CHI è il MIO Prossimo?????

Avatar utente
heyoka
Senatore
Connesso: No
Messaggi: 5965
Iscritto il: 10 giu 2019, 11:41
Ha Assegnato: 2109 Mi Piace
Ha Ricevuto: 1127 Mi Piace

Re: CHI è il MIO Prossimo?????

Messaggio da leggere da heyoka »

Rosanna ha scritto: 19 mar 2021, 20:23

In realtà...io parlavo di quel prossimo con capacità di altruismo universale.
Il samaritano possedeva questa capacità...
Certamente Rosanna. Sono d'accordo.
Mi chiedevo solo se quella Michela che alla lontana potrebbe essere una tua congiunta non abbia questa qualità del Samaritano.
🤔🤔🤔


La vita è come un ponte, puoi attraversarla ma non costruirci una casa sopra.
(Proverbio dei Sioux)
Avatar utente
Rosanna
Senatore
Connesso: No
Messaggi: 1988
Iscritto il: 8 giu 2019, 21:03
Ha Assegnato: 1550 Mi Piace
Ha Ricevuto: 636 Mi Piace

Re: CHI è il MIO Prossimo?????

Messaggio da leggere da Rosanna »

heyoka ha scritto: 19 mar 2021, 20:37
Rosanna ha scritto: 19 mar 2021, 20:23

In realtà...io parlavo di quel prossimo con capacità di altruismo universale.
Il samaritano possedeva questa capacità...
Certamente Rosanna. Sono d'accordo.
Mi chiedevo solo se quella Michela che alla lontana potrebbe essere una tua congiunta non abbia questa qualità del Samaritano.
🤔🤔🤔
Non dimenticare che trattasi di una comunista.
I comunisti non posseggono certe qualità.

😑😑😑



Con Matteo Salvini.. ❤ Una sarda x Un' Italia che c'è anche se viene zittita o irrisa o insultata. Guai a chi la tocca o la ruba o la invade. Ed io aggiungo: Guai a chi la svende e la rovina in cambio di sporchi interessi personali.
Avatar utente
Ovidio
Senatore
Connesso: No
Messaggi: 2424
Iscritto il: 25 set 2020, 17:08
Ha Assegnato: 216 Mi Piace
Ha Ricevuto: 505 Mi Piace

Re: CHI è il MIO Prossimo?????

Messaggio da leggere da Ovidio »

heyoka ha scritto: 19 mar 2021, 18:15
Rosanna ha scritto: 18 mar 2021, 20:42 Il mio prossimo è colui che quotidianamente incrocio nella mia strada...
Mi piacerebbe vederti cosa fai se incontri Michela Murgia.
E guarda che Lei, ti è certamente più prossima di me.
😂😂😂😂😂
Murgia l'ho incontrata molti anni fa, in occasione della presentazione del suo libro, "l'accabadora", a San Giovanni di Sinis, all'epoca non ancora conosciuta.

Ne ho avuto una pessima impressione, sin dal primo momento. Ed è tutto dire trattandosi nel libro di un tema tutt'altro che politico.

Ma ... cattivo sangue non mente!


Tenere sempre a mente la „regola d‘oro“
Avatar utente
Rosanna
Senatore
Connesso: No
Messaggi: 1988
Iscritto il: 8 giu 2019, 21:03
Ha Assegnato: 1550 Mi Piace
Ha Ricevuto: 636 Mi Piace

Re: CHI è il MIO Prossimo?????

Messaggio da leggere da Rosanna »

Ovidio ha scritto: 19 mar 2021, 22:39
heyoka ha scritto: 19 mar 2021, 18:15
Rosanna ha scritto: 18 mar 2021, 20:42 Il mio prossimo è colui che quotidianamente incrocio nella mia strada...
Mi piacerebbe vederti cosa fai se incontri Michela Murgia.
E guarda che Lei, ti è certamente più prossima di me.
😂😂😂😂😂
Murgia l'ho incontrata molti anni fa, in occasione della presentazione del suo libro, "l'accabadora", a San Giovanni di Sinis, all'epoca non ancora conosciuta.

Ne ho avuto una pessima impressione, sin dal primo momento. Ed è tutto dire trattandosi nel libro di un tema tutt'altro che politico.

Ma ... cattivo sangue non mente!
In un paesino del centro Sardegna, si celebra la festa della Letteratura.
Un paio d'anni fa ... venni invitata alla partecipazione in veste di relatrice ... su una tematica attualissima riguardante gli aspetti psicologici dell'età evolutiva e il rapporto fra i giovani studenti e la lettura .
Quando gli studenti e i visitatori e le persone frequentanti il padiglione ... leggevano il mio cognome nei manifesti affissi...
si precipitavano a chiedermi: ma lei è parente di Michela Murgia?
Il mio viso e lo sguardo di persona indignata...li induceva a chiedere scusa...😂😂😂
Non siamo parenti , siamo due persone assolutamente diverse sotto ogni profilo , non condivido niente di ciò che fa finta di scrivere, non le riconosco alcun pregio.
Dio mi perdoni!!
😆😆😆😆😆😆😆



Con Matteo Salvini.. ❤ Una sarda x Un' Italia che c'è anche se viene zittita o irrisa o insultata. Guai a chi la tocca o la ruba o la invade. Ed io aggiungo: Guai a chi la svende e la rovina in cambio di sporchi interessi personali.
Avatar utente
Alfa
Senatore
Connesso: Sì
Messaggi: 4886
Iscritto il: 8 giu 2019, 16:35
Località: Toscana
Ha Assegnato: 694 Mi Piace
Ha Ricevuto: 2041 Mi Piace
Contatta:

Re: CHI è il MIO Prossimo?????

Messaggio da leggere da Alfa »

heyoka ha scritto: 3 gen 2021, 16:48 Stando a quello che leggiamo nei Vangeli, Gesù NON dice che il Prossimo sono tutte le persone che si trovano ( o fanno finta) di trovarsi in difficoltà.
Gesù ci dice CHIARAMENTE che il Nostro Prossimo è CHIUNQUE ci fa del Bene!
Perciò, quando diciamo di voler Amare il Nostro prossimo, diciamo che vogliamo Amare CHI CI FA DEL BENE!!!
Sai come la penso io?
Il mio prossimo sono me stesso.
Se non voglio bene a me stesso non posso volerne a nessun altro. Non credo nella divisione del pane, quello lo divido quando "io" avrò lo stomaco pieno e non prima. Non mi si venga a dire il contrario, altrimenti ti dico che patisco la fame perchè dono tutto il mio cibo ad altri. Non sono diverso dai cristiani, sono io il cristiano e tutti gli altri sono peggio di me, a cominciare dai battitori di ginocchia e baciapile.


Site Admin
Avatar utente
Rosanna
Senatore
Connesso: No
Messaggi: 1988
Iscritto il: 8 giu 2019, 21:03
Ha Assegnato: 1550 Mi Piace
Ha Ricevuto: 636 Mi Piace

Re: CHI è il MIO Prossimo?????

Messaggio da leggere da Rosanna »

Alfa ha scritto: 20 mar 2021, 17:37
heyoka ha scritto: 3 gen 2021, 16:48 Stando a quello che leggiamo nei Vangeli, Gesù NON dice che il Prossimo sono tutte le persone che si trovano ( o fanno finta) di trovarsi in difficoltà.
Gesù ci dice CHIARAMENTE che il Nostro Prossimo è CHIUNQUE ci fa del Bene!
Perciò, quando diciamo di voler Amare il Nostro prossimo, diciamo che vogliamo Amare CHI CI FA DEL BENE!!!
Sai come la penso io?
Il mio prossimo sono me stesso.
Se non voglio bene a me stesso non posso volerne a nessun altro. Non credo nella divisione del pane, quello lo divido quando "io" avrò lo stomaco pieno e non prima. Non mi si venga a dire il contrario, altrimenti ti dico che patisco la fame perchè dono tutto il mio cibo ad altri. Non sono diverso dai cristiani, sono io il cristiano e tutti gli altri sono peggio di me, a cominciare dai battitori di ginocchia e baciapile.
Pensa che gli atei sono migliori di noi cristiani.
I primi banchi delle chiese sono sempre occupati da eserciti di scribi e farisei impastati di ipocrisia e falsità.
Predicano bene e razzolano male...
Predicano la solidarietà ma loro non conoscono il significato di questo termine ...
Parlano del "prossimo"...ma delegano gli altri ad occuparsene...



Con Matteo Salvini.. ❤ Una sarda x Un' Italia che c'è anche se viene zittita o irrisa o insultata. Guai a chi la tocca o la ruba o la invade. Ed io aggiungo: Guai a chi la svende e la rovina in cambio di sporchi interessi personali.
Avatar utente
heyoka
Senatore
Connesso: No
Messaggi: 5965
Iscritto il: 10 giu 2019, 11:41
Ha Assegnato: 2109 Mi Piace
Ha Ricevuto: 1127 Mi Piace

Re: CHI è il MIO Prossimo?????

Messaggio da leggere da heyoka »

Dio mi perdoni!!
Neanche Gesù amava i farisei.
Secondo me sei più che perdonata.
😂😂😂


La vita è come un ponte, puoi attraversarla ma non costruirci una casa sopra.
(Proverbio dei Sioux)
Avatar utente
Holubice
Senatore
Connesso: No
Messaggi: 1585
Iscritto il: 9 apr 2020, 14:11
Ha Assegnato: 1 Mi Piace
Ha Ricevuto: 386 Mi Piace

Re: CHI è il MIO Prossimo?????

Messaggio da leggere da Holubice »

Sara ha scritto: 11 gen 2021, 12:17 Brevis esse laboro, obscurus fio?! La frase finale Voleva essere una battuta. Provo a spiegarmi meglio
I vocaboli originari dei vangeli si riferiscono a chi ci è "prossimo"- nel senso di vicino considerando gli esempi proposti- e in effetti non riusciamo a essere empatici nei confronti di un prossimo generico e astratto.
Ma, ironizzando, ci è "vicino" anche il nemico che sta per colpirci... Come la mettiamo? Si corrono rischi maggiori che nel porgere "l'altra guancia"!
Conosci, immagino "la guerra di Piero": se gli sparo in fronte o nel cuore soltanto il tempo avrà per morire ma il tempo a me resterà per vedere vedere gli occhi di un uomo che muore; mentre gli usi questa premura quello si volta, ti vede e ha paura ed imbracciata l'artiglieria non ti ricambia la cortesia
E allora...? Scusate la franchezza, ma in tutti quegli anni di catechismo, che cosa avete fatto? Avete acchiappato solo mosche...?


Dal mio Testo Sacro di Riferimento:
Spoiler:
Mentre parlava ancora, ecco arrivare Giuda, uno dei Dodici, e con lui una gran folla con spade e bastoni, mandata dai sommi sacerdoti e dagli anziani del popolo. [48]Il traditore aveva dato loro questo segnale dicendo: «Quello che bacerò, è lui; arrestatelo!». [49]E subito si avvicinò a Gesù e disse: «Salve, Rabbì!». E lo baciò. [50]E Gesù gli disse: «Amico, per questo sei qui!». Allora si fecero avanti e misero le mani addosso a Gesù e lo arrestarono. [51]Ed ecco, uno di quelli che erano con Gesù, messa mano alla spada, la estrasse e colpì il servo del sommo sacerdote staccandogli un orecchio.
[52]Allora Gesù gli disse: «Rimetti la spada nel fodero, perché tutti quelli che mettono mano alla spada periranno di spada. [53]Pensi forse che io non possa pregare il Padre mio, che mi darebbe subito più di dodici legioni di angeli? [54]Ma come allora si adempirebbero le Scritture, secondo le quali così deve avvenire?». [55]In quello stesso momento Gesù disse alla folla: «Siete usciti come contro un brigante, con spade e bastoni, per catturarmi. Ogni giorno stavo seduto nel tempio ad insegnare, e non mi avete arrestato. [56]Ma tutto questo è avvenuto perché si adempissero le Scritture dei profeti». Allora tutti i discepoli, abbandonatolo, fuggirono.
...
Ma a voi che ascoltate, io dico: Amate i vostri nemici, fate del bene a coloro che vi odiano, [28]benedite coloro che vi maledicono, pregate per coloro che vi maltrattano. [29]A chi ti percuote sulla guancia, porgi anche l'altra; a chi ti leva il mantello, non rifiutare la tunica. [30]Dà a chiunque ti chiede; e a chi prende del tuo, non richiederlo. [31]Ciò che volete gli uomini facciano a voi, anche voi fatelo a loro. [32]Se amate quelli che vi amano, che merito ne avrete? Anche i peccatori fanno lo stesso. [33]E se fate del bene a coloro che vi fanno del bene, che merito ne avrete? Anche i peccatori fanno lo stesso. [34]E se prestate a coloro da cui sperate ricevere, che merito ne avrete? Anche i peccatori concedono prestiti ai peccatori per riceverne altrettanto. [35]Amate invece i vostri nemici, fate del bene e prestate senza sperarne nulla, e il vostro premio sarà grande e sarete figli dell'Altissimo; perché egli è benevolo verso gl'ingrati e i malvagi.


Immagine


"Ricordatevi sempre che nel nostro Parlamento siedono i nostri rappresentanti. E che ci rappresentano benissimo"
(Indro Montanelli)
Avatar utente
Holubice
Senatore
Connesso: No
Messaggi: 1585
Iscritto il: 9 apr 2020, 14:11
Ha Assegnato: 1 Mi Piace
Ha Ricevuto: 386 Mi Piace

Re: CHI è il MIO Prossimo?????

Messaggio da leggere da Holubice »

Alfa ha scritto: 20 mar 2021, 17:37
Sai come la penso io?
Il mio prossimo sono me stesso.
Se non voglio bene a me stesso non posso volerne a nessun altro. Non credo nella divisione del pane, quello lo divido quando "io" avrò lo stomaco pieno e non prima. Non mi si venga a dire il contrario, altrimenti ti dico che patisco la fame perchè dono tutto il mio cibo ad altri. Non sono diverso dai cristiani, sono io il cristiano e tutti gli altri sono peggio di me, a cominciare dai battitori di ginocchia e baciapile.

Minchia...!

Con il buon Alfa partiamo da una buona base di partenza... Pensa come sta messo Omega...?!?

Immagine


"Ricordatevi sempre che nel nostro Parlamento siedono i nostri rappresentanti. E che ci rappresentano benissimo"
(Indro Montanelli)
Avatar utente
Ovidio
Senatore
Connesso: No
Messaggi: 2424
Iscritto il: 25 set 2020, 17:08
Ha Assegnato: 216 Mi Piace
Ha Ricevuto: 505 Mi Piace

Re: CHI è il MIO Prossimo?????

Messaggio da leggere da Ovidio »

Sembra che anche Socrate offrisse l'altra guancia!
albatros ha scritto: 22 mar 2021, 7:41 Nel suo dialogare, Socrate assumeva spesso un tono piuttosto veemente: allora i suoi interlocutori lo colpivano con pugni o gli strappavano i capelli; nella maggior parte dei casi era disprezzato e deriso, ma tutto sopportava con animo rassegnato. A tal punto che una volta sopportando con la consueta calma i calci che aveva ricevuti da un tale, a chi si meravigliava del suo atteggiamento rassegnato, rispose: "Se mi avesse preso a calci un asino, l'avrei forse condotto in giudizio?".


Tenere sempre a mente la „regola d‘oro“
Avatar utente
Holubice
Senatore
Connesso: No
Messaggi: 1585
Iscritto il: 9 apr 2020, 14:11
Ha Assegnato: 1 Mi Piace
Ha Ricevuto: 386 Mi Piace

Re: CHI è il MIO Prossimo?????

Messaggio da leggere da Holubice »

Ovidio ha scritto: 22 mar 2021, 9:18 Sembra che anche Socrate offrisse l'altra guancia!
albatros ha scritto: 22 mar 2021, 7:41 Nel suo dialogare, Socrate assumeva spesso un tono piuttosto veemente: allora i suoi interlocutori lo colpivano con pugni o gli strappavano i capelli; nella maggior parte dei casi era disprezzato e deriso, ma tutto sopportava con animo rassegnato. A tal punto che una volta sopportando con la consueta calma i calci che aveva ricevuti da un tale, a chi si meravigliava del suo atteggiamento rassegnato, rispose: "Se mi avesse preso a calci un asino, l'avrei forse condotto in giudizio?".
Io sapevo che Socrate aveva una moglie, Santippe, e che è passata alla storia per essere una donna molto petulante.

"Santippe cucinava tante trippe.
Trippe a pranzo, trippe a cena,
sai il povero Socrate
che pena"


Si racconta che il marito, solito colloquiare ben volentieri con tutte le persone che incontrava in giro per Atene, una volta a casa diventasse totalmente taciturno. Fatto che faceva ancora più inca$$are Santippie. Finché la donna, in uno scatto d'ira, scagliò addosso al marito un secchio pieno d'acqua:



- Dopo tanto tuonare, era inevitabile che piovesse...

(...fu la risposta)


Immagine


"Ricordatevi sempre che nel nostro Parlamento siedono i nostri rappresentanti. E che ci rappresentano benissimo"
(Indro Montanelli)
Avatar utente
porterrockwell
Senatore
Connesso: No
Messaggi: 2033
Iscritto il: 9 giu 2019, 11:47
Ha Assegnato: 139 Mi Piace
Ha Ricevuto: 768 Mi Piace

Re: CHI è il MIO Prossimo?????

Messaggio da leggere da porterrockwell »

Crossfire ha scritto: 3 gen 2021, 18:05
albatros ha scritto: 3 gen 2021, 17:32
heyoka ha scritto: 3 gen 2021, 16:48 Stando a quello che leggiamo nei Vangeli, Gesù NON dice che il Prossimo sono tutte le persone che si trovano ( o fanno finta) di trovarsi in difficoltà.
Gesù ci dice CHIARAMENTE che il Nostro Prossimo è CHIUNQUE ci fa del Bene!
Perciò, quando diciamo di voler Amare il Nostro prossimo, diciamo che vogliamo Amare CHI CI FA DEL BENE!!!
Heyoka, ma allora sarebbe un amore interessato, basato sul dare per avere...Non mi pare che Gesù abbia mai detto una cosa del genere...
Tutto dipende dalla traduzione e dalla interpretazione della scrittura.

Per intenderci, il prossimo del vangelo é quanto segue:
Dall'ebraico "rea" colui che è vicino, col quale stai trattando. Dal greco "plesion", ovvero avvicinarsi.

Quindi si, si intende nostro ''prossimo'' chi ci é vicino, non un prossimo generico ma chi ci fa del bene.
E noi diventiamo ''prossimi'' di qualcun altro, in senso evangelico, facendo del bene a chi ne ha bisogno.

La sostanza non cambia, aiutare chi é in difficoltà. Cambia la lettura, che dal paternalismo buonista del ''tutti sono i miei prossimi'', al piú interiore ''diventare prossimi di un altro essere umano''.
Mi pare che la lettura della risposta data da Cristo prescinda dalla traduzione possibile. Narra una parabola esplicativa ed il prossimo che indica è il solo samaritano


Avatar utente
Crossfire
Consigliere
Connesso: No
Messaggi: 447
Iscritto il: 9 nov 2020, 16:45
Ha Assegnato: 146 Mi Piace
Ha Ricevuto: 163 Mi Piace

Re: CHI è il MIO Prossimo?????

Messaggio da leggere da Crossfire »

porterrockwell ha scritto: 10 giu 2021, 9:27
Crossfire ha scritto: 3 gen 2021, 18:05
albatros ha scritto: 3 gen 2021, 17:32

Heyoka, ma allora sarebbe un amore interessato, basato sul dare per avere...Non mi pare che Gesù abbia mai detto una cosa del genere...
Tutto dipende dalla traduzione e dalla interpretazione della scrittura.

Per intenderci, il prossimo del vangelo é quanto segue:
Dall'ebraico "rea" colui che è vicino, col quale stai trattando. Dal greco "plesion", ovvero avvicinarsi.

Quindi si, si intende nostro ''prossimo'' chi ci é vicino, non un prossimo generico ma chi ci fa del bene.
E noi diventiamo ''prossimi'' di qualcun altro, in senso evangelico, facendo del bene a chi ne ha bisogno.

La sostanza non cambia, aiutare chi é in difficoltà. Cambia la lettura, che dal paternalismo buonista del ''tutti sono i miei prossimi'', al piú interiore ''diventare prossimi di un altro essere umano''.
Mi pare che la lettura della risposta data da Cristo prescinda dalla traduzione possibile. Narra una parabola esplicativa ed il prossimo che indica è il solo samaritano
Pretendere di dare una risposta a prescindere dalla traduzione della lingua originale è un atto errato. Sarebbe come pretendere di tradurre un numero romano in uno arabo senza regole.
Il samaritano si fa prossimo dell'uomo in difficoltà (cosa che non fecero il sacerdote ed il levita nella medesima situazione), dando una mano, e di conseguenza si rende prossimo nel senso traducibile: avvicinarsi, trattare con chi è in difficoltà. Anche perché la risposta la da direttamente alla fine.
G: Chi di questi tre ti sembra sia stato il prossimo di colui che è incappato nei briganti?
D: Chi ha avuto compassione di lui. (Compassione: atteggiamento comprensivo e soccorrevole verso uno stato penoso)
La scelta della figura del samaritano è molto semplice: erano osteggiati. Quindi far passare che è il samaritano a dare una mano e non un sacerdote o un levita è una provocazione ad una classe divenuta altezzosa e priva dei valori della carità. Forse è il caso di chiedersi cosa era il samaritano al tempo, e contestualizzare la parabola nel suo elemento storico. Oggi per noi il samaritano è il "buon samaritano", quindi buono per definizione. Ma è una lettura errata, data da una traduzione imprecisa e da una ignoranza storica di ciò che rappresentavano nel loro tempo.


Poshibel 'na cavra de het quintai. [Moreschi]
"Mi fregate di poco, ho settantotto anni" [E. De Bono]
Avatar utente
porterrockwell
Senatore
Connesso: No
Messaggi: 2033
Iscritto il: 9 giu 2019, 11:47
Ha Assegnato: 139 Mi Piace
Ha Ricevuto: 768 Mi Piace

Re: CHI è il MIO Prossimo?????

Messaggio da leggere da porterrockwell »

Crossfire ha scritto: 10 giu 2021, 10:59
porterrockwell ha scritto: 10 giu 2021, 9:27
Crossfire ha scritto: 3 gen 2021, 18:05

Tutto dipende dalla traduzione e dalla interpretazione della scrittura.

Per intenderci, il prossimo del vangelo é quanto segue:
Dall'ebraico "rea" colui che è vicino, col quale stai trattando. Dal greco "plesion", ovvero avvicinarsi.

Quindi si, si intende nostro ''prossimo'' chi ci é vicino, non un prossimo generico ma chi ci fa del bene.
E noi diventiamo ''prossimi'' di qualcun altro, in senso evangelico, facendo del bene a chi ne ha bisogno.

La sostanza non cambia, aiutare chi é in difficoltà. Cambia la lettura, che dal paternalismo buonista del ''tutti sono i miei prossimi'', al piú interiore ''diventare prossimi di un altro essere umano''.
Mi pare che la lettura della risposta data da Cristo prescinda dalla traduzione possibile. Narra una parabola esplicativa ed il prossimo che indica è il solo samaritano
Pretendere di dare una risposta a prescindere dalla traduzione della lingua originale è un atto errato. Sarebbe come pretendere di tradurre un numero romano in uno arabo senza regole.
Il samaritano si fa prossimo dell'uomo in difficoltà (cosa che non fecero il sacerdote ed il levita nella medesima situazione), dando una mano, e di conseguenza si rende prossimo nel senso traducibile: avvicinarsi, trattare con chi è in difficoltà. Anche perché la risposta la da direttamente alla fine.
G: Chi di questi tre ti sembra sia stato il prossimo di colui che è incappato nei briganti?
D: Chi ha avuto compassione di lui. (Compassione: atteggiamento comprensivo e soccorrevole verso uno stato penoso)
La scelta della figura del samaritano è molto semplice: erano osteggiati. Quindi far passare che è il samaritano a dare una mano e non un sacerdote o un levita è una provocazione ad una classe divenuta altezzosa e priva dei valori della carità. Forse è il caso di chiedersi cosa era il samaritano al tempo, e contestualizzare la parabola nel suo elemento storico. Oggi per noi il samaritano è il "buon samaritano", quindi buono per definizione. Ma è una lettura errata, data da una traduzione imprecisa e da una ignoranza storica di ciò che rappresentavano nel loro tempo.
Insomma, non fare il gesuita che ce n'è abbastanza. Che senso ha la domanda "Chi dei tre".. "? Sono "prossimo " da amare in egual misura tutti quei tre?


Avatar utente
Crossfire
Consigliere
Connesso: No
Messaggi: 447
Iscritto il: 9 nov 2020, 16:45
Ha Assegnato: 146 Mi Piace
Ha Ricevuto: 163 Mi Piace

Re: CHI è il MIO Prossimo?????

Messaggio da leggere da Crossfire »

porterrockwell ha scritto: 10 giu 2021, 13:21
Crossfire ha scritto: 10 giu 2021, 10:59
porterrockwell ha scritto: 10 giu 2021, 9:27

Mi pare che la lettura della risposta data da Cristo prescinda dalla traduzione possibile. Narra una parabola esplicativa ed il prossimo che indica è il solo samaritano
Pretendere di dare una risposta a prescindere dalla traduzione della lingua originale è un atto errato. Sarebbe come pretendere di tradurre un numero romano in uno arabo senza regole.
Il samaritano si fa prossimo dell'uomo in difficoltà (cosa che non fecero il sacerdote ed il levita nella medesima situazione), dando una mano, e di conseguenza si rende prossimo nel senso traducibile: avvicinarsi, trattare con chi è in difficoltà. Anche perché la risposta la da direttamente alla fine.
G: Chi di questi tre ti sembra sia stato il prossimo di colui che è incappato nei briganti?
D: Chi ha avuto compassione di lui. (Compassione: atteggiamento comprensivo e soccorrevole verso uno stato penoso)
La scelta della figura del samaritano è molto semplice: erano osteggiati. Quindi far passare che è il samaritano a dare una mano e non un sacerdote o un levita è una provocazione ad una classe divenuta altezzosa e priva dei valori della carità. Forse è il caso di chiedersi cosa era il samaritano al tempo, e contestualizzare la parabola nel suo elemento storico. Oggi per noi il samaritano è il "buon samaritano", quindi buono per definizione. Ma è una lettura errata, data da una traduzione imprecisa e da una ignoranza storica di ciò che rappresentavano nel loro tempo.
Insomma, non fare il gesuita che ce n'è abbastanza. Che senso ha la domanda "Chi dei tre".. "? Sono "prossimo " da amare in egual misura tutti quei tre?
Non è questione di gesuita o meno, e nemmeno di teologia. Siamo alla comprensione del testo. Del testo della parabola da te citata.
G: Chi di questi tre ti sembra sia stato il prossimo (vicino, avvicinarsi) di colui che è incappato nei briganti? (lo sfortunato a terra, quello che è nello stato penoso)
D: Chi ha avuto compassione di lui. (Compassione: atteggiamento comprensivo e soccorrevole verso uno stato penoso)
Tu puoi amare ed essere prossimo a chi vuoi da uomo, ma se sei (sottolineo sei, non se vuoi apparire) cristiano tu dovresti farti prossimo di chi ha bisogno. Il tutto senza pubblicità aggiungo.
Seriamente, non capisco cosa si sia di difficile da capire. Magari difficile da accettare, ma questo è un problema che si pone solo il vero cristiano, e non colui che lo mette sugli scudi, perdonatemi il francesismo, ad cazzu du canem.


Poshibel 'na cavra de het quintai. [Moreschi]
"Mi fregate di poco, ho settantotto anni" [E. De Bono]
Avatar utente
heyoka
Senatore
Connesso: No
Messaggi: 5965
Iscritto il: 10 giu 2019, 11:41
Ha Assegnato: 2109 Mi Piace
Ha Ricevuto: 1127 Mi Piace

Re: CHI è il MIO Prossimo?????

Messaggio da leggere da heyoka »

Tu puoi amare ed essere prossimo a chi vuoi da uomo, ma se sei (sottolineo sei, non se vuoi apparire) cristiano tu dovresti farti prossimo di chi ha bisogno.
Può essere che Gesù volesse dire questo ai Cristiani?
Non credo...
Oltre alla falsità di voler APPARIRE cristiani, Gesù ci ammonisce anche a non essere cosi KOLLIONI di farci prossimo di coloro CHE VOGLIONO FARTI CREDERE DI ESSERE NEL BISOGNO.

Famosa la frase di Gesù sul regalare perle ai CANI E AI PORCI.


La vita è come un ponte, puoi attraversarla ma non costruirci una casa sopra.
(Proverbio dei Sioux)
Avatar utente
Crossfire
Consigliere
Connesso: No
Messaggi: 447
Iscritto il: 9 nov 2020, 16:45
Ha Assegnato: 146 Mi Piace
Ha Ricevuto: 163 Mi Piace

Re: CHI è il MIO Prossimo?????

Messaggio da leggere da Crossfire »

heyoka ha scritto: 10 giu 2021, 15:01
Tu puoi amare ed essere prossimo a chi vuoi da uomo, ma se sei (sottolineo sei, non se vuoi apparire) cristiano tu dovresti farti prossimo di chi ha bisogno.
Può essere che Gesù volesse dire questo ai Cristiani?
Non credo...
Oltre alla falsità di voler APPARIRE cristiani, Gesù ci ammonisce anche a non essere cosi KOLLIONI di farci prossimo di coloro CHE VOGLIONO FARTI CREDERE DI ESSERE NEL BISOGNO.

Famosa la frase di Gesù sul regalare perle ai CANI E AI PORCI.
Attenzione che stai mescolando due fattori. Stai mescolando chi è in una situazione di difficoltà e quindi in uno stato penoso (nella parabola l'assalito dai briganti), dai briganti stessi.
Chi ha bisogno non significa chi truffa, chi ruba, chi uccide, chi evade eccetera. Il Vangelo non nega i dieci comandamenti, non dimentichiamolo.
Non bisogna allargare il discorso se prima non sono chiari i punti di partenza.


Poshibel 'na cavra de het quintai. [Moreschi]
"Mi fregate di poco, ho settantotto anni" [E. De Bono]
Avatar utente
heyoka
Senatore
Connesso: No
Messaggi: 5965
Iscritto il: 10 giu 2019, 11:41
Ha Assegnato: 2109 Mi Piace
Ha Ricevuto: 1127 Mi Piace

Re: CHI è il MIO Prossimo?????

Messaggio da leggere da heyoka »

Non bisogna allargare il discorso se prima non sono chiari i punti di partenza.
E come fai a sapere se quello che ti sta chiedendo aiuto o ti sembra sia in una situazione pericolosa, non ti stia facendo finta, per approfittare della tua "bontà samaritana"?
Non è la prima volta che qualcuno per strada si ferma con l' auto per soccorrere qualcuno ferito in strada e si ritrova rapinato e bastonato.
Due mesi fa, un vecchio parroco vicentino, che voleva fare il buon samaritano, ha scoperto che il povero extracomunitario disoccupato, con 6 figli da sfamare e la moglie ammalata, in realta non aveva ne moglie ne figli, ma nel frattempo gli aveva prosciugato il conto della Parrocchia, che ammontava a 85.000 euro.


La vita è come un ponte, puoi attraversarla ma non costruirci una casa sopra.
(Proverbio dei Sioux)
Avatar utente
Crossfire
Consigliere
Connesso: No
Messaggi: 447
Iscritto il: 9 nov 2020, 16:45
Ha Assegnato: 146 Mi Piace
Ha Ricevuto: 163 Mi Piace

Re: CHI è il MIO Prossimo?????

Messaggio da leggere da Crossfire »

heyoka ha scritto: 10 giu 2021, 18:37
Non bisogna allargare il discorso se prima non sono chiari i punti di partenza.
E come fai a sapere se quello che ti sta chiedendo aiuto o ti sembra sia in una situazione pericolosa, non ti stia facendo finta, per approfittare della tua "bontà samaritana"?
Non è la prima volta che qualcuno per strada si ferma con l' auto per soccorrere qualcuno ferito in strada e si ritrova rapinato e bastonato.
Due mesi fa, un vecchio parroco vicentino, che voleva fare il buon samaritano, ha scoperto che il povero extracomunitario disoccupato, con 6 figli da sfamare e la moglie ammalata, in realta non aveva ne moglie ne figli, ma nel frattempo gli aveva prosciugato il conto della Parrocchia, che ammontava a 85.000 euro.
Io parlo di principi religiosi, tu di situazioni singolari in cui vengono meno i principi di qualsiasi religione.
Mio padre fu truffato (di poco perché se ne accorse in fretta, per fortuna) da un italianissimo varesotto. Da qui dovrei appurare che tutti i lombardi sono criminali? Sarà fatto, ma non sarà corretto.
Se si parla del principio cristiano, che non è facile da applicare, si tratta di fare del bene al prossimo in difficoltà. Se si parla di altro ben venga ma esula da ciò che è l'insegnamento religioso.


Poshibel 'na cavra de het quintai. [Moreschi]
"Mi fregate di poco, ho settantotto anni" [E. De Bono]
Avatar utente
heyoka
Senatore
Connesso: No
Messaggi: 5965
Iscritto il: 10 giu 2019, 11:41
Ha Assegnato: 2109 Mi Piace
Ha Ricevuto: 1127 Mi Piace

Re: CHI è il MIO Prossimo?????

Messaggio da leggere da heyoka »

Se si parla del principio cristiano, che non è facile da applicare, si tratta di fare del bene al prossimo in difficoltà.
Per fare il bene, bisognerebbe sapere cosa è il BENE.
Un giorno Gesù disse che Lui non era venuto a portare la pace, Anzi.
E questo non sembra essere un bene, stando ai principi cristiani.


La vita è come un ponte, puoi attraversarla ma non costruirci una casa sopra.
(Proverbio dei Sioux)
Rispondi