Come si fa a fare fuori Putin?

Discussioni inerenti la politica internazionale
Avatar utente
nerorosso
Senatore
Messaggi: 2811
Iscritto il: 8 giu 2019, 17:34
1
Has thanked: 629 times
Ti Piace: 626 times

Re: Come si fa a fare fuori Putin?

Messaggio da leggere da nerorosso »

Ginger ha scritto: 10 apr 2021, 20:55 Alla faccia del pippone di articolo...l'ho letto...sulla lettura storica dalle origini ai giorni nostri avrei parecchie obiezioni...inoltre non mi ispira troppo il giornale...ci ho dato un'occhiata...ciononostante CONDIVIDO PIENAMENTE alcune considerazioni, soprattutto 1) quelle riguardanti la grandezza del popolo russo, 2) il tentativo subdolo degli USA di fare fuori quello che per loro era un nemico scomodo e 3) il fatto della strumentalizzazione occidentale della questione Navalny.
Ma ciononostante 1) non credo che Putin sia la Russia né i russi 2) la NATO è una zavorra e bisognerebbe cercare di trovare un'escamotage per uscirne...cosa per nulla facile 3) il fatto che abbiano strumentalizzato il caso Navalny non toglie il fatto che in Russia gli oppositori non abbiano vita facile...e soprattutto averlo arrestato dopo quanto accaduto...è stato solo un atto di intimidazione di stampo mafioso...tipo il discorso alla camera del 3 gennaio 1925.
Non mettere in parallelo cose assolutamente dissimili (discorso di Mussolini), poi se cerchi in rete su certi siti ci sono anche altre interpretazioni di quel discorso… Comunque a parte il discorso di Mussolini rispondo ai tuoi tre punti ultimi:

1) Putin è semplicemente il Presidente della Federazione Russa, il cui gradimento nei sondaggi fino alla sciagurata riforma delle pensioni era attorno all'80%, in virtù di ciò che ha fatto per la Russia dopo la tragedia Eltsin. Adesso, dopo la suddetta (contro)riforma, sta attorno al 60%, che mi pare sempre un risultato di tutto rispetto.

2) assolutamente d'accordo.

3) perchè, da noi i dissenzienti dalla "narrazione covid" hanno vita facile?
In ogni caso Navalny è stato arrestato non arbitrariamente, ma per aver trasgredito agli obblighi do dimora dagli arresti domiciliari, a seguito di una condanna per malversazioni finanziarie.
Ginger ha scritto: 10 apr 2021, 20:55Per quanto riguarda la questione militare ci sarebbe da scrivere per ore...
Per quanto riguarda i "fascisti" Ucraina a me pare uno stillicidio...voluto...da Putin che intanto ha fatto in modo di restare al potere.
E qui scusa ma trasecolo… :shock:
Secondo te Putin avrebbe organizzato il golpe in Ucraina, per di più utilizzando milizie neonaziste?
Quali vantaggi ci sarebbero stati per la Russia e i Russi? Io non ne vedo proprio…

La questione militare?
Ginger ha scritto: 10 apr 2021, 20:55Non mi piace l'esercizio del potere personale Putin sta consolidando un potere assoluto che per come la vedo io è pericoloso...la politica per me dovrebbe essere un'altra cosa.
E come dicevo ripongo le mie speranze nel grande popolo russo...ovviamente sono loro che devono farlo fuori...
Ogni popolo ha il governo che si merita direbbe qualcuno…
Pensa che loro hanno Putin, noi abbiamo Conte, Letta, Draghi, Renzi, Speranza, per non parlar degli altri…
PATRIA O MUERTE!!!

(Fidel Castro)
Ginger
Consigliere
Messaggi: 258
Iscritto il: 10 mar 2021, 9:40
Has thanked: 138 times
Ti Piace: 151 times

Re: Come si fa a fare fuori Putin?

Messaggio da leggere da Ginger »

nerorosso ha scritto: 15 apr 2021, 19:21
Ginger ha scritto: 10 apr 2021, 20:55 Alla faccia del pippone di articolo...l'ho letto...sulla lettura storica dalle origini ai giorni nostri avrei parecchie obiezioni...inoltre non mi ispira troppo il giornale...ci ho dato un'occhiata...ciononostante CONDIVIDO PIENAMENTE alcune considerazioni, soprattutto 1) quelle riguardanti la grandezza del popolo russo, 2) il tentativo subdolo degli USA di fare fuori quello che per loro era un nemico scomodo e 3) il fatto della strumentalizzazione occidentale della questione Navalny.
Ma ciononostante 1) non credo che Putin sia la Russia né i russi 2) la NATO è una zavorra e bisognerebbe cercare di trovare un'escamotage per uscirne...cosa per nulla facile 3) il fatto che abbiano strumentalizzato il caso Navalny non toglie il fatto che in Russia gli oppositori non abbiano vita facile...e soprattutto averlo arrestato dopo quanto accaduto...è stato solo un atto di intimidazione di stampo mafioso...tipo il discorso alla camera del 3 gennaio 1925.
Non mettere in parallelo cose assolutamente dissimili (discorso di Mussolini), poi se cerchi in rete su certi siti ci sono anche altre interpretazioni di quel discorso… Comunque a parte il discorso di Mussolini rispondo ai tuoi tre punti ultimi:

1) Putin è semplicemente il Presidente della Federazione Russa, il cui gradimento nei sondaggi fino alla sciagurata riforma delle pensioni era attorno all'80%, in virtù di ciò che ha fatto per la Russia dopo la tragedia Eltsin. Adesso, dopo la suddetta (contro)riforma, sta attorno al 60%, che mi pare sempre un risultato di tutto rispetto.


Ginger ha scritto: 10 apr 2021, 20:55Per quanto riguarda la questione militare ci sarebbe da scrivere per ore...
Per quanto riguarda i "fascisti" Ucraina a me pare uno stillicidio...voluto...da Putin che intanto ha fatto in modo di restare al potere.
E qui scusa ma trasecolo… :shock:
Secondo te Putin avrebbe organizzato il golpe in Ucraina, per di più utilizzando milizie neonaziste?
Quali vantaggi ci sarebbero stati per la Russia e i Russi? Io non ne vedo proprio…

La questione militare?
Ginger ha scritto: 10 apr 2021, 20:55Non mi piace l'esercizio del potere personale Putin sta consolidando un potere assoluto che per come la vedo io è pericoloso...la politica per me dovrebbe essere un'altra cosa.
E come dicevo ripongo le mie speranze nel grande popolo russo...ovviamente sono loro che devono farlo fuori...
Ogni popolo ha il governo che si merita direbbe qualcuno…
Pensa che loro hanno Putin, noi abbiamo Conte, Letta, Draghi, Renzi, Speranza, per non parlar degli altri…

Certo che non è stato Putin a prendere l'iniziativa...parlo di come sta gestendo la situazione...di fatto il modo in cui sta gestendo la cosa a mio avviso mostra una forte volontà di sottomettere gli Ucraini...per pura politica di potenza.

Per quanto riguarda gli oppositori politici io credo che tutta la sceneggiata di Navalny sia stata strumentalizzata non solo dall'occidente...ma dallo stesso Puntin che ha colto la palla al balzo che l'ha usata come "esempio" intimidatorio.

Rispetto al resto...la cosa che trovo più pericolosa di tutte è l'assoluutizzazione graduale del suo potere personale...è questo quello che ai miei occhi ne fa un dittatore...attenzione che fra 7n po' non faccia passare qualche legge per affermare il "principio dinastico" e rendere ereditaria la carica.

Inoltre in Russia ha distrutto lo stato sociale a favore dei grandi ricchi...insomma credo che Putin il suo servizio alla patria lo ha esaurito da tempo...ora sta andando per consolidare il suo potere personale andando in culo agli stessi russi...il consenso interno sta calando.
Solo provocando continui stati di allarme potrà continuare a giustificare il suo strapotere (vedi Ucraina ecc)
Strategia tipica degli USA copiata e riadattata...credo che il popolo russo meriti altro.
Avatar utente
nerorosso
Senatore
Messaggi: 2811
Iscritto il: 8 giu 2019, 17:34
1
Has thanked: 629 times
Ti Piace: 626 times

Re: Come si fa a fare fuori Putin?

Messaggio da leggere da nerorosso »

Ginger ha scritto: 15 apr 2021, 19:27
nerorosso ha scritto: 15 apr 2021, 19:21
Ginger ha scritto: 10 apr 2021, 20:55 Alla faccia del pippone di articolo...l'ho letto...sulla lettura storica dalle origini ai giorni nostri avrei parecchie obiezioni...inoltre non mi ispira troppo il giornale...ci ho dato un'occhiata...ciononostante CONDIVIDO PIENAMENTE alcune considerazioni, soprattutto 1) quelle riguardanti la grandezza del popolo russo, 2) il tentativo subdolo degli USA di fare fuori quello che per loro era un nemico scomodo e 3) il fatto della strumentalizzazione occidentale della questione Navalny.
Ma ciononostante 1) non credo che Putin sia la Russia né i russi 2) la NATO è una zavorra e bisognerebbe cercare di trovare un'escamotage per uscirne...cosa per nulla facile 3) il fatto che abbiano strumentalizzato il caso Navalny non toglie il fatto che in Russia gli oppositori non abbiano vita facile...e soprattutto averlo arrestato dopo quanto accaduto...è stato solo un atto di intimidazione di stampo mafioso...tipo il discorso alla camera del 3 gennaio 1925.
Non mettere in parallelo cose assolutamente dissimili (discorso di Mussolini), poi se cerchi in rete su certi siti ci sono anche altre interpretazioni di quel discorso… Comunque a parte il discorso di Mussolini rispondo ai tuoi tre punti ultimi:

1) Putin è semplicemente il Presidente della Federazione Russa, il cui gradimento nei sondaggi fino alla sciagurata riforma delle pensioni era attorno all'80%, in virtù di ciò che ha fatto per la Russia dopo la tragedia Eltsin. Adesso, dopo la suddetta (contro)riforma, sta attorno al 60%, che mi pare sempre un risultato di tutto rispetto.


Ginger ha scritto: 10 apr 2021, 20:55Per quanto riguarda la questione militare ci sarebbe da scrivere per ore...
Per quanto riguarda i "fascisti" Ucraina a me pare uno stillicidio...voluto...da Putin che intanto ha fatto in modo di restare al potere.
E qui scusa ma trasecolo… :shock:
Secondo te Putin avrebbe organizzato il golpe in Ucraina, per di più utilizzando milizie neonaziste?
Quali vantaggi ci sarebbero stati per la Russia e i Russi? Io non ne vedo proprio…

La questione militare?
Ginger ha scritto: 10 apr 2021, 20:55Non mi piace l'esercizio del potere personale Putin sta consolidando un potere assoluto che per come la vedo io è pericoloso...la politica per me dovrebbe essere un'altra cosa.
E come dicevo ripongo le mie speranze nel grande popolo russo...ovviamente sono loro che devono farlo fuori...
Ogni popolo ha il governo che si merita direbbe qualcuno…
Pensa che loro hanno Putin, noi abbiamo Conte, Letta, Draghi, Renzi, Speranza, per non parlar degli altri…
Certo che non è stato Putin a prendere l'iniziativa...parlo di come sta gestendo la situazione...di fatto il modo in cui sta gestendo la cosa a mio avviso mostra una forte volontà di sottomettere gli Ucraini...per pura politica di potenza
Io non chiamerei "politica di potenza" il semplice non volere le basi NATO con relativi missili direttamente sotto il deretano.
Tu come reagiresti al posto di Putin e del suo governo? Porgeresti l'altra guancia cristianamente a chi ti sta minacciando la vita stessa, e lo dico in senso lato, non nel senso della vita di Putin in persona, ma la vita della Russia…

Non scordare che non hai a che fare coi nostri politicanti, ma con uno Statista, e lo metto maiuscolo appositamente, perchè l'interesse dello Statista è il bene complessivo della propria Nazione e del proprio Popolo…
PATRIA O MUERTE!!!

(Fidel Castro)
Avatar utente
Ovidio
Senatore
Messaggi: 2443
Iscritto il: 25 set 2020, 17:08
Has thanked: 218 times
Ti Piace: 501 times

Re: Come si fa a fare fuori Putin?

Messaggio da leggere da Ovidio »

nerorosso ha scritto: 15 apr 2021, 19:39
Ginger ha scritto: 15 apr 2021, 19:27
nerorosso ha scritto: 15 apr 2021, 19:21

Non mettere in parallelo cose assolutamente dissimili (discorso di Mussolini), poi se cerchi in rete su certi siti ci sono anche altre interpretazioni di quel discorso… Comunque a parte il discorso di Mussolini rispondo ai tuoi tre punti ultimi:

1) Putin è semplicemente il Presidente della Federazione Russa, il cui gradimento nei sondaggi fino alla sciagurata riforma delle pensioni era attorno all'80%, in virtù di ciò che ha fatto per la Russia dopo la tragedia Eltsin. Adesso, dopo la suddetta (contro)riforma, sta attorno al 60%, che mi pare sempre un risultato di tutto rispetto.





E qui scusa ma trasecolo… :shock:
Secondo te Putin avrebbe organizzato il golpe in Ucraina, per di più utilizzando milizie neonaziste?
Quali vantaggi ci sarebbero stati per la Russia e i Russi? Io non ne vedo proprio…

La questione militare?



Ogni popolo ha il governo che si merita direbbe qualcuno…
Pensa che loro hanno Putin, noi abbiamo Conte, Letta, Draghi, Renzi, Speranza, per non parlar degli altri…
Certo che non è stato Putin a prendere l'iniziativa...parlo di come sta gestendo la situazione...di fatto il modo in cui sta gestendo la cosa a mio avviso mostra una forte volontà di sottomettere gli Ucraini...per pura politica di potenza
Io non chiamerei "politica di potenza" il semplice non volere le basi NATO con relativi missili direttamente sotto il deretano.
Tu come reagiresti al posto di Putin e del suo governo? Porgeresti l'altra guancia cristianamente a chi ti sta minacciando la vita stessa, e lo dico in senso lato, non nel senso della vita di Putin in persona, ma la vita della Russia…

Non scordare che non hai a che fare coi nostri politicanti, ma con uno Statista, e lo metto maiuscolo appositamente, perchè l'interesse dello Statista è il bene complessivo della propria Nazione e del proprio Popolo…
Ma noi sotto il decretano abbiamo le basi russe. O no?
Tenere sempre a mente la „regola d‘oro“
Avatar utente
nerorosso
Senatore
Messaggi: 2811
Iscritto il: 8 giu 2019, 17:34
1
Has thanked: 629 times
Ti Piace: 626 times

Re: Come si fa a fare fuori Putin?

Messaggio da leggere da nerorosso »

Ovidio ha scritto: 15 apr 2021, 22:57
nerorosso ha scritto: 15 apr 2021, 19:39
Ginger ha scritto: 15 apr 2021, 19:27

Certo che non è stato Putin a prendere l'iniziativa...parlo di come sta gestendo la situazione...di fatto il modo in cui sta gestendo la cosa a mio avviso mostra una forte volontà di sottomettere gli Ucraini...per pura politica di potenza
Io non chiamerei "politica di potenza" il semplice non volere le basi NATO con relativi missili direttamente sotto il deretano.
Tu come reagiresti al posto di Putin e del suo governo? Porgeresti l'altra guancia cristianamente a chi ti sta minacciando la vita stessa, e lo dico in senso lato, non nel senso della vita di Putin in persona, ma la vita della Russia…

Non scordare che non hai a che fare coi nostri politicanti, ma con uno Statista, e lo metto maiuscolo appositamente, perchè l'interesse dello Statista è il bene complessivo della propria Nazione e del proprio Popolo…
Ma noi sotto il decretano abbiamo le basi russe. O no?
No. Noi sotto il deretano, e per di più a "casa nostra", abbiamo le atomiche americane. Che fanno di noi un possibile obbiettivo di ritorsioni in caso di attacco americano verso la Russia.
PATRIA O MUERTE!!!

(Fidel Castro)
Avatar utente
Vento
Deputato
Messaggi: 773
Iscritto il: 8 giu 2019, 23:48
1
Has thanked: 223 times
Ti Piace: 238 times

Re: Come si fa a fare fuori Putin?

Messaggio da leggere da Vento »

"Rispetto al resto...la cosa che trovo più pericolosa di tutte è l'assoluutizzazione graduale del suo potere personale...è questo quello che ai miei occhi ne fa un dittatore...attenzione che fra 7n po' non faccia passare qualche legge per affermare il "principio dinastico" e rendere ereditaria la carica."

Forse non sarebbe una brutta idea, se i russi lo decidessero, tornando così alla loro tradizione zarista. In fondo è il regime che sempre hanno avuto, a parte la breve parentesi caotica di Eltsin. Ogni popolo ha la sua storia, le sue preferenze, la sua cultura, anche politica. Dobbiamo smetterla con questa presunzione occidentale che la democrazia sia il solo modo di governare una società, specialmente ora che è diventata solo una bandiera di propaganda per demonizzare gli altri e che proprio in Occidente è entrata in crisi, forse definitiva. In Itala è sospesa da un decennio, in Germania pure, anche in Francia la destra votata da mezzo paese non riesce ad andare al governo come democrazia vorrebbe, a Bruxell c'è una cricca di non eletti che pretende di insegnare la democrazia agli Stati orientali, in Svezia ci sono sempre governi di sinistra, che è minoranza, ma ha convinto la destra di fare schifo ed astenersi dall'andare al governo, come secondo democrazia potrebbe, anzi dovrebbe. In definitiva in Occidente da tempo abbiamo strani regimi politici, che con la democrazia hanno poco a che fare, a parte le forme e i riti.
Amen and Awoman :lol:
Avatar utente
nerorosso
Senatore
Messaggi: 2811
Iscritto il: 8 giu 2019, 17:34
1
Has thanked: 629 times
Ti Piace: 626 times

Re: Come si fa a fare fuori Putin?

Messaggio da leggere da nerorosso »

Ginger ha scritto: 15 apr 2021, 19:27
nerorosso ha scritto: 15 apr 2021, 19:21
Ginger ha scritto: 10 apr 2021, 20:55 Alla faccia del pippone di articolo...l'ho letto...sulla lettura storica dalle origini ai giorni nostri avrei parecchie obiezioni...inoltre non mi ispira troppo il giornale...ci ho dato un'occhiata...ciononostante CONDIVIDO PIENAMENTE alcune considerazioni, soprattutto 1) quelle riguardanti la grandezza del popolo russo, 2) il tentativo subdolo degli USA di fare fuori quello che per loro era un nemico scomodo e 3) il fatto della strumentalizzazione occidentale della questione Navalny.
Ma ciononostante 1) non credo che Putin sia la Russia né i russi 2) la NATO è una zavorra e bisognerebbe cercare di trovare un'escamotage per uscirne...cosa per nulla facile 3) il fatto che abbiano strumentalizzato il caso Navalny non toglie il fatto che in Russia gli oppositori non abbiano vita facile...e soprattutto averlo arrestato dopo quanto accaduto...è stato solo un atto di intimidazione di stampo mafioso...tipo il discorso alla camera del 3 gennaio 1925.
Non mettere in parallelo cose assolutamente dissimili (discorso di Mussolini), poi se cerchi in rete su certi siti ci sono anche altre interpretazioni di quel discorso… Comunque a parte il discorso di Mussolini rispondo ai tuoi tre punti ultimi:

1) Putin è semplicemente il Presidente della Federazione Russa, il cui gradimento nei sondaggi fino alla sciagurata riforma delle pensioni era attorno all'80%, in virtù di ciò che ha fatto per la Russia dopo la tragedia Eltsin. Adesso, dopo la suddetta (contro)riforma, sta attorno al 60%, che mi pare sempre un risultato di tutto rispetto.


Ginger ha scritto: 10 apr 2021, 20:55Per quanto riguarda la questione militare ci sarebbe da scrivere per ore...
Per quanto riguarda i "fascisti" Ucraina a me pare uno stillicidio...voluto...da Putin che intanto ha fatto in modo di restare al potere.
E qui scusa ma trasecolo… :shock:
Secondo te Putin avrebbe organizzato il golpe in Ucraina, per di più utilizzando milizie neonaziste?
Quali vantaggi ci sarebbero stati per la Russia e i Russi? Io non ne vedo proprio…

La questione militare?
Ginger ha scritto: 10 apr 2021, 20:55Non mi piace l'esercizio del potere personale Putin sta consolidando un potere assoluto che per come la vedo io è pericoloso...la politica per me dovrebbe essere un'altra cosa.
E come dicevo ripongo le mie speranze nel grande popolo russo...ovviamente sono loro che devono farlo fuori...
Ogni popolo ha il governo che si merita direbbe qualcuno…
Pensa che loro hanno Putin, noi abbiamo Conte, Letta, Draghi, Renzi, Speranza, per non parlar degli altri…

Certo che non è stato Putin a prendere l'iniziativa...parlo di come sta gestendo la situazione...di fatto il modo in cui sta gestendo la cosa a mio avviso mostra una forte volontà di sottomettere gli Ucraini...per pura politica di potenza.

Per quanto riguarda gli oppositori politici io credo che tutta la sceneggiata di Navalny sia stata strumentalizzata non solo dall'occidente...ma dallo stesso Puntin che ha colto la palla al balzo che l'ha usata come "esempio" intimidatorio.


"Colpirne uno per educarne cento". Mi pare sia il metodo seguito anche dai due governi Conte in occasione della "pandemia". Vedi la caccia ai runner in occasione del primo "lockdown"
Ginger ha scritto: 15 apr 2021, 19:27Rispetto al resto...la cosa che trovo più pericolosa di tutte è l'assoluutizzazione graduale del suo potere personale...è questo quello che ai miei occhi ne fa un dittatore...attenzione che fra 7n po' non faccia passare qualche legge per affermare il "principio dinastico" e rendere ereditaria la carica.


Quanro alla, faccenda "dinastica" ne dubito. Putin non ha figli all'altezza. Il motivo per cui intende prorogare la sua eleggibilità è semplicente il fatto che oltre Putin per la Russia non c'è nulla. Oltre lui non c'è un candidato apprezzabile alla successione, perchè se Putin ha "(ri)fatto (in parte) la Russia, non ha avuto il tempo per forgiare una classe dirigente all'altezza.
Ginger ha scritto: 15 apr 2021, 19:27Inoltre in Russia ha distrutto lo stato sociale a favore dei grandi ricchi...insomma credo che Putin il suo servizio alla patria lo ha esaurito da tempo...ora sta andando per consolidare il suo potere personale andando in culo agli stessi russi...il consenso interno sta calando.
Solo provocando continui stati di allarme potrà continuare a giustificare il suo strapotere (vedi Ucraina ecc)
Strategia tipica degli USA copiata e riadattata...credo che il popolo russo meriti altro.
Distrutto lo stato sociale?

Casomai lo stato sociale onnicomprensivo dei tempi sovietici è stato distrutto dal criminale alcolizzato Eltsin, lui si che ha svenduto la Russia agli oligarchi. Ti ricordo che con Putin i principali oligarchi sono stati assai ridimensionati. Vedi Kodorkowsky… Quanto allo stato sociale Putin ha, sebbene in parte, ripristinato lo stato sociale di tipo sovietico.per il resto torno a ripetere quanto detto nel topic dedicato: la Russia si sta difendendo…
PATRIA O MUERTE!!!

(Fidel Castro)
Avatar utente
Holubice
Deputato
Messaggi: 1143
Iscritto il: 9 apr 2020, 14:11
1
Ti Piace: 219 times

Re: Come si fa a fare fuori Putin?

Messaggio da leggere da Holubice »

heyoka ha scritto: 9 apr 2021, 9:35
Putin a mio avviso è pericoloso...una minaccia
Noi, da sempre, prefiguriamo lo spettro dei Cosacchi che si abbeverano nelle fontane di San Pietro...

Ma se parli con un russo lui, giustamente, ti fa presente che in passato è capitato solo che ....

Immagine

... Napoleone e la Francia abbiano dato fuoco a Mosca. Come pure, dopo un po', fu l'ottimo...

Immagine

... Hitler e la sua Wehrmacht ad assediare Leningrado e Stalingrado. Quindi, come dire, loro sarebbero nei nostri confronti di due piotte a credito. Immagine
_________________________

Contabilità a parte, le truppe sovietiche si sono ritirate da quelli che erano i Paesi dell'Ex Patto di Varsavia dietro il preciso impegno di Regan (e della Nato) di trattare quel territorio alla stregua della Finlandia e dell'Austria, ovvero degli Stati cuscinetto che, da statuto, non potevano allearsi con nessuno, e rimanersene del tutto neutrali. Per circa 70 anni nessun soldato russo ha invaso la Finlandia, poiché quest'ultima ha mantenuto la promessa di rimanere autonoma. Ma, sulla spinta degli eventi ucraini, tutto sta precipitando:

"Se la Finlandia entra nella Nato, la Russia reagirà"


Immagine
"Ricordatevi sempre che nel nostro Parlamento siedono i nostri rappresentanti. E che ci rappresentano benissimo"
(Indro Montanelli)
Avatar utente
Ovidio
Senatore
Messaggi: 2443
Iscritto il: 25 set 2020, 17:08
Has thanked: 218 times
Ti Piace: 501 times

Re: Come si fa a fare fuori Putin?

Messaggio da leggere da Ovidio »

nerorosso ha scritto: 15 apr 2021, 23:04
Ovidio ha scritto: 15 apr 2021, 22:57
nerorosso ha scritto: 15 apr 2021, 19:39

Io non chiamerei "politica di potenza" il semplice non volere le basi NATO con relativi missili direttamente sotto il deretano.
Tu come reagiresti al posto di Putin e del suo governo? Porgeresti l'altra guancia cristianamente a chi ti sta minacciando la vita stessa, e lo dico in senso lato, non nel senso della vita di Putin in persona, ma la vita della Russia…

Non scordare che non hai a che fare coi nostri politicanti, ma con uno Statista, e lo metto maiuscolo appositamente, perchè l'interesse dello Statista è il bene complessivo della propria Nazione e del proprio Popolo…
Ma noi sotto il decretano abbiamo le basi russe. O no?
No. Noi sotto il deretano, e per di più a "casa nostra", abbiamo le atomiche americane. Che fanno di noi un possibile obbiettivo di ritorsioni in caso di attacco americano verso la Russia.
Hai ragione caro NeroRosso. Pensavo che le basi missilistiche italiane fossero state smantellate, e tenevo in considerazione solo quelle francesi, inglesi e russe.

Comunque, visto che l'Italia è nella Nato, di armi nucleari attualmente puntate contro di te vi sono solo quelle russe. Se loro le disarmano o le dirigono altrove, altrettanto farà la Nato. Non credo il contrario!

Certo che se scoppia una guerra nucleare sono tutti nella merda, indipendentemente da che parte stiano i belligeranti.

Ma a lamentarsi non dovresti essere tu, ma il sottoscritto, che abita in Svizzera, che non ha una beata mazza da fare con Nato o con Russia, ma che in caso di guerra nucleare dovrebbe subirne le conseguenze pur vivendo in uno stato neutrale, ma senza nessuna possibilità di opporvisi!
Tenere sempre a mente la „regola d‘oro“
Avatar utente
nerorosso
Senatore
Messaggi: 2811
Iscritto il: 8 giu 2019, 17:34
1
Has thanked: 629 times
Ti Piace: 626 times

Re: Come si fa a fare fuori Putin?

Messaggio da leggere da nerorosso »

Ovidio ha scritto: 16 apr 2021, 19:43
nerorosso ha scritto: 15 apr 2021, 23:04
Ovidio ha scritto: 15 apr 2021, 22:57
Ma noi sotto il decretano abbiamo le basi russe. O no?
No. Noi sotto il deretano, e per di più a "casa nostra", abbiamo le atomiche americane. Che fanno di noi un possibile obbiettivo di ritorsioni in caso di attacco americano verso la Russia.
Hai ragione caro NeroRosso. Pensavo che le basi missilistiche italiane fossero state smantellate, e tenevo in considerazione solo quelle francesi, inglesi e russe.

Comunque, visto che l'Italia è nella Nato, di armi nucleari attualmente puntate contro di te vi sono solo quelle russe. Se loro le disarmano o le dirigono altrove, altrettanto farà la Nato. Non credo il contrario!

Certo che se scoppia una guerra nucleare sono tutti nella merda, indipendentemente da che parte stiano i belligeranti.

Ma a lamentarsi non dovresti essere tu, ma il sottoscritto, che abita in Svizzera, che non ha una beata mazza da fare con Nato o con Russia, ma che in caso di guerra nucleare dovrebbe subirne le conseguenze pur vivendo in uno stato neutrale, ma senza nessuna possibilità di opporvisi!
Ma tu credi proprio? :shock:

Non so come fai…

Gli U$A avevano assicurato a Gorbaciov che la NATO non avrebbe assorbito gli ex Patto di Varsavia, e abbiamo visto che già negli anni del venduto alcolizzato Eltsin così non è stato, e Eltsin era completamente succube e asservito…

Guarda che in fase di attacco e accerchiamento c'è il blocco U$A/NATO/UE, non la Russia, che ha come unica aspirazione quella di fare la sua vita e non asservirsi all'"impero globale" sottomesso agli U$A…
PATRIA O MUERTE!!!

(Fidel Castro)
Rispondi