Auto elettrica?

Spazio alla Scienza e alla Tecnologia! Teorie, concetti, analisi, scoperte e tanto altro!
Avatar utente
Holubice
Connesso: No
Messaggi: 1585
Iscritto il: 9 apr 2020, 14:11
Ha Assegnato: 1 Mi Piace
Ha Ricevuto: 385 Mi Piace

Re: Auto elettrica?

Messaggio da leggere da Holubice »

Ovidio ha scritto: ↑23 feb 2021, 10:14
Il mio amico garagista Mario vede con terrore l'avvento generale dell'ettrico!
Non è il solo...

Electric vehicles pose 'real risk' for autoworkers, with fewer parts — and jobs — required



"... Expect job losses as electric vehicles displace the internal combustion engine, the Congressional Research Service has warned members of Congress.
One can hardly fault the electric vehicles. They have fewer moving parts, so there's less to build and less to break down. Many of the jobs needed to put internal-combustion vehicles on the road and keep them there, CRS says, will no longer be needed.
"Should electric powertrains displace those used by gasoline over the next decade and beyond, it is likely that both production and engineering jobs will be affected," Bill Canis, a vehicle-industry analyst, writes in the recent report to Congress.
Conventional powertrains may have as many as 2,000 moving parts, Canis notes, while electric powertrains may have as few 20.
"Electric-vehicle powertrains, if built domestically and not imported, would generate production employment, but fewer employees may be needed than at present because vehicle battery packs have relatively few components and are less complicated to assemble than internal combustion engine powertrains."...(CONTINUA NEL LINK)




La Volskwagen ha stimato che, una volta completata la transazione dal motore a scoppio, a quello full elettric, almeno due terzi degli operai attualmente impiegati nel settore saranno in esubero, perché non ci sarà più bisogno del fornitore che produce i cambi, di quello che fa le punterie, di quello delle marmitte, etc, etc... Anche la produzione delle batterie, che sono il vero cuore di un veicolo elettrico, avviene in pochi immensi cappannoni, con ampio uso di robot (e pochissimi esseri umani).

https://www.forbes.com/sites/jeffmcmaho ... e9079e3378


Immagine


"Ricordatevi sempre che nel nostro Parlamento siedono i nostri rappresentanti. E che ci rappresentano benissimo"
(Indro Montanelli)
Avatar utente
Holubice
Connesso: No
Messaggi: 1585
Iscritto il: 9 apr 2020, 14:11
Ha Assegnato: 1 Mi Piace
Ha Ricevuto: 385 Mi Piace

Re: Auto elettrica?

Messaggio da leggere da Holubice »

nerorosso ha scritto: ↑23 feb 2021, 16:10

Ti dirò…
Secondo me tutte quelle parti in movimento hanno un certo fascino.
Detto questo conosco bene i veicoli a propulsione elettrica, nel mio caso i muletti, e si rompono come qualunque veicolo con motore termico…
Pensa solo per un attimo se tutti i muletti elettrici che impiegate fossero sostituiti da altrettanti muletti con motore diesel? In quanti sopravvivereste dentro quel capannone...?


:roll:


"Ricordatevi sempre che nel nostro Parlamento siedono i nostri rappresentanti. E che ci rappresentano benissimo"
(Indro Montanelli)
Avatar utente
Crossfire
Connesso: No
Messaggi: 447
Iscritto il: 9 nov 2020, 16:45
Ha Assegnato: 146 Mi Piace
Ha Ricevuto: 163 Mi Piace

Re: Auto elettrica?

Messaggio da leggere da Crossfire »

Batterie difettose, incendi spontanei: Hyundai nell’occhio del ciclone
Qualche rischio di difetti lo hanno anche le auto elettriche. Non le condanno ma non le osanno.


Poshibel 'na cavra de het quintai. [Moreschi]
"Mi fregate di poco, ho settantotto anni" [E. De Bono]
Avatar utente
Holubice
Connesso: No
Messaggi: 1585
Iscritto il: 9 apr 2020, 14:11
Ha Assegnato: 1 Mi Piace
Ha Ricevuto: 385 Mi Piace

Re: Auto elettrica?

Messaggio da leggere da Holubice »

Crossfire ha scritto: ↑24 feb 2021, 8:29 Batterie difettose, incendi spontanei: Hyundai nell’occhio del ciclone
Qualche rischio di difetti lo hanno anche le auto elettriche. Non le condanno ma non le osanno.
Il lavoro di Elon Musk fa parte di un approccio integrato, come ben spiegato qui...



... il cui obbiettivo è fornirti un'auto elettrica, che parcheggerai in una casa con un grossa batteria a parete (power wall) la quale verrà ricaricata durante tutta la giornata da un tetto fatto da tutte mattonelle che in realtà sono dei pannelli solari mimetizzati. L'energia incamerata dalla batteria da parete potrà essere impiegata sia per fare il pieno all'auto, sia per scaldare (con delle pompe di calore) le stanze. Se poi questa pompa di calore la facciamo geotermica...



... ovvero la serpentina che 'materialmente' scambia il calore tra l'ambiente esterno e l'aria della nostra casa la usa acqua di falda (costantemente a 15° C tutto l'anno, sia a Gennaio, che a Luglio, ecco che si ottengono le famose House Grid Parity, ovvero un immobile che produce tutta l'energia di cui ha bisogno. Provate a considerare la vostra pompa di calore che parte a Gennaio, con una temperatura esterna di -5°C, un conto è che lo scambiatore di calore sia sul vostro balcone a quelle condizioni, un conto è che lo scambiatore passi attraverso l'acqua di falda a +15°C (e 'rubi' il calore a quell'acqua già calda di suo): in altre parole il balzo da -5°C a +15°C lo avete a gratis: il compressore della pompa deve solo usare l'energia elettrica necessaria per arrivare da +15°C a +20°C. A spanne, su 25 gradi di temperatura, 20 ce li da la Natura, solo 5 ce li dobbiamo mettere noi con la corrente.

Immagine

Se questa corrente, poi, proviene dai pannelli sul tetto (o in anche in giardino) ecco che diveniamo energeticamente auto sufficienti.

Insomma, fa parte di un progetto complessivo, in cui il buon Elon vuol fornire ai potenziali clienti un prodotto completo chiavi in mano di transazione dal fossile al rinnovabile. Che parta, come si suol dire, dall'uomo nello specchio...


Immagine


"Ricordatevi sempre che nel nostro Parlamento siedono i nostri rappresentanti. E che ci rappresentano benissimo"
(Indro Montanelli)
Avatar utente
Holubice
Connesso: No
Messaggi: 1585
Iscritto il: 9 apr 2020, 14:11
Ha Assegnato: 1 Mi Piace
Ha Ricevuto: 385 Mi Piace

Re: Auto elettrica?

Messaggio da leggere da Holubice »

Questo video spiega molto bene i vantaggi di pescare energia dal sottosuolo. Vantaggi che ci sono anche a Luglio, quando la pompa la usi per rinfrescare: anche qui, un conto è avere un sonda immersa in acqua a 14°C, un conto con uno scambiatore che sta sul balcone, in una giornata con +40°C.



Immagine


"Ricordatevi sempre che nel nostro Parlamento siedono i nostri rappresentanti. E che ci rappresentano benissimo"
(Indro Montanelli)
Avatar utente
nerorosso
Connesso: Sì
Messaggi: 3481
Iscritto il: 8 giu 2019, 17:34
Ha Assegnato: 928 Mi Piace
Ha Ricevuto: 1041 Mi Piace

Re: Auto elettrica?

Messaggio da leggere da nerorosso »

Holubice ha scritto: ↑25 feb 2021, 2:04
Crossfire ha scritto: ↑24 feb 2021, 8:29 Batterie difettose, incendi spontanei: Hyundai nell’occhio del ciclone
Qualche rischio di difetti lo hanno anche le auto elettriche. Non le condanno ma non le osanno.
Il lavoro di Elon Musk fa parte di un approccio integrato, come ben spiegato qui...



... il cui obbiettivo è fornirti un'auto elettrica, che parcheggerai in una casa con un grossa batteria a parete (power wall) la quale verrà ricaricata durante tutta la giornata da un tetto fatto da tutte mattonelle che in realtà sono dei pannelli solari mimetizzati. L'energia incamerata dalla batteria da parete potrà essere impiegata sia per fare il pieno all'auto, sia per scaldare (con delle pompe di calore) le stanze. Se poi questa pompa di calore la facciamo geotermica...



... ovvero la serpentina che 'materialmente' scambia il calore tra l'ambiente esterno e l'aria della nostra casa la usa acqua di falda (costantemente a 15° C tutto l'anno, sia a Gennaio, che a Luglio, ecco che si ottengono le famose House Grid Parity, ovvero un immobile che produce tutta l'energia di cui ha bisogno. Provate a considerare la vostra pompa di calore che parte a Gennaio, con una temperatura esterna di -5°C, un conto è che lo scambiatore di calore sia sul vostro balcone a quelle condizioni, un conto è che lo scambiatore passi attraverso l'acqua di falda a +15°C (e 'rubi' il calore a quell'acqua già calda di suo): in altre parole il balzo da -5°C a +15°C lo avete a gratis: il compressore della pompa deve solo usare l'energia elettrica necessaria per arrivare da +15°C a +20°C. A spanne, su 25 gradi di temperatura, 20 ce li da la Natura, solo 5 ce li dobbiamo mettere noi con la corrente.

Immagine

Se questa corrente, poi, proviene dai pannelli sul tetto (o in anche in giardino) ecco che diveniamo energeticamente auto sufficienti.

Insomma, fa parte di un progetto complessivo, in cui il buon Elon vuol fornire ai potenziali clienti un prodotto completo chiavi in mano di transazione dal fossile al rinnovabile. Che parta, come si suol dire, dall'uomo nello specchio...


Immagine
Peccato che il signor Musk pensi a tutto questo avendo in mente la sua villa miliardaria e le sue possibilità di spesa galattiche…


PATRIA O MUERTE!!!

(Fidel Castro)
Avatar utente
Gasiot
Connesso: No
Messaggi: 219
Iscritto il: 7 feb 2021, 10:36
Ha Assegnato: 152 Mi Piace
Ha Ricevuto: 173 Mi Piace

Re: Auto elettrica?

Messaggio da leggere da Gasiot »

Tutto molto bello come presentazione del prodotto ,ma quanti sono che possono permettersi un impianto del genere ?
Credo che solo chi ha parecchio da investire possa farlo , e non per risparmiare ma solo come status symbol
Se parliamo invece di inquinamento ambientale a livello globale ,l'auto elettrica non incide più di tanto nel confronti di quelle a combustione ,perchè vorrei ricordare che nei paesi poveri vanno a finire le auto che noi scartiamo perchè inquinanti ,loro non possono permettersi di guardare all'ambiente e la mobilità è indispensabile molto piu che da noi


Se un uomo è uno stupido, non lo emancipi dalla sua stupidità col mandarlo all'università. Semplicemente lo trasformi in uno stupido addestrato, dieci volte più pericoloso
Desmond Bagley
Avatar utente
heyoka
Connesso: No
Messaggi: 5989
Iscritto il: 10 giu 2019, 11:41
Ha Assegnato: 2118 Mi Piace
Ha Ricevuto: 1130 Mi Piace

Re: Auto elettrica?

Messaggio da leggere da heyoka »

E pensare come sarebbe molto piĂą semplice e meno inquinato il mondo se solo potessimo portare la popolazione mondiale a non piĂą di
UN Milardo di abitanti.


La vita è come un ponte, puoi attraversarla ma non costruirci una casa sopra.
(Proverbio dei Sioux)
Avatar utente
Holubice
Connesso: No
Messaggi: 1585
Iscritto il: 9 apr 2020, 14:11
Ha Assegnato: 1 Mi Piace
Ha Ricevuto: 385 Mi Piace

Re: Auto elettrica?

Messaggio da leggere da Holubice »

Gasiot ha scritto: ↑25 feb 2021, 9:26 Tutto molto bello come presentazione del prodotto ,ma quanti sono che possono permettersi un impianto del genere ?
Credo che solo chi ha parecchio da investire possa farlo , e non per risparmiare ma solo come status symbol
Se parliamo invece di inquinamento ambientale a livello globale ,l'auto elettrica non incide più di tanto nel confronti di quelle a combustione ,perchè vorrei ricordare che nei paesi poveri vanno a finire le auto che noi scartiamo perchè inquinanti ,loro non possono permettersi di guardare all'ambiente e la mobilità è indispensabile molto piu che da noi
"Il meglio è il nemico del bene"

(Confucio)


Intanto incominciamo da qualche parte, poi affronteremo le sfide che via, via, si paleseranno. Chi di voi è un signore di mezza età come me ricorderà di sicuro ...



... i primi modelli di cellulari, di solito così pesanti, da essere installati solo dentro delle auto (di grossa cilindrata) con sul tetto una antenna che sembrava il baracchino di un motopeschereccio. Di li a poco, le loro dimensioni e, soprattutto, il loro prezzo, si è notevolmente ridimensionato...



... fino ad arrivare al cellulare Akai che ho comperato alla mia mamma, con doppia sim, espansione di memoria MicroSD, fotocamerina, al prezzo di 24 euro. Anche con i cellulari si sentivano commenti scettici ed accigliati come molti dei vostri, ma guardate dove siamo arrivati. Forse siamo arrivati anche troppo in lĂ , visto che vedo tutti gli adolescenti costantemente chini sui loro device, tanto che sono loro ad essere diventati una periferica del telefono, e non il contrario.

___________________________

Quindi, volendo riassumere la morale di questo mio lungo pistolotto, sì, quella villa è uno status symbol, ma può fare la stessa funzione di apri pista di quei cellulari con annessa batteria da 2 chili dei primi anni ottanta.

Quanto alle auto catorce che finiscono in Marocco e in Nigeria? Beh, pazienta, che poi ce ne finiranno di catorce, ma elettriche pure lĂ .



"Hanno la macchina col telefono
Ed un orologio d’oro
La brillantina nei capelli
E parlano di lavoro
La notte puoi trovarli
In discoteca sorridenti
Con la bottiglia nel secchiello
E delle donne appariscenti.

Sono i figli di quest’Italia
Quest’Italia un po’ americana
Sempre meno contadini
Sempre piĂą figli di puttana.
...
Sono i figli di quest’Italia
Quest’Italia antifascista
Se cerchi casa, non c’è problema
Basta conoscere un socialista..."


Immagine


"Ricordatevi sempre che nel nostro Parlamento siedono i nostri rappresentanti. E che ci rappresentano benissimo"
(Indro Montanelli)
Avatar utente
Holubice
Connesso: No
Messaggi: 1585
Iscritto il: 9 apr 2020, 14:11
Ha Assegnato: 1 Mi Piace
Ha Ricevuto: 385 Mi Piace

Re: Auto elettrica?

Messaggio da leggere da Holubice »

heyoka ha scritto: ↑25 feb 2021, 9:31 E pensare come sarebbe molto più semplice e meno inquinato il mondo se solo potessimo portare la popolazione mondiale a non più di
UN Milardo di abitanti.
"Incomincia con l'uomo che è nello specchio", cantava il buon Michael Jackson in quella canzone...




.




.




.





.




.







Immagine


"Ricordatevi sempre che nel nostro Parlamento siedono i nostri rappresentanti. E che ci rappresentano benissimo"
(Indro Montanelli)
Avatar utente
Holubice
Connesso: No
Messaggi: 1585
Iscritto il: 9 apr 2020, 14:11
Ha Assegnato: 1 Mi Piace
Ha Ricevuto: 385 Mi Piace

Re: Auto elettrica?

Messaggio da leggere da Holubice »

nerorosso ha scritto: ↑25 feb 2021, 9:19
Peccato che il signor Musk pensi a tutto questo avendo in mente la sua villa miliardaria e le sue possibilità di spesa galattiche…

Anche no...



... prova a pensare i mega condomini che affollano le nostre periferie: lì potresti fare una sola sonda geotermica verso la quale vanno a pescare contemporaneamente i tubi delle pompe di calore di (poniamo) 50 appartamenti. In altre parole, i costi di questo impianto posso essere ripartiti e divisi tra tutti i condomini. Ovvero, la pompa che installi in casa te la devi pagare tu, la sonda geotermica, e relativa pompetta che 'succhia' l'acqua calda ce l'hai quasi a gratis...

E' sempre un problema di mind-set. Ovvero di quei 'brecci' che suonano a cioccio nelle nostre testoline...

Immagine


"Ricordatevi sempre che nel nostro Parlamento siedono i nostri rappresentanti. E che ci rappresentano benissimo"
(Indro Montanelli)
Avatar utente
Holubice
Connesso: No
Messaggi: 1585
Iscritto il: 9 apr 2020, 14:11
Ha Assegnato: 1 Mi Piace
Ha Ricevuto: 385 Mi Piace

Re: Auto elettrica?

Messaggio da leggere da Holubice »

Lasciate un attimo perdere le ultime fregnacce dette da Salvini, piuttosto che da Letta, e consideriamo che molto spesso si sbaglia nel valutare le rese delle due motorizzazioni, ma ha perfettamente ragione ci fa notare i rischi occupazionali. Un mezzo elettrico è straordinariamente semplice da costruire. Un ricercatore di ingegneria ha calcolato che una auto EV ha un centinaio di pezzi in rotazione, contro le diverse decine di migliaia che girano (e si possono rompere) in una auto a combustione.

Immagine

Oltre che enormemente piĂą economiche, se costruite con materiali di elevata qualitĂ , potrebbero essere praticamente eterne...

Immagine

... un po' come queste Chevrolet e queste Pontiac del 1959 che fanno ancora la loro porca figura per le strade dell'Havana.

Immagine


"Ricordatevi sempre che nel nostro Parlamento siedono i nostri rappresentanti. E che ci rappresentano benissimo"
(Indro Montanelli)
Avatar utente
Holubice
Connesso: No
Messaggi: 1585
Iscritto il: 9 apr 2020, 14:11
Ha Assegnato: 1 Mi Piace
Ha Ricevuto: 385 Mi Piace

Re: Auto elettrica?

Messaggio da leggere da Holubice »

Anche io per molto tempo ho considerato l'auto elettrica solo un voler buttare la spazzatura sotto il tappeto: avremmo avuto auto ad emissioni zero nel centro di Milano o di Londra, ma decine di centrali elettriche a petrolio e/o a carbone in più, alla periferia di Milano e Londra, necessarie per fornirgli la corrente. Ma ignoravo la differenza di rendimento tra un motore a scoppio ed uno elettrico: dato un barile di petrolio, se lo raffiniamo in benzina, e se con questa benzina ci facciamo un pieno, riusciamo a far fare ad una auto, poniamo, 1000 km. Ma se con lo stesso barile ci produciamo direttamente energia (senza nessuna raffinazione e trasporto ai distributori) e con quella corrente ci muoviamo una Tesla, beh, con quel barile ci spostiamo dalle tre alle quattro auto, facendogli fare gli stessi 1000 km. Il motore a scoppio, sostanzialmente è una stufa: il grosso dell'energia se ne va in calore. E' stato calcolato che se l'energia immessa nella Tesla fosse prodotta totalmente dal carbone, la fonte più inquinante, in ogni caso risulterebbe meno dannosa di una equivalente auto a motore a scoppio. Senza contare che un mezzo elettrico, anche il mio sciatto monopattino che con soddisfazione sfoggio tutti i giorni, consuma energia quando deve partire, ne recupera una grossa parte quando deve frenare, ovvero aziona un dinamo che sostituisce i freni. Come spiegato da lui qui sotto.



Hai perfettamente ragione quando dici che l'auto elettrica può lasciare a casa molte persone dell'industria automobilistica: la Volskwagen, vado a memoria, ha avvisato che, una volta terminata la transizione all'elettrico, almeno un terzo della forza lavoro, in ditta e nell'indotto, scomparirà. E se lo dice lei, puoi star tranquillo che accadrà. Anzi, ci può stare che solo un terzo dei dipendenti rimarrà al lavoro.

Ma qui c'è in gioco molto di più di una nuova autovettura. Gli sforzi fatti inizialmente per le macchine stanno rendendo possibile il passaggio totale ad una società che non utilizza combustibili fossili. Con quelle enormi batterie, montate in serie dentro a quei container. E questo, se le mie preghiere non verranno esaudite, può essere l'ancora di salvezza per i miei figli, e per la loro generazione.

All'ingrosso, stiamo vivendo un passaggio epocale simile a quei nostri bisnonni che hanno visto sostituire le locomotive a vapore con altre ad elettricitĂ  (notare lo sbuffo)...

Immagine

... per poi passare a case che si riscaldano totalmente con pompe di calore geotermiche, ovvero che consumano una minima parte di energia per mandare avanti un compressore, ed il grosso del calore lo ricavano dal terreno.



Leggevo di una grossa zona residenziale di Roma che è stata appena terminata e che utilizza un unico impianto geotermico per riscaldare (e raffreddare) diverse centinaia di appartamenti: l'impianto è posto al centro di grossi condomini, i quali condomini vanno a pescare il calore tutti dalla stessa fonte. Costa un botto, ma se ripartito tra molti soggetti l'esborso per ogni proprietario è marginale.

Immagine

In Svezia, con l'aggiunta del solare e di un fantastico isolamento termico, ottengono case a parità energetica, tra quello che consumano e quello che producono, sebbene lì in inverno faccia anche -40°C... Una volta tanto, cerchiamo di non rimanere sempre in dietro come i cabasisi del bassotto...

Immagine


"Ricordatevi sempre che nel nostro Parlamento siedono i nostri rappresentanti. E che ci rappresentano benissimo"
(Indro Montanelli)
Avatar utente
Holubice
Connesso: No
Messaggi: 1585
Iscritto il: 9 apr 2020, 14:11
Ha Assegnato: 1 Mi Piace
Ha Ricevuto: 385 Mi Piace

Re: Auto elettrica?

Messaggio da leggere da Holubice »

Eccola, sta arrivando...

Tesla Model 2: ecco quando arriva in Europa l’elettrica low cost di Musk

Immagine

"... Model 2, pur essendo progettata in Cina, è stata ideata come una world car, ossia una vettura che sarà venduta nei principali mercati: Europa, Cina e America. Sarà un modello strategico per la casa poiché, nel Vecchio Continente, quando dovrebbe arrivare entro il 2023, dovrebbe essere proposta a un prezzo di listino inferiore ai 30 mila euro (si parla di 25mila dollari), quindi consentirà alla casa di crescere molto in termini di volume. In Europa si andrà a scontrare, almeno inizialmente, con la Volkswagen ID.3, la Nissan Leaf, la Kia e-Niro. Si può ipotizzare che la variante destinata al Vecchio Continente della Model 2 possa essere prodotta nel nuovo stabilimento tedesco di Berlino, che dovrebbe essere ultimato tra la fine dell'anno e l'inizio del 2022..." (CONTINUA NEL LINK)


Immagine


"Ricordatevi sempre che nel nostro Parlamento siedono i nostri rappresentanti. E che ci rappresentano benissimo"
(Indro Montanelli)
Rispondi