La pandemia e quell’amnesia sui disabili

Forum rivolto alla Società e alle Politiche Sociali
Avatar utente
Crossfire
Consigliere
Messaggi: 295
Iscritto il: 9 nov 2020, 16:45
Has thanked: 100 times
Ti Piace: 91 times

La pandemia e quell’amnesia sui disabili

Messaggio da leggere da Crossfire »

La pandemia e quell’amnesia sui disabili
[...]
È sgradevole dividere l’umanità per «categorie», mi sento di poterlo fare perché parlo del mio ragazzo, che è nella stessa condizione di un’infinità di altri suoi simili, tutte persone certificate come «disabili gravissimi» (art. 3 comma 3 della legge 104/92), spesso non collaborativi, con possibili crisi epilettiche, soprattutto legati indissolubilmente al loro caregiver, la protesi umana che permette loro di vivere una vita decorosa.

Qualcuno riesce a immaginare un ricovero per queste persone? Il loro isolamento in una struttura Covid? O peggio che mai in terapia intensiva? Riuscireste a immaginare cosa possa significare per un autistico infilarsi in un casco? O avere dei tubi in gola per respirare?

[...]

Qualcuno ha loro risposto? Figuriamoci, se il presidente dell’Anffas, Roberto Speziale, che conta migliaia di iscritti, mi parla di «un silenzio assordante, che rischia di gettarci nel baratro», che potrò mai fare io che rappresento solo mio figlio Tommy?

Una cosa farò, forse è illegale ma nella disperazione ci proverò. Ho 66 anni, è probabile che sarò messo in lista prima io di lui, per certificata vecchiaia. Quando mi chiameranno lo porterò con me e farò vaccinare lui al posto mio.

Voglio proprio vedere chi avrà il coraggio d’impedirmelo.
Condivido questo articolo di Nicoletti, in toto.
Poshibel 'na cavra de het quintai.
Avatar utente
heyoka
Senatore
Messaggi: 5291
Iscritto il: 10 giu 2019, 11:41
1
Has thanked: 1703 times
Ti Piace: 877 times

Re: La pandemia e quell’amnesia sui disabili

Messaggio da leggere da heyoka »

Crossfire ha scritto: 2 mar 2021, 12:53 La pandemia e quell’amnesia sui disabili
[...]
È sgradevole dividere l’umanità per «categorie», mi sento di poterlo fare perché parlo del mio ragazzo, che è nella stessa condizione di un’infinità di altri suoi simili, tutte persone certificate come «disabili gravissimi» (art. 3 comma 3 della legge 104/92), spesso non collaborativi, con possibili crisi epilettiche, soprattutto legati indissolubilmente al loro caregiver, la protesi umana che permette loro di vivere una vita decorosa.

Qualcuno riesce a immaginare un ricovero per queste persone? Il loro isolamento in una struttura Covid? O peggio che mai in terapia intensiva? Riuscireste a immaginare cosa possa significare per un autistico infilarsi in un casco? O avere dei tubi in gola per respirare?

[...]

Qualcuno ha loro risposto? Figuriamoci, se il presidente dell’Anffas, Roberto Speziale, che conta migliaia di iscritti, mi parla di «un silenzio assordante, che rischia di gettarci nel baratro», che potrò mai fare io che rappresento solo mio figlio Tommy?

Una cosa farò, forse è illegale ma nella disperazione ci proverò. Ho 66 anni, è probabile che sarò messo in lista prima io di lui, per certificata vecchiaia. Quando mi chiameranno lo porterò con me e farò vaccinare lui al posto mio.

Voglio proprio vedere chi avrà il coraggio d’impedirmelo.
Condivido questo articolo di Nicoletti, in toto.
Condivido e sottoscrivo. Grazie Cross x averlo attenzionato a questa platea.
Chissà se troverà spazio nei tanti salotti strapieni di virologhi da mattina a sera.
La vita è come un ponte, puoi attraversarla ma non costruirci una casa sopra.
(Proverbio dei Sioux)
Avatar utente
Crossfire
Consigliere
Messaggi: 295
Iscritto il: 9 nov 2020, 16:45
Has thanked: 100 times
Ti Piace: 91 times

Re: La pandemia e quell’amnesia sui disabili

Messaggio da leggere da Crossfire »

heyoka ha scritto: 2 mar 2021, 15:49
Crossfire ha scritto: 2 mar 2021, 12:53 La pandemia e quell’amnesia sui disabili
[...]
Condivido questo articolo di Nicoletti, in toto.
Condivido e sottoscrivo. Grazie Cross x averlo attenzionato a questa platea.
Chissà se troverà spazio nei tanti salotti strapieni di virologhi da mattina a sera.
Sarebbe davvero interessante un intervento di una persona come Nicoletti nei salotti televisivi, su un argomento che, purtroppo, conosce molto bene.
Ma, al contempo, è un argomento che non fa notizia, e soprattutto, guai nei salotti televisivi a parlare di malattie come la disabilità, sia mai! Sarà una mia impressione, ma certi argomenti sono tabù anche nel 2021.
Poshibel 'na cavra de het quintai.
Avatar utente
Crossfire
Consigliere
Messaggi: 295
Iscritto il: 9 nov 2020, 16:45
Has thanked: 100 times
Ti Piace: 91 times

Re: La pandemia e quell’amnesia sui disabili

Messaggio da leggere da Crossfire »

Poshibel 'na cavra de het quintai.
Avatar utente
Crossfire
Consigliere
Messaggi: 295
Iscritto il: 9 nov 2020, 16:45
Has thanked: 100 times
Ti Piace: 91 times

Re: La pandemia e quell’amnesia sui disabili

Messaggio da leggere da Crossfire »

Qualcosa di buono ogni tanto esce, anche se ci è voluta una campagna stampa per una cosa ovvia.

Finalmente le dosi per i disabili gravi
Poshibel 'na cavra de het quintai.
Rispondi