Il perdono...

Avatar utente
Rosanna
Connesso: No
Messaggi: 1998
Iscritto il: 8 giu 2019, 21:03
Ha Assegnato: 1565 Mi Piace
Ha Ricevuto: 640 Mi Piace

Il perdono...

Messaggio da leggere da Rosanna »

Il perdono é un atteggiamento che libera il cuore di chi lo offre e mette in difficoltà chi lo riceve.
Esso, in ogni caso, costituisce il cuore del vangelo...



Con Matteo Salvini.. ❤ Una sarda x Un' Italia che c'è anche se viene zittita o irrisa o insultata. Guai a chi la tocca o la ruba o la invade. Ed io aggiungo: Guai a chi la svende e la rovina in cambio di sporchi interessi personali.
Avatar utente
Ovidio
Connesso: No
Messaggi: 2424
Iscritto il: 25 set 2020, 17:08
Ha Assegnato: 215 Mi Piace
Ha Ricevuto: 503 Mi Piace

Re: Il perdono...

Messaggio da leggere da Ovidio »

Rosanna ha scritto: 17 nov 2020, 23:09 Il perdono é un atteggiamento che libera il cuore di chi lo offre e mette in difficoltà chi lo riceve.
Esso, in ogni caso, costituisce il cuore del vangelo...
A mio avviso vi sono 5 gradi di reazione ad un'offesa che si ritenga ingiustamente subita: la vendetta, la rivincita, il passarci sopra, il perdono, il perdono cristiano. Al riguardo posso fare solo osservazioni
* La vendetta. La vendetta è una reazione superpropozionata al danno subito. La vendetta come punizione tale, da impedire ulteriori ingiustizie. Penso che non potrei mai prenderla in considerazione.
* La rivincita. La rivincita è una reazione propozionata al danno subito. È così per lo stato italiano: la rivincita (leggi prigione) come giusta punizione, come correttivo, non come punizione. Anche per questo in Italia non c'è pena di morte. Penso che potrei prenderla in considerazione.
* Il passarci sopra. Uno si deve difendere in corso disputa, ma una volta che la disputa ha un epilogo ... "chi ha avuto ha avuto ha avuto, chi ha dato ha dato ha dato ... ". Fare come niente fosse successo. Ma passarci sopra non vuol dire perdonare. Penso che potrei prenderla in considerazione.
* Il perdono. Questo implica che chi ha fatto il torto lo riconosca e se ne scusi. E che l'offeso, accettando le scuse, ripristini le stesse relazioni precedenti l'offesa. È un perdono, ma non il perdono cristiano, un perdono condizionato. Penso che potrei prenderla in considerazione.
* Il perdono cristiano. È quello che ci ha insegnato Gesù sulla croce. Il perdono incondizionato che recita "Slgnore, perdona loro perché non sanno quello che fanno". Gesù perdona, perchè chi agisce male non è colpevole, non sa. Se sapesse, non lo farebbe. Quindi ... lo capisce e lo perdona. Lo farei senz'altro con chi è incapace di intendere e volere, come non ucciderei mai un animale che ha aggredito, ferito, o addirittura ucciso. Ma ... lo farei con un assassino che non si pente? Probabilmente lo manderei in prigione e, come Gesù pregherei per lui. Lo fanno hanno fatto già molti genitori privati dei loro figli.

Ma c'è un punto che Rosanna ha messo in evidenza ... "da far tremar le vene e i polsi". Gesù ha perdonato incodizionamente, ma poi ... le difficoltà per chi ha offeso, difficoltà per dirla con eufemismo: la diaspora che dura da più di duemila anni.
A volte ti fai certe domande!


Tenere sempre a mente la „regola d‘oro“
Avatar utente
Rosanna
Connesso: No
Messaggi: 1998
Iscritto il: 8 giu 2019, 21:03
Ha Assegnato: 1565 Mi Piace
Ha Ricevuto: 640 Mi Piace

Re: Il perdono...

Messaggio da leggere da Rosanna »

Ovidio ha scritto: 18 nov 2020, 15:52
Rosanna ha scritto: 17 nov 2020, 23:09 Il perdono é un atteggiamento che libera il cuore di chi lo offre e mette in difficoltà chi lo riceve.
Esso, in ogni caso, costituisce il cuore del vangelo...
A mio avviso vi sono 5 gradi di reazione ad un'offesa che si ritenga ingiustamente subita: la vendetta, la rivincita, il passarci sopra, il perdono, il perdono cristiano. Al riguardo posso fare solo osservazioni
* La vendetta. La vendetta è una reazione superpropozionata al danno subito. La vendetta come punizione tale, da impedire ulteriori ingiustizie. Penso che non potrei mai prenderla in considerazione.
* La rivincita. La rivincita è una reazione propozionata al danno subito. È così per lo stato italiano: la rivincita (leggi prigione) come giusta punizione, come correttivo, non come punizione. Anche per questo in Italia non c'è pena di morte. Penso che potrei prenderla in considerazione.
* Il passarci sopra. Uno si deve difendere in corso disputa, ma una volta che la disputa ha un epilogo ... "chi ha avuto ha avuto ha avuto, chi ha dato ha dato ha dato ... ". Fare come niente fosse successo. Ma passarci sopra non vuol dire perdonare. Penso che potrei prenderla in considerazione.
* Il perdono. Questo implica che chi ha fatto il torto lo riconosca e se ne scusi. E che l'offeso, accettando le scuse, ripristini le stesse relazioni precedenti l'offesa. È un perdono, ma non il perdono cristiano, un perdono condizionato. Penso che potrei prenderla in considerazione.
* Il perdono cristiano. È quello che ci ha insegnato Gesù sulla croce. Il perdono incondizionato che recita "Slgnore, perdona loro perché non sanno quello che fanno". Gesù perdona, perchè chi agisce male non è colpevole, non sa. Se sapesse, non lo farebbe. Quindi ... lo capisce e lo perdona. Lo farei senz'altro con chi è incapace di intendere e volere, come non ucciderei mai un animale che ha aggredito, ferito, o addirittura ucciso. Ma ... lo farei con un assassino che non si pente? Probabilmente lo manderei in prigione e, come Gesù pregherei per lui. Lo fanno hanno fatto già molti genitori privati dei loro figli.

Ma c'è un punto che Rosanna ha messo in evidenza ... "da far tremar le vene e i polsi". Gesù ha perdonato incodizionamente, ma poi ... le difficoltà per chi ha offeso, difficoltà per dirla con eufemismo: la diaspora che dura da più di duemila anni.
A volte ti fai certe domande!
👏👏👏👏👏👏👏👏👏👏👏👏👏👏👏👏👏👏👏



Con Matteo Salvini.. ❤ Una sarda x Un' Italia che c'è anche se viene zittita o irrisa o insultata. Guai a chi la tocca o la ruba o la invade. Ed io aggiungo: Guai a chi la svende e la rovina in cambio di sporchi interessi personali.
Avatar utente
heyoka
Connesso: No
Messaggi: 5989
Iscritto il: 10 giu 2019, 11:41
Ha Assegnato: 2118 Mi Piace
Ha Ricevuto: 1130 Mi Piace

Re: Il perdono...

Messaggio da leggere da heyoka »

A volte ti fai certe domande!
Eccone alcune delle mie.
A) Perché Gesù non hai mai detto di perdonare i Farisei?
B) Chi può dire che coloro che mi offendono, non abbiano ragione a farlo, dal loro punto di vista?
C) Perdonare, non può essere un incentivo al perdonato di reiterare le sue offese?


La vita è come un ponte, puoi attraversarla ma non costruirci una casa sopra.
(Proverbio dei Sioux)
Avatar utente
Studente
Connesso: No
Messaggi: 432
Iscritto il: 9 nov 2020, 12:14
Ha Assegnato: 9 Mi Piace
Ha Ricevuto: 46 Mi Piace

Re: Il perdono...

Messaggio da leggere da Studente »

A me piace questa
Lo stupido non perdona e non dimentica. L’ingenuo perdona e dimentica. Il saggio perdona, ma non dimentica


Un popolo perdente é ossessionato dal proprio passato
Un popolo vincente é ossessionato dal proprio futuro
Avatar utente
heyoka
Connesso: No
Messaggi: 5989
Iscritto il: 10 giu 2019, 11:41
Ha Assegnato: 2118 Mi Piace
Ha Ricevuto: 1130 Mi Piace

Re: Il perdono...

Messaggio da leggere da heyoka »

Studente ha scritto: 19 nov 2020, 8:57 A me piace questa
Lo stupido non perdona e non dimentica. L’ingenuo perdona e dimentica. Il saggio perdona, ma non dimentica
Scusami Studente, ma questa CHICCA è frutto delle tue ricerche universitarie?


La vita è come un ponte, puoi attraversarla ma non costruirci una casa sopra.
(Proverbio dei Sioux)
Avatar utente
Studente
Connesso: No
Messaggi: 432
Iscritto il: 9 nov 2020, 12:14
Ha Assegnato: 9 Mi Piace
Ha Ricevuto: 46 Mi Piace

Re: Il perdono...

Messaggio da leggere da Studente »

heyoka ha scritto: 19 nov 2020, 11:02
Studente ha scritto: 19 nov 2020, 8:57 A me piace questa
Lo stupido non perdona e non dimentica. L’ingenuo perdona e dimentica. Il saggio perdona, ma non dimentica
Scusami Studente, ma questa CHICCA è frutto delle tue ricerche universitarie?
Ti do un consiglio basta fare copia della frase e chiedere a San Google di dirti di chi è ;)


Un popolo perdente é ossessionato dal proprio passato
Un popolo vincente é ossessionato dal proprio futuro
Avatar utente
Rosanna
Connesso: No
Messaggi: 1998
Iscritto il: 8 giu 2019, 21:03
Ha Assegnato: 1565 Mi Piace
Ha Ricevuto: 640 Mi Piace

Re: Il perdono...

Messaggio da leggere da Rosanna »

heyoka ha scritto: 19 nov 2020, 11:02
Studente ha scritto: 19 nov 2020, 8:57 A me piace questa
Lo stupido non perdona e non dimentica. L’ingenuo perdona e dimentica. Il saggio perdona, ma non dimentica
Scusami Studente, ma questa CHICCA è frutto delle tue ricerche universitarie?
😂😂😂😂😂😂😂😂😂😂



Con Matteo Salvini.. ❤ Una sarda x Un' Italia che c'è anche se viene zittita o irrisa o insultata. Guai a chi la tocca o la ruba o la invade. Ed io aggiungo: Guai a chi la svende e la rovina in cambio di sporchi interessi personali.
Avatar utente
Rosanna
Connesso: No
Messaggi: 1998
Iscritto il: 8 giu 2019, 21:03
Ha Assegnato: 1565 Mi Piace
Ha Ricevuto: 640 Mi Piace

Re: Il perdono...

Messaggio da leggere da Rosanna »

Studente ha scritto: 20 nov 2020, 14:34
heyoka ha scritto: 19 nov 2020, 11:02
Studente ha scritto: 19 nov 2020, 8:57 A me piace questa
Lo stupido non perdona e non dimentica. L’ingenuo perdona e dimentica. Il saggio perdona, ma non dimentica
Scusami Studente, ma questa CHICCA è frutto delle tue ricerche universitarie?
Ti do un consiglio basta fare copia della frase e chiedere a San Google di dirti di chi è ;)
😂😂😂😂😂😂😂😂😂😂😂😂



Con Matteo Salvini.. ❤ Una sarda x Un' Italia che c'è anche se viene zittita o irrisa o insultata. Guai a chi la tocca o la ruba o la invade. Ed io aggiungo: Guai a chi la svende e la rovina in cambio di sporchi interessi personali.
Avatar utente
Rosanna
Connesso: No
Messaggi: 1998
Iscritto il: 8 giu 2019, 21:03
Ha Assegnato: 1565 Mi Piace
Ha Ricevuto: 640 Mi Piace

Re: Il perdono...

Messaggio da leggere da Rosanna »

Ma secondo voi...chi soffre: colui che perdona o colui che che coltiva il rancore e si astiene dal compiere il primo passo?
L'amor proprio è cieco e suicida: preferisce la soddisfazione della vendetta al sollievo del perdono.
Ma è follia non perdonare...è come immagazzinare veleno nelle viscere...



Con Matteo Salvini.. ❤ Una sarda x Un' Italia che c'è anche se viene zittita o irrisa o insultata. Guai a chi la tocca o la ruba o la invade. Ed io aggiungo: Guai a chi la svende e la rovina in cambio di sporchi interessi personali.
Avatar utente
heyoka
Connesso: No
Messaggi: 5989
Iscritto il: 10 giu 2019, 11:41
Ha Assegnato: 2118 Mi Piace
Ha Ricevuto: 1130 Mi Piace

Re: Il perdono...

Messaggio da leggere da heyoka »

Rosanna ha scritto: 20 nov 2020, 18:49 Ma secondo voi...chi soffre: colui che perdona o colui che che coltiva il rancore e si astiene dal compiere il primo passo?
L'amor proprio è cieco e suicida: preferisce la soddisfazione della vendetta al sollievo del perdono.
Ma è follia non perdonare...è come immagazzinare veleno nelle viscere...
Superquotone.


La vita è come un ponte, puoi attraversarla ma non costruirci una casa sopra.
(Proverbio dei Sioux)
Avatar utente
Ovidio
Connesso: No
Messaggi: 2424
Iscritto il: 25 set 2020, 17:08
Ha Assegnato: 215 Mi Piace
Ha Ricevuto: 503 Mi Piace

Re: Il perdono...

Messaggio da leggere da Ovidio »

Rosanna ha scritto: 20 nov 2020, 18:49 Ma secondo voi...chi soffre: colui che perdona o colui che che coltiva il rancore e si astiene dal compiere il primo passo?
L'amor proprio è cieco e suicida: preferisce la soddisfazione della vendetta al sollievo del perdono.
Ma è follia non perdonare...è come immagazzinare veleno nelle viscere...
Hai ragione al 100%. È un passo molto difficile, ma liberatorio. Il fatto è che il passo è molto, molto difficile. Quasi contro natura. Direi contro natura ... umana!


Tenere sempre a mente la „regola d‘oro“
Avatar utente
Crossfire
Connesso: No
Messaggi: 447
Iscritto il: 9 nov 2020, 16:45
Ha Assegnato: 146 Mi Piace
Ha Ricevuto: 163 Mi Piace

Re: Il perdono...

Messaggio da leggere da Crossfire »

Ovidio ha scritto: 20 nov 2020, 19:00
Rosanna ha scritto: 20 nov 2020, 18:49 Ma secondo voi...chi soffre: colui che perdona o colui che che coltiva il rancore e si astiene dal compiere il primo passo?
L'amor proprio è cieco e suicida: preferisce la soddisfazione della vendetta al sollievo del perdono.
Ma è follia non perdonare...è come immagazzinare veleno nelle viscere...
Hai ragione al 100%. È un passo molto difficile, ma liberatorio. Il fatto è che il passo è molto, molto difficile. Quasi contro natura. Direi contro natura ... umana!
Perdonare é un atto difficile, fortemente difficile per l'essere umano. Noi siamo abituati a reagire ad un azione, a contrastare un torto con la forza. Istintivamente siamo portati a rispondere alle aggressioni, e più forte é l'aggressione più forte é la reazione.
Il perdono invece é un'azione non naturale, non istintiva. Il perdono va risvegliato, rinnovato ogni giorno, se non lo si fa la rabbia che ci portiamo dentro si evolve, da emozione potrebbe diventare un sentimento di odio recondito che logora da dentro. Il perdono serve a noi, al nostro intimo per raggiungere uno stato interiore migliore, a non far crescere la rabbia che porta a distruggere.
Perdonare porta ad avere uno stato intimo migliore, ad andare avanti senza logorii eccessivi.


Poshibel 'na cavra de het quintai. [Moreschi]
"Mi fregate di poco, ho settantotto anni" [E. De Bono]
Avatar utente
heyoka
Connesso: No
Messaggi: 5989
Iscritto il: 10 giu 2019, 11:41
Ha Assegnato: 2118 Mi Piace
Ha Ricevuto: 1130 Mi Piace

Re: Il perdono...

Messaggio da leggere da heyoka »

Crossfire ha scritto: 20 nov 2020, 19:28
Ovidio ha scritto: 20 nov 2020, 19:00
Rosanna ha scritto: 20 nov 2020, 18:49 Ma secondo voi...chi soffre: colui che perdona o colui che che coltiva il rancore e si astiene dal compiere il primo passo?
L'amor proprio è cieco e suicida: preferisce la soddisfazione della vendetta al sollievo del perdono.
Ma è follia non perdonare...è come immagazzinare veleno nelle viscere...
Hai ragione al 100%. È un passo molto difficile, ma liberatorio. Il fatto è che il passo è molto, molto difficile. Quasi contro natura. Direi contro natura ... umana!
Perdonare é un atto difficile, fortemente difficile per l'essere umano. Noi siamo abituati a reagire ad un azione, a contrastare un torto con la forza. Istintivamente siamo portati a rispondere alle aggressioni, e più forte é l'aggressione più forte é la reazione.
Il perdono invece é un'azione non naturale, non istintiva. Il perdono va risvegliato, rinnovato ogni giorno, se non lo si fa la rabbia che ci portiamo dentro si evolve, da emozione potrebbe diventare un sentimento di odio recondito che logora da dentro. Il perdono serve a noi, al nostro intimo per raggiungere uno stato interiore migliore, a non far crescere la rabbia che porta a distruggere.
Perdonare porta ad avere uno stato intimo migliore, ad andare avanti senza logorii eccessivi.
Tutto giusto ci mancherebbe, Specie su quel brutto veleno che è la rabbia e peggio ancora il risentimento.
Ma tutto questa attenzione a non farsi sopraffare dal risentimento non deve nemmeno portarci al suo estremo contrario.
Diciamo che nei rapporti e scontri che facciamo nel forum siamo avvantaggiati.


La vita è come un ponte, puoi attraversarla ma non costruirci una casa sopra.
(Proverbio dei Sioux)
Avatar utente
Crossfire
Connesso: No
Messaggi: 447
Iscritto il: 9 nov 2020, 16:45
Ha Assegnato: 146 Mi Piace
Ha Ricevuto: 163 Mi Piace

Re: Il perdono...

Messaggio da leggere da Crossfire »

heyoka ha scritto: 20 nov 2020, 20:28
Crossfire ha scritto: 20 nov 2020, 19:28
Ovidio ha scritto: 20 nov 2020, 19:00
Hai ragione al 100%. È un passo molto difficile, ma liberatorio. Il fatto è che il passo è molto, molto difficile. Quasi contro natura. Direi contro natura ... umana!
Perdonare é un atto difficile, fortemente difficile per l'essere umano. Noi siamo abituati a reagire ad un azione, a contrastare un torto con la forza. Istintivamente siamo portati a rispondere alle aggressioni, e più forte é l'aggressione più forte é la reazione.
Il perdono invece é un'azione non naturale, non istintiva. Il perdono va risvegliato, rinnovato ogni giorno, se non lo si fa la rabbia che ci portiamo dentro si evolve, da emozione potrebbe diventare un sentimento di odio recondito che logora da dentro. Il perdono serve a noi, al nostro intimo per raggiungere uno stato interiore migliore, a non far crescere la rabbia che porta a distruggere.
Perdonare porta ad avere uno stato intimo migliore, ad andare avanti senza logorii eccessivi.
Tutto giusto ci mancherebbe, Specie su quel brutto veleno che è la rabbia e peggio ancora il risentimento.
Ma tutto questa attenzione a non farsi sopraffare dal risentimento non deve nemmeno portarci al suo estremo contrario.
Diciamo che nei rapporti e scontri che facciamo nel forum siamo avvantaggiati.
Perdonare non é facile, e chiaramente dipende da cosa devi perdonare.
Quello che accade in questo forum in linea teorica non é passabile di perdono, per un motivo molto semplice. In uno scontro di idee, se é di idee, non si dovrebbe mai cadere nel becero attacco personale. Di conseguenza non ci sarebbe offesa, e non ci sarebbe torto da perdonare.


Poshibel 'na cavra de het quintai. [Moreschi]
"Mi fregate di poco, ho settantotto anni" [E. De Bono]
Avatar utente
Rosanna
Connesso: No
Messaggi: 1998
Iscritto il: 8 giu 2019, 21:03
Ha Assegnato: 1565 Mi Piace
Ha Ricevuto: 640 Mi Piace

Re: Il perdono...

Messaggio da leggere da Rosanna »

Crossfire ha scritto: 20 nov 2020, 20:58
heyoka ha scritto: 20 nov 2020, 20:28
Crossfire ha scritto: 20 nov 2020, 19:28

Perdonare é un atto difficile, fortemente difficile per l'essere umano. Noi siamo abituati a reagire ad un azione, a contrastare un torto con la forza. Istintivamente siamo portati a rispondere alle aggressioni, e più forte é l'aggressione più forte é la reazione.
Il perdono invece é un'azione non naturale, non istintiva. Il perdono va risvegliato, rinnovato ogni giorno, se non lo si fa la rabbia che ci portiamo dentro si evolve, da emozione potrebbe diventare un sentimento di odio recondito che logora da dentro. Il perdono serve a noi, al nostro intimo per raggiungere uno stato interiore migliore, a non far crescere la rabbia che porta a distruggere.
Perdonare porta ad avere uno stato intimo migliore, ad andare avanti senza logorii eccessivi.
Tutto giusto ci mancherebbe, Specie su quel brutto veleno che è la rabbia e peggio ancora il risentimento.
Ma tutto questa attenzione a non farsi sopraffare dal risentimento non deve nemmeno portarci al suo estremo contrario.
Diciamo che nei rapporti e scontri che facciamo nel forum siamo avvantaggiati.
Perdonare non é facile, e chiaramente dipende da cosa devi perdonare.
Quello che accade in questo forum in linea teorica non é passabile di perdono, per un motivo molto semplice. In uno scontro di idee, se é di idee, non si dovrebbe mai cadere nel becero attacco personale. Di conseguenza non ci sarebbe offesa, e non ci sarebbe torto da perdonare.
Hai detto bene...non è facile perdonare...ma non capisco xché tu...parli del forum in questo contesto.
Io penso che al di fuori di casi eccezionali, nessuno agisce con cattiva intenzione. Ma forse tu...x l'esperienza maturata qui...ti senti di attribuire a qualcuno intenzioni negative che forse non ha mai avuto?
Mi sto chiedendo: Ma in fondo, chi è l'incompreso? Chi ha potuto scatenare in te questo pensiero? Chissà se l'innominato ha detto qualcosa di poco conto con un certo tono o in un certo contesto?
Parliamone...



Con Matteo Salvini.. ❤ Una sarda x Un' Italia che c'è anche se viene zittita o irrisa o insultata. Guai a chi la tocca o la ruba o la invade. Ed io aggiungo: Guai a chi la svende e la rovina in cambio di sporchi interessi personali.
Avatar utente
Crossfire
Connesso: No
Messaggi: 447
Iscritto il: 9 nov 2020, 16:45
Ha Assegnato: 146 Mi Piace
Ha Ricevuto: 163 Mi Piace

Re: Il perdono...

Messaggio da leggere da Crossfire »

Rosanna ha scritto: 21 nov 2020, 17:35
Crossfire ha scritto: 20 nov 2020, 20:58
heyoka ha scritto: 20 nov 2020, 20:28
Tutto giusto ci mancherebbe, Specie su quel brutto veleno che è la rabbia e peggio ancora il risentimento.
Ma tutto questa attenzione a non farsi sopraffare dal risentimento non deve nemmeno portarci al suo estremo contrario.
Diciamo che nei rapporti e scontri che facciamo nel forum siamo avvantaggiati.
Perdonare non é facile, e chiaramente dipende da cosa devi perdonare.
Quello che accade in questo forum in linea teorica non é passabile di perdono, per un motivo molto semplice. In uno scontro di idee, se é di idee, non si dovrebbe mai cadere nel becero attacco personale. Di conseguenza non ci sarebbe offesa, e non ci sarebbe torto da perdonare.
Hai detto bene...non è facile perdonare...ma non capisco xché tu...parli del forum in questo contesto.
Io penso che al di fuori di casi eccezionali, nessuno agisce con cattiva intenzione. Ma forse tu...x l'esperienza maturata qui...ti senti di attribuire a qualcuno intenzioni negative che forse non ha mai avuto?
Mi sto chiedendo: Ma in fondo, chi è l'incompreso? Chi ha potuto scatenare in te questo pensiero? Chissà se l'innominato ha detto qualcosa di poco conto con un certo tono o in un certo contesto?
Parliamone...
Prego?
heyoka ha scritto:Diciamo che nei rapporti e scontri che facciamo nel forum siamo avvantaggiati.
É solo una risposta a questa frase. Non attribuirmi pensieri che non ho. A meno che tu non sia in grado di leggermi la mente, nel caso mi piacerebbe sapere i miei desideri piú reconditi, dato che a volte non mi sono chiari nemmeno a me.


Poshibel 'na cavra de het quintai. [Moreschi]
"Mi fregate di poco, ho settantotto anni" [E. De Bono]
Avatar utente
Rosanna
Connesso: No
Messaggi: 1998
Iscritto il: 8 giu 2019, 21:03
Ha Assegnato: 1565 Mi Piace
Ha Ricevuto: 640 Mi Piace

Re: Il perdono...

Messaggio da leggere da Rosanna »

Beer4 Beer4



Con Matteo Salvini.. ❤ Una sarda x Un' Italia che c'è anche se viene zittita o irrisa o insultata. Guai a chi la tocca o la ruba o la invade. Ed io aggiungo: Guai a chi la svende e la rovina in cambio di sporchi interessi personali.
Avatar utente
albatros
Connesso: Sì
Messaggi: 885
Iscritto il: 25 ott 2020, 19:37
Località: Roma
Ha Assegnato: 575 Mi Piace
Ha Ricevuto: 445 Mi Piace

Re: Il perdono...

Messaggio da leggere da albatros »

Secondo me la persona veramente saggia non conosce il significato del termine "perdono". Perché ogni cosa che ci accade è inserita nell'ordine naturale delle cose. Se ci accade è perché in qualche modo serve che ci accada, per imparare ed evolvere. Il caso non esiste, e se qualcuno ci fa del male non è cosa che accada a caso.


Ci saranno sempre degli Eschimesi pronti a dettar norme su come devono comportarsi gli abitanti del Congo durante la calura.
Avatar utente
Ovidio
Connesso: No
Messaggi: 2424
Iscritto il: 25 set 2020, 17:08
Ha Assegnato: 215 Mi Piace
Ha Ricevuto: 503 Mi Piace

Re: Il perdono...

Messaggio da leggere da Ovidio »

albatros ha scritto: 28 nov 2020, 23:56 Secondo me la persona veramente saggia non conosce il significato del termine "perdono". Perché ogni cosa che ci accade è inserita nell'ordine naturale delle cose. Se ci accade è perché in qualche modo serve che ci accada, per imparare ed evolvere. Il caso non esiste, e se qualcuno ci fa del male non è cosa che accada a caso.
Sono anch'io dell'idea che siamo al mondo per imparare ... o meglio ... per migliorare. E quale migliore scuola di quella che si affronta nelle avversità?


Tenere sempre a mente la „regola d‘oro“
Rispondi