Siamo frutto di un Pensiero?

Moderatori: Ovidio, heyoka

Avatar utente
Sara
Candidato Politico
Messaggi: 111
Iscritto il: 27 dic 2020, 18:14
Has thanked: 10 times
Ti Piace: 26 times

Re: Siamo frutto di un Pensiero?

Messaggio da leggere da Sara »

Ovidio ha scritto: 10 feb 2021, 19:22 ... un apporto da Sara è molto augurabile. Ne saremmo felicissimi! Sempre che sia ... terra terra, comprensibile per tutti.
heyoka ha scritto:Per la filosofia ho dovuto arrangiarmi con i proverbi di mia nonna.
Ne aveva uno per ogni situazione.
E ne aveva uno anche per la sera, prima di andare a letto.
Grazie per la fiducia, non mi permetterei mai di salire in cattedra!
Le nonne sono un'ottima fonte "filosofica", anche la mia ha svolto un pregevole ruolo. Volendo però discettare dei massimi sistemi un approccio terra terra può distribuire qualche pillola di saggezza, ma gira gira quasi sempre si risolve nella scoperta dell'acqua calda: un taglio un po' più disciplinare è consigliabile.
Per fortuna la filosofia va molto di moda, già da qualche anno, e sono stati pubblicati simpatici volumetti divulgativi, sia per autori che per problemi, semplici e tecnicamente corretti.
"Chi sa ridere di se stesso è padrone del mondo" (Leopardi)
(Su ciò) "di cui non si può parlare, è conveniente tacere" (Wittgenstein)
Avatar utente
Ovidio
Senatore
Messaggi: 2093
Iscritto il: 25 set 2020, 17:08
Has thanked: 199 times
Ti Piace: 389 times

Re: Siamo frutto di un Pensiero?

Messaggio da leggere da Ovidio »

Sara ha scritto: 11 feb 2021, 13:17
Ovidio ha scritto: 10 feb 2021, 19:22 ... un apporto da Sara è molto augurabile. Ne saremmo felicissimi! Sempre che sia ... terra terra, comprensibile per tutti.
heyoka ha scritto:Per la filosofia ho dovuto arrangiarmi con i proverbi di mia nonna.
Ne aveva uno per ogni situazione.
E ne aveva uno anche per la sera, prima di andare a letto.
Grazie per la fiducia, non mi permetterei mai di salire in cattedra!
Le nonne sono un'ottima fonte "filosofica", anche la mia ha svolto un pregevole ruolo. Volendo però discettare dei massimi sistemi un approccio terra terra può distribuire qualche pillola di saggezza, ma gira gira quasi sempre si risolve nella scoperta dell'acqua calda: un taglio un po' più disciplinare è consigliabile.
Per fortuna la filosofia va molto di moda, già da qualche anno, e sono stati pubblicati simpatici volumetti divulgativi, sia per autori che per problemi, semplici e tecnicamente corretti.
Debbo dire che ho sempre considerato i filosofi, a parte qualche eccezione (Platone, Spinoza, Kant) come persone che

a) Iniziano la loro filosofia criticando quella dei loro contemporanei e di tutti coloro che li hanno preceduti. Non hanno dialoghi costruttivi, non faranno mai della filosofia una scienza.
b) Non pongono argomenti tali da poter passare al vaglio della sperimentazione.

Sono molto utili perché pongono domande, molto utili a livello individuale, ma del tutto inutili a livello generale.

Se lo fossero avremmo la repubblica di Platone o lo stato di Max o qualunque delle propste inermedie da me passate in oblio ma che Sara ha sicuramente ancora presente.

Si dice non a caso "non fare il filosofo". È appunto quello che vorremmo evitare qui, e se non ci riusciamo, bè ... pazienza, ma almeno non avremo causato i guai che hanno causato alcuni filosofi!
Tenere sempre a mente la „regola d‘oro“
Avatar utente
nerorosso
Senatore
Messaggi: 2387
Iscritto il: 8 giu 2019, 17:34
1
Has thanked: 444 times
Ti Piace: 466 times

Re: Siamo frutto di un Pensiero?

Messaggio da leggere da nerorosso »

Ovidio ha scritto: 11 feb 2021, 13:53
Sara ha scritto: 11 feb 2021, 13:17
Ovidio ha scritto: 10 feb 2021, 19:22 ... un apporto da Sara è molto augurabile. Ne saremmo felicissimi! Sempre che sia ... terra terra, comprensibile per tutti.
heyoka ha scritto:Per la filosofia ho dovuto arrangiarmi con i proverbi di mia nonna.
Ne aveva uno per ogni situazione.
E ne aveva uno anche per la sera, prima di andare a letto.
Grazie per la fiducia, non mi permetterei mai di salire in cattedra!
Le nonne sono un'ottima fonte "filosofica", anche la mia ha svolto un pregevole ruolo. Volendo però discettare dei massimi sistemi un approccio terra terra può distribuire qualche pillola di saggezza, ma gira gira quasi sempre si risolve nella scoperta dell'acqua calda: un taglio un po' più disciplinare è consigliabile.
Per fortuna la filosofia va molto di moda, già da qualche anno, e sono stati pubblicati simpatici volumetti divulgativi, sia per autori che per problemi, semplici e tecnicamente corretti.
Debbo dire che ho sempre considerato i filosofi, a parte qualche eccezione (Platone, Spinoza, Kant) come persone che

a) Iniziano la loro filosofia criticando quella dei loro contemporanei e di tutti coloro che li hanno preceduti. Non hanno dialoghi costruttivi, non faranno mai della filosofia una scienza.
b) Non pongono argomenti tali da poter passare al vaglio della sperimentazione.

Sono molto utili perché pongono domande, molto utili a livello individuale, ma del tutto inutili a livello generale.

Se lo fossero avremmo la repubblica di Platone o lo stato di Max o qualunque delle propste inermedie da me passate in oblio ma che Sara ha sicuramente ancora presente.

Si dice non a caso "non fare il filosofo". È appunto quello che vorremmo evitare qui, e se non ci riusciamo, bè ... pazienza, ma almeno non avremo causato i guai che hanno causato alcuni filosofi!
A me da profano viene da pensare, e sicuramente sbaglio ma lo penso comunque, che un fisico sia a volte più simile a un filosofo che non, che so, a un ingegnere.
Poi da quel che so ci sono varie branche della Fisica..
PATRIA O MUERTE!!!

(Fidel Castro)
Avatar utente
Ovidio
Senatore
Messaggi: 2093
Iscritto il: 25 set 2020, 17:08
Has thanked: 199 times
Ti Piace: 389 times

Re: Siamo frutto di un Pensiero?

Messaggio da leggere da Ovidio »

nerorosso ha scritto: 11 feb 2021, 14:07
Ovidio ha scritto: 11 feb 2021, 13:53
Sara ha scritto: 11 feb 2021, 13:17


Grazie per la fiducia, non mi permetterei mai di salire in cattedra!
Le nonne sono un'ottima fonte "filosofica", anche la mia ha svolto un pregevole ruolo. Volendo però discettare dei massimi sistemi un approccio terra terra può distribuire qualche pillola di saggezza, ma gira gira quasi sempre si risolve nella scoperta dell'acqua calda: un taglio un po' più disciplinare è consigliabile.
Per fortuna la filosofia va molto di moda, già da qualche anno, e sono stati pubblicati simpatici volumetti divulgativi, sia per autori che per problemi, semplici e tecnicamente corretti.
Debbo dire che ho sempre considerato i filosofi, a parte qualche eccezione (Platone, Spinoza, Kant) come persone che

a) Iniziano la loro filosofia criticando quella dei loro contemporanei e di tutti coloro che li hanno preceduti. Non hanno dialoghi costruttivi, non faranno mai della filosofia una scienza.
b) Non pongono argomenti tali da poter passare al vaglio della sperimentazione.

Sono molto utili perché pongono domande, molto utili a livello individuale, ma del tutto inutili a livello generale.

Se lo fossero avremmo la repubblica di Platone o lo stato di Max o qualunque delle propste inermedie da me passate in oblio ma che Sara ha sicuramente ancora presente.

Si dice non a caso "non fare il filosofo". È appunto quello che vorremmo evitare qui, e se non ci riusciamo, bè ... pazienza, ma almeno non avremo causato i guai che hanno causato alcuni filosofi!
A me da profano viene da pensare, e sicuramente sbaglio ma lo penso comunque, che un fisico sia a volte più simile a un filosofo che non, che so, a un ingegnere.
Poi da quel che so ci sono varie branche della Fisica..
Hai in parte ragione. Un fisico pensa come un filosofo al momento di sviluppare una teoria, ma poi si confronta in discussioni scientifche, e il dialogo scientifico è costruttivo, nel senso che costruisce non distruggendo quanto detto in precedenza, ma ampliandolo.

La fisica quantistica si può sostituire in toto alla fisica classica, ma la fisica classica è ancora molto utile per la maggior parte degli ingegneri.

Einstein, che ha creato la fisica quantistica, ragionando da filosofo, ha detto la famosa frase ... "Dio non gioca a dadi" iniziando un dibattito anora in corso.

E le dimensioni parallele, le comunicazioni a distanza tra particelle menzionate da Heyoka o il gatto di Schrödinger che non sto a descrivere è un esempio di discussioni di fisica aperte alla filosofia.

https://it.m.wikipedia.org/wiki/Parados ... chrödinger

Ma discussioni sul piano teorico. Poi quando dalla discussione si arriva ad una teoria convalidata dall'eperienza si esce dalla filosofia e si entra nella scienza.

Comunque sono dell'idea che se la fisica non la si può spiegare terra terra allora la teoria deve essere ulteriormente elaborata. Ma questo è un pensiero personale.
Tenere sempre a mente la „regola d‘oro“
Avatar utente
heyoka
Senatore
Messaggi: 4691
Iscritto il: 10 giu 2019, 11:41
1
Has thanked: 1472 times
Ti Piace: 662 times

Re: Siamo frutto di un Pensiero?

Messaggio da leggere da heyoka »

Sara ha scritto: 11 feb 2021, 13:17
Ovidio ha scritto: 10 feb 2021, 19:22 ... un apporto da Sara è molto augurabile. Ne saremmo felicissimi! Sempre che sia ... terra terra, comprensibile per tutti.
heyoka ha scritto:Per la filosofia ho dovuto arrangiarmi con i proverbi di mia nonna.
Ne aveva uno per ogni situazione.
E ne aveva uno anche per la sera, prima di andare a letto.
Grazie per la fiducia, non mi permetterei mai di salire in cattedra!
Le nonne sono un'ottima fonte "filosofica", anche la mia ha svolto un pregevole ruolo. Volendo però discettare dei massimi sistemi un approccio terra terra può distribuire qualche pillola di saggezza, ma gira gira quasi sempre si risolve nella scoperta dell'acqua calda: un taglio un po' più disciplinare è consigliabile.
Per fortuna la filosofia va molto di moda, già da qualche anno, e sono stati pubblicati simpatici volumetti divulgativi, sia per autori che per problemi, semplici e tecnicamente corretti.
Gentile Sara, in un forum siamo come in un cerchio davanti al fuoco. Nessuno è in cattedra, al massimo ci si può prendere un pò per i fondelli; ma non per mancanza di rispetto ma, almeno per me, per non prendersi troppo sul serio. Smiling
La vita è come un ponte, puoi attraversarla ma non costruirci una casa sopra.
(Proverbio dei Sioux)
Avatar utente
nerorosso
Senatore
Messaggi: 2387
Iscritto il: 8 giu 2019, 17:34
1
Has thanked: 444 times
Ti Piace: 466 times

Re: Siamo frutto di un Pensiero?

Messaggio da leggere da nerorosso »

heyoka ha scritto: 11 feb 2021, 15:14
Sara ha scritto: 11 feb 2021, 13:17
Ovidio ha scritto: 10 feb 2021, 19:22 ... un apporto da Sara è molto augurabile. Ne saremmo felicissimi! Sempre che sia ... terra terra, comprensibile per tutti.
heyoka ha scritto:Per la filosofia ho dovuto arrangiarmi con i proverbi di mia nonna.
Ne aveva uno per ogni situazione.
E ne aveva uno anche per la sera, prima di andare a letto.
Grazie per la fiducia, non mi permetterei mai di salire in cattedra!
Le nonne sono un'ottima fonte "filosofica", anche la mia ha svolto un pregevole ruolo. Volendo però discettare dei massimi sistemi un approccio terra terra può distribuire qualche pillola di saggezza, ma gira gira quasi sempre si risolve nella scoperta dell'acqua calda: un taglio un po' più disciplinare è consigliabile.
Per fortuna la filosofia va molto di moda, già da qualche anno, e sono stati pubblicati simpatici volumetti divulgativi, sia per autori che per problemi, semplici e tecnicamente corretti.
Gentile Sara, in un forum siamo come in un cerchio davanti al fuoco. Nessuno è in cattedra, al massimo ci si può prendere un pò per i fondelli; ma non per mancanza di rispetto ma, almeno per me, per non prendersi troppo sul serio. Smiling
Dopotutto stiamo qui perchè ci piace essere qui, in questo spazio.

In generale, e non solo sul forum, il mio motto è:

"Vivi leggero"…
PATRIA O MUERTE!!!

(Fidel Castro)
Avatar utente
heyoka
Senatore
Messaggi: 4691
Iscritto il: 10 giu 2019, 11:41
1
Has thanked: 1472 times
Ti Piace: 662 times

Re: Siamo frutto di un Pensiero?

Messaggio da leggere da heyoka »

Per Sara.
"Chi sa ridere di se stesso è padrone del mondo" (Leopardi)
La vita è come un ponte, puoi attraversarla ma non costruirci una casa sopra.
(Proverbio dei Sioux)
Avatar utente
Sara
Candidato Politico
Messaggi: 111
Iscritto il: 27 dic 2020, 18:14
Has thanked: 10 times
Ti Piace: 26 times

Re: Siamo frutto di un Pensiero?

Messaggio da leggere da Sara »

Infatti!! Sono fautrice dell'autoironia e anche dell'etero... La seconda cerco di praticarla con garbo, spero si capisca ;) Beer
Quanto al tema, esiste una cospicua differenza tra il filosofare e il filosofeggiare...
"Chi sa ridere di se stesso è padrone del mondo" (Leopardi)
(Su ciò) "di cui non si può parlare, è conveniente tacere" (Wittgenstein)
Avatar utente
Ovidio
Senatore
Messaggi: 2093
Iscritto il: 25 set 2020, 17:08
Has thanked: 199 times
Ti Piace: 389 times

Re: Siamo frutto di un Pensiero?

Messaggio da leggere da Ovidio »

heyoka ha scritto: 11 feb 2021, 15:14 ... siamo come in un cerchio davanti al fuoco. Nessuno è in cattedra, al massimo ci si può prendere un pò per i fondelli ...
Tenere sempre a mente la „regola d‘oro“
Avatar utente
Ovidio
Senatore
Messaggi: 2093
Iscritto il: 25 set 2020, 17:08
Has thanked: 199 times
Ti Piace: 389 times

Re: Siamo frutto di un Pensiero?

Messaggio da leggere da Ovidio »

Sara ha scritto: 11 feb 2021, 15:57 Infatti!! Sono fautrice dell'autoironia e anche dell'etero... La seconda cerco di praticarla con garbo, spero si capisca ;) Beer
Quanto al tema, esiste una cospicua differenza tra il filosofare e il filosofeggiare...
Parli di questo tema? Se si non vogliamo nè filosofare nè filosofeggiare, ma semplicemente intrattenerci sulle nostre idee.
Tenere sempre a mente la „regola d‘oro“
Rispondi