Nuovo argomento ??...nuove distanze dai cinorientalafricani , ma a quando ?? , amare il nostro e consumarlo.............

Forum di discussione sulla politica italiana, i partiti e le istituzioni.
Avatar utente
Pincopallino
Consigliere
Connesso: No
Messaggi: 270
Iscritto il: 9 lug 2021, 23:23
Ha Ricevuto: 62 Mi Piace

Nuovo argomento ??...nuove distanze dai cinorientalafricani , ma a quando ?? , amare il nostro e consumarlo.............

Messaggio da leggere da Pincopallino »

Ma purtroppo di buono ??...niente di niente...si parla di tutto ma mai di queste nuove dipendeze...quelle cinorientalafricane , l'indipendenza e' la liberta' primaria condizione di un paese e dei suoi...cittadini .

Europei reagite...basta commentare dell'Afghanistan e degli afghani...che facciano i "cassi" loro...ma non certo arrivando in Europa...che se ne stiano nei loro paesi , mai e poi mai il loro futuro dovra' essere nei...nostri , gia' oltre 50milioni di loro in Europa...ma cio' non ci fa capire proprio un "casso" ??...

Ma questo presente non vi indegna ??..."casso" ma quando finalmente faremo i "cassi" nostri ??...gli inglesi ??...dimenticarli...gli americani ??...anche , pensiamo al nostro , difendendolo consumando il "MADE IN EUROPA"...

Basta al cinorientale , sia come prodotto che come umanita'...

.


Avatar utente
Vento
Deputato
Connesso: Sì
Messaggi: 962
Iscritto il: 8 giu 2019, 23:48
Ha Assegnato: 290 Mi Piace
Ha Ricevuto: 345 Mi Piace

Re: Nuovo argomento ??...nuove distanze dai cinorientalafricani , ma a quando ?? , amare il nostro e consumarlo.........

Messaggio da leggere da Vento »

Condivido abbastanza quello che dici. Forse sarebbe il momento anche di prendere le distanze dalla lingua inglese, lingua ufficiale della UE, dove però nessuno la parla come lingua madre, nemmeno gli irlandesi, che hanno il celta. Quindi l'Europa parla solo inglese, che non è la lingua di alcuni dei suoi paesi. Paradossale. Invece a Bruxell, dove l'inglese è la lingua dei burocrati, quindi la loro lingua, vorrebbero addirittura fare dell'inglese l'unica lingua europea. Assassini!


Amen and Awoman :lol:
Avatar utente
Pincopallino
Consigliere
Connesso: No
Messaggi: 270
Iscritto il: 9 lug 2021, 23:23
Ha Ricevuto: 62 Mi Piace

Re: Nuovo argomento ??...nuove distanze dai cinorientalafricani , ma a quando ?? , amare il nostro e consumarlo.........

Messaggio da leggere da Pincopallino »

Complimenti Vento !! , e' il mio abituale commento familiare...una vergogna ed una sottomissione che ci rende indegni d'essere Europei .

E non continuo oltre , ma vedi Vento questi Europei contemporanei pare siamo , prima e poi , alterati dai cinesi , e cio' tramite incontrollabili contatti con le varie provenienze dei cinesi...aria compresa...vedi il "virus" ormai mondialmente invasivo , ma da nessuno riconoscendone le...proveninze e l'autoria...quelle dei cinesi , i giapponesi tacciono...semplicemente per...convenienze , la Cina si sta preparando a dominare l'intero pianeta Terra...percio' noi dovremmo invocare le indipendenze...Continentali...con mari , terre e cieli inviolabili...ma "cacchio" e' cosi' difficile da capire ??...ed e' semplicissimo , con la pratica di...MOGLI E BUOI DEI PAESI...TUOI .

E tutto si risolverebbe...gli americani ??...gli australiani ??...i canadesi ??...etcc...a ogni Continente i "cassi"...suoi , noi europei , o originari europei al 100% !! , prima avviene e meglio sarebbe per il nostro futuro...quello degli atri ??...ma chi se ne frega...noi pensiamo a noi...

.


Avatar utente
Vento
Deputato
Connesso: Sì
Messaggi: 962
Iscritto il: 8 giu 2019, 23:48
Ha Assegnato: 290 Mi Piace
Ha Ricevuto: 345 Mi Piace

Re: Nuovo argomento ??...nuove distanze dai cinorientalafricani , ma a quando ?? , amare il nostro e consumarlo.........

Messaggio da leggere da Vento »

Credo che gli europei non esistano o non esistano più o forse addirittura non siano mai esistiti. L'Europa è come un cul de sac, dove popoli di varie provenienze si sono intasati. Vedo una certa consistenza nei popoli germanici e slavi, che potrebbero convergere e integrarsi in una dimensione euroasiatica e penso sia la tendenza della Germania della Merkel, specie ora che gli anglosassoni sembrano ritrarsi. Restano le frattaglie latine e celte, che forse saranno travolte dai semiti.


Amen and Awoman :lol:
Avatar utente
Pincopallino
Consigliere
Connesso: No
Messaggi: 270
Iscritto il: 9 lug 2021, 23:23
Ha Ricevuto: 62 Mi Piace

Re: Nuovo argomento ??...nuove distanze dai cinorientalafricani , ma a quando ?? , amare il nostro e consumarlo.........

Messaggio da leggere da Pincopallino »

Eppure , provare per credere...ma dimmi tu che relazioni abbiamo coi concittadini...cinorientali ??...con gli afroasiatici ??...buongiorno e buenasera...e poi ??...insomma la natura ci ha fatti...diversi ?? , e allora diversamente dobbiamo esitere e dove vivere .

Altrimenti saremo sopraffatti...almeno noi europei dovremme imparare a difenderci nella nostra Europa , i tempi sono cambiati...prima si compiono metodologie diverse dal passato e meglio sara' per il nostro presente/futuro...

Difendiamoci disperdendo i nostri...NEMICI...obbligandoli a rinunciare ad un futuro che a loro no appartiene , dimentichiamoci degli inglesi...ma per Dio !! , ma cosa si aspetta a difenderci da queste ormai consistenti...INVASIONI ??...via !!...via !!...che ci lascino e organizziamoci per meno aver bisogno degli altri...

Europei...collaborate ed amatevi tra di voi...basta cinorientali e afroasiatici...sudamericani compresi .

A voi che rimarrete ??...buona fortuna e senza sangue difendetevi e difendete le nostre/vostre terre...L'EUROPA .

.


Avatar utente
Leno Lazzari
Senatore
Connesso: Sì
Messaggi: 3352
Iscritto il: 10 giu 2019, 21:36
LocalitĂ : Fiano Romano (RM)
Ha Assegnato: 2424 Mi Piace
Ha Ricevuto: 787 Mi Piace

Re: Nuovo argomento ??...nuove distanze dai cinorientalafricani , ma a quando ?? , amare il nostro e consumarlo.........

Messaggio da leggere da Leno Lazzari »

Vento ha scritto: ↑15 set 2021, 23:23 Credo che gli europei non esistano o non esistano più o forse addirittura non siano mai esistiti. L'Europa è come un cul de sac, dove popoli di varie provenienze si sono intasati. Vedo una certa consistenza nei popoli germanici e slavi, che potrebbero convergere e integrarsi in una dimensione euroasiatica e penso sia la tendenza della Germania della Merkel, specie ora che gli anglosassoni sembrano ritrarsi. Restano le frattaglie latine e celte, che forse saranno travolte dai semiti.
Non Ă© per contraddirti a tutti i costi, ma poi da una parte hai ragioen caro Vento . Insomma, ormai viaggio pochissimo (le vacanze) ma prima di andare in pensione per lavoro sono sempre stato a contatto giornalmente con stranieri . In merito agli europei, specialmente quelli che vengono da noi per turismo, dico che senz'altro amano il nostro paese, popolazione compresa .

Al contrario hai ragione da vendere sull'Europa politica che Ă© obbiettivamente un insieme di individualismi e poco altro . Tanto Ă© inutile questa "bella" incompiuta che l'Africa, che geopoliticamente parlando poteva e avrebbe dovuta essere "cosa nostra", importantissimo partner commerciale Ă© invece diventata una colonia cinese a tutti gli effetti senza che la UE abbia mai avuto voce in capitolo .

......tanto Ă© vero che dell'Africa subiamo anche l'emigrazione indiscriminata, spacciatori e quant'altri compresi .


La politica è l’arte d’impedire agli avversari di fare la loro

.........ma andare oltre no ?
Avatar utente
Vento
Deputato
Connesso: Sì
Messaggi: 962
Iscritto il: 8 giu 2019, 23:48
Ha Assegnato: 290 Mi Piace
Ha Ricevuto: 345 Mi Piace

Re: Nuovo argomento ??...nuove distanze dai cinorientalafricani , ma a quando ?? , amare il nostro e consumarlo.........

Messaggio da leggere da Vento »

Leno Lazzari ha scritto: ↑16 set 2021, 5:57
Vento ha scritto: ↑15 set 2021, 23:23 Credo che gli europei non esistano o non esistano più o forse addirittura non siano mai esistiti. L'Europa è come un cul de sac, dove popoli di varie provenienze si sono intasati. Vedo una certa consistenza nei popoli germanici e slavi, che potrebbero convergere e integrarsi in una dimensione euroasiatica e penso sia la tendenza della Germania della Merkel, specie ora che gli anglosassoni sembrano ritrarsi. Restano le frattaglie latine e celte, che forse saranno travolte dai semiti.
Non Ă© per contraddirti a tutti i costi, ma poi da una parte hai ragioen caro Vento . Insomma, ormai viaggio pochissimo (le vacanze) ma prima di andare in pensione per lavoro sono sempre stato a contatto giornalmente con stranieri . In merito agli europei, specialmente quelli che vengono da noi per turismo, dico che senz'altro amano il nostro paese, popolazione compresa .

Al contrario hai ragione da vendere sull'Europa politica che Ă© obbiettivamente un insieme di individualismi e poco altro . Tanto Ă© inutile questa "bella" incompiuta che l'Africa, che geopoliticamente parlando poteva e avrebbe dovuta essere "cosa nostra", importantissimo partner commerciale Ă© invece diventata una colonia cinese a tutti gli effetti senza che la UE abbia mai avuto voce in capitolo .

......tanto Ă© vero che dell'Africa subiamo anche l'emigrazione indiscriminata, spacciatori e quant'altri compresi .
Le identità, profonde, restano sempre le stesse e ruotano soprattutto intorno alle lingue ed è a quelle che sto pensando. I germani sono energetici e culturalmente omogenei, dalla Scandinavia al Tirolo, nonostante le batoste subite. Gli slavi anche, abbastanza, divisi solo da ambizioni di primato concorrenti tra Polonia e Russia. Le frattaglie latine e celte hanno più difficoltà a coagularsi in qualcosa di significativo e restano in balia degli altri, che oggi possono essere anche extraeuropei, quindi i semiti, ebrei ed arabi. Queste sono le entità in campo, al di là degli stati, secondo me. Sono convinto che germani e slavi abbiano interesse ad unirsi in qualche modo, per fronteggiare la Cina e l'Islam in Eurasia, mentre la anglosfera se ne sta andando nei mari abbandonando l’Europa.


Amen and Awoman :lol:
Avatar utente
Leno Lazzari
Senatore
Connesso: Sì
Messaggi: 3352
Iscritto il: 10 giu 2019, 21:36
LocalitĂ : Fiano Romano (RM)
Ha Assegnato: 2424 Mi Piace
Ha Ricevuto: 787 Mi Piace

Re: Nuovo argomento ??...nuove distanze dai cinorientalafricani , ma a quando ?? , amare il nostro e consumarlo.........

Messaggio da leggere da Leno Lazzari »

Vento ha scritto: ↑16 set 2021, 11:45
Leno Lazzari ha scritto: ↑16 set 2021, 5:57
Vento ha scritto: ↑15 set 2021, 23:23 Credo che gli europei non esistano o non esistano più o forse addirittura non siano mai esistiti. L'Europa è come un cul de sac, dove popoli di varie provenienze si sono intasati. Vedo una certa consistenza nei popoli germanici e slavi, che potrebbero convergere e integrarsi in una dimensione euroasiatica e penso sia la tendenza della Germania della Merkel, specie ora che gli anglosassoni sembrano ritrarsi. Restano le frattaglie latine e celte, che forse saranno travolte dai semiti.
Non Ă© per contraddirti a tutti i costi, ma poi da una parte hai ragioen caro Vento . Insomma, ormai viaggio pochissimo (le vacanze) ma prima di andare in pensione per lavoro sono sempre stato a contatto giornalmente con stranieri . In merito agli europei, specialmente quelli che vengono da noi per turismo, dico che senz'altro amano il nostro paese, popolazione compresa .

Al contrario hai ragione da vendere sull'Europa politica che Ă© obbiettivamente un insieme di individualismi e poco altro . Tanto Ă© inutile questa "bella" incompiuta che l'Africa, che geopoliticamente parlando poteva e avrebbe dovuta essere "cosa nostra", importantissimo partner commerciale Ă© invece diventata una colonia cinese a tutti gli effetti senza che la UE abbia mai avuto voce in capitolo .

......tanto Ă© vero che dell'Africa subiamo anche l'emigrazione indiscriminata, spacciatori e quant'altri compresi .
Le identità, profonde, restano sempre le stesse e ruotano soprattutto intorno alle lingue ed è a quelle che sto pensando. I germani sono energetici e culturalmente omogenei, dalla Scandinavia al Tirolo, nonostante le batoste subite. Gli slavi anche, abbastanza, divisi solo da ambizioni di primato concorrenti tra Polonia e Russia. Le frattaglie latine e celte hanno più difficoltà a coagularsi in qualcosa di significativo e restano in balia degli altri, che oggi possono essere anche extraeuropei, quindi i semiti, ebrei ed arabi. Queste sono le entità in campo, al di là degli stati, secondo me. Sono convinto che germani e slavi abbiano interesse ad unirsi in qualche modo, per fronteggiare la Cina e l'Islam in Eurasia, mentre la anglosfera se ne sta andando nei mari abbandonando l’Europa.
Le diversitĂ  tra i popoli dell'Europa sono di fatto e da sempre la ricchezza comune .

E secondo me la UE sta lavorando, comunque poco, e male quando, come vorrebbero alcuni, si persegue l'omologazione dei popoli come mi pare si stia cercando di arrivare . Le differenze culturali DEVONO rimanere, ma nel contesto di una realtĂ  europea . Come dimostra, ed Ă© soltanto uno degli esempi che si possono fare, il problema dell'immigrazione, l'Europa NON HA una politica comune .

Gli USA, l'Inghilterra e il Canada, per primeggiare, arrivano persino a "rubarci i cervelli" .

E a proposito di cervelli italiani in fuga mi pare di aver già scritto che ci sono 18 19 ragazzi e ragazze italiani tra mio nipote e figli/e di amici che si sono sistemati (perchè COSTRETTI !) all'estero, alcuni anche alla grandissima !


La politica è l’arte d’impedire agli avversari di fare la loro

.........ma andare oltre no ?
Avatar utente
Vento
Deputato
Connesso: Sì
Messaggi: 962
Iscritto il: 8 giu 2019, 23:48
Ha Assegnato: 290 Mi Piace
Ha Ricevuto: 345 Mi Piace

Re: Nuovo argomento ??...nuove distanze dai cinorientalafricani , ma a quando ?? , amare il nostro e consumarlo.........

Messaggio da leggere da Vento »

Leno Lazzari ha scritto: ↑16 set 2021, 13:40
Vento ha scritto: ↑16 set 2021, 11:45
Leno Lazzari ha scritto: ↑16 set 2021, 5:57

Non Ă© per contraddirti a tutti i costi, ma poi da una parte hai ragioen caro Vento . Insomma, ormai viaggio pochissimo (le vacanze) ma prima di andare in pensione per lavoro sono sempre stato a contatto giornalmente con stranieri . In merito agli europei, specialmente quelli che vengono da noi per turismo, dico che senz'altro amano il nostro paese, popolazione compresa .

Al contrario hai ragione da vendere sull'Europa politica che Ă© obbiettivamente un insieme di individualismi e poco altro . Tanto Ă© inutile questa "bella" incompiuta che l'Africa, che geopoliticamente parlando poteva e avrebbe dovuta essere "cosa nostra", importantissimo partner commerciale Ă© invece diventata una colonia cinese a tutti gli effetti senza che la UE abbia mai avuto voce in capitolo .

......tanto Ă© vero che dell'Africa subiamo anche l'emigrazione indiscriminata, spacciatori e quant'altri compresi .
Le identità, profonde, restano sempre le stesse e ruotano soprattutto intorno alle lingue ed è a quelle che sto pensando. I germani sono energetici e culturalmente omogenei, dalla Scandinavia al Tirolo, nonostante le batoste subite. Gli slavi anche, abbastanza, divisi solo da ambizioni di primato concorrenti tra Polonia e Russia. Le frattaglie latine e celte hanno più difficoltà a coagularsi in qualcosa di significativo e restano in balia degli altri, che oggi possono essere anche extraeuropei, quindi i semiti, ebrei ed arabi. Queste sono le entità in campo, al di là degli stati, secondo me. Sono convinto che germani e slavi abbiano interesse ad unirsi in qualche modo, per fronteggiare la Cina e l'Islam in Eurasia, mentre la anglosfera se ne sta andando nei mari abbandonando l’Europa.
Le diversitĂ  tra i popoli dell'Europa sono di fatto e da sempre la ricchezza comune .

E secondo me la UE sta lavorando, comunque poco, e male quando, come vorrebbero alcuni, si persegue l'omologazione dei popoli come mi pare si stia cercando di arrivare . Le differenze culturali DEVONO rimanere, ma nel contesto di una realtĂ  europea . Come dimostra, ed Ă© soltanto uno degli esempi che si possono fare, il problema dell'immigrazione, l'Europa NON HA una politica comune .

Gli USA, l'Inghilterra e il Canada, per primeggiare, arrivano persino a "rubarci i cervelli" .

E a proposito di cervelli italiani in fuga mi pare di aver già scritto che ci sono 18 19 ragazzi e ragazze italiani tra mio nipote e figli/e di amici che si sono sistemati (perchè COSTRETTI !) all'estero, alcuni anche alla grandissima !
USA, Inghilterra e Canada (e Australia e Nuova Zelanda) sono UN POPOLO, gli anglosassoni. Gli USA forse non per molto, ma per ora lo sono. Le nuove civiltà, regni, stati, nascono dall'iniziativa di popoli, non dalle chiacchiere e dalla retorica degli intellettuali di Bruxell. Queste sono le cose, concrete e profonde, da guardare per capire la storia, passata, presente e futura, perché sono queste le forze nascoste che guidano anche i politici, a loro insaputa.


Amen and Awoman :lol:
Rispondi