Non abbandonarci alla tentazione.

Avatar utente
Rosanna
Senatore
Connesso: No
Messaggi: 1988
Iscritto il: 8 giu 2019, 21:03
Ha Assegnato: 1550 Mi Piace
Ha Ricevuto: 636 Mi Piace

Non abbandonarci alla tentazione.

Messaggio da leggere da Rosanna »

No, è che mi stavo chiedendo se davvero era necessario modificare il Padre nostro.
Ma dove vuole andare a parare l'omino argentino?



Con Matteo Salvini.. ❤ Una sarda x Un' Italia che c'è anche se viene zittita o irrisa o insultata. Guai a chi la tocca o la ruba o la invade. Ed io aggiungo: Guai a chi la svende e la rovina in cambio di sporchi interessi personali.
Avatar utente
Ovidio
Senatore
Connesso: No
Messaggi: 2424
Iscritto il: 25 set 2020, 17:08
Ha Assegnato: 216 Mi Piace
Ha Ricevuto: 505 Mi Piace

Re: Non abbandonarci alla tentazione.

Messaggio da leggere da Ovidio »

Rosanna ha scritto: ↑8 dic 2020, 20:40 No, è che mi stavo chiedendo se davvero era necessario modificare il Padre nostro.
Ma dove vuole andare a parare l'omino argentino?
Non lo so. Non credo che era necessario. Ci sono tante cose che non si capiscono eppure non si cambiano! E vanno bene così.


Tenere sempre a mente la „regola d‘oro“
Avatar utente
Studente
Consigliere
Connesso: No
Messaggi: 432
Iscritto il: 9 nov 2020, 12:14
Ha Assegnato: 10 Mi Piace
Ha Ricevuto: 50 Mi Piace

Re: Non abbandonarci alla tentazione.

Messaggio da leggere da Studente »

Rosanna ha scritto: ↑8 dic 2020, 20:40 No, è che mi stavo chiedendo se davvero era necessario modificare il Padre nostro.
Ma dove vuole andare a parare l'omino argentino?
Se sei cattolica devi ubbidirgli che ti piaccia o no, d altronde é il vostro monarca assoluto e lo ha eletto lo spirito santo attraverso i cardinali al olcnave, mica oscure manovre di palazzo che lo hanno messo li per recuperare il terreno perso in sudamerica ale chese protestanti.
Se non ti va bene ci sono milemila altre chiese cristiane che ti promettono la vita eterna "se fai questo o quello" che hanno la stessa probabilitá di farti finire in paradiso di quella offerta dal papa. La chiesa é come una banca, se non ti piacciono le condizioni che ti offre vai alla ricerca di chi ti da uno stesso prodotto ad un prezzo migliore ;)


Un popolo perdente é ossessionato dal proprio passato
Un popolo vincente é ossessionato dal proprio futuro
Avatar utente
giampieros
Deputato
Connesso: No
Messaggi: 797
Iscritto il: 17 giu 2019, 20:07
Ha Assegnato: 284 Mi Piace
Ha Ricevuto: 368 Mi Piace

Re: Non abbandonarci alla tentazione.

Messaggio da leggere da giampieros »

Rosanna ha scritto: ↑8 dic 2020, 20:40 No, è che mi stavo chiedendo se davvero era necessario modificare il Padre nostro.
Ma dove vuole andare a parare l'omino argentino?
Non mi dire che invece di "Padre nostro che sei nei Cieli..." è diventato "Genitore uno che sei nei Cieli..."


Avatar utente
Ovidio
Senatore
Connesso: No
Messaggi: 2424
Iscritto il: 25 set 2020, 17:08
Ha Assegnato: 216 Mi Piace
Ha Ricevuto: 505 Mi Piace

Re: Non abbandonarci alla tentazione.

Messaggio da leggere da Ovidio »

giampieros ha scritto: ↑9 dic 2020, 18:00
Rosanna ha scritto: ↑8 dic 2020, 20:40 No, è che mi stavo chiedendo se davvero era necessario modificare il Padre nostro.
Ma dove vuole andare a parare l'omino argentino?
Non mi dire che invece di "Padre nostro che sei nei Cieli..." è diventato "Genitore uno che sei nei Cieli..."
Ma questo sarebbe idoneo a evitare l'antropomorfismo del padreterno!


Tenere sempre a mente la „regola d‘oro“
Avatar utente
Rosanna
Senatore
Connesso: No
Messaggi: 1988
Iscritto il: 8 giu 2019, 21:03
Ha Assegnato: 1550 Mi Piace
Ha Ricevuto: 636 Mi Piace

Re: Non abbandonarci alla tentazione.

Messaggio da leggere da Rosanna »

giampieros ha scritto: ↑9 dic 2020, 18:00
Rosanna ha scritto: ↑8 dic 2020, 20:40 No, è che mi stavo chiedendo se davvero era necessario modificare il Padre nostro.
Ma dove vuole andare a parare l'omino argentino?
Non mi dire che invece di "Padre nostro che sei nei Cieli..." è diventato "Genitore uno che sei nei Cieli..."
:mrgreen:

Ci manca poco...



Con Matteo Salvini.. ❤ Una sarda x Un' Italia che c'è anche se viene zittita o irrisa o insultata. Guai a chi la tocca o la ruba o la invade. Ed io aggiungo: Guai a chi la svende e la rovina in cambio di sporchi interessi personali.
Avatar utente
heyoka
Senatore
Connesso: No
Messaggi: 5965
Iscritto il: 10 giu 2019, 11:41
Ha Assegnato: 2109 Mi Piace
Ha Ricevuto: 1127 Mi Piace

Re: Non abbandonarci alla tentazione.

Messaggio da leggere da heyoka »

Ovidio ha scritto: ↑8 dic 2020, 21:37
Rosanna ha scritto: ↑8 dic 2020, 20:40 No, è che mi stavo chiedendo se davvero era necessario modificare il Padre nostro.
Ma dove vuole andare a parare l'omino argentino?
Non lo so. Non credo che era necessario. Ci sono tante cose che non si capiscono eppure non si cambiano! E vanno bene così.
Pensandoci bene questa formula, NON cancella del tutto la traduzione corretta del " NON indurci" rivolto a Dio Padre.
E' vero però, che la nuova formula, toglie l' inciampo a molti cattolici ( alla Sayon) che NON hanno alcun dubbio, sulla possibilità che sia Dio stesso a voler indurci in tentazione.
Io credo che nella Bibbia troviamo molti fili "pendenti" che ci portano a pensare che sia effettivamente il Creatore a VOLER metterci in tentazione..
A mio parere, questo papa, non ha fatto un buon servizio alle sue pecorelle cattoliche.
Gesù, secondo me, non ha sbagliato ad insegnarci quella preghiera con quella formula originale e secondo me, non c' è stato alcun errore di traduzione. In 2000 anni di fior fiore di teologi, vuoi che nessuno si sia accorto di quell' errore?
Doveva arrivare questo Papetto della mutua a correggere le parole di Gesù????


La vita è come un ponte, puoi attraversarla ma non costruirci una casa sopra.
(Proverbio dei Sioux)
Avatar utente
Holubice
Senatore
Connesso: No
Messaggi: 1585
Iscritto il: 9 apr 2020, 14:11
Ha Assegnato: 1 Mi Piace
Ha Ricevuto: 386 Mi Piace

Re: Non abbandonarci alla tentazione.

Messaggio da leggere da Holubice »

heyoka ha scritto: ↑28 gen 2021, 18:15
Pensandoci bene questa formula, NON cancella del tutto la traduzione corretta del " NON indurci" rivolto a Dio Padre.
E' vero però, che la nuova formula, toglie l' inciampo a molti cattolici ( alla Sayon) che NON hanno alcun dubbio, sulla possibilità che sia Dio stesso a voler indurci in tentazione.
Io credo che nella Bibbia troviamo molti fili "pendenti" che ci portano a pensare che sia effettivamente il Creatore a VOLER metterci in tentazione..
A mio parere, questo papa, non ha fatto un buon servizio alle sue pecorelle cattoliche.
Gesù, secondo me, non ha sbagliato ad insegnarci quella preghiera con quella formula originale e secondo me, non c' è stato alcun errore di traduzione. In 2000 anni di fior fiore di teologi, vuoi che nessuno si sia accorto di quell' errore?
Doveva arrivare questo Papetto della mutua a correggere le parole di Gesù????

Ma dove sta' scritto...?

No, non è in senso polemico, ma proprio sto chiedendo che cosa ci sia scritto nelle pergamene più antiche che abbiamo a disposizione? Si chiamano Scritture anche per questo.

A questo proposito vorrei raccontarvi una barzelletta, un po' blasfema, ma in tema...


Il Papiro di Qumran:
Spoiler:




Nel deserto di Qumran è stato ritrovato un manoscritto che è molto più antico di tutti quelli che avevamo fino a qui. Gli studiosi hanno tradotto una versione della Genesi che è più antica, quindi più attendibile. Questo:

Il Padreterno aveva creato l'Uomo, ed dopo poco disse:
- Non è bene che l'uomo sia solo, gli faremo una compagna che lo accudirà, gli vorrà bene, gli sarà sempre sincera e fedele per tutti i giorni della sua vita, e che per questo chiameremo Donna.
Adamo, che un po' aveva imparato a conoscerlo ci pensa su un po', e dopo un po' gli chiede:
- Ma che cosa ti devo dare in cambio?
- Ci devi dare dentrambi gli occhi, la mano sinistra e la gamba destra

Abramo pensa tra sé e sé: << %io Santo! Completamente cieco, monco ad una mano, zoppo di una gamba... Questa donna sarà pure una bella cosa, ma il prezzo da pagare è davvero altissimo... >> Ci pensa ancora un po', poi chiede:
- Maaaa... Che cos'è che potrei avere... poniamo... per una costola...?





.





.





.





.





.





.



... tutto il resto è Storia... Immagine






"Ricordatevi sempre che nel nostro Parlamento siedono i nostri rappresentanti. E che ci rappresentano benissimo"
(Indro Montanelli)
Avatar utente
heyoka
Senatore
Connesso: No
Messaggi: 5965
Iscritto il: 10 giu 2019, 11:41
Ha Assegnato: 2109 Mi Piace
Ha Ricevuto: 1127 Mi Piace

Re: Non abbandonarci alla tentazione.

Messaggio da leggere da heyoka »

Holubice ha scritto: ↑28 gen 2021, 18:58
heyoka ha scritto: ↑28 gen 2021, 18:15
Pensandoci bene questa formula, NON cancella del tutto la traduzione corretta del " NON indurci" rivolto a Dio Padre.
E' vero però, che la nuova formula, toglie l' inciampo a molti cattolici ( alla Sayon) che NON hanno alcun dubbio, sulla possibilità che sia Dio stesso a voler indurci in tentazione.
Io credo che nella Bibbia troviamo molti fili "pendenti" che ci portano a pensare che sia effettivamente il Creatore a VOLER metterci in tentazione..
A mio parere, questo papa, non ha fatto un buon servizio alle sue pecorelle cattoliche.
Gesù, secondo me, non ha sbagliato ad insegnarci quella preghiera con quella formula originale e secondo me, non c' è stato alcun errore di traduzione. In 2000 anni di fior fiore di teologi, vuoi che nessuno si sia accorto di quell' errore?
Doveva arrivare questo Papetto della mutua a correggere le parole di Gesù????
Ma dove sta' scritto...?
A) Quanto ho già riportato alla fine del cap. 3 ed inizio cap. 4 nel Vangelo di Matteo mi sembra già un BUON indizio, per sospettare quanto affermo.
Versetti che trovano conferma anche nel vangelo di Marco e di Luca. Il mio sublime maestro investigativo Ten. Colombo su questo indizio, sono certo che non riuscirebbe dormire la notte per trovare come collegare questo filo pendente...
B) Il fatto che 2000 anni, nessun Papa e nessun teologo ( e di teologi di gran lunga più scafati del nostro paponzolo) abbia detto che nel Padre nostro ci fosse un evidente errore di traduzione, è un altro filo pendente, a favore della mia ipotesi...
C) In Genesi, Dio Creatore crea l' Uomo a sua immagine e somiglianza e dice che lo ha creato Maschio e Femmina.
Una prima domanda su questo: Anche Dio Creatore è maschio e femmina????
Sempre in Genesi, Dio ammirato per come ha creato l' Adam dice che è cosa MOLTO BUONA. Solo che se lo ha creato maschio e femmina, perchè SOLO in una fase successiva decide di creare la DONNA prelevando una costola da Adamo.
Il primo Adam, allora, era si maschio e femmina ma racchiuso in un unico corpo?
E questo è un altro filo sospeso, che non riesco ad annodare.....
E veniamo al serpente, la più astuta delle creature.
CHI ha creato il serpente ed ha voluto che fosse la più astuta delle bestie????
Sempre in Genesi, si dice che il Creatore ha deciso di creare per ultimo le bestie, perchè fossero di AIUTO all' Adam.
La stessa Eva, è stata voluta dal Creatore perchè fosse di aiuto ad Adamo.
E cosa ti combinano questi AIUTI, creati dal Creatore, al povero Adam???
Lo Ingannano???
Se leggiamo attentamente, Genesi, pare che a dire qualche bugia al povero Adam, sia Dio Creatore e NON il Serpente.
«E' vero che Dio ha detto: Non dovete mangiare di nessun albero del giardino?».
2 Rispose la donna al serpente: «Dei frutti degli alberi del giardino noi possiamo mangiare,
3 ma del frutto dell'albero che sta in mezzo al giardino Dio ha detto: Non ne dovete mangiare e non lo dovete toccare, altrimenti morirete».
4 Ma il serpente disse alla donna: «Non morirete affatto!
5 Anzi, Dio sa che quando voi ne mangiaste, si aprirebbero i vostri occhi e diventereste come Dio, conoscendo il bene e il male».

6 Allora la donna vide che l'albero era buono da mangiare, gradito agli occhi e desiderabile per acquistare saggezza; prese del suo frutto e ne mangiò, poi ne diede anche al marito, che era con lei, e anch'egli ne mangiò.....

11 ....Riprese: «Chi ti ha fatto sapere che eri nudo? Hai forse mangiato dell'albero di cui ti avevo comandato di non mangiare?».
12 Rispose l'uomo: «La donna che tu mi hai posta accanto mi ha dato dell'albero e io ne ho mangiato».
13 Il Signore Dio disse alla donna: «Che hai fatto?». Rispose la donna: «Il serpente mi ha ingannata e io ho mangiato».....

22..... Il Signore Dio disse allora:«Ecco l'uomo è diventato come uno di noi, per la conoscenza del bene e del male.


Ricapitolando a me sembra che DIO. ammetta di aver detto una BUGIA al povero Adam, infatti DIO conferma che l' Uomo avendo mangiato del frutto proibito è diventato come UNO degli DEI, visto che dice come uno di NOI, ammettendo che il Serpente, non li aveva ingannati ma aveva detto loro la verità sugli effetti del mangiare il frutto proibito.
Tanto più che DIO Creatore avendo creato l' Uomo, non poteva NON sapere ( visto che il chip lo aveva messo Lui) che dicendo all' Uomo di NON fare una determinata cosa, la parte femminile avrebbe fatto l' esatto contrario.
Vedi Hobulice, quanti indizi ci sono, per non farmi dire con certezza che DIO, non lo faccia apposta per metterci in tentazione.
Comunque non è del tutto sbagliato, dire " Non abbandonarci alla tentazione"....in quanto non esclude che sia appunto Dio a metterci in tentazione. che poi lo abbia fatto, incaricando un suo SOCIO a fare il gioco "sporco", questo è solo un dettaglio.


La vita è come un ponte, puoi attraversarla ma non costruirci una casa sopra.
(Proverbio dei Sioux)
Avatar utente
Holubice
Senatore
Connesso: No
Messaggi: 1585
Iscritto il: 9 apr 2020, 14:11
Ha Assegnato: 1 Mi Piace
Ha Ricevuto: 386 Mi Piace

Re: Non abbandonarci alla tentazione.

Messaggio da leggere da Holubice »

heyoka ha scritto: ↑29 gen 2021, 11:03 ...
Ricapitolando a me sembra che DIO. ammetta di aver detto una BUGIA al povero Adam, infatti DIO conferma che l' Uomo avendo mangiato del frutto proibito è diventato come UNO degli DEI, visto che dice come uno di NOI, ammettendo che il Serpente, non li aveva ingannati ma aveva detto loro la verità sugli effetti del mangiare il frutto proibito.
Tanto più che DIO Creatore avendo creato l' Uomo, non poteva NON sapere ( visto che il chip lo aveva messo Lui) che dicendo all' Uomo di NON fare una determinata cosa, la parte femminile avrebbe fatto l' esatto contrario.
Vedi Hobulice, quanti indizi ci sono, per non farmi dire con certezza che DIO, non lo faccia apposta per metterci in tentazione.
Comunque non è del tutto sbagliato, dire " Non abbandonarci alla tentazione"....in quanto non esclude che sia appunto Dio a metterci in tentazione. che poi lo abbia fatto, incaricando un suo SOCIO a fare il gioco "sporco", questo è solo un dettaglio.
Qui dentro tu hai a che fare con gente (in genere) molto educata e rispettosa di certi argomenti.

Se discutessi di queste cose con un ateo 'impegnato e indisposto', costui ti direbbe che, se il tuo Dio è onnipotente, onnipresente, omniscente, è lui il creatore di ogni singola creatura del creato: è lui che ha creato il corpo in cui vive un assassino, sapeva fin dal primo mese di gestazione nella pancia della madre che costui avrebbe ucciso, sapeva che cosa avrebbe combinato Lucifero, e tutti i suoi affiliati, etc, etc... Insomma, ha fatto un mucchio di ca$$ate. E se le ha fatte lui, e poteva non farle, chi ha da biasimare?

Immagine

Sono domante impertinenti ma, come dire, legittime. E non prive di una loro logica stringente.

L'idea che mi sono fatto io, idea strettamente personale, è che questo metodo e questa ricetta era l'unico modo di mettere nel mondo una creatura che avesse in sé il germe del divino: che è cosciente della sua condizione, è senziente, è intelligente fino al punto che, con il tempo, può arrivare ad impastrocchiare egli stesso un altro essere vivente (es. Dolly Pecora...). Ma per fare una cosa del genere era necessario, come dire, diversi millenni di lievitazione. E poi ci sono un sacco di ciambelle che vengono senza il buco: se stiamo ai requisiti che sono elencati nei Vangeli, se davvero dovessimo rispettarli davvero tutti per entrare per quella famosa porta stretta, beh, probabilmente solo uno su dieci dei santi che trovi scritti nel calendario dietro le tue spalle supererebbero l'esame.

Ma, ripeto, se volevi qualcosa che venisse davvero bene, dovevi aspettare molto tempo di 'maturazione', e dovevi buttar via come scarti il maggior parte della 'infornata'.

Può sembrare un sistema bislacco, poco efficiente, ma non dimenticare che il progettista:

a) Disponeva di tutto il tempo che desiderava (un secondo sono come mille anni, mille anni sono come un secondo)
b) Aveva un badget, mezzi e materiali a piacimento.


Egli è il ideatore e padrone dello spazio-tempo. Come ti potrà confermare il buon Ovidio, nella celebre equazione...

Immagine

... del buon Einstein, al contrario di quello che si era sempre pensato fino a quel momento, l'unico valore a ed essere una costante (e ad essere immutabile) e la Luce. Il vero mattone di cui è fatto tutto il nostro Universo. Insomma, se vuoi avere un contatto vis a vis con il Divino, stasera prendi la abat-jour che ha sul comodino e puntatela verso la faccia...


Immagine


"Ricordatevi sempre che nel nostro Parlamento siedono i nostri rappresentanti. E che ci rappresentano benissimo"
(Indro Montanelli)
Avatar utente
Ovidio
Senatore
Connesso: No
Messaggi: 2424
Iscritto il: 25 set 2020, 17:08
Ha Assegnato: 216 Mi Piace
Ha Ricevuto: 505 Mi Piace

Re: Non abbandonarci alla tentazione.

Messaggio da leggere da Ovidio »

Holubice ha scritto: ↑30 gen 2021, 9:08
heyoka ha scritto: ↑29 gen 2021, 11:03 ...
Ricapitolando a me sembra che DIO. ammetta di aver detto una BUGIA al povero Adam, infatti DIO conferma che l' Uomo avendo mangiato del frutto proibito è diventato come UNO degli DEI, visto che dice come uno di NOI, ammettendo che il Serpente, non li aveva ingannati ma aveva detto loro la verità sugli effetti del mangiare il frutto proibito.
Tanto più che DIO Creatore avendo creato l' Uomo, non poteva NON sapere ( visto che il chip lo aveva messo Lui) che dicendo all' Uomo di NON fare una determinata cosa, la parte femminile avrebbe fatto l' esatto contrario.
Vedi Hobulice, quanti indizi ci sono, per non farmi dire con certezza che DIO, non lo faccia apposta per metterci in tentazione.
Comunque non è del tutto sbagliato, dire " Non abbandonarci alla tentazione"....in quanto non esclude che sia appunto Dio a metterci in tentazione. che poi lo abbia fatto, incaricando un suo SOCIO a fare il gioco "sporco", questo è solo un dettaglio.
Qui dentro tu hai a che fare con gente (in genere) molto educata e rispettosa di certi argomenti.

Se discutessi di queste cose con un ateo 'impegnato e indisposto', costui ti direbbe che, se il tuo Dio è onnipotente, onnipresente, omniscente, è lui il creatore di ogni singola creatura del creato: è lui che ha creato il corpo in cui vive un assassino, sapeva fin dal primo mese di gestazione nella pancia della madre che costui avrebbe ucciso, sapeva che cosa avrebbe combinato Lucifero, e tutti i suoi affiliati, etc, etc... Insomma, ha fatto un mucchio di ca$$ate. E se le ha fatte lui, e poteva non farle, chi ha da biasimare?

Immagine

Sono domante impertinenti ma, come dire, legittime. E non prive di una loro logica stringente.

L'idea che mi sono fatto io, idea strettamente personale, è che questo metodo e questa ricetta era l'unico modo di mettere nel mondo una creatura che avesse in sé il germe del divino: che è cosciente della sua condizione, è senziente, è intelligente fino al punto che, con il tempo, può arrivare ad impastrocchiare egli stesso un altro essere vivente (es. Dolly Pecora...). Ma per fare una cosa del genere era necessario, come dire, diversi millenni di lievitazione. E poi ci sono un sacco di ciambelle che vengono senza il buco: se stiamo ai requisiti che sono elencati nei Vangeli, se davvero dovessimo rispettarli davvero tutti per entrare per quella famosa porta stretta, beh, probabilmente solo uno su dieci dei santi che trovi scritti nel calendario dietro le tue spalle supererebbero l'esame.

Ma, ripeto, se volevi qualcosa che venisse davvero bene, dovevi aspettare molto tempo di 'maturazione', e dovevi buttar via come scarti il maggior parte della 'infornata'.

Può sembrare un sistema bislacco, poco efficiente, ma non dimenticare che il progettista:

a) Disponeva di tutto il tempo che desiderava (un secondo sono come mille anni, mille anni sono come un secondo)
b) Aveva un badget, mezzi e materiali a piacimento.


Egli è il ideatore e padrone dello spazio-tempo. Come ti potrà confermare il buon Ovidio, nella celebre equazione...

Immagine

... del buon Einstein, al contrario di quello che si era sempre pensato fino a quel momento, l'unico valore a ed essere una costante (e ad essere immutabile) e la Luce. Il vero mattone di cui è fatto tutto il nostro Universo. Insomma, se vuoi avere un contatto vis a vis con il Divino, stasera prendi la abat-jour che ha sul comodino e puntatela verso la faccia...


Immagine
Allo stato attuale delle conoscenze è vero quello che dice Holubice sulla luce, ma la velocità della luce non è l'unica costante fisica (riprenderò il tema sul post "come pensa un fisico".

Comunque a mio avviso non si può disquisire su come pensa l'ente supremo, perché completamente al di fuori delle nostre c pacità. Ma quello su cui possiamo, e dobbiamo discutere, è sui temi, i problemi, le scelte che la vita tutti i giorni ci pone davanti.

Forse non è male a volte cedere alla tentazione, perché poi se ne esce migliori.

Ma poi ... cosa definiamo per tentazione? La spinta a uccidere è una tentazione o una disfunzione mentale?

Il desideio della donna o roba d"altri è una tentazione, ma circuire in modo subdolo o rubare?


Tenere sempre a mente la „regola d‘oro“
Avatar utente
heyoka
Senatore
Connesso: No
Messaggi: 5965
Iscritto il: 10 giu 2019, 11:41
Ha Assegnato: 2109 Mi Piace
Ha Ricevuto: 1127 Mi Piace

Re: Non abbandonarci alla tentazione.

Messaggio da leggere da heyoka »

Se discutessi di queste cose con un ateo 'impegnato e indisposto', costui ti direbbe che, se il tuo Dio è onnipotente, onnipresente, omniscente, è lui il creatore di ogni singola creatura del creato: è lui che ha creato il corpo in cui vive un assassino, sapeva fin dal primo mese di gestazione nella pancia della madre che costui avrebbe ucciso, sapeva che cosa avrebbe combinato Lucifero, e tutti i suoi affiliati, etc, etc...
Anni fa, ho avuto modo di leggere il libro interessante di Carlo Carretto: Ipotesi su Gesù.
Prendo spunto da questo, naturalmente con le dovute cautele espresse anche da Ovidio, per giocare a fare l' investigatore su questo Mistero della esistenza, presenza ed essenza di una Energia Creatrice e perciò Pensante.
E' veramente onnipotente, onnipresente ed onnisciente? Se è onnisciente può decidere di NON essere onnipresente ( io quando vado in ferie, stacco il cellulare, ad esempio) o mettere altri a svolgere le sue funzioni.
Potrebbe anche NON essere onnipotente, in quanto anche la sua potenza ( ma anche la stessa sua scienza) potrebbe essere in evoluzione, perciò qualche cappella creativa potrebbe averla fatta. Nella Bibbia troviamo molti episodi, dove si dice che Dio si era pentito di quello che aveva creato.
E veniamo al ruolo di Lucifero. Se Dio Onnisciente e onnipotente non lo avesse VOLUTO, una volta che li era venuto MALE, con la sua infinita potenza lo avrebbe potuto far sparire dalla circolazione. E questo è uno dei famosi FILI pendenti che al Ten. Colombo non farebbero chiudere occhio la notte. Che poi se ci pensi BENE, pensa che MORTUORIO sarebbe questo gioco che è la vita se Satana non svolgesse divinamente il suo compito. :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen:


La vita è come un ponte, puoi attraversarla ma non costruirci una casa sopra.
(Proverbio dei Sioux)
Avatar utente
Holubice
Senatore
Connesso: No
Messaggi: 1585
Iscritto il: 9 apr 2020, 14:11
Ha Assegnato: 1 Mi Piace
Ha Ricevuto: 386 Mi Piace

Re: Non abbandonarci alla tentazione.

Messaggio da leggere da Holubice »

heyoka ha scritto: ↑30 gen 2021, 11:22 Anni fa, ho avuto modo di leggere il libro interessante di Carlo Carretto: Ipotesi su Gesù.
Prendo spunto da questo, naturalmente con le dovute cautele espresse anche da Ovidio, per giocare a fare l' investigatore su questo Mistero della esistenza, presenza ed essenza di una Energia Creatrice e perciò Pensante.
E' veramente onnipotente, onnipresente ed onnisciente? Se è onnisciente può decidere di NON essere onnipresente ( io quando vado in ferie, stacco il cellulare, ad esempio) o mettere altri a svolgere le sue funzioni.
Potrebbe anche NON essere onnipotente, in quanto anche la sua potenza ( ma anche la stessa sua scienza) potrebbe essere in evoluzione, perciò qualche cappella creativa potrebbe averla fatta. Nella Bibbia troviamo molti episodi, dove si dice che Dio si era pentito di quello che aveva creato.
E veniamo al ruolo di Lucifero. Se Dio Onnisciente e onnipotente non lo avesse VOLUTO, una volta che li era venuto MALE, con la sua infinita potenza lo avrebbe potuto far sparire dalla circolazione. E questo è uno dei famosi FILI pendenti che al Ten. Colombo non farebbero chiudere occhio la notte. Che poi se ci pensi BENE, pensa che MORTUORIO sarebbe questo gioco che è la vita se Satana non svolgesse divinamente il suo compito. :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen:
Guarda che le risposte che vai cercando, ci sono già tutte. E' onnipotente?

Dal mio Testo Sacro di Riferimento:
Spoiler:

Non li temete dunque, poiché non v'è nulla di nascosto che non debba essere svelato, e di segreto che non debba essere manifestato. [27]Quello che vi dico nelle tenebre ditelo nella luce, e quello che ascoltate all'orecchio predicatelo sui tetti. [28]E non abbiate paura di quelli che uccidono il corpo, ma non hanno potere di uccidere l'anima; temete piuttosto colui che ha il potere di far perire e l'anima e il corpo nella Geenna. [29]Due passeri non si vendono forse per un soldo? Eppure neanche uno di essi cadrà a terra senza che il Padre vostro lo voglia.

[30]Quanto a voi, perfino i capelli del vostro capo sono tutti contati; [31]non abbiate dunque timore: voi valete più di molti passeri!





... e questo demonio, è a contratto? Gli lascia spago?

Sempre dal mio Testo Sacro di Riferimento:
Spoiler:


...C'era nella terra di Uz un uomo chiamato Giobbe: uomo integro e retto, temeva Dio ed era alieno dal male. [2]Gli erano nati sette figli e tre figlie; [3]possedeva settemila pecore e tremila cammelli, cinquecento paia di buoi e cinquecento asine, e molto numerosa era la sua servitù. Quest'uomo era il più grande fra tutti i figli d'oriente.

[4]Ora i suoi figli solevano andare a fare banchetti in casa di uno di loro, ciascuno nel suo giorno, e mandavano a invitare anche le loro tre sorelle per mangiare e bere insieme. [5]Quando avevano compiuto il turno dei giorni del banchetto, Giobbe li mandava a chiamare per purificarli; si alzava di buon mattino e offriva olocausti secondo il numero di tutti loro. Giobbe infatti pensava: «Forse i miei figli hanno peccato e hanno offeso Dio nel loro cuore». Così faceva Giobbe ogni volta.

[6]Un giorno, i figli di Dio andarono a presentarsi davanti al Signore e anche satana andò in mezzo a loro. [7]Il Signore chiese a satana: «Da dove vieni?». Satana rispose al Signore: «Da un giro sulla terra, che ho percorsa». [8]Il Signore disse a satana: «Hai posto attenzione al mio servo Giobbe? Nessuno è come lui sulla terra: uomo integro e retto, teme Dio ed è alieno dal male». [9]Satana rispose al Signore e disse: «Forse che Giobbe teme Dio per nulla? [10]Non hai forse messo una siepe intorno a lui e alla sua casa e a tutto quanto è suo? Tu hai benedetto il lavoro delle sue mani e il suo bestiame abbonda di terra. [11]Ma stendi un poco la mano e tocca quanto ha e vedrai come ti benedirà in faccia!». [12]Il Signore disse a satana: «Ecco, quanto possiede è in tuo potere, ma non stender la mano su di lui». Satana si allontanò dal Signore.

[13]Ora accadde che un giorno, mentre i suoi figli e le sue figlie stavano mangiando e bevendo in casa del fratello maggiore, [14]un messaggero venne da Giobbe e gli disse: «I buoi stavano arando e le asine pascolando vicino ad essi, [15]quando i Sabei sono piombati su di essi e li hanno predati e hanno passato a fil di spada i guardiani. Sono scampato io solo che ti racconto questo»....

(dal Libro di Giobbe)


... insomma, a volerle vedere, e a saperle cercare, le risposte ci sono. Più che indurci in tentazione, in qualche caso, può lasciar fare, ed entro certi limiti.


Immagine


"Ricordatevi sempre che nel nostro Parlamento siedono i nostri rappresentanti. E che ci rappresentano benissimo"
(Indro Montanelli)
Avatar utente
heyoka
Senatore
Connesso: No
Messaggi: 5965
Iscritto il: 10 giu 2019, 11:41
Ha Assegnato: 2109 Mi Piace
Ha Ricevuto: 1127 Mi Piace

Re: Non abbandonarci alla tentazione.

Messaggio da leggere da heyoka »

insomma, a volerle vedere, e a saperle cercare, le risposte ci sono. Più che indurci in tentazione, in qualche caso, può lasciar fare, ed entro certi limiti.
In italia, che per fantasia giuridica siamo più fantasiosi di un' heyoka, qualcosa del genere lo hanno definito:
CONCORSO ESTERNO IN ASSOCIAZIONE..
😁😁😁😁😁😁😁
Che detta fra Noi, non è che la sostanza cambi molto, rispetto alla mia ipotesi.
Vediamo se la nostra Rosanna che ha aperto questa bella discussione cosa ne pensa.
Sono giorni che manca dal forum...

Ps. Avevo in mente di citarti il libro di Giobbe. Ho visto che lo hai fatto tu. 👌


La vita è come un ponte, puoi attraversarla ma non costruirci una casa sopra.
(Proverbio dei Sioux)
Avatar utente
Holubice
Senatore
Connesso: No
Messaggi: 1585
Iscritto il: 9 apr 2020, 14:11
Ha Assegnato: 1 Mi Piace
Ha Ricevuto: 386 Mi Piace

Re: Non abbandonarci alla tentazione.

Messaggio da leggere da Holubice »

heyoka ha scritto: ↑30 gen 2021, 20:43 ...Avevo in mente di citarti il libro di Giobbe. Ho visto che lo hai fatto tu. 👌

Eh sì,
La famosa Pazienza di Giobbe... Ci ripenso spesso, quando magari sono dentro a qualche casino...

Immagine


"Ricordatevi sempre che nel nostro Parlamento siedono i nostri rappresentanti. E che ci rappresentano benissimo"
(Indro Montanelli)
Avatar utente
heyoka
Senatore
Connesso: No
Messaggi: 5965
Iscritto il: 10 giu 2019, 11:41
Ha Assegnato: 2109 Mi Piace
Ha Ricevuto: 1127 Mi Piace

Re: Non abbandonarci alla tentazione.

Messaggio da leggere da heyoka »

Eh sì,
La famosa Pazienza di Giobbe... Ci ripenso spesso, quando magari sono dentro a qualche casino...
Pazienza? Mi sembra che ne abbia dette quattro a DIO, che forse se le ricorda ancora.


La vita è come un ponte, puoi attraversarla ma non costruirci una casa sopra.
(Proverbio dei Sioux)
Rispondi