Perché alcuni uomini maltrattano le donne?

Forum rivolto alla Società e alle Politiche Sociali
Sara
Candidato Politico
Messaggi: 143
Iscritto il: 27 dic 2020, 18:14
Has thanked: 11 times
Ti Piace: 35 times

Re: Perché alcuni uomini maltrattano le donne?

Messaggio da leggere da Sara »

giampieros ha scritto: 24 feb 2021, 18:33 Sì. Anche senza statistiche alla mano, così d'istinto, credo anch'io che le ragioni dei maltrattamenti abbiano radici più soggettive e più profonde.
A volte ho l'impressione che le donne, alcune donne ovviamente, siano fatalmente attratte da uomini che per accorgersi che siano dei violenti non serve certo un profilo psicologico: lo si vede da un miglio di distanza. Ad occhio nudo. Sbaglio? Hai pure tu questa impressione o é un mio pregiudizio? Naturalmente questo non rappresenta un'attenuante per il violento né una colpa per la vittima.
Sulle "radici" sono state elaborate varie spiegazioni, spesso connesse: alcune privilegiano "la sindrome dell'abbandono", seguono la violenza paterna, l'ossessione del controllo, l'esercizio del potere e altro ancora. Di sicuro questi uomini non amano le loro donne, se ne ritengono proprietari.
Dalle esperienze che ho ascoltato, per quasi tutte non era così palese. Molte donne riferiscono di aver capito solo a posteriori il senso di una singola scenata di gelosia o della tendenza a decidere in toto sul tempo libero. E molto di rado la violenza fisica si manifesta all'inizio della relazione. Infatti anche in rete non mancano elenchi dei comportamenti cui prestare attenzione per individuare i soggetti a rischio.
Qui un profilo psicologico: https://www.medicitalia.it/blog/psicolo ... mento.html
Non ho avuto modo di conoscere i partner delle maltrattate: dalle loro descrizioni non emergeva una tipologia "sospetta". Però in molte era possibile riconoscere una latente "propensione alla vittimizzazione" (https://www.stateofmind.it/2018/02/femm ... carnefice/) che forse può essere percepita dal tendenziale maltrattante.
Sara
Candidato Politico
Messaggi: 143
Iscritto il: 27 dic 2020, 18:14
Has thanked: 11 times
Ti Piace: 35 times

Re: Perché alcuni uomini maltrattano le donne?

Messaggio da leggere da Sara »

Ovidio ha scritto: 24 feb 2021, 22:30
Sara ha scritto: 24 feb 2021, 21:57
Ovidio ha scritto: 24 feb 2021, 18:49 Un'altra domanda che mi pongo ... scusate come l'esprimo, ma lo faccio per farla più corta:
Ma non è che alcune donne vengono domate come i cavalli da maschi brutali, finendone poi soggiogate?
Ed eccoci alla "vis grata puellae"! StreamingTears
Semplicemenete un'altra forma della sindrome di Stoccolma. Se in discussione fosse la domanda del perchè alcuni rapiti non danno dettagli sul rapitore, si sarebbe anche nominata questa sindrome senza causare commenti ironici. Ma per le donne no, guai pure a pensarlo!
Puoi contestare l'argomento. Dire che non si verifica mai. Minimizzarne l'importanza. Tutto, ma non deriderlo con una semplice battuta ad effetto.
È il modo di ragionare di certa sinistra che non mi piace!
Ed ecco pure la"sinistra"!
Come l'hai espressa ora è un'altra domanda.
La sindrome di Stoccoloma domestica (Domestic Stockholm Syndrome, DDS) é una condizione psicologica in cui una persona, vittima di un sequestro o di una condizione di restrizione della propria libertà, può manifestare sentimenti positivi nei confronti del proprio abusatore. Nelle donne maltrattate, tale sindrome si realizza come meccanismo di coping per fronteggiare le violenze intime. Le vittime, continuamente concentrate su come sopravvivere in una situazione cronica di fortissimo stress, cercano di controllare il loro ambiente per evitare almeno le violenze più gravi.
Per saperne di più: https://www.stateofmind.it/2018/02/femm ... carnefice/

La prima versione rinviava a una situazione ben diversa, con tanto di filmetto d'antan:
no, no, nooooo ... E poi cede e si innamora del bruto!
Che risposta ti aspettavi?
Avatar utente
Ovidio
Senatore
Messaggi: 2442
Iscritto il: 25 set 2020, 17:08
Has thanked: 218 times
Ti Piace: 501 times

Re: Perché alcuni uomini maltrattano le donne?

Messaggio da leggere da Ovidio »

Salvo ha scritto: 24 feb 2021, 22:32 La vis grata puellis è roba di tribunali (di una volta). I maschi di una volta picchiavano le donne per ragioni di 'superiorità' di genere e non perché pensassero che la loro violenza fosse gradita alle donne (del cui pensiero se ne infischiavano). Comunque non penso che nella psicologia del maschio attuale ci sia questa patologia.
Il mio commento era per cercare di dare una delle tante spiegazioni possibili alla domanda posta da Sara e quella correlata, del perchè alcune (o molte) donne sopportano in silenzio.

Nella psicologia di molti maschi attuali c'è una componente di sadismo, che ho avuto modo di riscontrare con orrore da ragazzo nel vedere altri ragazzi torturare nel vero senso della parola gatti (abbandonandolo chiusi in barattoli di marmellata e vantandosene), o squoiare vive lucertole, solo per citare alcuni esempi.
Tenere sempre a mente la „regola d‘oro“
Avatar utente
Ovidio
Senatore
Messaggi: 2442
Iscritto il: 25 set 2020, 17:08
Has thanked: 218 times
Ti Piace: 501 times

Re: Perché alcuni uomini maltrattano le donne?

Messaggio da leggere da Ovidio »

La seconda ragione che mi viene in mente del perchè alcuini uomini maltrattano le donne, è un carattere debole.

Spesso chi ha un carattere debole vede l'uso della violenza come unica uscita ad una difficile situazione.

Le donne di carattere debole subiscono, gli uominl di carattere debole lo compensano con la violenza.
Tenere sempre a mente la „regola d‘oro“
Avatar utente
Ovidio
Senatore
Messaggi: 2442
Iscritto il: 25 set 2020, 17:08
Has thanked: 218 times
Ti Piace: 501 times

Re: Perché alcuni uomini maltrattano le donne?

Messaggio da leggere da Ovidio »

Sara ha scritto: 24 feb 2021, 22:58
Ovidio ha scritto: 24 feb 2021, 22:30
Sara ha scritto: 24 feb 2021, 21:57
Ed eccoci alla "vis grata puellae"! StreamingTears
Semplicemenete un'altra forma della sindrome di Stoccolma. Se in discussione fosse la domanda del perchè alcuni rapiti non danno dettagli sul rapitore, si sarebbe anche nominata questa sindrome senza causare commenti ironici. Ma per le donne no, guai pure a pensarlo!
Puoi contestare l'argomento. Dire che non si verifica mai. Minimizzarne l'importanza. Tutto, ma non deriderlo con una semplice battuta ad effetto.
È il modo di ragionare di certa sinistra che non mi piace!
Ed ecco pure la"sinistra"!
Come l'hai espressa ora è un'altra domanda.
La sindrome di Stoccoloma domestica (Domestic Stockholm Syndrome, DDS) é una condizione psicologica in cui una persona, vittima di un sequestro o di una condizione di restrizione della propria libertà, può manifestare sentimenti positivi nei confronti del proprio abusatore. Nelle donne maltrattate, tale sindrome si realizza come meccanismo di coping per fronteggiare le violenze intime. Le vittime, continuamente concentrate su come sopravvivere in una situazione cronica di fortissimo stress, cercano di controllare il loro ambiente per evitare almeno le violenze più gravi.
Per saperne di più: https://www.stateofmind.it/2018/02/femm ... carnefice/

La prima versione rinviava a una situazione ben diversa, con tanto di filmetto d'antan:
no, no, nooooo ... E poi cede e si innamora del bruto!
Che risposta ti aspettavi?
Hai ragione, sono stato ... provocativo. Facciamo pace?
Tenere sempre a mente la „regola d‘oro“
Sara
Candidato Politico
Messaggi: 143
Iscritto il: 27 dic 2020, 18:14
Has thanked: 11 times
Ti Piace: 35 times

Re: Perché alcuni uomini maltrattano le donne?

Messaggio da leggere da Sara »

Hai ragione, sono stato ... provocativo. Facciamo pace?
Ma certo, @Ovidio! Beer Discuto molto, ma non "litigo" mai, fa parte della mia weltanschauung. Se il modo in cui viene proposto/trattato un argomento che può interessarmi appare troppo lontano (per volgarità, incongruenza o altro) dalla soglia che ritengo accettabile, lo ignoro o lascio perdere. Qui comunque viene aperto un numero notevole di trend, quasi tutti di politica italiana e magari ripetitivi, per cui è d'obbligo trascurarne la maggior parte.
Sulla debolezza degli uomini maltrattanti hai ragione, per molti studiosi farebbe parte del quadro caratteriale. Qui una tesina sul tema, università di Treviso: https://www.unive.it/pag/fileadmin/user ... na_def.pdf
Ma chi è l’uomo maltrattante? Non è possibile farne un identikit, ci sono caratteristiche comuni ma ciascuno mantiene delle proprie specificità. La caratteristica che accomuna indistintamente tutti gli uomini violenti è il loro modo di pensare e vedere la donna come essere inferiore privo di diritti all’autonomia, idea coincidente con la legittimazione a controllarla a e possederla.

Quanto alla componente sadica, non pare lo caratterizzi. Il comportamento tipico prevede rimorso e richiesta di perdono. Gli dispiace di averla maltrattata (o insolentita: vale anche per le violenze non fisiche), ma è stata lei a provocarlo perché... La donna entra nel circolo, si colpevolizza e... Vedi sindrome domestica di Stoccolma.
Va poi sottolineato di queste coppie non si sa moltissimo. Più di lei, perché le donne si rivolgono in numero crescente ai centri di assistenza, più spesso denunciano (la legge è stata cambiata mi sembra nel'13 per facilitare le procedure e tutelarle), chiedono aiuto pratico/ legale e sostegno psicologico per liberarsi dalla soggezione al partner.
Gli uomini invece entrano in contatto con psicologi e altri esperti solo se costretti, per es. durante le indagini, o se decidono (ora in aumento, ma comunque pochi) di seguire un percorso di riabilitazione. Esistono ormai diversi centri dedicati e i risultati sono buoni, però l'adesione è volontaria. Neppure i condannati alla reclusione per tentato femminicidio hanno l'obbligo di "curarsi"!
Salvo
Deputato
Messaggi: 714
Iscritto il: 20 dic 2020, 16:55
Has thanked: 54 times
Ti Piace: 260 times

Re: Perché alcuni uomini maltrattano le donne?

Messaggio da leggere da Salvo »

Cronaca dal Fq. Milano, ragazze minorenni drogate e violentate. Adescavano ragazzine minorenni e le invitavano ad uscire poi, all’appuntamento, le portavano in uno scantinato e le facevano bere fino a stordirsi e abusavano di loro mentre erano prive di sensi.
_________________

I tre carnefici hanno 24, 33 e 60 anni, mentre le ragazzine sono minorenni. Quando ero adolescente ricordo che le ragazzine frequentavano esclusivamente adolescenti coetanei, solitamente del medesimo ceto sociale, mentre adesso c'è maggiore disinvoltura nella scelta delle compagnie, anche occasionali. Da cosa dipende questa giovanile decerebrazione femminile? Dato per scontato che la famiglia ormai non offre più ai figli alcun supporto formativo (perché i genitori sono troppo impegnati nei loro hobbies) ciò tuttavia non spiega, a mio sommesso avviso, questa ingenua sprovvedutezza. Non è allora immaginabile che al di là di problematiche sindromi scandinave ci sia, nel genere femminile di questi tempi, un significativo ritardo di maturazione?
Sara
Candidato Politico
Messaggi: 143
Iscritto il: 27 dic 2020, 18:14
Has thanked: 11 times
Ti Piace: 35 times

Re: Perché alcuni uomini maltrattano le donne?

Messaggio da leggere da Sara »

Questo dei minorenni è un altro grosso problema. A quel che si ricava dall'esperienza e dai media, molti genitori non riescono a "formare" i figli nel modo giusto e necessario. Qualcuno anche per via degli hobby, come scrive @Salvo, tanti altri perché poco presenti a causa degli orari di lavoro e altri ancora in quanto "malformati" pure loro. Il discorso sarebbe lungo...
Tuttavia le motivazioni di base sono culturali e sociali. Svolge un ruolo negativo anche la "tecnologia", nel senso che gli adulti spesso non sono in grado di controllare quella che usano i figli. Ne conseguono una serie di rischi abbastanza noti: differenziati, ma neppure tanto, per le ragazze e i ragazzi.
Mi fermo qui, magari altri approfondiranno l'argomento.
Avatar utente
Sayon
Senatore
Messaggi: 4726
Iscritto il: 9 giu 2019, 7:58
1
Has thanked: 64 times
Ti Piace: 427 times

Re: Perché alcuni uomini maltrattano le donne?

Messaggio da leggere da Sayon »

Sara ha scritto: 23 feb 2021, 18:14
COME RICONOSCERE UN UOMO VIOLENTO
In un Paese, l’Italia, dove siamo a quasi un femminicidio ogni tre giorni, è il caso di farsi, tutti e senza semplificazioni, una domanda preventiva: Si può riconoscere in anticipo un uomo tendenzialmente violento? Le donne hanno la possibilità di rendersi conto, da alcuni segnali inequivocabili, i rischi che possono correre con un certo tipo di uomini? Sono in grado, sempre attraverso gesti espliciti, di capire che stanno sprecando la salute, i sentimenti, e in qualche caso anche la vita?
Tutti gli esperti che abbiamo consultato su queste domande hanno fornito la stessa e univoca risposta: sì, è possibile. E hanno indicato alcune spie forti e chiare, perfino semplici da decifrare in chiave anti-violenza. Dall’intolleranza del linguaggio alla tendenza al vittimismo. Dalla gelosia ossessiva, indice di un’idea di “possesso” della donna, a paronoie di vario genere. Dall’abuso di alcol, o droghe, all’abitudine di denigrare, in modo esplicito, la propria compagna. Ed è all’interno della vischiosità di questi comportamenti che cova, per poi esplodere, la violenza contro le donne, fino al gesto estremo del femminicidio.
Un'esperienza di volontariato mi ha consentito di conoscere diverse donne maltrattate; la fisionomia degli uomini che le maltrattavano mi è invece nota solo in base ai loro resoconti. In rete abbondano i siti che ne parlano, come quello del brano citato (https://www.nonsprecare.it/violenza-don ... oni-uomini), esistono centri per il loro recupero, eccetera.
In questo forum abbondano gli uomini: qualcuno conosce/ha conosciuto/pensa di poter essere/ un uomo maltrattante?
Purtroppo la mia risposta ti spaventera'. La tua domanda e' equivalente a quella di una maestra che dica a una scolaresca d bambini: chi sara' fra di voi che diventera' unnassassino (o un criminale in genere). Sembrano tutti innocenti, buoni ed incapaci di fare del male eppure statisticamente ci saranno diversi di quei simpatici ed ingenui bambini che diventeranno veramente dei criminali. Lo stesso avviene con chi sara' violento o addirittura uccidera' una donna fra i notri amici e persino nel Forum. QUALCUNO lo fara'. Per indivuarlo, basterebbe ascoltare chi parla delle donne come esseri inferiori, chi ha problemi di personalita' emotiva, chi si sente insufficiente, incapace o sotto-apprezzato, chi ha avuto un padre violento. Uno di loro presto o tardi uccidera' una donna, colpevole di essere migliore di lui.
Sara
Candidato Politico
Messaggi: 143
Iscritto il: 27 dic 2020, 18:14
Has thanked: 11 times
Ti Piace: 35 times

Re: Perché alcuni uomini maltrattano le donne?

Messaggio da leggere da Sara »

QUALCUNO lo fara'. Per indivuarlo, basterebbe ascoltare chi parla delle donne come esseri inferiori, chi ha problemi di personalita' emotiva, chi si sente insufficiente, incapace o sotto-apprezzato, chi ha avuto un padre violento. Uno di loro presto o tardi uccidera' una donna, colpevole di essere migliore di lui.
Qualcuno lo farà, e anche se fosse uno solo tra tutti i maschi del pianeta, è senza dubbio drammatico e intollerabile.
Tuttavia eviterei di alimentare le paranoie: moltissimi uomini hanno problemi di vario genere, inclusi quelli che elenchi, e non ammazzano le loro donne. Perché non ne incontrano nessuna propensa a farsi vittimizzare, perché vengono mollati alla prima scenata o schiaffo, perché riescono a controllare abbastanza la loro aggressività, perché la esercitano in altri modi, eccetera.
Il femminicidio avviene quando si determina un particolare "viluppo" di tensioni e circostanze. Una delle raccomandazioni che nei centri di assistenza viene ripetuta come un mantra alle donne maltrattate è di rifiutare sempre l'incontro richiesto dal maltrattante: chiarificatore, ultimo, per parlare dei figli o qualunque sia il motivo. Il delitto avviene quasi sempre allora. Ma non poche accettano.
Manca ancora, tra i temi che abbiamo toccato, quello dell'educazione. I maschi violenti e le donne che si lasciano dominare sono spesso cresciuti all'interno di stereotipi che prevedevano rispettivamente dominio e sottomissione. È da lì che bisogna partire per eliminare i femminicidi.
Rispondi