Come si fa a fare fuori Putin?

Discussioni inerenti la politica internazionale
Ginger
Consigliere
Messaggi: 258
Iscritto il: 10 mar 2021, 9:40
Has thanked: 138 times
Ti Piace: 151 times

Re: Come si fa a fare fuori Putin?

Messaggio da leggere da Ginger »

heyoka ha scritto: 10 apr 2021, 14:09
.uno così non rispetta gli accordi, cerca di fare fuori gli oppositori in modo poco politico...certamente è un uomo estremamente intelligente e capace...certamente l'aver ricostruito un potere antagonista al blocco USA...ancor prima della Cina, ha contribuito ad arginare il monopolio americano...ma oggi per come è messa la situazione internazionale e per quello che sta facendo ai sui oppositori...io lo trovo un pericolo..
Cara Ginger, sarebbe bello e romantico, poter far fronte ad un pericolo, con una bella fiaccolata o con una bella marcia della pace o anche con milioni di striscioni con la scritta " ANDRA' TUTTO BENE", ma il gioco non funziona così.
Ed io aggiungo PER Fortuna.....
Certo, infatti non ho proposto cose del genere...la mia era una riflessione...anzi un auspicio...Putin nel suo stato detiene una data posizione...attualmente in modo legittimo (visto che la persecuzione degli oppositori politici pare essere cosa accettabile e coerente ai principi del diritto attualmente in vigore in Russia)...dovrebbero essere i russi...e soprattutto i vari popoli oppressi dalla politica di Putin... a farlo fuori...ora Putin controlla totalmente l'apparato militare...ma spero che sia già in atto una qualche forma di opposizione che si organizzi internamente e che riesca a indebolire il potere personale di Putin...almeno me lo auguro...spero che ciò accada al più presto...l'Italia data la sua totale inconsistenza politica sul piano internazionale non può fare altro che subire le politiche delle potenze che contano USA RUSSIA E CINA...non ho neanche lontanamente immaginato che gli italiani potessero fare qualcosa in merito...infatti ho scritto su politica internazionale...
Avatar utente
nerorosso
Senatore
Messaggi: 2821
Iscritto il: 8 giu 2019, 17:34
1
Has thanked: 630 times
Ti Piace: 629 times

Re: Come si fa a fare fuori Putin?

Messaggio da leggere da nerorosso »

Ginger ha scritto: 9 apr 2021, 21:21
nerorosso ha scritto: 9 apr 2021, 20:57
Ginger ha scritto: 9 apr 2021, 7:26 https://www.google.com/url?sa=t&source= ... fkCScEJqlt

https://www.google.com/url?sa=t&source= ... LMsOw19M_L

Mi ha fatto molto piacere che Draghi abbia almeno ricordato della vergogna dittatura che Erdoğan ha messo in piedi in Turchia.
E trovandoci in tema...non possiamo non ricordare anche la tragedia che si sta consumando con quel grande mafioso si Putin...che tristezza...che schifezza...chissà se prima o poi qualcuno riesca a farlo fuori.
N0N CONCORDO assolutamente con te.

Putin è uno dei più grandi STATISTI russi, e come tale verrà ricordato nella Storia.

Preferivi forse l'alcolizzato Eltsin? Che in un decennio riuscì a ridurre la Russia a un disastro socio-economico, in cui l'aspettativa di vita si ridusse di 10 anni e dove miseria e alcolismo regnavano sovrani?

Putin è riuscito a risollevare in 20 anni le sorti di una nazione che i suoi stessi cittadini davano ormai per morta…
Io credo che il modo in cui sta agendo sia pericoloso...ora può essere rieletto grazie ad una nella legge ad hoc...in Ucraina sta continuando ad oltranza una situazione che potrebbe anche cercare di risolvere altrimenti e nel resto del mondo sostiene sottobanco le forze politiche che gli fanno comodo..sicuramente è uno statista lucido e determinato...di una razionalità e un realismo che non trovano ostacoli di ordine etico...uno così non rispetta gli accordi, cerca di fare fuori gli oppositori in modo poco politico...certamente è un uomo estremamente intelligente e capace...certamente l'aver ricostruito un potere antagonista al blocco USA...ancor prima della Cina, ha contribuito ad arginare il monopolio americano...ma oggi per come è messa la situazione internazionale e per quello che sta facendo ai sui oppositori...io lo trovo un pericolo...bisogna ragionare sulla situazione...
Bene, ragioniamo…

Intanto ti consiglio un articolo che parla proprio dei rapporti Russia-Occidente, con un excursus storico.

http://sakeritalia.it/sfera-di-civilta- ... a-ucraina/

Poi, in specifico sulla situazione ucraina, paese che ricordo essere governato da neonazisti nostalgici di Stepan Bandera, sullo stesso sito ti suggerisco la sezione dedicata.

http://sakeritalia.it/category/ucraina/

Di mio aggiungo che per quanto riguarda gli "oppositori", e suppongo tu ti riferisca a Navalny, che per quanto venga rappresentato dai pennivendoli U$A/NAT0/UE come il "principale oppositore" di Putin, elettoralmente ha (forse) un misero 3%.
La principale opposizione in Russia è rappresentata dal Partito Comunista di Ziuganov.

Vorrei poi anche dire che il "caso Navalny" è con tutta evidenza una montatura dei servizi amerinano/tedesco/polacchi.
Tu pensi veramente che se il FSB avesse voluto far fuori una nullità politica come Navalny avrebbe fallito in maniera così clamorosa? Per di più usando un agente nervino come il novichok, che intanto è un'intera famiglia di agenti nervini, e poi ha un tasso di letalità talmente alto che se fosse stato usato davvero si sarebbe portato al cimitero non solo Navalny ma pure tutti gli altri passeggeri e l'equipaggio dell'aereo su cui era imbarcato. Per poi permettergli tra l'altro di andare a curarsi in Germania… :o

Lo stesso potrebbe dirsi per l'altra pagliacciata, il "caso Skripal"…

Basta fare due più due Ginger…
PATRIA O MUERTE!!!

(Fidel Castro)
Ginger
Consigliere
Messaggi: 258
Iscritto il: 10 mar 2021, 9:40
Has thanked: 138 times
Ti Piace: 151 times

Re: Come si fa a fare fuori Putin?

Messaggio da leggere da Ginger »

nerorosso ha scritto: 10 apr 2021, 17:55
Ginger ha scritto: 9 apr 2021, 21:21
nerorosso ha scritto: 9 apr 2021, 20:57

N0N CONCORDO assolutamente con te.

Putin è uno dei più grandi STATISTI russi, e come tale verrà ricordato nella Storia.

Preferivi forse l'alcolizzato Eltsin? Che in un decennio riuscì a ridurre la Russia a un disastro socio-economico, in cui l'aspettativa di vita si ridusse di 10 anni e dove miseria e alcolismo regnavano sovrani?

Putin è riuscito a risollevare in 20 anni le sorti di una nazione che i suoi stessi cittadini davano ormai per morta…
Io credo che il modo in cui sta agendo sia pericoloso...ora può essere rieletto grazie ad una nella legge ad hoc...in Ucraina sta continuando ad oltranza una situazione che potrebbe anche cercare di risolvere altrimenti e nel resto del mondo sostiene sottobanco le forze politiche che gli fanno comodo..sicuramente è uno statista lucido e determinato...di una razionalità e un realismo che non trovano ostacoli di ordine etico...uno così non rispetta gli accordi, cerca di fare fuori gli oppositori in modo poco politico...certamente è un uomo estremamente intelligente e capace...certamente l'aver ricostruito un potere antagonista al blocco USA...ancor prima della Cina, ha contribuito ad arginare il monopolio americano...ma oggi per come è messa la situazione internazionale e per quello che sta facendo ai sui oppositori...io lo trovo un pericolo...bisogna ragionare sulla situazione...
Bene, ragioniamo…

Intanto ti consiglio un articolo che parla proprio dei rapporti Russia-Occidente, con un excursus storico.

http://sakeritalia.it/sfera-di-civilta- ... a-ucraina/

Poi, in specifico sulla situazione ucraina, paese che ricordo essere governato da neonazisti nostalgici di Stepan Bandera, sullo stesso sito ti suggerisco la sezione dedicata.

http://sakeritalia.it/category/ucraina/

Di mio aggiungo che per quanto riguarda gli "oppositori", e suppongo tu ti riferisca a Navalny, che per quanto venga rappresentato dai pennivendoli U$A/NAT0/UE come il "principale oppositore" di Putin, elettoralmente ha (forse) un misero 3%.
La principale opposizione in Russia è rappresentata dal Partito Comunista di Ziuganov.

Vorrei poi anche dire che il "caso Navalny" è con tutta evidenza una montatura dei servizi amerinano/tedesco/polacchi.
Tu pensi veramente che se il FSB avesse voluto far fuori una nullità politica come Navalny avrebbe fallito in maniera così clamorosa? Per di più usando un agente nervino come il novichok, che intanto è un'intera famiglia di agenti nervini, e poi ha un tasso di letalità talmente alto che se fosse stato usato davvero si sarebbe portato al cimitero non solo Navalny ma pure tutti gli altri passeggeri e l'equipaggio dell'aereo su cui era imbarcato. Per poi permettergli tra l'altro di andare a curarsi in Germania… :o

Lo stesso potrebbe dirsi per l'altra pagliacciata, il "caso Skripal"…

Basta fare due più due Ginger…
Alla faccia del pippone di articolo...l'ho letto...sulla lettura storica dalle origini ai giorni nostri avrei parecchie obiezioni...inoltre non mi ispira troppo il giornale...ci ho dato un'occhiata...ciononostante CONDIVIDO PIENAMENTE alcune considerazioni, soprattutto 1) quelle riguardanti la grandezza del popolo russo, 2) il tentativo subdolo degli USA di fare fuori quello che per loro era un nemico scomodo e 3) il fatto della strumentalizzazione occidentale della questione Navalny.
Ma ciononostante 1) non credo che Putin sia la Russia né i russi 2) la NATO è una zavorra e bisognerebbe cercare di trovare un'escamotage per uscirne...cosa per nulla facile 3) il fatto che abbiano strumentalizzato il caso Navalny non toglie il fatto che in Russia gli oppositori non abbiano vita facile...e soprattutto averlo arrestato dopo quanto accaduto...è stato solo un atto di intimidazione di stampo mafioso...tipo il discorso alla camera del 3 gennaio 1925.
Per quanto riguarda la questione militare ci sarebbe da scrivere per ore...
Per quanto riguarda i "fascisti" Ucraina a me pare uno stillicidio...voluto...da Putin che intanto ha fatto in modo di restare al potere.
Non mi piace l'esercizio del potere personale Putin sta consolidando un potere assoluto che per come la vedo io è pericoloso...la politica per me dovrebbe essere un'altra cosa.
E come dicevo ripongo le mie speranze nel grande popolo russo...ovviamente sono loro che devono farlo fuori...
Avatar utente
Vento
Deputato
Messaggi: 777
Iscritto il: 8 giu 2019, 23:48
1
Has thanked: 226 times
Ti Piace: 241 times

Re: Come si fa a fare fuori Putin?

Messaggio da leggere da Vento »

Riporto da Comedonchisciotte:

“Come parte della sua attuale performance da coniglietto publicitario, Zelensky ha fatto un’altra mossa assai sconcertante. Lunedì scorso, ha visitato il Qatar con una delegazione di alto livello e ha concluso una serie di accordi commerciali, non circoscritti al solo GNL, ma che includono anche voli diretti Kiev-Doha, l’affitto o l’acquisto di un porto sul Mar Nero da parte di Doha e forti “legami militari e di difesa,” che potrebbero essere un eufemismo per il possibile trasferimento di Jihadisti dalla Libia e dalla Siria per combattere gli infedeli russi nel Donbass.

Proprio al momento giusto, lunedì prossimo Zelensly incontrerà il premier turco Erdogan. I servizi di intelligence di Erdogan gestiscono i mercenari jihadisti a Idlib e i finanziamenti non proprio trasparenti del Qatar farebbero parte del quadro. Probabilmente, i Turchi stanno già trasferendo i “ribelli moderati” in Ucraina. L’intelligence russa sta meticolosamente monitorando tutte queste attività.”


Tra i due litiganti il terzo gode.
Il folle Erdogan si muove pericolosamente nel conflitto tra USA e Russia, come già in Azerbaigian, ricostruendo il suo impero.
Gli USA sono pronti a tutto pur di distruggere ogni possibilità di pacifica convivenza tra Europa e Russia, come dimostra la feroce determinazione contro il gasdotto del Baltico, obiettivo che hanno in comune con la Ucraina del comico ebreo.
Amen and Awoman :lol:
Avatar utente
Ovidio
Senatore
Messaggi: 2443
Iscritto il: 25 set 2020, 17:08
Has thanked: 218 times
Ti Piace: 501 times

Re: Come si fa a fare fuori Putin?

Messaggio da leggere da Ovidio »

nerorosso ha scritto: 9 apr 2021, 20:51
Ovidio ha scritto: 9 apr 2021, 20:13
Ginger ha scritto: 9 apr 2021, 8:49

In realtà non ne faccio una questione di "male" e "bene", valori fondamentali per l'individuo, ma non particolarmente adatti a fare da categorie per l'interpretazione dei fatti politici e storici...Io ne faccio innanzitutto una questione di pericolosità e minaccia...Putin a mio avviso è pericoloso...una minaccia
A mio avviso hai perfettamente ragione. Putin sta perseguendo un piano egemonico, in parallelo con la Cina.

L'Europa ne verrà stritolata!
Gli U$A no, vero?
Certamente, pure gli USA!
Tenere sempre a mente la „regola d‘oro“
Avatar utente
Ovidio
Senatore
Messaggi: 2443
Iscritto il: 25 set 2020, 17:08
Has thanked: 218 times
Ti Piace: 501 times

Re: Come si fa a fare fuori Putin?

Messaggio da leggere da Ovidio »

nerorosso ha scritto: 9 apr 2021, 20:57
Ginger ha scritto: 9 apr 2021, 7:26 https://www.google.com/url?sa=t&source= ... fkCScEJqlt

https://www.google.com/url?sa=t&source= ... LMsOw19M_L

Mi ha fatto molto piacere che Draghi abbia almeno ricordato della vergogna dittatura che Erdoğan ha messo in piedi in Turchia.
E trovandoci in tema...non possiamo non ricordare anche la tragedia che si sta consumando con quel grande mafioso si Putin...che tristezza...che schifezza...chissà se prima o poi qualcuno riesca a farlo fuori.
N0N CONCORDO assolutamente con te.

Putin è uno dei più grandi STATISTI russi, e come tale verrà ricordato nella Storia.

Preferivi forse l'alcolizzato Eltsin? Che in un decennio riuscì a ridurre la Russia a un disastro socio-economico, in cui l'aspettativa di vita si ridusse di 10 anni e dove miseria e alcolismo regnavano sovrani?

Putin è riuscito a risollevare in 20 anni le sorti di una nazione che i suoi stessi cittadini davano ormai per morta…
Pu in è uno dei più grandi STATISTI russi, giusto. Ma solo dal punto di vista dei russi. Cerca sempre l'egemonia, e come tale va combattuto con forza, anche se è un grande statista!
Tenere sempre a mente la „regola d‘oro“
Avatar utente
nerorosso
Senatore
Messaggi: 2821
Iscritto il: 8 giu 2019, 17:34
1
Has thanked: 630 times
Ti Piace: 629 times

Re: Come si fa a fare fuori Putin?

Messaggio da leggere da nerorosso »

Ovidio ha scritto: 14 apr 2021, 12:43
nerorosso ha scritto: 9 apr 2021, 20:57
Ginger ha scritto: 9 apr 2021, 7:26 https://www.google.com/url?sa=t&source= ... fkCScEJqlt

https://www.google.com/url?sa=t&source= ... LMsOw19M_L

Mi ha fatto molto piacere che Draghi abbia almeno ricordato della vergogna dittatura che Erdoğan ha messo in piedi in Turchia.
E trovandoci in tema...non possiamo non ricordare anche la tragedia che si sta consumando con quel grande mafioso si Putin...che tristezza...che schifezza...chissà se prima o poi qualcuno riesca a farlo fuori.
N0N CONCORDO assolutamente con te.

Putin è uno dei più grandi STATISTI russi, e come tale verrà ricordato nella Storia.

Preferivi forse l'alcolizzato Eltsin? Che in un decennio riuscì a ridurre la Russia a un disastro socio-economico, in cui l'aspettativa di vita si ridusse di 10 anni e dove miseria e alcolismo regnavano sovrani?

Putin è riuscito a risollevare in 20 anni le sorti di una nazione che i suoi stessi cittadini davano ormai per morta…
Pu in è uno dei più grandi STATISTI russi, giusto. Ma solo dal punto di vista dei russi. Cerca sempre l'egemonia, e come tale va combattuto con forza, anche se è un grande statista!
Scusa eh…

A me risulta che la potenza egemonica mondiale, almeno su una parte di mondo, che fa di tutto per ampliare la propria sfera egemonica, che mantiene l'apparato militare più costoso del mondo e basi militari in tutto il mondo non sia la Russia, ma gli U$A…

Fammi qualche esempio di atti egemonici della Russia perchè a me non ne risultano.
PATRIA O MUERTE!!!

(Fidel Castro)
Avatar utente
Vento
Deputato
Messaggi: 777
Iscritto il: 8 giu 2019, 23:48
1
Has thanked: 226 times
Ti Piace: 241 times

Re: Come si fa a fare fuori Putin?

Messaggio da leggere da Vento »

Ovidio ha scritto: 14 apr 2021, 12:43
nerorosso ha scritto: 9 apr 2021, 20:57
Ginger ha scritto: 9 apr 2021, 7:26 https://www.google.com/url?sa=t&source= ... fkCScEJqlt

https://www.google.com/url?sa=t&source= ... LMsOw19M_L

Mi ha fatto molto piacere che Draghi abbia almeno ricordato della vergogna dittatura che Erdoğan ha messo in piedi in Turchia.
E trovandoci in tema...non possiamo non ricordare anche la tragedia che si sta consumando con quel grande mafioso si Putin...che tristezza...che schifezza...chissà se prima o poi qualcuno riesca a farlo fuori.
N0N CONCORDO assolutamente con te.

Putin è uno dei più grandi STATISTI russi, e come tale verrà ricordato nella Storia.

Preferivi forse l'alcolizzato Eltsin? Che in un decennio riuscì a ridurre la Russia a un disastro socio-economico, in cui l'aspettativa di vita si ridusse di 10 anni e dove miseria e alcolismo regnavano sovrani?

Putin è riuscito a risollevare in 20 anni le sorti di una nazione che i suoi stessi cittadini davano ormai per morta…
Pu in è uno dei più grandi STATISTI russi, giusto. Ma solo dal punto di vista dei russi. Cerca sempre l'egemonia, e come tale va combattuto con forza, anche se è un grande statista!
Mi unisco a Nerorosso nel criticarti. Non so se capisco bene cosa dici. Abbiamo grandi potenze in competizione e l'unica egemone finora è stata gli USA, che veramente ha fatto di quasi tutto il mondo un suo impero. L'Unione sovietica l'ha contrastata, mentre la Russia ha un peso minore e si limita ad impedire un controllo globale da parte degli USA. Mi pare che oggi non sia più tempo di egemonia di un solo paese, ma di multipolarità. E' nelle cose, con la Cina uscita dal letargo, ed è nell'interesse di tutti, americani a parte. La Russia non ha il peso economico della Cina, è solo superarmata, comunque può ambire a giocare un suo ruolo nella gestione collettiva del mondo, insieme ad altre potenze come India, ecc..
Purtroppo gli USA non intendono mollare l'osso, non accettano la multipolarità e sono diventati uno Stato canaglia. Il loro terrore massimo è l'avvicinamento tra Russia ed Europa, che prima erano unite, fino all'avventura comunista. Si formerebbe la prima potenza mondiale euroasiatica, da Lisbona a Vladivostok, anche se si limitasse ad una integrazione economica, che è già iniziata ma che loro impediranno, dovesse costare unaguerra mondiale. Così ecco che in Ucraina intrigano con il comico ebreo, mentre contro la Cina aizzano gli uiguri, come se di islamisti fanatici non ce ne fosse abbastanza. Inoltre scatenano il cane pazzo Erdogan ai confini russi, che non chiede di meglio per risuscitare il suo impero e ci sta riuscendo in Azerbagian, ovviamente col consenso o incarico americano. Sembra in generale che l'impero americano abbia ingaggiato l'Islam fanatico per la gestione del suo impero. Putin ha sangue freddo per fortuna, per questo lo considero il leader più apprezzabile, anche nell'interesse del pianeta, mentre tremo al vedere il Biden intrigare. Europa e Russia, oltre ai legami storici, culturali ed etnici (che altro manca?) hanno gli stessi nemici, per chi li sa vedere, e vengono da laggiù. I nemici comuni legano popoli, come la Svizzera insegna.
Cave USAm!
Amen and Awoman :lol:
Avatar utente
Ovidio
Senatore
Messaggi: 2443
Iscritto il: 25 set 2020, 17:08
Has thanked: 218 times
Ti Piace: 501 times

Re: Come si fa a fare fuori Putin?

Messaggio da leggere da Ovidio »

nerorosso ha scritto: 14 apr 2021, 13:57
Ovidio ha scritto: 14 apr 2021, 12:43
nerorosso ha scritto: 9 apr 2021, 20:57

N0N CONCORDO assolutamente con te.

Putin è uno dei più grandi STATISTI russi, e come tale verrà ricordato nella Storia.

Preferivi forse l'alcolizzato Eltsin? Che in un decennio riuscì a ridurre la Russia a un disastro socio-economico, in cui l'aspettativa di vita si ridusse di 10 anni e dove miseria e alcolismo regnavano sovrani?

Putin è riuscito a risollevare in 20 anni le sorti di una nazione che i suoi stessi cittadini davano ormai per morta…
Pu in è uno dei più grandi STATISTI russi, giusto. Ma solo dal punto di vista dei russi. Cerca sempre l'egemonia, e come tale va combattuto con forza, anche se è un grande statista!
Scusa eh…

A me risulta che la potenza egemonica mondiale, almeno su una parte di mondo, che fa di tutto per ampliare la propria sfera egemonica, che mantiene l'apparato militare più costoso del mondo e basi militari in tutto il mondo non sia la Russia, ma gli U$A…

Fammi qualche esempio di atti egemonici della Russia perchè a me non ne risultano.
La Crimea. Le truppe ai confini dell’Ucraina. Gli interventi in Medio Oriente. La politica in Libia.
Tenere sempre a mente la „regola d‘oro“
Avatar utente
nerorosso
Senatore
Messaggi: 2821
Iscritto il: 8 giu 2019, 17:34
1
Has thanked: 630 times
Ti Piace: 629 times

Re: Come si fa a fare fuori Putin?

Messaggio da leggere da nerorosso »

Ovidio ha scritto: 14 apr 2021, 20:25
nerorosso ha scritto: 14 apr 2021, 13:57
Ovidio ha scritto: 14 apr 2021, 12:43
Pu in è uno dei più grandi STATISTI russi, giusto. Ma solo dal punto di vista dei russi. Cerca sempre l'egemonia, e come tale va combattuto con forza, anche se è un grande statista!
Scusa eh…

A me risulta che la potenza egemonica mondiale, almeno su una parte di mondo, che fa di tutto per ampliare la propria sfera egemonica, che mantiene l'apparato militare più costoso del mondo e basi militari in tutto il mondo non sia la Russia, ma gli U$A…

Fammi qualche esempio di atti egemonici della Russia perchè a me non ne risultano.
La Crimea. Le truppe ai confini dell’Ucraina. Gli interventi in Medio Oriente. La politica in Libia.
Ai termini generali della questione ha risposto abbontantemente Vento nei suoi due post precedenti

viewtopic.php?p=56917#p56917

viewtopic.php?p=57102#p57102

Ai quanto scritto da lui aggiungo nello specifico che per quanto riguarda il Donbass tutto deriva dalle politiche scioviniste adottate dalla giunta ucronazi dopo il golpe del 2014. In cui la parte identitaria russa del popolo ucraino veniva sostanzialmente minacciata di estinzione se non avesse rinunciato alla propria lingua e alla propria identità.
Da qui l'autoproclamazione delle cosiddette "repubbliche popolari" e la guerra conseguente, in cui gli ucraini si sono distinti per i bombardamenti sulle zone abitate, e le milizie ucronazi per cose anche peggiori.
Guerra peraltro 9n cui la Russia del demone Putin non ha messo becco, se non per qualche blando rifornimento, soprattutto cibo e medicinali, e anche qualche arma, perchè no? In fondo si difendevano dei Russi…

L'atto forse più dimostrativo è stato forse la concessione della cittadinanza russa a chiunque abitante in quelle lo avesse richiesto.

Per quanto riguarda la Crimea, all'impero
anglo-sionista non pareva vero di privare la Russia della base navale di Sebastopoli, attraverso il golpe e azioni seguenti. Ma in Crimea si è svolto un referendum, con vasta partecipazione, per decidere se andare con la Russia o rimanere con la mostruosità che stava diventando l'Ucraina. Ovviamente ha stravinto la prima opzione. Del resto la Crimea è sempre stata storicamente russa. Solo dagli anni '50 è diventata territorio ucraino, come dono di Kruscev. Ma gli abitanti sono ed erano russi…

E poi ti pare che qualunque nazione si sarebbe fatta portare via la sua più importante base navale, per di più accesso all'area mediterranea?

In definitiva mi pare che non ci sia proprio nessun tentativo egemonico da parte russa, che in realtà è sulla difensiva e cerca di non farsi "mettere alle corde", per usare una metafora pugilistica, visto l'accerchiamento cui è sottoposta l'Eurasia dalle basi U$A/NATO…
PATRIA O MUERTE!!!

(Fidel Castro)
Rispondi