Facciamo il punto sul Coronavirus?

Forum di discussione sulla politica italiana, i partiti e le istituzioni.
Avatar utente
Valerio
Messaggi: 2412
Iscritto il: 8 giu 2019, 20:31
Località: Messina
Has thanked: 457 times
Ti Piace: 311 times

Facciamo il punto sul Coronavirus?

Messaggio da leggere da Valerio »

In questo Paese di oche starnazzanti, ed a questa definizione non sfuggono ne' i politici, ne' i media, ne' i cittadini (questi ultimi, però, abbastanza incolpevoli) è giunto il momento di esprimere alcuni fatti salienti di questa epidemia che si è rivelata meno reale delle nostre paure, ma superiore alla nostra capacità di intervento e di reazione controllata.

Questo è, a mio modesto parere il dato più grave.

Ad una improvvisa pestilenza si reagisce con due direttrici fondamentali. Con la forza della disperazione, riempiendo le Chiese di fedeli che implorano la pietà del Creatore, o con la forza della Ragione, che senza rinnegare la superiorità della Divinità, affronta l'emergenza rivolgendosi alla Scienza.

E la Scienza si esprime con i numeri dell'indagine e le conclusioni dalle quali scaturisce una risposta tecnica.

Il Coronavirus, lo abbiamo conosciuto in base alle notizie provenienti dalla Cina. Questa nazione ha reagito con una compostezza ed una efficacia superiori alle nostre, anche se all'inizio piccoli personaggi politici hanno fatto errori grossolani. Più o meno come i nostri.

Oggi sono tutti bravi a dire "io lo sapevo". Cosa sapevate, imbecilli? Nessuno ne sapeva niente!

E questo è normale quando si presenta un attacco virale di tipo sconosciuto. Ma sarebbe stato normale affrontare l'emergenza con protocolli che dovevano essere già consolidati!

Voi direte, ma se era tutto sconosciuto? Vero, ma la Cina aveva già aperto la strada, e noi dovevamo tenerne conto.

Inutile parlare di tagli alla Sanità ed alla Ricerca, come ho fatto anch'io. Il dato italiano, in questo senso è acclarato.

Ma dovevamo seguire le linee d'azione che ha seguito la Cina, senza stupide preoccupazioni politiche. Sappiamo, anche i più ignoranti, che un qualunque agente patogeno fa tanti più danni quanto maggiore è la sua diffusione. E questo a prescindere dalla sua reale pericolosità. Non sapevamo quanto fosse letale perché la Cina aveva diffuso solo i numeri dei morti, e non i loro quadri clinici.

Era questo l'importantissimo dato mancante che dovevamo ricercare.

Invece abbiamo affidato i primi contagiati all'unico vero istituto scientifico (Spallanzani) in grado di attaccare con la massima efficacia il virus. È andata bene, hanno salvato due pazienti in condizioni critiche. Ma con una maggiore diffusione dei contagi abbiamo cominciato ad assistere ad un aumento statistico della letalità del virus.

In questa occasione (zona rossa lombarda) hanno cominciato ad arrivare i primi numeri. La ricerca scientifica è fatta di numeri, ma bisogna saperli leggere.

Ed i numeri, già dopo 3 giorni, avevano cominciato a dirci chi erano le possibili vittime. Persone sopra i 70 anni con pregresse patologie polmonari. Ancora oggi la risposta non è cambiata. Ma ha vinto il panico, colpa di politici ignoranti che non hanno dato ascolto ai virologi e, soprattutto, non avevano la più pallida informazione sulle cinture sanitarie.

E su questo argomento ne abbiamo viste di tutti i colori, proprio nella zona rossa, con posti di blocco colapasta, agenti impreparati e senza dotazioni di sicurezza individuale.

Queste carenze non avrebbero mai dovuto verificarsi, in un Paese pronto ad affrontare attacchi di agenti patogeni sconosciuti.
Sovranità al Cittadino.
Non abbiamo un pianeta B

Avatar utente
Valerio
Messaggi: 2412
Iscritto il: 8 giu 2019, 20:31
Località: Messina
Has thanked: 457 times
Ti Piace: 311 times

Re: Facciamo il punto sul Coronavirus?

Messaggio da leggere da Valerio »

Ed oggi un comunicato da parte dei virologi dell'Ospedale Sacco di Milano, conferma quello che mi ero azzardato a dire con le mie scarse competenze.

E la migliore conferma viene dalla conclusione che è stata espressa in merito al fatto che il Coronavirus sta mutando, apparentemente, in una imprevedibile direzione, da parassita a simbionte.

Chissà che non resti per sempre dentro di noi, come l'Herpesvirus umano 3.

Non ne sono certo, ma mi pare che i virus che vengono studiati per trasmettere modifiche del genoma, siano proprio RNAVirus.
Sovranità al Cittadino.
Non abbiamo un pianeta B

Avatar utente
Alfa
Messaggi: 2359
Iscritto il: 8 giu 2019, 16:35
Has thanked: 189 times
Ti Piace: 472 times

Re: Facciamo il punto sul Coronavirus?

Messaggio da leggere da Alfa »

Preparali la stanza. :grin:
Colpire un "poltronaro" per educarne 100.

Avatar utente
Valerio
Messaggi: 2412
Iscritto il: 8 giu 2019, 20:31
Località: Messina
Has thanked: 457 times
Ti Piace: 311 times

Re: Facciamo il punto sul Coronavirus?

Messaggio da leggere da Valerio »

Mi ci vedrei bene come Venom. Per prima cosa, appena il mio simbionte manifestasse un certo appetito andrei a trovare Zingaretti. E, subito dopo, Mattarella.

Beer4
Sovranità al Cittadino.
Non abbiamo un pianeta B

Avatar utente
Valerio
Messaggi: 2412
Iscritto il: 8 giu 2019, 20:31
Località: Messina
Has thanked: 457 times
Ti Piace: 311 times

Re: Facciamo il punto sul Coronavirus?

Messaggio da leggere da Valerio »

Brutte notizie. Nonostante il silenzio stampa e la paura di distribuire bollettini, filtra qualche dato sull'emergenza.

I decessi aumentano, anche se vengono forniti come dati aggregati per risultare incomprensibili.

La linea che rappresentava i decessi comincia ad avere una lieve curvatura verso l'alto. A cosa è dovuta? Non è dato saperlo, mancano informazioni, e ci dobbiamo accontentare. Questo silenzio mi fa paura, anche perché il "presunto" paziente zero, che per politici, giornalisti ed ignoranti vari viene dato come paziente uno, è ancora in terapia intensiva.
Ed avendo allentato le misure sanitarie per becera politica, i contagi salgono, e spuntano anche i secondi contagi.

Ora pensano di riaprire le scuole, come se l'emergenza fosse finita. E mancano sempre i dispositivi individuali di sicurezza, non solo per tutti gli italiani, ma anche solo per il personale medico. E così anche medici ed infermieri vengono contagiati e si assottiglia la scarna pattuglia degli operatori. Però due giorni fa, con grande enfasi, avevano detto di avere in arrivo un milione e mezzo di mascherine! E le tute? E i respiratori? E i dispositivi di disinfezione ambientale?

Non pervenuti.

E le aree di quarantena? Non ci sono mai state, quindi la quarantena si fa "volontariamente" a casa propria. Ma hanno il senso del ridicolo questi signori?
Sovranità al Cittadino.
Non abbiamo un pianeta B

Avatar utente
Valerio
Messaggi: 2412
Iscritto il: 8 giu 2019, 20:31
Località: Messina
Has thanked: 457 times
Ti Piace: 311 times

Re: Facciamo il punto sul Coronavirus?

Messaggio da leggere da Valerio »

Oggi il dott. Burioni conferma: la principale arma per fermare il Coronavirus è l'isolamento.

Che in termini concreti e tecnici viene chiamato Cintura Sanitaria.

Ed è proprio l'errore principale che ha fatto il Governo dei Tacchini. Con le loro stupide ideologie antirazziste, antidiscriminazione, polliticalli corrette hanno detto che no, non si poteva violare i diritti di ognuno ad avere libertà di movimento, che non si poteva venire sequestrati, soprattutto se si era di etnia cinese.

Ma una volta individuata la provenienza del virus, andavano subito adottate le misure di contenimento. Quelle misure che avrebbero dovuto essere codificate in un protocollo medico già pronto come prima risposta al bio hazard, a prescindere dal contesto specifico.

Ma quale protocollo aveva la Protezione Civile? Nessuno, evidentemente, visto che si sono mossi alla rinfusa, pur avendo sotto gli occhi le misure che il governo cinese metteva in atto già da più di un mese.

Un governo sano di mente (e non di tacchini) avrebbe dovuto capire che la rapida diffusione del RNAVirus in Cina, avrebbe coinvolto il mondo in pochi giorni. Eppure hanno avuto due mesi di totale inazione, presi dalle loro piccole beghe di politica abusiva, per restare al potere. E fanculo agli italiani!

Ancora oggi discutono se giocare a stadi chiusi, o allargare la zona rossa alla bergamasca. Quando invece dovevano subito mandare l'esercito e chiudere tutta la bergamasca con una cintura sanitaria. Distinta dalle precedenti, visto che il concetto base è la separazione, non la congiunzione.

E, naturalmente, quando isoli una zona, devi provvedere a tutti i rifornimenti ed a tutte le cure mediche, ricoveri e strutture di quarantena.

Mi chiedo: ma il Ministero della Sanità, a forza di tagli, è rimasto al livello elementare di competenze?

Contagiati 2.502. Decessi 79.
Sovranità al Cittadino.
Non abbiamo un pianeta B

Avatar utente
Gasiot
Messaggi: 1022
Iscritto il: 8 giu 2019, 22:01
Has thanked: 97 times
Ti Piace: 120 times

Re: Facciamo il punto sul Coronavirus?

Messaggio da leggere da Gasiot »

https://www.italiaoggi.it/news/ricolfi- ... si-2429444
l'opinione di uno serio nel ragionare
aggiungo una notizia minore che leggo sui giornali locali , la regione piemonte ha chiuso ai pazienti generici un ospedale intero (tortona)per dedicarlo esclusivamente a ricoverati con il problema virus
tutti i ricoverati presenti sono stati trasferiti in strutture vicine ...non sono aggiornato sulla situazione generale ma mi sembra una mossa adeguata
“Se un uomo è uno stupido, non lo emancipi dalla sua stupidità col mandarlo all'università. Semplicemente lo trasformi in uno stupido addestrato, dieci volte più pericoloso.”
DESMOND BAGLEY

Avatar utente
Valerio
Messaggi: 2412
Iscritto il: 8 giu 2019, 20:31
Località: Messina
Has thanked: 457 times
Ti Piace: 311 times

Re: Facciamo il punto sul Coronavirus?

Messaggio da leggere da Valerio »

06/03/2020

Contagiati 3916.  Deceduti 197.

Da diversi giorni ho un pensiero che mi assilla. Come vengono trattati i soggetti positivi al Coronavirus?

Sento che alcuni vengono posti in isolamento ed altri in terapia intensiva. Questi ultimi, sicuramente, verranno ventilati.

Ma il virus distrugge gli alveoli, e questo è un fatto irreversibile. Alcuni regrediscono spontaneamente, e gli altri, evidentemente muoiono.

Ma non ho sentito parlare da nessuno di quali terapie vengano adottate, cioè di quali antivirali vengano somministrati.

Solo nei primi due coniugi allo Spallanzani si parlò di cocktail di antivirali (AIDS + SARS), poi non ho più sentito parlare di ricerche di nuovi antivirali. Di vaccini inutile parlare, non prima di 2 o 3 anni, forse, e data la facile mutabilità, forse non se ne parlerà mai.

Qualcuno ha sentito parlare di antivirali o di sieri umani?

Perché c'è una eccessiva distanza (85%) fra la somma di guariti e deceduti rispetto al numero dei contagiati! Al solito, I conti di Conte, non tornano!
Sovranità al Cittadino.
Non abbiamo un pianeta B

Avatar utente
Valerio
Messaggi: 2412
Iscritto il: 8 giu 2019, 20:31
Località: Messina
Has thanked: 457 times
Ti Piace: 311 times

Re: Facciamo il punto sul Coronavirus?

Messaggio da leggere da Valerio »

Bisogna ripensare alla strategia da usare per questa pandemia cosí particolare.

Dal momento che sembra, dalle notizie che ci elargiscono (sperando che siano vere), che le vittime sono nel range 62 - 86 anni, forse non è utile bloccare tutti (scuole, esercizi, fabbriche).

Forse bisognerebbe mettere in sicurezza solo gli anziani da 60 anni in su. Isolarli, tenerli in osservazione e, ai primi sintomi, metterli subito in terapia antivirale o persino intensiva.


Una cosa che i massimi esperti avranno sicuramente notato è il numero contenuto di contagiati, ma per sapere qualcosa bisognerebbe avere accesso a tutte le informazioni. E dati i tipi che ci governano, non è detto che ai medici vengano date tutte le necessarie informazioni, come non vengono neppure date le dotazioni individuali di sicurezza.

Ed è sconcertante vedere quanti operatori sanitari vengano contagiati. Anche se dai filmati si vede chiaramente che indossano solo camici, guanti e mascherine chirurgiche (assolutamente inadatte).
Sovranità al Cittadino.
Non abbiamo un pianeta B

Avatar utente
heyoka
Messaggi: 2495
Iscritto il: 10 giu 2019, 11:41
Has thanked: 513 times
Ti Piace: 218 times

Re: Facciamo il punto sul Coronavirus?

Messaggio da leggere da heyoka »

I saggi nativi americani gli over 60enni li lasciavano andare per il loro destino.
Quello che avevano da capire della vita se lo avevano capito non serviva togliere risorse vitali alle generazioni più giovani.
Se non lo avevano capito non serviva togliere risorse vitalu ai più giovani in quanto non potevano capire negli ultimi 20 30 anni quello che non hanno saputo capire nei primi 60 anni.
Non è come nasci, ma come muori, che rivela a quale popolo appartieni.
(Alce Nero)

Rispondi