4654
Iscritto il: 10 giu 2019, 11:41
1
Has thanked: 1464 times
Ti Piace: 657 times

Re: Il mondo dei sogni.

Messaggio da leggere da heyoka »

Stanotte provo chiedere al "responsabile" irrazionale che vive dentro di me, cosa ne pensa. Anche se hai ragione sul discorso che fai sulla "sintesi" . Magari anche i sogni sono come gli avatar. Un flash di immagini sintetiche.
Niente da fare, Michelangelo.
Stanotte sono stato svegliato 4 volte, dopo aver visto dei sogni. Tutti abbastanza chiari nella costruzione e nella simbologia.
Ma nessuno mi ha portato alla questione sul mio avatar. Trattavano tutti questioni più inerenti a questioni familiari.
Però mi sembra di aver "INTUITO" una specie di voce che mi invitava a tenere l' avatar attuale.
La vita è come un ponte, puoi attraversarla ma non costruirci una casa sopra.
(Proverbio dei Sioux)
Avatar utente
heyoka
Senatore
Messaggi: 4654
Iscritto il: 10 giu 2019, 11:41
1
Has thanked: 1464 times
Ti Piace: 657 times

Re: Il mondo dei sogni.

Messaggio da leggere da heyoka »

Mi riferivo all'ipotesi della "reincarnazione".
Alcuni sostengono che tutti potremmo aver vissuto( o forse solo alcuni di noi) una precedente vita ( in altre vesti).
Sulla cosiddetta reincarnazione io ho elaborato una mia ipotesi, che mette in pace la mia mente, che ha sempre la
OSSESSIONE di annodare i fili pendenti che continuo a cercare in giro.
Ed è questa:
Secondo me, il nostro corpo è come una automobile che andiamo a comperare dal nostro concessionario di fiducia.
L' auto ci serve per poter muoverci.
Quante auto possiamo usare nella nostra vita?
Certo che se ci comportiamo come quel mio amico che per salvare la sua auto che stava precipitando sul burrone ci ha rimesdo la pelle Lui, mica si è comportato saggiamente.
La vita è come un ponte, puoi attraversarla ma non costruirci una casa sopra.
(Proverbio dei Sioux)
Avatar utente
Michelangelo
Deputato
Messaggi: 1305
Iscritto il: 23 giu 2019, 15:00
1
Has thanked: 1040 times
Ti Piace: 425 times

Re: Il mondo dei sogni.

Messaggio da leggere da Michelangelo »

heyoka ha scritto: 22 feb 2021, 11:44 Niente da fare, Michelangelo.
Stanotte sono stato svegliato 4 volte, dopo aver visto dei sogni. Tutti abbastanza chiari nella costruzione e nella simbologia.
Ma nessuno mi ha portato alla questione sul mio avatar. Trattavano tutti questioni più inerenti a questioni familiari.
Però mi sembra di aver "INTUITO" una specie di voce che mi invitava a tenere l' avatar attuale.
:grin: Sì, secondo me, quella "voce" è quella giusta; da seguire. ;)
Sulla cosiddetta reincarnazione io ho elaborato una mia ipotesi, che mette in pace la mia mente, che ha sempre la
OSSESSIONE di annodare i fili pendenti che continuo a cercare in giro.
Ed è questa:
Secondo me, il nostro corpo è come una automobile che andiamo a comperare dal nostro concessionario di fiducia.
L' auto ci serve per poter muoverci.
Quante auto possiamo usare nella nostra vita?
Certo che se ci comportiamo come quel mio amico che per salvare la sua auto che stava precipitando sul burrone ci ha rimesdo la pelle Lui, mica si è comportato saggiamente.
Su questa ultima frase, ogni riferimento a quelli che si aggrappano ai vaccini e altri rimedi anti-Covid - per non perire - è puramente VOLUTO! ( suppongo) :grin:

Per il resto, l'esempio dell'automobile, lo trovo azzeccato: ovvero, che ci sia una unica anima che prosegue il suo cammino, per secoli o millenni, prendendo in prestito il corpo di un numero non precisato di individui. Presupponendo - nella tua versione heyoka - che il corpo preso in prestito, sia solo un involucro.
Mentre, io, sospetto che ci sia una anima "vecchia"(secolare/millenaria), che si intrufoli ogni volta nel corpo di un nuovo nato, MA che questo "novizio" non abbia SOLO un corpo in grado di seguire le direttive, ma abbia, a sua volta, una SUA anima. E qualora questa fosse una anima "OSTICA", poco malleabile rispetto al "BOSS"(anima veterana), sorgerebbero non pochi grattacapi( conflitti "gerarchici" :P ).
“Un popolo che dimentica i fasti del patriottismo è un popolo in decadenza. Il passato segna i doveri dell’avvenire.”
Francesco Crispi
Rispondi